Mi chiamo Eleonora e ho 23 anni. Vivo e studio a Roma. Coltivo la passione per le lingue da sempre: ho frequentato un liceo linguistico e poi mi sono iscritta alla facoltà di lingue presso l’UNINT.

Mi sono laureata un anno fa in Lingue e ora frequento il secondo anno di laurea magistrale in lingue per l’Interpretariato e la Traduzione. In particolare sto approfondendo lo studio dell’inglese, dello spagnolo e dell’arabo e mi sto specializzando in traduzione.

Grazie alla mia università ho avuto modo di conoscere la realtà dell’associazione Giovani nel Mondo, in particolare grazie al Festival delle Carriere Internazionali: un evento di networking che ha luogo ogni anno presso l’UNINT, attraverso il quale si ha la possibilità di conoscere ONG, organizzazioni internazionali, istituzioni, società, ecc.

Ed è per questo che appena ho visto il bando per entrare a far parte della redazione dell’associazione Giovani nel Mondo mi sono candidata: in questo modo avrei partecipato personalmente alla realizzazione e all’aggiornamento del sito web, grazie al quale molti giovani possono trovare stage e lavori in diversi settori.

Far parte della redazione è un’esperienza molto formativa, non solo perché entri a far parte di un gruppo di lavoro con il quale cresci, ma anche perché ti permette di conoscere da vicino numerose associazioni di tutto il mondo, ti insegna a cercare e selezionare le offerte di tirocinio e/o lavoro più appropriate ed è bello sapere di poter contribuire ad aiutare ragazzi/e di tutto il mondo a trovare il percorso formativo più adatto a loro.

Ho iniziato il tirocinio da poco, ma so che questa esperienza mi darà tanto e farò del mio meglio per aiutare questa associazione a raggiungere i suoi obiettivi.

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Rubrica

Mi chiamo Maria Luisa ho 22 anni e vengo da Roma. Decisa a intraprendere un percorso internazionale e di migliorare il mio inglese, finito il liceo ho deciso di trasferirmi a Londra per frequentare l’Università e mi sono laureata alla Queen Mary University of London a Luglio con un degree in Politics with Business Management. Durante i miei tre anni di università ho cercato di mettermi in gioco in diverse attività universitarie che potessero arricchire il mio percorso: come fare esperienze di volontariato, ricoprire ruoli di responsabilità, come l’essere diventata presidente della Business Management Society dell’Università e aver partecipato a diverse simulazioni delle Nazioni Unite a Londra e Oxford. Prima di iniziare il mio Master ho deciso di prendermi un “gap year “e di fare un po’ di esperienza lavorativa, la quale viene sempre più richiesta a studenti e neolaureati prima di entrare nel mercato del lavoro. Ho deciso di candidarmi per uno stage e entrare a far parte della redazione di Carriere Internazionali poiché avendo fin da piccola una passione per la scrittura, volevo cimentarmi in una esperienza da redattrice e poiché mi ha interessato fin da subito l’idea di lavorare ad un sito dove vengono pubblicate offerte di lavoro per ragazzi da tutto il mondo che vorrebbero intraprendere una carriera internazionale. Infatti avendo sperimentato in prima persona quanto sia difficile ricercare e trovare opportunità internazionali adatte al proprio profilo, sono stata attratta dall’idea di contribuire alla realizzazione di un sito web che vuole agevolare questo processo. Nell’attività di redattrice le mie mansioni principali sono quelle di ricerca delle offerte di lavoro proposte da molteplici Enti divisi nel sito nelle categorie di Organizzazioni Internazionali, Europa, Formazione, Altre Opportunità e Cooperazione e di curare la stesura di articoli in italiano e inglese, dove vengono pubblicate tali offerte. Sicuramente questa esperienza mi sta aiutando a migliorare le mie capacità di scrittura e ricerca.  Inoltre  mi sta permettendo di imparare ad utilizzare piattaforme web e di acquisire maggiore consapevolezza dei requisiti necessari per intraprendere una carriera internazionale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Rubrica

