L’Italia nel Mediterraneo e in Medio Oriente: Cooperazione internazionale e Società Civile per la Democrazia e la Pace

Piattaforma ONG italiane Medio Oriente e Mediterraneo 
INVITO
 
 
L’Italia nel Mediterraneo e in Medio Oriente: 
Cooperazione internazionale  e Società Civile per la Democrazia e la Pace
Centro Congressi Cariplo - via Romagnosi 8 - MILANO 
27 settembre 2012 (14,30 – 17,30) ore 14 registrazione dei partecipanti
 
    “Si può dire che buona parte dei Paesi Arabi ha adottato per anni politiche basate sulle indicazioni fornite dall’accordo di partenariato Euro Mediterraneo e dagli accordi bilaterali, ma anche seguendo le indicazioni di istituzioni internazionali quali il Fondo Monetario Internazionale o la Banca Mondiale.
    Queste politiche erano fondate principalmente su scelte economiche che miravano all’integrazione nell’economia globale, promuovendo gli investimenti stranieri allo scopo di aumentare il tasso di crescita laddove invece c’era la necessità di ridurre o snellire il sistema normativo nazionale, il ruolo dello Stato e di rafforzare il settore privato verso un’economia liberale e verso il libero mercato. Dopo decenni di implementazione di queste tendenze e di queste scelte i risultati non sembrano particolarmente positivi! Non abbiamo raggiunto lo sviluppo e stiamo ancora affrontando importanti sfide economiche e sociali come la povertà, la disoccupazione o l’emarginazione sociale. Ora, dopo le rivoluzioni, è fondamentale identificare quali motivi e ostacoli siano realmente alla base di queste inefficienze politiche.” E’ molto esplicito Ziad Abdel Samad dell’ Arab NGO Network for Development (ANND), nell’intervista che ci ha rilasciato nei giorni scorsi per essere presentata al seminario sulla cooperazione nel Mediterraneo e nel Medio Oriente. Così come Padre Paolo Dall’Oglio che ci richiama ad una condivisione di intenti e di pratiche forti e coerenti con i reali bisogni della Regione.

Questa è la sfida che la Piattaforma ONG italiane Medio Oriente e Mediterraneo ha voluto raccogliere nell’organizzare un Fuori Forum, che richiami a scelte di cooperazione capaci di uscire da rigidi schemi culturali, tecnici e burocratici, per contribuire in modo significativo ai complicati processi di pacificazione, di tutela dei diritti, ma anche di un indispensabile ed equo sviluppo economico di cui tutta l’area ha urgente bisogno.
PROGRAMMA  
ll seminario fa parte degli eventi previsti nell’ambito del Forum Nazionale della Cooperazione promosso dal Ministero per la Cooperazione Internazionale e l’Integrazione, che si terrà a Milano nei giorni 1 e 2 ottobre 2012.
Potete trovare tutte le informazioni relative al Forum della Cooperazione nel sito: http://www.ongs.it/ 
Per informazioni: 02 2822852 
 
Per partecipare all'evento, è necessario registrarsi: cliccare qui      
 
Devi effettuare il login per inviare commenti

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.