Come mai le persone riescono a imparare una lingua in modo così efficace con Babbel? Belen Caeiro si occupa di Product Marketing per Babbel e ci spiega il segreto dietro il successo dell’app.

 

Il segreto dell’efficacia di Babbel: i 3 pilastri per imparare le lingue online

 

"Imparare una nuova lingua online può sembrare strano di primo impatto, perché le lezioni che abbiamo seguito in aula sin da piccoli hanno condizionato il modo in cui pensiamo funzioni l’apprendimento: con il blocco degli appunti sul banco e la penna in mano. Ma quando finiamo le scuole, ci ritroviamo a vivere una quotidianità che non si concilia necessariamente con appuntamenti fissi dedicati allo studio. Di recente sono andata in Polonia per un fine settimana e mi sono resa conto di quanto non conoscere il polacco mi stesse mettendo in difficoltà. Era piuttosto imbarazzante non riuscire nemmeno a dire grazie. Fortunatamente avevo una soluzione ovvia a portata di mano: l’app Babbel sul mio smartphone.  Mi viene chiesto spesso perché Babbel riesce a insegnare una nuova lingua così efficacemente. Per rispondere a questa domanda ho parlato con la plurilingue Belen Caeiro. Belen è responsabile del marketing di prodotto per Babbel, quindi conosce l’app davvero da cima a fondo. Ci svela dunque il segreto dietro la sua efficacia."

 

I 3 pilastri della ricetta per il successo di Babbel

Belen non ha alcun dubbio: oggi come oggi siamo forse più dipendenti che mai dall’apprendimento di nuove lingue, per poterci capire a vicenda e accogliere punti di vista diversi dal nostro. Rendere questo possibile costituisce il primo pilastro su cui si fonda l’apprendimento delle lingue online con Babbel.  

 

Il primo pilastro: con Babbel tutto ruota attorno alla conversazione“Impariamo una nuova lingua per poter parlare con le persone. Il nostro prodotto ha alcune funzioni speciali che aiutano a farlo” spiega Belen. Apre l’app Babbel sul suo computer e indica la lista di tutte le lezioni e i corsi disponibili. A seconda della lingua che si vuole apprendere, su Babbel si possono trovare le particolarità della cultura di riferimento e gli argomenti di conversazione più comuni fin dall’inizio. Belen sottolinea che tutti i contenuti didattici sono legati tra loro quindi orientarsi è semplice. D’altro canto, se si desidera semplicemente ripassare un argomento specifico, è possibile naturalmente cominciare direttamente da lì. Belen poi clicca su una delle lezioni e sull’icona del microfono: “Per i nostri utenti è molto importante esercitarsi sulla pronuncia. Per questo il nostro prodotto supporta la funzione di riconoscimento vocale.” Babbel ha dunque creato un prodotto in modo tale che gli utenti possano avere una conversazione nella vita reale il più velocemente possibile. Babbel non offre l’aspetto prettamente ludico che è quello che può rendere altre app più divertenti. “Ma si tratta di una decisione che abbiamo preso consapevolmente” spiega Belen. E continua: “Vogliamo che i nostri utenti mettano da parte il telefono e mettano in pratica quello che hanno imparato online nella vita reale”.

 

Il secondo pilastro: i nostri esperti sono esseri umani, non macchine

Babbel è conosciuta per avere più di 150 esperti linguistici che si occupano di insegnare diverse lingue e culture e sono sempre pronti ad affrontare nuove sfide, come insegnare il francese a tre colleghi in una settimana o imparare il linguaggio dei segni. L’obiettivo principale di questi acrobati linguistici è quello di mettersi nei panni di chi deve studiare. È questo l’unico modo che abbiamo di capire veramente come aiutare chi sta imparando una lingua.

La conoscenza linguistica che distingue Babbel come prodotto, sfrutta la somiglianza linguistica tra lingue diverse. Per esempio, il francese è una lingua vicina all’italiano e le due lingue possono contare su molte più somiglianze rispetto a quante ne esistono tra il francese e il tedesco. Belen vede queste somiglianze come “scorciatoie” nell’apprendimento:

Belen ha anche sottolineato come queste “scorciatoie” utilizzate all’interno del prodotto si sono dimostrate efficaci attraverso studi e si sono guadagnate riconoscimenti.

