La Sols 24/7 ti aspetta per portare aiuto alle comunità svantaggiate della Malesia. È il primo gradino per iniziare la tua carriera internazionale partecipando a vari internships nei settori più diversi, regalando un sorriso a chi ne ha bisogno.
 
Per altre opportunità simili visitate il nostro sito alla sezione Cooperazione, sviluppo e volontariato
 
Ente:  la Sols 24/7 è un’organizzazione umanitaria no-profit sorta con lo scopo di responsabilizzare, educare ed essere al servizio delle comunità meno abbienti. Attraverso vari programmi educativi, il suo team lavora per rompere il ciclo della povertà in vari paesi del mondo.  Formata da più di 180.000 studenti provenienti da tutto il mondo la Sols 24/7 arricchisce sia chi riceve aiuti, sia coloro che ne danno.
 
Dove: Duty Station - Kuala Lumpur, Malaysia
 
Destinatari: Studenti Laureati
 
Durata: Da 6 a 12 mesi
 
Scadenza: open
 
Descrizione offerta: la Sols 24/7 offre una serie di Internships nei settori più vari.
 
Per il Marketing le principali attività riguardano: 
-  l’aggiornamento layout delle pagine web e dei siti
-  la creazione di file
 assistere alla raccolta a livello nazionale di computer donati e la relativa consegna
-  la ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione di nuovi moduli informatici che saranno insegnati agli studenti ( ad esempio Web design, videografia)
 
Per Editorial and copy writing le principali attività riguarderanno:
-  la ricerca di contatti con vari media per promuovere eventi, interviste e per la scrittura dei relativi articoli
-  revisione e controllo di articoli
-  la creazione di articoli per il blog interno e per i comunicati stampa
-  la gestione di eventi interni e esterni con il team.
 
Per Business Development le principali attività saranno:
-  Gestione dei flussi finanziari
-  Mantenimento e controllo dei documenti
-  Gestire la finanza per l’inventario
-  Fornire informazioni alle agenzie governative e ai vari patner
-  Attività di management
 
Per Education/ Istruzione le principali attività riguarderanno:
-  Lavorare all’interno delle biblioteche nelle zone rurali della Malesia
-  Gestire il database della libreria
-  Pianificazione logistica riguardante l’invio dei libri nei centri sociali
-  Cooperazione con le varie organizzazioni per progettare la donazioni di libri
-  Creazione di nuove idee per incentivare l’istruzione nella zona
 
Requisiti: nei vari ambiti sono richiesti:
 
- Laurea di primo livello
- Buona conoscenza della lingua inglese
- Buona conoscenza nell’utilizzo di internet ( in particola modo per Business e Marketing)
- In grado di impegnarsi per un minimo di sei mesi nelle varie attività
 
Documenti richiesti: Compilazione dell’ application form scaricabile al seguente  link, da inviare successivamente a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
Retribuzione: non prevista ma vitto e alloggio sono previsti e l’organizzazione si occuperà del visto
 
Guida all’application: successivamente all’invio della domanda, il richiedente riceverà un’email per fissare un colloquio via skype. Una volta approvato la Sols 24/7 fornirà una descrizione dettagliata dei passi successivi.
 
Info utili: La Malaysia è uno Stato federale dell’Asia sudorientale. Lo stato  sta gradualmente maturando una cultura pluralista basata su un'unione dinamica e del tutto originale tra i popoli malese, cinese, indiano ed elementi culturali e tradizionali di altri gruppi etnici indigeni. Molti dei turisti che si recano in Malaysia si limitano a visitare la regione peninsulare, dove la vita caotica di Kuala Lumpur può essere interrotta con un'escursione alle Cameron Highlands, o con l'atmosfera rilassata di Langkawi. Sarebbe un’esperienza di alto livello culturale riuscire a visitare anche le zone orientali dello stato, caratterizzate da una fauna incredibile, vita tribale nelle capanne e l'imponente cima del Monte Kinabalu.
 
