Dove studiare: Il Belgio comprende 3 regioni linguistiche:
- la région Wallonne dove si parla francese
- la région Flammande dove si parla olandese
- Bruxelles, la capitale, che è bilingue (francese e olandese)
Queste comunità hanno diverse materie di competenza tra cui l’istruzione.
 
Quando: Per studiare in Belgio è preferibile rivolgersi all’università scelta. Le candidature devono essere inviate tra fine aprile e metà maggio per l’anno accademico che inizia a settembre. L'anno accademico è suddiviso in due semestri. Le lezioni del primo semestre iniziano a settembre e terminano a fine dicembre (esami a gennaio); le lezioni del secondo iniziano a febbraio e finiscono a maggio (esami a giugno-luglio).
 
Descrizione del sistema:
L’educazione in Belgio è composta da due tipi di istituzione: le università e le scuole professionali ( hautes écoles/hogescholen). Le seconde in particolare sono specializzate a preparare gli studenti a professioni che richiedono studi avanzati come legge, medicina, ingegneria, architettura o agronomia. Al contrario le università danno  un tipo di istruzione più teorica in un certo campo e normalmente si pongono il fine di insegnare ai ragazzi come fare ricerche in un ambiente universitario (anche se certe università in Belgio hanno anche scuole di business, medicina o di legge che offrono una formazione più pratica).
 
Il sistema universitario è caratterizzato da più cicli:
- Diploma di laurea (Bachelor) - 3 anni - 180 crediti
- Laurea magistrale (Master) - 5 anni (3+2) - 60 crediti
- Complmentary Master - 1 anno - (si può fare dopo un Master)
- Dottorato di Ricerca (PhD) - 8 anni (5+3)
 
Struttura e organizzazione degli studi universitari - Comunità fiamminga
Lo studente che frequenta l’università può conseguire una laurea di primo livello (Bachelor’s degree) acquisendo un minimo di 180 crediti ECTS (periodo di studio pari a 3 anni). Successivamente lo studente può decidere di proseguire gli studi iscrivendosi a un programma Master. La laurea di II livello (Master’s degree) richiede l’acquisizione di 60 crediti ECTS (pari a 1 anno di studio) o, per alcuni settori di studio, 120 crediti ECTS. Infine il dottorato, il livello più alto di specializzazione nella ricerca scientifica: esso richiede di elaborare un progetto di ricerca originale e acquisire minimo 120 crediti ECTS. Il titolo di dottore che si consegue dopo aver presentato pubblicamente la tesi di dottorato può essere rilasciato solo dalle istituzioni universitarie.
Per quanto riguarda invece i colleges universitari (in fiammingo: Hogescholen), che a differenza delle università offrono corsi orientati all’acquisizione di competenze professionali e al rapido inserimento nel mondo del lavoro, è prevista la possibilità di rilasciare diplomi di I livello di tipo professionale (Professional Bachelor’s degree) acquisendo un minimo di 180 crediti ECTS. Alcuni colleges universitari offrono programmi di studio di specializzazione (pari a 60 crediti ECTS) per gli studenti in possesso di laurea di I livello.
 
Struttura e organizzazione degli studi universitari - Comunità francese
L’anno accademico prevede una struttura a due cicli in tutti i corsi di studio e l’applicazione del sistema di crediti ECTS a tutti i programmi di studio compreso il dottorato. Quindi prevede: un primo livello della durata di 3 anni al termine del quale si ottiene la laurea “Candidature” e un secondo livello di studi, della durata di 2 anni, che consente di specializzare le conoscenze acquisite nel primo livello e porta a conseguire la laurea “Licence” (per alcuni settori come Medicina, Veterinaria, Farmacia, Ingegneria, il II livello richiede 3 o 4 anni di studio).
Il programma di dottorato, della durata di circa 3/4 anni (minimo 180 crediti), richiede attività di ricerca ed elaborazione di una tesi di dottorato. La lingua di insegnamento è il francese. Il sistema di votazione adottato è di tipo numerico: 90% corrisponde al voto più alto mentre 60% alla sufficienza.
 
Master in Belgio:
Una tipologia di Master molto quotata in Belgio è il Master in Business Administration (MBA): è un corso di diploma al quale possono accedere, previa selezione, laureati nelle più diverse discipline, accomunati però dall’avere un’attitudine allo studio in campo tecnico ed una rilevante esperienza professionale di alcuni anni. Lo scopo dell’MBA è fornire ai partecipanti una formazione di General Management su tutte le tematiche di gestione di impresa.
Tale corso è attualmente considerato come il più alto grado di specializzazione che si possa acquisire in questo campo. Alcune aziende ed organizzazioni internazionali pagano l’MBA ad alcuni tra i loro migliori dipendenti, sia durante la loro attività lavorativa (MBA part-time) sia durante una pausa (con un contratto di riassunzione finito il corso).
Gli MBA sono un’ottima opportunità di diventare professionisti ed emergere efficacemente sulla scena mondiale. Un MBA a Bruxelles aiuta a preparare gli studenti per rispondere alle sfide della società fornendogli competenze di business. I programmi di MBA contengono corsi di business, finanza, contabilità, imprenditorialità e business internazionale consentendo agli studenti l’opportunità intraprendere uno stage, borse di studio e altre attività.
 
PhD in Belgio:
Un’altra opportunità di studio all’estero può essere il Dottorato di ricerca. Normalmente il PhD viene conseguito solo “by research and thesis“: questo vuol dire che lo studente non deve frequentare a corsi ma dedicarsi al lavoro di ricerca e di studio. Il supervisore è il professore cui il dottorando fa riferimento ed è il relatore che supervisiona il suo lavoro. In casi particolari, soggetti all’approvazione del “Dean of Graduate Studies”, una tesi PhD può essere co-supervisionata da due relatori. La necessità di una supervisione congiunta deve essere, però, motivata dal particolare argomento della tesi come ad esempio il fatto che coinvolge più di una disciplina.
Il PhD può durare in maniera differente a seconda dei singoli atenei: di solito il periodo di ricerca può variare dai 2 ai 7 anni (3 anni è il minimo raccomandato). Questa differenza così elevata è da attribuire a due differenti fattori. Non bisogna dimenticare poi che alcuni PhD prevedono la frequentazione di corsi e il superamento di esami specifici: alcune facoltà obbligano i dottorandi a effettuare dimostrazioni in laboratorio, a sottoporsi a periodi di tutorato e a verifiche intermedie.
 
Documenti da presentare al momento dell’iscrizione:
- Curriculum Vitae in inglese
- 2 lettere di presentazione
- una copia del certificato di laurea tradotto in inglese con valore legale
- l’attestato di laurea con un elenco dettagliato degli esami sostenuti e relativa votazione
- un certificato per verificare la propria una conoscenza avanzata dell’inglese
 
Essendo il livello più alto del sistema universitario per accedere ad un dottorato è necessario aver conseguito un Master’s degree e, solo in casi particolari, un Bachelor’s degree. L’attestato di laurea italiana è compatibile con questo percorso di studi ma rimane comunque soggetto all’approvazione da parte dell’Admissions Office dell’università. I PhD sono accessibili tramite bandi emessi dagli Atenei.
 
