“Do we do wars for ideological reasons?”

Il Dr. Guillaume Lasconjarias, rappresentante del consiglio di difesa della Nato, apre il suo intervento al Festival delle Carriere Internazionali di Roma con questo dubbio irrisolto, chiedendosi se veramente lo scontro d’ideologie tra occidente e oriente si sia ultimato con la fine della guerra fredda e se si sia ancora disposti a morire per un’idea. O se lo si sia mai stati.

Inizia subito con un’attenta analisi della recente storia dell’Organizzazione.

Racconta del 2012, un anno importante per la Nato, segnato dal termine della missione in Asia per la stabilizzazione e la ricostruzione del territorio afghano.

Più di 150 000 soldati erano stati impiegati per questa missione senza però vedere risultati efficaci. Il vento europeo stava cambiando e ogni nazione cercava di ritirare i propri contingenti il più rapidamente possibile.

Una mancanza di coesione strategica tra le nazioni del Patto Atlantico è ciò che non ha permesso non solo la definizione di un obiettivo comune, ma soprattutto un modus operandi cooperativo per raggiungerlo.

Il Dr. Lasconjarias continuerà a ripetere questo concetto applicandolo alle varie sfide accolte dalla Nato negli ultimi 6 anni, ovvero da quando è diventato Research Adviser per il NATO Defense College.

Nel settembre 2014 durante il Wales summit sono state prese misure per assicurare un proseguimento della collaborazione degli alleati senza mettere sull’attenti la potenza russa, la maggior investitrice nel proprio settore militare, con la quale erano iniziate relazioni delicate e controverse data la precaria situazione balcanica.

In quel preciso momento, paesi come la Crimea e l’Ucraina, rappresentavano infatti la linea di fuoco che la Nato non avrebbe dovuto pestare.

Una volta passato il Rubicone, la Nato avrebbe pronunciato l’ Alea iacta est internazionale, rompendo definitivamente il già precario rapporto con la Russia.

La delicatissima situazione non è cambiata nel corso di questi quattro anni.

Queste simultanee e costanti crisi possono minare lo stesso concetto di Alleanza, in un momento in cui risulta molto difficile per ogni nazione fidarsi del proprio vicino.

La stessa alleanza, per essere mantenuta, ha bisogno di continuo coinvolgimento e di politiche comuni volte stabilità.

Rotture interne all’Alleanza porterebbero non solo ad una Russia più aggressiva, ma anche alla destabilizzazione dell’intero sistema internazionale.

Ciò che però il nostro ospite ribadisce è che i progetti e le politiche intraprese dalla Nato sono investimenti a medio-lungo termine.

Il dialogo e il negoziato sono processi che danno frutti con pazienza, e difficilmente l’organizzazione si è prestata a soluzioni con effetto immediato.

In questo senso, misure per aumentare e mantenere una stabilità internazionale, anche nelle zone più critiche, sono state prese durante il summit di Varsavia nel luglio 2016.

 

Il Dr. Guillaume Lasconjarias chiarisce che la Nato aborra l’idea di un ritorno alla Guerra Fredda, ma che negli ultimi anni si è tornato a considerare l’impensabile, data la radicalizzazione delle posizioni di Mosca e la rinascita di dialettiche autoritarie e nazionaliste in tutto il mondo.

Anche i rapporti con il neo presidente degli Stati Uniti non sono iniziati con tè e biscotti al burro; il Dr. Lasconjarias ammette anche che la propaganda politica non è del tutto una cartina tornasole di ciò che sarà la presidenza e mr. Donald Trump, infatti, ha già fatto marcia indietro sulla sua presunta totale sfiducia nella Nato.

 

Tanti sono gli obiettivi dell’organizzazione, ma il nostro ospite, ormai onesto con la realtà, ammette come non si possa avere una dimensione strategica senza una dimensione di difesa: per questo motivo la Nato si sta adattando al clima di tensione internazionale implementando le spese per la difesa e una più chiara pianificazione strategica per derimere nuove crisi internazionali che purtroppo sono alle porte.

