Inizia la tua carriera internazionale a New York! L’Asia Society Policy Institute (ASPI) è alla ricerca di uno stagista eccezionale con un interesse nelle questioni sociali, politiche ed economiche in Asia

 

Per ulteriori opportunità visita la sezione Organizzazioni Internazionali!

 

Ente: L'Asia Society è un’organizzazione non-profit dedicata alla promozione della comprensione delle istituzioni asiatiche e a rafforzare i partenariati tra i popoli. Ha diversi centri negli Stati Uniti (Houston, Los Angeles, San Francisco, Washington, DC, e New York) e in tutto il mondo (Hong Kong, Manila, Mumbai, Seoul, Shanghai e Sydney). Attraverso l’arte, la cultura, l’istruzione e la politica l’ASPI fornisce una visione globale e promuove la collaborazione fra i popoli per affrontare le odierne sfide e migliorare i programmi di policy

 

Dove: New York, USA

 

Destinatari: Studenti e laureati

 

Quando: Lo stage ha una durata di massimo 10 settimane, 3 giorni a settimana

 

Scadenza: Aperta tutto l’anno

 

Descrizione dell’offerta: La Asian Society Policy Institute è alla ricerca di uno stagista fortemente interessato nelle questioni asiatiche che svolgerà le seguenti mansioni:

- effettuare attività di ricerca

- scrivere, modificare e correggere le bozze memo per eventi e meetings

- fornire supporto organizzativo per eventi e conferenze

- partecipare alle riunioni delle Nazioni Unite e alle varie organizzazioni non governative a New York

 

Requisiti: Il candidato deve possedere i seguenti requisiti:

- un forte interesse per la politica, le istituzioni e la cultura asiatica

- una forte capacità di ricerca, scrittura e editing

- avere una forte attenzione al dettaglio

- essere persone affidabili e in grado di eccellere e rispettare i tempi

- essere multi tasking e saper gestire il tempo al meglio

- saper utilizzare MS Office

- possedere una competenza della lingua inglese madrelingua

- avere una precedente esperienza di stage rappresenta un plus

 

Documenti richiesti: E’ necessario inviare al momento della candidatura il proprio CV, una cover letter e un proprio campione di scritti

 

Retribuzione: Non prevista

 

Guida all’Application: E’ possibile candidarsi a questa offerta inviando la documentazione richiesta a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Sempre più aziende e Organizzazioni di ricerca e di consulenza internazionale richiedono ai propri candidati dei ‘’Campioni di scrittura’’ o ‘’Writing Samples’’. Si tratta di saggi o articoli scritti da te che possano dare un’idea di quali sono le tue abilità di scrittura e di comunicazione. Nel seguente link troverai informazioni specifiche su cosa scrivere: Link

 

Link utili:

Link alla call

 

Contatti:

725 Park Avenue (at East 70th Street)

New York, NY

10021

Tel: 212-288-6400

Fax: 212-517-8315

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

A cura di Marta Della Monaca

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

ONE è un’organizzazione internazionale sostenuta da oltre 7 milioni di membri che opera con campagne e attività di sensibilizzazione per combattere la povertà estrema e le malattie prevenibili, soprattutto in Africa e nei Paesi in via di sviluppo. Co-fondata da Bono, front man degli U2, ONE mira a sensibilizzare l’opinione pubblica e i leader politici al fine di combattere l’AIDS e le malattie prevenibili, aumentare gli investimenti in agricoltura e nutrizione e garantire maggior trasparenza nei conti pubblici.

Diventa membro di ONE cliccando qui e scopri la pagina interattiva della nuova campagna qui!

Nel suo nuovo rapporto dal titolo Making the Connection, ONE evidenzia la necessità di garantire a più donne e ragazze l’accesso a internet entro il 2020 per aiutare a sollevare dalla povertà milioni di persone ed evitare che un’intera generazione rimanga esclusa dall’economia digitale globale. Si pensi che l'utilizzo di internet gioca un ruolo importante nello Sviluppo Umano con un incremento di possibilità che consentono agli individui di godere di una vita lunga e sana, essere istruiti e avere accesso alle risorse necessarie e un livello di vita dignitoso, nonché di godere di opportunità politiche economiche e sociali che li facciano sentire a pieno titolo membri della loro comunità di appartenenza.

L'attuale Rivoluzione Digitale presenta, infatti, numerose sfide ed opportunità per lo sviluppo umano ed è in grado di fornire informazioni che possono cambiare la realtà di intere comunità dal modo di lavorare, innovare, interagire e fare affari.

