Una professione in forte espansione: la progettazione europea. 157 miliardi di Euro vengono ogni anno gestiti dall’Unione Europea, in gran parte destinati al finanziamento di progetti in tutti i settori economici e produttivi (ambiente, istruzione, cultura, industria, servizi, enti pubblici, cooperazione, formazione). La figura dell’Esperto in Progettazione Europea è sempre più richiesta indipendentemente dallo specifico ambito di riferimento.

Il MasterProgramme in Europrogettazione si tiene a Bruxelles in lingua italiana dal 9 ottobre 2017 al 28 aprile 2018: un percorso formativo altamente specialistico per conoscere tecniche, strumenti e metodi di successo per la progettazione europea, completato da Project Work in azienda, visite alle Istituzioni Europee, partecipazione ad Eventi europei e a reali attività di progetto. Ogni aspetto dei progetti europei viene sperimentato con esercitazioni pratiche e workshop concreti, per vivere un’esperienza professionale completa nella Capitale d’Europa! 

 

 

Ente: IDP European Consultants e IHF asbl sviluppano da oltre 25 anni progetti internazionali ed europei, sono fornitori e partner di Istituzioni internazionali ed Università europee: i Docenti del MasterProgramme sono esperti in Project Management, valutatori per la Commissione Europea e Project Manager per diversi consorzi europei e per World Bank.

Il MasterProgramme in Europrogettazione è un percorso completo che propone non solo formazione, ma anche una serie di attività che permettono di vivere un’esperienza concreta toccando realmente con mano i diversi aspetti della progettazione. L’approccio formativo seguito è altamente interattivo e promuove il coinvolgimento diretto dei partecipanti

 

Dove: Bruxelles, Capitale d’Europa e cuore della vita professionale Europea!

 

Destinatari: Non c’è campo della società che l’Europa non finanzi! Possono partecipare laureati e laureandi in qualsiasi disciplina interessati a politiche comunitarie, programmi e progetti europei, internazionalizzazione

 

Quando: Dal 9 Ottobre 2017 al 28 Aprile 2018: 680 ore

  

Scadenza: Puoi inoltrare la tua candidatura fino al 28 settembre 2017

 

Programma: Il MasterProgramme ha una durata di 680 ore incluso Project Work in azienda cosi strutturate:

- 9 Moduli di formazione: Impianto Istituzionale dell’Unione Europea, Strategie e Politiche Comunitarie; Programmi a Gestione Diretta; I Fondi Strutturali: programmazione 2014-2020; Appalti Europei; Fonti di Informazione; Tecniche e Strumenti di Progettazione; Budget e Rendicontazione; Procedure ed Elementi Amministrativi; Project Cycle Management e Logical Framework

- 5 Workshop: Permettono ai partecipanti di sperimentare direttamente i concetti e gli strumenti appresi durante i moduli formativi: Progettazione; Shock Therapy; Progettare nei Fondi Strutturali; Definizione del Budget di Progetto; Progettare con l’approccio Project Cycle Management

- 3 seminari di approfondimento: Redazione progettuale in Inglese; Elementi di Project Management in ambito Europeo; Comunicazione e Diffusione dei risultati

- Project Work in azienda: un periodo dedicato ad un progetto individuale su temi reali, stabilito di concerto con il proprio tutor

- Visite alle istituzioni europee e ad altre organizzazioni presenti a Bruxelles, per incontri diretti con i responsabili delle politiche e dei programmi europei

- Eventi: partecipazione ad eventi istituzionali e info days che permettono di sperimentare dal vivo le esperienze reali della vita professionale a Bruxelles

- Partecipazione ad attività di progetto: i partecipanti potranno assistere ad alcune attività di progetti reali, con l’opportunità di entrare nel vivo di progetti europei in corso, una possibilità particolare offerta dalla presenza di IDP European Consultants ed IHF asbl in numerosi consorzi transnazionali

- Costruisci il tuo lavoro!: il programma prevede sessioni individuali di orientamento alla professione. Queste si accompagnano e si completano con momenti di incontro con professionisti e practitioners che illustrano il loro percorso professionale e forniscono suggerimenti utili allo sviluppo della propria carriera

 

Quota di partecipazione: La quota di partecipazione è pari a € 12.000,00 (Iva non dovuta ai sensi della legislazione belga), ed include Welcome Package (pernottamento di due notti all’arrivo, scheda telefonica belga, carta trasporti pubblici, assistenza logistica); Coffee Breaks; Materiale didattico, copia del materiale utilizzato dagli speakers, pubblicazioni divulgative; Attestato di frequenza. La quota può essere versata in 2 rate.