Il mio nome è Lorenza e ho 23 anni. Sono di Roma ma ho studiato Scienze Politiche e Relazioni Internazionali a Milano, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Tanti mi chiedono perché andare a studiare a Milano vivendo a Roma. La mia risposta è sempre stata che per me era il modo migliore per fare quel salto che serve per diventare adulti, per uscire dalla mia confort zone e crescere. Finita la triennale sono tornata a Roma alla ricerca di un’esperienza da fare nell’ambito del mio corso di Laurea , per poterla aggiungere al mio CV e che mi potesse servire anche per una futura Application per un Master all’estero. Carriere internazionali è stato il sito che ho trovato per primo e mi dava un ventaglio di possibilità immense e soprattutto molte in ambiti di mio interesse, quali Organizzazioni Internazionali, Volontariato e così via. È stato poi per puro caso che, cliccando su “stage” sulla pagina del sito, la prima offerta riguardava un tirocinio proprio presso la redazione. La proposta era rivolta a giovani ragazzi/e che fossero interessati/e al mondo del No-profit e della comunicazione e per me calzava a pennello. Mi sono così ritrovata al colloquio e qualche settimana dopo facevo parte del team di Carriere Internazionali. Penso che questa sarà un'esperienza significativa per me, dove avrò realmente modo di imparare come funzioni quel “mondo esterno” che tanto mi affascina, e quali sono le cose che servono per poterne entrare a far parte. Il mio scopo al momento è maturare un po’ di esperienza, mentre nel frattempo lavoro part-time per un ristorante per guadagnare un po’ di soldi e frequento un corso di inglese, con l’obiettivo il prossimo anno di trasferirmi all’estero e frequentare un Master che possa poi permettermi, in futuro, di poter entrare in un’Organizzazione no-profit o un ente internazionale cosi da poter fare la mia parte in questo mondo.

Pubblicato in Rubrica

Nuova deadline per iscriversi all'unico evento in Europa dedicato a giovani-lavoro e internazionalità: il Festival delle Carriere Internazionali 2019.

Non lasciarti sfuggire l'occasione di dare inizio alla tua carriera internazionale! C'è tempo fino al 25 Gennaio! L'evento patrocinato da importantissime istituzioni italiani e internazionali è un’occasione di incontro e networking tra brillanti giovani, istituzioni, società, ONG e organizzazioni internazionali, che per la sua decima edizione si terrà dal 9 al 12 marzo 2019 nella splendida cornice della città di Roma. Orientamento alle Carriere Internazionali - Simulazioni Pratiche - Incontri con Esperti del Settore - Competizioni con Migliaia di Studenti Internazionali - Opportunità per una carriera di successo- Valorizzazione del talento. Sono gli elementi chiave dell‘unico evento in Italia dedicato a GIOVANI, LAVORO E INTERNAZIONALITA’. In occasione della sua decima edizione tante novità che renderanno l'evento ancora più speciale e unico del solito, a disposizione per l'edizione 2019 ben 250 borse di studio per i candidati più meritevoli che ne faranno domanda.

 

Ente: Giovani nel Mondo non persegue scopi di lucro, è indipendente, apolitica ed aconfessionale. L’Associazione persegue finalità formative e culturali di carattere nazionale e internazionale; si rivolge principalmente ai giovani di età compresa fra i diciotto e i trenta anni con lo scopo di affiancarli ed accompagnarli nel loro percorso di formazione e di crescita sia professionale, accademica che socio-culturale. In particolare Giovani nel Mondo promuove: manifestazioni internazionali come il famoso Festival delle Carriere Internazionali già RomeMUN, soggiorni studio all’estero, scambi culturali, gemellaggi con giovani studenti italiani e stranieri; incontri, manifestazioni, eventi atti a facilitare la partecipazione e il coinvolgimento dei giovani alle attività di enti internazionali e nazionali, pubblici e privati che operano in settori affini. In particolare  il Festival delle Carriere Internazionali è un appuntamento ormai di riferimento nel panorama dell'orientamento al lavoro e alla formazione dei giovani che aspirano ad un percorso internazionale.

 

Vuoi saperne di più? Leggi le esperienze di chi ha già partecipato e conosci i protagonisti della decima edizione

 

Dove: Roma, Italia. Per la decima edizione è prevista anche la possibilità di aderire ad una Crociera di formazione pre-evento nel Mediterraneo sulla bellissima Costa Diadema.

 

Destinatari: studenti liceali, universitari o laureati

 

Quando: dal 9 al 12 marzo 2019 (la crociera pre-evento si svolgerà dal 1 all'8 marzo 2019)

 

Scadenza: Le application e le registrazioni posso essere effettuate entro il 25 gennaio 2019.