Il limitato accesso ad Internet in Africa (e in generale in tutti i Paesi meno sviluppati) evidenzia però il divario con il resto del mondo: a più della metà della popolazione mondiale (53% o 3,5 miliardi di persone) è ancora negato l’accesso ad Internet, un dislivello digitale chiaramente illustrato dal fatto che il sito streaming di Netflix utilizza in un giorno la stessa quantità di traffico dati utilizzata dall’intero continente africano nel corso di una settimana.

Tale problema riguarda in maniera più significativa donne e ragazze nei Paesi più poveri del mondo, le quali hanno quasi un terzo di possibilità in meno degli uomini di avere accesso alla rete - a causa di barriere culturali, sociali ed economiche.

L’analisi di ONE mette in luce alcuni dati allarmanti:

- Oltre il 71% delle donne e delle ragazze non avranno accesso ad Internet entro il 2020, e così il divario fra uomini e donne si allargherà del 26%

- Nei Paesi più poveri l’accesso ad internet continuerà ad essere impedito anche dopo il 2020

- Il 75% del continente africano, ad oggi, non ha accesso alla rete

- L’85% degli abitanti dei Paesi meno sviluppati attualmente continua a non avere accesso ad Internet, contro il 19% di coloro che vivono nei Paesi sviluppati

- Le donne che vivono nei Paesi meno sviluppati hanno il 31% di probabilità in meno rispetto agli uomini

Per questi motivi i leader mondiali, i governi, le banche, le agenzie di telecomunicazioni sono chiamati a partecipare a questo obiettivo ambizioso e a garantire l’accesso a 350 milioni di donne e ragazze entro il 2020 concentrandosi su quattro punti fondamentali:

- Investire sulla conoscenza digitale

- Abbattere le barriere culturali, sociali ed economiche all’accesso a internet

- Investire e rendere pubblici i dati sull’accesso a internet

- Costruire infrastrutture adeguate a tali fini

Il rapporto segue alla Dichiarazione di Connettività Globale del 2015 firmata da Mark Zuckerberg, Bill e Melinda Gates, Bono, Juliana Rotich, Jimmy Wales e molti altri nei settori digitale e dello sviluppo, i quali esortano al settore pubblico e privato a lavorare insieme per raggiungere tale obiettivo.

Eloise Todd, Gobal Policy Director di ONE, ha affermato a riguardo: "È stato provato che quando le donne e le ragazze prosperano, i benefici che ne conseguono contribuiscono allo sviluppo dell’intera società in cui vivono. Le donne che hanno già accesso a internet diffondono idee e informazioni. Creano nuovi business e utilizzano servizi finanziari e governativi che fanno sì che loro stesse e le loro famiglie conducano una vita più sana, sicura e prospera. Questo dà beneficio a tutti."

Dai il tuo contributo e firma la petizione per rendere internet accessibile a tutti qui ! La rete non è un lusso! 

 

A cura di Marta Della Monaca

Ami scrivere e sei un esperto di social media ? L’organizzazione non-profit Frontier è alla ricerca di un online content editor da inserire nella sede principale di Londra

 

Per opportunità simili visita la sezione Cooperazione !

 

Ente: Frontier è stata fondata nel 1989 come organizzazione non governativa (ONG) dedicata alla salvaguardia della biodiversità, l'integrità degli ecosistemi e la costruzione di mezzi di sussistenza sostenibili per le comunità emarginate nei paesi più poveri del mondo attraverso attività di ricerca innovative negli ambienti remoti. Originariamente concentrata in gran parte sulla ricerca scientifica e la conservazione, Frontier, si è evoluta nel tempo affrontando sia le esigenze umane sia le esigenze ambientali attraverso lo sviluppo delle comunità, dell’educazione, salvataggio della fauna selvatica e la sua conservazione.

