Hai voglia di impegnarti attivamente per una giusta causa? Overseas ti offre tante occasioni e buoni motivi per farlo: la tua partecipazione aiuterà l'associazione a individuare nuove ed efficaci modalità e ambiti di impegno per un mondo più giusto e solidale
 
Per altre opportunità simili, andate nella sezione Cooperazione, Sviluppo e Volontariato
 
Ente: Overseas è un’associazione senza fini di lucro costituita nel 1971. Lo scopo dell’associazione è la promozione dello sviluppo globale di comunità in Paesi extraeuropei. Tale finalità è raggiunta principalmente attraverso la realizzazione di progetti di sviluppo integrato, il sostegno all’azione di ONG e gruppi di base locali impegnati nello sviluppo di comunità, la selezione e la formazione di persone che intendano volontariamente impegnarsi nei programmi dell'associazione.Clicca qui per saperne di più!
 
Dove: Italia
 
Destinatari: Tutti coloro che desiderano vivere un'esperienza di volontariato
 
Quando:  Da concordare
 
Scadenza: Non presente
 
Descrizione dell’offerta:  Se ti interessa pensare globalmente e agire localmente, se vuoi condividere il tuo tempo e le tue capacità insieme ad altri per solidarietà, se sei disponibile a donare il tuo contributo in un laboratorio permanente di idee, iniziative e sogni, Overseas rappresenta una buona opportunità in tal senso. Gli ambiti operativi sono tanti e diversi.  Ne riportiamo di seguito alcuni esempi:
In sede:
- Collaborazione alla gestione delle attività formative (corsi e incontri)
- Partecipazione ai Gruppi dei Progetti di Cooperazione Internazionale
- Funzionamento della Biblioteca (apertura e aggiornamento)
- Collaborazione alle attività di comunicazione (sito web, newsletter)
Sul territorio:
- Incontri e testimonianza nelle scuole
- Animazione dei gruppi d’appoggio per raccolta fondi
- Ricerca di nuovi contatti per promuovere la conoscenza e le adesioni al Sostegno a Distanza
- Diffusione del Commercio Equo e Solidale e della Finanza Etica in eventi e manifestazioni 
 
Requisiti: Non presenti
 
Documenti richiesti: Non specificati
 
Costi/retribuzione: Non specificato
 
Guida all’application: Se vuoi diventare volontario/a contatta l'associazione per fissare un incontro e concordare tempi e modalità di intervento
 
Informazioni utili: 
Clicca qui per scoprire le attività e i progetti di Overseas!  
 
Contatti utili:
Clicca qui per contattare Overseas!
 
Link utili:
 
A cura di Tatiana Camerota
 
Per il nuovo anno accademico 2014-2015 Carriere Internazionali ha selezionato per i suoi iscritti SILVER e GOLD centinaia di opportunità, frutto di accordi siglati con prestigiosi Enti attivi in campo internazionale. Per maggiori informazioni su Silver e Gold CLICCA QUI!
 
“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Europa! Non perdere questa opportunità!”
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Il 19 dicembre 1972, a seguito della proposta avanzata il 17 maggio dalla Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (UNCTAD) per adottare misure atte a risolvere i problemi del commercio e dello sviluppo, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Mondiale dell’Informazione sullo Sviluppo (risoluzione 3038 [XXVII]) per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale sui problemi relativi allo sviluppo e sulla necessità di rafforzare la cooperazione internazionale per risolverli.
 
L’Assemblea riteneva necessario migliorare la diffusione di informazioni e mobilitare l’opinione pubblica, soprattutto tra i giovani, per aumentare la loro consapevolezza sui problemi dello sviluppo, promuovendo tutti gli sforzi possibili.  
 
L’Assemblea stabiliva inoltre che la data della Giornata Mondiale dell’Informazione sullo Sviluppo dovesse coincidere con quella della Giornata Mondiale delle Nazioni Unite e con quella dell’adozione, nel 1970, della Strategia Internazionale per lo Sviluppo, durante il secondo decennio per lo sviluppo proclamato dalle Nazioni Unite: il 24 ottobre.
 
