13-12-2013

WHO Centre for Health Development (WKC) offre uno stage presso il suo centro a Kobe - Giappone

La World Trade Organization mette a disposizione uno stage nel proprio centro a Kobe in Giappone, presso il (WKC). Il tirocinante sarà coinvolto in una ricerca che ha come fine lo studio dell’impatto delle determinanti sociali, economiche, ambientali e tecnologiche sull’ “health equity”, in particolare nelle aree urbane e per la popolazione in età avanzata.
 
Per altre opportunità simili, vai alla sezione "Nazioni Unite e Organizzazioni Internazionali"
 
Ente: World Trade Organization, presso il WHO Kobe Centre (WKC). Il WHO Centre for Health Development, conosciuto anche come “WHO Kobe Centre – WKC”) conduce ricerche sulle consequenze dei cambiamenti sociali, economici e ambientali e le implicazioni per le politiche sanitarie. Il focus della ricerca è nei contesti urbani e include programmi sulle metrics di salute urbana; governance della sanità urbana e preparazione alle emergenze della salute urbana. Il Centro è stato istituto nel 1995, sostiene la cooperazione tecnica, il rafforzamento delle capacità e lo scambio di informazioni scientifiche e migliori pratiche con un focus sull’urbanizzazione come fattore chiave nel tema della popolazione.
 
Dove: Kobe, Giappone
 
Destinatari: I candidati devono essere in possesso di un titolo di Laurea Triennale in Salute Pubblica, Scienze Sociali o campi collegati al lavoro tecnico del WHO. Essi devono inoltre essere iscritti in un corso di Laurea Magistrale o post-graduate.
Gli stagisti devono avere minimo 20 anni.
 
Durata: 3 mesi
 
Scadenza: Le candidature possono essere inviate in qualsiasi periodo dell’anno.
 
Descrizione dell’offerta: Per sviluppare ulteriormente la ricerca e le metodologie sul “health equity” urbana e l’innovazione (sia sociale che tecnologica) nel campo dell'invecchiamento della popolazione, nonché di promuovere lo scambio internazionale in questo campo, il WKC accetta stagisti fare ricerca e disposti a partecipare a progetti in corso in queste aree.
 
Descrizione dei compiti: I tirocinanti saranno invitati a partecipare a diverse attività tecniche del Centro e possono agire come assistenti di ricerca e condurre una ricerca in ambito bibliografico che possa contribuire ai risultati e gli esiti della ricerca. 
Alcuni degli argomenti trattati sono :
- Metriche di salute urbana , compreso lo sviluppo di misure e metodi per valutare l'equità nella salute urbana e le sue associate determinanti;
- Innovazione per l'invecchiamento della popolazione , con un focus sulla catalizzazione delle  innovazioni tecnologiche e sociali (comprese le pertinenti iniziative in Giappone);
- La governance della salute urbana , inclusi gli interventi intersettoriali per la salute e collegamenti sanitari per la pianificazione pubblica e urbana;
- Gestione delle emergenze di salute urbana .
 Le proposte per realizzare un progetto di ricerca su queste aree sono benvenute.
 
Requisiti:
Accademici
Studenti in possesso di un titolo di Laurea Triennale in Salute Pubblica o Scienze Sociali o campi correlati alla ricerca della WHO. I candidati devono essere, inoltre, iscritti ad un corso di Laurea Magistrale o post-graduate.
Competenze
Eccellenti competenze comunicative scritte e orali
Disponibilità ad imparare dai propri sbagli
Essere in grado di produrre e consegnare risultati di qualità
Essere capace a lavorare in un ambito collaborativo e con i membri del team
Essere rispettoso e promuovere le differenze
La conoscenza della letteratura coinvolta e delle basi della ricerca qualitativa e quantitativa costituisce un asset.
La conoscenza di specifici programmi di analisi dei dati può costituire un vantaggio.
Esperienze:
Un’esperienza pregressa in un settore di ricerca e nella redazione di report costituisce requisito preferenziale. L’esperienza nel soggetto di ricerca attraverso lavori di ambito accademico o di ricerca costituisce un vantaggio.
Linguistici:
Conoscenza fluente della lingua inglese è richiesta.
La conoscenza di un’altra lingua ufficiale delle Nazioni Unite o della lingua giapponese è un asset.
 