Un chiaro approccio d’indagine sociale su fenomeni che stanno alla base di problemi odierni è ciò che caratterizza il nostro ospite, che con grande schiettezza e onestà intellettuale in 80 minuti riesce a riassumere una gran parte della situazione odierna vissuta con gli occhi del gigante Nato.




Chiara Sandri

Team 5 - Press Game

 

La NATO sta estendendo il database dei potenziali candidati a staff temporaneo per particolari compiti, se hai delle particolari competenze in una delle aree rilevanti, non esitare ad iscriverti ed avrai l’occasione di essere chiamato per brevi esperienze con l’organizzazione del Patto Atlantico
 
Per opportunità simili visita la sezione Nazioni Unite e Organizzazioni Internazionali
 
Ente: L'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord (North Atlantic Treaty Organization, NATO), è un'organizzazione internazionale per la collaborazione nella difesa.
Il trattato istitutivo della NATO, il Patto Atlantico, fu firmato a Washington, D.C. il 4 aprile 1949 ed entrò in vigore il 24 agosto dello stesso anno. Attualmente, fanno parte della NATO 28 stati del mondo.
La NATO rappresenta non soltanto una mera iniziativa di cooperazione militare, ma si configura come fondamentale strumento di collaborazione politica tra i Paesi membri, soprattutto nell'ambito dei processi decisionali afferenti materie di politica estera. Per questo motivo, la NATO ha una duplice struttura: politica e militare. In linea con quanto accade normalmente nell'ambito dei Sistemi istituzionali democratici dei Paesi membri, anche in questo caso la parte militare ha una posizione subordinata rispetto a quella politica, che, nelle sue diverse articolazioni, è espressione diretta della volontà dei popoli dei Paesi membri.
L'Alleanza è governata dai suoi 28 Stati membri, ognuno dei quali ha una delegazione presso la sede centrale della NATO a Bruxelles. Il più anziano membro di ciascuna delegazione è chiamato "Rappresentante permanente". L'organizzazione politica della NATO è basata sulla regola del consenso unanime.
 
Dove: Bruxelles
 
Destinatari: Interessati con particolari competenze nelle aree rilevanti
 
Durata: A chiamata
 
Scadenza: Sempre aperto
 
Descrizione dell’offerta: L’ufficio NATO International Staff (IS) sta estendendo il database dei potenziali candidati che potrebbero essere chiamati per compiti a breve termine come staff temporaneo della sede principale della NATO di Bruxelles.
Le aree rilevanti in cui sono richieste maggiormente le competenze del temporary staff sono: diplomazia, politiche di sviluppo, management, affari pubblici, project management, IT, supporto segretariato e amministrativo. Ovviamente altre competenze non sono escluse, purché siano collegabili in qualche modo alle funzioni esercitate dalla NATO
 
Requisiti: I candidati devono avere nazionalità di uno Stato Membro della NATO, con competenze in una disciplina rilevante alle funzioni della NATO, un’eccellente conoscenza di una lingua tra Inglese o Francese (è comunque un valore aggiunto la conoscenza di entrambe).
 
Documenti richiesti: CV, Application form
 
Retribuzioni: Previste in base al lavoro
 
Guida all’application: Per candidarti, scarica e completa questo application form, ed invialo, insieme ad un CV aggiornato, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Informazioni utili: Nota bene che l’application non è destinata ad un particolare lavoro. Ma ti permetterà solamente di essere aggiunto al database (per i compiti a tempo determinato) ed essere poi chiamato quando ce ne sarà bisogno
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.(application e info)
 
 
A cura di Luigi Pappalardo
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
La NATO SHAPE con sede a Bruxelles offre 30 internship retribuiti ogni anno a studenti universitari o neolaureati che vogliano vivere un’esperienza nell’organizzazione internazionale del Trattato Atlantico del Nord
 
