Cogli l'occasione giusta per vivere la tua esperienza nella delegazione diplomatica dell'Unione Europea negli Stati Uniti d'America
 
Per altre opportunità simili visitare la sezione Europa
 
Ente: L'Unione Europea è rappresentata negli Stati Uniti d'america dalla Washington, DC  Delegation of the European Union che svolge la propria attività in stretto coordinamento con le ambasciate ed i consolati dei 28 Stati Membri. Dal 1964 L'UE ha inoltre stabilito un ufficio a New York, ora diventato parte degli uffici della delegazione europea
 
Dove: Bruxelles, Belgio
 
Destinatari: Laureati almeno di primo livello
 
Durata: 3 mesi
 
Scadenza:
- 15 Febbraio per il semestre estivo (Giugno-Agosto)
- 15 Maggio per il semestre autunnale (Settembre-Dicembre)
- 15 Settembre per il semestre primaverile (Gennaio-Maggio)
 
Descrizione dell'offerta:  Il programma di internship offre l'opportunità al tirocinate di svolgere un'esperienza in una delle missioni diplomatiche più attive, comprendendo le relazioni tra Unione Europea e Stati Uniti d'America.
L'internship può essere svolta in uno dei seguenti settori
- Economia e Finanza
- Energia, Ambiente e Trasporto
- Sicurezza alimentare, Salute e Consumer Affairs
- Politica, Sviluppo e Sicurezza
- Stampa e Public Diplomacy
- Scienza, Tecnologia e Innovazione
- Commercio
 
Requisiti:
- Essere titolari almeno di una laurea di primo livello, preferibilmente in scienze politiche, giurisprudenaza, economia, scienze dello sviluppo, diritti umani/umanitari o comunicazione
- Consolidata conoscenza della lingua Inglese
- La conoscenza delle dinamiche dell'Unione Europea costituisce un vantaggio
- Abilità informatiche
- Se selezionati per l'internship, bisogna provedere alla propria copertura assicurativa, valida negli USA per tutto il periodo di internship
- Non aver avuto passate esperienze presso le istituzioni europee
 
Documenti richiesti: L'Application packet include:
- Application form (disponibile online)
- CV
- Lettera motivazionale
- Almeno una lettera di referenze da un professore o datore di lavoro
 
Retribuzioni: Non prevista
 
Guida all'application: Inviare i documenti richiesti a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Informazioni utili: I candidati ritenuti idonei sono selezioni secondo un esame comparativo delle candidature pervenute per ogni ciclo di internship. La notifica di idoneità viene inviata almeno tre mesi prima dell'inizio dell'internahip
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
A cura di Annamaria Abbafati
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente. LA REDAZIONE
Pubblicato in Europa.
 
Una ghiotta opportunità di tirocinio retribuito all’Agenzia europea per la sicurezza della rete e dell’informazione. Candidati ora per volare verso Atene o Creta
 
Ente: L’ENISA è l’agenzia Europea per la sicurezza della rete e dell’informazione. Esperti informatici di tutti i Paesi membri dell’UElavorano per la sicurezza informatica pubblica e privata dei cittadini europei. L’ENISA lavora con questi gruppi per sviluppare consigli e raccomandazioni per il corretto utilizzo delle informazioni in sicurezza. L’agenzia assiste anche gli stati membri dell’UE nell’incrementare l’applicazione della legislazione comunitaria rilevante e aumentare la flessibilità nello scambio di informazioni per la sicurezza informatica. L’ENISA cerca di migliorare il già esistente sistema supportando lo sviluppo delle comunità confinanti. L’agenzia ha sede in Grecia, ad Atene gli uffici tecnici e a Creta gli uffici amministrativi
 
Dove: Candia, Isola di Creta o Atene, Grecia
 
Destinatari: Laureati
 
Durata: 6 mesi
 
Scadenza: 31 dicembre 2015
 
Descrizione offerta: L’ENISA attraverso i suoi tirocini beneficia dell’entusiasmo dei ragazzi coinvolti che possono fornire un nuovo punto di vista e aggiornato grazie alle fresche conoscenze accademiche. Gli obiettivi del tirocinio variano dal promuovere l’integrazione europea attraverso una nuova governance e l’instaurazione della consapevolezza di essere cittadini europei al dare ai tirocinanti la possibilità di mettere in pratica quanto appreso nel corso degli studi. Gli uffici per cui si può fare domanda sono diversi, questo è un elenco generale. Per maggiori informazioni consultare il bando
- Sicurezza informatica e delle informazioni
- Amministrazione generale
- Finanza generale
- Risorse umane
- Ufficio legale
- IT
 
Requisiti:
-Essere cittadini di uno dei Paesi membri UE o Norvegesi, Islandesi o del Liechtenstein
-Essere laureati entro la dead-line
-Ottima conoscenza di almeno due lingue UE, una delle quali deve essere l’inglese
 
Retribuzione: 1000€ al mese netti
 
Documenti richiesti: I documenti necessari all’application si possono scaricare dal sito attraverso il link riportato sotto
 