Stage in Belgio
Per essere ben attrezzato e affrontare l’esperienza di uno stage all’estero bisogna non solo preparare il proprio CV europeo ma il proprio cuore, la propria testa mettendosi di fronte alle situazioni con atteggiamenti non solo strategici, ma anche accoglienti nei confronti di modi diversi di porsi mangiare, dialogare, interloquire e gestirsi la giornata. L’importante è affrontare quest’esperienza senza alcun preconcetto.
I tirocini o “stages” sono molto noti e ampiamente utilizzati in Belgio. Molti giovani, diplomati o laureati disoccupati, iniziano la loro carriera con un tirocinio di inserimento professionale (Plan Formation Insertion PFI) di conseguenza esso viene considerato un grande aiuto per trovare un lavoro.
Gli stage durano da un minimo di uno ad un massimo di sei mesi. I servizi pubblici per l’impiego belgi (VDAB / FOREM / ORBEM) organizzano un sistema di tirocini, che fornisce elenchi di nomi ai datori di lavoro, affinché operino la loro scelta, dando cosi ai giovani la possibilità di acquisire esperienza lavorativa, soprattutto nel settore industriare.
 
Iscriversi:
Per entrare al 1° anno
Per essere ammessi ad un corso di laurea è necessario tenere un diploma di scuola secondaria superiore che è riconosciuta come equivalente del CESS ( Certificat d’Enseignement Secondaire Supérieur).  In alcuni campi di studio lo studente straniero deve inoltre superare un esame di ammissione (scuola d'arte, ingegneria) o un concorso al termine di un primo anno di studi (medicina o odontoiatria). Se è necessario ottenere l'equivalenza del diploma al fine di iscriversi nel mese di settembre l'applicazione di equivalenza deve essere presentata entro e non oltre luglio dello stesso anno.
 
L’iscrizione al Dottorato ("Doctorat") o ai Master
Per gli studenti già in possesso di un titolo di laurea straniero e intendono proseguire i loro studi in Belgio (laurea o post-laurea del corso di studio) la convalida del titolo viene stabilita dalle università. Per facilitare il riconoscimento degli studi si può richiedere all’ateneo italiano il diploma supplement. Le domande di iscrizione vanno effettuate direttamente presso le singole Università. I criteri di accettazione delle richieste dipendono dai regolamenti di ogni ateneo ma in generale si richiede una laurea con lode, l’Honours degree.
 
Convalida esperienze:
Il centro informazioni dell’accademia nazionale del riconoscimento educativo (NARIC) dà le informazioni sul riconoscimento delle qualifiche straniere:
- per la regione Fiamminga c’è il Ministerie van de Vlaamse Gemeenschap
 
L'equivalenza si basa su criteri diversi, in particolare:
- il riconoscimento del titolo da parte delle autorità competenti del paese in cui è stato rilasciato il diploma
- la durata degli studi
- il contenuto del programma di studio (corsi, stage, tesi di laurea)
 
Requisiti linguistici:
Lo studente che sceglie di studiare presso istituzioni fiamminghe deve imparare l’olandese mentre la lingua francese sarà necessaria per chi desidera studiare presso istituzioni francofone. Quando deve iscriversi per un programma di studio insegnato in francese lo studente deve fornire la prova di una conoscenza sufficiente della lingua. Potrebbe essere necessario superare un esame di conoscenza della lingua francese per iscriversi con alcuni programmi di studio. Alcuni programmi e corsi sono anche insegnato in un'altra lingua (in particolare in lingua inglese). Certe università poi propongono dei programmi bilingue (inglese-francese o francese-olandese) oppure trilingue (francese-olandese-inglese). Per quanto riguarda la lingua olandese vi è infine la possibilità per lo studente Socrates/Erasmus di frequentare corsi EILC (Erasmus Intensive Language Courses), ossia corsi intensivi di preparazione linguistica per la diffusione delle lingue europee meno insegnate e parlate. Tali corsi sono gratuiti e interamente finanziati dal programma.
 
Informazioni utili:
- Numero di università:
- Numero di studenti iscritti: circa 300000 di cui 10%  stranieri
- Ambiti di studio: tutti
 
- Le tasse universitarie sono molto basse, su per giù 835 euro all’anno a seconda dell’università. Si può scegliere se pagarle subito, a rate, o se provare a richiedere una borsa di studio all’università;
- Uno dei vantaggi di questo Paese è il fatto di essere situato tra il Lussemburgo, l’Olanda e la Francia. Per questo durante gli studi universitari è molto semplice ed economico viaggiare;
- E’ molto semplice trovare alloggio, soprattutto nella capitale. Ci sono siti e pagine Facebook che propongono vari tipi d’alloggio per gli studenti. Si possono trovare studios (monolocali), oppure appartamenti da dividere con altri studenti, che qui in Belgio si chiamano KOT. Ovviamente i prezzi variano a seconda del quartiere, ma si possono facilmente trovare studios a 500 euro o stanze a meno di 400 euro al mese. La maggior parte delle proprietà in Belgio non sono ammobiliate, ciò vuol dire sta a te organizzarti nell’acquisto di tutti i mobili, incluse le lampade, tutto ciò che ti serve per la cucina, tappeti e qualsiasi altra cosa. Le proprietà già ammobiliate (meublé/gemeubeld) sono rare e molte volte difficili da trovare eccetto per soggiorni brevi, generalmente meno di un anno.
- Un contratto standard in Belgio è di un periodo di 9 anni e si riferisce come un contratto a 3-6-9. Questo vuol dire che l’affitto può aumentare solo all’inizio di un periodo di 3 anni, e solo se è messo per iscritto. Sotto contratto standard, dovrai dare almeno 3 mesi di notifica per iscritto per poter chiudere il contratto (di solito si notifica sei o nove mesi prima). Se rompi il contratto prima del primo anno, dovrai pagare una multa di tre mesi di affitto. Durante il secondo anno, la multa si riduce a due mesi di affitto e nel terzo anno, di un mese di affitto. Dopo il terzo anno, non ci sono più multe da pagare dando però la notifica adeguata. Dopo di che, ogni tre anni, il proprietario può richiederti di andare via se dovesse aver bisogno della proprietà per se stesso o per la famiglia, ma deve darti un preavviso di 6 mesi e pagarti una bella somma (nove mesi di affitto dopo tre anni e sei mesi dopo sei anni). Se il proprietario non rispetta i termini di preavviso, dovrà pagarti 18 mesi di affitto.
- Essere uno studente in Belgio porta tanti vantaggi in vari ambiti riguardanti la sfera sociale. Con la carta studente si possono avere riduzioni in negozi d’abbigliamento come Urbanoutfitters, in bar, ristoranti e soprattutto nei trasporti pubblici.
- Il Belgio appartiene all’Unione Europea, pertanto per un italiano non è difficile risiedervi. La carta d’identità valida per l’espatrio permette l’ingresso nel paese, mentre il passaporto rende più facile l’apertura di un conto in banca. Per soggiorni superiori ai tre mesi è bene farsi registrare al Commissariato di Polizia, secondo le procedure del caso. Per avere la copertura sanitaria è sufficiente richiedere presso l’ASL il modulo E111. Coloro che provengono dai 15 paesi dell’Unione Europea non hanno bisogno di un visto per entrare in qualsiasi parte del Belgio, sia per un periodo breve o lungo. Sarai comunque sottoposto a richieste di registrazione, in particolare se rimani più di 90 giorni.
 