Link utili:
 
 
 
A cura di Laura Grandinetti
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Legambiente propone diversi campi di volontariato, della durata di circa un anno in diversi posti del mondo: scoprili tutti!
 
Per opportunità simili vai alla nostra pagina Cooperazione, Sviluppo e Volontariato
 
Ente: Legambiente è nata nel 1980, si occupa di ambientalismo scientifico, che è la scelta di fondare ogni progetto in difesa dell’ambiente su una solida base di dati scientifici. Legambiente è un’associazione senza scopo di lucro. 
 
Dove: diverse destinazioni, consultabili al seguente link
 
Destinatari: adulti
 
Quando: i campi di volontariato hanno durata diversa, generalmente un anno
 
Scadenza: non specificata
 
Descrizione dell’offerta: a seconda del volontariato scelto, i partecipanti si dovranno occupare dell’educazione di persone economicamente svantaggiate, progettazione e costruzione di servizi sanitari, occuparsi dello sviluppo dell’agricoltura sostenibile, effettuare sondaggi nelle tribù etniche e ideare progetti per lo sviluppo tribale, occuparsi della reintegrazione nella società di soggetti usciti dal carcere
 
Requisiti: essere adulti
 
Costi: ai partecipanti è richiesto un contributo mensile, che varia a seconda del campo di volontariato
 
Guida all’Application: per compilare l’Application, visitare il seguente sito e scegliere il volontariato
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Via Salaria, 403 – 00199 Rome (Italy)
Phone: +39.06.862681
Fax: +39.06.86218474
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Per avere un elenco dettagliato dei circoli divisi per regione, vai sul seguente link
 
A cura di Margherita Ficola
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
 
 
Oppurtunità di volontariato in una delle organizzazioni di difesa dei diritti umani per eccellenza. Invia la tua candidatura ora!
 
Ente: Amnesty International è un'organizzazione non governativa indipendente, una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale. L'associazione è stata fondata nel 1961 dall'avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l'amnistia dei prigionieri di coscienza. Attualmente, Amnesty International è un movimento globale di oltre sette milioni di persone che svolgono campagne per un mondo in cui i diritti umani siano per tutti.
La Sezione Italiana di Amnesty International conta circa 2.000 attivisti e oltre 70.000 soci
 
Per altre opportunità simili visitare la sezione Nazioni Unite e Organizzazioni internazionali
 
Dove: Roma
 
Destinatari: Giovani interessati
 
Durata: A gennaio sono previsti in un primo momento delle sessioni di formazione, dopodiché i volontari parteciperanno con attività via web. Impegno di circa 3 ore al giorno, 3-4 volte la settimana
 
Scadenza: Prima possibile
 
Descrizione dell'offerta: Si cercano di volontari/e 2.0 specializzati nel contrasto dei discorsi d’odio on line. I volontari selezionati saranno formati sui contenuti – con focus su rifugiati e migranti – e sulle modalità di intervento online. In seguito parteciperanno alle attività in programma, prendendo parte alle attività del gruppo: monitoraggio del web ed eventuali commenti. La parte formativa viene svolta a Roma , ma la maggior parte dell’attività si svolge in remoto
 
Requisiti:
  • - Spiccata attitudine al lavoro in autonomia, conoscenza del mondo dei social media e della comunicazione sul web
  • - Interesse ai temi relativi ai Diritti Umani, in particolare ai principi e ai valori di Amnesty International
  • - Interesse o formazione sulla tematica dei rifugiati e dei migranti costituisce titolo preferenziale
 
Documenti richiesti:
- Curriculum vitae
 
Retribuzioni: Non prevista
 
Guida all'application: Inviare il proprio curriculum vitae a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Uffici sezione italiana Via Magenta, 5 