Guida all’application: I documenti scaricati dal sito e compilati dovranno essere inviati con un unico file in format PDF nominato come segue COGNOME_NOME_2015_01 all’indirizzo ENISA-STAGE-Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per maggiori informazioni consultare il bando
 
Info utili:
Candia:in greco Heraklion, è un comune greco nell'isola di Creta che conta circa 159.046 abitanti.  Candia è la principale porta di accesso a Creta. Ha un aeroporto internazionale molto trafficato durante la stagione estiva situato a circa 5 km ad est della città. L'aeroporto collega Creta con le altre città della Grecia e del resto dell'Europa Il suo porto invece è collegato al Pireo ed alcune delle Cicladi. Ovviamente l’economia dell’isola si basa sul turismo, sia per i reperti storici risalenti all’epoca di Cnosso, sia per le sue meravigliose spiagge
 
Atene: è una capitale piena di vita che regala sensazioni uniche e particolari. Chi decide di scoprire ogni suo angolo sarà affascinato dall’archeologia e dalla sua storia ma rimarrà sorpreso dai numerosi locali notturni ideali per chi vuole divertirsi. Gli stupendi monumenti di Atene risalgono a epoche lontanissime e si alternano alla modernità degli edifici dei suoi quartieri alla moda: Atene ha il privilegio di non somigliare a nessun’altra città della Grecia ed è il perfetto connubio tra l’atmosfera dalle grandi città e quella dei piccoli borghi. Immancabile una visita all’Acropoli, al Museo Archeologico Nazionale e al vicino quartiere dall’aspetto neoclassico di Thisio, ricco di caffetterie, taverne tradizionali e locali alla moda, da dove si gode di una meravigliosa vista sul Partenone specialmente al tramonto. Da esplorare anche il mercato di Monastiraki e Plàka
 
Contatti utili:
ENISA
P.O. Box 1309,
710 01 Heraklion - Crete - Greece
Tel:  +30 28 14 40 9710
VAT Number: 999083483
 
Uffici di Atene
1 Vass Sofias Str
Maroussi 151 24
Attiki, Greece
Tel:  +30 28 14 40 9711
 
Ambasciata d'Italia
Odos Sekeri, 2
106 74 Atene
Tel: 0030/210/36.17.260 - 36.17.263
Fax: 0030/210/36.17.330
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Link:
Per opportunità simili visita la nostra pagina Opportunità Europa
 
 
A cura di Federica Vassalli
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente. LA REDAZIONE
 
 
 
Pubblicato in Europa.
Il College of Europe è uno dei più illustri istituti universitari d’Europa per studi Europei post-lauream. Il College ha due sedi, una nella città di Bruges, anche detta la piccola Venezia del Belgio e l’altra a Natolin in Polonia. La formula del College prevede che per 10 mesi gli studenti vivano e seguano insieme un programma di studio intensivo in un ambiente stimolante e ricco di sfide per prepararsi a lavorare nell’ambito europeo. Gli studenti del College – 300 a Bruges e 120 a Natolin - provengono da oltre 50 paesi diversi garantendo un ambiente multiculturale e arricchente. Il College è un istituto privato che può contare su un network di contatti nelle Istituzioni europee, nelle amministrazioni nazionali, nelle organizzazioni internazionali, nelle Università Europee e nei circoli professionali. Molti degli ex-studenti del College of Europe occupano posizioni di responsabilità in Europa e nel mondo. Molti tornano per condividere la loro esperienza con gli studenti. Cosa aspetti! Scopri l’Europa e vivi un’esperienza indimenticabile che può aprirti una strada per lavorare nell’UE e andare oltre i confini nazionali!
 
Ente: Il Collegio d’Europa è stato il primo istituto post-universitario in studi europei. Rimane unico e innovativo fino ad oggi. Un’eccellenza nel panorama europeo. La sua nascita risale al 1948 quando nel congresso ad Hague Salvador De Madariaga, uno statista, pensatore e scrittore spagnolo in esilio propose di fondare un college dove i laureati di diversi paesi potessero studiare e vivere insieme. Il College of Europe presenta due sedi una a Bruges (Belgio) e una a Natolin (Polonia). Il motto è due campus ma un solo College.
 
Dove: Bruges (Belgio) e Natolin (Polonia)
 
Destinatari: Laureati
 
Descrizione offerta:  Il College of Europe presenta un’ampia offerta formativa per chi voglia intraprendere un master in studi europei. Tra i vari master proposti troviamo: Master in European Interdisciplinary Studies, Master in EU International Relations and Diplomacy Studies, Master in European Political and Administrative Studies, Master in European Economic Studies, Master in European Legal Studies.
È inoltre possibile partecipare a dei seminari o dei training organizzati su singole tematiche riguardanti l’Unione Europea.
 
Costi/retribuzioni: Il College of Europe non presenta la possibilità di scolarships ma più del 70% degli studenti del College riesce ad accedere a borse che coprono totalmente o parzialmente i costi garantite dai governi dei singoli stati o da istituzioni private.
 
