La sezione Risorse Umane offre un approccio unificato e coordinato alle questioni relative alle risorse umane in tutta la Corte e svolge tutte le attività relative alle risorse umane in modo efficiente e tempestivo, servendo come consulente delle risorse umane nella gestione all'interno della Corte. Il tirocinante lavorerà come parte del team legale e politico all'interno della sezione risorse umane sotto la supervisione del responsabile risorse umane (legale e politica).

 

Per opportunità simili visita la sezione: Organizzazioni Internazionali

 

Ente: L'International Criminal Court (ICC) indaga e, ove giustificato, processa le persone accusate dei più gravi crimini di preoccupazione per la comunità internazionale: genocidio, crimini di guerra, crimini contro l'umanità e il crimine di aggressione.

 

Dove: L’Aja

 

Quando: Non specificato

 

Destinatari: candidati in possesso di laurea in legge o simili

 

Scadenza: 31 luglio

 

Descrizione dell’offerta: In questa impostazione, il tirocinante contribuirà a:

  • Fornire assistenza nell'identificazione, nella ricerca legale, nell'analisi e nella stesura di politiche e pareri legali sull'interpretazione e l'applicazione dei documenti quadro della Corte e su qualsiasi altro documento pertinente relativo alle questioni amministrative e di personale nonché alle procedure contrattuali;
  • Condurre ricerche legali su questioni relative al diritto amministrativo internazionale, al diritto di servizio civile internazionale e al diritto internazionale del lavoro;
  • Fornire supporto nella stesura di procedure operative standard, emissioni amministrative e altri testi legali;
  • Fornire consulenza legale su questioni relative ai benefici e ai diritti del personale e alle condizioni di lavoro in conformità con le norme e lo statuto del personale della CPI e la giurisprudenza dei tribunali amministrativi internazionali;
  • Analizzare e fornire pareri legali in merito alle questioni relative alle risorse umane;
  • Assistere nella preparazione di memorandum e altri documenti su qualsiasi argomento assegnato che rientri nel mandato della Sezione.



Requisiti

Formazione scolastica:

  • Tutti i candidati devono avere una laurea in giurisprudenza o una qualifica giuridica pertinente o essere nelle fasi finali dei loro studi legali presso un'università riconosciuta, dimostrando un'ottima conoscenza del diritto internazionale (amministrativo / pubblico / del lavoro). I candidati dovrebbero avere un ottimo record di rendimento accademico.

Esperienza:

  • I tirocini si concentrano quindi sui candidati nelle prime fasi della loro carriera professionale; l'esperienza pratica non è un prerequisito essenziale per la selezione. Tuttavia, l'esperienza pratica rilevante ai fini del lavoro della Corte può essere considerata un vantaggio.

Altre skills:

  • In grado di adattarsi ad ambienti di lavoro multiculturali e multilingue.
  • Possiede forti capacità di lavoro di squadra (ascolta, consulta e comunica in modo proattivo).
  • Ha acquisito un buon livello di competenze informatiche (comprese le applicazioni di Microsoft Office).

Conoscenza delle lingue:

  • È richiesta la conoscenza di una delle lingue di lavoro della Corte, il francese o l'inglese. È auspicabile una conoscenza pratica dell'altro. La conoscenza di un'altra lingua ufficiale della Corte (arabo, cinese, russo o spagnolo) è considerata una risorsa.

 

Retribuzione: Non prevista

 

Guida all’application: I candidati interessati possono presentare domanda attraverso la pagina ufficiale dell'offerta.

Tieni presente che per completare la domanda dovrai disporre delle seguenti informazioni:

  • Un "Modulo doveri e responsabilità" compilato (fare riferimento al passaggio 1 nella pagina del profilo di eRecruitment).
  • Lettera di motivazione (massimo 400 parole).
  • Due lettere di referenza (una accademica).
  • Copie scannerizzate di titoli universitari e / o diplomi, se già acquisite.
  • Copie scannerizzate di trascrizioni accademiche ufficiali che indicano i tuoi corsi, risultati e data di completamento.
  • Un breve saggio di 2-3 paragrafi su un argomento pertinente al diritto amministrativo internazionale, al diritto internazionale del servizio civile, al diritto internazionale del lavoro o al diritto delle organizzazioni internazionali in generale (massimo 500 parole, spaziatura singola, tipo scritto).