Link utili: StudyinBelgium
 
Università per economia, diritto, scienze politiche:
 
Link per approfondimenti sul sistema di istruzione superiore - Comunità fiamminga:
 
Link per approfondimenti sul sistema di istruzione superiore - Comunità francese:
 
Contatti:
Quartier des Arcades,
6ème étage, rue Royale 204, 1010 Brussels
Tel:02-210 5577
 
Henri Consciencegebous Tower A7
Koning Albert II Laan 15, 1210 Brussels
Tel. 02-553 9819
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
A Cura di Francesca Pedace e Luciana di Stefano
Nuove opportunità di lavoro per Laureati in Economia e Giurisprudenza con Lamborghini: aperte le selezioni per uno stage presso la sua sede!
 
Ente: Nata nel 1963 laLamborghini SpA è una delle maggiori aziende italiane attive nel settore delle automobili di lusso ha sede in Emilia Romagna e propone modelli esclusivi di auto supersportive tra le più desiderate al mondo contando oltre 122 concessionari in tutto il mondo e migliaia dipendenti.
 
Dove: non specificato
 
Destinatari: Laureati in Economia o Giurisprudenza
                                 
Quando: non specificato
 
Scadenza: il prima possibile
 
Descrizione dell’offerta: Inserito nel team Franchise & Business Development, il tirocinante si occuperà, principalmente, delle seguenti attività:
- rapporti con i concessionari ed il Dipartimento Legale dell’azienda per la definizione e la gestione dei contratti di concessione
- sostegno e sviluppo delle pagine web dedicate ai Lamborghini Dealers
- aggiornamento del data base
- pianificazione e gestione di attività per lo sviluppo e il monitoraggio della rete di venditori presente in tutto il mondo
- gestione ed analisi dei dati sui concessionari
 
Requisiti:
laurea in Economia o Giurisprudenza
- ottima conoscenza della lingua inglese (gradita anche la conoscenza del Tedesco)
- familiarità con il Pacchetto Office
- doti di team working ed organizzazione
 
Documenti richiesti: CV
 
Costi/retribuzione: non specificato
 
Guida all’application: compila il form online in base alla posizione che più ti interessa e segui le istruzioni
 
Informazioni utili:
Oltre a questa possibilità di stage vi sono numerose possibilità di lavoro. Le offerte di lavoro Lamborghini sono rivolte prevalentemente a  laureati in Ingegneria, ma anche in discipline tecniche ed economiche, Marketing e Comunicazione, in possesso di una fluente conoscenza della lingua inglese, in diversi casi, anche di quella tedesca.
 
Link utili:
 
Contatti utili:
 
Per il nuovo anno accademico 2014-2015 Carriere Internazionali ha selezionato per i suoi iscritti SILVER e GOLD centinaia di opportunità, frutto di accordi siglati con prestigiosi Enti attivi in campo internazionale.
Per maggiori informazioni su Silver e Gold CLICCA QUI!
 Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations più grande simulazione Onu in Europa! Non perdere questa opportunità!
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Formazione per le Carriere Internazionali
 

A Cura di Francesca Pedace

Da sempre la Francia offre agli studenti francesi e non tante possibilità di studio favorita dal fatto che sul suo territorio sono dislocate alcune delle università più prestigiose del panorama mondiale.
 
Descrizione: Ogni anno sono a migliaia i ragazzi che si dirigono in questo paese per frequentare un corso di laurea o avviare un Dottorato e fra questi molti italiani. Per questa ragione Carriere Internazionali vuole aiutarvi a capire come funziona il sistema universitario francese. Per farlo abbiamo creato una scheda Informativa che risponderà a tutte le vostre domande. All’interno di essa troverete anche i link di tutte le maggiori università francesi che spiccano per l’insegnamento di materie economiche, giuridiche e sociali.
 
Un po’ di dati:
Numero di università presenti sul territorio: 83
Numero di studenti iscritti: circa 1,5 milioni (ossia il 62% degli studenti iscritti in Francia)
Ambiti di studio: tutti
 
Dove studiare: Il costo della vita in Francia non è omogeneo su tutto il territorio. A Parigi la vita è più cara rispetto al resto della Francia, specie per quanto riguarda gli alloggi. Trovarne uno economico a Parigi ormai non è facile. Ecco perché molti studenti stranieri studiano in altre città del territorio francese.
 
Quando: In Francia l’anno accademico comincia a settembre o a ottobre e finisce a maggio o a giugno a seconda degli istituti. Vi sono due settimane di vacanza tra dicembre e gennaio, due a febbraio (le cosiddette “vacanze invernali”), due in primavera per le vacanze pasquali e infine due mesi di vacanze estive a luglio e agosto.
 
convalida esperienze
Il candidato deve compilare un dossier dettagliato sulla propria esperienza professionale e sulle competenze acquisite. Tale dossier viene poi presentato a una giuria che decide se convalidarlo del tutto o in parte. In caso di convalida parziale delle competenze vengono proposte al candidato alcune prescrizioni. Questi dispositivi vengono usati di frequente dalle università per determinare e convalidare il corrispondente livello in Francia dei corsi di provenienza degli studenti stranieri che desiderano iscriversi. In pratica esistono due procedure distinte: la VAP, che permette di accedere direttamente a una formazione dopo convalida del percorso precedente, e la VAE, che permette di ottenere in toto o in parte un diploma di laurea certificando le competenze del candidato.
 