Per opportunità simili visita la sezione Nazioni Unite e Organizzazioni Internazionali
 
Ente:L'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord (North Atlantic Treaty Organization, NATO), è un'organizzazione internazionale per la collaborazione nella difesa.
Il trattato istitutivo della NATO, il Patto Atlantico, fu firmato a Washington, D.C. il 4 aprile 1949 ed entrò in vigore il 24 agosto dello stesso anno. Attualmente, fanno parte della NATO 28 stati del mondo.
La NATO rappresenta non soltanto una mera iniziativa di cooperazione militare, ma si configura come fondamentale strumento di collaborazione politica tra i Paesi membri, soprattutto nell'ambito dei processi decisionali afferenti materie di politica estera. Per questo motivo, la NATO ha una duplice struttura: politica e militare. In linea con quanto accade normalmente nell'ambito dei Sistemi istituzionali democratici dei Paesi membri, anche in questo caso la parte militare ha una posizione subordinata rispetto a quella politica, che, nelle sue diverse articolazioni, è espressione diretta della volontà dei popoli dei Paesi membri.
L'Alleanza è governata dai suoi 28 Stati membri, ognuno dei quali ha una delegazione presso la sede centrale della NATO a Bruxelles. Il più anziano membro di ciascuna delegazione è chiamato "Rappresentante permanente". L'organizzazione politica della NATO è basata sulla regola del consenso unanime.
 
Dove: Bruxelles
 
Destinatari: Interessati ad un Internship nella NATO
 
Durata: 6 mesi per tirocini curriculari o neolaureati, e dai 6 ai 12 mesi per chi ha completato un Master o un PhD. Si inizia a Gennaio o Settembre dell’anno successivo l’application
 
Scadenza: Le calls sono cicliche, con scadenza solitamente per Febbraio/Marzo di ogni anno (per iniziare l’internship nel 2018 bisogna candidarsi entro il 28 febbraio 2017)
 
Descrizione dell’offerta: Supreme Headquarters Allied Powers Europe (SHAPE) presenta lo SHAPE Internship Programme (SIP) rivolto a studenti e neolaureati, per un’opportunità di internship all’interno della una comunità internazionale a Mons. Il SIP fa parte del Supreme Allied Commander Europe's (SACEUR), la campagna più grande per elevare e migliorare la visibilità dello SHAPE e dell’Allied Command Operations (ACO).
Attraverso l’Internship Programme, SHAPE introduce 30 giovani candidati l’anno, provenienti da diversi contesti all’interno delle aree dell’organizzazione.
L’obiettivo di questo, oltre a portare benefici sia ai tirocinanti che allo SHAPE, è quello di far acquistare ai tirocinanti una maggiore consapevolezza sulle organizzazioni internazionali, oltre che migliorare il loro CV.
Le aree in cui la SHAPE è più interessato sono quelle relative a: Economia, Finanza, HR, IT, Web/Graphic Design, Scienze letterarie, Auronatica, Ingegneria, Media/Giornalismo, Traduzione di russo/ucraino/arabo
SHAPE cerca quindi candidati fortemente motivati competenti in numerose discipline tra cui: scienze politiche, relazioni internazionali, studi sulla sicurezza, giurisprudenza, economia, ingegneria, logistica, HR, amministrazione finanziaria, accounting/auditing, lingue, comunicazione giornalistica e media, elettronica, scienze letterarie.
 