Link utili: Offerta ufficiale

 

Contatti Utili: Posizioni di lavoro: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Fax +31 (0)70 515 8553

Internship e Visiting Professional Programme: 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   





a cura di Maria Laura Lo Cicero

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Vuoi iniziare una carriera internazionale? Dai uno sguardo alle attività della nostra associazione su www.festivaldellecarriereinternazionali.org

La Corte Penale è alla ricerca di candidati che vogliano confrontarsi con un’esperienza di tirocinio nel settore della Press Information e Outreach

 

Per opportunità simili si prega di consultare la sezione Organizzazioni Internazionali

 

Ente: La storia della Corte penale internazionale, con sede all’Aia, risale al periodo della Seconda Guerra mondiale, quando furono istituiti dei tribunali militari internazionali (il primo fu chiamato a giudicare nel processo di Norimberga, mentre il secondo nel Processo di Tokyo) che in quanto tali avevano competenza giurisdizionale solo per i crimini di guerra. La campagna per l'istituzione della Corte penale internazionale fu rilanciata negli anni novanta da una coalizione di 300 organizzazioni non governative. L’ente, che si occupa dei crimini internazionali più seri relativi alla comunità internazionale nel suo insieme, quali il genocidio, i crimini contro l'umanità, i crimini di guerra e anche  il crimine di aggressione, ha  una competenza complementare a quella dei singoli stati e può dunque intervenire solo se e solo quando tali stati non vogliono o non possono agire per punire crimini di natura internazionale

 

Dove: All’Aia

 

Destinatari: Studenti universitari

 

Durata: Dai 3 ai 6 mesi

 

Scadenza: Aperta

 

Descrizione dell’offerta: I candidati, che svolgeranno il tirocinio nel settore della Press Information e Outreach, dovranno svolgere le attività seguenti:

- formattare la ICC Daily Press Review, mostrando nuovi articoli

- controllare i social media

- contribuire all’elaborazione di nuovi progetti, nell’ambito dei social media

- contribuire alla creazione di progetti di fotografia

- supervisionare l’archivio dei video

- mantenere aggiornata la  mailing list PAU

- assistere i giornalisti all’information desk dell’ente

- partecipare a udienze

- organizzare e partecipare a incontri

 

Requisiti: I candidati dovranno possedere i requisiti seguenti:

- essere studenti universitari in procinto di concludere gli studi

- essere in grado di lavorare in un ambiente multiculturale e multilinguistico  -essere in grado di lavorare in un team  

- avere una buona conoscenza della lingua inglese e francese (la conoscenza di un’altra lingua tra arabo, cinese, russo e spagnolo costituirà un vantaggio)

- avere una buona conoscenza informatica (nello specifico le applicazioni Microsoft Office)

- essere persone precise, oneste, creative e con spirito di iniziativa  

 

Retribuzione: Non retribuito

 

Guida all’application: Gli interessati dovranno inviare la propria candidatura cliccando sul pulsante “Apply” nella pagina dell’offerta, allegando:

- la “Duties and Responsibilities Form”

- lettera motivazionale (massimo 400 parole)

- due lettere di referenza (di cui una dall’università)

- una fotocopia degli attestati universitari

- fotocopia del certificato degli esami sostenuti

- un elaborato (massimo 750 parole) in cui si spieghi il motivo per cui si vuole fare il tirocinio

 

Informazioni utili: Si ricorda che i candidati potranno svolgere il tirocinio per un periodo massimo di 6 mesi e che non sarà possibile prolungarlo

 

Link utili:

ICC

Offerta

Vacancies

 

Contatti:

Oude Waalsdorperweg 10

2597 AK, The Hague-The Netherlands

Telefono (+ 31) 070 515 8515

Fax: (+31) 070 515 8555                      

 

a cura di Clarissa Subissi

La redazione carriere internazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Nome dell'ente: International Criminal Tribunal for the former Yugoslavia (ICTY). Tribunale Penale Internazionale per l'ex-Jugoslavia
 
Chairman: Dal 17 novembre 2015 il Presidente del Tribunale Penale Internazionale per l’ex Jugoslavia è il giudice Carmel Agius (Malta), già eletto in precedenza nel 2001 e nel 2004. Suoi predecessori sono stati: Theodor Meron (USA; 2011-2015), Patrick Robinson (Giamaica; 2008 – 2011), Fausto Pocar (Italia; 2005 - 2008), Theodor Meron (USA; 2002-2005), Claude Jorda (Francia; 1999-2002), Gabrielle Kirk-McDonald (USA; 1997-1999) e Antonio Cassese (Italia; 1993-1997). 
Per quanto riguarda la Procura del ICTY, la carica di Procuratore è ricoperta dal 1º gennaio 2008 da Serge Brammertz (Belgio). Suoi predecessori sono stati: Ramón Escovar Salom (Venezuela, 1993–1994), Richard J. Goldstone (Sud Africa, 1994–1996), Louise Arbour (Canada, 1996–1999) e Carla Del Ponte (Svizzera, 1999–2007), che è stata contemporaneamente anche procuratore per il Tribunale Penale Internazionale per il Ruanda fino al 2003. 
 