Informazioni utili: Gli studenti che parteciperanno al master o ai singoli seminari alloggeranno nelle residenze del College of Europe.
 
 
Contatti utili:
Bruges campus
Dijver 11
BE-8000 Bruges
BELGIUM
Tel.: +32-50-47.71.11
Fax: +32-50-47.71.10
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orario d’apertura: 8.15-12.45 & 13.45-17.30
 
A cura di Valerio Pellegrini
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente. LA REDAZIONE
 
Il progetto OSO (Orientamento, Sostegno, Occupabilità) intende promuovere l’occupabilità di cittadini di paesi terzi vulnerabili o in situazioni di disagio occupazionale
 
Promosso dalla Direzione lavoro della Regione Lazio e finanziato dal FEI (Fondo Europeo per l’Integrazione di cittadini di paesi terzi) e dal Ministero degli Interni, il progetto OSO ha come obiettivo principale quello di includere nel mondo del lavoro cittadini provenienti da paesi esterni all’Unione Europea, attraverso servizi di informazione, orientamento al lavoro e valorizzazione delle competenze informali. Si propone inoltre di creare reti tra istituzioni, enti sociali e privati, che siano utili a favorire la partecipazione e l’accesso non discriminatorio ai servizi per il lavoro. Il progetto è gestito da ManPower Spa in collaborazione con la cooperativa Idea Prisma 82 e con il supporto operativo dello sportello Strade Sociali e dello spazio Silosò. Il programma si rivolge a tutti i cittadini di paesi che non siano membri dell’Unione Europea, domiciliati regolarmente nel territorio della Città metropolitana di Roma Capitale. Il progetto termina il 30 Giugno.
 
Contatti utili:
Federconsumatori Lazio,
Via Cernaia 47, 00185, Roma
Tel: 06 44340366
 
Strade Sociali,
Via L.Lablache 38, 00139, Roma- Municipio III
Tel: 327 0311954
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  
 
 
 
A cura di Riccardo Marzoli
 
 
Pubblicato in Eventi e Ultime Notizie

 

Se sei un giovane tra i 15 e i 29 anni, residente in Italia – cittadino comunitario o straniero extra UE, regolarmente soggiornante  – non impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo, la Garanzia Giovani è un’iniziativa concreta che può aiutarti a entrare nel mondo del lavoro, valorizzando le tue attitudini e il tuo background formativo e professionale.
 
“Per altre opportunità simili, andate alla sezione”Formazione per le carriere internazionali
 
Ente: Unione Europea e Fondo Sociale Europeo. Il Fondo sociale europeo (FSE) è il principale strumento utilizzato dall’UE per sostenere l'occupazione, aiutare i cittadini a trovare posti di lavoro migliori e assicurare opportunità lavorative più eque per tutti. A questo fine, l’FSE investe nel capitale umano dell’Europa: i lavoratori, i giovani e chi è alla ricerca di un lavoro. Grazie a una dotazione di 10 miliardi di euro l’anno, l’FSE aumenta le prospettive occupazionali di milioni di cittadini europei, prestando particolare attenzione a chi incontra maggiori difficoltà a trovare lavoro.
 
Dove: Italia e paesi membri dell’UE
 
Destinatari: giovani tra i 15 e i 29 anni residenti in Italia
 
Scadenza: senza scadenza, sempre aperto
 
Descrizione dell’offerta: La Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (Neet - Not in Education, Employment or Training). Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi: sono queste le misure previste a livello nazionale e regionale per offrire opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, in un’ottica di collaborazione tra tutti gli attori pubblici e privati coinvolti.
 
Requisiti: Per poter aderire a Garanzia Giovani occorre non essere impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo
 
Documenti richiesti: Variano in funzione del servizio di Garanzia Giovani a cui ci si iscrive
 
Costi/retribuzione: Il servizio è gratuito
 
Guida all’application: Occorre registrarsi on line al seguente link.
 
Informazioni utili: Tutte le risorse stanziate dal Progetto Europeo “Garanzia Giovani” dovranno essere impegnate entro dicembre 2015
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Hai ancora delle perplessità sul Programma Garanzia Giovani? Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure per quesiti di carattere tecnico (es. procedure di registrazione, recupero nome utente e password, malfunzionamenti del sistema) scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Altrimenti consulta le FAQ!
 
 
 
A Cura di Silvia Cipullo
 
 “Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUI e scoprilo!”
 
“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al  Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!”
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
 
 
 
OBELIS offre l’ opportunità di un’ esperienza altamente formativa nel campo della Business Administration con un internship retribuito di 12 mesi a Bruxelles! Cosa stai aspettando, non perdere questa occasione!
 