Quello dello sviluppo è un tema tanto ampio e complesso quanto fondamentale. Ampio perché parlare di sviluppo significa affrontare numerosi ambiti e settori tra loro molto diversi; complesso per la difficoltà delle problematiche ad esso legate (soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo); fondamentale perché quello dello sviluppo rientra tra i temi portanti delle Nazioni Unite, che ha istituito un Programma apposito all’interno del quale rientrano gli obiettivi, tra gli altri, dell’eradicazione della povertà e della promozione del cosiddetto Human Development
 
Ma cosa si intende con “sviluppo” e quali misure possono essere adottate per promuoverlo?
 
Il 4 dicembre 1986, con la risoluzione 41/128, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione sul Diritto allo Sviluppo. In essa si afferma che:
 
“[…] lo sviluppo è un ampio processo economico, sociale, culturale e politico, che mira al costante miglioramento del benessere dell'intera popolazione e di tutti gli individui sulla base della loro attiva, libera e significativa partecipazione allo sviluppo e nell'equa distribuzione dei benefici che ne derivano”
 
Tra le proposte avanzate e gli obiettivi da raggiungere troviamo: l’adozione di misure per elaborare politiche internazionali di sviluppo e per facilitare una piena realizzazione del diritto allo sviluppo; la richiesta di una vigorosa azione per una più rapida promozione dello sviluppo; l’adozione di misure contro le violazioni dei diritti umani e contro le discriminazioni di vario tipo. Una questione di fondamentale importanza riguarda i Paesi in Via di Sviluppo: occorre fornire loro i mezzi appropriati per facilitare e accelerare il loro processo di sviluppo, utilizzando tutte le risorse disponibili. Si ritiene inoltre necessaria la cooperazione internazionale per promuovere, incoraggiare e rafforzare il rispetto e l’osservanza dei diritti umani e delle libertà fondamentali senza distinzioni di razza, sesso, lingua, religione. Gli Stati, attraverso le loro politiche legislative sul piano nazionale e internazionale, devono adottare misure per eliminare gli ostacoli allo sviluppo causati dalla mancata osservanza dei diritti civili, politici, economici, sociali e culturali; devono inoltre garantire uguali opportunità per tutti nell’accedere alle risorse di base. Le misure adottate devono infine essere atte a garantire un ruolo attivo delle donne nel processo di sviluppo.
 
Nel corso degli anni numerosi sono stati gli eventi per promuovere questa Giornata, soprattutto in merito all’importante contributo fornito e al ruolo giocato dalle nuove tecnologie di informazione e comunicazione, come i telefoni cellulari e Internet:
 
“Le tecnologie dell’informazione e della comunicazione hanno il potenziale di fornire nuove soluzioni alle sfide dello sviluppo, in modo particolare nel contesto della globalizzazione, e possono promuovere la crescita economica, la competitività, l’accesso all’informazione e alla conoscenza, l’eradicazione della povertà e l’inclusione sociale […]” (articolo 1 risoluzione ONU del 20 dicembre 2010 sullo Sviluppo delle nuove tecnologie dell’informazione)
 
Nella risoluzione si afferma, in sostanza, che l’immenso potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione vada sfruttato e valorizzato al meglio, anche attraverso la promozione del trasferimento di nuove tecnologie. Il tutto inserito in un ampio spettro di attività che condurranno a uno sviluppo socio-economico.
Si pone inoltre l’accento sulle ineguaglianze e sulle disparità delle possibilità di accesso all’informazione e alle nuove tecnologie. Gli ostacoli riguardano maggiormente i Paesi in Via di Sviluppo, a causa di risorse insufficienti, mancanza di infrastrutture e problemi legati a istruzione, competenze, investimenti e connettività. Questi ostacoli andrebbero rimossi attraverso l’intervento dei governi e delle istituzioni.
 