Per coloro i quali avessero fatto domanda di borsa di studio i risultati saranno disponibili intorno al 10 Gennaio 2019.

Per chi avesse già pagato per intero la quota di adesione al festival ricordiamo che c'è tempo fino al 25 gennaio per prenotare il pacchetto alloggio presso lo Sheraton Parco de Medici che è anche la sede principale dell'evento.

 

 

Descrizione: Il Festival è un contenitore all'interno del quale si svolgono diversi progetti in contemporaneo, i partecipanti dunque possono scegliere all’interno del Festival il percorso più adatto a loro sulla base del proprio background accademico e delle proprie aspirazioni lavorative.

4 i percorsi che i partecipanti possono scegliere:

ROME MODEL UNITED NATIONS - Simulazione delle Nazioni Unite, indicata per studenti di relazioni internazionali, scienze politiche e giurisprudenza;

ROME BUSINESS GAME - Simulazione di case studies aziendali, indicata per studenti di economia, ingegneria, marketing, informatica;

ROME PRESS GAME - Simulazione di attività giornalistiche, web, radio e televisione, indicata per studenti di comunicazione, interpretariato e traduzione, lettere e filosofia;

INTERNATIONAL CAREERS COURSE - Corso pratico di orientamento  al carriere internazionali, indicato per studenti di tutte le discipline.

L'accesso a questi 4 progetti è a numero chiuso.

Il Festival ha però anche una sezione aperta al pubblico che è la Fiera delle Carriere Internazionali, una grandissima area espositiva che è aperta sia ai partecipanti dei 4 progetti che al pubblico. La Fiera è suddivisa in un'area formazione e in un'area lavoro e consente a migliaia di giovani un incontro diretto con esperti del settore sia se alla ricerca di una formazione adeguata che se invece orientati ad uno stage e tirocinio in azienda, istituzioni internazionali e ONG.

I progetti del Festival delle Carriere Internazionali sono piuttosto complessi ed articolati e per favorire un'adeguata partecipazione è consigliabile effettuare una preparazione pre-evento.

Giovani nel Mondo offre all'interno del pacchetto di base della conference fee l'accesso ad una serie di materiali didattici che sono ovviamente differenziati sulla base del progetto al quale si partecipa nonchè una serie di webinar online pre-conferenza molto preziosi per avere un'idea più chiara dell'esperienza che si sta per vivere.

Per il decimo anniversario però GnM ha deciso di offrire ai propri soci un'opportunità ulteriore ovvero la possibilità di seguire un percorso di formazione dal vivo pre-conferenza. Si tratterà di una serie di incontri di approfondimento sia sull'aspetto pratico-procedurale dell'evento che sulle carriere internazionali in genere così da rendere maggiormente consapevoli i partecipanti e dunque meglio pronti ad affrontare con soddisfazione l'esperienza finale di partecipazione al Festival.

Questo percorso di formazione si terrà inoltre all'interno di una cornice unica: la bellissima nave Costa Diadema, grazie alla partneship con la società Costa Crociere. Trattandosi di un Festival delle Carriere Internazionali GnM ha deciso di proporre un viaggio tra alcune delle città più belle del mediterraneo nella settimana antecedente al Festival. Durante la settimana di viaggio sarà possibile partecipare ogni giorno ad una sessione di 3 ore di preparazione strutturata ad hoc per l'evento conclusivo del Festival. Inoltre i partecipanti avranno la possibilità di vivere gli innumerevoli servizi offerti da Costa Diadema e visitare città meravigliose come: Savona-Marsiglia-Barcellona-Palma de Maiorca e Palermo, tutte destinazioni che nei secoli sono state teatro di scambio di culture, tradizioni, storia, commercio e collaborazioni tra stati e nazioni diverse.

Per la prima volta dunque il Festival si fa itinerante e oltre all'esperienza romana i partecipanti interessati potranno aderire anche alla settimana di formazione-viaggio pre-evento.

 

Requisiti: Possono candidarsi:

-Liceali del 4 o 5 anno;

-Studenti di Corsi di laurea triennale;

-Studenti di Corsi di laurea magistrale;

-Studenti di Master di I o II livello;

-Studenti laureati (non oltre un anno dal conseguimento del titolo);

-Dottorandi;

E' richiesto un livello B1 di inglese (in linea con gli standard europei) per partecipare al Festival. Sarà necessario caricare un certificato di lingua o fare il test d'inglese online fornito dai nostri partner.

