07-12-2012

Studio e stage all’estero: un’ottima opportunità per migliorare il tuo inglese

Un buon livello di inglese può aumentare la tua retribuzione fino al 50%

La conoscenza dell’inglese è un requisito fondamentale in un mondo globalizzato e in un mercato del lavoro altamente competitivo come il nostro.


Ma qual è il metodo più efficace per apprenderlo? Sicuramente è quello di frequentare un corso di lingua in un paese anglofono, meglio ancora se accompagnato da uno stage all’estero

 

Che il dominio dell’inglese nel mondo del lavoro, degli affari e della comunicazione internazionale sia attualmente incontrastato, si evince anche dallo studio comparato EPI(English Proficiency Index), pubblicato da EF Education First, la famosa organizzazione specializzata nella formazione linguistica all’estero. L’EF EPI ha classificato 54 Paesi in base alla conoscenza dell’inglese e attraverso i risultati ottenuti, è stato possibile evidenziare le differenze di competenza linguistica per età anagrafica, genere, settore professionale e provenienza geografica.
Ecco i dettagli:
·        Il gruppo anagrafico compreso tra i 25 e i 35 anni è quello che parla meglio inglese.
·        In tutto il mondo le donne hanno una padronanza dell’inglese superiore a quella degli uomini.
·        I settori economici con una forte connotazione internazionale, come turismo e consulenza aziendale, sono quelli in cui si parla meglio l’inglese.
·        I lavoratori con un elevato livello di inglese percepiscono una retribuzione tra il 30 e il 50% più alta rispetto a quella di coloro con pari qualifica e in una posizione simile,ma con    un livello di conoscenza dell’inglese inferiore o nullo.
·        I cittadini europei parlano inglese meglio degli abitanti di tutte le altre regioni del mondo. Mentre gli adulti del Medio Oriente, Nord Africa, Centro e Sud America hanno il livello di inglese più basso.
 
La seguente infografica riporta nel dettaglio alcune delle suddette considerazioni.
 
Dallo studio si desume anche che ormai le aziende percepiscono sempre di più i vantaggi di una migliore competenza linguistica dei propri dipendenti, in una prospettiva a lungo termine di produttività, crescita e competività. Aumentano quindi i dirigenti che richiedono ai propri lavoratori di apprendere o migliorare l’inglese. Aziende come Aventis, Nokia, Renault e Samsung hanno già adottato l’inglese come lingua aziendale.
 
Il passaggio all’inglese come lingua aziendale ufficiale è un processo in divenire.
Molti i dipendenti aperti al cambiamento, altri sono più scettici.
Una cosa è certa: il dominio dell’inglese nel mondo del lavoro è attualmente incontrastato.
 
Non perdere quest’occasione, frequenta un corso di lingua a londra o in un’altra destinazione, effettua uno stage all’estero, per trovare un lavoro o ambire ad una retribuzione migliore!
 
Letto 6172 volte

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.