Il Peace Research Institute Frankfurt (PRIF) offra agli studenti specializzandi in materia di pace e risoluzione dei conflitti la possibilità di effettuare un tirocinio presso i propri uffici a Francoforte, dando così la possibilità di fare una vera esperienza pratica e concreta



Per altre opportunità simili visita la sezione Organizzazioni Internazionali



Ente: il Peace Research Institute Frankfurt (PRIF) conduce ricerche su questioni rilevanti per la pace, per il bene e il beneficio dell'umanità. Tutte le attività del PRIF seguono il principio guida dell'Associazione Leibniz "theoria cum praxi": condurre una ricerca  basata sulla conoscenza e applicata con il perseguimento di trasferire risultati pratici alla politica e alla società.
L'istituto definisce autonomamente i temi di ricerca in quanto la costituzione garantisce la completa libertà scientifica. PRIF è impegnata in alleanze di ricerca e fa parte di varie cooperazioni nazionali, internazionali ed europee nonché di cooperazioni educative.



Dove: Francoforte



Quando: il periodo del tirocinio è determinato su base individuale con il supervisore pertinente. Non dovrebbe essere inferiore a sei settimane



Destinatari:  studenti che si stanno specializzando in materia di pace e risoluzione dei conflitti



Scadenza: candidatura possibile tutto l’anno



Descrizione dell’offerta: PRIF offre agli studenti che si specializzano in materia di pace e risoluzione dei conflitti l'opportunità di approfondire il lavoro concreto di un istituto di ricerca accademico nell'ambito di un periodo di formazione pratica. Come parte di questo, i tirocinanti sono coinvolti nel lavoro di progetto di uno dei cinque dipartimenti di ricerca "Sicurezza internazionale", "Istituzioni internazionali", "Attori transnazionali", "Conflitto interstatale" e "Giunzioni glocali"



Requisiti:  i requisiti richiesti per questo tirocinio sono:

- specializzazione universitaria in materia di pace e risoluzione dei conflitti;

- forte interesse per la missione dell’Organizzazione.



Retribuzioni: non retribuito



Guida all’application: inviare il proprio dossier della candidatura, un documento scritto che specifichi le principali enfatizzazioni dei vostri studi e le materie a cui siete interessati, e un CV con certificati - via e-mail alla Sig.ra Christine Gröber (groeber @ hsfk . de)



Informazioni utili:i tirocinanti che non completano uno stage obbligatorio non possono essere assunti per un periodo superiore a 3 mesi. In caso di tirocinio obbligatorio, è necessario presentare una verifica dell'obbligo prima del suo inizio. A causa della grande richiesta, si prega di applicare alcuni mesi prima dell'inizio del tirocinio desiderato



Link utili:

Link dell’Offerta

PRIF HomePage

             

           

 

Contatti Utili:  

groeber @ hsfk . de

Baseler Strasse 27-31 60329 Frankfurt am Main, Germany
+49 (0)69 - 95 91 04-0
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.




a cura di Lorenza Paolella Ridolfi

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Vuoi iniziare una carriera internazionale? Dai uno sguardo alle attività della nostra associazione su www.festivaldellecarriereinternazionali.org

 SIPRI, rinomato istituto di ricerca internazionale offre la possibilità di partecipare a delle internship di ricerca nel campo dei conflitti e del disarmo. Sei un ricercatore interessato alle tematiche di ricerca di SIPRI? Allora dai un’occhiata alle modalità di candidatura e vivi questa esperienza professionale in Svezia

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: SIPRI - International Peace Research Institute - è un istituto internazionale indipendente dedicato alla ricerca sui conflitti, armamenti, controllo degli armamenti e disarmo. Fondata nel 1966, la SIPRI fornisce dati, analisi e raccomandazioni, basate su fonti aperte, a responsabili delle politiche, ricercatori, media e pubblico interessato. Con sede a Stoccolma, SIPRI è regolarmente classificato tra i think tank più rispettati in tutto il mondo. La visione di SIPRI è un mondo in cui le fonti di insicurezza sono identificate e comprese, i conflitti sono prevenuti o risolti e la pace è sostenuta.
La missione di SIPRI è:
- intraprendere ricerche e attività circa la sicurezza, conflitti e pace
- fornire analisi e raccomandazioni politiche
- facilitare il dialogo e sviluppare le capacità
- promuovere la trasparenza e la responsabilità
- fornire informazioni autorevoli a un pubblico globale

 

Dove: Stoccolma, Svezia

 

Destinatari: chiunque sia interessato a fare ricerca negli ambiti offerti da SIPRI e con un background accademico pertinente

 

Quando: le posizioni di internship sono offerte per periodi di qualche mese

 

Scadenza: open

 