00185 - Roma
 
Tel: (+39) 06 44.901

Fax: (+39) 06 44.90.222
 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
A cura di Annamaria Abbafati
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Il mestiere della comunicazione istituzionale sta emergendo come uno dei settori chiave per i giovani laureati. Il Rome Press Game è una simulazione che si propone proprio di "iniziare" i giovani alle professioni legate non solo al giornalismo, ma anche alla comunicazione, relazioni esterne, settore stampa, interpretariato e traduzione. Oltre ai protagonisti del  Rome Press Game, abbiamo intervistato un giovane italiano, leader della comunicazione in una delle maggiori agenzie ONU.
Mettiamo insieme:
- Un’ agenzia delle Nazioni unite, l’UNICEF, dai grandi numeri e dagli innumerevoli progetti di protezione dei bambini in tutto il mondo, intervenuta in Afghanistan, Palestina, Sud Sudan, Sierra Leone, Ecuador, Bolivia e in molti altri contesti, sempre al fianco dei minori e del mondo dell’infanzia
- Il suo Comitato italiano, che dal 1974 ad oggi con le sue attività risulta essere nella top ten dei comitati nazionali UNICEF
- Andrea Iacomini, che inseguendo incessantemente la propria passione ed iniziando la propria avventura da una scuola di giornalismo, ad oggi è il portavoce nazionale del comitato UNICEF Italia onlus
Quello che avremo è un’intervista, rilasciata questa settimana per carriereinternazionali.com, da leggere tutta d’un fiato, lasciandoci affascinare dal mondo della cooperazione, del volontariato e del giornalismo e preparandoci per quella che sarà un’esperienza unica: il primo Rome Press Game, a Roma dal 5 all’8 Marzo 2016.
Premesse fatte, non ci resta che iniziare!
 
Andrea, in questo preciso momento storico, siamo di fronte ad emergenze che pongono tutti noi davanti una realtà complessa che sfida gli attuali equilibri geopolitici. Quali sono i principali interventi dell’UNICEF a favore dei bambini nella condizione di profughi e
richiedenti asilo? E quali le principali azioni e campagne in cui il Comitato italiano per l’UNICEF ONLUS è impegnato?
Quest’anno i numeri dei richiedenti asilo hanno raggiunto livelli davvero alti. Basti pensare che un richiedente su quattro in Europa è un minore. Tra gennaio e settembre 2015 sono stati 215mila i bambini e gli adolescenti che hanno cercato asilo nell’Unione Europea. Per Unicef la loro protezione deve avere la priorità su tutto, per questo motivo abbiamo lanciato la campagna “BAMBINI IN PERICOLO” con cui ci impegniamo, grazie ai fondi raccolti, a supportare gli Spazi a Misura di Bambino nei centri di accoglienza di molti paesi europei, forniamo alle famiglie, informazioni sulla salute e la nutrizione dei loro figli, ci accertiamo che i bambini abbiano il necessario supporto psicologico e garantiamo l’accesso ai programmi di istruzione. Qualche giorno fa, per sottolineare che prima ancora di essere migranti sono essenzialmente bambini, abbiamo pubblicato anche la petizione “indignamoci!”. 

 

Qual è il ruolo dei giovani all’interno del Comitato italiano per l’UNICEF ONLUS? Cosa invece a suo avviso i giovani possono fare in questo momento di crisi per la sensibilizzazione ai problemi dei minori?
Nella nostra organizzazione i giovani sono importanti. Molti fanno parte di “Younicef”, una rete di volontari con un’età compresa tra i 14 e 30 anni che si propongono di promuovere le iniziative del Comitato Italiano Unicef volte alla tutela dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza. I ragazzi e le ragazze di Younicef contribuiscono, insieme ad Unicef, a costruire un mondo a misura di bambino per questa e per le generazioni future e sono protagonisti attivi di questo cambiamento. Informare gli altri sui diritti dei minori ed essere, al tempo stesso, informati è la prima cosa che un ragazzo al giorno d’oggi può fare per sensibilizzare gli altri sul problema dei minori.

