L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha dichiarato nel 1999 il 25 novembre “Giornata internazionale contro la violenza alle donne”, per ricordare tutte le donne vittime di violenza.

La Giornata venne istituita con la risoluzione 54/134 dell'Onu, invitando governi, organizzazioni governative e non governative, media e società civile a sensibilizzare sulla violenza di genere le società.

In par

ticolare, è stato scelto il 25 novembre poiché è la data in cui vennero uccise le tre sorelle Mirabal, assassinate nel 1960 nella Repubblica Dominicana per il loro impegno politico contro l’allora dittatore Trujillo.

Tale data è diventata così il simbolo dell’atto d’accusa della società civile nei confronti del fenomeno, purtroppo ancora in crescita, della violenza sulle donne.
Pubblicato in Eventi e Ultime Notizie

Negli anni sempre più studenti di facoltà tecnico scientifiche prendono parte a simulazioni di sessioni delle Nazioni Unite. Al RomeMUN abbiamo studenti di ingegneria, medicina, architettura e scienze naturali. Le Nazioni Unite possono essere viste anche come una grande azienda, tante sono le professionalità tecniche richieste, dagli esperti in informatica, ai manager ai responsabili delle risorse umane. Sul campo invece molto elevata è la richiesta di medici, chirurghi, ingegneri e architetti capaci di sviluppare progetti di sviluppo e dare un sostegno pratico alle popolazioni in difficoltà. Con il RomeMUN cerchiamo dunque di portare la conoscenza dei sistemi ONU al di là dalle classiche facoltà di relazioni internazionali tentando di coinvolgere in maniera sempre maggiore studenti che normalmente non considerano le Nazioni Unite come un’organizzazione adatta alle proprie aspirazioni professionali.

Di seguito trovi la testimonianza di una studentessa di medicina e di uno studente di architettura. Ne arriverà anche una terza di uno studente di ingegneria.

Mrinalini Annand studia presso il Royal College of Surgeons in Ireland – Medical University of Bahrain ed ha partecipato al RomeMun 2012  vincendo la Honorable Mention del terzo comitato GA. Quest’anno è stata selezionata come Chair del comitato dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO, World Health Organization).

Che cosa ti interessa della diplomazia multilaterale?

Personalmente mi affascinano moltissimo gli ideali di solidarietà e condivisione sottesi al concetto di diplomazia multilaterale. Credo che, partecipando a questo tipo di processo, abbiamo un’incredibile occasione per esprimere noi stessi in molti modi diversi.

In che modo e perchè ti sei avvicinata al mondo dei model? a quante simulazioni di questo tipo hai partecipato nella tua vita?

Io ho sempre desiderato entrare a far parte delle Nazioni Unite ed è per questo che ho dato molti esami inerenti l’ONU. Inoltre, adoro dibattere! Il mio primo Model United Nations è stato in Kuwait nel 2009. Da allora sono stata una delegata, un membro della Chair e segretario Generale per molti MUN tra cui il NMUN a New York, il RomeMUN a Roma, il BUMUN e l’AUKMUN.

Perchè uno studente con un profilo scientifico come il tuo dovrebbe essere interessato al Model United Nations?

Io credo che nulla possa avere buon esito se non si comprendono a fondo le basi della materia alla quale si intende approcciare. Ad esempio, si può essere dei rinomati ambientalisti a livello mondiale..... (per continuare la lettura CLICCA QUI)

Pubblicato in Rubrica
Il Rome Model United Nations (RomeMUN), la più grande simulazione Onu in Italia che si svolgerà nello splendido scenario capitolino dal 7 all’11 marzo 2013 è l’unico MUN che mette a
disposizione dei delegati più meritevoli ben 100 borse di studio a copertura totale o parziale della quota di adesione!
 
1200 saranno gli studenti che parteciperanno al RomeMUN2013; circa 50 i diversi Paesi di provenienza; 100 le borse di studio messe a disposizione da Giovani nel Mondo, l’ente
organizzatore del RomeMUN!
 
Metà delle borse sono a copertura parziale, pari al valore di € 250 della conference fee; l’altra metà delle borse copre anche le spese di vitto e alloggio a Roma per un valore di € 500. Di queste, 5
borse di studio sono offerte da EF Education First Italia e altrettante sono messe a disposizione da Bonduelle, due tra i nostri principali partner commerciali.
 
