Hai 18 anni e vorresti partecipare ad una fantastica avventura? Partecipa a DiscoverEU e parti per visitare l’Europa! Candidati subito!!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

DiscoverEU è un’iniziativa dell’Unione Europea nata per i giovani di 18 anni, che permetterà a 15 mila giovani di viaggiare gratuitamente quest’estate.

DiscoverEU è una fantastica opportunità per viaggiare alla scoperta dei Paesi europei, soprattutto perché il 2018 è l’anno europeo del patrimonio culturale! Ci saranno molte manifestazioni in tutta Europa per celebrare l’incredibile varietà del patrimonio culturale europeo.

 

Viaggio di gruppo? Certamente!

Il progetto prevede che i partecipanti possano viaggiare sia da soli che in un gruppo, il quale deve essere composto da non più di 5 persone. Nel caso di un gruppo, deve essere nominato un capogruppo, che compila il modulo di domanda. Quando presenta la domanda, il capogruppo riceve un codice che deve trasmettere ai membri del gruppo per consentirne la registrazione. Con il codice fornito dal capogruppo gli altri membri del gruppo possono registrarsi online e compilare i loro dati personali.

La domanda di gruppo verrà considerata come domanda unica.

 

Mezzi di trasporto coperti dall’iniziativa

Di norma, i partecipanti useranno il treno. Il panorama che si ammira viaggiando in treno in Europa è un continuo susseguirsi di i città, campagne e paesaggi diversi e interessanti che aiutano a far scoprire e a capire meglio l’Europa.

Tuttavia, al fine di garantire il più ampio accesso possibile, il progetto offre la possibilità di usare modi di trasporto alternativi, come autobus o traghetti.

L’uso dell’aereo sarà preso in considerazione solo in via eccezionale, per i giovani:

- Che risiedono nelle nove regioni ultraperiferiche (Guadalupa, Guyana francese, Martinica, la Réunion, Mayotte, Saint-Martin, Madeira, Azzorre e isole Canarie)

- Che risiedono nei paesi e nelle regioni che non sono accessibili con i mezzi di trasporto summenzionati (treni, traghetti e autobus)

- Che devono viaggiare per più di 18 ore per via terrestre o marittima prima di attraversare la frontiera del paese di partenza

Solo il viaggio di andata o di ritorno può essere effettuato in aereo. Dopo devono continuare in treno o con mezzi alternativi (tranne che in automobile e con autobus noleggiati).

 

I requisiti per partecipare sono:

- Avere 18 anni al 1º luglio 2018 (data di nascita compresa tra il 2 luglio 1999 e il 1º luglio 2000 incluso)

- Avere la cittadinanza di uno dei 28 Stati membri dell’Unione europea

- Partire da uno dei 28 Stati membri dell’UE

- Partire tra il 9 luglio e il 30 settembre 2018

- Viaggiare almeno 1 giorno e al massimo 30 giorni

- Visitare almeno 1 e al massimo 4 paesi stranieri all’interno dell’UE

- Essere disposta/o a diventare un ambasciatore DiscoverEU

 

Per candidarti, vai alla pagina della domanda online e inserisci tutti i dati richiesti.

Ricorda che è fondamentale inserire il numero del passaporto o della carta d’identità nel modulo di domanda online!

Le domande dovranno essere inviate entro e non oltre le ore 12 (orario CEST) del 26 giugno 2018.

 

Per maggiori informazioni, visita il sito dell’iniziativa.




a cura di Ruino Martina Pia

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Vorresti diventare un protagonista della cooperazione internazionale, o già lavori in questo ambito e vuoi imparare a scrivere e gestire progetti europei utili per la tua causa? Allora questo è il corso che fa per te! Candidati entro il 7 luglio!

 

Per opportunità simili visita la sezione Formazione

 

Quali sono le politiche europee per la cooperazione allo sviluppo e i programmi che erogano fondi per la solidarietà internazionale? Esistono passi specifici da compiere per presentare un progetto all’Unione Europea? Quali sono le tecniche necessarie per la redazione di tali progetti? Partecipando alla Summer School in Cooperazione allo Sviluppo organizzata dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana, è possibile trovare risposta a tali quesiti.

La Camera di Commercio infatti organizza, da 18 edizioni, un corso finalizzato alla formazione di figure in grado di orientarsi tra i vari programmi europei per la solidarietà internazionale e di redigere un progetto di successo.

 

Il corso fornisce ai partecipanti sia una conoscenza teorica in merito al funzionamento dell’Unione europea e alle politiche nell’ambito della cooperazione allo sviluppo, sia gli strumenti pratici per poter usufruire delle opportunità di finanziamento. Mira infatti ad offrire agli studenti una vera e propria «cassetta degli attrezzi» che consenta loro di proporre e gestire efficacemente un progetto europeo. Il metodo d’insegnamento utilizzato è quello del learning-by-doing: gli studenti del corso saranno impegnati in esercitazioni guidate sulla redazione di un progetto europeo in tutte le sue fasi, dall’elaborazione di un’idea progettuale, fino alla sua stesura e alla compilazione dei formulari.

I partecipanti avranno inoltre l’opportunità di incontrare direttamente numerosi esperti del settore, (docenti universitari, esperti in europrogettazione, funzionari delle Nazioni Unite e rappresentanti di ONG), e di visitare il Parlamento e la Commissione europea. A conclusione del corso, la Camera di Commercio mette a disposizione di due studenti selezionati tra i partecipanti, una borsa di studio per vivere un’esperienza di europrogettazione o di advocacy in Argentina o a Bruxelles.

 

Le ultime due studentesse che hanno potuto usufruire delle scholarship offerte dalla Camera di Commercio Belgo-Italiana sono Sabrina Minerva e Allegra Santilli.

Sabrina è una giovane neo-laureata in in Lingue per la Cooperazione Internazionale, volata a Bruxelles per partecipare alla Summer School in Cooperazione allo Sviluppo con l’obiettivo di implementare le sue conoscenze di europrogettazione e dare nuovo impulso al suo percorso professionale.