 

Lei  è impegnato nel settore della comunicazione, quali sono i i punti di forza di questo mestiere? Cosa l’ha attratta del settore della comunicazione istituzionale?
Il punto di forza del mio mestiere è poter raccontare alle radio, alle televisioni, ai giornali, ma anche ai governi quello che succede in alcune parti del mondo come la Siria, l’Iraq, la Nigeria. Si consumano crimini contro l’umanità a poche ore di aereo da noi e spesso noi le ignoriamo. È da cinque anni che va avanti la guerra in Siria e io non ho mai smesso di parlarne perché credo che, sia importante che io, in qualità di portavoce UNICEF Italia, ricordi alle persone cosa succede a milioni di bambini che vivono in questi luoghi devastati dai conflitti, dalla fame, dalla povertà.
È importante far veicolare queste notizie.

 

Ban Ki Moon ha spesso sottilineato come la comunicazione web e i social network abbiamo cambiato la comunicazione anche nelle Organizzazioni internazionali, a suo parere il web come ha cambiato la comunicazione istituzionale?
Credo che l’avvento dei social network abbia cambiato la comunicazione in generale. Unicef Italia è sbarcato nel mondo dei social network più popolari nel paese (Facebook, Twitter, YouTube, Flickr e Instagram) nel 2009 e, da allora, il comitato Italiano è fra i primissimi Comitati Nazionali UNICEF al mondo per numero di utenti e per volume di interazioni. Questo ci fa capire che i social network siano chiaramente un aiuto fondamentale alla comunicazione istituzionale. Ti permettono
di mandare e ricevere notizie all’interno di una rete molto più ampia, diventando una finestra sul mondo. Diciamo che in questo modo è più difficile “far finta di non vedere” ciò che succede negli altri paesi.

 

Qual è stato il suo percorso per arrivare ad essere responsabile della comunicazione per conto del Comitato Italiano per l’ UNICEF ONLUS?
Dopo aver frequentato la scuola di giornalismo dell’Università di Tor Vergata sono diventato giornalista professionista. Fin da giovane mi hanno sempre appassionato la politica, l’Europa e la cooperazione internazionale. Con gli anni queste mie passioni mi hanno portato a trovare diversi lavori nel settore della cooperazione internazionale. Sono stato portavoce dell’Assessorato alle Politiche per l’Infanzia e la Famiglia del Comune di Roma e nel 2008 sono entrato in UNICEF Italia, prima come capo ufficio stampa e poi, dal 2012, come portavoce nazionale.

 

Cosa consiglierebbe a un giovane che vuole intraprendere questa carriera? quale la formazione auspicabile, sempre che ci sia una formula giusta? quali le skills e le competenze imprescindibili?
Consiglierei di non scoraggiarsi, soprattutto all’inizio. In questo mestiere, come in molti altri, la strada è sempre in salita. Non credo che esista una “formula giusta”, ma sono convinto che l’impegno e, perché no, un pizzico di talento siano un ingrediente importante. Ma prima di tutto bisogna avere la passione per questo lavoro. È necessario credere in quello che si fa e in quello che si dice. Ad esempio io, in qualità di Portavoce Unicef, devo parlare ai media e portare avanti le molte cause di milioni di bambini invisibili che esistono nel mondo, raccontare i drammi che vivono, le loro storie, e se non credessi in ciò che dico e che faccio avrei già perso in partenza.

 

Il mondo delle organizzazioni, agenzie ed associazioni internazionali non esisterebbe senza comunicazione. L’importanza di comunicare i progetti, le attività, i traguardi raggiunti, sta proprio nella necessità di coinvolgere sempre più persone su situazioni che altrimenti resterebbero sconosciute ai più e ancor più insopportabili a chi le vive in prima persona.
Passione, formazione, impegno e coraggio sono gli ingredienti migliori, dal 5 all’8 Marzo 2016 sono le date giuste, Roma è la città ideale, il Rome Press Game è l’occasione decisiva. La ricetta è quasi pronta, mancano solo dei giornalisti e traduttori per amalgamare e vivere il tutto, sarai uno di loro?
Per maggiori informazioni, vai al sito del Rome Press Game e contatta il nostro staff
 