Per fare richiesta di borsa di studio è necessario specificarlo nella registration form finale che i candidati dovranno compilare una volta superato il test di lingua inglese. Spetterà al Comitato di
ricerca dell'Associazione vagliare le richieste e assegnare le borse sulla base dei CV dei delegati.
 
Per il mese di Novembre inoltre RomeMUN ha lanciato un'interessante iniziativa legata al World Food Programme! Altre 4 borse di studio per il RomeMUN2013 a copertura totale sono a
disposizione per i vincitori di Freerice, il gioco online del World Food Programme delle Nazioni Unite che consente di donare del riso alle popolazioni disagiate ed affamate semplicemente
rispondendo correttamente alle domande di varia natura. Due borse sono già state assegnate a due tenaci giocatori del gruppo RomeMUN2013! Le altre due sono ancora in palio. Per concorrere
basta registrarsi sul sito http://it.freerice.com/user/register, unirsi al gruppo “RomeMUN2013” e giocare puntando a conquistare il maggior numero di chicchi di riso. Affrettati! La competizione
terminerà il 30 novembre!
 
Ma non finisce qui! Anche se non sarai tra i 100 fortunati borsisti, al Rome Model United Nations, come ogni anno, verranno premiati i migliori delegati che si saranno distinti per partecipazione,
impegno e bravura. I vincitori avranno a disposizione delle borse di studio a copertura totale o parziale per partecipare ad altri Model United Nations in giro per il mondo! Ecco i premi
disponibili:
 
- 1 posto per il Marrakech Model United Nations - Marocco;
- 3 posti per il Life-Link Model UN - Ghana;
- 1 posto per il KULMUN di Leuven - Belgio;
- 2 posti per il MUN di Mannheim - Germania;
- 1 posto per l' Ain Shams Model United Nations – Cairo Egitto;
- 1 posto per il SIEM ovvero il MUN di San Paolo - Brasile
 
E allora cosa aspetti? Consulta il sito www.romemun.org e diventa anche tu un delegato delle Nazioni Unite!
Pubblicato in Eventi e Ultime Notizie
Le prime due borse di studio FREERICE - RomeMUN2013 sono già state assegnate!!!
I due tenaci giocatori del gruppo RomeMUN2013 giocando al FreeRice, il gioco online del World Food Programme, hanno vinto il loro seggio alla più grande simulazione diplomatica delle Nazioni Unite che si terrà dal 7 all'11 marzo a Roma e con oltre 100.000 chicchi di riso ottenuti hanno contribuito a generare i soldi che servono all’acquisto del riso da donare alle persone che soffrono la fame.
 
 
Dato l'enorme successo della competition, il Rome Model United Nations mette in palio altre due borse per partecipare al progetto di simulazione RomeMUN2013. Questa volta ad essere premiati saranno i due giocatori che entro le ore 12 di venerdì 30 novembre avranno ottenuto il maggior numero di chicchi di riso rispondendo esattamente alle stimolanti domande del FreeRice Game!!!
 
Date il vostro contributo per cambiare il mondo! Cosa aspettate?
 
Il Rome Model United Nations e il World Food Programme vi invitano a partecipare al FREERICE, il gioco online che ha i seguenti obbiettivi:
- Assicurare un'educazione gratuita per tutti;
- Porre fine alla fame nel mondo garantendo gratuitamente riso alle popolazioni affamate;
La competition terminerà il 30 Novembre 2012.
Vincitori saranno i due partecipanti che, giocando al FreeRice all'interno del gruppo RomeMUN2013 avranno ottenuto il MAGGIOR numero di chicchi di riso ciascuno. In palio sono previste due borse di studio per partecipare al RomeMUN 2013!
 
Cos'è il RomeMUN?
Il RomeMUN, quest’anno alla sua quarta edizione, è una simulazione delle Nazioni Unite che avrà luogo a Marzo 2013 nella meravigliosa città di Roma. La conferenza è nata dall’eccitante idea di portare centinaia di studenti di tutto il mondo nella culla della democrazia occidentale ma anche dalla consapevolezza di dover favorire un rapporto più stretto tra la società civile e le istituzioni ONU e in particolare un maggiore coinvolgimento dei giovani su temi di rilevanza globale. Al RomeMUN si riprodurrà l’Assemblea Generale insieme ad altri comitati ed organi delle Nazioni Unite. Il tema per l'edizione 2013 è il seguente: "Making 2015 happen. Progresses and challenges of the Millennium Development Goals". 
 