Dopo le due settimane di formazione,  è risultata vincitrice della scholarship in palio per il tirocinio presso la Camera di Commercio Italiana di Rosario. Qui Sabrina ha potuto lavorare attivamente sul progetto “Employability Skills 4 Youth”, finalizzato al trasferimento di metodologie di formazione innovative ai giovani più svantaggiati e più a rischio di esclusione sociale, agevolando in questo modo il loro inserimento nel mondo del lavoro.

Allegra Santilli, invece,  ha potuto sviluppare importanti competenze di advocacy lavorando per tre mesi al Fair Trade Advocacy Office di Bruxelles. FTAO nasce nel 2004, su iniziativa congiunta di Fairtrade International, World Fair Trade Organization e World Fair Trade Organization-Europe, come meccanismo informale di cooperazione per le attività di advocacy. Durante i tre mesi di tirocinio, Allegra si è occupata dell’organizzazione di una maratona di eventi di advocacy a Bruxelles, tra cui uno presso il Parlamento europeo, con l’obiettivo finale di influenzare le politiche europee in sostegno del commercio equo e solidale.

 

Sei interessato a un’esperienza simile? La prossima edizione della Summer School in Cooperazione e Sviluppo si svolgerà dal 16 al 27 luglio 2018, e anche quest’anno verranno assegnate due borse di studio per stage in America Latina e a Bruxelles. Se il tuo obiettivo è diventare un protagonista della cooperazione internazionale, o se già lavori in questo ambito e vuoi imparare a scrivere e gestire progetti europei utili per la tua causa, questo è il corso che fa per te.

 

Per ogni altra informazione visita la pagina.

Vorresti essere parte del cambiamento mondiale e catapultarti nel mondo dello sviluppo sostenibile e della risoluzione dei problemi attuali? ASEF - Asia-Europe Foundation - ti aspetta: candidati subito!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Formazione

 

Per maggiori informazioni sulle Summer School, leggi l'articolo

 

Ente: Nel marzo 1996 i leader di 25 Paesi europei ed asiatici, insieme alla Commissione Europea, si sono riuniti a Bangkok, in Thailandia, per inaugurare il Asia-Europe Meeting - ASEM. Nel 1997 viene costituita la Asia-Europe Foundation - ASEF - la quale risulta essere l'unica istituzione permanente dell'ASEM.

ASEF è finanziata tramite contributi volontari da parte dei governi dei suoi Paesi membri e condivide tali finanziamenti per i progetti con i partner in Asia ed Europa.

ASEF promuove una reciproca comprensione tra Asia ed Europa attraverso scambi intellettuali, culturali e tra le persone.

Ad oggi, i Paesi membri ASEF sono 53.

ASEF gestisce almeno 25 nuovi progetti all’anno, costituiti da più di 100 attività, principalmente conferenze, seminari, workshop, pubblicazioni e piattaforme online, insieme alle 125 organizzazioni partner. Ogni anno più di 3000 asiatici ed europei partecipano alle attività di ASEF, e ancora più persone  vengono raggiunte grazie ai vari eventi, network e portali web.

 

Dove: Croazia e Slovenia

 

Destinatari: Giovani cittadini di Paesi membri ASEF

 

Quando: Dal 12 al 23 settembre 2018

 

Scadenza: 3 luglio 2018

 

Descrizione dell’offerta: La ASEF Summer University - ASEFSU - è un’esperienza interdisciplinare per giovani studenti e professionisti asiatici ed europei. Designata per promuovere gli scambi culturali tra i giovani, ASEFSU offre l’opportunità di ampliare i tuoi orizzonti, incrementare le tue conoscenze sui problemi attuali e di proporre soluzioni concrete alle sfide sociali.

Il tema di ASEFSU22 sarà “Sustainable Tourism: Youth Driving Green Growth” e consisterà di un mix di esercizi di gruppo pratici, conferenze stimolanti e ricerche di gruppo.

Come partecipante di ASEFSU22, avrai l’opportunità di imparare e condividere le tue conoscenze sul turismo sostenibile e sulle green economies.

ASEFSU22 si concentrerà sulle 3 dimensioni dello sviluppo sostenibile:

- Economico, inclusi i trasporti sostenibili, l’impiego giovanile e consumi e produzioni sostenibili

- Sociale, includendo il patrimonio culturale, l’inclusione e l’interazione con la gente del luogo

- Ambientale, includendo la gestione dell’acqua e dei rifiuti, energie rinnovabili e tecnologie

 

Requisiti: L'unico requisito necessario per partecipare alla Summer School consiste nell'essere giovani cittadini di un Paese membro ASEM

 

Costi: La summer school è completamente gratuita. Saranno rimborsate le spese di viaggio, vitto ed alloggio

 

Guida all’application: Per candidarti, vai alla pagina, inserisci tutti i tuoi dati personali e invia la tua candidatura

 

Link utili:

Link all'offerta

Sito ASEF

Pagina dei contatti

FAQs

 

Contatti Utili:

31 Heng Mui Keng Terrace

Singapore 119595

Tel: +65 6874 9700

Fax: +65 6872 1135

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

a cura di Ruino Martina Pia

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE



 

Il settore della sicurezza rappresenta oggi l’ambito che offre le maggiori opportunità di carriera, di crescita professionale e di lavoro dopo la laurea: 99,4% per la laurea di secondo livello (cfr. Corriere della Sera, 21/03/2018). Alla luce delle attuali esigenze del contesto internazionale, il Corso di laurea magistrale in Investigazione, criminalità e sicurezza internazionale (LM-52) dell’Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT si propone di formare figure professionali in grado di soddisfare le emergenti necessità:

- Dei Dipartimenti, degli Uffici, delle Commissioni, dei Programmi e degli Istituti di Ricerca che si occupano della sicurezza comune, della lotta alla droga e al crimine nell’ambito del sistema delle Nazioni Unite (Commission on Narcotic Drugs, Commission on Crime Prevention and Criminal Justice, UNDCP, UNICRI, NODC, UNHCR)

- Degli Uffici e delle Agenzie della UE (FRONTEX, EUROPOL, EASO, CEPOL, EMCDDA) che si occupano della sicurezza comune e della lotta al terrorismo

- Delle Forze di Polizia e delle altre articolazioni centrali dello Stato impegnate nelle azioni di contrasto al crimine e al terrorismo

- Delle ONG attive nelle emergenze umanitarie in Paesi a rischio

- Delle imprese che intendano insediarsi o effettuare investimenti all’estero in contesti critici



Opportunità professionali

La specializzazione conseguita con il Corso di laurea magistrale in Investigazione, criminalità e sicurezza internazionale (LM-52) della UNINT, che prevede anche l’acquisizione di solide competenze linguistiche, consente di proporsi in ruoli altamente professionali connessi al rafforzamento della sicurezza nazionale e internazionale, all’ideazione, direzione e gestione di attività volte alla prevenzione e al contrasto della criminalità organizzata e del terrorismo di matrice ideologico-religiosa, nonché all’analisi dei quadranti geopolitici caratterizzati da instabilità politica o sociale.