Per altre opportunità di questo genere vai alla sezione Opportunità in Europa
 
Ente:OEARC- OBELIS European Authorized Representative Center, fondata nel 1988 con sede a Bruxelles, provvede a fornire servizi di consulenze alle European Authorized Representative, Eu Responsible Person e CE Marking, in accordo alle Direttive europee e ai Regolamenti. Per maggiori informazioni clicca qui
 
Dove:Bruxelles, Belgio
 
Destinatari:Cittadini dell UE o in possesso di visto valido per il lavoro nell’ UE
 
Quando:Settembre 2014
 
Scadenza:17 agosto 2014
 
Descrizione dell’offerta:L’ internship avrà una durata di 12 mesi, la risorsa sarà impiegata nel dipartimento Business Administration, i principali compiti saranno:
- Rapporti con i clienti
- Gestione dei pagamenti
- Analisi dati e scrivere rapporti
- Assistere il Dipartimento Marketing in ogni suo aspetto
 
Requisiti:
- Laurea (triennale o specialistica) in Scienze Politiche, Scienze della Comunicazione, Giurisprudenza, Economia, e simili
- Ottima conoscenza dell’ inglese, la conoscenza di un’ altra lingua è un plus
- Ottima conoscenza di MS Office
- Atteggiamento propositivo ed ottime capacità organizzative e relazionali
- Capacità di lavoro in gruppo e in un ambiente multiculturale
 
Documenti richiesti:
- CV in inglese
- Lettera di motivazione in inglese
 
Retribuzione:Prevista ma non specificata
 
Guida all’ application:Se siete interessati seguite il processo di candidatura cliccando sul seguente link
 
Informazioni utili:Bruxelles è una delle città più cosmopolita di Europa, immersa nel verde (Parco del Cinquantenario, il Parco di Voluwe, il Bois de la Cambre ad Ixelles, fino ad arivare a Laeken con l’Atomium, l'Heysel e il Parco Reale dove si trovano le bellissime Serre Reali), con un' atmosfera accogliente, strade sempretrafficate stracolme di caffè, locali e negozi. E'la città delle principali istituzioni dell’Unione Europea, con gli uffici della Presidenza e le commissioni del Parlamento.
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Bd Général Wahis 53
1030 Brussels
Belgium
Tel: +3227325954
Fax: +3227326003
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
“Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Europa”
 
A Cura di Cinzia Savarino
 
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
 
 
Pubblicato in Europa.
Una delle più grandi aspirazioni dei ragazzi di oggi, studenti universitari, laureandi, o neolaureati, sembra essere trovare un proprio posto all’interno del mondo, principalmente fantasticando sulla tanto ardita e forse poco conosciuta carriera internazionale, sulle istituzioni europee o sulle numerose aziende che l’Europa e il mondo più in generale ospitano ma non sempre valorizzano. Ci basti notare, a tale proposito, che in questo particolare momento per l’Europa e per il nostro paese in particolare (con tutte le problematiche presenti e che verranno per un attimo date per scontate) i giovani si sentono pronti contrariamente a quanto molti sostengano, a rimboccarsi le mani e a fare capolino nel mondo del lavoro, per quanto poco purtroppo venga loro permesso. 
Qual è allora, per coloro che per la prima volta devono bussare alle porte dell’Europa e cercare il proprio posto al suo interno, l’approccio migliore per cominciare? Isfol, grazie al suo Manuale dello stage in Europa, tenta di dare se non una risposta, quanto meno delle direttive precise che si prospettano d’essere d’aiuto per i giovani.
 
Conosciamo prima l’ente in questione. 
L’Isfol - Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori  -  è un ente nazionale di ricerca sottoposto alla vigilanza del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, che opera nel campo della formazione, del lavoro e delle politiche sociali, al fine di contribuire alla crescita dell'occupazione, al miglioramento delle risorse umane, all’inclusione sociale e allo sviluppo locale. L'Isfol infatti svolge e promuove attività di studio, ricerca, sperimentazione, documentazione, informazione e valutazione, fornendo supporto tecnico-scientifico allo Stato, alle Regioni e agli Enti locali.
 
Una delle grandi iniziative Isfol a cui i giovani aspiranti alla carriera lavorativa europea, internazionale o nazionale, renderanno onore è senza dubbio la terza edizione del suo Manuale dello stage in Europa, una sorta di guida di orientamento al settore delle carriere internazionali. Il Manuale dello stage in Europa è infatti una guida pratica e di facile consultazione che offre suggerimenti e riferimenti utili per cercare, scegliere, gestire e valorizzare questa esperienza. Esso è corredato da 32 Schede Paese (28 dell’Unione Europea, 3 dello Spazio Economico Europeo e la scheda della Svizzera) in cui vengono fornite dettagliate indicazioni su come muoversi per cercare uno stage, contattare le aziende, preparare la documentazione, trovare un alloggio, conoscere il Paese. 
 