Data di fondazione: Il Tribunale Penale Internazionale per i crimini commessi nell’ex-Jugoslavia, è stato fondato il 25 Maggio 1993 dalle Nazioni Unite come risposta alle atrocità perpetrate nelle cosiddette "guerre jugoslave", ovvero in Croazia (1991-95), in Bosnia-Erzegovina (1992-95), in Kosovo (1998-99) e in Macedonia (2001). 
L’ICTY è stata la prima corte per crimini di guerra costituita in Europa dopo la seconda guerra mondiale, dopo i processi di Norimberga e Tokio.
Essa è stata istituita dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite secondo quanto prescritto dal Capito VII della Carta delle Nazioni Unite.
 
Collocazione: Il Tribunale Penale Internazionale per i crimini commessi nell’ex-Jugoslavia si trova nei Paesi Bassi, all’Aia. Il Tribunale dispone, inoltre, di due uffici distaccati a Sarajevo e Belgrado.
 
Indirizzo di posta dell’ICTY all’Aia:
UN-ICTY
P.O. Box 13888
2501 EW The Hague, The Netherlands
 
Ufficio Risorse Umane:
ICTY- Human Resources
P.O. Box 13888 / 2501 EW The Hague, The Netherlands
Tel.: +31 70 512 8656 / Fax: +31 70 512 8843
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
 
Ufficio del Procuratore:
Tel: +31 (0)70 512 8958
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Outreach office in Sarajevo:
UN ICTY Sarajevo Field Office
Fra Andjela Zvizdovica 1 t.A
71000 Sarajevo 
Bosnia and Herzegovina
Tel: +387 (0)33 568 530
Fax: +387 (0)33 568 547
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Outreach office in Belgrade:
Jevrema Grujića 11 
11000 Beograd 
Serbia 
Tel: +381 (0)11 306 5467 
Fax: +381 (0)11 306 6090 
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Obiettivi: Il Tribunale Penale Internazionale per i crimini commessi nell’ex-Jugoslavia è chiamato a giudicare gli eventi avvenuti in 4 quattro conflitti: in Croazia (1991-1995), in Bosnia-Erzegovina (1992-1995), in Kosovo (1998-1999) ed in Macedonia (2001).
I reati perseguiti e giudicati da parte del ICTY sono principalmente quattro:
- Gravi infrazioni alla Convenzione di Ginevra del 1949
- Crimini contro l’umanità
- Genocidio
- Violazioni delle consuetudini e del diritto bellico
 
 
Descrizione dei progetti/attività dell'ente:  
La Corte può processare solamente persone fisiche; questo implica che la sua giurisdizione non può essere applicata ad alcuno Stato, partito politico o organizzazione.
Il Tribunale è composto di due Camere di prima istanza di tre giudici ciascuna e una Camera di appello composta da cinque giudici.
Essa funziona in base ad uno Statuto allegato alla risoluzione del Consiglio di Sicurezza che ha istituito la Corte ed ad un Regolamento che il Tribunale stesso si è dato.
Lo Statuto prevede la priorità (privacy) del Tribunale rispetto alle Corti nazionali, nel senso che, su richiesta del Tribunale medesimo, le Corti devono spogliarsi della propria competenza (art.9 par. 2) e gli Stati che detengono il presunto criminale devono consegnarlo al Tribunale.
Il regolamento, invece, disciplina la procedura ma contiene anche norme sostanziali come l’articolo 101 in materia di pene, di circostanze aggravanti e attenuanti.
Il Tribunale, attualmente, impiega circa 1.200 persone che si distribuiscono nelle sue componenti principali (le Camere Giudicanti, la Cancelleria e la Procura).
 
Opportunità dell'Ente:
Il Tribunale offre un’ampia gamma di opportunità di lavoro e internship nel campo del diritto penale, diritto internazionale, diritto umanitario, scienze sociali e amministrazione.
Le lingue di lavoro del Tribunale sono l’inglese e il francese, in alcuni casi la conoscenza delle lingue delle regioni coinvolte dai conflitti perpetrati nella ex-Jugoslavia, come il Bosniaco, il Croato, l’Albanese, il Macedone o il Tedesco può essere utile.
 