Le competenze specialistiche acquisite sono altresì funzionali allo svolgimento di attività di analisi dei fenomeni criminogeni e di prevenzione delle condotte criminali per enti, istituzioni, centri di ricerca e organizzazioni non governative, nonché alla valutazione dei contesti geopolitici destinati a ospitare attività e interessi economici del nostro Paese.



Materie di studio

Il primo anno è incentrato sull’analisi delle problematiche legate alla sicurezza in chiave storica, economica, giuridica, e sociologica.

Nel secondo anno gli studenti affrontano lo studio dei più diffusi ed efficaci strumenti di contrasto ai fenomeni di criminalità internazionale, con particolare riferimento a quelli resi disponibili dalle innovazioni tecnologiche, sia con insegnamenti di tipo politologico, giuridico ed economico, sia attraverso la partecipazione a laboratori applicativi che prevedono il confronto con qualificati operatori del settore e la simulazione di scenari e di eventi.

Particolare attenzione è inoltre rivolta all’apprendimento linguistico. Il percorso prevede lo studio della lingua inglese a un livello avanzato con particolare riferimento alla terminologia e alla fraseologia utilizzate nelle sedi di cooperazione investigativa e giudiziaria e di una seconda lingua straniera a scelta tra arabo, cinese, francese, portoghese e brasiliano, russo, spagnolo e tedesco per le stesse finalità.

Il percorso formativo è infine caratterizzato da un contatto costante con le realtà operative grazie alla partecipazione a eventi che vedranno coinvolti qualificati esponenti attivi negli ambiti di riferimento.



Laboratori

Il piano di studi prevede attività laboratoriali e di approfondimento incentrate su security management, gestione di eventi critici, intelligence e analisi finalizzate di quadranti geopolitici.

Il laboratorio di Security Management e Intelligence è finalizzato all’acquisizione di specifiche competenze attraverso il coinvolgimento proattivo degli studenti sulle tematiche di security management, intelligence e gestione di eventi critici. Il laboratorio prevede simulazioni di situazioni ed eventi che necessitano di prendere decisioni tempestive e adeguate per garantire la messa in sicurezza di persone e di beni ovvero per limitare e/o circoscrivere danni derivanti da attentati terroristici effettuati anche con strumenti non convenzionali.

Il laboratorio di Analisi di quadranti geopolitici è finalizzato all’individuazione delle più significative aree di instabilità geopolitica e alle analisi di quadranti caratterizzati da parametri sociali, culturali, politici, militari ed etnici comparabili. Per ciascun quadrante saranno definiti gli indicatori applicabili valutandone l’andamento nel recente passato e nella situazione attuale, nonché le prevedibili evoluzioni nel medio termine. Costituiranno infine oggetto di valutazione le possibili conseguenze di tensioni all’interno dei quadranti che possono determinare significativi effetti anche in Italia e negli altri Paesi della UE, tra cui emergenze umanitarie, flussi migratori incontrollati, minacce agli interessi politici, economici o industriali del nostro Paese.

 

Corpo docente

Il corpo docente è composto da Accademici di alto profilo, da Esperti qualificati con concreta esperienza in attività di prevenzione, investigazione e contrasto, da Magistrati, da Membri di commissioni governative sulla radicalizzazione e l’estremismo jihadista, da Criminologi di chiara fama, da Alti Ufficiali delle Forze Armate e da Analisti di Intelligence con esperienza concreta in attività finalizzate alla sicurezza dello Stato.



Scopri di più all’Open Day UNINT. Per partecipare registrati ad una delle prossime date: 15 maggio, 4 luglio, 13 settembre 2018 al seguente link.



Link utili:

Sito web UNINT

Elenco completo corsi e docenti

Pagina di presentazione del corso

 

Contatti

Ufficio Orientamento

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel: 06 510 777 409



 

a cura di Ruino Martina Pia

Sei uno studente o un giovane laureato tra i 18 e i 35 e hai la residenza da almeno 6 mesi nel Lazio? Hai trovato il master adatto a te ma non sai come finanziarlo?Vorresti effettuare un tirocinio retribuito per arricchire il tuo curriculum? Il Bando Torno Subito è quello che fa per te! Non perdere quest’occasione unica ed irripetibil. Tra gli enti che accolgono i ragazzi vincitori per il Torno Subito anche Carriere Internazionali e Giovani nel Mondo. Inviaci il tuo CV!

 

Per opportunità simili visita la sezione Formazione

 

Ente: Torno Subito è un programma della Regione Lazio di finanziamenti per progetti di formazione presentati da giovani universitari, laureati o neolaureati dai 18 ai 35 anni. L’idea nasce dall’Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università e Turismo della Regione Lazio, che con Torno Subito ha incentivato un nuova tipologia di formazione personale e di inserimento nel mondo lavorativo. L’idea che è alla base di questo progetto è quello di formare nuove figure professionali che abbiano acquisito un’esperienza internazionale e che poi possano ritornare nella Regione Lazio per essere poi, in ultimo, inserite nuovamente all’interno dello scenario lavorativo regionale. Torno Subito si divide in due fasi ben distinte, la prima, è caratterizzata soprattutto dal viaggio e dalla realizzazione del proprio progetto all’estero, o al di fuori della Regione Lazio, questa è la fase in cui si ha la possibilità di accedere a nuove esperienze lavorative o di formazione, di toccare con mano mondi nuovi e realtà diverse, la seconda fase, invece, ha come obiettivo la concretizzazione  e la messa in pratica della  formazione e dell’esperienza acquisita da reinvestire nella Regione Lazio.

