Eventi

Saresti interessato a partecipare ad un concorso per reporter e vorresti dire la tua sulle questioni ambientali? Allora questa è l’occasione che fa per te! Partecipa al concorso e potrai essere uno dei vincitori del premio “Giornalisti nell’erba”

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Altre Opportunità

 

Ente: “Giornalisti nell’erba” è un progetto culturale specifico e consistente in un premio nazionale ed internazionale di giornalismo sul tema ambientale per giovani di età compresa tra i 3 e i 29 anni. Promosso dall’associazione “Il Refuso”, il premio riguarda articoli, servizi, reportage ed altre forme di comunicazione che raccontino e promuovano la tutela dell’ambiente. I Giornalisti nell’erba d’Italia sono oggi più di 7000 e formano la più giovane e grande redazione ambiente del mondo, redazione composta di bambini, ragazzi, giovani provenienti da tutte le regioni italiane con qualche corrispondente in giro per il mondo

 

Dove: Online

 

Destinatari: Possono partecipare tutti i bambini, ragazzi, giovani italiani e non. Chi partecipa in lingua italiana verrà inserito nella sezione nazionale del concorso. Chi, invece, partecipa in inglese, francese, spagnolo, tedesco, viene iscritto nella sezione internazionale

 

Quando: La cerimonia di premiazione del vincitore si svolgerà in maggio 2017

 

Scadenza: 28 febbraio 2017

 

Descrizione dell’offerta: E’ possibile candidarsi al premio individualmente, con un amico, con un gruppo di amici o con l’intera classe. E’ possibile mandare un articolo, un servizio fotografico o una sola foto, un disegno, un dipinto, un’elaborazione grafica, un’intervista o più interviste sullo stesso argomento, un sondaggio, una pubblicità/progresso, un filmato, un progetto, un sito web o una canzone a seconda della sezione scelta per partecipare chiaramente attinente al tema del concorso.

Ciascuna fascia d’età ha a disposizione le seguenti sezioni di gara:

- Giornalismo tradizionale: articoli (con foto originale e didascalia), intervista scritta (con foto originale e didascalia), video intervista, servizio video e commistione di questi in un unico reportage (anche giornali interi e tg)

 

- Graphic and data journalism: nuove tecniche di racconto giornalistico, dalle infografiche all’utilizzo di tools per presentazioni, storytelling digitale

 

- Bufala: è una sezione in cui si presentano notizie “costruite”, inventate, in modo che sembrino vere notizie. L’inserimento di questa sezione, oltre ad apportare al Premio una nota di ironia, consente ai partecipanti di operare un processo di analisi dei meccanismi di divulgazione delle notizie, di sezionare le sue parti, di sperimentarne le tecniche e, non ultimo, avere la capacità di individuare con più facilità le vere “bufale”.

 

- Creativa: opere artistiche e creative, opere di comunicazione e tutto ciò che non rientra nell’ambito giornalistico.

 

 Requisiti:  Per partecipare al concorso, il candidato deve avere un’età compresa tra i 3 e i 29 anni

 

Costi/Retribuzioni: Per poter partecipare al concorso sono previsti i seguenti costi minimi di contributo a seconda del numero di candidati e dei gruppi:

- Partecipazione individuale: 10 euro

- Partecipazione in meno di 5 persone: 20 euro

- Partecipazione in più di 5 persone: 40 euro

 

Documenti richiesti: Il candidato deve inviare online il proprio elaborato completo di numero di iscrizione e di scheda di iscrizione la quale deve essere compilata in ogni sua parte da tutti i candidati all’interno di uno stesso gruppo  

 

Guida all’application: Gli elaborati e i dati forniti nella scheda di iscrizione dovranno essere recapitati all’indirizzo mail indicato in basso entro il 28 febbraio 2017 (vedi Contatti utili). Per le modalità più dettagliate cliccare sul link che rinvia al regolamento del concorso. Inoltre, per consultare il modello di scheda di iscrizione e di form da compilare sul web, cliccare sul link indicato (vedi Link utili)

 

Informazioni utili: E’ opportuno leggere attentamente il regolamento del concorso prima di presentare la candidatura; gli elaborati ritenuti “in gara”, ovvero i cui partecipanti hanno rispettato tutto il regolamento, vengono inseriti online e sono a disposizione della giuria che si mette al lavoro.  I giudici hanno a disposizione un sistema di votazione da 0 a 20. Dopo aver concluso le votazione, la giuria si riunisce per la discussione e per deliberare i nomi dei vincitori, nomi che verranno resi noti durante la cerimonia di premiazione a maggio 2017