-Certificato di lingua: Sarà richiesto di uploadare il certificato nell'area riservata che proverà il proprio livello di inglese. E' possibile caricarne sia uno fornito da un'istituzione di lingua inglese che dalla propria università,

-Test di inglese online: Se non avete un certificato, dovrete fare un test di inglese online (sarà possibile accedere al test tramite l'application form) che durerà circa 30 minuti. Una volta completato, il risultato sarà mandato al vostro indirizzo e-mail, la mail in questione andrà caricata nella propria area riservata come screenshot o pdf.

È altamente suggerita agli studenti di selezionare il progetto più in linea con il proprio percorso di studio.

 

Guida all’application: La procedura da seguire è completamente automatica ed è la seguente:

APPLICATION -> TEST DI INGLESE -> REGISTRAZIONE O BORSA DI STUDIO

-L’APPLICATION degli aspiranti partecipanti dovrà pervenire entro il 25 gennaio 2019. (Per gli studenti che devono sostenere il test di lingua inglese dovrà arrivare contestualmente, ovvero entro il 25 gennaio, anche la copia del pagamento dei €15,00 di quota associativa).

-Se selezionati, i candidati devono compilare la Registration Form e versare almeno un primo acconto di €150 entro e non oltre 7 giorni dalla ricezione della mail di accettazione al progetto (comunque non oltre il 25 gennaio 2019);

-Il saldo della quota di adesione per coloro che si saranno regolarmente registrati dovrà pervenire entro il 25 gennaio 2018;

-Per coloro i quali avessero fatto domanda di borsa di studio i risultati saranno disponibili intorno al 10 Gennaio 2019

Link utili: Festival delle carriere internazionali

RomeMun

Rome press game

Rome business game

Corso del orientamento

Fiera

 

Link per la registrazione

Invitalia offre alle realtà imprenditoriali con sede nel Mezzogiorno un elevatissimo incentivo di 1.250 milioni di euro chiamato ‘Resto al Sud’. Scopri questa imperdibile opportunità, dai un’occhiata ai requisiti e ottieni il finanziamento che meriti per la tua iniziativa imprenditoriale

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Altre opportunità

 

Ente: Invitalia è l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, di proprietà del Ministero dell'Economia. Dà impulso alla crescita economica del Paese, punta sui settori strategici per lo sviluppo e l'occupazione, è impegnata nel rilancio delle aree di crisi e opera soprattutto nel Mezzogiorno. Gestisce tutti gli incentivi nazionali che favoriscono la nascita di nuove imprese e le startup innovative. Finanzia i progetti grandi e piccoli, rivolgendosi agli imprenditori con concreti piani di sviluppo, soprattutto nei settori innovativi e ad alto valore aggiunto. Offre servizi alla Pubblica Amministrazione per accelerare la spesa dei fondi comunitari e nazionali e per la valorizzazione dei beni culturali. È Centrale di Committenza e Stazione Appaltante per la realizzazione di interventi strategici sul territorio. Resto al Sud è l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali avviate da giovani nelle regioni del Mezzogiorno

 

Destinatari: le agevolazioni sono rivolte ai giovani tra 18 e 35 anni che:

- siano residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia al momento della presentazione della domanda di finanziamento

-  le società

- le cooperative

- le ditte individuali costituite successivamente alla data del 21 giugno 2017, o i team di persone che si costituiscono entro 60 giorni (o 120 se residenti all’estero) dopo l’esito positivo della valutazione

 

Quando: è possibile presentare la richiesta di finanziamento ‘Resto al Sud’ di Invitalia successivamente alla data del 21 giugno 2017

 

Agevolazioni: il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili e consiste in:

- contributo a fondo perduto pari al 35% dell’investimento complessivo

- finanziamento bancario pari al 65% dell’investimento complessivo, garantito dal Fondo di Garanzia per le PMI. Gli interessi del finanziamento sono interamente coperti da un contributo in conto interessi

Spese ammissibili:

sono ammissibili le spese per:

- la ristrutturazione o manutenzione straordinaria di beni immobili

- l’acquisto di impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici e per le principali voci di spesa utili all’avvio dell’attività



Requisiti: i requisiti richiesti per poter presentare la richiesta di finanziamento ‘Resto al Sud’ di Invitalia sono che i giovani richiedenti:

- trasferiscano la residenza nelle regioni indicate dopo la comunicazione di esito positivo

- non abbiano un rapporto di lavoro a tempo indeterminato per tutta la durata del finanziamento

- non siano già titolari di altra attività di impresa in esercizio

- disporre di una firma digitale e di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) valido e attivo, in considerazione del fatto che tutte le comunicazioni tra l’Agenzia e i proponenti avvengono esclusivamente via PEC

Avviare iniziative imprenditoriali per:

- produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, pesca e acquacoltura

- fornitura di servizi alle imprese e alle persone

- turismo

Sono escluse dal finanziamento le attività agricole, libero professionali e il commercio

 

Incentivo: la dotazione finanziaria complessiva è di 1.250 milioni di euro

 

Guida all’application: le domande possono essere inviate esclusivamente online, attraverso la piattaforma web di Invitalia.

Prima di presentare la domanda è necessario:

- registrarsi ai servizi online di Invitalia compilando l’apposito form

- consultare e scaricare i fac-simile della modulistica

- successivamente alla presentazione della domanda, nella sezione "Contatti", i proponenti potranno modificare numeri di telefono, indirizzo mail e PEC.

La domanda è composta dal:

- progetto imprenditoriale da compilare on line

- documentazione da allegare

 

Informazioni utili:  Resto al sud è un incentivo a sportello: le domande vengono esaminate senza graduatorie in base all’ordine cronologico di arrivo entro due mesi dalla presentazione (salvo eventuali richieste di integrazione dei documenti).

Invitalia verifica il possesso dei requisiti e poi esamina nel merito le iniziative, anche attraverso un colloquio con i proponenti.

Per predisporre il progetto è possibile richiedere assistenza gratuita a uno dei soggetti accreditati con Invitalia

 

Link utili:

Resto al Sud

soggetti accreditati

Come funzionano gli incentivi

Leggi il Regolamento attuativo - Decreto 9 novembre 2017, n.174

Scarica il manuale per la presentazione della domanda

PRESENTA LA DOMANDA ON LINE

            

Contatti Utili: per tutte le informazioni al riguardo consultare il seguente link



a cura di Ludovica Mango

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE




Pubblicato in Altre opportunità.

 

 

Il mio nome è Giulia e ho 28 anni. Vengo dalla Sardegna, ma ho vissuto 8 anni a Roma, e attualmente vivo a Lucerna, Svizzera.

 A Roma ho frequentato la Facoltà di Giurisprudenza, e durante questi anni sono venuta a conoscenza del portale “Carriere Internazionali” gestito dall’Associazione Giovani nel Mondo. Il sito mi è stato di fondamentale aiuto negli anni per trovare le migliori e più interessanti opportunità lavorative.

Soprattutto, nell’Aprile 2017, scorrendo nel portale, sono venuta casualmente a conoscenza del bando “Torno Subito”, un progetto sponsorizzato dalla Regione Lazio che prevedere il finanziamento per un primo periodo di formazione all’estero, ed un secondo periodo di esperienza lavorativa da svolgere all’interno della Regione.

Grazie all’immenso supporto offerto dall’Associazione e il loro costante aiuto nella compilazione della domanda, ho avuto la fortuna di essere una delle vincitrici del bando e l’opportunità di svolgere la mia prima fase di formazione in Svizzera, a Lucerna, presso la Business Hotel and Management School.

Infatti, è sempre per merito loro che ho conosciuto la BHMS, une delle migliori scuole nel campo dell’Hospitality, con la quale Giovani nel Mondo collabora da anni.

L’esperienza che sto vivendo è semplicemente meravigliosa, e non posso essere più grata per la possibilità che Giovani nel Mondo mi ha dato, perché è grazie a loro se ora sono qui. Attualmente svolgo un Master in International Business and Hospitality Management. La qualità formativa della scuola è altissima e dimostrano di voler offrire la miglior educazione possibile. Ulteriormente, l’ambiente incredibilmente internazionale della scuola offre un’aggiuntiva opportunità per conoscere altre centinaia di culture.

La Regione Lazione, con il Bando Torno Subito offre un’occasione imperdibile, e Giovani nel Mondo dà la possibilità di rendere quest’occasione realtà.

Soprattutto, Daniela e Klaudia sono sempre state assolutamente presenti per qualsiasi dubbio, domanda o problema, e non smettono di esserlo anche ora che sono all’estero.