Dai suoi inizi, progetto ha coinvolto più di 3000 studenti, con il supporto di organizzazioni profit e no-profit e istituzioni che hanno aperto le porte ai giovani partecipanti.

Tra le organizzazioni partecipanti, c'è anche la nostra associazione "Giovani Nel Mondo", che ha come obiettivo la formazione e l’accrescimento culturale a carattere nazionale ed internazionale dei giovani. "Giovani nel Mondo" accoglie i giovani di ritorno nel Lazio per completare l'esperienza. Per una testimonianza diretta leggi l’esperienza di Antonella di Giovani Nel Mondo con Torno Subito! Per maggiori informazioni o per candidarti ad effettuare la fase II di rientro da noi invia il tuo cv a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Dove: È il giovane a sceglire la destinazione, in Italia o all'estero, dove perfezionare la propria formazione, che sia di tipo accademico/educativo o lavorativo

 

Destinatari: Giovani studenti universitari, laureati o neolaureati tra i 18 e i 35 anni, italiani e stranieri, residenti da almeno 6 mesi nella Regione Lazio. Per la sola linea progettuale Cinema la partecipazione è aperta anche a diplomati delle scuole secondarie superiori

 

Durata: Dipende dal progetto: la Fase I può durare da un minimo di 3 mesi ad un massimo di 12; la Fase II ha la durata di 3 mesi

 

Scadenza: Sarà possibile compilare e inviare il formulario on-line dalle ore 12:00 del 17 maggio 2018 fino alle ore 17:00 del 3 luglio 2018 

 

Descrizione dell’offerta: La Regione Lazio, in particolare l’Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola, Università e Turismo che ha inserito Torno Subito nel Programma Operativo Fondo Sociale Europeo Regione Lazio investendo per il solo 2016 circa 20 milioni di euro. I singoli progetti si articolano in due fasi principali:

- Prima Fase: Il/la candidato/a svolgerà la prima parte del progetto o  in altre regioni italiane o nei Paesi UE, oppure negli altri Paesi Europei ed extraeuropei, ma non all’interno della Regione Lazio. Questo periodo iniziale è finalizzato all’acquisizione di maggiori conoscenze, competenze e abilità professionali attraverso un’attività formativa come ad esempio la frequenza di corsi di specializzazione, corsi di alta formazione e master o un’esperienza in ambito lavorativo dagli stage ai training on the job presso un partner che può essere una Struttura formativa, un Ente o un’Azienda già individuato in fase di presentazione del progetto

- Seconda Fase: Si caratterizza dal reimpiego delle competenze acquisite nella Prima Fase, da svolgere obbligatoriamente nel territorio della Regione Lazio attraverso tirocini di natura curriculare o extracurriculare, presso un partner individuato dal destinatario già in fase di presentazione del progetto, oppure attività di start up d’impresa all’interno di coworking o fablab con sede nel territorio regionale. Se vuoi effettuare la tua Seconda Fase da Giovani nel Mondo invia il tuo cv a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (indicando se possibile anche la tua idea progettuale per la fase I).

 

Requisiti: Tutti candidati interessati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

- Essere iscritto o laureato ad un corso di Laurea (per la sola linea progettuale Cinema la partecipazione è aperta anche a diplomati delle scuole secondarie superiori)

- Essere residente nella Regione Lazio da almeno 6 mesi

 

Retribuzione: Ai vincitori sarà erogato un contributo che, nei limiti e nella modalità disciplinate dall’Avviso Pubblico, per le 2 fasi, copre i costi di:

Fase 1:

   - Acquisto di corsi di formazione o master per chi svolge attività formativa nella Fase 1 per un costo massimo di € 3.500,00 per corsi di formazione della durata compresa tra 1 e 3 mesi; € 7.000,00 massimo per corsi di formazione della durata compresa tra 3 mesi e 1 giorno e 6 mesi

   - Indennità mensile di work experience per chi svolge attività in ambito lavorativo nella Fase 1 pari a € 800,00 lordi mese

   - Rimborso forfettario delle spese di vitto, alloggio e viaggio che varia a seconda della Regione o del Paese scelto per la Fase 1

   - Assicurazione sanitaria rimborsata sulla base di costo massimo pari a € 500,00 euro, obbligatoria per chi svolge la Fase 1 in paesi extra-europei

   - Servizi di assistenza e accompagnamento, sino ad un massimo di € 8.000,00 per persone con comprovata disabilità da documentare a costi reali

   - Polizza fideiussoria (che deve essere necessariamente stipulata da parte del destinatario prima dell’avvio dell’attività progettuale a garanzia della sovvenzione ricevuta)

   - Servizi di assistenza e accompagnamento per persone con disabilità, fino ad un massimo di € 8000,00

 

Fase 2

   - Indennità mensile di tirocinio per la Fase 2 pari a € 800,00 lordi mese

   - Per chi svolge attività presso un coworking, indennità mensile per le attività di accompagnamento all’autoimprenditorialità, pari ad un importo massimo di € 800,00 lordi

 

Guida all’Application: I progetti dovranno essere presentati esclusivamente attraverso la compilazione del formulario on line seguendo la procedura telematica e le istruzioni operative che saranno fornite insieme. La procedura telematica per la presentazione dei progetti è disponibile sul sito all’interno della sezione “Bando 2018” ( vedi Link utili) . Quando si presenta la propria application bisogna aver identificato in maniera chiara l'ente sia per la Prima Fase che per la Seconda Fase.