 

Il terzo pilastro: grazie a un design orientato all’utente, il vostro percorso di apprendimento è al centro dell’attenzione

Imparare le lingue online con Babbel ha il vantaggio che l’apprendimento può essere gestito interamente da voi. Anche se siete più produttivi nel cuore della notte o fate una vita da pendolari, potete accedere a Babbel in qualsiasi momento dal device che preferite; è disponibile persino offline, se scaricate le lezioni in anticipo.

“Una volta acquistato l’abbonamento, tutto il materiale didattico diventa disponibile” dice Belen. Di fatto, il prodotto viene aggiornato con regolarità con nuovi contenuti didattici creati dai nostri esperti linguistici, così che possiate sempre avere a disposizione lezioni aggiornate.

La ragione per cui vi interessa imparare una lingua sono i viaggi? Voilà, avrete contenuti ad hoc suggeriti da noi. “Naturalmente questo non è tutto,” ride Belen. Babbel non vi lascia mai soli quando state imparando la lingua: In questo caso, il trainer di ripasso ha un ruolo centrale. Per imparare un nuovo vocabolario, è necessario esercitarsi più e più volte a intervalli di tempo sempre maggiori. È quello che vi permette di fare il trainer di ripasso in automatico! Da utenti, potete perfino aggiungere i vostri vocaboli.

 

Il modo migliore per conoscere Babbel? Prova la prima gratuitamente

Visita il sito di Babbel it.babbel.com/ e Prova Babbel

 

Ti interessa Babbel e vuoi saperne di più? Leggi anche gli altri articoli pubblicati sul nostro sito nella sezione Formazione:

Il 97% dei loro studenti consiglia Babbel per imparare le lingue online

- Scopri con Babbel perché chi impara l’inglese guadagna di più

Come imparare una lingua studiando 20 minuti al giorno con Babbel

 

 

 



Volete sapere come Babbel può aiutarvi ad imparare una nuova lingua? A questo proposito, sono state raccolte per voi le opinioni di alcune persone che utilizzano l'app di Babbel e le sono state condite con alcuni gustosi aneddoti. Leggete oltre per scoprire dove e quando hanno usato la lingua che hanno imparato.

 

Siete alla ricerca di un modo semplice ed efficace di imparare una lingua online?  A giudicare dalle opinioni degli utenti di Babbel vi trovate nel posto giusto. A novembre del 2017, è stata svolta un’indagine che ha coinvolto più di 1.500 persone. Che cosa avevano in comune gli intervistati? Stavano tutti cercando un modo dinamico e accessibile per imparare una nuova lingua e hanno deciso di optare per Babbel online.

Dal sondaggio è risultato che la loro applicazione mantiene sicuramente la promessa di aiutarvi a parlare una nuova lingua a partire già dalle prime lezioni. Tuttavia, dovete sempre tenere a mente che un processo di apprendimento semplice è solo una facilitazione iniziale e che tutti i progressi che farete dipenderanno molto anche da voi.

Quindi, la domanda alla quale cercano di rispondere è: potete davvero imparare una lingua con Babbel? E, se sì, quanto velocemente? Continuate a leggere per scoprire cosa ne pensano le persone che hanno studiato con Babbel.