Da quando poi la dichiarazione di Bologna (1999) ha lanciato il “Processo di Bologna” in Europa introducendo un sistema di titoli accademici facilmente riconoscibili e comparabili i 46 paesi che partecipano al processo di Bologna (fra i quali l'Italia e la Francia) hanno adottato l'ECTS (European Credit Transfer System): il superamento di un esame permette di acquisire un certo numero di crediti ECTS, che sono equivalenti ai Crediti Formativi Universitari (CFU) italiani. Inoltre, sempre grazie al Processo di Bologna, l'organizzazione degli studi universitari in 3 cicli, chiamato "3+2" in Italia e "LMD" (come "Licence, Master, Doctorat") in Francia, ha introdotto le seguenti equivalenze fra i titoli di studio francesi e italiani:
Licence (L) = Laurea Triennale = Bac + 3 (Esame di Stato + 3 anni di studio) = 180 ECTS
Master (M) = Laurea Magistrale = Bac + 5 (Esame di Stato + 5 anni di studio) = 300 ECTS
Doctorat (D) = Dottorato = Bac + 8 (Esame di Stato + 8 anni di studio)
 
Se tutto questo ancora non basta ecco una breve descrizione di tre ottimi esempi di università francesi:
Scienze Po di Parigi:è un’università pubblica fondata nel 1991. Fa parte della rete dei 9 Istituti di Studi Politici legati alla Fondazione Nazionale di Scienze Politiche la quale comprende anche il Canadian Institutes of Aix-en-Provence e le università di Bordeaux, Grenoble, Lione, Lille, Rennes, Strasburgo e Tolosa). In generale essa offre studi politici e amministrativi di alto livello preparando gli studenti alle carriere amministrative locali, all'insegnamento delle materie affini al proprio percorso di studi a livello nazionale, europeo e internazionale e alle funzioni di ricerca di vigilanza e di gestione della società così come al giornalismo, al business e alla comunicazione. Risoluzione delle controversie, efficienza delle politiche economiche macroeconomiche, business, storia d’Europa e relazioni internazionali, politiche di sviluppo, storia dei media e lobbying sono solo alcuni dei corsi proposti da questo istituto il quale offre una formazione di 5 anni (Master).
Oggi l'istituto ha 137 accordi ( 86 Erasmus e 51bilaterali) in 36 paesi. Gli studenti provenienti da Sciences Po passeranno il terzo anno all'estero. Ogni anno circa 180 studenti di scambio internazionali trascorrere un anno o un semestre negli istituti facenti parte di Science Po in Francia.
                                                           
Institut d’Administration des Entreprises:da quando è stato creato, nel 1956, la varietà dei profili degli studenti (ingegneri, avvocati, letterari o scientifici) è sempre stata la sua specialità e la sua forza. Nel 1974 ha introdotto una serie di Master (percorsi formativi della durata di 5 anni). Il programma di formazione si concentra su: Control-Audit, Finanza, Marketing, Sistemi Informazione, Risorse Umane e Responsabilità Sociale Associazioni Management e International Management condotti su una strategia audace basata sull'internazionalizzazione, l'innovazione e il posizionamento di carriera, mettendo le aspettative personali e professionali degli studenti al centro del sistema.  Insomma una scuola di business cui sta dietro una forte missione di servizio pubblico che unisce la diversità, la responsabilità e l'etica e si svolge nella realizzazione di programmi internazionali innovativi di supporto e di orientamento professionale personalizzato anche grazie ad alleanze e partnership internazionali.
 
Università Cattolica di Lione:  fondata nel 1875 fa parte dell’università di Lione.
Essa comprende cinque facoltà:
- Teologia e Scienze Religiose 
- Filosofia e scienze umane 
- Giurisprudenza Economia e Scienze Sociali
- Lettere e Lingue 
- Scienza
Attiva in molte reti l'Università Cattolica di Lione si presenta come un’università regionale a dimensione europea e internazionale tant’è che ha chiuso accordi con oltre 150 università in 56 paesi e nel 2012 fino al 2013 ha ricevuto più di 1.600 studenti stranieri.
 
 
Link utili:
 
 
A Cura di Francesca Pedace e Luciana di Stefano
Decidere di intraprendere o proseguire gli studi in un paese straniero può essere una scelta ardua. E’ necessario prima conoscere bene il sistema educativo del paese prescelto e gli istituti che possono offrire una preparazione eccellente. Nella città più romantica del mondo hai grandi opportunità, ma per avere un quadro generale ed agevolarti nella scelta ti aiuta Carriere Internazionali!
 
Ente: Conosciuta anche come “Université Paris Ouest” si trova nel quartiere degli affari di Parigi. Fondata nel 1960 è la seconda università più grande della Francia. Vari sono i corsi di laurea tra cui si può scegliere: Giurisprudenza (presente dal 1968), Economia, Lingue, Psicologia, Scienze della Formazione, Scienze Sociali e dell’Amministrazione.
Sul piano internazionale è legata a centinaia di università provenienti da tutto il mondo. Prevede  infatti doppie lauree con università partner e per favorire l’internazionalizzazione degli studenti anche corsi bilingue. Tra i personaggi famosi che hanno studiato alla Nanterre vanno menzionati Nicolas Sarcozy e Dominique Strauss- Kahn.
 
Dove: Parigi, Francia
 
Destinatari: Studenti francesi e stranieri
 
Guida all’application: Gli studenti stranieri possono collegarsi alla sezione del sito dedicata a loro
 
Informazioni utili:E’ possibile ottenere delle borse di studio per le quali occorre fare domanda tra il 15 gennaio e il 15 aprile dell’anno precedente a quello cui ci si intende iscrivere. Per ulteriori informazioni su come procedere clicca qui.
 
Link utili:
 
Contatti utili:
200 Avenue République,
92001 Nanterre, Francia
Tel. +33 1 40 97 72 00
 
Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Formazione per le carriere internazionali
 
A cura di Luciana Di Stefano e Francesca Pedace
 
Per il nuovo anno accademico 2014-2015 Carriere Internazionali ha selezionato per i suoi iscritti SILVER e GOLD centinaia di opportunità, frutto di accordi siglati con prestigiosi Enti attivi in campo internazionale.
Per maggiori informazioni su Silver e Gold CLICCA QUI!  
 
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations più grande simulazione Onu in Europa! Non perdere questa opportunità!
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Decidere di intraprendere o proseguire gli studi in un paese straniero può essere una scelta ardua. E’ necessario prima conoscere bene il sistema educativo del paese prescelto e gli istituti che possono offrire una preparazione eccellente. Nella città più romantica del mondo hai grandi opportunità, ma per avere un quadro generale ed agevolarti nella scelta ti aiuta Carriere Internazionali!
 
Ente: Nata nel 1968 la Dauphine è un’università pubblicaappartenente al ramo delle Grandes Ecoles dal 2004. E’ particolarmente rinomata per gli Studi economici e di Management. L'offerta formativa riguarda principalmente le aree del Diritto, della Gestione, dell'Economia e delle Scienze Sociali/Politiche. E' inoltre molto attiva nel ramo delle relazioni internazionali con programmi di partnership con altre università internazionali ed offre oltre 200 corsi tra programmi di laurea triennali e magistrale nonché programmi di dottorato e borse di studio per studenti internazionali. Tra le università partner italiane vi rientrano: l’Università di Bologna e di Genova, l’Università Cattolica di Milano, l’Università Federico II di Napoli e le Università La Sapienza, Roma Tre eTor Vergata di Roma.
Dato che poi il 25% degli studenti è internazionale la Dauphine ha moltiplicato il numero dicorsi tenuti in inglese.
 