Se tornassi indietro, rifarei altre mille volte la scelta che ho fatto, e consiglio vivamente a chiunque di sfruttare le stesse opportunità, perché occasioni del genere non capitano tutti i giorni.

Pubblicato in Rubrica

L’European Youth Event è un evento importante ospitato all’interno del Parlamento Europeo a Strasburgo dal 2014, con lo scopo principale di dare voce alle idee di giovani europei dai 16 ai 30 anni riguardo al futuro dell’Europa, allo scambio di nuove prospettive con i decisori europei e all’opportunità di incontrare più di 8000 giovani provenienti da tutta Europa. Le principali attività dell’European Youth Event ruotano attorno a diverse tematiche principali: tenere il passo con la rivoluzione digitale, lavorare per un’Europa più forte, rimanere saldi in tempi turbolenti, proteggere il nostro pianeta. L'evento offrirà una vasta gamma di attività con la partecipazione di decisori politici e personalità ispiratrici sul palcoscenico europeo, The YO! Fest, organizzato dal Forum europeo della gioventù, che si svolge fuori dagli edifici del Parlamento. Il cuore dell'European Youth Event è il suo team di membri provenienti da paesi differenti dell'UE che si occupano di stilare il programma EYE e della logistica, suggeriscono potenziali relatori, negoziano con i partner EYE, preparano e gestiscono la procedura di registrazione e permettono di facilitare il contatto tra i partecipanti, comunicando con il pubblico in generale il più apertamente possibile - prima, durante e dopo l'evento.

 

Per altre opportunità visita la sezione Europa

Per altre informazioni fare riferimento ai due articoli riguardo la posizione di Chief editor e la posizione di volunteer all’interno dell’European Youth Event

 

Dove: Strasburgo

 

Destinatari: Rivolto a tutti i giovani europei provenienti da uno stato membro dell’UE tra i 16 e i 30 anni di età

 

Quando: 1 e 2 giugno 2018

 

Scadenza per la registrazione: 31/12/2017

 

Retribuzione: L’evento è gratuito ma non copre i costi relativi al trasporto e all’alloggio a Strasburgo.

 

Guida all’application: È possibile registrarsi all’interno di un gruppo con un minimo di 10 partecipanti. I gruppi possono essere registrati solo dal leader del gruppo che deve avere almeno 18 anni a partire da giugno 2018 e può avere più di 30 anni. Non saranno accettate iscrizioni individuali.

- I partecipanti per l'EYE2018 dovranno nominare un capogruppo che fornirà informazioni di base sui membri del gruppo e i suoi dettagli personali. Dopo la presentazione della domanda, quest’ultima verrà valutata e il capo gruppo verrà informato del risultato via email all’incirca dopo due settimane.

-Nel caso in cui l'application verrà approvata, il capogruppo chiederà ai restanti membri del gruppo di registrarsi.

-Tutti i restanti membri del gruppo sono tenuti a inserire i dati personali sul sito web di registrazione. Spetterà al leader del gruppo verificare che tutti i partecipanti siano registrati correttamente entro il 31 dicembre 2017 e che il gruppo abbia il numero minimo di dieci partecipanti.

-Tutti i partecipanti saranno invitati a prenotare un posto per le attività dell’evento a cui si desidera partecipare sul sito web di registrazione. Le prenotazioni per le attività verranno aperte nella primavera del 2018.

 

Link utili:

Link all’European Youth Event

Form di registrazione 

Programma EYE

 

Contatti:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

a cura di Chiara Valenti

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa.

Sei appassionato/a di ricerca e scrittura scientifica? Candidati e  vivi un’esperienza straordinaria con gli internships del Middle East Forum!

Per altre opportunità simili visita la nostra sezione: OO.II

Ente: Il Middle East Forum è un’organizzazione senza scopo di lucro fondata negli anni novanta da Daniel Pipes, docente universitario specializzato in politica internazionale e antiterrorismo, nonché attuale direttore. La sede centrale del Middle East Forum è situata a Philadelphia. L’obiettivo principale dell’organizzazione è quello di svolgere ricerche politiche e sociali riguardanti il rapporto che sussiste tra il Medio Oriente e gli interessi degli Stati Uniti d’America. Il Forum ritiene possibile una coesistenza pacifica tra tutte le democrazie emergenti, inoltre con le sue analisi e lavori opera in favore dello sviluppo e della protezione dei diritti umani incoraggiando a tal scopo una risoluzione pacifica delle controversie regionali ed internazionali, inoltre da sempre svolge le proprie attività per implementare gli studi del Medio Oriente