Come fare?
Registrati al sito: http://it.freerice.com/user/register. Una volta ricevuta la mail di conferma, è necessario portare a termine la propria registrazione cliccando sul link e scegliendo la propria password.
Infine, basterà ricercare il gruppo RomeMUN 2013 ed accedervi.
 
NB: Assicuratevi sempre di essere membri del gruppo RomeMUN mentre state giocando, così da poter concorrere per la borsa di studio che coprirà sia la conference fee che la accomodation fee dal 6 all'11 marzo 2013 per il RomeMUN 2013.
 
Per maggiori informazioni visitate il nostro sito
http://www.romemun.org/en/partecipationfee.php#romemun
 
FreeRice non guadagna nulla. FreeRice è un sito che si impegna per ridurre la fame nel mondo. Funziona in modo totalmente gratuito e non ha nessuno scopo di lucro. Tutto il denaro raccolto dal sito (il 100%) va al Programma Alimentare delle Nazioni Unite (WFP) che aiuta a sfamare chi ha fame. Infatti, gli sponsor indirizzano i pagamenti direttamente al WFP.
Pubblicato in Eventi e Ultime Notizie
Vuoi partire per un’esperienza di Volontariato Internazionale e fare la differenza?      
Gap Year ti invita all’Info Day del 26 Ottobre!
GapYear è un’associazione Onlus che offre l’opportunità di fare esperienze di Volontariato Internazionale di breve e lunga durata in Africa, Sud America ed India in progetti di sviluppo di Associazioni partner.
I progetti sono rivolti principalmente ai bambini e ai giovani che nei paesi in via di sviluppo vivono in condizioni di disagio.
I volontari partiranno in gruppi da 2 a 6 persone, lavorando a stretto contatto con la comunità locale per aiutare i beneficiari ad ottenere i loro obiettivi. GapYear si occuperà di assistere, informare e seguire i propri volontari per prepararli al meglio alla partenza.Partire come volontario è un modo per acquisire nuove capacità attraverso un’esperienza formativa nella cooperazione internazionale esplorando e vivendo da vicino una realtà culturale lontana.
Gli incontri informativi mensili di GapYear sono un modo piacevole ed informale per venire a conoscenza di che cosa
può offrire essere volontario per uno dei nostri progetti e per conoscere gli ex-volontari.
Troverai le risposte a queste domande  
 
• Che cosa significa essere volontario GapYear?
• Con quali associazioni lavoriamo?
• Che programmi offriamo e dove?
• GapYear è l'organizzazione che fa per me?
• Quanto costa partecipare al progetto?
• Che tipo di formazione riceverò e che attività svolgerò?
• ..e a tutto quello che vorrai sapere
 
 
Il prossimo InfoDay sarà il 26 Ottobre dalle 11.45 alle 18.00 a Milano!
 
Per maggiori informazioni sui nostri progetti visita il sito www.gapyear.it e guarda le foto su Flickr. Segui GapYear su facebook e Twitter GapYear_Onlus.
 
Per info e iscrizioni mandate una mail attraverso il FORM di Scambi Europei
 
Ti aspettiamo! Lo Staff di GapYear GAPYEAR Via Vittoria Colonna, 50 20149 – Milano Tel: 0245491504
 
Fonte: Scambi Europei.
Pubblicato in Eventi e Ultime Notizie

La fame in tempi di scarsità di suolo, acqua ed energia: la Terra basta per tutti?

L’uso insostenibile delle terre, dell’acqua e dell’energia sta minacciando la sicurezza alimentare dei più poveri e più vulnerabili, secondol’Indice Globale della Fame (Global Hunger Index - GHI) presentato a Milano oggi da Cesvi, in collaborazione con Link 2007, ISPI, Comune di Milano e il Patrocinio di Expo 2015.