Studiando con Babbel, sarete in grado di sostenere una semplice conversazione in meno di 10 ore

Circa il 56% del campione ha affermato che, in meno di 10 ore di studio con Babbel, è riuscito a sostenere una semplice conversazione nella nuova lingua. In base al sondaggio, inoltre, circa il 45% delle persone che utilizzano Babbel riesce a parlare  nella lingua che sta imparando nel corso di un viaggio. Questo a dimostrazione del fatto che i loro corsi offrono la possibilità di apprendere una lingua in un’ottica pratica, soprattutto perché si concentrano sull’insegnamento di dialoghi e argomenti utili nella quotidianità e, naturalmente, su frasi che sono essenziali per viaggiare e sfruttare al massimo i periodi trascorsi all’estero.
Ma non si tratta solo di questo:  Babbel pensa anche al vostro apprendimento a lungo termine e a come far crescere le vostre conoscenze. Man mano che andrete avanti con le lezioni, avrete accesso a nuovi vocaboli e, nel contempo, gli esercizi da svolgere diventeranno sempre più difficili.
Suggeriscono di dedicare 15 minuti al giorno allo studio. Questo consiglio è in linea con il modo in cui strutturano i loro corsi, composti da lezioni rapide e pratiche. Dopo appena 15 ore di studio con la l'app, potrete già affrontare conversazioni di base nella nuova lingua.

Grazie all’uso di Babbel,  gli intervistati sono riusciti a parlare la lingua appresa nel corso dei propri viaggi

Molte persone ritengono che parlare più di una lingua sia importante per crescere professionalmente. Le persone intervistate, però, hanno affermato di voler imparare una nuova lingua per viaggiare e di essere già riuscite a comunicare usando la nuova lingua al di fuori del paese. A chi sta imparando o vuole imparare una nuova lingua lo staff di Babbel  suggerisce sempre di uscire dal proprio guscio e provare esperienze di immersione totale. Sono consapevoli del fatto che non tutti hanno i mezzi per viaggiare o, se possono farlo, non riescono a viaggiare frequentemente, ma, anche se non ci crederete, è probabile che nella vostra città ci siano diverse possibilità di praticare altre lingue.

Il 97% delle persone intervistate consiglierebbe di usare Babbel agli amici e ai familiari

Chi studia una lingua con Babbel non solo consiglia l’applicazione ad altre persone, ma sviluppa anche il desiderio di imparare altre lingue. Non potrebbero essere più felici di questo risultato. Dopo tutto, se parlare una nuova lingua apre nuove porte, immaginate cosa potrebbe succedere conoscendone due, tre, quattro…

 

Vuoi provarci subito?

Abbonati a Babbel

 

Visita il sito di Babbel it.babbel.com/ e Prova Babbel

 

Ti interessa Babbel e vuoi saperne di più? Leggi anche gli altri articoli pubblicati sul nostro sito nella sezione Formazione:

- Il segreto dell’efficacia di Babbel: i 3 pilastri per imparare le lingue online

- Scopri con Babbel perché chi impara l’inglese guadagna di più

Come imparare una lingua studiando 20 minuti al giorno con Babbel

 

Mirate a trasferirivi all’estero? Aspirate a una promozione, a un impiego di buon livello, a una posizione in un’azienda internazionale? È molto probabile che abbiate bisogno di un inglese fluente, sia orale che scritto quindi date un'occhiata all'articolo e scoprite i segreti dei corsi Babbel!

 

Oggi, imparare l'inglese non è solo un obbligo imposto dalle scuole, ma anche dalla nostra società globalizzata: di questi tempi parlare una o più lingue costituisce infatti un grandissimo vantaggio. Conoscere l'inglese, inoltre, può avere un impatto economico sorprendente sulla vostra carriera.

Mirate a trasferirivi all’estero? Vi siete mai chiesti che tipo di lavoro potreste fare negli Stati Uniti, nel Regno Unito, in Australia o in Canada senza sapere l’inglese? Ma anche se non avete intenzione di spostarvi e semplicemente aspirate a una promozione, a un impiego di buon livello, a una posizione in un’azienda internazionale o volete ricoprire un ruolo da dirigente, è molto probabile che abbiate bisogno di un buon inglese fluente sia orale che scritto.