L’accesso al formulario prevede il possesso dei seguenti documenti:

- Una registrazione online preliminare, nel corso della quale dovrà essere allegata copia scannerizzata del documento di identità del Proponente in corso di validità

- Una volta ottenuta la password di accesso, potrà essere avviata la compilazione del formulario online, la compilazione prevede una sezione anagrafica, una sezione di compilazione del proprio CV e sezioni dedicate alla descrizione del progetto che si vuole presentare e il relativo budget

- I dati inseriti nella compilazione del formulario online potranno essere modificati e rivisti liberamente fino all’invio telematico del progetto previsto a chiusura della procedura

- Una volta effettuato l’invio ufficiale il progetto non potrà più essere modificato

 

Alla domanda di partecipazione dovranno essere allegati i seguenti documenti obbligatori:

- Lettera di adesione del Soggetto ospitante-partner fuori dalla regione Lazio per la Fase 1 di Torno Subito Work Experience (Allegato 1)

- Preventivo assicurazione sanitaria per chi svolge la Fase 1 in Paesi extraeuropei

- Preventivo/Documentazione Corso di formazione per la Fase 1 di Torno Subito Formazione

- Lettera di adesione del Soggetto ospitante-partner nella regione Lazio per la Fase 2 di tutte le Linee progettuali (Allegato 2)

 

Documenti non obbligatori :

- Attestazione ISEE in corso di validità, sottoscritta a partire dal il 15 gennaio 2018, rilasciata da un CAF, da un commercialista o direttamente dall’INPS

- Dichiarazione sostitutiva di atto notorio – per i residenti nei comuni della provincia di Rieti che hanno subito danni alla propria abitazione durante il sisma del 2016 (Allegato 7)

- Dichiarazione sostitutiva di atto notorio – per i residenti nel Comune di Rieti la cui abitazione è dichiarata inagibile come conseguenza del sisma del 2016 (Allegato 8)

- Certificazione medica della condizione di disabilità ed eventuale preventivo dei costi di accompagnamento richiesti

In caso siate interessati a  completare l'esperienza, espletando la fase 2 presso"Giovani nel Mondo", contattate via Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.la nostra Presidente, dott. Daniela Conte 

 

Informazioni Utili: Per partecipare con successo al Bando Torno Subito è necessario coinvolgere, nella Fase 1, gli Enti e le Aziende, pubblici e privati, profit e no profit oppure Università per lo svolgimento e la realizzazione del percorso formativo o dell’esperienza lavorativa prefissata dal progetto iniziale fuori dalla Regione Lazio, in Italia o nel mondo.

Nella Fase 2 i vincitori del Bando dovranno coinvolgere nuovamente Enti o Aziende pubbliche o private, profit e no profit per il conseguimento di tirocini curriculari o extracurriculari all’interno della Regione Lazio, il ruolo principale di Enti ed Aziendeche devono essere coinvolti dai destinatari durante la presentazione della domanda progettuale, è quello di massimizzare gli effetti positivi del progetto.

Per la fase 2 ci si può candidare a Giovani nel Mondo inviando una email con il proprio cv a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

Link Utili:

Torno Subito Official Website

Torno Subito Pagina del Bando 2018

Bando 2018

Documentazione e allegati Bando 2018

Giovani Nel Mondo

 

Contatti Utili:

Uffici Laziodisu

Via Cesare De Lollis, 22 - 00185 Roma

Assistenza telefonica

+39 06 49 70 7552 / 7553 / 7579 / 7580

L’assistenza telefonica è garantita nei seguenti giorni ed orari:

Tutti i giorni dalle 09:30 alle 13:30

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

A cura di Ruino Martina Pia

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

Se possiedi una laurea triennale e vorresti lavorare in una organizzazione conosciuta in tutto il mondo, allora questa è l’occasione che fa per te! Rotary International è alla ricerca di un Support Officer: dai un’occhiata all’offerta e candidati!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

Ente: Rotary è un network globale di 1.2 milioni di vicini, amici, leader e risolutori di problemi che vogliono un mondo in cui le persone si riuniscano per muoversi e rivoluzionare in maniera radicale, in tutto il mondo, nelle proprie comunità e in loro stessi.

Secondo lo statuto del Rotary, gli obiettivi cui tutti i Rotariani devono tendere sono:

- Lo sviluppo di rapporti interpersonali intesi come opportunità di servizio

- Elevati principi morali nello svolgimento delle attività professionali e nei rapporti di lavoro; il riconoscimento dell'importanza e del valore di tutte le attività utili; il significato dell'occupazione di ogni Rotariano come opportunità di servire la società

- L'applicazione dell'ideale rotariano in ambito personale, professionale e sociale

- La comprensione, la buona volontà e la pace tra i popoli mediante una rete internazionale di professionisti e imprenditori di entrambi i sessi, accomunati dall'ideale del servire

I membri del Rotary credono di avere una responsabilità condivisa per cercare di risolvere i problemi più persistenti nel mondo. I loro 35,000 club lavorano insieme per:

- Promuovere la pace

- Combattere le malattie

- Garantire acqua pulita, sanità ed igiene

- Salvare madri e bambini

- Supportare la scolarizzazione

- Aiutare a far crescere le conomie locali

 

Dove: Evanston, Illinois, USA

 

Destinatari: Laureati che soddisfano i requisiti

 

Quando: Non specificato

 

Scadenza: Non specificata

 

Descrizione dell’offerta: Come Club and District Support Officer lavorerai per raggiungere i seguenti obiettivi:

- Assistere nell’implementazione di strategie per supportare e rafforzare le operazioni di club e distretti nelle regioni americane

- Promuovere e favorire l’accessibilità degli Online Tools di Rotary

- Favorire l’utilizzo degli Online Tools di Rotary aiutando direttamente i leader di club, distretti e programmi

- Partecipare allo sviluppo di Club and District Support annuali e di piani strategici per le Americhe

- Partecipare nello sviluppo di processi migliorativi di business innovativi per il Club and District Support

- Migliorare l’efficacia delle comunicazioni nei team globali

- Garantire supporto allo staff di leader senior

- Essere intermediario durante i comitati e le riunioni del Rotary

- Sviluppare ed attuare progetti su richiesta

- Altri compiti se necessario

 

Requisiti:

- Laurea triennale, preferibilmente in relazioni internazionali,  comunicazione, istruzione o gestione no-profit

- Almeno 2 anni di esperienza in gestione volontaria, gestione di associazioni o servizi ai soci

- Esperienza lavorativa correlata al training, al servizio al cliente, alla gestione di progetti o amministrazione finanziaria

- Uno o più anni di esperienza con Rotary possono essere un vantaggio

- Esperienza lavorativa con ONG internazionali

- Ottima conoscenza dell’inglese richiesta; conoscenza dello spagnolo o del francese può essere di vantaggio

- Disponibilità a viaggiare e lavorare fuori dagli orari concordati e nei fine settimana

 

Retribuzioni: Previste, non specificata la somma

 

Guida all’application: Per candidarti, vai alla pagina dell’offerta (vedi Link utili), clicca sul tasto “Apply for this Position” in fondo alla pagina, compila tutti i campi con le informazioni richieste e allega il tuo CV ed altri documenti, se richiesti.