Dove: Parigi, Francia
 
Destinatari: Studenti francesi e stranieri
 
Descrizione dell’offerta: L’universitàDauphine offre una serie di corsi per:
-Laurea triennali (License) di 180 ECTS. L’università offre 2 diplomi di I livello in: Gestione ed economia applicata, Matematica e informatica applicata all’impresa.
-Lauree magistrali (Master). Ne esistono 4: Scienze economiche politiche e sociologia, Diritto, Gestione d’impresa e Matematica applicata alle decisioni e all’organizzazione
- 4Dottorati (Doctorat) in: Informatica, Matematica, Economia e Management, Scienze sociali
 
Costi/retribuzione: L’università è pubblica pertanto gode delle sovvenzioni del governo francese. Le tasse universitarie hanno costi moderati
Guida all’application: Per chi volesse iscriversi o continuare gli studi presso questo polo è necessario seguire una delle modalità indicate nel sito in base al corso prescelto.
 
Informazioni utili: Gli alloggi nelle residenze universitarie sono riservati ai vincitori di borse di studio. Tuttavia nel sito lokaviz è possibile trovare tutti gli annunci di case in affitto e altre notizie utili per gli studenti.
 
Link utili:
Sito Doctorate                            
 
Contatti utili:
Università di Paris-Dauphine
Placedu Marechal De Lattre De Tassigny
75775, Paris Cedex 16
Tel. +33 (0) 1.44.05.44.05
 
Segreterie dei programmi di dottorato
Economia-Matematica-Informatica
Bureau A404 (4 ° Bldg A)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. : 01 44 05 44 52
 
Studi Aziendali - Scienze Sociali
BureauA406 (4 ° Bldg A)
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel.: 01 44 05 44 51 
Fax: 01 44 05 48 74
 
Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Formazione per le carriere internazionali
 
A cura di Luciana Di Stefano e Francesca Pedace
 
Per il nuovo anno accademico 2014-2015 Carriere Internazionali ha selezionato per i suoi iscritti SILVER e GOLD centinaia di opportunità, frutto di accordi siglati con prestigiosi Enti attivi in campo internazionale.
Per maggiori informazioni su Silver e Gold CLICCA QUI!
 
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations più grande simulazione Onu in Europa! Non perdere questa opportunità!
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Decidere di intraprendere o proseguire gli studi in un paese straniero può essere una scelta ardua. E’ necessario prima conoscere bene il sistema educativo del paese prescelto e gli istituti che possono offrire una preparazione eccellente. Nella città più romantica del mondo hai grandi opportunità, ma per avere un quadro generale ed agevolarti nella scelta ti aiuta Carriere Internazionali!
 
Ente: L'Istituto di studi politici di Parigi o più comunemente detto “Science Po” è un’università prestigiosa in Francia per la formazione in studi politici e amministrativi ed appartiene alla classe delle Grandes Ecoles:
E’ la prima università in Francia e una delle migliori al mondo (13° posto nella classifica mondiale - ranking 2014) nel campo delle scienze politiche, delle relazioni internazionali e della sociologia.
Conta al suo interno:
- corsi di laurea triennali (7 a indirizzo internazionale) che includono 1 anno all’estero in una delle università partner (Bocconi, Cambridge, ecc.)
34 doppie lauree con partner internazionali (Columbia University in NY, London School of Economics, ecc.)
- 150 programmi di formazione personalizzati
- 30 programmiMaster cioè lauree magistrali (diploma BAC + 5 anni di studi) in: Economics and Business, Economics and Public Policy, Finance and Strategy, Financial Regulation and Risk Management, European Affairs, Public Administration, Master of Public Affairs (MPA), Corporate and Public Management, Human Resources Management, Regional and Urban Strategies, Governing the Large Metropolis, Urban Planning, ecc.
- 5 programmi di dottorato (PhD)
- 3 doppi dottorati (PhD) con: Columbia University, Northwestern UniversityInternational Max Planck Research School, ecc.
 
Dove: Parigi, Francia
 
Destinatari: Science Poammette studenti francesi e stranieri.
 
Scadenza: E’ possibile candidarsi entrosettembre 2015
 
Requisiti: Per ogni corso(Bachelor, Master, Doctorat) esistono requisiti diversi per l’ammissione.
 
Costi/retribuzione: Gli studenti universitari che hanno la residenza in un paese UE pagano tasse universitarie su una scala indicizzata tra € 0 e € 9.940 per ogni anno (a.a. 2014-2015) mentre per i Graduate Programmes le tasse variano tra € 0 e €13,700. L’ammontare dipende dal reddito.
 
Guida all’application: Le ammissioni variano in base agli studi che si vogliono intraprendere:
-Gli studenti universitari stranieri che decidono di iniziare un corso di laurea sono ammessi in base ad una valutazione basata su un colloquio che può avvenire in oltre 70 città di tutto il mondo
- Gli studenti (graduated) che vogliono completare gli studi a Sciences Po sono ammessi sulla base di valutazioni operate in seno alle domande online. Per tutte le candidature visitare la pagina del sito.
 
Informazioni utili: Tutti gli studentati si trovano nei sei campus universitari fuori la città di Parigi.Per gli studenti che cercano alloggi dentro la città a costi accessibili, l’ufficio informazioni alloggi fornisce assistenza
 
Link utili:
 
Contatti utili:
27 rue Saint-Guillaume
75337 Paris Cedex 07
Tel.  01 45 49 50 50
Fax. 01 42 22 31 26
Altri contatti
 
Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Formazione per le carriere internazionali
 
A cura di Luciana Di Stefano e Francesca Pedace
 
Per il nuovo anno accademico 2014-2015 Carriere Internazionali ha selezionato per i suoi iscritti SILVER e GOLD centinaia di opportunità, frutto di accordi siglati con prestigiosi Enti attivi in campo internazionale.
Per maggiori informazioni su Silver e Gold CLICCA QUI!
 
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations più grande simulazione Onu in Europa! Non perdere questa opportunità!
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Decidere di intraprendere o proseguire gli studi in un paese straniero può essere una scelta ardua. E’ necessario prima conoscere bene il sistema educativo del paese scelto e gli istituti che possono offrire una preparazione eccellente. Nella città più romantica del mondo hai grandi opportunità ma per avere un quadro generale ed agevolarti nella scelta ti aiuta Carriere Internazionali!
 