 

Dove: Londra

 

Destinatari: Laureati o persone con competenze equiparate ad una laurea

 

Quando: Non specificato

 

Scadenza: Open

 

Descrizione dell’offerta: Il candidato selezionato verrà inserito nell’ufficio Marketing di Londra e si occuperà di:

- sviluppare il contenuto del sito web di frontiera, blog e social network inserendo le ultime notizie e contenuti

- manutenzione del blog di Frontier tra cui pubblicazione di interviste, foto della settimana, Into The Wild Meets: ecc, banner e analytics

- mantenere i contatti con le sedi e il personale all'estero

 

Requisiti: Il candidato ideale dovrà essere in possesso dei seguenti requisiti:

- laurea o competenze equiparate

- conoscenza dei maggiori social media (Facebook, Twitter, Youtube, ecc)

- esperienza di lavoro in ambito amministrativo e in un ambiente dinamico

- conoscenza dei seguenti software: Adobe, Photoshop, InDesign, Dreamweaver, Premiere

- esperienza nel giornalismo online

- conoscenza della lingua inglese (scritta e parlata)

- una conoscenza dei titoli di Google, HTML / Web design e una pregressa esperienza in una ONG o di viaggio in Paesi in via di sviluppo rappresenta un titolo preferenziale

 

Documenti richiesti: Non specificata

 

Retribuzione: £12,960  annui

 

Guida all’Application: E’ necessario candidarsi sulla pagina ufficiale dell’offerta

 

Informazioni utili: E’ richiesta la presenza in ufficio dalle 9:30 am alle 5:30 pm, 5 giorni a settimana

 

Link utili:

Link alla pagina dell’offerta

 

Contatti utili:

50-52 Rivington Street, London, EC2A 3QP. United Kingdom T: +44 (0) 207 613 2422 - F: +44 (0) 207 613 2992

 

A cura di Marta Della Monaca

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

 

 

 

 

Co-fondata da Bono, ONE è un’organizzazione internazionale sostenuta da oltre 7.5 milioni di membri che opera con campagne e attività di sensibilizzazione per combattere la povertà estrema e le malattie prevenibili. Apolitica, ONE mira a mobilitare i leaders politici mondiali per sostenere la lotta contro AIDS/HIV, malaria e tubercolosi, aumentare gli investimenti per l’agricoltura e l’alimentazione e chiedere ai governi maggiore trasparenza e impegno nei programmi di lotta alla povertà.

 

Diventa membro di ONE e scopri di più sulle sue campagne qui ! 

 

Con il DATA Report 2016, ONE continua nel suo ruolo di monitoraggio dei flussi e tendenze degli aiuti pubblici allo sviluppo (APS). In particolare quest’anno si rivolge con interesse agli aiuti nel contesto della crisi dei rifugiati e dei crescenti bisogni umanitari globali. Nel maggio 2016 è stato pubblicato un documento di approfondimento contenente i profili dettagliati di 13 paesi, con l’analisi dei flussi complessivi di aiuti allo sviluppo e la spesa per i rifugiati all'interno dei propri confini. Per la prima volta, ONE ha anche elaborato un rapporto che guarda all'utilizzo delle risorse domestiche in Africa, con particolare attenzione a sollecitare l’investimento dei governi africani nella salute pubblica.

Ad un anno dall'adozione degli obiettivi di sviluppo sostenibile, l’ultimo studio di ONE esorta i leaders mondiali ad aumentare con urgenza le risorse da destinare sia alla crescita che ai bisogni umanitari per i paesi in via di sviluppo. La comunità internazionale dovrebbe, infatti, porre particolare attenzione al supporto dei rifugiati e garantire trasparenza sugli investimenti.

 

A livello nazionale:

- nel 2015, l'Italia ha aumentato l’ammontare degli Aiuti Pubblici allo Sviluppo (APS) per il terzo anno consecutivo, portandoli allo 0.21% del Reddito Nazionale Lordo

- il Primo Ministro Matteo Renzi si è posto l’obiettivo intermedio di destinare allo sviluppo lo 0.3% del RNL entro il 2020 - in base all'obiettivo internazionale dello 0.7% - diventando nel frattempo il quarto maggior donatore tra le nazioni del G7 entro il prossimo vertice in Sicilia nel 2017

- gli APS dell'Italia ai Paesi Meno Sviluppati (PMS) sono complessivamente aumentati del 10% nel 2015

- l'Italia sta svolgendo un ruolo importante in Europa per far fronte alla crisi dei migranti chiamando per un aumento dei fondi allo sviluppo con l’obiettivo di incidere direttamente sulle cause profonde delle migrazioni

- sempre nel 2015 sono stati utilizzati più di un quarto degli APS italiani per fronteggiare la crisi dei rifugiati

Tuttavia, l’Italia, è ben lontana dai suoi impegni internazionali circa gli Aiuti Pubblici allo Sviluppo. Essa dovrà infatti aumentare le percentuali alla pari del Canada e incrementare gli aiuti ai PMS che ora comprendono solamente lo 0,5% del RNL.

