26-02-2019

International Master in European Studies : una storia di successo

Con la fine di gennaio 2019 é terminata con successo anche la quinta edizione dell’IMES Evening&Weekend Programme; del resto, il tempo passa più velocemente quando ti metti in gioco e affronti nuove sfide! E noi dell’IMES board amiamo le nuove avventure – infatti siamo già proiettati verso la 29° edizione del Day Programme, che comincerà alla fine di aprile 2019. Questo mese, tuttavia, vorremmo condividere con voi una storia di successo, quella di Vito Emanuele Cambria, partecipante della 23° edizione dell’IMES Day Programme, tenutasi nel 2016. Dopo il corso Vito é diventato un project manager di successo, e la sua proposta di progetto é stata recentemente approvata. La tentazione di farci raccontare la sua vittoria personale e professionale é stata molto forte, e lo abbiamo intervistato per saperne di più.

 

1) Breve introduzione: qual é il tuo background, quali sono stati i fattori che ti hanno

spinto a partecipare al programma IMES a Bruxelles?

 

Sono un biologo italiano che si confronta quotidianamente con ecosistemi in pericolo e con la scomparsa dei loro abitanti – piante, animali e funghi che costituiscono ancora una meravigliosa eredità naturalistica per l’Europa. Per continuare a salvaguardare questa immensa diversità biologica e paesaggistica sono necessarie delle azioni concrete. Dopo anni passati a studiare botanica, ecologia e biologia della conservazione, ho sentito il bisogno di spostarmi dalla teoria alla pratica, e i programmi di finanziamento dell’Unione Europea erano la risposta alla mia ricerca. In passato avevo già avuto l’opportunità di familiarizzare con progetti europei, ma solo dopo aver partecipato all’IMES programme ho cominciato a capire veramente come funzionano! Innanzitutto, durante il corso è possibile ottenere un quadro complessivo sul funzionamento dell’UE – il che ti rende anche un cittadino europeo migliore, un aspetto in più da non sottovalutare. In secondo luogo, si può contare su insegnanti con una notevole esperienza in valutazione ed implementazione di progetti europei che ti guidano passo passo all’acquisizione di solide competenze nei più importanti progetti europei (LIFE, H2020, INTERREG, COSME, ecc.) e

nelle tecniche e strumenti di project management.

 

2) Cos’è successo subito dopo la fine dell’IMES programme? Cos’è cambiato e come hai messo in pratica quello che hai imparato in classe?

 

Io e i miei colleghi abbiamo lottato per più di tre anni per trovare finanziamenti per un progetto che mirava a fermare il declino ecologico del bosco di Palo Laziale (a 40 km a ovest di Roma), uno degli ultimi spazi boschivi della costa del centro Italia; tuttavia, per tre volte la nostra proposta é stata rifiutata. Invece dopo aver partecipato a questo corso ed essermi guadagnato il certificato nel luglio del 2016, la proposta del progetto ha passato le selezioni come primo classificato del progetto LIFE! É stata la giusta soddisfazione dopo tanto lavoro e settimane passate in classe. Il programma mi ha sicuramente aiutato ad acquisire degli strumenti e un metodo; ho anche ottenuto dei consigli molto utili che hanno elevato il mio background scientifico con delle capacità di project designing di alto livello.

 

3) Potresti descrivere il progetto che é stato premiato? Qual é il tuo ruolo nel consorzio?

 

Il progetto LIFE PRIMED “restoration, management and valorisation of PRIority habitats of MEDiterranean coastal areas” (LIFE17 NAT /GR/ 000511) mira al miglioramento dello stato di conservazione dell’habitat e delle specie che vivono nelle aree protette del bosco di Palo Laziale e del delta del Nestos, entrambi siti di Natura 2000 che si trovano rispettivamente in Italia e in Grecia. Il progetto ha come obiettivo lo sviluppo e lo scale-up di soluzioni innovative di ingegneria ambientale, e promuove sia il coinvolgimento della comunità locale che il turismo naturalistico. Io sono il project manager, un ruolo di grande responsabilità che però mi rende anche orgoglioso. Una cosa é certa, le settimane a Bruxelles mi sono servite per acquisire quelle capacità di management necessarie ma difficilmente reperibili in altri posti.

 

4) Complessivamente, come pensi che l’IMES programme ti abbia aiutato a fare questo salto di qualità nella tua carriera? Quali sono le capacità acquisite che sono state determinanti nella scrittura di un progetto valido?

 

Ho imparato a procedere con ordine nella strutturazione di un’idea in un quadro coerente. Prima non avevo mai sentito parlare di alberi dei problemi e degli obiettivi, o di logical framework; ora invece sono come dei ‘vecchi amici’, una parte fondamentale della mia routine lavorativa. In più, ho familiarizzato con il linguaggio: strategia a lungo termine, sostenibilità e replicabilità fanno ormai parte del mio vocabolario!

 

5) Raccomanderesti questo corso a coloro che stanno pensando di iscriversi? Perché?

 

Posso di sicuro raccomandare l’IMES programme, gli organizzatori di questo corso sono tra i migliori professionisti che ho mai incontrato nella mia vita. Il programma é ben strutturato, il carico di lavoro é gestibile e in linea con il corso delle lezioni; le classi di solito sono multiculturali e con persone di varie età. Se volete capire come funziona la macchina dell’Unione Europea, in primis é necessario entrare in contatto con la bolla di Bruxelles, respirare le policy e i programmi dell’UE, camminare con i propri piedi negli edifici delle istituzioni europee. Avete due possibilità: farlo da soli o, come ho fatto io, affidarvi a uno dei migliori Ciceroni d’Europa. Dopo tutto questo, sono abbastanza sicuro che abbiate già fatto la vostra scelta.

VITO EMANUELE CAMBRIA

 

IMES Day Programme, 2016 - 23rd ed., Graduate

Project Manager LIFE

PRIMEDwww.facebook.com/lifeprimed

http://www.linkedin.com/in/vitoemanuelecambria

 

Leggi di più circa il Master offerto da IMES cliccando su questo link nella sezione Formazione: Non perdere l'International Master in European Studies (IMES). Designed for success! Deadline: 12/04/2019

Letto 803 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.