 

Link utili:

 

Sito ufficiale Giornalisti nell’erba

Pagina del bando

Regolamento del concorso

Pagina per l’iscrizione

 

Contatti utili:

 

Indirizzo mail a cui inviare la documentazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

06.94340043/069438665

 

0039/06.94340043 – 06.9438665

Via dei Mattei, 11 B

00030 Colonna (Roma)

Per l’invio di fax si prega di chiamare prima di inoltrare

 

Paola Bolaffio - Direttore responsabile

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

A cura di Marco Berardini

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

LA REDAZIONE

Pubblicato in Altre opportunità

Se aspiri ad una carriera diplomatica e internazionale, leggi l’intervista ad uno studente del Corso di preparazione al concorso per la carriera diplomatica all’UNINT: molti consigli per te! Il corso di preparazione per la carriera diplomatica, secondo la Preside del Corso (leggi qui una sua intervista dedidacata) ha numerosi punti di forza, tra cui, sicuramente, il numero ristretto di partecipanti – massimo 15 –, che favorisce l’instaurarsi di un ottimo rapporto discente-docente. Ciò consente ai docenti di seguire al meglio la formazione e la preparazione degli studenti. Il Corso proposto dall’UNINT è un titolo accademico a tutti gli effetti e, in quanto tale, prevede il rilascio di crediti formativi spendibili nella formazione universitaria. E’ infatti possibile, durante il secondo anno di corso della laurea magistrale presso l’UNINT, frequentare il Corso di preparazione alla Carriera Diplomatica con un percorso che si svolge contemporaneamente  al conseguimento del titolo di laurea, con un grosso vantaggio in termini di risparmio di tempo e di risorse.


Per capire meglio quali sono i punti di forza del Corso di preparazione ai concorsi per la carriera diplomatica, abbiamo incontrato Nazario, uno studente di 28 anni che attualmente frequenta il corso. 

 

Come sei venuto a conoscenza di questo corso e come mai hai scelto di frequentarlo proprio qui all’UNINT?
Sono venuto a conoscenza del corso di preparazione alla carriera diplomatica tramite internet, proprio attraverso il sito di Carriere Internazionali. Avevo già intenzione di trasferirmi a Roma con l’intento di preparare il concorso, e da li è cominciata la ricerca. Mi sono laureato in giurisprudenza, e subito ho capito che il diritto internazionale e le carriere internazionalistiche erano il mio vero interesse.

Dopo il colloquio su skype e l’introduzione al corpo docenti con la Preside Ercolani, ho capito che l’Unint avrebbe potuto rappresentare una validissima alternativa dove formarmi. E’ stato un ambiente in cui mi sono sentito velocemente a casa, e questo sicuramente ha influito sulla scelta di partecipare, oltre all’offerta formativa ampia e a prezzi ragionevoli.

 

Il corso, avendo un’offerta formativa ampia, apre una vasta gamma di opportunità: quali sono quelle a cui aspiri tu?
Il corso in realtà è strettamente fine alla preparazione del concorso diplomatico, vista la complessità e la mole di lavoro necessario ad affrontarlo. Ciò non toglie che proprio questa complessa vastità apra un orizzonte di conoscenze di non poco conto. Affrontato nella giusta maniera forma all’analisi storico scientifica di fenomeni geopolitici di ampia portata e respiro, quindi potenzialmente utile a qualsiasi carriera internazionalistica che necessiti di competenze di questo tipo. La mia ambizione è sicuramente la diplomazia, nei suoi vari ambiti. Di sicuro anche il profilo delle organizzazioni internazionali e della cooperazione hanno il suo fascino, per questo non sono prospettive che escludo.

 

     Quali sono i punti di forza del corso e perché consiglieresti di partecipare? 

     A mio parere i punti di forza del corso sono senza dubbio il corpo docente e il numero limitato di iscritti che permette un rapporto diretto e efficace. Anche il materiale

     messo a disposizione e l’accesso alle facilitazioni e opportunità dell’università rappresentano un asset positivo. Consiglio, poi, di partecipare solo a chi davvero nutre una grande passione, la strada per raggiungere l’obiettivo richiede determinazione, costanza e tanto, tantissimo impegno.