Il rapporto 2012, realizzato da IFPRI, Welthungerhilfe e Concern e giunto alla quinta edizione italiana, analizza la situazione in oltre 120 Paesi, 20 dei quali hanno un Indice di Fame allarmante o estremamente allarmante; tra essi:Burundi, Eritrea, Haiti, Paesi nei quali il 50% della popolazione è denutrito.
Il GHI combina tre indicatori: la percentuale di popolazione denutrita, il tasso di mortalità infantile e la percentuale di bambini sottopeso. Sebbene l’Indice mondiale della fame scenda dai 19,8 punti del 1990 ai 14,7 del 2012,l’Africa Sub Sahariana e l’Asia Meridionale mantengono valori elevati con 22,5 e 20,7 punti.
Il rapporto 2012 si occupa di scarsità delle risorse destinate alla produzione di cibo: terra, acqua ed energia.Il suolo coltivabile è diventato un bene così prezioso che viene affittato, specie in Africa, per produrre beni destinati all’esportazione. È il cosiddetto land grabbing, l’accaparramento delle terre che negli ultimi dieci anni ha interessato una superficie pari a sette volte quella dell’Italia.La maggior parte delle acquisizione è avvenuta nei Paesi con alti livelli di denutrizione, dove la popolazione e il reddito nazionale dipendono dall’agricoltura. Il 55% dei suoli affittati viene destinato a colture per biocarburanti, sottraendo terra alla produzione di cibo. La scarsità di acqua è esacerbata dal cambiamento climatico. Alluvioni, siccità e degrado dei terreni minacciano l’agricoltura in diversi Paesi. L’aumento dei prezzi dell’energia, a sua volta, incide sugli input agricoli come fertilizzanti e sistemi di irrigazione, contribuendo a tenere alti i prezzi dei beni alimentari.
Tuttavia“Il rapporto GHI 2012 ci aiuta a comprendere come la prospettiva di un mondo sempre più affamato non sia affatto ineluttabile” afferma Stefano Piziali (Cesvi). Sono già ampiamente disponibili strategie in grado di conciliare produttività e consumo sostenibile delle risorse anche in un contesto di cambiamento climatico. I partecipanti alla tavola rotonda di presentazione del rapporto: Stefano Piziali (Cesvi), Carlo Cafiero (FAO), Paolo Ciocca (IFAD), Luca Virginio (Gruppo Barilla), Riccardo Moro (GCAP), Claudia Sorlini (Univ. Milano), Claudio Ceravolo (Link 2007) e Paolo Magri (ISPI) hanno convenuto che tali strategie richiedono però una migliore governance delle risorse naturali e degli investimenti in agricoltura, una riduzione dell’ineguaglianza tra uomini e donne (che ha effetti positivi sulla pressione demografica), una maggiore inclusione dei gruppi marginalizzati, il sostegno alle nuove Linee guida volontarie per la gestione responsabile dei diritti di proprietà applicabili alla terra, alla pesca e alle foreste del Comitato per la Sicurezza Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite e l’abbandono di sussidi alla produzione di biocarburanti e agli idrocarburi.
Il GHI è presentato nell’ambito della campagna Food Right Now promossa da Cesviin collaborazione con Alliance2015, un network europeo composto da 7 ONG, anche grazie al sostegno della Commissione Europea, che mira a sensibilizzare i giovani e i cittadini europei sul temadella fame e sulla promozione del diritto al cibo per tutti.
Pubblicato in Eventi e Ultime Notizie
L’UNICEF offre l’opportunità di internship in stretta collaborazione e sotto la supervisione del suo staff , sia presso la sede centrale di New York che presso gli altri uffici dell’agenzia nei vari Paesi in cui essa opera. Il programma è rivolto a studenti ed ha una durata variabile dalle 4 alle 16 settimane.
 
Ente: L’UNICEF – United Nations Children’s Fund è un'agenzia delle Nazioni Unitefondata l'11 dicembre 1946 per aiutare i bambini vittime della seconda guerra mondiale. L'UNICEF, con sede centrale a New York, è presente in 158 Paesi e si occupa di assistenza umanitaria per i bambini e le loro madri nei paesi in via di sviluppo. E’ finanziato con contributi volontari di Governi e privati e ha ricevuto il premio Nobel per la pace nel 1965.
 
Dove: New York e altri uffici UNICEF.
 
Destinatari: studenti iscritti, durante l’intero periodo di stage, a corsi di laurea affini alle materie di interesse dell’agenzia e con una eccellente carriera universitaria.
 
Durata: Dalle 4 alle 16 settimane.
 
Scadenza: Le candidature possono essere inviate in qualsiasi periodo dell’anno.
 