La prima risposta chiara e concisa che Isfol con il suo Manuale intende fornire è che per cominciare una propria carriera lavorativa, la prima parola chiave è: STAGE. 
Partendo dalla sua basilare definizione, possiamo considerare lo stage “un periodo di pratica lavorativa di durata limitata, retribuito o no, con una componente di apprendimento e formazione, il cui obiettivo è l'acquisizione di un'esperienza pratica e professionale finalizzata a migliorare l'occupabilità e facilitare la transizione verso un'occupazione regolare”. Statisticamente è stato dimostrato che i più preparati all’interno del mercato del lavoro, sono coloro che durante il proprio periodo di studi universitari, hanno svolto un periodo di stage o tirocinio all’estero. Non a caso, fare uno stage all’estero durante il proprio percorso di studi è ormai una tendenza che sta prendendo sempre più piede anche in Italia, instaurando gradualmente la pratica, da tempo regola nelle migliori scuole superiori e università europee, di diplomarsi e laurearsi solo dopo aver fatto un tirocinio in una o più aziende sia all’estero che in patria. Questo è dimostrato anche dalle numerose iniziative sovvenzionate e sostenute dalla Commissione Europea, quali l’Erasmus per esempio (A questo proposito consultare gli articoli Erasmus Plus - una reale opportunità internazionaleed Erasmus Plus – tra innovazione e continuità)
Le ragioni di tutto ciò sono facilmente intuibili: innanzitutto un’esperienza all’estero permette di imparare a lavorare in un’altra lingua, rendendosi in questo modo più appetibili e più interessanti sul mercato del lavoro; inoltre è un’occasione per acquisire maggiore conoscenza di sé e delle proprie competenze, per allargare i propri orizzonti culturali e professionali, spingendo sui propri limiti e spronandosi a migliorare, e soprattutto guadagnare un bagaglio di esperienze personali e significative dal punto di vista curriculare che permettono di potersi candidare a posizioni sempre più qualificate, specifiche, con requisiti sempre più alti e collegato a questo, non fondamentale ma pur sempre importante, più retribuite. 
 
Naturalmente gli stages sono ben accetti all’estero, ma anche nel proprio paese d’origine, e possono essere effettuati in qualsiasi momento del proprio percorso personale: preferibilmente partendo dal periodo adiacente agli studi universitari, ma anche dopo la laurea o addirittura dopo il diploma di Scuola Superiore. 
 
Oltre alle numerose indicazioni per come muoversi a cercare uno stages, o per quali requisiti ottenere preferibilmente prima di immergersi nella ricerca, tra cui si ricordano i certificati delle principali lingue europee riconosciuti a livello internazionale (IELTS; Cambridge o TOEFL per l’inglese, DELE per lo spagnolo, DELF per il francese e GOETHE per il tedesco), o ancora su come elaborare la lettera di presentazione e strutturare in maniera adeguata e accattivante il proprio Curriculum Vitae, all’interno del Manuale è possibile trovare diverse sezioni con abbinati i rispettivi enti o organizzazioni. 
Le categorie infatti sono le seguenti:
- Organizzazioni Internazionali (Istituzioni e Agenzie dell’Unione Europea e delle Nazioni Unite, Organizzazione intergovernative o nongovernative)
- Associazioni studentesche internazionali
- Siti web specializzati, i principali siti europei o internazionali di riferimento e alcuni siti italiani che informano sulle opportunità in Europa e nel resto del mondo
A ciò, seguono poi 32 schede paese: in ognuna di esse sono contenuti informazioni circa:
- I settori più dinamici
- Lingua e moneta
- Lo stage
- Cosa fare per trovare un’azienda
- Dove alloggiare
- Tempo libero
- Indirizzi utili
- Alcune aziende italiane presenti sul territorio  
 
Segue poi un’interessante appendice circa la Carta europea della qualità per i tirocini e gli apprendistati.
Per concludere: “Oggi più che mai uno stage in Europa rappresenta un investimento per il tuo futuro che vale la pena di affrontare. Non si tratta soltanto di una straordinaria occasione di crescita personale e professionale, ma anche e soprattutto del miglior biglietto da visita per entrare nel mondo del lavoro”. Questa la vera e definitiva risposta che Isfol si propone di dare ai giovani, a coloro che hanno la voglia e l’entusiasmo di costruirsi il proprio futuro con coraggio e spirito di sacrificio, alla volta dell’Europa e delle sue, a volte celate, numerose opportunità.
 
Per scaricare il Manuale visitare il seguente link 
 
 
Margherita Greguol
 
Pubblicato in Formarsi

Lavorare in EUROPA

Concorsi, Tirocini, Mobilità e Programma Erasmus +

 
Giovedì 22 Maggio ore 14:30
Spazio Europa – Via IV Novembre, 149 (Piano terra)
 
Carriere Internazionali in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi La Sapienza di Roma, organizza una ciclo di seminari finalizzato ad orientare i giovani studenti interessati al mondo delle relazioni internazionali. Gli incontri, a cui parteciperanno responsabili HR diimportanti Organizzazioni, riguarderanno le seguenti tematiche: Tirocini e stage presso le Agenzie ONU; La Cooperazione Internazionale e il volontariato; L'Unione Europea: I concorsi EPSO e i tirocini nelle Istituzioni europee; la Carriera Diplomatica; Le Missioni di Osservatore Elettorale.
 