Dove: stage in loco presso la sede di Philadelphia (USA) oppure a distanza

Quando: l’inizio e la durata dello stage non è specificato

Destinatari: tutti i giovani studenti interessati allo stage

Scadenza: gli stage con Middle East Forum sono aperti tutto l’anno

Descrizione dell’offerta: il Middle East Forum offre la possibilità a giovani studenti interessati alle tematiche internazionali di svolgere internships sia presso la propria sede centrale a Philadelphia che a distanza, il tirocinante per tutta la durata dello stage si dedicherà a numerose attività di ricerca, di scrittura e di valutazione degli elaborati, in particolar modo egli svolgerà le seguenti attività:

- ricerca: lo stagista dovrà utilizzare le proprie abilità per aiutare gli scrittori di tutto il mondo a produrre articoli rigorosamente ricercati e fruibili a tutti;

- scrittura: lo stagista potrà egli stesso redigere articoli su varie tematiche sotto la guida e i suggerimenti dello staff di MEF;

- editoria: lo stagista non solo svolgerà attività di correzioni di bozze ma anche attività di pubblicità e ricerca lavorando al contempo con il Direttore di Middle East Forum;

- pubblicazione web: il candidato aiuterà a mantenere sempre aggiornato il sito di MEF;

- fundraising: lo stagista svolgerà attività di raccolta fondi.

Requisiti: tutti i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti:

- possedere un’ottima conoscenza della lingua inglese sia scritta che parlata;

- avere ottime capacità relazionali;

- ottime capacità di scrittura e di analisi.

Retribuzione: l’internship non è retribuito, il Middle East Forum rimborsa tutti costi degli spostamenti locali

Guida all’Application: tutti gli interessati dovranno allegare insieme al Curriculum Vitae aggiornato anche una lettera di presentazione a Thelma Prosser, il responsabile dell'ufficio, all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Informazioni utili: per ulteriori informazioni e domande riguardo lo stage con Middle East Forum, possono essere indirizzate alla Sig.ra Thelma Prosser.

Link Utili:
Middle East Forum
Job Offer

Contatti Utili:
The Middle East Forum

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel: 1 (215) 546-5406

A cura di Sara Girelli
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
Vuoi iniziare una carriera internazionale? Dai uno sguardo alle attività della nostra associazione su www.festivaldellecarriereinternazionali.org



Daniela Giugliano, collaborarice di Giovani nel Mondo ed esperta frequentatrice del mondo dei MUN (Model United Nations), ci racconta la sua esperienza al C'MUN di Barcellona:

 

 

Tutto ha avuto inizio quando Giovani nel Mondo mi ha comunicato la possibilità di partecipare al Catalunya Model United Nations nel mese di maggio. Mi precipito a prenotare il mio volo.

L’11 maggio mi ritrovo presso la sede di ANUE (Asociación para las Naciones Unidas en España). Ad accogliermi un badge con su scritto nome, Czech Republic, NATO, un abbonamento per i trasporti per il mio soggiorno e soprattutto tanti sorrisi! Non conosco nessuno, ma mi rendo conto da subito di quanto i MUN rappresentino un’unica grande famiglia ed in ANUE mi sento come a casa, così come con Giovani nel Mondo.

Il Parlamento di Catalunya ci ospita per la cerimonia di apertura dove conosciamo i nostri chairs e ci si scambia i primi sorrisi, le prime strette di mano tra un “where are you from?” ed un “in which committe are you?”. A seguire, un tour tra i luoghi inusuali della città, occasione per scambiare qualche chiacchiera, tant’è che mi ritrovo a cena con la delegazione dell’università di Marsiglia a mangiare tapas.

I giorni della simulazione sono stati intensi ed il livello del dibattito davvero alto. I temi discussi nel comitato NATO sono stati "The future of the organization in the current international order" e "The stabilization of Afghanistan: the fight against terrorism". Dopo tre giornate di lavoro e trattative, siamo riusciti a raggiungere il consenso e a far passare una risoluzione. Il tutto nella cornice del museo di scienze Cosmocaixa, nella splendida Barcellona. Per concludere in bellezza, la città ci ha regalato un magnifico tramonto in spiaggia come sfondo della cena nell’ultima notte da delegati del C’Mun.