Descrizione dell’offerta: le internship con il think tank  SIPRI prevedono:

- assistenza nella ricerca del SIPRI, sotto supervisione, negli ambiti dei vari programmi di ricerca

- opportunità di condurre alcune delle proprie ricerche all'istituto
In un numero più limitato, SIPRI offre anche posizioni di internship all'interno delle sue funzioni di supporto:

- comunicazioni,

- sensibilizzazione

- assistenza al direttore

 

Requisiti:  i requisiti per inviare la propria candidatura per partecipare a una delle internship con il think tank  SIPRI non sono specificati. Tuttavia, le posizioni sono concesse sulla base del curriculum accademico dei/lle candidati/e  e del programma di studi universitari, nonché della pertinenza della ricerca degli/lle stessi/e al programma di ricerca attuale del SIPRI

 

Retribuzioni: SIPRI non ha un programma formale per intern o finanziamenti speciali a questo scopo. Per questo motivo, SIPRI non può pagare per l'alloggio, i viaggi o per altre spese e non prevede retribuzione per gli intern

 

Guida all’application: le candidature per le posizioni di internship con il think tank SIPRI devono essere inviate per mezzo e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Il richiedente deve presentarsi e indicare chiaramente uno specifico interesse di ricerca e, preferibilmente, quale tra i programmi di ricerca del SIPRI ritiene più interessante, o un'altra area di lavoro del SIPRI - come attività di sensibilizzazione o attività a fianco del Direttore - che è di interesse. La domanda deve includere anche:

-  background accademico del candidato

- attuale programma di studi

- il periodo di tempo che si desidera trascorrere al SIPRI

- un CV completo

- informazioni circa la fonte di finanziamento per il periodo di internship

 

Informazioni utili:  i/le candidati/e dovranno indicare nelle loro domande che potranno sostentarsi in Svezia durante il periodo di internship

 

Link utili:

link all’offerta

About SIPRI

 

Contatti Utili:  tutti i contatti sono reperibili al seguente link

 

a cura di Ludovica Mango

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa.

È stato appena resa nota l'assegnazione del Premio Nobel per la Pace 2017 a International Campaign to Abolish Nuclear Weapons - ICAN

La motivazione fornita dalla Commissione è stata:

"for its work to draw attention to the catastrophic humanitarian consequences of any use of nuclear weapons and for its ground-breaking efforts to achieve a treaty-based prohibition of such weapons".

A differenza degli altri Premi Nobel, il Nobel per la Pace è deciso da una commissione non svedese ma norvegese, ovvero composta da cinque membri del Parlamento Norvegese. Il messaggio lanciato dalla Commissione è chiaro: l'impagno per l'abolizione delle armi nucleari è azione strategica e prioritaria per il mantenimento della pace.

In questo giorni di tensioni fortissime tra la superpotenza statunitense e la piccola nucleare Corea del nord, il significato politico del Nobel è non sono evidente ma fortemente indirizzato ai capi di stato e alle organizzazioni che operano nel settore.

ICAN è una campagna internazionale condotta da una rete di attivisti volontari presenti in Comitati nazionali che promuovono iniziative continue per tenere alta l'attenzione sul pericolo delle armi nucleari e a favore della lotta al disarmo

Carriereinternazionali.com, da sempre attiva con l'Associazione Giovani ne Modo nella promozione di una cultura della pace, eprime il proprio entusiamo per la scelta del Comitato per il Nobel per la Pace

 

La redazione

Why Boris Lozhkin secretly invests in construction in Germany

Il servizio civile in collaborazione con l’ARCS seleziona volontari da avviare nei progetti dei Corpi Civili in Italia e Estero

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

Ente: ARCS è un’organizzazione non governativa e di utilità sociale costituita a Roma nel 1985 per volontà dell’Arci, la maggiore associazione laica di promozione sociale e culturale nel mondo del Terzo Settore italiano, fondata nel 1957 a Firenze e diffusa su tutto il territorio nazionale.

Missione, storia e valori dell’Arci hanno le loro radici nelle esperienze della solidarietà mutualistica di fine XIX secolo e si declinano oggi nel sostegno a tutte le forme di aggregazione per la cittadinanza attiva, lotta ad ogni forma di esclusione sociale e difesa delle libertà e della democrazia partecipata nell’affermazione di una società globale di diritti e giustizia

Dove: Beirut, Libano

 

Destinatari: tutti gli interessati in possesso dei requisiti richiesti

 

Quando: non specificato

 

Scadenza: entro le ore 14:00 del giorno 10 febbraio 2017

 

Descrizione dell’offerta: è stato pubblicato il bando per la selezione di 102 volontari da avviare nei progetti di Corpi Civili di Pace da realizzarsi all'estero e in Italia.