ONE invita dunque il Primo Ministro Matteo Renzi a:

- rispettare la sua promessa di far diventare l’Italia il quarto maggior donatore tra le nazioni del G7 entro maggio 2017, in vista del Summit in Sicilia

- aumentare gli investimenti sia negli aiuti umanitari che nello sviluppo internazionale

- utilizzare i fondi nazionali per continuare a provvedere alle necessità dei rifugiati

- aumentare la quota degli APS da investire nei paesi meno sviluppati

- garantire che una quota maggiore vada a favore delle donne e delle giovani ragazze, maggiormente colpite dalla povertà (vedi anche ‘’La povertà è sessista’’)

- continuare a provvedere alle necessità dei rifugiati senza però sottrarre fondi ai programmi di sviluppo oltremare

- garantire la trasparenza degli APS. Rimane, infatti, in fondo alla lista dell’Aid Transparency Index (ATI) del 2016

 

"Il Primo Ministro Renzi", afferma Diane Sheard - Direttrice Esecutiva per l’Europa di ONE, "è impegnato in prima persona nella lotta contro la povertà estrema e la sua promessa di aumentare rapidamente gli aiuti italiani per diventare il quarto più grande donatore tra le nazioni del G7 è un potente esempio di questo impegno. C’è ancora tempo per l’Italia per incrementare notevolmente i suoi livelli di aiuti e raggiungere quella promessa entro il prossimo vertice G7".

 

Diventa membro di ONE e scopri di più sulle sue campagne qui !


Marta Della Monaca

 

Aracne editrice offre tirocini a brillanti neolaureati: candidati subito per questa opportunità!
 
Se tu sei appena laureato e cerchi un'occasione che ti dia la possibilita' di toccare con mano il mondo del lavoro ma di continuare a formarti al tempo stesso, allora questo tirocinio e' cio'che fa al caso tuo!
 
Per opportunità simili visita la sezione altre opportunità
 
Ente:Aracne editrice è una casa editrice nata nel 1993. Aracne pubblica prevalentemente opere scientifiche e di didattica universitaria riguardanti tutti i settori delle scienze, la letteratura e le arti. Conta circa 1.000 pubblicazioni annue ed oltre 15.000 autori, italiani e stranieri. È inoltre l’unica casa editrice a non imporre la cessione esclusiva dei diritti di pubblicazione.
 
Dove: Ariccia (Roma), Italia
 
Destinatari: Interessati in possesso dei requisiti richiesti
 
Durata: massimo 6 mesi
 
Scadenza: Non specificata, si consiglia comunque di candidarsi il prima possibile
 
Descrizione dell’offerta: Aracne editrice è alla ricerca di un tirocinante da inserire nella sua realtà operativa: i tirocini di orientamento o extra-curriculari rappresentano per i prescelti un’ottima opportunità di accesso al mondo del lavoro attraverso una formazione a diretto contatto con il mondo dell’editoria.
 
Requisiti: Il candidato ideale deve:
- aver conseguito un titolo universitario da non oltre 12 mesi (per i tirocini extracurriculari)
 
 
 
Retribuzione:
- Non Specificata (è comunque prevista un’indennità di partecipazione al tirocinio)
 
Guida all’application: Per presentare la candidatura è necessario completare il form online, disponibile a questo indirizzo
                                                                                                   
Informazioni utili: Al termine del tirocinio viene rilasciata al tirocinante una attestazione delle attività svolte e delle competenze acquisite.
 
 
Link utili:
 
 
 
Contatti utili:
 
Aracne Editrice: mail
 
 
A cura di Federica Mataluna
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
BNL (gruppo BNP Paribas) dà la possibilità di inviare autocandidature tutto l’anno. Leggi qui!
 
Per opportunità simili visita la sezione Altre Opportunità
 
Ente: BNL (gruppo BNP Paribas), fondata nel 1913, uno dei principali gruppi bancari in Italia, con oltre 13mila collaboratori, 2,5 milioni di clienti privati, 130mila tra piccole imprese e professionisti ed oltre 33mila tra imprese ed enti.Dal 2006 la Banca fa parte del Gruppo BNP Paribas leader europeo nei servizi bancari e finanziari che opera su scala mondiale. L’Italia è uno dei mercati domestici del Gruppo insieme a Francia, Belgio e Lussemburgo. BNP Paribas è una banca leader in Europa con una presenza a livello internazionale. E’ attiva in 75 paesi con oltre 189 mila collaboratori, di cui più di 146 mila in Europa. Il Gruppo è quotato alla Borsa di Parigi (CAC 40); è negoziato a Milano (nella sezione MTA International Solutions), Francoforte, Londra e New York; è inoltre presente nei principali indici borsistici internazionali.
 