Requisiti:
Il candidato ideale:
- E’ uno studente attualmente iscritto ad un corso di laurea o post-laurea in un settore collegato all’attività di  interesse dell'UNICEF (è necessario risultare iscritti per l'intera durata del periodo di tirocinio proposto).
- Conosce  fluentemente  l’inglese ed un’altra lingua tra francese, spagnolo, arabo, russo o cinese.
- Ha un’eccellente carriera universitaria, comprovata dall’università di appartenenza.
- E’ fortemente motivato ed interessato al settore dello sviluppo internazionale, in particolare nelle aree di priorità dell'UNICEF.
- Possiede spiccate capacità di adattamento e di lavoro  in un ambiente multi-culturale.
- Condivide sia i valori ed i principi delle Nazioni Unite che la missione dell'UNICEF  (principi guida e la Convenzione sui diritti del fanciullo).
- Costituiscono un valore aggiunto tutte le esperienze di lavoro passate.
 
Documenti richiesti:  La candidatura agli stages deve essere supportata dall’università di appartenenza. Nel momento in cui verrà offerto allo studente uno stage, è necessario accompagnare alla candidatura una lettera di  credenziali scritta da uno dei propri professori.
 
Guida alla compilazione della domanda: Tutti i giovani interessati a candidarsi per l’offerta di stage, dovranno compilare l’application form scaricabile direttamente dal sito.
Le domande compilate on-line saranno automaticamente inserite nella banca dati stage UNICEF, alla quale accedono i responsabili UNICEF a livello globale.
L’applicazione on-line permette di scegliere oltre alla sede centrale di New York altre tre sedi di interesse per lo svolgimento dello stage.
Una volta completata la domanda on-line, che richiede di allegare il vostro CV e P-11 ( Personal History Form che è possibile scaricare qui in allegato alla scheda), si riceverà una e-mail di conferma con una copia del modulo di domanda on-line presentato.
Nel caso in cui la candidatura fosse accettata, saranno inviate via e-mail offerte di stage allo studente che dovrà inviare in risposta una lettera di credenziali scritta da un suo professore.
 
Link utili:
Sito UNICEF sezione Employment/Internship Programme;
 
Contatti utili:
Per qualsiasi domanda è possibile inviare una e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Indirizzi dell’Headquarters
Indirizzo postale :
UNICEF House
3 United Nations Plaza
New York, New York 10017
U.S.A.
Indirizzo per visitatori:
3 United Nations Plaza
44th Street between 1st and 2nd Avenues
New York, New York
Telefono: Country code 1
                   City code 212
                   326.7000 - Switchboard UNICEF House
Fax:  887.7465 - Primary
          887.7454 – Secondary
 
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle Nazioni Unite, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te,  partecipa al Rome Model United Nations (www.romemun.org), la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!
 
Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare? CLICCA QUI e scoprilo!
 
Il programma MOVE di AIESEC consente ai giovani al di sotto dei 30 anni, studenti universitari o laureati entro 2 anni dal conseguimento dell'ultimo titolo accademico (laurea, master, etc.), di ogni ambito di studio, di vivere un'esperienza di volontariato e stage all'estero per accrescere il proprio bagaglio di conoscenze e vivere un'esperienza indimenticabile! Se ti iscrivi subito, parti entro Settembre 2012!!! Cosa aspetti?
 
Ente: AIESEC
Programma: due tipologie di programma: MOVE IMPACT per stage di Volontariato e MOVE FUTURE per Stage professionali
Destinatari: studenti universitari o laureati entro 2 anni dal conseguimento dell'ultimo titolo accademico (laurea, master, etc.)
Destinazioni: tantissime destinazioni diverse! Per quest'estate, da Maggio a Settembre 2012, le destinazioni principali sono: Brasile, Colombia, Russia, Etiopia, Kenya, India, Cina, Malesia, Egitto, Polonia, Portogallo.
Durata: da un minimo di 6 settimane ad un massimo di 12 mesi
Scadenza: il programma MOVE è attivo tutto l'anno!
 