Ente:Situata sulla riva della Senna l’Università “Sorbonne” di Parigi è la più famosa università della Francia. Essa rappresenta un’eccellenza della conoscenza nel campo della letteratura, delle scienze umane e sociali. Possiede tre sedi:
-La Panthéon SorbonneParis I e Panthéon- Assas Paris II: rappresentano il polo universitario francese più grande e antico. La Panthéon Sorbonne Paris I offre la quasi totalità delle discipline universitarie possibili proponendo degli indirizzi di studi in tutti i settori e campi del sapere. In particolare essa prevede 14 indirizzi suddivisi in 3macro-aree: Scienze Economiche e di Gestione, Scienze umane e Scienze giuridiche e politiche. La Panthéon-Assas Paris II invece è famosa per la facoltà di Giurisprudenza anche se prevede anch’essa corsi di Economia e Gestione delle Risorse umane.
- La Sorbonne NouvelleIIIderiva dall’ex facoltà di Lettere dell’Università di Parigi ed offre principalmente corsi di Letteratura e di Lingue straniere nonché di Arti dello spettacolo.
-La Paris-SorbonneIV è l'erede della facoltà di Lettere e Scienze Umane della Sorbona ed offre corsi di Comunicazione, Lettere e Filosofia e Lingue. L'approccio internazionale e la qualità dei suoi insegnanti sono riconosciuti in tutto il mondo; è l'università con la più alta reputazione fra tutte le istituzioni accademiche in Francia.
 
Dove: Parigi, Francia
 
Destinatari: Studenti francesi e stranieri
 
Requisiti: Gli studenti stranieri che vogliono accedere ad uno dei corsi presenti in una delle 3 università devono esserein possesso dell’esame di qualifica della lingua francese DELF al livello C1che si può ottenere presso qualsiasi scuola di lingua.
 
Costi/retribuzione: Nonostante il prestigio la Sorbona ha un sistema di tassazione universitaria molto basso. Le tasse universitarie infatti arrivano ad un massimo di 500 euro.
 
Guida all’application: Lo studente straniero che voglia iscriversi in una delle università “Sorbonne”dovrà munirsi della certificazione di qualifica della lingua francese DELF (livello C1). La procedura di prescrizione è affidata ad un unico ufficio. Per potersi iscrivere è necessario:
- Effettuare una pre-iscrizione on-line dove indicare i propri dati, allegare i propri documenti di riconoscimento e una fototessera.
- Fissare un appuntamento on-line per procedere all’iscrizione amministrativa
Presentarsi il giorno e all’orario indicato nella prenotazione davanti al funzionario incaricato di gestire le pratiche di tutti gli studenti stranieri il quale dietro presentazione di tutti i documenti necessari rilascerà la carta studente, equivalente al nostro libretto universitario.
 
Informazioni utili: Prima di partire per Parigi è necessario dotarsi di tutti i documenti necessari: Carta d’identità, assicurazione sanitaria, contratto d’affitto. Bisogna aprire un conto in una banca francese per ottenere il Caf, un aiuto finanziario per pagare l’affitto. L’ufficio delle relazioni per gli studenti internazionali è a Tolbiac, a sud di Parigi, dove è situata la sede amministrativa della Paris 1.
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Paris 1 Panthéon-Sorbonne
Direction des Relations Internationales
Maison Internationale
58 boulevard Arago
75 013 Paris, France
Tel. + 33 (0) 1 44 07 76 79
Fax. + 33 (0) 1 44 07 76 76
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Paris-Sorbonne IV
Richelieu galleria 
Piano terra, camera C355
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 00 33 (0) 1 40 46 34 08
 
Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Formazione per le carriere internazionali
 
A cura di Luciana Di Stefano e Francesca Pedace
 
Per il nuovo anno accademico 2014-2015 Carriere Internazionali ha selezionato per i suoi iscritti SILVER e GOLD centinaia di opportunità, frutto di accordi siglati con prestigiosi Enti attivi in campo internazionale.
Per maggiori informazioni su Silver e Gold CLICCA QUI
 
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations più grande simulazione Onu in Europa! Non perdere questa opportunità!
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Dove studiare: Il costo della vita in Francia non è omogeneo su tutto il territorio. A Parigi la vita è più cara rispetto al resto della Francia, specie per quanto riguarda gli alloggi. Trovarne uno economico a Parigi ormai non è facile. Ecco perché molti studenti stranieri studiano in altre città del territorio francese.
 
Quando: In Francia l’anno accademico comincia a settembre o a ottobre e finisce a maggio o a giugno a seconda degli istituti. Vi sono due settimane di vacanza tra dicembre e gennaio, due a febbraio (le cosiddette “vacanze invernali”), due in primavera per le vacanze pasquali e infine due mesi di vacanze estive a luglio e agosto.
 
Iscriversi:
Per entrare al 1° anno: degli istituti universitari francesi (università o Grandes Ecoles) gli studenti europei che hanno ottenuto un diploma equivalente al "Baccalauréat" (l’equivalente dell’Esame di Stato italiano) devono pre-iscriversi sul sito APB tra il 20 gennaio e il 20 marzo dell'anno precedente anche se poi alcuni istituti richiedono delle pratiche complementari. In generale comunque non è richiesto alcun test d’ammissione.
L’accordo culturale italo-francese del 4 novembre 1949 precisa che i diplomi di "Baccalauréat" ("Bac") e di Maturità sono equivalenti ai fini dell’iscrizione all’università in entrambi i paesi. Il diploma originale dell’Esame di Stato è infatti redatto in quattro lingue, tra cui il francese, quindi non necessita di traduzione.
L'iscrizione al 1°anno per gli studenti extracomunitari si deve fare invece attraverso la DAP - Demande d’Admission Préalable - prima del 22 gennaio dell’anno  precedente a quello in cui ci si vuole iscrivere ad un ateneo francese. Si tratta di un modulo comunemente chiamato "Dossier Blanc” che va inviato all’indirizzo seguente:
Service de Coopération et d'Action Culturelle (SCAC)
Coopération Universitaire - DAP
Ambassade de France en Italie
Piazza Farnese 67 - 00186 Roma
 
L'iscrizione dal 2° al 5° anno cioè  al 2° e al 3° anno della Laurea Triennale (“Licence")  o al 1° e al 2° anno della Laurea Magistrale ("Master") è diversa per ogni istituto universitario francese. In genere occorre costituire una domanda di candidatura inserendo almeno:
- un CV ed una lettera di motivazione in francese
- una certificazione di lingua francese (DELF, TCF...)
- una traduzione dei titoli di studio e della pagella dei voti conseguiti in precedenza
L'istituto universitario scelto può inoltre convocare il candidato per un colloquio e/o un test scritto (soprattutto per l'accesso alla Laurea Magistrale).
 
L’iscrizione al Dottorato ("Doctorat") in Francia non prevede il superamento di un concorso per accedervi. Bisogna però prendere contatto con un professore disposto a dirigere la tesi e con la sua Scuola di Dottorato ("Ecole Doctorale") di riferimento.
 
Lezioni ed esami:
All’università i corsi vengono organizzati in moduli: ogni ciclo di laurea contiene un certo numero di moduli di cui  alcuni sono obbligatori e altri opzionali. Ora, ogni modulo  prevede un certo numero di corsi che si distinguono in due tipi: i "cours magistraux" e i "TD" o "TP".
Durante i "cours magistraux" (corsi magistrali) il professore tiene una lezione di fronte agli studenti che prendono appunti in aule ad anfiteatro che vanno dai 100 ai 1.000 posti. I "Travaux Dirigés" (Lavori Guidati) e "Travaux Pratiques" (Lavori Pratici) invece si svolgono in gruppi ristretti e servono ad arricchire i corsi magistrali grazie alla messa in pratica e all’approfondimento delle conoscenze teoriche esposte nei corsi magistrali. Si tratta di corsi obbligatori in cui le assenze sono controllate (contrariamente a quanto accade per i corsi magistrali). Una volta completati tutti i corsi del modulo questo è definitivamente acquisito.
 