Annamaria Abbafati
 
Pubblicato in Altre opportunità
Diventa volontario di Terre des Hommes, potrai scegliere tra differenti modalità di lavoro secondo la regione in cui vivi e il tempo che potrai dedicare
 
Per opportunità simili visita la sezione Cooperazione
 
Ente:  La Federazione internazionale Terre des Hommes è una rete di 11 organizzazioni nazionali impegnate nella difesa dei diritti dei bambini e nella promozione di uno sviluppo equo, senza alcuna discriminazione etnica, religiosa, politica, culturale o di genere. La prima Terre des hommes è stata fondata a Losanna (il 22 luglio del 1960, anche se informalmente l'organizzazione esisteva dal 1959) ad opera del francese Edmond Kaiser (1914 - 2000), allora attivista dell'associazione Amici di Emmaus fondata dal carismatico Abbé Pierre ed editore della rivista dedicata ai temi sociali la trompette. Atto di costituzione del movimento Terre des hommes è la carta di Edmond Kaiser
 
 
Dove: Varie sedi, tra cui: Trieste, Milano, Voghera, Genova
 
 
Destinatari: Tutti gli interessati
 
 
Scadenza: Puoi candidarti quando vuoi, "Terre des hommes" è sempre lieta di accogliere giovani volontari
 
 
Descrizione dell'offerta: Il Gruppo di lavoro (GDL) si forma spontaneamente tra persone di una medesima città o regione che, venute a conoscenza della missione e della attività di TDH Italia, ne vogliono diffondere la conoscenza e vogliono contribuire alla loro realizzazione attraverso un impegno concreto nella raccolta fondi. Per questo GDL, prende visione della carta dei principi e della strategia della Fondazione e la condivide. Il GDL agisce in modo autonomo e si organizza sotto la propria responsabilità nei modi che ritiene più adatti esprimendo comunque uno o più rappresentati (coordinatori,porta voce,presidenti etc) che interloquiscono abitualmente con il responsabile di settore assistenza GDL della sede di Milano. E’ inoltre responsabile della raccolta dei fondi delle modalità attraverso le quali si effettua e della gestione degli stessi fino al loro trasferimenti a TDHIT. Il volontario a seconda delle proprie capacità, si occuperà di gestire vari ambiti dell’organizzazione tra cui la comunicazione con altre organizzazioni nazionali della medesima natura e il settore del sostegno a distanza
 
 
Requisiti: Non sono richiesti requisiti particolari, solamente tanta voglia di donare il proprio tempo libero a chi ne ha bisogno, offrendo un servizio di volontariato. Se sei esperto di comunicazione o raccolta fondi potrai anche sostenere le campagne lavorando con il reparto comunicazione
 
 
Guida all’application: Per diventare volontario per Terre des Hommes compila il modulo on-line o invia una richiesta a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
Link utili:
 
 
Contatti utili:
Via M. M. Boiardo 6 - 20127 Milano
Codice fiscale: 97149300150
Tel +39 02 28970418  Fax +39 02 26113971       
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
Informazioni utili:
Terre des Hommes, con la sua Campagna in difesa , da anni sta puntando i riflettori sulla vulnerabilità delle bambine a fenomeni come  sfruttamento sessuale, abusi e violenze, pungolando governi e istituzioni internazionali perché  si adoperino per eliminarli. Terre des Hommes ha realizzato un dossier, presentato lo scorso ottobre alla camera dei deputati,  dove analizza la condizione delle donne nel mondo
 
 
A cura di Marta Simoncini
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente
 
LA REDAZIONE

 

 

 
REDRESS è alla ricerca di traduttori volontari nelle lingue Francese, Arabo e Spagnolo. Se hai padronanza delle lingue e vuoi dare una mano per i diritti umani, candidati al più presto!
 