 

Informazioni utili: Service above self - nella traduzione italiana ufficiale “Servire al di sopra di ogni interesse personale” - è il motto ufficiale del Rotary e ne esprime in modo conciso la filosofia.

 

Link utili:

Link all’offerta

Sito Rotary International

Pagina dei contatti

 

Contatti Utili:

One Rotary Center

Rotary International

Evanston, IL 60201-3698, USA

1560 Sherman Ave

Tel: +1 847-866-3000  or  +1 866-976-8279 (numero verde)

 

 

a cura di Ruino Martina Pia

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE




Hai da poco ottenuto la laurea e i valori della Dichiarazione di Varsavia ti appassionano? Community of Democracies, un’importante organizzazione internazionale, offre tirocini a neo-laureati per inserirli nel mondo del lavoro. Candidati subito!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Organizzazioni Internazionali

 

Ente: Basandosi sulla Dichiarazione di Varsavia, la Community of Democracies - CoD, “Comunità delle Democrazie” - supporta la transizione ed il consolidamento delle democrazie in tutto il mondo e aiuta a colmare il divario tra i principi della democrazia e i diritti umani universali con:

- Assistenza alle società nello sviluppo e nel rafforzamento delle istituzioni e dei valori democratici

- Identificazione, avvisi e risposte coerenti con la UN Charter e la Dichiarazione di Varsavia a minacce alla democrazia

- Supporto e difesa della società civile in tutti gli stati

- Partecipazione non invasiva nei governi democratici

La CoD mira a raggiungere tali obiettivi con i seguenti mezzi:

- Creando un network globale di rappresentanti governativi, membri di corpi legislativi, società civili e altri stakeholders decisi a raggiungere gli obiettivi

- Condivisione di idee, consigli e pratiche

- Garantendo opportunità per coordinare le attività di supporto alla democrazia

- Lavorare verso un obiettivo comune, ovvero un’unica voce democratica comune a tutte le organizzazioni internazionali.

 

Dove: Varsavia, Polonia

 

Destinatari: Laureati con ottima conoscenza dell’inglese che soddisfano i requisiti

 

Quando:

- Periodo primaverile: marzo-giugno 2018

- Periodo estivo: giugno-settembre 2018

- Periodo autunnale: settembre-dicembre 2018

 

Scadenza:

Periodo primaverile: 15 febbraio 2018

- Periodo estivo: 1 maggio 2018

- Periodo autunnale: 1 agosto 2018

 

Descrizione dell’offerta: La Community of Democracies offre a studenti universitari e giovani neo-laureati l’opportunità di fare tirocinio, per minimo 3 mesi e massimo 6, laqvorando su progetti reali per l’innovazione della democrazia, dei diritti umani e della diplomazia del Segretariato Permanente della Community of Democracies a Varsavia, in Polonia.

Come tirocinante, sarai parte di un team diversificato e multiculturale che pianifica ed implementa attività collegate alle democrazie in transizione e agli attori che ne difendono i diritti. Durante il tirocinio, gli stagisti saranno alle prese con il lavoro della Community, supportando gli esperti e aiutando nella gestione di progetti internazionali.

I tuoi compiti come tirocinante saranno:

- Condurre ricerche ed analizzare le questioni correlate alla democrazia e ai diritti umani

- Revisione e correzione di documenti e di appunti diplomatici

- Contribuzione allo sviluppo di piani strategici, appunti di concetti o proposte di progetti

- Organizzazione di conferenze

- Monitoraggio dei social media ed elaborazione di contenuti per Twitter e Facebook

-Partecipazione ad eventi per conto del Segretariato Permanente

 

Requisiti:

- Passione per i valori contenuti nella Dichiarazione di Varsavia e dedicazione nel supportare la democrazia e proteggere i diritti umani nel mondo

- Essere uno studente prossimo alla laurea o già laureato con ottimi voti

- Essere particolarmente interessato a democrazia, diplomazia, relazioni internazionali, diritti umani, uguaglianza di genere, diversità, diritti delle donne e politica

- Ottima conoscenza professionale dell’inglese; la conoscenza di altre lingue è un vantaggio

 

Retribuzioni:  Non previste

 

Guida all’application: Per candidarti al tirocinio, devi mandare una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicare nell’oggetto della mail “periodo + INTERNSHIP”, esclusivamente in inglese. Dovrai inoltre allegare il tuo CV aggiornato senza foto e una lettera di presentazione di una pagina.

 

Informazioni utili: I CV completi di foto non saranno presi in considerazione

 

Link utili:

Link all’offerta

Sito web Community of Democracies

Pagina dei contatti CoD

Dichiarazione di Varsavia

 

Contatti Utili:

Aleje Ujazdowskie 41

00-540 Varsavia, Polonia

Tel: +48-22-375-90-00

Fax: +48-22-3195628

Informazioni generali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Informazioni per i media: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

a cura di Ruino Martina Pia

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE




“Do we do wars for ideological reasons?”

Il Dr. Guillaume Lasconjarias, rappresentante del consiglio di difesa della Nato, apre il suo intervento al Festival delle Carriere Internazionali di Roma con questo dubbio irrisolto, chiedendosi se veramente lo scontro d’ideologie tra occidente e oriente si sia ultimato con la fine della guerra fredda e se si sia ancora disposti a morire per un’idea. O se lo si sia mai stati.

Inizia subito con un’attenta analisi della recente storia dell’Organizzazione.

Racconta del 2012, un anno importante per la Nato, segnato dal termine della missione in Asia per la stabilizzazione e la ricostruzione del territorio afghano.

Più di 150 000 soldati erano stati impiegati per questa missione senza però vedere risultati efficaci. Il vento europeo stava cambiando e ogni nazione cercava di ritirare i propri contingenti il più rapidamente possibile.

Una mancanza di coesione strategica tra le nazioni del Patto Atlantico è ciò che non ha permesso non solo la definizione di un obiettivo comune, ma soprattutto un modus operandi cooperativo per raggiungerlo.

Il Dr. Lasconjarias continuerà a ripetere questo concetto applicandolo alle varie sfide accolte dalla Nato negli ultimi 6 anni, ovvero da quando è diventato Research Adviser per il NATO Defense College.