Dove: Italia
 
Destinatari: Interessati in possesso dei requisiti richiesti
 
Durata: Non specificata
 
Scadenza: E' sempre possibile presentare la propria candidatura
 
Descrizione dell’Offerta: BNL BNP Paribas offre la possibilità di candidarsi autonomamente per posizioni a tempo pieno in Italia. Tra le possibili aree di impiego vi sono: Business Activities (Rete Retail Banking); Clientela Privati e Aziende. Il livello di studi richiesto non è specificato, né sono richieste precedenti esperienze lavorative.
 
Requisiti: I requisiti richiesti dipendono dalla posizione per la quale si presenta la propria candidatura
 
Documenti richiesti: Non specificati
 
Guida all’application:Gli interessati devono procedere alla candidatura registrandosi dopo aver cliccato su Invia Candidatura in fondo a questa pagina
                                                                                                   
Informazioni utili: Su BNL Jobs è possibile creare il proprio Video CV, in cui il candidato possa raccontare chi è, i suoi interessi, i suoi punti di forza. BNL organizza anche Orientamente by BNL, una giornata di orientamento e crescita in cui i neolaureati incontrano gli esperti della selezione di BNL e si confrontano su diversi temi aziendali. Attraverso presentazioni, simulazioni e prove pratiche, vi forniremo strumenti utili per superare lo stress da prova di selezione. Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
Link utili:
 
 
 
Contatti utili:
 
BNL Ufficio Selezioni: mail
 
A cura di Giovanni De Angelis
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
Sei un giovane universitario o laureato dai 18 ai 35 anni? Presenta un tuo progetto e parti con i finanziamenti della Regione Lazio!
 
“SALI AL VOLO – Presentazione Nuovo Bando Torno Subito 2016 – Si parte, si torna migliori” è l'evento di presentazione del progetto Torno Subito 2016 che si terrà il 10 maggio alle ore 17.30 all’Ex Caserma Guido Reni, Via Guido Reni 7 – Roma ,  alla presenza del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e del Vicepresidente Massimiliano Smeriglio.
 
Per il terzo anno l'Associazione Giovani nel Mondo - Carriere Internazionali parteciperà in qualità di ente partner del progetto.
I ragazzi vincitori avranno pertanto la possibilità di svolgere l'internship previsto nella fase di rientro presso i suoi uffici di Roma.
 
Per opportunità simili visita la sezione Formazione per le carriere internazionali
 
Ente: Laziodisu promove il diritto allo studio e alla conoscenza, sostenendo azioni integrate e coordinate in un’ottica di coesione sociale nel territorio della regione Lazio. L’Ente affianca ai servizi più tradizionali del diritto allo studio, interventi di miglioramento delle strutture e promuove sinergie con altre fonti di finanziamento nazionali ed europee declinando il diritto allo studio come diritto alla conoscenza
 
Destinatari: Studenti universitari, diplomati o laureati
 
Durata: Dal 15 Settembre 2016 per diversi mesi, a seconda della linea progettuale scelta
 
Descrizione dell’offerta: Il programma “Torno Subito” a partire dal 2016 si inserisce nell’ambito del Piano Generazioni, uno strumento che la Giunta della Regione Lazio ha messo in campo come segnale operativo e concreto alla situazione di crisi e di difficoltà lavorative e sociali generale che colpisce una porzione fondamentale della popolazione quale è quella dei giovani. Con il programma “Torno Subito” la Regione Lazio intende concorrere al raggiungimento degli obiettivi che la Strategia Europa 2020 ha individuato per uscire dalla crisi attraverso un processo di crescita definito intelligente, sostenibile e inclusivo. “Torno Subito” 2016 si pone in sinergia con il progetto “Porta Futuro rete università”, contribuendo in modo determinante alla valorizzazione del capitale umano quale fattore strategico di crescita, e finanziando progetti di apprendimento, di formazione e di esperienza in ambito lavorativo, volti a migliorare le opportunità di inserimento nel mercato del lavoro con il coinvolgimento diretto di organizzazioni pubbliche e private. Il progetto è articolato in diverse fasi. Per maggiori informazioni si rimanda al Bando2016
 