Tornata a Napoli ho portato con me un bagaglio più pesante: tante nuove amicizie, l’amore per Barcellona, un viaggio da sola tra l’italiano, lo spagnolo, l’inglese ed il francese, e soprattutto la consapevolezza che questa generazione è fatta di tanti giovani che sanno in quale direzione portare il nostro futuro; last but not least la gratitudine per GnM per questa magnifica esperienza! Spero vivamente che sempre più studenti italiani vengano a conoscenza di queste realtà e abbiano così l'opportunità di mettersi alla prova e stare al passo con gli studenti di altri Paesi del mondo.

 

Daniela Giugliano

Pubblicato in Rubrica

Manca un mese ormai all’apertura del Festival delle Carriere Internazionali, ed anche a conclusione di quello che è stato il Tour per le maggiori università italiane sicuramente la volontà di continuare a portare avanti la voglia di conoscere, capire e comprendere quello che veramente è il mondo delle carriere internazionali si trova alla base della condivisione di queste esperienze. L’apporto maggiore per entrare in questo mondo è la ricca testimonianza degli ospiti con cui abbiamo avuto il piacere di collaborare durante questi mesi e che continueranno ad essere presenti in quelli futuri. Oggi abbiamo il piacere di presentarvi Roberta Zaccagnini, Responsabile Ufficio Attivismo della sezione Italiana Amnesty International, che ha risposto alle nostre domande per carriereinternazionali.com.

Cara Roberta Zaccagnini, è stato un piacere collaborare con lei e usufruire della sua testimonianza durante i vari incontri formativi con i giovani. Spesso e soprattutto tra i giovani l’idea di carriera internazionale non è chiara e presenta una molteplicità di possibilità tra le quali è difficile orientarsi. Alla luce delle sua esperienza e del suo ruolo di Responsabile per l’Ufficio Attivismo in Amnesty International, Sezione Italiana, che cosa intende lei per Carriera Internazionale?

 

Sicuramente il mondo delle carriere internazionali è tanto vario quanto complesso. La possibilità di entrare in questo mondo significa, secondo la mia opinione, soprattutto l’opportunità di lavorare in una realtà basata su un modello di solidarietà internazionale in cui ogni diritto violato in qualsiasi parte del mondo, anche lontana, ci riguarda personalmente.

La realtà di Amnesty International  è una delle più dinamiche nell’ambito della cooperazione e sicuramente sarebbe un punto di forza per ogni giovane interessato al settore. Parlando di formazione pratica, quali sono le opportunità di collaborazione che Amnesty International offre ai giovani, studenti e laureati?

 

La realtà di Amnesty International è molto aperta ai giovani e alle persone in genere che sanno mettersi in gioco con la loro esperienza. Si va dallo stage, dal volontariato in sede alle opportunità di lavoro in tutti i settori in cui siamo organizzati: comunicazione, finance, services, educazione, campagne, policy e lobby, attivismo, raccolta fondi. La più grande opportunità che offre è quella di fare attivismo in qualsiasi parte d’Italia contribuendo così a una fortissima crescita personale in termini di conoscenze e, soprattutto, di competenze.

 

Grazie davvero per le parole spese a sostegno dei giovani e delle loro opportunità in questo ambito. Se potesse dare un ultimo consiglio alla luce di quanto detto, cosa direbbe ai nostri ragazzi?

 

Il mio consiglio più grande deriva sicuramente dalle esperienze maturate sul campo. Affiancare a uno studio rigoroso e appassionato che non trascura l’aspetto linguistico, una dimensione forte del fare in cui si vivono e si testano varie realtà del terzo settore, a livello di volontariato e attivismo. Alcune di queste esperienze sono dirimenti rispetto alla strada che può essere scelta tra le tante. Il criterio principale di scelta però dovrebbe essere quella del tempo: incamminarsi sulla strada in cui l’orologio non si guarda, ovvero quella che ci piace di più e che, più di tutte, incontra le nostre attitudini. Capire presto a quale livello di cambiamento si vuole operare (sul campo o meno, nella cooperazione o nell’advocacy, a contatto con i beneficiari o meno, nei programmi o nel fundraising, etc) è la prima e migliore garanzia per una scelta professionale felice.



A cura di Eleonora Mantovani
Carriereinternazionali.com

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.