Il vantaggio competitivo dei bilingui

La globalizzazione ha generato la necessità per ogni azienda di avere dipendenti bilingue al fine di mantenere i contatti con soggetti internazionali e soddisfare le esigenze dei clienti all’estero. L’inglese è la lingua commerciale per eccellenza e quella, dunque, che genera più opportunità sia di studio che professionali.
In base a questo articolo del Sole 24 Ore, nel 2014, erano già 47 gli Atenei italiani che offrivano corsi di laurea in lingua inglese: sapere la lingua può dunque offrire la possibilità di accedere a un’istruzione migliore e trovare un impiego migliore; inoltre, conoscendo bene l’inglese, avrete un vantaggio competitivo notevole e le opportunità di ottenere il posto sperato aumenteranno. Considerate infatti che, sempre nel 2014, ancora un giovane italiano su due ammetteva di essere in imbarazzo nel parlare inglese a causa del suo scarso livello.
Imparare l'inglese può dunque essere un investimento davvero remunerativo? Gli economisti Albert Saiz ed Elena Zoido hanno analizzato il ritorno sull’investimento nell’apprendimento dell’inglese nel contesto statunitense e hanno quantificato approssimativamente cosa ci si può aspettare di guadagnare in più, una volta che si è imparata la lingua. Lo studio indica che chi impara l'inglese come seconda lingua può guadagnare tra il 10 e il 20 percento in più rispetto a chi non lo conosce. Interessante, vero?

Un’indagine svolta nel 2014 da EF English Town, riportata sempre dal Sole 24 Ore, stima, ad esempio, che una persona impiegata in Italia nel settore del turismo, può vedere la sua retribuzione aumentare del 55% se acquisisce una conoscenza professionale dell’inglese.

Imparare le lingue è un investimento

Vi resta ancora qualche dubbio sull’importanza di parlare inglese quando si tratta di trovare un lavoro? Quando acquisirete padronanza della lingua, le vostre opportunità di impiego in svariati ambiti si moltiplicheranno: nel campo dei servizi, sia privati che pubblici, come anche presso aziende multinazionali. Indipendentemente dal settore in cui lavorate, conoscere l’inglese costituirà sempre un vantaggio, sia in caso vogliate chiedere una promozione che in caso vogliate cambiare impiego. La conoscenza della lingua vi aiuterà insomma a migliorare la vostra attuale situazione lavorativa. Non avete scuse per non imparare l’inglese.

Secondo questo articolo dell’Harvard Business Review, chi parla un inglese eccezionale (al contrario di chi ha un livello base) può guadagnare il doppio di quanto non farebbe nel proprio paese d’origine. Imparando questa lingua, dunque, vedrete aumentare le vostre entrate: potreste guadagnare il 10, il 30 o il 50 percento in più, a seconda di quanto bene conoscete l’inglese.

Certo, ci sono molti pretesti per rinviare: la mancanza di tempo e risorse sono i fattori che chi ancora non pratica la lingua lamenta più spesso. Tuttavia, grazie a Babbel, con un investimento minimo, potrete iniziare a perfezionare l'inglese direttamente sul vostro cellulare, tablet o computer.

Che cosa stai aspettando?

Inizia subito a guadagnare di più!

Visita il sito di Babbel it.babbel.com/ e Prova Babbel

Ti interessa Babbel e vuoi saperne di più? Leggi anche gli altri articoli pubblicati sul nostro sito nella sezione Formazione:

Il 97% dei loro studenti consiglia Babbel per imparare le lingue online

- Il segreto dell’efficacia di Babbel: i 3 pilastri per imparare le lingue online 

Come imparare una lingua studiando 20 minuti al giorno con Babbel

 

 

È possibile imparare una lingua studiando solo per 20 minuti al giorno? Babbel lo ha chiesto alla loro esperta linguistica Karoline

 

 

Le persone che lavorano da Babbel sono – chi più chi meno – multilingui. Esplorando i loro uffici di Berlino, sentirete parlare tantissime lingue ma non vedrete mai dei manuali o dei corsi “vecchio stile”. Il principio di Babbel, infatti, è che gli studenti dovrebbero trascorrere circa 20 minuti al giorno con la nuova lingua. Si tratta di un tempo incredibilmente breve se comparato alle lunghissime lezioni che frequentavamo a scuola o all’università!Come è possibile? Hanno chiesto a Karoline Schnur, una delle esperte in didattica delle lingue di Babbel, in che modo 20 minuti al giorno sono sufficienti per iniziare a parlare una nuova lingua.