Requisiti: Per poterti candidare devi
- essere domiciliato nel Lazio da almeno 6 mesi
- avere tra i 18 e i 35 anni
- essere iscritto presso un CPI (centro per l’impiego)
- essere studente universitario, laureato, o studente diplomato in un Istituto Tecnico Superiore
 
Retribuzioni: L’importo complessivamente stanziato per i destinatari è di Euro 18.336.472,93, di cui Euro 1.243.150,71 destinato alla Linea progettuale “Torno Subito Cinema”
 
Guida all’application: Per poter presentare il progetto il soggetto proponente deve necessariamente individuare i 2 soggetti ospitanti-parner, il primo per la Fase 1 da svolgere fuori dal Lazio ed il secondo per la Fase 2 da svolgere nel Lazio. La collaborazione tra il proponente e i partner dovrà essere attestata dalla sottoscrizione di una lettera di intenti che deve essere sottoscritta dal legale rappresentante o suo delegato. Al fine di agevolare l’individuazione dei partner/ospitanti, all’interno del sito web www.tornosubito.laziodisu.it, è possibile consultare sotto la voce del menù “Enti/Aziende” una short-list di Enti che si sono resi disponibili a partecipare al programma “Torno Subito”. I progetti dovranno essere presentati esclusivamente attraverso la compilazione del formulario online, seguendo la procedura telematica e le istruzioni operative che saranno fornite a corredo. La procedura telematica per la presentazione dei progetti è disponibile sul sito www.tornosubito.laziodisu.itall’interno della sezione “Bando 2016”
 
Informazioni utili: L’accesso alla compilazione del formulario online per la presentazione dei progetti è previsto a partire dalle ore 12:00 del ventesimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente. L’invio telematico dei progetti dovrà avvenire a pena di esclusione entro e non oltre le ore 10:00 del sessantesimo giorno successivo alla predetta data di pubblucazione
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Via Cesare De Lollis, 22 - 00185 Roma
telefono 0649707553 – 0649707561
 
 
A cura di Margherita Ficola
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
 

Se sei interessato all’attività di ricerca e agli ambiti di conflitti, controllo degli armamenti, disarmo, non perdere questa opportunità di internship e vola a Stoccolma!

 

Per opportunità analoghe, visita la sezione del nostro sito Europa

 

Ente: Stockholm International Peace Research Institute (SIPRI) è un istituto indipendente e internazionale, che si occupa di ricerca relativamente ai conflitti, agli armamenti, al controllo degli armamenti e al disarmo. Fondato nel 1966, SIPRI fornisce dati, analisi e suggerimenti, basati su ricerche aperte a tutti, a politici, ricercatori e alla società civile. La mission di SIPRI è creare un mondo in cui i conflitti si possano prevenire e risolvere in modo pacifico. Gli scopri di SIPRI sono fare attività di ricerca sulla sicurezza, sui conflitti e sulla pace, fornire analisi di policy e consigli, promuovere la trasparenza e la responsabilità

 

Dove: Stoccolma, Svezia

 

Destinatari: studenti

 

Quando: di varia durata

 

Scadenza: open

 

Descrizione dell’offerta: SIPRI offre al candidato la possibilità di assistere i ricercatori durante la loro attività, ma anche di condurre delle proprie ricerche durante il lavoro all’Istituto in base ai loro interessi. L’internship può avere durata diversa, in base sia alla richiesta del candidato sia alla disponibilità dell’ente

 

Requisiti: interesse nell’attività dell’ente

 

Retribuzione: non prevista

 

Guida all’application: per candidarsi, l’application deve includere tutte le informazioni utili sul background accademico del candidato, il CV, il periodo in cui si è disponibili per l’internship e il settore di ricerca di interesse. Inviare il tutto alla seguente Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Stoccolma è la capitale della Svezia e capoluogo della Contea di Stoccolma. La città sorge sul Mar Baltico, è la sede del Governo e del Parlamento e luogo di residenza del Capo dello Stato, il re Carlo Gustavo XVI. Stoccolma è la maggiore città della Svezia ed è il centro di riferimento culturale ed economico dello stato. Il centro della città è posizionato sull’acqua e, proprio per questa caratteristica, Stoccolma è stata denominata “Venezia del Nord”

 

Link utili:

Link dell’offerta

Homepage di SIPRI

 

Contatti utili:

Stockholm International Peace Research Institute
Signalistgatan 9
SE-169 72 Solna
Sweden

 

A cura di Margherita Ficola

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Se aspiri ad una carriera diplomatica e internazionale, leggi l’intervista ad uno studente del Corso di preparazione al concorso per la carriera diplomatica all’UNINT: molti consigli per te! Il corso di preparazione per la carriera diplomatica, secondo la Preside del Corso (leggi qui una sua intervista dedidacata) ha numerosi punti di forza, tra cui, sicuramente, il numero ristretto di partecipanti – massimo 15 –, che favorisce l’instaurarsi di un ottimo rapporto discente-docente. Ciò consente ai docenti di seguire al meglio la formazione e la preparazione degli studenti. Il Corso proposto dall’UNINT è un titolo accademico a tutti gli effetti e, in quanto tale, prevede il rilascio di crediti formativi spendibili nella formazione universitaria. E’ infatti possibile, durante il secondo anno di corso della laurea magistrale presso l’UNINT, frequentare il Corso di preparazione alla Carriera Diplomatica con un percorso che si svolge contemporaneamente  al conseguimento del titolo di laurea, con un grosso vantaggio in termini di risparmio di tempo e di risorse.


Per capire meglio quali sono i punti di forza del Corso di preparazione ai concorsi per la carriera diplomatica, abbiamo incontrato Nazario, uno studente di 28 anni che attualmente frequenta il corso. 

 

Come sei venuto a conoscenza di questo corso e come mai hai scelto di frequentarlo proprio qui all’UNINT?
Sono venuto a conoscenza del corso di preparazione alla carriera diplomatica tramite internet, proprio attraverso il sito di Carriere Internazionali. Avevo già intenzione di trasferirmi a Roma con l’intento di preparare il concorso, e da li è cominciata la ricerca. Mi sono laureato in giurisprudenza, e subito ho capito che il diritto internazionale e le carriere internazionalistiche erano il mio vero interesse.

Dopo il colloquio su skype e l’introduzione al corpo docenti con la Preside Ercolani, ho capito che l’Unint avrebbe potuto rappresentare una validissima alternativa dove formarmi. E’ stato un ambiente in cui mi sono sentito velocemente a casa, e questo sicuramente ha influito sulla scelta di partecipare, oltre all’offerta formativa ampia e a prezzi ragionevoli.

 

Il corso, avendo un’offerta formativa ampia, apre una vasta gamma di opportunità: quali sono quelle a cui aspiri tu?
Il corso in realtà è strettamente fine alla preparazione del concorso diplomatico, vista la complessità e la mole di lavoro necessario ad affrontarlo. Ciò non toglie che proprio questa complessa vastità apra un orizzonte di conoscenze di non poco conto. Affrontato nella giusta maniera forma all’analisi storico scientifica di fenomeni geopolitici di ampia portata e respiro, quindi potenzialmente utile a qualsiasi carriera internazionalistica che necessiti di competenze di questo tipo. La mia ambizione è sicuramente la diplomazia, nei suoi vari ambiti. Di sicuro anche il profilo delle organizzazioni internazionali e della cooperazione hanno il suo fascino, per questo non sono prospettive che escludo.

 

     Quali sono i punti di forza del corso e perché consiglieresti di partecipare? 

     A mio parere i punti di forza del corso sono senza dubbio il corpo docente e il numero limitato di iscritti che permette un rapporto diretto e efficace. Anche il materiale

     messo a disposizione e l’accesso alle facilitazioni e opportunità dell’università rappresentano un asset positivo. Consiglio, poi, di partecipare solo a chi davvero nutre una grande passione, la strada per raggiungere l’obiettivo richiede determinazione, costanza e tanto, tantissimo impegno.

 

     Come pensi che la formazione ricevuta all’UNINT possa incidere sul tuo futuro professionale?

    Su come il corso possa incidere nella mia formazione professionale, penso che la formazione ricevuta, oltre alle offerte trasversali aperte agli iscritti (vedasi la scuola della  scienza politica), rappresenti un buon punto di partenza per potermi proporre a realtà di buon livello nel caso in cui non si riesca nel concorso. Al di la di questo, sento che le chiavi di lettura apprese torneranno molto utili nell’ambito di quelle che possono essere le sue aspirazioni lavorative internazionalistiche, considerando inoltre il buon network di conoscenze e amicizie con il quale sono entrato in contatto e che rappresentano costante ragione di stimolo e scoperta.