« L'epoca passata, epoca che è finita con la rivoluzione francese, era destinata ad emancipare l'uomo, l'individuo, conquistandogli i doni della libertà, della eguaglianza, della fraternità. L'epoca nuova è destinata a costituire l'umanità;... è destinata ad organizzare un'Europa di popoli, indipendenti quanto la loro missione interna, associati tra loro a un comune intento. »
Giuseppe Mazzini
 
La citazione di Giuseppe Mazzini riesce a cogliere il core dell’incontro che carriere internazionali propone ai giovani studenti interessati ad entrare in contatto con il mondo dell’Unione europea. La meravigliosa immagine riferita ai popoli europei che si associano per una comune finalità diventa sempre meno un’utopia e progressivamente si trasforma in realtà. Gli inscindibili legami economici, culturali e politici che intercorrono tra i Paesi membri dell’UE  fanno sì che nelle menti dei giovani siano ormai predisposte ad accogliere le idee di cittadinanza e identità europee. Ma quali sono le possibilità di carriera all’interno delle Istituzioni europee? quali sono le offerte di lavoro nelle agenzie collegate al mondo EU? In che modo i giovani possono davvero sperare di influire sui processi di decision making dell’Unione?
Durante il workshop cercheremo di fornire le risposte più adatte alle domande appena formulate.
 
L’incontro presso Spazio Europa, gestito dall'Ufficio d'informazione in Italia del Parlamento europeo e dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea,è rivolto sia a giovani laureati o laureandi in procinto di immettersi nel mondo del lavoro, sia a studenti ai primi passi della loro carriera accademica affinché possano sin da subito acquisire informazioni utili ad intraprendere in futuro una carriera internazionale.
“L’ambito delle carriere internazionali è molto vasto e proprio per questo motivo la confusione che si genera nei giovani è giustificata” afferma Manuela Sessa, direttore di Go International “ciò che ci proponiamo è fare un po’ di chiarezza al riguardo, spingere i giovani ad accumulare esperienza e sensibilizzarli alle tematiche internazionali.”
Carriereinternazionali.com mira a favorire da sempre l’incontro diretto tra i protagonisti delle differenti realtà internazionali e i giovani, molto spesso confusi ma anche determinati a voler raggiungere gli obbiettivi prefissi, nella ferma convinzione che grazie al dialogo e all’instaurazione di un rapporto personale con funzionari ed esperti del settore, il mondo delle carriere internazionali presto non sembrerà più un orizzonte troppo alto da raggiungere, ma un’opportunità concreta e alla portata di tutti. Per ulteriori informazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
Per registrarti clicca qui
NB: disponibilità fino ad esaurimento posti. Durante la fase delle registrazioni verrà data la precedenza agli studenti provenienti dal Dipartimento di Scienze Politiche della Sapienza.

 

Programma

 
14:30 Welcome Remarks
Prof.ssa Maria Cristina Marchetti,  Dipartimento di Scienze Politiche, La Sapienza
 
14:45 I concorsi EPSO
 
15:15 ISFOL – Internship, Stage e Programma Erasmus Plus
 
15:45  Associazione AIM – Agenzia Intercultura e Mobilità
 
16:15 Q&A
 
Pubblicato in Europa.
Erasmus è il più famoso programma finanziato dall’Unione Europea. Nato nel 1987, ha contribuito il maniera determinante alla diffusione della consapevolezza nell’Unione e alla crescita di cittadini “europei”.
Per i giovani Erasmus ha spesso rappresentato il trampolino di lancio verso l’internazionalizzazione e un’esperienza di vita indimenticabile
Carriereinternazionali.com dedica uno speciale in occasione del nuovi ciclo di programmazione 2014-2020.
 
