Conosci COSPE? Scopri di più su questa associazione onlus che lotta per promuovere il dialogo tra popoli e persone per un mondo di pace e di accoglienza. Vieni a trovarla alla Fiera delle Carriere Internazionali a Roma!

 

Per altre opportunità nell’ambito della Cooperazione fai clic qui.

 

Anche quest’anno l’associazione COSPE prenderà parte alla Fiera delle Carriere Internazionali, evento che si svolgerà a Roma l’11 e 12 marzo all’interno del Festival delle Carriere Internazionali che avrà luogo presso lo Sheraton Parco de’ Medici. Quale migliore occasione per conoscere più da vicino questa realtà internazionale? Iscriviti anche tu gratuitamente alla Fiera e prendi parte a recruiting sessions, workshops e conferenze!

 

COSPE è un’associazione senza scopo di lucro che in poco tempo ha iniziato ad operare in diverse regioni dell’Africa iniziando così a lottare contro l’antirazzismo nelle scuole e con le associazioni di immigrati e dando vita a numerosi progetti che ancora oggi continuano a fare la differenza in diverse parti del mondo. Questa associazione organizza anche numerose campagne come “In difesa di”, per i diritti umani e chi li difende; “Non una di meno”, per dire basta al femminicidio e alla violenza maschile contro le donne. Ma non è tutto, in quanto promuove e partecipa a iniziative di carattere nazionale e internazionale come: “Susy Map”, mappa che accoglie diversi tipi di iniziative ed esperienze di economia sociale e solidale in Europa; o “Sabir Maydan”, forum della cittadinanza mediterranea organizzato da COSPE.

 

Uno dei loro progetti importanti è proprio la Scuola Cospe che nasce con l’obiettivo di proporre percorsi formativi professionalizzanti che preparino ad una carriera nella Cooperazione Internazionale ed il Non Profit che propone diversi progetti formativi come:

- “Project manager per la Cooperazione Internazionale ed il Non profit” dove potrai conseguire il diploma di responsabile di progetto ed euro-progettazione per la cooperazione internazionale. Come Project Manager sarai in grado di mettere a punto, redigere e gestire delle proposte, dei programmi e dei progetti di sviluppo di comunità in diversi paesi all’interno di ONG.

 

Vorresti partecipare attivamente alle loro iniziative per entrare in contatto con il mondo della cooperazione internazionale e per vivere un’esperienza di crescita personale e professionale? Vieni alla Fiera delle Carriere Internazionali per parlare con loro di questa opportunità e  scopri il loro programma di volontariato al quale puoi partecipare anche tu! Non aspettare, iscriviti subito compilando il form d’iscrizione. Ti aspettiamo l’11 e il 12 marzo a Roma.


 

Giorno 25 marzo 2018, presso i locali dell’Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT), si è tenuta una conferenza che ha visto come protagonista il Dott. Francesco Celentano, invitato a parlare del ruolo dell’UNEP (United Nations Environment Programme and Global Efforts to save Earth and Humanity).

Si tratta di un’agenzia specializzata dell’ONU fondata nel 1972, la cui sede centrale si trova a Nairobi, con lo scopo di tutelare l’ambiente, promuovendo l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali.

Tra gli obiettivi proposti nel suo campo d’azione, ritroviamo il rallentamento dei cambiamenti climatici, la tutela dell’ambiente attraverso l’impiego di tecnologie adeguate.

Il Dott. Celentano, nel corso della conferenza, ha evidenziato l’importanza della salvaguardia dell’ecosistema, relazionata alle funzioni fondamentali svolte da ciascun organismo dell’agenzia.

L’ambiente è un diritto umano” e ogni persona riveste un ruolo indispensabile nella sua tutela.

Il programma delle Nazioni Unite per l’ambiente ha come secondo aspetto fondamentale la sua protezione.

Per proteggere e rispettare l’ambiente è necessario stimolare le comunità internazionali ad adottare convenzioni adeguate, nonostante ogni stato abbia bisogni differenti. Nel mondo ci sono 6 miliardi di persone e ciascuno con diverse necessità, che dipendono anche dalle proprie origini.