 

Quali lingue hai studiato e quale metodo hai usato?
Ho sempre dato molta importanza alle lingue, studio l’inglese fin da ragazzino, ma ho anche avuto la fortuna di crescere a strettissimo contatto con una famiglia americana, e questo senza dubbio mi ha agevolato. Oltre allo studio scolastico e ai corsi di preparazione, ho viaggiato molto negli ultimi anni, anche negli Stati Uniti, e questo mi ha fatto progredire nel livello. Conosco anche lo spagnolo, proprio in ragione dell’esperienza sudamericana che ho vissuto in Perù, con un progetto di servizio civile internazionale. Ho frequentato anche in questo caso qualche corso di perfezionamento, ma la presenza in loco e la curiosità hanno fatto la gran parte.

 

Nazario, raccontandoci la sua esperienza, ci ha potuto dimostrare come il Corso di preparazione per il concorso diplomatico presso l’Unint sia un ottimo trampolino di lancio per chiunque voglia intraprendere una carriera diplomatica.

 

Link utili:

Intervista alla Preside Ercolani

Se sei uno studente o laureato in Relazioni Internazionali o materie affini, non lasciarti sfuggire questa opportunità presso la Central European Initiative: cresci in un contesto internazionale!

Per opportunità analoghe visita la sezione del nostro sito Europa

 

Ente: la Central European Initiative è il più antico e più esteso forum di cooperazione regionale nell’Europa Centrale, Orientale e Balcanica. Oggi ha 18 stati membri, ma il primo passo verso la creazione della Central European Initiative è stato fatto nell’11 novembre 1989 da Italia, Austria, Ungheria e Jugoslavia, che formarono la “Quadrangolare”. Questa unione aveva lo scopo di superare la divisione in blocchi e dare il via ad una cooperazione tra gli stati. Nel 1992 l’iniziativa venne rinominata con il nome che ha oggi, con l’ingresso della Bosnia, Croazia e Slovenia. La mission principale è promuovere la cooperazione e assistere gli stati membri, soprattutto quelli non membri dell’UE, nel percorso di consolidamento politico, economico e sociale. L’iniziativa ha un piano di azione triennale, che definisce la priorità e i principali settori di interesse. Anche se all’inizio della sua attività era un semplice forum politico-diplomatico, oggi la CEI ha sviluppato un consistente approccio operativo e progettuale, utile per la crescita economica e per lo sviluppo del capitale umano

 

Dove: Trieste, Italia

 

Destinatari: studenti e laureati

 

Quando:l’internship dura dai 3 ai 6 mesi

 

Scadenza: non specificata

 

Descrizione dell’offerta: i candidati selezionati saranno chiamati a supportare una vasta gamma delle attività della Central European Initiative, come ad esempio l’organizzazione di eventi ad alto livello. I candidati saranno accolti da un supervisore che li guiderà nel corso della loro attività di internship e darà loro le indicazioni necessarie per svolgere al meglio l’attività lavorativa

 

Requisiti:

- Laureati o studenti in materie affini alle attività della CEI: scienze politiche, relazioni internazionali, giurisprudenza, economia

- Ottima conoscenza dell’inglese, sia scritto che parlato

- Ottima conoscenza di Microsoft Office

- Grande spirito organizzativo, di iniziativa e responsabilità

- Capacità di lavorare in un ambiente internazionale e in squadra

- Conoscenza base dell’attività della CEI

 

Retribuzione: non prevista

 

Guida all’application: per candidarsi, inviare CV e lettera motivazionale alla seguente Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Trieste è un comune italiano e capoluogo del Friuli-Venezia Giulia e per la sua posizione fa da ponte tra Europa Occidentale e Centro-meridionale ed è per questo caratterizzato sia da caratteri mediterranei sia da mittle-europei. Il suo porto è stato il principale sbocco al mare dell’Impero Asburgico e ancora oggi rimane di fondamentale importanza per il transito di merci internazionali, tant’è che nel 2013 è stato il primo porto in Italia in termini di volume complessivo di merci in transito. Al clima prevalentemente mite, fanno eccezione i giorni in cui soffia la cosiddetta Bora, che aumenta notevolmente la percezione di freddo

 

Link utili:

Link dell’offerta

Sito dell’ente

 

Contatti utili:

Via Genova, 9
34121 – Trieste (Italy)

Telefono: +39 0407786777

 

A cura di Margherita Ficola

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

LA REDAZIONE

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.