Apple Inc. sta cercando uno stagista per l'estate del 2019 con forti capacità di apprendimento. Ti senti pronto a lavorare per un team di livello mondiale? Dai un’occhiata all’ offerta di Apple!  

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Altre opportunità

 

Ente: Apple Inc. è un'azienda statunitense che produce sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali con sede a Cupertino, in California. La società fu fondata nel 1976 da Steve Jobs, Steve Wozniak e Ronald Wayne. Nel corso del tempo, Apple ha introdotto presso il grande pubblico numerose innovazioni nel campo dell'alta tecnologia e del design, applicate ai prodotti informatici. Dal 2011 risulta essere una delle più grandi aziende al mondo per capitalizzazione azionaria e di maggior valore al mondo. Il 25 novembre 2014, Apple arrivò la quota di 700 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato: nessuna azienda statunitense aveva mai superato tale soglia.

 

Dove: Santa Clara Valley, Stati Uniti D’America

 

Destinatari: lo stage è destinato a tutti coloro che stanno intraprendendo un dottorato di ricerca o abbiano una laurea in Scienze informatiche o settori correlati con particolare attenzione al Deep Learning

 

Quando: estate 2019

 

Scadenza: la scadenza non è specificata

 

Descrizione dell’offerta: lo stagista lavorerà con il team di data scientist per migliorare l'esperienza dei clienti Apple Inc., il lavoro si concentrerà sugli argomenti seguenti:

- modelli generativi (e.g. GANs, VAEs) per problemi complessi con modalità multiple di dati;

- deep Reinforcement Learning;

- modelli sequenziali (e.g. RNNs) per la comprensione di sequenze di dati complesse;

- apprendimento semi-supervisionato e non supervisionato con utilizzo di reti neurali complesse.

 

Requisiti:  i requisiti per partecipare allo stage con Apple Inc. sono:

- esperienza nell'apprendimento automatico;

- esperienza di programmazione in Python o linguaggio di programmazione simile;

- esperienza con uno dei pacchetti Deep Learning: TensorFlow, PyTorch o simili;

- esperienza con corsi di apprendimento approfondito.

 

Costi/Retribuzioni: non vengono specificati nell’offerta di stage

 

Guida all’application: per candidarsi come stagista presso l’Apple Inc. è necessario:

- iscriversi al sito e creare un ID Apple;

- compilare il form;

- inviare il curriculum vitae;

 

Informazioni utili: Apple Inc. intraprende azioni positive per garantire pari opportunità a tutti i candidati senza riguardo a razza, colore, religione, sesso, orientamento sessuale, identità di genere, origine nazionale, disabilità, stato di veterano, o altre caratteristiche giuridicamente protette.

 

Link utili:

About Apple Job

Link offerta stage

Iscriversi all’offerta

 

Contatti Utili:  per ulteriori informazioni visita il  sito web

 

a cura di Sara Girelli

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Vuoi iniziare una carriera internazionale? Dai uno sguardo alle attività della nostra associazione su www.festivaldellecarriereinternazionali.org





Pubblicato in Altre opportunità.
Il 19 dicembre 1972, a seguito della proposta avanzata il 17 maggio dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD) per adottare misure atte a risolvere i problemi del commercio e dello sviluppo, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Mondiale dell’Informazione sullo Sviluppo (risoluzione 3038 [XXVII]) per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale sui problemi relativi allo sviluppo e sulla necessità di rafforzare la cooperazione internazionale per risolverli.
 
L’Assemblea riteneva necessario migliorare la diffusione di informazioni e mobilitare l’opinione pubblica, soprattutto tra i giovani, per aumentare la loro consapevolezza sui problemi dello sviluppo, promuovendo tutti gli sforzi possibili.  
 
L’Assemblea stabiliva inoltre che la data della Giornata Mondiale dell’Informazione sullo Sviluppo dovesse coincidere con quella della Giornata Mondiale delle Nazioni Unite e con quella dell’adozione, nel 1970, della Strategia Internazionale per lo Sviluppo, durante il secondo decennio per lo sviluppo proclamato dalle Nazioni Unite: il 24 ottobre.
 