Ma è possibile trovare un accordo comune a tutti i paesi? Secondo il dottor Celentano è possibile trovare un accordo comune, partendo dalla sensibilizzazione di ogni paese con il fine di proteggere il più possibile il nostro pianeta. Sono importanti le nuove generazioni affinché si comprenda che ognuno di noi ha un proprio ruolo ed è un nostro diritto avere un pianeta sano.

Al giorno d’oggi il nostro pianeta ha dei limiti dovuti all’effetto della degradazione da inquinamento.
“Il nostro pianeta è fragile, ed ogni cosa fragile ha bisogno di essere protetta”.

Sono state queste le parole che hanno introdotto la spiegazione del dottor Celentano sull’importanza dell’UNEP nel futuro, poiché è importante che le generazioni future capiscano il problema dell’ambiente.

Anche una semplice bottiglia di plastica è un nemico della natura. Ancora oggi non si sa quanto tempo impieghi a dissolversi.

Gli svantaggi dell’inquinamento influenzano non solo il settore ambientale ma anche quello economico e sociale.

E’ importante la collaborazione tra paesi più sviluppati e in via di sviluppo, sfruttare i trasporti pubblici al massimo e ristabilire gli equilibri tra l’ambiente, la società e l’economia. Tutto questo inquinamento, la crisi del pianeta, gravano notevolmente sul sistema economico di molti paesi.

E’ dunque importante agire anche dal punto di vista legislativo, perché le istituzioni hanno un ruolo fondamentale affinché vengano rispettati gli accordi internazionali.

 

 

Maria Grazia Gagliardo

Team 2 Rome Press Game

L’Associazione Giovani nel Mondo, fondatrice e organizzatrice del Festival delle Carriere Internazionali, è orgogliosa di annunciare una partnership con Barel Italia, azienda specializzata in artigianato e arredamento per la casa made in Italy.

 

Barel, impresa fondata nel 1956 da Augusto Barel e sua moglie, è paradigma dell’abilità artigianale all’italiana con due obiettivi principali: qualità e affidabilità. Da allora la compagnia si è ampliata raggiungendo nuovi mercati a livello internazionale: Francia, Inghilterra, Germania, Grecia, Russia e Stati Uniti. Nonostante i cambiamenti nel mercato e la sua espansione Barel rimane sempre un’impresa a carattere familiare, segno di continuità e rispetto per il tradizionale processo di lavorazione del ferro.  

 

Ora, in collaborazione con il Festival delle Carriere Internazionali, Barel fornirà borse di studio ai 30 partecipanti più meritevoli. L’azienda ha quindi deciso di supportare 3 studenti per 10 paesi diversi: Spagna, Francia, Azerbaijan, Turchia, Kazakistan, Canada, India, Giappone, Messico e Armenia. Le 30 borse di studio copriranno i costi della conference fee per la partecipazione ad uno dei progetti dell’edizione 2017 del Festival:

Rome Model United Nations - la più grande simulazione delle Nazioni Unite in Europa con oltre 1000 partecipanti da più di 100 paesi.

Rome Business Game - una competizione di case study dove gli studenti non solo presentano le proprie soluzioni innovatrici che possono poi essere utilizzate dalle compagnie partner del Festival, ma anche dove i vincitori riceveranno possibilità di internship e colloqui.

Rome Business Game - la prima simulazione a livello mondiale dedicata al mondo dei media e del giornalismo, dove i partecipanti potranno imparare esattamente cosa significa essere un giornalista o un traduttore in ogni tipo di canale: TV, Radio e giornale Web.

Rome International Careers Course - un corso di 4 giorni molto intenso pieno di ospiti eminenti e workshop utile alla preparazione per ogni carriera a livello internazionale, sia presso una multinazionale sia presso un'agenzia delle Nazioni Unite.

 

L’Associazione Giovani nel Mondo non potrebbe essere più grata a Barelle per il regalo che sta offrendo ad alcune delle giovani menti più brillanti del mondo.

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.