04-12-2018

Il Festival delle Carriere Internazionali si racconta

Giunto ormai alla sua decima edizione, il Festival delle Carriere Internazionali si preannuncia come uno degli eventi internazionali più importanti in questo settore, coinvolgendo studenti brillanti pronti a sfidarsi a colpi di simulazioni e diplomazia. Sei curioso di scoprire di che si tratta? Leggi le storie e le testimonianze di chi ha già partecipato nelle scorse edizioni e non vede l’ora di rimettersi in gioco per questo straordinario decimo anniversario!

Per molti il Festival delle Carriere Internazionali è un’occasione unica per mettersi in gioco e per mettere in pratica le proprie conoscenze acquisite durante il percorso di studi. È il caso di Luca De Cristofaro, 22enne italo-brasiliano iscritto al corso di Relazioni Internazionali presso l’Orientale di Napoli. Luca ha partecipato già al RomeMUN 2018 e quest’anno si occupa anche di promuovere l’evento tra i suoi colleghi. “Il RomeMUN? È un po’ come essere alle Olimpiadi delle simulazioni, si è in competizione con partecipanti provenienti da tutto il mondo, con background e culture diverse”. Non solo, è anche un’opportunità per affinare le proprie doti personali oltre che le proprie capacità diplomatiche, “con la delegata con la quale ho avuto i dibattiti più accesi ho un fantastico rapporto ancora oggi e non vedo l'ora di rivederla al RomeMUN 2019!” ha raccontato Luca.

Un’esperienza stimolante e rivelatrice anche per Francesco Merendino, studente siciliano di 21 anni iscritto alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Messina che vede il suo futuro nel mercato internazionale. Per Francesco il Festival è una delle migliori palestre possibili per prepararsi alle sfide lavorative di domani, dove la sfida maggiore è con se stessi: “in un mondo globalizzato se si vuole emergere dalla massa bisogna sempre testare il proprio livello”. Ma il Festival è anche un’esperienza che lascia un segno nel profondo, “quando sono tornato a casa mi sentivo ridimensionato: stare a contatto con coetanei provenienti da tutto il mondo mi ha aperto la mente, mi ha fatto capire che molte delle mie certezze non avevano basi solide ed è stato per me un grande stimolo

C’è poi chi quest’anno parteciperà al Festival per la prima volta e non vede l’ora di confrontarsi con altri giovani che come ogni anno arrivano da ogni parte del mondo per prendere parte a intense giornate di simulazioni, workshop, seminari ed eventi di recruitment. È il caso ad esempio di Úrsula e Yasmin, due ragazze brasiliane di 19 e 20 anni che studiano Legge all’Università di Lisbona, in Portogallo, e che insieme a molti altri compagni di studio rappresenteranno la loro università al Festival (foto in alto). Per loro il Festival è un punto di partenza per scoprire le diverse possibilità offerte dal mondo delle carriere internazionali e per conoscere i punti di vista dei loro coetanei internazionali riguardo alle possibili soluzioni per affrontare i confitti e le sfide del nostro secolo. Entrambe determinate a perseguire una carriera nel campo del diritto internazionale, si sono dette entusiaste di far parte di un evento così grande “credo che il mondo vada ogni giorno di più nella direzione dell’unificazione e dell’integrazione tra le diverse nazioni, sono felice di contribuire affinché ciò si realizzi” ha dichiarato Úrsula. You have free video passes available! Use them before they expire free live porn chat with thousands of girls that are online all the time.

E tu cosa aspetti? Iscriviti subito al Festival delle Carriere Internazionali e vivi anche tu un’esperienza indimenticabile!

Letto 771 volte

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.