Quello dello sviluppo è un tema tanto ampio e complesso quanto fondamentale. Ampio perché parlare di sviluppo significa affrontare numerosi ambiti e settori tra loro molto diversi; complesso per la difficoltà delle problematiche ad esso legate (soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo); fondamentale perché quello dello sviluppo rientra tra i temi portanti delle Nazioni Unite, che ha istituito un Programma apposito all’interno del quale rientrano gli obiettivi, tra gli altri, dell’eradicazione della povertà e della promozione del cosiddetto Human Development
 
Ma cosa si intende con “sviluppo” e quali misure possono essere adottate per promuoverlo?
 
Il 4 dicembre 1986, con la risoluzione 41/128, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione sul Diritto allo Sviluppo. In essa si afferma che:
 
“[…] lo sviluppo è un ampio processo economico, sociale, culturale e politico, che mira al costante miglioramento del benessere dell'intera popolazione e di tutti gli individui sulla base della loro attiva, libera e significativa partecipazione allo sviluppo e nell'equa distribuzione dei benefici che ne derivano”
 
Tra le proposte avanzate e gli obiettivi da raggiungere troviamo: l’adozione di misure per elaborare politiche internazionali di sviluppo e per facilitare una piena realizzazione del diritto allo sviluppo; la richiesta di una vigorosa azione per una più rapida promozione dello sviluppo; l’adozione di misure contro le violazioni dei diritti umani e contro le discriminazioni di vario tipo. Una questione di fondamentale importanza riguarda i Paesi in Via di Sviluppo: occorre fornire loro i mezzi appropriati per facilitare e accelerare il loro processo di sviluppo, utilizzando tutte le risorse disponibili. Si ritiene inoltre necessaria la cooperazione internazionale per promuovere, incoraggiare e rafforzare il rispetto e l’osservanza dei diritti umani e delle libertà fondamentali senza distinzioni di razza, sesso, lingua, religione. Gli Stati, attraverso le loro politiche legislative sul piano nazionale e internazionale, devono adottare misure per eliminare gli ostacoli allo sviluppo causati dalla mancata osservanza dei diritti civili, politici, economici, sociali e culturali; devono inoltre garantire uguali opportunità per tutti nell’accedere alle risorse di base. Le misure adottate devono infine essere atte a garantire un ruolo attivo delle donne nel processo di sviluppo.
 
Nel corso degli anni numerosi sono stati gli eventi per promuovere questa Giornata, soprattutto in merito all’importante contributo fornito e al ruolo giocato dalle nuove tecnologie di informazione e comunicazione, come i telefoni cellulari e Internet:
 
“Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione hanno il potenziale di fornire nuove soluzioni alle sfide dello sviluppo, in modo particolare nel contesto della globalizzazione, e possono promuovere la crescita economica, la competitività, l’accesso all’informazione e alla conoscenza, l’eradicazione della povertà e l’inclusione sociale […]” (articolo 1 risoluzione ONU del 20 dicembre 2010 sullo Sviluppo delle nuove tecnologie dell’informazione)
 
Nella risoluzione si afferma, in sostanza, che l’immenso potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione vada sfruttato e valorizzato al meglio, anche attraverso la promozione del trasferimento di nuove tecnologie. Il tutto inserito in un ampio spettro di attività che condurranno a uno sviluppo socio-economico.
Si pone inoltre l’accento sulle ineguaglianze e sulle disparità delle possibilità di accesso all’informazione e alle nuove tecnologie. Gli ostacoli riguardano maggiormente i Paesi in Via di Sviluppo, a causa di risorse insufficienti, mancanza di infrastrutture e problemi legati a istruzione, competenze, investimenti e connettività. Questi ostacoli andrebbero rimossi attraverso l’intervento dei governi e delle istituzioni.
 
Un interessante progetto sullo sviluppo è quello del GDN, Global Development Network, un’organizzazione pubblica Internazionale volta a costruire capacità di ricerca sullo sviluppo in varie aree di ricerca a livello globale, soprattutto sui PVS. Qui è possibile consultarne le pubblicazioni e qui le attività.
 
Link utili (in inglese):  
 
Tatiana Camerota 
Pubblicato in Istituzioni

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.