Sono previsti due tipi di controllo delle conoscenze:
- Il "contrôle continu" (le verifiche in itinere) permettono di convalidare le conoscenze acquisite con brevi prove distribuite durante tutto l’anno in ogni materia insegnata.
- Il "contrôle final" o il "partiel" (l’esame) raggruppano il controllo delle conoscenze per l’insieme delle materie. Si tratta in questo caso di un esame completo suddiviso in due sessioni all’anno (solitamente una sessione invernale a gennaio e una estiva a maggio-giugno).
Non è possibile rimandare o ripetere più volte un esame. Se l'esame non viene superato, una sessione detta "di recupero" è organizzata o a fine giugno o a inizio settembresecondo il calendario di ogni facoltà.
 
Requisiti linguistici:
Non c’è una regola che determini il livello di francese richiesto per andare a studiare all'università in Francia. Molte università richiedono una certificazione di livello B2 o C1(DELF/DALF, TCF...) o richiedono agli studenti che non ne sono in possesso di sostenere un esame di lingua prima dell'inizio dell'anno accademico. Occorre informarsi presso le università scelte.
 
convalida esperienze
Il candidato deve compilare un dossier dettagliato sulla propria esperienza professionale e sulle competenze acquisite. Tale dossier viene poi presentato a una giuria che decide se convalidarlo del tutto o in parte. In caso di convalida parziale delle competenze vengono proposte al candidato alcune prescrizioni. Questi dispositivi vengono usati di frequente dalle università per determinare e convalidare il corrispondente livello in Francia dei corsi di provenienza degli studenti stranieri che desiderano iscriversi. In pratica esistono due procedure distinte: la VAP, che permette di accedere direttamente a una formazione dopo convalida del percorso precedente, e la VAE, che permette di ottenere in toto o in parte un diploma di laurea certificando le competenze del candidato.
 
Da quando poi la dichiarazione di Bologna (1999) ha lanciato il “Processo di Bologna” in Europa introducendo un sistema di titoli accademici facilmente riconoscibili e comparabili i 46 paesi che partecipano al processo di Bologna (fra i quali l'Italia e la Francia) hanno adottato l'ECTS (European Credit Transfer System): il superamento di un esame permette di acquisire un certo numero di crediti ECTS, che sono equivalenti ai Crediti Formativi Universitari (CFU) italiani. Inoltre, sempre grazie al Processo di Bologna, l'organizzazione degli studi universitari in 3 cicli, chiamato "3+2" in Italia e "LMD" (come "Licence, Master, Doctorat") in Francia, ha introdotto le seguenti equivalenze fra i titoli di studio francesi e italiani:
Licence (L) = Laurea Triennale = Bac + 3 (Esame di Stato + 3 anni di studio) = 180 ECTS
Master (M) = Laurea Magistrale = Bac + 5 (Esame di Stato + 5 anni di studio) = 300 ECTS
Doctorat (D) = Dottorato = Bac + 8 (Esame di Stato + 8 anni di studio)
 
Di conseguenza, gli studenti italiani possono far valere i propri titoli (per esempio Laurea Triennale o Magistrale) per proseguire gli studi in Francia (per esempio in "Master" o in "Doctorat") e viceversa.
 
I diversi livelli di Laurea:
Licence 1 (L1) = 1° anno della Laurea Triennale
Licence 2 (L1) = 2° anno della Laurea Triennale
Licence 3 (L1) = 3° anno della Laurea Triennale
Master 1 (M1) = 1° anno della Laurea Magistrale
Master 2 (M2) = 2° anno della Laurea Magistrale
 
I due tipi di Master (Lauree Magistrali) francesi:
- Master Professionnel (Master Pro): Laurea Magistrale che si conclude con uno stage il cui obiettivo è quello di portare lo studente verso il mondo del lavoro.
- Master Recherche: Laurea Magistrale che si conclude con la redazione di una tesi e il cui obiettivo è quello di portare lo studente verso il dottorato e il mondo della ricerca universitaria.
 
I titoli di studio rilasciati al termine di un percorso di studio professionale:questi titoli di studio altamente “professionalizzanti” prevedono molti stage e permettono agli studenti di inserirsi direttamente nel mercato del lavoro dopo soli due o tre anni di studi universitari. Fra questi titoli citiamo:
- Il DUT (Diplôme Universitaire de Technologie): si ottiene con due anni di studi dopo l’Esame di Stato ed è più o meno equivalente al Diploma di Tecnico Superiore (DTS) italiano.
- Il BTS (Brevet de Technicien Supérieur):  titolo di studio per istituti tecniciproposto dai licei francesi che però non prevede i due anni aggiuntivi di studio. È quindi meno specialistico del DUT.
- Licence Professionnelle: questa Licenceforma i giovani ai mestieri dei settori agricoli e industriali (agricoltura, pesca, settore forestale e naturale, genio civile, costruzione, meccanica, elettrotecnica, elettronica, produzione e trasformazioni) o ai mestieri del settore terziario (scambio e gestione, comunicazione e informazione, servizi della collettività, servizi alle persone).
 
Ergo:
DUT = Bac + 2 (Esame di Stato + 2 anni di studi) = 120 ECTS = Diploma di Istituto Tecnico Superiore   
Licence Pro = Bac + 3 (Esame di Stato + 3 anni di studi) = 180 ECTS = Laurea Triennale
 
Informazioni utili:
- Numero di università: 83
- Numero di studenti iscritti: circa 1,5 milioni (ossia il 62% degli studenti iscritti in Francia)
- Ambiti di studio: tutti
 
Link utili:
Università per economia, diritto, scienze politiche:
Université de Nîmes (Sud Francia)
Université de Lorraine (Nord-Est Francia)
Université de Rouen (Nord Francia)
Science Po (Parigi)
Université Catholique de Lyon (Sud- Est Francia)
  
Se sei interessato a svolgere un’attività di stage retribuita in Ungheria e nello stesso tempo aumentare la tua conoscenza sulla cultura Rom questa offerta fa al caso tuo.
 
Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Formazione per le Carriere Internazionali
 
Ente: il Fondo per l'istruzione Roma (REF) è stato creato nel quadro del “Decennio di integrazione dei Rom” nel 2005. La sua missione è quella di colmare il divario di risultati scolastici tra Rom e non Rom anche allo scopo di favorirne una maggiore integrazione. Attraverso le sue attività, il REF promuove dunque l'inclusione dei Rom in tutti gli aspetti dei sistemi educativi nazionali dei paesi partecipanti al Decennio di integrazione dei rom, così come altri paesi che desiderano partecipare a questo sforzo.
 