Nel settembre 2014 durante il Wales summit sono state prese misure per assicurare un proseguimento della collaborazione degli alleati senza mettere sull’attenti la potenza russa, la maggior investitrice nel proprio settore militare, con la quale erano iniziate relazioni delicate e controverse data la precaria situazione balcanica.

In quel preciso momento, paesi come la Crimea e l’Ucraina, rappresentavano infatti la linea di fuoco che la Nato non avrebbe dovuto pestare.

Una volta passato il Rubicone, la Nato avrebbe pronunciato l’ Alea iacta est internazionale, rompendo definitivamente il già precario rapporto con la Russia.

La delicatissima situazione non è cambiata nel corso di questi quattro anni.

Queste simultanee e costanti crisi possono minare lo stesso concetto di Alleanza, in un momento in cui risulta molto difficile per ogni nazione fidarsi del proprio vicino.

La stessa alleanza, per essere mantenuta, ha bisogno di continuo coinvolgimento e di politiche comuni volte stabilità.

Rotture interne all’Alleanza porterebbero non solo ad una Russia più aggressiva, ma anche alla destabilizzazione dell’intero sistema internazionale.

Ciò che però il nostro ospite ribadisce è che i progetti e le politiche intraprese dalla Nato sono investimenti a medio-lungo termine.

Il dialogo e il negoziato sono processi che danno frutti con pazienza, e difficilmente l’organizzazione si è prestata a soluzioni con effetto immediato.

In questo senso, misure per aumentare e mantenere una stabilità internazionale, anche nelle zone più critiche, sono state prese durante il summit di Varsavia nel luglio 2016.

 

Il Dr. Guillaume Lasconjarias chiarisce che la Nato aborra l’idea di un ritorno alla Guerra Fredda, ma che negli ultimi anni si è tornato a considerare l’impensabile, data la radicalizzazione delle posizioni di Mosca e la rinascita di dialettiche autoritarie e nazionaliste in tutto il mondo.

Anche i rapporti con il neo presidente degli Stati Uniti non sono iniziati con tè e biscotti al burro; il Dr. Lasconjarias ammette anche che la propaganda politica non è del tutto una cartina tornasole di ciò che sarà la presidenza e mr. Donald Trump, infatti, ha già fatto marcia indietro sulla sua presunta totale sfiducia nella Nato.

 

Tanti sono gli obiettivi dell’organizzazione, ma il nostro ospite, ormai onesto con la realtà, ammette come non si possa avere una dimensione strategica senza una dimensione di difesa: per questo motivo la Nato si sta adattando al clima di tensione internazionale implementando le spese per la difesa e una più chiara pianificazione strategica per derimere nuove crisi internazionali che purtroppo sono alle porte.

Un chiaro approccio d’indagine sociale su fenomeni che stanno alla base di problemi odierni è ciò che caratterizza il nostro ospite, che con grande schiettezza e onestà intellettuale in 80 minuti riesce a riassumere una gran parte della situazione odierna vissuta con gli occhi del gigante Nato.




Chiara Sandri

Team 5 - Press Game

 

Possiedi una laurea in ingegneria delle telecomunicazioni e vorresti lavorare per una importante organizzazione internazionale? OSCE - Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa - ti sta aspettando: candidati subito!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Organizzazioni Internazionali

 

Ente: Con 57 Stati partecipanti del Nord America, dell’Europa e dell’Asia, l’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa - OSCE - è la più grande organizzazione di sicurezza regionale al mondo. L’OSCE si adopera per assicurare stabilità, pace e democrazia a oltre un miliardo di persone attraverso il dialogo politico su valori condivisi e attività pratiche che mirano ad avere effetti duraturi.

L’OSCE è un foro di dialogo politico su un ampio ventaglio di questioni riguardanti la sicurezza e una piattaforma di azione comune per migliorare la vita degli individui e delle comunità. L’Organizzazione adotta un approccio globale alla sicurezza, che comprende le dimensioni politico-militare, economica e ambientale, e umana. Grazie a tale approccio e alla sua composizione inclusiva, l’OSCE aiuta a superare le divergenze e a rafforzare la fiducia tra gli Stati attraverso la cooperazione nel campo della prevenzione dei conflitti, della gestione delle crisi e della ricostruzione post-conflittuale.

Con le sue istituzioni, gruppi di esperti e una rete di operazioni sul terreno, l’OSCE affronta questioni che hanno un impatto sulla nostra sicurezza comune e che riguardano, tra l’altro, il controllo degli armamenti, il terrorismo, il buongoverno, la sicurezza energetica, la tratta di esseri umani, i processi di democratizzazione, la libertà dei mezzi d’informazione e le minoranze nazionali.

 

Dove: Ucraina

 

Destinatari: Laureati in ingegneria delle telecomunicazioni

 

Quando: Non specificato

 

Scadenza: Aperto fino alla copertura dei posti di lavoro

 

Descrizione dell’offerta: La Special Monitoring Mission OSCE - SMM, “Missione Speciale di Monitoraggio” - in Ucraina è attiva dal 21 marzo 2014, su richiesta del governo ucraino e nata dalla decisione consensuale dei 57 Stati partecipanti all’OSCE. SMM è una operazione civile non armata, presente sul campo 24/7 in tutte le regioni dell’Ucraina. Tra i tanti compiti, deve osservare e rapportare la situazione in Ucraina in maniera imparziale e oggettiva, oltre che facilitare il dialogo tra i partecipanti del conflitto.