Un interessante progetto sullo sviluppo è quello del GDN, Global Development Network, un’organizzazione pubblica Internazionale volta a costruire capacità di ricerca sullo sviluppo in varie aree di ricerca a livello globale, soprattutto sui PVS. Qui è possibile consultarne le pubblicazioni e qui le attività.
 
Link utili (in inglese):  
 
Tatiana Camerota 
Pubblicato in Istituzioni
Nome dell’ente:
OCSE – Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico.
 
Chairman:
L’attuale Segretario Generale di OCSE è Angel Gurria
 
Data di fondazione:
L’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico è stata istituita nel 1960 con la Convenzione sull'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, sostituendo OECE, creata nel 1948 per amministrare il cosiddetto "Piano Marshall" per la ricostruzione postbellica dell'economia europea.
 
Collocazione:
OCSE ha sede a Parigi, in 2, rue André Pascal:
 
OECD
2, rue André Pascal
75775 Paris Cedex 16
Francia
Tel.: +33 1 45 24 82 00
Fax: +33 1 45 24 85 00 
 
Obiettivi:
Il compito principale di OCSE consiste nell’agevolare il raggiungimento dei più alti livelli di crescita nelle economie dei paesi membri, l´espansione dell´occupazione e il miglioramento delle condizioni di vita della popolazione; tutto ciò cercando di mantenere la stabilità finanziaria, con l’obiettivo di contribuire alla crescita dell´economia mondiale e all´estensione del commercio mondiale su basi multilaterali e non discriminatorie.
All’interno del vasto panorama degli organismi internazionali e di fronte all’urgenza di delineare uno scenario economico sostenibile, l’Organizzazione per la  Cooperazione  e lo Sviluppo Economico continua a pieno titolo a rivestire un ruolo politico e scientifico di primo ordine nel favorire l’integrazione dei mercati e il raggiungimento di prospettive economiche e sociali condivise.
 
Descrizione dei progetti/attività dell’ente:
Gli obiettivi sopra descritti vengono perseguiti attraverso varie attività quali l’individuazione di principi comuni, la predisposizione di intese con valore vincolante e di Convenzioni; la raccolta e armonizzazione di dati; l’elaborazione di studi nazionali e comparativi; gli esami-Paese secondo il metodo della "peer review", o "giudizio dei pari"; l’attività preparatoria e seguiti di incontri internazionali ad alto livello, la definizione di linee guida e coordinamento delle politiche di cooperazione allo sviluppo attraverso il Comitato di Aiuto allo Sviluppo (DAC). Occupandosi di tematiche economiche (concorrenza, agricoltura, imprese, servizi, sviluppo locale e commercio); finanziarie (mercati finanziari, assicurazioni, pensioni, investimenti, imposte, nonché trasparenza e cooperazione fiscale); sociali (istruzione, lavoro, salute e migrazioni); nonché di governance (riforme aziendali, pubbliche e lotta alla corruzione), sviluppo sostenibile (ambiente, energia, pesca e sviluppo sostenibile), cooperazione ed innovazione (biotecnologie, ICTs e ulteriori questioni scientifiche), l’Organizzazione parigina rappresenta un forum prestigioso in cui poter scambiare ed identificare le migliori esperienze, nonché coordinare le politiche nazionali ed internazionali.
 
Opportunità:
OCSE offre a giovani studenti e laureati varie possibilità per provare ad iniziare una carriera all’interno di questa prestigiosa organizzazione: è possibile iscriversi tutto l’anno all’Internship Programme e, quando vengono aperte le candidature, al Young Professional Programme. Per scoprire tutte le opportunità presso le organizzazioni internazionali, clicca qui.
 
 
Link utili:
Sito di OCSE;
 
Giulia Cavalcanti
Pubblicato in Istituzioni

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.