Dove: Budapest
 
Destinatari: chiunque sia interessato e risponda ai requisiti richiesti
 
Quando: non specificato
 
Scadenza: non prevista
 
Descrizione dell’offerta: Il REF offre fino a 5 posizioni di stage presso i suoi uffici a Budapest durante tutto l'anno. Ogni posizione dura tre mesi di tempo, part-time o full time.
 
Requisiti:
- coinvolgimento passato e l'esperienza in questioni relative ai rom istruzione (studi, volontariato, lavoro professionale), così come in altre sfere relative ai rom di vita
- forte interesse dimostrato nel sostenere il progresso e l'inclusione dei Rom
- capacità di comunicare bene in inglese
- buona padronanza nella gestione del computer, in particolare il pacchetto Microsoft Office (Office, Excel, PowerPoint), così come il software di navigazione internet (IE, Firefox, Chrome)
 
Documenti richiesti:
- CV
- lettera motivazionale
- scheda informativa completata sulla copertura finanziaria
 
Costi/retribuzione: prevista ma non specificata
 
Guida all’application: icandidati interessati devono inviare i documenti richiesti alla Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. apposita. Icandidati devono indicare nella lettera i loro interessi in uno dei seguenti programmi / servizi di REF Budapest:
- Comunicazione
- ricerca
- Progetti di sostegno al programma 
- Administration e finanziamento
 Il processo di selezione per tutte le posizioni di stage presso REF Budapest viene elaborato dal Comitato di Selezione del REF, composto dai Direttori di ogni reparto. REF si impegna a parità di genere e dei principi di pari opportunità nella selezione dei candidati.
 
Informazioni utili:
Oltre le 5 posizioni di stage retribuiti, a causa di limitazioni finanziarie. Il REF offre anche possibilità di stage estivi non pagati / volontariatoin Montenegro, Serbia, Slovacchia, e Romania per coloro che sono interessati.
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Sede REF in Ungheria
Terez krt. 46 
Mark Center 
Budapest, 1066 
Ungheria 
Telefono: + 36-1-235-8030 
Telefono: + 36-1-327-0613 
Fax: + 36-1-235-8031 
E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
A Cura di Francesca Pedace
                
 
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Se cerchiamo sul dizionario la parola “tolleranza” questa è definita come quell’atteggiamento teorico e pratico di chi, in fatto di religione, politica, etica, scienza, arte, letteratura o in generale altri principi morali rispetta le convinzioni altrui anche se profondamente diverse dalle sue senza impedirgli di praticarle. Insomma un concetto che al genere umano non è stato mai così chiaro considerando gli esempi offertici dalla storia: dagli Ebrei ai neri sino a Rom, immigrati e omosessuali la società non si è mai mostrata troppo aperta al diverso tanto più che la discriminazione, razzismo e la segregazione, fenomeni immediatamente successivi all’intolleranza, sono sempre risultate essere la via più veloce e più semplice per risolvere un presunto problema generat solo dai pregiudizi.
Sono occorsi molti anni e molti sacrifici affinché ciò che prima vedevamo come “strano” potesse diventare “normale” e per quanto la generazione moderna sembri molto più aperta rispetto a quelle passate la tolleranza oggigiorno è ancora messa a dura prova. È vero, siamo molto tolleranti verso ciò che PRIMA era “diverso” ma meno verso ciò che lo è ADESSO. Di fronte alle pressioni economiche e sociali, la tendenza generale è quella di sfruttare i timori ed evidenziare le differenze altrui, azione che porta unicamente a riaccendere l’odio verso minoranze, immigrati e persone svantaggiate.
L'educazione alla tolleranza dovrebbe mirare a contrastare le influenze che portano alla paura e all'esclusione ed aiutare i giovani a sviluppare le loro capacità di giudizio, il pensiero critico e il ragionamento etico al fine di comprendere che la diversità fra religioni, lingue, culture ed etnie del nostro mondo non è un pretesto per far sorgere conflitti bensì è un tesoro che ci arricchisce.
L'obiettivo che le Nazioni Unite si propongono di raggiungere attraverso l’istituzione della Giornata Internazionale è proprio quello far comprendere alla popolazione mondiale che arrivare ad una convivenza pacifica in cui le differenze diventano motivo di coesione più che di frattura è possibile. Tutto ebbe inizio il 16 novembre 1995 quando gli Stati membri dell'UNESCO adottarono la Dichiarazione dei principi sulla tolleranza che frai suoi numerosi articoli sostiene che solo la tolleranza possa garantire la sopravvivenza delle comunità miste in ogni regione del globo.
Un anno dopo, nel 1996, con delibera del 14 Luglio (A/RES/51/95) i Paesi membri dell’ONU proclamarono il 16 Novembre “Giornata internazionale per la Tolleranza” allo scopo di ricordare i principi ispiratori della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, approvata dalle Nazioni unite il 10 Dicembre 1948 ed invitarono i paesi membri a festeggiarlo col dovuto riguardo. Da allora l’anno 1995 fu dichiarato l’“Anno della Nazioni Unite per la Tolleranza”.
Fu poi nel 2005 che venne adottata la risoluzione A/RES/60/1. Con essa si richiedeva un impegno da parte dei capi di Stato e di governo a promuovere il benessere umano, la libertà e il progresso in tutto il mondo nonché a diffondere i principi della tolleranza, del rispetto, del dialogo e della cooperazione tra diverse culture, civiltà e popoli. Tutt’oggi il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-Moon richiama continuamente il mondo intero ad impegnarsi a favore della promozione della tolleranza poiché essa rappresenta il modo attraverso cui sostenere l’armonia necessaria a rispondere alle sfide del nostro millennio e a garantirci un futuro migliore asserendo inoltre che la tolleranza è un qualcosa che non va dato per scontato bensì va insegnato, nutrito e soprattutto difeso. Non a caso uno dei più famosi filosofi della storia, Karl Popper, scrisse in una delle sue opere che la tolleranza illimitata porta alla scomparsa della tolleranza stessa. Se infatti estendiamo l'illimitata tolleranza anche a coloro che sono intolleranti, se non siamo disposti a difendere una società tollerante contro gli attacchi degli intolleranti, allora i tolleranti saranno distrutti e la tolleranza con essi.
 
Documenti:
 
Giornate collegate:
27 gennaio: Giorno Dedicato alle Vittime dell’Olocausto
21 marzo: Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Discriminazione Razziale 
16 maggio: Giornata Mondiale contro l’omofobia
21 maggio: Giornata Mondiale della Diversità Culturale per il Dialogo e lo Sviluppo 
9 agosto: Giornata Internazionale dei Popoli Indigeni
25 novembre: Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne
29 novembre: Giornata Internazionale di Solidarietà con il Popolo Palestinese
10 dicembre: Giornata Internazionale per i Diritti Umani
20 dicembre: Giornata Internazionale della Solidarietà Umana
 
A Cura di Francesca Pedace

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.