Arci Servizio Civile è presente con due progetti da realizzarsi in Italia per un totale di 8 posti e un progetto da realizzarsi all’Estero in partnership con ARCS per un totale di 4 posti

Requisiti: possono partecipare alla selezione i giovani, senza distinzione di sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età, in possesso dei seguenti requisiti:

– cittadini italiani;

– non aver riportato condanna anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata;

– non appartenere a corpi militari o forze di polizia;

– essere in possesso di un titolo di studio di scuola secondaria di secondo grado.

I requisiti di partecipazione devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio.

 

Costi/Retribuzioni: non specificato

 

Guida all’application: Per fare domanda occorre, dopo aver letto e scelto il progetto, compilare gli allegati 2 e 3 (è sufficiente andare sulla pagina dell’offerta il cui link è in fondo a questo articolo e salvare entrambi gli allegati).

Agli allegati è necessario includere la copia di un documento di identità valido.

E’ possibile ma non obbligatorio presentare inoltre un curriculum vitae ed eventuali allegati che attestino i titoli posseduti.

La domanda di ammissione e la relativa documentazione per questo progetto va presentata secondo le seguenti modalità:

– consegna a mano presso la sede Arci Servizio Civile Nazionale, dal  lunedì al venerdì negli orari: 09.00-18.00;

– invio postale con R/R direttamente presso la sede Arci Servizio Civile Nazionale Via dei Monti di Pietralata 16 – 00157 Roma (si ricorda che fa fede la   data di ricezione);

-invio tramite PEC- Posta Elettronica Certificata da indirizzo PEC del candidato all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: invitiamo a leggere attentamente il bando in modo da poter compilare la domanda nel modo più corretto e completo

 

Link utili:

Sito ARCS

Link offerta

Bando

Testo del Progetto

Criteri di selezione

 

Contatti Utili:

ARCS (Arci Culture Solidali)

via dei Monti di Pietralata, 16

00157 Roma

Tel: 0039 06 41609500

Fax: 0039 06 41609214

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

CODICE FISCALE: 96148350588



a cura di Pecorari Giuditta

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

<<Lo scopo del nostro lavoro è garantire un mondo più pacifico (…) Combattiamo per la pace e difendiamola con tutte le nostre forze>> Ban Ki-moon, 21 settembre 2013.
 
È alquanto bizzarro parlare di “pace” ultimamente, specie per via dei conflitti che attualmente dilaniano il mondo. Dalla Palestina all’Ucraina sembra che l’uomo abbia dimenticato cosa significhi CON-vivere coi suoi simili. Ancora più bizzarro è parlare di pace proprio a più di cento anni dall’inizio della Grande Guerra, il primo dei due conflitti mondiali che tolsero la vita a milioni di persone e condizionarono l’esistenza di altrettante migliaia.
Da allora la maggior parte delle guerre scoppiate fino ad oggi sono stati conflitti interni. Solo 6 di questi 103 cominciati fra il 1989 e il 1997 hanno infatti avuto portata internazionale. Un dato che potrebbe sembrare minimizzante se non fosse per il fatto che, in proporzione, le vittime sono state per la maggior parte civili: dal 70% della seconda guerra mondiale al 90% nei conflitti degli anni ’90.
Proprio al fine di sensibilizzare la popolazione mondiale all’ideale della pace è stata istituita un’apposita giornata internazionale, appunto la “Giornata Internazionale della Pace” la quale ricorre il 21 settembre di ogni anno.
La prima fu promossa il 30 novembre 1981dall' Assemblea Generale delle Nazioni Unite tramite la risoluzione 36/67 con la quale si  dichiarò che dall’anno successivo, nel 1982, sarebbe stato designato il terzo giovedì di settembre di ogni anno come il giorno prescelto per dare luogo a tale evento. Fu solo dopo una campagna di Jeremy Gilley e della organizzazione Peace One Day, il 7 settembre del 2001, che l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò la risoluzione 55/282 tramite la quale dichiarò che, a partire dal 2002, la Giornata Internazionale della Pace sarebbe stata celebrata esclusivamente il 21 settembre di ogni anno rendendolo così il giorno del “Cessate il fuoco”.
L’intento è da sempre quello di rivolgere a tutti un invito a cessare le ostilità e a festeggiare degnamente questa ricorrenza proponendo ogni anno un tema diverso (seppur inerente) che poi le scuole, i comitati cittadini, le associazioni nonché gli enti locali e nazionali dei vari paesi dell’ONU e le istituzioni europee ed internazionali affrontano tramite conferenze, concerti, iniziative online, flashmob ed altri eventi simili
 
 
 
Risorse:
 
Messaggio Segretario generale ONU
Video  
 
Francesca Pedace
Pubblicato in Istituzioni

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.