Documenti richiesti
Lettera di motivazione
CV
Progetto di ricerca (questo elemento non è obbligatorio)
 
Costi/retribuzione: Non prevista
 
Guida all’application: L’application deve essere inviata tramite posta elettronica, all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
È ammessa anche la possibilità di inviare la propria application all’indirizzo postale:
WHO Kobe Centre Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
WHO Kobe Centre 
1-5-1 Wakinohama-Kaigandori 
Chuo-ku, Kobe 651-0073 
Japan  
Il Centro tiene a specificare che gli internship presso la WHO sono molti competitivi e solo un numero ridotto di stagisti è accettato ogni anno. 
Saranno contattati solo i candidati scelti. Si ricorda, inoltre, che per essere preso in considerazione per l’internship bisogna essere attualmente iscritti ad un corso di studi (graduate o post-graduate).
La WHO non accetta nessun tipo di responsabilità per l’assicurazione medica e per i costi di assistenza medica nel periodo dell’internship.
 
Informazioni utili
Per il viaggio in Giappone:
Per entrare in Giappone è necessario munirsi di un passaporto in corso di validità. Al momento dell’ingresso essere in possesso anche del biglietto aereo di ritorno. 
A partire dal 20 novembre 2007 è entrata in vigore la nuova legge sull’immigrazione che prevede nuove  misure di controllo applicabili agli stranieri in entrata nel Paese (presa delle impronte digitali e foto del volto). Da tali controlli sono escluse alcune categorie di stranieri 
1) i residenti permanenti speciali; 
2) i minori di 16 anni; 
3) chiunque svolga un’attività che ricada sotto lo status di “residence for diplomat or official”; 
4) chi sia invitato dal titolare di un’Amministrazione pubblica giapponese; 
5) chi venga indicato, con un’ordinanza del locale Ministero della Giustizia, come equivalente alle categorie di cui al punto 3) o 4). 
Per maggiori informazioni, anche per quanto riguarda la validità residua del passaporto richiesta per accedere in Giappone, si consiglia di contattare l’Ambasciata del Giappone a Roma o il Consolato giapponese a Milano.
Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria, essa in generale è molto buona. I medici locali sono preparati e gli ospedali ben organizzati. Si riscontrano tuttavia difficoltà a reperire medici e personale paramedico in grado di parlare lingue straniere, inglese incluso.
I costi per l’assistenza sanitaria sono molto elevati, pertanto si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese in caso di necessità.
In caso di emergenza, si può chiamare un’ambulanza, componendo gratuitamente e da qualsiasi cabina telefonica il numero di telefono 119 (attivo 24 ore su 24 anche in lingua inglese), comunicando i propri dati e l’indirizzo.
È importante specificare che le prestazioni mediche (incluse quelle di pronto soccorso) sono a pagamento. 
 
Informazioni sulla città:
Kobe è una città del Giappone, situata nell’isola di Honsu. Nel 1180 fu, per soli sei mesi, la capitale del Giappone sotto l’imperatore Antoku.
Nota per essere tradizionalmente cosmopolita, è stat una delle prime città giapponesi a iniziare i commerci con l’occidente, attraverso l’apertura dei porti ai traffici internazionali, avvenuta prima della restaurazione Meiji.
Il carattere cosmopolita della città si può riscontrare anche nello stile  di molti edifici in stile occidentale che risalgono ai primi del Novecento, soprattutto nel quartiere di Kitano.
Ci sono molte gallerie d’arte e musei da visitare una volt anche ci si trova a Kobe. Se invece non si ha vogli di passare una giornata tra quadri e mostre ci si può sempre intrattenere in una delle tante gite in barca che permettono di vedere la bellezza delle coste di Kobe. 
Anche a livello di moda  Kobe risulta essere una città all’avanguardia. Il lato fashion di Kobe si può notare dalla presenza delle boutique più esclusive fino alla “Kobe fashion week” alla quale partecipano gli stilisti più raffinati e chic del panorama giapponese. 
Kobe risulta essere, quindi, una città dinamica e alla moda.
Una volta a Kobe, si potranno visitare: Himeji, Kyoto, Koyasan, Nara, Osaka, Wakayama Castle, Shirahama, Himeji, Okayama.
 
Link utili:
Viaggiare sicuri, scheda paese Giappone
 
Contatti utili:per maggiori informazioni, scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
“Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUI e scoprilo!”
 
“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!”
 
 
Letto 4305 volte

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.