Ente: REDRESS è un'associazione che si occupa di diritti umani. La sua missione è, in particolare, quella di fornire assistenza ai sopravvissuti alle pratiche di tortura per ottenere giustizia. Fondata nel 1984, ad oggi, è presente in numerosi progetti e il suo contributo è stato spesso determinante per aiutare le vittime di soprusi a riottenere la dignità
 
Dove: Da remoto
 
Destinatari: Coloro in possesso dei requisiti linguistici
 
Durata: Il lavoro si svolge su base volontaria. Ogni volta che ci sarà necessità di una traduzione, il volontario verrà contattato.
 
Scadenza: Non specificato
 
Descrizione offerta: La posizione come volontario per le traduzioni richiede un costante impegno. Gli interessati, qualora selezionati, prenderanno parte ai progetti e alle iniziative dell'associazione nell'ambito delle traduzioni e della consulenza linguistica qualora richiesto
 
Requisiti:
-Ottima conoscenza della lingua inglese
-Ottima conoscenza delle lingua francese/spagnola/araba
-Buone doti comunicative
-Condividere i valori alla base dell'associazione
 
Retribuzione:Non prevista
 
Documenti richiesti: Curriculum Vitae e Cover Letter
 
Guida all’application: Gli interessati potranno inviare la documentazione all'indirizzo e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Info utili: La posizione come traduttore volontario è perfetta per chi desidera dare il suo contributo nel delicato mondo di lotta contro i soprusi e la tortura. Per maggiori informazioni sulla posizione di volontario e dei progetti di REDRESS si può contattare l'ente tramite il suo indirizzo e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Contatti utili:
Per contattare l'ente si può compilare il form al seguente link
 
Link:
 
A cura di Alessio Caschera
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente. LA REDAZIONE
 
 
 
 
I programmi di volontariato COINED sono un’esperienza unica per conoscere una cultura diversa mentre si lavora per un cambio positivo. Sono presenti posizioni in 24 destinazioni in America Latina nel campo del volontariato tra i vari ambiti di azione di COINED troviamo: Natura, salute, educazione
 
Ente: COINED è un’organizzazione estesa a livello mondiale con un DNA interculturale. È lieder in Amerina Latina nel campo dell’educazione internazionale. Offre esperienze internazionali nell’ambito dell’educazione e delle lingue. Con centri interculturali in 47 citta di 14 paesi del sud America COINED si è specializzato in programmi che hanno lo spagnolo come ingrediente principale. Ogni anno partecipano ai progetti COINED circa 4.000 persone.
 
Dove: Costa Ricae 24 altre destinazioni in America Latina
 
Quando: 9-12 settimane, 7-12 mesi, 5-8 settimane, 3-6 mesi, 2-4 settimane
 
Destinatari: Chiunque sia interessato al volontariato
 
Scadenza: Non specificato
 
Descrizione offerta: In Costarica COINED si concentra su progetti ambientali con l’obiettivo di aiutare a proteggere la flora e la fauna del paese. In particolare COINED opera nella foresta pluviale. Il programma di volontariato include la possibilità di salvare tartarughe marine, proteggere balene, progetti educativi. Puoi anche contribuire alla conservazione dei parchi nazionali e della loro eccezionale biodiversità.
 
Per altre opportunità simili andate alla sezione “Formazione per le carriere internazionali
 
Requisiti: Non è richiesta esperienza
 
Documenti richiesti: Non specificato
 
Costi/retribuzioni: Non previsto
 
Guida all’application: È possibile candidarsi al seguente link chiamando o contattando i singoli paesi in cui COINED opera, nel vostro caso è necessario contattare il Costa Rica
 
Informazioni utili: Informazioni Costa Rica
 
 
Contatti utili: Telefono COINED Costa Rica: Costa Rica+506 4 0001692
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
A cura di Valerio Pellegrini
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
 
LA REDAZIONE
 
Un ponte per cerca giovani che abbiano voglia di fare i volontari per la sede centrale di Roma o che costituiscano un comitato nel loro territorio di provenienza! Scoprine di più! 
 
“Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Cooperazione, Sviluppo e Volontariato”
 
Ente: Un ponte per.. è un’associazione di volontariato per la solidarietà internazionale nata nel 1991 subito dopo la fine dei bombardamenti sull’Iraq e l’inizio dell’embargo, con lo scopo di promuovere iniziative di cooperazione a favore della popolazione irachena colpita dalla guerra.
Oggi l’Associazione conta circa 400 soci e 6 comitati locali in diverse città italiane. In Italia le attività vengono svolte principalmente dai volontari e soci, così come le campagne di sensibilizzazione che portano avanti traggono forza e finanziamenti dalla raccolta fondi privata.
 
Dove: Da concordare
 
Destinatari: Chiunque desideri vivere un’esperienza di solidarietà
 
Quando: Da concordare
 
Scadenza: Non prevista una scadenza
 
Descrizione dell’offerta: Un ponte per… promuove una cultura di pace e di solidarietà grazie ai volontari che offrono il proprio tempo e le proprie competenze. Molte delle attività che Un ponte per… svolge in Italia sono affidate a gruppi di volontari che si riuniscono a Roma presso la sede nazionale o nei comitati locali presenti nelle diverse città del paese. Per paertcipare è possibile contattare il gruppo o il comitato locale più vicino e aiutare Un Ponte per..  a promuovere le iniziative anche sul proprio territorio. Che cosa fanno i gruppi e i comitati?
Sostengono i partner nei paesi dove Un ponte per.. opera, vivendo la cooperazione nel quotidiano attraverso l’impegno a contrastare la tendenza culturale ed economica degli stati industrializzati al dominio, anche militare, dei popoli del sud del mondo.
Questo anche attraverso azioni molto semplici e concrete, tutte necessarie, tutte importanti:
- Promozione di iniziative
- Promozione di nuove iscrizioni all’Associazione
- Organizzazione di banchetti informativi e promozionali in piazza
- Partecipazione a eventi e manifestazioni
- Partecipazione all’organizzazione di eventi culturali e di sensibilizzazione
- Attività per le scuole e gli insegnanti
- Collaborare ad iniziative di raccolta fondi
 
Requisiti: Non sono richiesti requisiti particolari
 
Documenti richiesti: Non si richiede in questa fase iniziale nessun particolare documento 
 
Costi/retribuzione: Retribuzione non prevista
 
Guida all’application: Se vuoi diventare volontari@ di Un ponte per… contatta il gruppo locale a te più vicino oppure la sede nazionale di Roma.
 
Informazioni utili: Il regolamento per dare vita ad un comitato locale è consultabile al seguente link
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Un ponte per...
piazza Vittorio Emanuele II, 132 
00185 Roma 
Tel. 0644702906 
Fax. 0644703172
info -at- unponteper.it 
C.F. 96232290583
P. IVA 04734481007
 
A Cura di Margherita Greguol
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Possibilità di scambio culturale e di volontariato per i giovani presso The House of children and youth in Repubblica Ceca per l'educazione dei bambini e dei ragazzi attraverso attività di diverso tipo
 
Ente:
The House of children and youth friend (Dum deti a mladeze Kamarad) fu fondata nella citta di Česká Třebová con lo scopo di fornire educazione e svago ai giovani del luogo. L’organizzazione ha 4 volontari interni full time e 40 esterni che si occupano degli workshop dedicati ai bambini. Le attività svolte hanno come obiettivo bambini e ragazzi tra i 3 e i 18 anni, ma vi sono anche attività per adulti. L’organizzazione dedica il suo tempo ad attività di svago su base regolare (circa 55 workshop), ma svolge attività anche fuori dal centro, attraverso vacanze, gare, esibizioni negli ambiti dello sport, arte, musica, scienze sociali e naturali. Inoltre, con la collaborazione del municipio, vengono organizzate gare e competizioni ( prima dei periodi di Pasqua e Natale), dove vengono esposti i lavori dei bambini degli asili e delle scuole elementari. Al successo di queste attività contribuiscono regolarmente organizzazioni pubbliche e private della città tra cui, musei e biblioteche.
 