 

     Come pensi che la formazione ricevuta all’UNINT possa incidere sul tuo futuro professionale?

    Su come il corso possa incidere nella mia formazione professionale, penso che la formazione ricevuta, oltre alle offerte trasversali aperte agli iscritti (vedasi la scuola della  scienza politica), rappresenti un buon punto di partenza per potermi proporre a realtà di buon livello nel caso in cui non si riesca nel concorso. Al di la di questo, sento che le chiavi di lettura apprese torneranno molto utili nell’ambito di quelle che possono essere le sue aspirazioni lavorative internazionalistiche, considerando inoltre il buon network di conoscenze e amicizie con il quale sono entrato in contatto e che rappresentano costante ragione di stimolo e scoperta.

 

Quali lingue hai studiato e quale metodo hai usato?
Ho sempre dato molta importanza alle lingue, studio l’inglese fin da ragazzino, ma ho anche avuto la fortuna di crescere a strettissimo contatto con una famiglia americana, e questo senza dubbio mi ha agevolato. Oltre allo studio scolastico e ai corsi di preparazione, ho viaggiato molto negli ultimi anni, anche negli Stati Uniti, e questo mi ha fatto progredire nel livello. Conosco anche lo spagnolo, proprio in ragione dell’esperienza sudamericana che ho vissuto in Perù, con un progetto di servizio civile internazionale. Ho frequentato anche in questo caso qualche corso di perfezionamento, ma la presenza in loco e la curiosità hanno fatto la gran parte.

 

Nazario, raccontandoci la sua esperienza, ci ha potuto dimostrare come il Corso di preparazione per il concorso diplomatico presso l’Unint sia un ottimo trampolino di lancio per chiunque voglia intraprendere una carriera diplomatica.

 

Link utili:

Intervista alla Preside Ercolani

Pubblicato in Rubrica
CARRIERA DIPLOMATICA, NAZIONI UNITE E NO-PROFIT
I giusti consigli per una Carriera Internazionale di successo
 
Mercoledì 15 aprile, ore 9.30 – 12.30
Aula Magna, Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT
Via delle Sette Chiese, 139 Roma
 
Intraprendere una carriera internazionale non è mai stato così semplice. Carriere Internazionali ti offre tutti gli strumenti utili per conoscere i percorsi e i protagonisti dei diversi ambiti come diplomatici, funzionari ONU ed esperti della cooperazione internazionale.
 
Tutto questo diventa realtà mercoledì 15 aprile 2015 presso la prestigiosa Università degli Studi Internazionali di Roma dove, in presenza di illustri rappresentanti di Unicef, Ifad e Ministero degli Affari Esteri, si parlerà di carriera diplomatica e carriera presso le Nazioni Unite e nel settore del No-profit.
 
Il seminario mira ad informare gli studenti su quali siano le opportunità in ambito internazionale e sui possibili percorsi da intraprendere, ragionando sia sulla giusta preparazione accademica, sia sui requisiti e sulle competenze richieste per operare in tale contesto.
 
Programma:
  • 09:30 Saluti istituzionali - Prof.ssa Ercolani Antonella, Preside Facoltà di Scienze Politiche UNINT
  • 09.45 Carriere Internazionali
  • 10.00 La Carriera Diplomatica
  • 10.40 Lavorare alle Nazioni Unite
  • 11.30 Lavorare nel No-profit
  • 12.15 Q&A
  •  
Per ulteriori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per registrarsi all’evento CLICCA QUI
Pubblicato in Eventi
Il tuo sogno è intraprendere la carriera diplomatica?UNINT ti aiuta a realizzarlo! Ultime 3 BORSE DI STUDIO disponibili, iscriviti alle preselezioni entro il 4 Ottobre 2015. Per ricevere maggiori informazioni compila il FORM
 
“Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Formazione per le Carriere Internazionali
 
Ente: L'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) – già «LUSPIO» - è un Ateneo non statale fondato a Roma nel 1996.
UNINT offre corsi di laurea in Interpretariato e Traduzione, Economia e Scienze Politiche rispondenti alla crescente domanda di professionalità del mercato del lavoro. Solido è il servizio che collega i laureati alle imprese.
UNINT è un passaporto sicuro per la carriera internazionale. Le lingue straniere sono studiate in tutti i corsi di laurea e molti insegnamenti sono erogati anche in inglese. Numerose sono anche le opportunità di formazione e tirocinio all'estero, grazie alla partecipazione dell’Università a prestigiosi programmi di scambio linguistico e culturale con i Paesi esteri
UNINT è una realtà a  misura di studente, nella quale puoi studiare con docenti e tutor qualificati, in un contesto piacevole e familiare.  