Sotto la diretta supervisione del Capo delle Tecnologie di Informazione e Comunicazione - ITC - le tue responsabilità come Comunnications Officer - “addetto alle comunicazioni” - saranno:

- Assistere nella pianificazione e nell’implementazione di progetti per i network di telecomunicazione

- Elaborazione di documenti tecnici sulle procedure utilizzate dai Monitoring Officers

- Organizzare la manutenzione delle reti e delle attrezzature di comunicazione

- Valutare i costi di comunicazione correlati al Monitoring Team e fornire consigli adeguati al Capo dell’ITC e al Team Leader of Monitors

- Contattare servizi di telecomunicazione locali e fornitori di attrezzature per assicurarsi che i servizi siano offerti in tempo e alla qualità stabilita

- Assicurarsi che i Monitoring Officers ricevano una giusta formazione sulle comunicazioni

- Altri compiti se richiesti

 

Requisiti:

- Laurea di primo livello in ingegneria delle telecomunicazioni o campi correlati, oppure formazione documentata con certificazioni ed esperienza nell’ambito delle tlecomunicazioni

- Minimo 2 anni di esperienza professionale; un anno di esperienza in un campo correlato è un vantaggio

- Comprovate conoscenze ed esperienze tecniche di satelliti e attrezzature di telecomunicazione VHF e HF

- Ottima conoscenza lavorativa dell’inglese, sia scritto che orale

- Ottime condizioni fisiche

- Possesso di una valida patente di guida

- Volontà e disposizione a lavorare ore in più in un ambiente con infrastrutture limitate

- Capacità di lavorare con poca supervisione in un ambiente lavorativo esigente, imprevedibile e nel rispetto delle scadenze

- Capacità comprovata di lavorare in team, con persone di sesso diverso e/o con diversi background culturali, religiosi e diverse visioni politiche, in maniera completamente imparziale e obiettiva

- Propensione a viaggiare all’interno dell’Ucraina, comprese le aree in conflitto

 

Retribuzioni: Non specificato

 

Guida all’application: Per candidarti, vai alla pagina dell’offerta (vedi Link utili) e inserisci il tuo Paese di appartenenza. Dopodiché potrai cliccare sul tasto “Apply now” e procedere con la compilazione della domanda.

 

Informazioni utili: Tutti gli Stati partecipanti dell’OSCE concordano nell’affermare che non vi può essere sicurezza duratura senza il rispetto dei diritti umani e senza istituzioni democratiche funzionanti. L’OSCE assiste gli Stati partecipanti nel rafforzare le istituzioni democratiche; nell’organizzare elezioni democratiche, libere e trasparenti; nel promuovere l’uguaglianza di genere; nel garantire il rispetto dei diritti umani, la libertà dei mezzi d’informazione, i diritti delle persone appartenenti alle minoranze nazionali e lo stato di diritto nonché nel promuovere tolleranza e non-discriminazione.

Inoltre, nell’ambito della dimensione politico-militare, l’OSCE è impegnata a promuovere una maggiore apertura, trasparenza e cooperazione e ha messo a punto il regime più avanzato al mondo di controllo degli armamenti e di misure di rafforzamento della fiducia. Tra le sue attività, ricordiamo la riforma del settore della sicurezza, lo stoccaggio e la distruzione in condizioni di sicurezza di armi di piccolo calibro e leggere e di munizioni convenzionali.

 

Link utili:

Link all’offerta

OSCE website

Operazioni sul campo OSCE

 

Contatti Utili:

Wallnerstrasse 6

1010 Vienna

Austria

Tel: +43 1 514 360

Fax: +43 1 514 36 6996

 

 

a cura di Ruino Martina Pia

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE




Possiedi buone capacità manuali e vorresti metterle in pratica per aiutare i bisognosi? Habitat for Humanity, organizzazione edile non-profit, è alla ricerca di volontari per aiutarli nella loro missione. Candidati subito!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

Ente: Habitat for Humanity è un’organizzazione edilizia non-profit globale con oltre 40 anni di esperienza. HfH consente alle persone nelle comunità più povere di risolvere la mancanza cronica di un’edilizia conveniente e soprattutto adeguata. Sin dal 1976, HfH ha aiutato oltre 9.8 milioni di persone in più di 70 Paesi. Solo in Europa, Medio Oriente e Africa, hanno aiutato più di un milione di persone dal 2015 ad oggi.

Grazie alla loro esperienza, professionalità e ampia gamma di soluzioni, Habitat for Humanity è un’organizzazione leader nel settore dell’edilizia. Ovviamente, però, Habitat for Humanity non riesce a risolvere da sola “l’emergenza silente” in cui milioni di persone sono ancora soggette a condizioni abitative indecenti. Per questo Habitat for Humanity lavora con benefattori, volontari e partner nei settori pubblici e privati, con società civili e governi per attuare il cambiamento per costruire comunità forti e stabili.

 

Dove: Vari Paesi del mondo

 

Destinatari: Tutti coloro desiderosi di aiutare il prossimo

 

Quando: Periodo di volontariato da stabilire con l’ente

 

Scadenza: Open

 

Descrizione dell’offerta: Habitat for Humanity è sempre lieta di accogliere richieste di volontariato da parte di persone volenterose e disposte ad aiutare il prossimo. Come volontario, offrirai il tuo prezioso contributo nella costruzione di case e nel restauro di immobili a basso costo per i bisognosi, sia nelle aree disastrate che nelle grandi città.

 

Requisiti:

- Passione per il volontariato

- Capacità psico-motorie adatte per la costruzione e il restauro di immobili

- Buone capacità manuali

 

Retribuzioni: Non previste

 

Guida all’application: Per candidarti, devi contattare l’ufficio del tuo Paese presentandoti e parlando della tua passione per il volontariato, parlando di esperienze precedenti, se ne possiedi; contatta l'ufficio all'indirizzo mail appropriato:

- Germania, Svizzera e Austria: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

-  Gran bretagna: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Paesi Bassi: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Irlanda del Nord: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Irlanda: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- USA: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Canada: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

- Altri Paesi dell’Europa, Medio Oriente e Africa: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Una persona su quattro vive ancora in condizioni abitative inaccettabili. In Europa, Medio Oriente e Africa i problemi sono tanti e vari. Habitat for Humanity agisce con soluzioni pensate su misura per ogni diversa problematica, in modo da aiutare gli abitanti locali a costruirsi un futuro migliore. Ad esempio, in Africa HfH garantisce dei piccoli prestiti accessibili per costruire case tramite le loro iniziative microfinanziarie; oppure nell’Europa dell’Est lavorano con associazioni comunitarie per trasformare le abitazioni in malora.

 

Link utili:

Link all’offerta

Habitat for Humanity

FAQs

 

Contatti Utili:

- Habitat for Humanity International - Ufficio di zona in Europa, Medio Oriente e Africa

 

Zochova, 6 – 8,

811 03 Bratislava

Slovacchia

Tel: +421 2 336 690 00

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

 

 

a cura di Ruino Martina Pia

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE



Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.