Scopri altre opportunità nella cooperazione qui !
 
Dove: Repubblica Ceca
 
Destinatari: coloro che rispondono ai requisiti
 
Quando: Periodo compreso tra ottobre 2016 e gennaio 2018
 
Scadenza: non specificata
 
Descrizione: Questo progetto è rivolto a tutti coloro interessati a lavorare con bambini, ragazzi e adulti. Le attività sono principalmente per i bambini con i loro genitori, soprattutto per i bambini dell’asilo, sebbene stiano prendendo piede anche attività per ragazzi sui 20 anni- European youth club. Diverse delle attività organizzate sono nell’ambito musicale, quindi sono maggiormente richiesti profili in grado di saper suonare uno strumento. Vengono organizzati workshop di cucina, lavori fatti a mano, teatro etc.
Scopri altre occasioni di cooperazione qui !
 
Requisiti :
- Non è richiesto alcun requisito specifico
- Interesse e impegno verso la missione
- Saper suonare uno strumento è considerato un vantaggio ai fini della selezione
 
Retribuzione: non prevista
 
Guida all’application: candidati qui !
 
Informazioni utili: I candidati dovranno inviare il loro CV con foto e lettera motivazionale. La selezione sarà affidata al coordinatore della EBS e al direttore dello staff pedagogico.
 
Link Utili: The House of children and youth info qui!
 
Contatti:
Name: Ing. Hana Milerová
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Phone: +420736694671
 
A cura di Vincenzo Streppone
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
 
Amref offre la possibilità di tirocinio e volontariato in Africa in diversi ambiti sociali, tra cui educazione e sanità.
 
Ente: AMREF (African Medical and Research Foundation) è un’ organizzazione non governativa  internazionale fondata alla metà del XX secolo e tutt’oggi attiva. L’Associazione si propone di migliorare la salute in Africa attraverso il coinvolgimento attivo delle comunità locali. Si avvale principalmente di personale africano e la maggior parte delle risorse sono destinate alla formazione di personale medico in loco. AMREF è attiva in: Etiopia, Kenya, Sudafrica, Uganda, Somalia, Sudan ed è attualmente la più grande organizzazione medica del continente africano.
 
Dove: Africa
 
Destinatari: Coloro in possesso dei requisiti
 
Scadenza: Sempre aperta 
 
Descrizione offerta
Amref riconosce l’importanza del tirocinio quale possibilità di apprendimento professionale per i giovani studenti e i neo laureati che si affacciano al mondo del lavoro. Ogni anno, l’Associazione offre la possibilità di tirocinio di massimo sei mesi per 40 ore settimanali (sia a livello nazionale che internazionale) a giovani desiderosi di entrare a far parte del mondo della cooperazione internazionale . Ci si può candidare al volontariato Amref sempre e i recruiting si svolgono di norma due volte l’anno. A livello internazionale, l’Organizzazione offre volontariato in diversi Paesi dell’Africa, Europa e America del Nord. 
Se vuoi altre offerte simili, vai su Cooperazione, Sviluppo e Volontariato
 
 
Requisiti
Amref cerca candidati realmente motivati a partecipare al progetto di cooperazione internazionale in qualità di volontari. Si richiede flessibilità e capacità problem solving. Il candidato ideale deve saper lavorare in un contesto interculturale e possedere buone capacità comunicative ed organizzative.
 
 
Costi/retribuzione
Non prevista
 
Guida all’application
Se desideri candidarti alla posizione, scarica l’application form che trovi sul  SITO, nella sezione “Entry Requirements”.
Ricorda che: bisogna specificare il titolo di studio e la formazione professionale, bisogna allegare una lettera motivazionale e una lettera di referenze, bisogna specificare l’ambito sociale nel quale si desidera lavorare.
 
Link utili
 
Contatti utili
Se vuoi contattare Amref , clicca QUI
 
A cura di Cristina Graceffa
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE

Rubrica

Servizio Volontariato Europeo

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.