Per maggiori informazioni sull'Università, leggi l'intervista alla  Preside Antonella Ercolani e la testimonianza di una ex studentessa dell'UNINT.

Dove: Via Cristoforo Colombo 200, Via Delle Sette Chiese 139 – 00147 Roma.

Destinatari: Laureati e laureandi che conseguiranno il titolo entro il mese di aprile 2016 in una delle lauree magistrali afferenti alle seguenti classi, di cui al decreto del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica, 28 novembre 2000 finanza (classe n. 19/S), giurisprudenza (classe n. 22/S), relazioni internazionali (classe n. 60/S), scienze dell’economia (classe n. 64/S), scienze della politica (classe n. 70/S), scienze delle pubbliche amministrazioni (classe n. 71/S), scienze economiche per l’ambiente e la cultura (classe n. 83/S), scienze economico-aziendali (classe n. 84/S), scienze per la cooperazione allo sviluppo (classe n. 88/S), studi europei (classe n. 99/S), nonché la laurea magistrale a ciclo unico in giurisprudenza (classe n. LMG/01) e ogni altra equiparata a norma di legge; oppure un diploma di laurea in: giurisprudenza, scienze politiche, scienze internazionali e diplomatiche, economia e commercio, di cui all’articolo 1 della legge 19 novembre 1990, n. 341, e ogni altro equiparato a norma di legge, conseguito presso università o istituti di istruzione universitaria. In tutti i casi in cui sia intervenuto un decreto di equiparazione o equipollenza, è cura del candidato specificarne gli estremi nella domanda di partecipazione alla selezione. Ai laureandi che non dovessero conseguire il titolo entro il mese di aprile 2016, sarà comunque rilasciato il certificato di partecipazione e relativi CFU. 
Il Corso è destinato anche agli studenti iscritti al Corso di Laurea Magistrale Scienze Politiche per le Istituzioni e le Organizzazioni Internazionali (LM-52) dell’UNINT.

Quando: 5 Ottobre 2015.

Scadenza:  Entro il 4 Ottobre 2015.

Descrizione dell’offerta:
Il Corso mira a fornire una preparazione specifica con finalità professionalizzanti nelle discipline che caratterizzano i concorsi per la carriera diplomatica e le Organizzazioni internazionali, indetti dal Ministero degli Affari Esteri. Il Corso è articolato in quattro aree tematiche (storica, giuridica, economica e linguistica). Il programma didattico verte sulle discipline previste dal Ministero degli Affari Esteri per le prove scritte del concorso per l’accesso alla carriera diplomatica.
Agli iscritti è consentita anche la frequenza dei corsi di altre lingue attive nell’Ateneo. Sono previste esercitazioni volte al superamento della prova attitudinale richiesta dal concorso per la carriera diplomatica. 
 
Requisiti: Sono indicati alla voce destinatari.

Costi:  La quota di partecipazione è di 4000 euro.
Sono previste n. 3 borse di studio del valore di 1.000 euro a copertura della terza e ultima rata di iscrizione. Saranno assegnate sulla base del merito.
Per gli studenti UNINT iscritti al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Politiche per le Istituzioni e le Organizzazioni Internazionali della Facoltà di Scienze politiche dell’UNINT, la quota di partecipazione è di Euro 1.500.
 

Guida all’application: Le selezioni si svolgeranno il 5 Ottobre 2015, anche in collegamento Skype per coloro che ne faranno richiesta. La partecipazione alle prove di selezione ègratuitaPer prenotarsi, è necessario compilare l’apposito form online

Informazioni utili: Per ricevere maggiori informazioni compila il FORM

Link utili:

Informazioni:
Tel. 06. 510777401
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
 
“Diplomazia e Dintorni” è un programma radiofonico in onda su http://www.radioluiss.it il martedì dalle 21 alle 22 per sapere tutto sui diplomatici e sulle attività di politica internazionale.
 