Requisiti: Per candidarti bisogna che tu soddisfi questi requisiti:
-Essere cittadino di uno Stato membro della NATO
-Avere almeno 21 anni
-Aver superato almeno il secondo anno di studi universitari
-Essere iscritto ad un corso di laurea, o averlo terminato da meno di 18 mesi
-Avere un ottima conoscenza della lingua inglese
 
Documenti richiesti: CV (in pdf o word) e una Lettera di Motivazione (di circa 500 parole contenente anche le tue aspettative dall’internship)
 
Retribuzioni: 800 euro mensili più copertura delle spese di viaggio
 
Guida all’application:Per candidarti completa questo Application Form inserendo i tuoi dati ed allegando un tuo CV e una lettera di motivazione
 
Informazioni utili: Le selezioni sono tenute solitamente a Maggio/Giugno di ogni anno. Anche in caso di esclusione si riceverà una risposta.
Attenzione: una volta inviato l’application form non sarà possibile modificarlo
 
Link utili:
 
Contatti utili: Link
 
 
A cura di Luigi Pappalardo
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
 
L’agenzia Comunications and Information della NATO pubblica il nuovo Internship Programme retribuito della durata che può variare dai 3 ai 10 mesi, a L’Aja, Bruxelles o Mons
 
Per opportunità simili visita la sezione Nazioni Unite e Organizzazioni Internazionali
 
Ente: L'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord (North Atlantic Treaty Organization, NATO), è un'organizzazione internazionale per la collaborazione nella difesa.
Il trattato istitutivo della NATO, il Patto Atlantico, fu firmato a Washington, D.C. il 4 aprile 1949 ed entrò in vigore il 24 agosto dello stesso anno. Attualmente, fanno parte della NATO 28 stati del mondo.
La NATO rappresenta non soltanto una mera iniziativa di cooperazione militare, ma si configura come fondamentale strumento di collaborazione politica tra i Paesi membri, soprattutto nell'ambito dei processi decisionali afferenti materie di politica estera. Per questo motivo, la NATO ha una duplice struttura: politica e militare. In linea con quanto accade normalmente nell'ambito dei Sistemi istituzionali democratici dei Paesi membri, anche in questo caso la parte militare ha una posizione subordinata rispetto a quella politica, che, nelle sue diverse articolazioni, è espressione diretta della volontà dei popoli dei Paesi membri.
L'Alleanza è governata dai suoi 28 Stati membri, ognuno dei quali ha una delegazione presso la sede centrale della NATO a Bruxelles. Il più anziano membro di ciascuna delegazione è chiamato "Rappresentante permanente". L'organizzazione politica della NATO è basata sulla regola del consenso unanime.
 
Dove: L’Aja, Bruxelles o Mons (Belgio)
 
Destinatari: Interessati a svolgere un internship nella NATO
 
Durata: Dai 3 ai 10 mesi
 
Scadenza: In Corso

 

Descrizione dell’offerta: ​L’Agenzia NATO Communications and Information offre a studenti universitari o neolaureati che vogliano conoscere il lavoro di un’organizzazione internazionale C4ISR, e allo stesso tempo fare un’esperienza da inserire nel proprio Curriculum, il nuovo Internship Programme il quale permetteal tirocinante l’opportunità di vivere un’esperienza nell’NCI Agency nella comunità internazionale presso L’Aja, Bruxelles o Mons

 
Requisiti: Per candidarti all’Internship Programme bisogna avere nazionalità di uno Stato membro della NATO, essere uno studente universitario o essere laureato da non più di 12 mesi, ed avere un’eccellente conoscenza dell’inglese.
 
Documenti richiesti: Non specificato
 
Retribuzioni: 800 euro mensili più rimborsi viaggi dal proprio paese per l’inizio e la fine dell’internship
 
Guida all’application: Per candidarti vai sulla pagina dell’offerta e cerca l’internship adatto a te, quando disponibile, tra quelli a Bruxelles, L’Aja o Mons
 
Informazioni utili: A questo link puoi avere maggiori info sui procedimenti di selezione
 
Link utili:
 
 
A cura di Luigi Pappalardo
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
Il NATO Interpretation Service permette a qualsiasi interprete per conferenze, specialmente in lingua inglese o francese, di entrare a far parte del team di interpreti fisso o freelance dell’Organizzazione
 