La prima scadenza di Erasmus + (o Erasmus Plus) è stata fissata dalla Commissione Europea per il 24 marzo 2014 ore 12 di Bruxelles e riguarda i progetti Erasmus + KA1. Erasmus + non va confuso con il vecchio progetto Erasmus  in quanto il nuovo programma di mobilità dell’Unione Europea abbraccia, oltre al campo dell’istruzione (al pari del progetto Erasmus), anche quello della formazione, della gioventù e dello sport. La scelta della Commissione Europea è stata quella di riunire tutti i più importanti programmi europei legati alla mobilità, alla formazione e all’educazione in un unico grande contenitore per favorire una maggiore cooperazione tra i diversi programmi e garantire una maggiore facilità di accesso, con regole di finanziamento semplificate.
Tuttavia, aldilà delle differenze terminologiche e programmatiche, l’essenza e il valore aggiunto di programmi quali Erasmus (programmazione 2007-2013) e Erasmus + ora (programmazione 2014- 2020) è la mobilità dei cittadini europei. La libera circolazione delle persone è una delle quattro libertà fondamentali garantite dall’ordinamento giuridico dell’Unione Europea (insieme con la libera circolazione delle merci, dei servizi e dei capitali). Inizialmente concepita come libera circolazione dei meri operatori economici, tale libertà ha assunto progressivamente un valore più ampio e si è estesa giustappunto al campo dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport.
Dalla nascita del progetto Erasmus (1987), sulla base di stime effettuate dalla Commissione Europea, annualmente quasi due milioni di studenti e più di 46500 membri del personale accademico hanno tratto i benefici dell’insegnamento o di una formazione all’estero. Con Erasmus + le opportunità ai fini di studio e formazione aumenteranno ulteriormente. Si prevede che dal 2014 al 2020 Erasmus + le attività di mobilità e cooperazione riguarderanno oltre 4 milioni di persone.  
Del budget di Erasmus +, circa il 77.5% sarà destinato all’istruzione e alla formazione, un extra 3.5%  sarà destinato al nuovo "Loan Guarantee Facility" (un prestito d'onore per laureati in mobilità). Infine, il  settore gioventù riceverà circa il 10%, mentre lo sport approssimativamente l'1.8% dei fondi.
Il quid pluris dei programmi di mobilità e cooperazione offerti da Erasmus + può essere descritto da tante angolature diverse. Trascorrere un periodo di studio, di lavoro o un’esperienza sportiva all'estero offre la possibilità di inserirsi in un ambiente diverso rispetto a quello del Paese d’origine aprendo così nuovi orizzonti personali. Inoltre, il contatto quotidiano con una cultura diversa educa alla o aiuta a sperimentare la multiculturalità avendo così l’occasione ideale per entrare in contatto con una o più culture diverse e, al contempo, imparare nuove lingue. Infine, la possibilità di lavorare, studiare, collaborare, praticare attività sportive con persone di provenienza diversa consente di scambiare idee e di confrontare esperienze pervenendo così ad un totale arricchimento umano e professionale.

 

Erasmus Plus si rivolge a circa 4 milioni di persone che potranno beneficiare di borse europee per opportunità di istruzione e formazione all’estero tra il 2014 ed il 2020. Questo programma innovativo si divide in tre diversi tipi di attività chiamate Key Activities:
 
- KA 1: Mobilità ai fini dell’apprendimento.
 
In questo primo grande settore del programma rientrano tutte le attività a scopo formativo universitario e del personale di lavoro. Si parla infatti della mobilità dei giovani e degli studenti. Considerando il fatto che esistono 2 milioni di posti di lavoro vacanti e un terzo dei datori di lavoro dichiara di avere difficoltà a reperire risorse umane con le giuste competenze l’Unione Europea ha deciso di mettere la formazione al primo posto, al fine di affrontare questo importante deficit di competenze attraverso le opportunità di studio o lavoro all’estero, favorendo una maggiore cooperazione tra mondo del lavoro e dell’istruzione. Ampio spazio è stato comunque concesso ai dipendenti di azienda e ai lavoratori in generale che hanno l’interesse di continuare a specializzarsi e di migliorare le proprie abilità. Uno degli obiettivi del programma è assicurare una periodica innovazione delle capacità individuali tenendo aggiornati i lavoratori o permettendogli, tramite borse di studio, di reintrodursi nel mondo del lavoro con competenze ampliate. Rientrano all’interno della KA 1 anche le azioni destinati ai giovani studenti universitari che vogliano proseguire gli studi all’estero. Il programma prevede la possibilità di borse di studio e finanziamenti per il perfezionamento degli studi superiori, ovvero  lauree specialistiche e corsi di perfezionamento che potranno essere finanziati dall’UE.
 
- Ka 2: Cooperazione.
 
All’interno di questo secondo grande insieme di attività finanziate dal programma Erasmus + rientrano: i partenariati strategici; le Knowledge Alliances e Sector Skills Alliances : le Piattaforma Informatiche e il rafforzamento delle capacità di lavoro. Ovviamente questa seconda area del programma, sostenendo la cooperazione fra le istituzioni internazionali, permetterà, o quantomeno si spera, di agevolare l’integrazione tra i mercati del lavoro dei diversi paesi dell’Unione. Il lancio delle nuove “Knowledge Alliances” e delle “Sector Skills Alliances” permetterà formalmente scambio e condivisione di buone pratiche  attraverso l’apprendimento cross-culturale e cross-istituzionale tra diverse organizzazioni che aderiranno al programma attraverso la presentazione e l’implementazione di progetti.
 
- KA 3: Riforma delle politiche.
 
In questa terza ed ultima KA, sono state introdotte delle riforme come: Metodo aperto di Coordinamento e Semestre Europeo; l’utilizzo di nuovi strumenti formativi da parte dell’UE e il Dialogo Politico che permetterà ai giovani e di scambiarsi le idee e favorirà la formazione di proposte e opinioni politiche per tutti i giovani europei. Questo terzo insieme, più semplicemente, aiuterà i giovani a acquisire competenze aggiuntive tramite lo studio e la formazione all’estero, a promuovere la partecipazione dei giovani nella società moderna sia nazionale che internazionale e sosterrà l’insegnamento e la ricerca sull’integrazione europea.
Un’altra innovazione che Erasmus + ha apportato ai precedenti programmi di formazione finanziati dall’Unione Europea è il finanziamento di una linea di supporto ai progetti in ambito di sostegno allo sport. Oltre 265 milioni di euro in sei anni contribuiranno a sviluppare una dimensione europea dello sport in modo da affrontare nel migliore dei modi le minacce sportive transfrontaliere come doping o partite truccate. Lo sport diviene ora una dimensione europea a cui viene data grande importanza che, oltre a facilitare la solidarietà e il formarsi dell’identità europea per giovani studenti, farà anche da garante per le istituzioni di formazione internazionali. 
 