Ospiti, interviste, libri, rubriche e Jazz
Nel corso del programma, ideato a condotto dal diplomatico Stefano Baldi, attraverso ospiti, interviste, libri e altre rubriche verranno affrontati temi legati alle attività svolte da diplomatici e da funzionari internazionali. La diplomazia si lega spesso con la cultura e non può mancare in questo programma la buona musica. Le selezioni musicali saranno legate ad un tema diverso per ogni puntata, ma con un fil rouge: il Jazz in tutte le sue molteplici espressioni.
 
Tutte le precedenti puntate di Diplomazia e Dintorni possono essere riascoltate al sitohttp://www.stefanobaldi.org/radio
 
Per inviare domande al programma scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
26 puntata - 6.5.2014 - Il Concorso diplomatico: cosa fare e come fare? - Fabrizio Lobasso
 
25 puntata - 29.4.2014 - Consigli per giovani interessati alle carriere internazionali - Roberto Toscano
24 puntata - 22.4.2014 - Diplomazia e OSCE - Piero Vaira
23 puntata - 15.4.2014 - Diplomazia per la crescita - Livio Spadavecchia
 22 puntata - 8.4.2014 - Diplomatici e Rapporto con la stampa - Ospiti Aldo Amati e Pierangelo Cammarota
21 puntata - 2.4.2014 - Diplomazia Globale: la Cooperazione allo sviluppo - ospite Paolo Palminteri.
20 puntata - 25.3.2014 - Diplomazia culturale. Le scuole italiane all'estero - ospite Roberto Nocella.
19 puntata - 11.3.2014 - Diplomazia scientifica - ospite Alessandra Pastorelli.
18 puntata - 4.3.2014 - Diplomazia e lotta al terrorismo internazionale - ospite Thomas Botzios.
17 puntata - 25.2.2014 - Diplomatico in Africa - ospite Giuseppe Mistretta.
16 puntata - 18.2.2014 - Il lavoro del Console - ospiti Caterina Gioiella e Luca Fraticelli.
15 puntata - 11.2.2014 - Sillabario diplomatico - ospite Alessandro Prunas. Letture di Gea Lionello.
14 puntata - 4.2.2014 - Come negoziano i diplomatici all'Unione europea? - ospite Andrea Samà
13 puntata - 28.1.2014 - Diplomatici e diritto internazionale - ospiti Mirta Gentile e Tiziana Di Molfetta. Ospite telefonico Giuseppe Nesi
12 puntata - 21.1.2014 - Diplomazia Digitale - ospite Antonio Deruda
11 puntata - 14.1.2014 - Fare l'Ambasciatore. Testimonianze dall'Europa - ospiti telefonici Giorgio Marrapodi e Renato Varriale
10 puntata - 10.12.2013 - Come funziona il Ministero degli Affari Esteri - ospite in studio: Roberto Mengoni
9 puntata - 3.12.2013 - Diplomatici all’ONU. L’arte del negoziato multilaterale - ospiti in studio: Jessica Laganà e Antonio Bernardini
8 puntata - 26.11.2013 - Protocollo e cerimoniale. Quando la forma è sostanza - ospite in studio: Pietro Vacanti Perco
7 puntata - 19.11.2013 - Entrare in Diplomazia. Istruzioni per l’uso - ospiti in studio: Cristina Caputo e Fabrizio Lobasso
6 puntata - 12.11.2013 - La diplomazia in Paesi difficili - ospite in studio: Andreina Marsella; ospite telefonico Nicola Minasi
5 puntata - 5.11.2013 - Una professione molti mestieri - ospite in studio: Paolo Toschi
4 puntata - 29.10.2013 - La figura di Amedeo Guillet - ospite in studio: Roberto Mengoni; ospite telefonico: Domenico Vecchioni
3 puntata - 22.10.2013 - Diplomatici italiani ed il golpe in Cile del 1973 ospiti in studio: Piero De Masi e Roberto Toscano
2 puntata - 15.10.2013 - Giovani diplomatici- ospiti in studio: Alessandra Crimi, Elisabetta Martini e Lorenzo Pinelli
1 Puntata - 8.10.2013 - La comunicazione in diplomaziaospiti in studio: Paolo Toschi e Enrico Vattani
 

Rubrica

Servizio Volontariato Europeo

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.