Per opportunità simili visita la sezione Nazioni Unite e Organizzazioni Internazionali
 
Ente: L'Organizzazione del Trattato dell'Atlantico del Nord (North Atlantic Treaty Organization, NATO), è un'organizzazione internazionale per la collaborazione nella difesa.
Il trattato istitutivo della NATO, il Patto Atlantico, fu firmato a Washington, D.C. il 4 aprile 1949 ed entrò in vigore il 24 agosto dello stesso anno. Attualmente, fanno parte della NATO 28 stati del mondo.
La NATO rappresenta non soltanto una mera iniziativa di cooperazione militare, ma si configura come fondamentale strumento di collaborazione politica tra i Paesi membri, soprattutto nell'ambito dei processi decisionali afferenti materie di politica estera. Per questo motivo, la NATO ha una duplice struttura: politica e militare. In linea con quanto accade normalmente nell'ambito dei Sistemi istituzionali democratici dei Paesi membri, anche in questo caso la parte militare ha una posizione subordinata rispetto a quella politica, che, nelle sue diverse articolazioni, è espressione diretta della volontà dei popoli dei Paesi membri.
L'Alleanza è governata dai suoi 28 Stati membri, ognuno dei quali ha una delegazione presso la sede centrale della NATO a Bruxelles. Il più anziano membro di ciascuna delegazione è chiamato "Rappresentante permanente". L'organizzazione politica della NATO è basata sulla regola del consenso unanime.
 
Dove: Bruxelles o fuori sede
 
Destinatari: Interpreti per conferenze
 
Durata: Non specificato
 
Scadenza: Sempre possibile mandare la candidatura
 
Descrizione dell’offerta: Gli interpreti della NATO sono sempre a contatto con affari attuali, politica internazionale e di sicurezza. Dalla diplomazia pubblica ai temi politico-militare, dalle riunioni di alto livello per i negoziati di esperti. Lavorare come interprete della NATO è una tappa importante, sempre stimolante e gratificante.
Il servizio di interpretariato si avvale di 35 interpreti per le lingue Inglese e Francese oltre a liberi professionisti per coprire le esigenze di incontri presso la sede della NATO a Bruxelles e fuori sede. L'interpretazione simultanea di conferenza è prevista per oltre 2000 riunioni all'anno. I liberi professionisti interpreti che lavorano presso la NATO hanno accesso a una serie di risorse professionali, strumenti necessari per raggiungere un lavoro di qualità costantemente elevata.
Nei termini più lunghi i liberi professionisti hanno la possibilità di candidarsi per le posizioni del personale, quando saranno disponibili.
 
Requisiti: Il requisito principale è essere interpreti simultanei madrelingua in inglese e/o francese (le due lingue ufficiali) per coprire le riunioni ufficiali della NATO. Alcune lingue non ufficiali sono utilizzate anche per alcuni incontri con i paesi partner. Le lingue più richiesta in caso di ingaggio interpreti freelance per le lingue non ufficiali sono Ucraino, Arabo, Russo e Dari.
Richiesto dunque un diploma di laurea di interpretazione in conferenza
 
Documenti richiesti: Al fine di lavorare come freelance o per diventare un interprete del personale, i candidati devono ottenere un nulla osta di sicurezza dalle loro autorità nazionali, una volta che hanno completato con successo il processo di applicazione e la sperimentazione.
 
Retribuzioni: Non specificato ma previsto
 
Guida all’application: Si può chiedere di essere aggiunti alla lista di interpreti assunti con contratti a ore. Si prega di scaricare e compilare il modulo allegato (.doc o .PDF) e inviarlo a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Informazioni utili: Qui puoi avere altre info sul Lavorare alla NATO
 
Link utili:
 
 
A cura di Luigi Pappalardo
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente
 
LA REDAZIONE
 
 

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.