Link e Info
 
Ritalba Mazzara
Eugenio Frisetti
 
Pubblicato in Formarsi
Il Consiglio d'Europa offre la possibilità di partecipare al proprio Programma di Tirocini che si svolge a Strasburgo due volte l'anno, a marzo e a settembre. Se desideri acquisire esperienza professionale, lavorando per i diritti umani in una istituzione dell'Unione europea, candidati subito!
 
Per altre opportunità di questo genere, vai alla sezione Opportunità in Europa.
 
Ente: Il Consiglio d'Europa (spesso confuso con il Consiglio europeo, Istituzione dell'Unione europea volta alla pianificazione delle politiche comunitarie) è una organizzazione internazionale con sede a Strasburgo, che riunisce 47 paesi democratici europei. La sua missione è quella di promuovere la democrazia e proteggere i diritti umani e lo stato di diritto in Europa.
 
Dove: Strasburgo, Francia
 
Destinatari: Giovani provenienti da uno dei Paesi membri del Consiglio d'Europa
 
Quando: Il Programma di Tirocini del Consiglio d'Europa è organizzato in due cicli: la prima sessione va da marzo a luglio, la seconda da settembre a gennaio.
 
Scadenza: La scadenza per la sessione di settembre è prevista per il 2 maggio 2014
 
Descrizione dell’offerta: Il Consiglio d'Europa accoglie giovani europei due volte l'anno, offrendogli l'opportunità di acquisire una prestigiosa esperienza lavorativa internazionale in un ambiente di lavoro stimolante e multi-culturale. La durata dei tirocini va dalle 8 settimane ai 5 mesi.
 
Le tipiche attività degli stagisti includono:
-  lavoro di ricerca,
 -  redazione di report e documenti per i meeting di esperti
-  redazione di rapporti sugli incontri
-  assistenza amministrativa
-  organizzazione dei comitati
-  aggiornamento dei siti web.
 
Sarà possibile partecipare alle conferenze internazionali tenute dal Consiglio, nonché ai meeting e alle assemblee generali.
 
È anche possibile candidarsi per un tirocinio di traduzione, con una durata che va da tre settimane a due mesi.
 
Requisiti:
-  Cittadinanza di uno dei Paesi membri del Consiglio d'Europa
-  Diploma di Laurea triennale o equivalente
-  Desiderio di acquisire esperienza pratica e dimestichezza con il funzionamento e le attività del Consiglio d'Europa
-  Ottima conoscenza di almeno una delle due lingue ufficiali del Consiglio (inglese o francese), insieme a buone doti di comunicazione scritta. La conoscenza di    un'altra lingua è apprezzata.
 
Documenti richiesti: Nella prima fase di candidatura è necessario soltanto compilare il form online
 
Retribuzione:  Non prevista
 
Guida all’application: Per candidarsi è necessario espletare la procedura online. Gli application form devono essere compilati in inglese o in francese ed è possibile riempirli in più fasi, inoltrandoli una volta conclusa l'operazione. Per iniziare, cliccate sul pulsante "APPLY" che trovate in fondo a questa pagina.
 
Per candidarsi ad un tirocinio di traduzione, invece, è necessario inviare il proprio CV ed una lettera di presentazione all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
Informazioni utili: Strasburgo è una bellissima città della Francia orientale, da sempre crocevia di popoli dell'Europa continentale (il suo nome in tedesco significa "incrocio di strade"), a metà strada tra Parigi e Praga. Si tratta di una metropoli cosmopolita dove cattolici e protestanti vivono in armonia e pregano nella stessa cattedrale. Il suo cosmopolitismo e la sua centralità sono stati alcuni dei motivi per cui si decise di farne, nel 1949, una delle capitali dell'Europa unita, diventando la sede del Parlamento Europeo e della Commissione Europea per i Diritti Umani. Settima città della Francia per grandezza, capoluogo dell'Alsazia, ha il suo cuore nell'antico centro storico situato su un'isola del fiume Ill e dominato da una maestosa cattedrale gotica . In questo luogo sembra che il tempo si sia fermato fra le stradine tortuose, i ponti in pietra e i tetti a graticcio: il centro è infatti sito Unesco Patrimonio dell'Umanità dal 1988. 
 
Tutto su Strasburgo
 
Link utili:
Pagina dedicata al Programma di Tirocinio
 
Contatti utili:
 
Conseil de l'Europe
Avenue de l'Europe
F - 67075 Strasbourg Cedex
 
Tel. +33 (0)3 88 41 20 00
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare? Clicca qui e scoprilo!
 
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al  Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!
Pubblicato in Europa.

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.