 

Il metodo Babbel

Il principio cardine del metodo Babbel è il seguente: “Non riuscirai ad assorbire nulla, se cercherai di imparare troppe nozioni in una volta”. Si tratta del cosiddetto “surplus di informazioni”. Karoline spiega che è il cervello a decidere quali sono le informazioni importanti e quali invece creano solo rumore di fondo. Queste ultime vengono messe da parte e non entrano mai nel magico regno della memoria a lungo termine.

Karoline ha anche sfatato il falso mito dello studio “matto e disperatissimo” dell’ultimo minuto, quello – per dirlo con altre parole – del quale ci servivamo prima di un esame universitario. Utile nel breve periodo, ma quanto riuscivamo a ricordare dopo una settimana? Non molto, probabilmente.

Invece di studiare tanto in poco tempo, è più importante ripetere spesso una mole più contenuta di informazioni: per inserire informazioni nella memoria a lungo termine, infatti, è indispensabile creare connessioni e ripeterle frequentemente.

La app di Babbel è stata creata proprio attorno a questo concetto.

 

Un approccio scientifico che funziona

La ripetizione, nella app di Babbel, è resa possibile da diversi esercizi e differenti contesti che permettono di creare le connessioni di cui abbiamo parlato prima. Alcune parole imparate nella prima lezione appariranno probabilmente in lezioni avanzate e in contesti completamenti diversi: il mondo è dinamico ed è importante ricordare le parole che abbiamo imparato in ogni contesto, non solo quello all’interno del quale le abbiamo studiate la prima volta.

Dato che la ripetizione è essenziale, la app di Babbel contiene un trainer di ripasso con questo specifico obiettivo: elaborare i concetti e trasferirli nella memoria a lungo termine.

 

I consigli di Karoline per imparare le lingue

- Imparate “per strada”

Dato che le lezioni di Babbel sono strutturate in modo tale da durare non più di 20 minuti, Karoline consiglia di scegliere un momento della giornata in cui sapete di non avere nient’altro da fare. Un esempio: mentre siete in fila alla posta oppure in metropolitana diretti al lavoro. Studiare una lingua è il modo perfetto per combattere la noia!

 

- Trovate il vostro metodo di studio

Alcuni di noi amano la routine, altri invece si annoiano presto: Karoline consiglia di scegliere le lezioni a seconda della vostra personalità. Quelli che preferiscono creare degli schemi fissi e ripeterli, generalmente preparano un orario settimanale e lo rispettano; gli altri invece svolgono la lezione di cui hanno voglia in quel momento, cambiando spesso la tipologia. Il bello di Babbel è proprio questo.

 

- Siate sicuri di voi stessi ed esercitatevi

Karoline consiglia di dedicare almeno un giorno alla settimana alla pratica: dialoghi con persone madrelingua, un film in versione originale… in altre parole, usate le vostre nuove conoscenze nella vita reale e vi sentirete più sicuri di voi stessi (e certo, migliorerete sempre di più il vostro livello).

 

- Create l’abitudine

La cosa più importante, comunque, è imparare qualcosa (anche poco) ogni giorno. Anche se avete solo 5 minuti di tempo anziché 20, è sempre meglio di niente. Il segreto per diventare fluenti, infatti, è quello di esercitarsi tutti i giorni.

 

Vuoi provarci anche tu?

La prima lezione te la offre Babbel clicca sul link

 

Visita il sito di Babbel it.babbel.com/ e Prova Babbel

 

Ti interessa Babbel e vuoi saperne di più? Leggi anche gli altri articoli pubblicati sul nostro sito nella sezione Formazione:

Il 97% dei loro studenti consiglia Babbel per imparare le lingue online

- Scopri con Babbel perché chi impara l’inglese guadagna di più

- Il segreto dell’efficacia di Babbel: i 3 pilastri per imparare le lingue online

 

 

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.