Chi è AIESEC?
Presente in più di 110 paesi e con oltre 60.000 membri, AIESEC è la più grande organizzazione al mondo interamente gestita da studenti universitari. Nata nel 1948 in Belgio, l’organizzazione è completamente indipendente, apolitica, senza scopo di lucro, non discriminante ed è la piattaforma internazionale per gli studenti che vogliono ottenere un impatto positivo sulla società arricchendo se stessi e potenziando le proprie abilità di leadership, dando vita ad un percorso formativo parallelo a quello universitario.
Da 64 anni AIESEC opera in 2100 Università del mondo (con 16 sedi fisiche in Italia) a favore della mobilità internazionale dei giovani; attraverso il programma di stage all’estero in progetti nel sociale e stage aziendali, l’organizzazione dà la possibilità di vivere all’estero dalle 6 settimane a oltre i 12 mesi, acquisendo quelle competenze che vengono richieste oggi nel mondo del lavoro. Nel solo 2011 sono stati 15.000 gli stage organizzati da AIESEC in tutto il mondo, circa 300 sono stati gli studenti italiani partiti per l’estero e 350 gli studenti internazionali che hanno deciso di intraprendere questa esperienza in Italia.
 
PROGRAMMA MOVE IMPACT - Stage di Volontariato
 
Il programma MOVE impact è adatto a tutti i giovani entro i 30 anni. 
 
Durata: consiste in un progetto di 6-8 settimane presso una sede AIESEC all’estero o una ONG per crescere personalmente e avere un impatto positivo sulla realtà ospitante. Non si può chiedere una particolare ONG, dato che tutto dipende dalle collaborazioni strette tra i vari comitati AIESEC e le varie ONG.
 
Le tematiche che si possono andare ad affrontare, sensibilizzando la società e arricchendo il proprio bagaglio personale e professionale, sono principalmente quattro:
 
• educazione e multiculturalismo. Principali destinazioni: Brasile, Etiopia, Colombia, Polonia, Russia, Cina
• fundraising e gestione delle ONG. Principali destinazioni: India, Egitto, Brasile, Kenya
• sostenibilità. Principali destinazioni: Egitto, India, Cina
• salute e HIV. Principali destinazioni: Sud Est Asiatico, Africa
 
Costi: il costo per partecipare a questo tipo di stage è di € 250, quota che serve per il sostentamento del comitato che si occupa della selezione e del supporto (siamo no-profit e volontari) 
Rimborso: La maggior parte dei progetti prevede vitto e alloggio gratuiti
 
 
MOVE FUTURE - Stage Professionali
 
Il programma MOVE è adatto agli studenti o ai laureati con eccellente padronanza dell'inglese ed esperienze extra accademiche. Scegli MOVE future se vuoi acquisire esperienza professionale ed internazionale in un'impresa all'estero!
 
Durata: Tutti gli stage hanno una durata media di 6-12 mesi 
 
Gli ambiti di lavoro maggiormente richiesti sono:
Management
Marketing
Informatica
Ingegneria
Lingue e Insegnamento
 
Principali destinazioni: India, Cina, Polonia, Germania (preferibilmente con conoscenza del tedesco), Turchia. Tutti gli stage che rientrano nel programma MOVE Future sono ospitati da un'organizzazione all'estero che collabora con AIESEC (azienda, società etc). Lo scopo principale di tale stage è quello di garantire allo stagista una crescita professionale in un ambiente internazionale.
 
I requisiti di base per essere selezionati sono: avere meno di 30 anni, essere studenti o neolaureati da meno di 2 anni, avere un'eccellente padronanza almeno della lingua inglese (preferibilmente conoscere anche un'altra lingua), aver fatto delle esperienze extra accademiche (lavoro, volontariato etc).
E' previsto un processo selettivo svolto nella sede locale e solo dopo essere selezionato il candidato verserà la quota di partecipazione al programma e avrà accesso alla piattaforma AIESEC online.
 
PS: Se nel corso della selezione non si vedono le potenzialità per poter passare davvero la seconda selezione – quella con l’azienda - allora i volontari indirizzeranno il candidato, che magari mostra altre attitudini, in uno stage di volontariato che è sempre molto qualificante.
Lo stage professionale è generalmente retribuito in diverso modo a seconda delle possibilità dell’azienda/società dove si va.
 
Costi: per partecipare con noi a questo stage è di € 300.
Rimborsi: tutti gli stage prevedono un rimborso spese mensile oppure vitto e alloggio gratis.
 