Gli incarichi presso l'ICTY sono di solito di un anno, soggetti ad estensione e limitati al Tribunale. Le condizioni di servizio sono disciplinate dalle Regole e Regolamenti previsti per lo staff delle Nazioni Unite (United Nations Staff Rules and Regulations).
Le offerte previste sono:
- Professional Service Positions (P-Level) 
- General Service Positions (G-Level)
- Internship
 
Il programma di internship assegna  stagisti per ogni organo del Tribunale, ovvero Registry, le Camere giudicanti e l'Ufficio del Procuratore.
 
Internship presso il Registry: il Registry è il responsabile della comunicazione, del sistema di assistenza legale, della supervisione della Detention Unit, della gestione delle aule e del mantenimento dei rapporti diplomatici con gli Stati e i propri rappresentanti.
Gli stagisti che fanno domanda per uno stage presso il Registry devono avere le seguenti competenze: capacità di compiere una ricerca legale sui temi del diritto pubblico internazionale, sul diritto private internazionale, diritto umanitario, diritto penale; capacità di redigere documenti legali e corrispondenza; assistenza nelle negoziazioni e specifici progetti.
Questo tipo di internship è riservato ai candidate specializzati in Giornalismo, Traduzione e Interpretariato e Informazione Tecnologica.
 
Internship presso le Camere (periodo minimo di tre mesi): il lavoro delle Camere consiste nel fornire supporto legale ai giudici durante le fasi di  processi e appelli. Le Camere supportano i Giudici anche in altre attività, come per esempio l’assistenza durante i loro contributi negli emendamenti alle Regole di Procedura.
Generalmente gli stagisti sono assegnati allo staff di una Camera per dare supporto ad un singolo caso.
Le funzioni di uno stagista che fa domanda per un internship alle Camere dell'ICTY comprendono: ricerca e preparazione di memoranda; contributo nella preparazione di bozze di Decisioni, Ordini e parti di Giudizi; capacità di ricerca, osservazione dei processi, assistenza nella gestione dei documenti di prova e scrittura di report sui processi; partecipazione all'analisi e alle discussioni.
I candidati per l’internship legale nelle Camere devono essere almeno nell’anno conclusivo dei propri studi di giurisprudenza o law school.
 
Internship presso l'Ufficio del Procuratore (periodo minimo di tre mesi): ai candidati per l’internship presso l’Ufficio del Procuratore è richiesto di essere iscritti all’anno conclusivo del proprio percorso di studi legali. È particolarmente importante per i candidati avere un legal training o un’esperienza in campo di diritto penale internazionale o diritto umanitario. La conoscenza della lingua inglese è essenziale. La conoscenza del francese o delle lingue dei territori colpiti dal conflitto può costituire un asset.  
In questo caso gli internship sono divisi in:
Trial Section
Ai candidati sarà richiesto di assistere i magistrati nella preparazione dei capi di imputazione ed esami incrociati, le prove dei testimoni, la ricerca e la stesura di parti di movimenti e slip finali, la classificazione e preparazione delle prove per il processo. Gli stagisti potranno anche effettuare la ricerca su questioni di diritto penale comparato ed internazionale, preparare un progetto di ordine del giorno o documenti di discussione per le riunioni di legge e redigere i relativi verbali, redigere corrispondenza legale, ed eseguire altre attività di litigations. Gli stagisti saranno chiamati anche a svolgere compiti di routine come la verifica, la compilazione e la fascicolazione dei materiali.
Appeals Section
I tirocinanti assistono l'Ufficio del Procuratore nella conduzione di ricerche giuridiche e nella redazione di memoranda su questioni di diritto internazionale umanitario e del diritto penale internazionale, oltre che nella preparazione delle audizioni dinanzi al Tribunale di Appello. Gli stagisti possono anche svolgere compiti di routine come la verifica, la compilazione e la fascicolazione dei materiali.
Immediate Office of the Prosecutor 
Gli stagisti avranno l'opportunità di lavorare a stretto contatto con il management dell'Ufficio del Procuratore, compreso il procuratore stesso. Gli stagisti dovranno assistere preparando progetti, tra cui: supporto su questioni legali per il processo e gli appelli delle sezioni; questioni inerenti a casi di trasversale importanza per l'OTP, discorsi, relazioni e altri materiali per la procura, di comunicazione con l'autorità diplomatica e la comunità delle ONG, e le questioni istituzionali.
Gli stagisti saranno chiamati a svolgere compiti di routine come la verifica, la compilazione e la fascicolazione dei materiali. In questo caso la conoscenza della lingua olandese è considerata un asset.
 
Link utili:
Sito ICTY
Pagina con le posizioni professionali aperte 
 
Maria Chiara Propoerzi
 
Pubblicato in Istituzioni

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.