Gli Stage professionali sono i più numerosi ed a più alto impatto di crescita personale, adatti per persone che vogliono:
-migliorare il proprio inglese (ovunque i nostri stage sono svolti in lingua inglese, lingua ufficiale di AIESEC) partendo da un livello medio-basso,
-avere una grande possibilità di conoscere una cultura diversa dalla propria con cui confrontarsi,
-riuscire a imparare anche la lingua locale,
-prender parte a progetti ad impatto sociale in linea con la mission AIESEC,
-dare il proprio contributo nella grande battaglia che anche noi in quanto organizzazione internazionale viviamo per cambiare il mondo in un posto migliore dove vivere.
 
Guida alla Candidatura per entrambi i programmi:
 
Il primo step della candidatura è la compilazione del form online sul sito di Aiesec al seguente link 
 
Si tratta di un form di base in cui non viene richiesto di inserire alcuna preferenza di programma o destinazione. Spetterà al comitato Aiesec addetto alla selezione contattare in tempi brevi tutti coloro che, compilando il form online, hanno espresso il desiderio di aderire al programma MOVE. Sarà in questa fase che il candidato potrà indicare le sue preferenze al Comitato illustrerà nel dettaglio i successivi step da compiere prima della partenza! 
 
Procedura di selezione:
• Test di inglese scritto per vedere se la conoscenza che si ha è sufficiente per poter andare all’estero e affrontare uno stage che si svolge in quella lingua.
• Successivo colloquio orale con i responsabili delle risorse umane del comitato:
-per vedere l’attitudine e quindi la corrispondenza con i valori di AIESEC e la sua vision,
-per chiarire il compito da ambasciatore del comitato di partenza verso l’estero,
-per vedere insieme quale tipo di stage il candidato eventualmente selezionato può fare per le sue competenze, attitudini e conoscenza dell’inglese,
-soprattutto per individuare il luogo dove andare.
• Una volta passata la selezione, con l’aiuto dei volontari AIESEC, si accede all'enorme portale AIESEC sul quale sarà possibile ricercare il proprio stage. Si tratta, in pratica, di contattare i comitati esteri dove si è trovato lo stage ideale e avere successivamente un colloquio selettivo con loro. Dopo di che, nel caso in cui si passi la seconda selezione ci si tiene in contatto con il comitato estero e si procede alle istruzioni che verranno date (come ad esempio: pratiche burocratiche per il visto, ecc. ecc.) e infine si parte alla volta di una nuova avventura pronta ad apportare una nuova qualifica nel CV e esperienza personale!
 
NB: sul sito il programma MOVE compare sotto la voce ESTATE ALL'ESTERO. Se vuoi partire entro Settembre 2012 ti consigliamo di compilare subito il modulo di iscrizione sul sito di AIESEC. 
Ad ogni modo, il programma è aperto tutto l'anno!
 
Consulta il sito Aiesec/Move Impact 
 
Il network SALTO-YOUTH organizza dei corsi che hanno l’obiettivo di sostenere gli operatori giovanili e gli animatori nello sviluppo di un’interpretazione critica della Cittadinanza europea e incoraggiarli a integrare il tema nel loro lavoro pratico.
Lista dei Corsi proposti per il 2012:
• Corso di Formazione 5: ECTC-IT in Italia (29 ottobre - 4 novembre 2012); Scadenza: 1° settembre 2012;
• Corso di Formazione 6: ECTC-TR in Turchia (8-14 aprile 2013); La scadenza verrà comunicata;
• Corso di Formazione 7: ECTC-PT in Portogallo (Maggio/Giugno 2013); La scadenza verrà comunicata;
• EXTRA: ECTC-FR in Francia (25 Febbraio – 3 Marzo 2013); La scadenza  verrà comunicata.
Per ulteriori informazioni clicca qui.
 
Pubblicato in Eventi e Ultime Notizie

In questa sezione I giovani nel Mondo condivideranno la propria esperienza di studio, lavoro o volontariato all'estero, ponendo l'accento sull'aspetto più umano e personale di ogni singola esperienze. Infatti oltre alla valenza formativa o professionale ogni singola esperienza all'estero o in un ambiente internazionale porta inevitabilmente con sè un bagaglio umano e personale soprattuto per la possibilità di confrontarsi con realtà nuove e in contesti culturali e sociali diversi dal proprio.
 
Se anche tu vuoi raccontare la tua esperienza invia a Giovani nel Mondo un abstract/proposta di articolo di 500 parole a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. inserendo come oggetto RUBRICA
Pubblicato in Rubrica

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.