Per i domiciliati nella Regione Lazio, sono previste borse di studio totali grazie al bando Torno Subito (scadenza 21 Giugno 2017) che coprono l’intera quota di partecipazione al MasterProgramme più le spese di permanenza a Bruxelles per l’intera durata. Lo staff IDP-IHF è a disposizione per assistere gratuitamente i candidati nella predisposizione delle domande

 

Link utili:

LINK dell'offerta

 

Contatti utili:

Telefono Italia: 085 8673010

Telefono Bruxelles:  +32.2.2802766

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il COR (comitato delle regioni) offre l’opportunità di seguire un corso online completamente gratuito nella modalità MOOC - Massive Open Online Courses. Il corso si concentrerà sul bilancio UE e il finanziamento per le regioni e le città. Approfondisci le tue competenze in materia di bilancio UE!

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Europa

 

Ente: il Comitato Europeo delle Regioni è nato nel 1994 come assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell’Unione Europea. Composta da 350 membri provenienti da 28 stati membri dell’UE. Attraverso il COR gli enti locali e regionali dell’UE possono essere interpellati sugli sviluppi della legislazione europea che incide sugli enti regionali e locali.

Il COR si esprime su tutte le grandi questioni d'interesse regionale e locale e si occupa principalmente di: la coesione economica, sociale e territoriale; occupazione; affari sociali; istruzione, la gioventù e la cultura; sanità pubblica; trasporti;  sport; ambiente, energia e cambiamenti climatici.

 

Dove: online

 

Destinatari:  chiunque sia interessato a UE ed agli affari regionali e locali

 

Quando: dal 31 ottobre al 9 dicembre 2016

 

Scadenza: 3 luglio 2017

 

Descrizione dell’offerta: questo corso MOOC è nato grazie alla cooperazione della Banca Europea degli Investimenti (BEI), della Commissione europea - Direzione generale per la politica regionale- e della direzione generale del Bilancio (DG BUDG).

Il corso è costituito da video, schede, infografica, web-streaming e da dibattiti dal vivo ed ha una durata di sei settimane in cui è richiesto un impegno da parte del candidato di 2 ore a settimana.

Il MOOC si costituisce da 6 moduli, ognuno di durata di una settimana.  I partecipanti si concentreranno su un tema a settimana e avranno l'opportunità di valutare i loro progressi di apprendimento tramite un quiz settimanale. Ogni settimana vi sarà un dibattito in diretta da parte di un esperto sui temi della settimana che avrà luogo presso il Comitato delle regioni, e sarà trasmesso in diretta web sulla piattaforma del corso. I partecipanti saranno in grado di porre le loro domande direttamente agli altoparlanti durante le sessioni.

 

Requisiti: il corso è diretto principalmente agli stakeholder attivi a livello regionale e locale, ma tutti i candidati interessati sono invitati a partecipare al corso.

 

Costi e retribuzioni: gratuito

 

Guida all’application: per partecipare bisogna registrarsi al seguente form

 

Informazioni utili: Alla fine del MOOC, i partecipanti riceveranno una dichiarazione di partecipazione a condizione che abbiano seguito almeno il 80% dei contenuti del corso obbligatori.

 

Link Utili:

info MOOC

sito COR

 

Contatti:

B - 1040 Brussels

Tel: +32 2 282 22 11

Fax: +32 2 282 23 25

Contact form

 

A cura di Valeria Ruggiero

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa

Vorresti iniziare la tua carriera internazionale in Europa? Vorresti lavorare per difendere i diritti e migliorare la condizione socio-economica della comunità Rom? Non perdere tempo e candidati subito!

 

Per altre simili opportunità visita la sezione Europa

 

Ente: Lo European Roma Information Office (ERIO) è stato fondato nel 2003 come organizzazione senza fini di lucro sotto la legge belga, che opera in ambito internazionale ed europeo per affiancare il lavoro delle organizzazioni Rom. Come piattaforma informativa, l'ERIO garantisce che le voci di tutti i Rom europei siano ascoltate dai funzionari dell'UE e del governo. Il lavoro di ERIO si concentra attualmente sulle politiche di antidiscriminazione nei settori dell'istruzione, dell'occupazione, della sanità e dell'alloggio. ERIO è un'organizzazione internazionale di difesa che promuove la discussione politica e pubblica sulle questioni dei Rom, fornendo informazioni dettagliate e approfondite su una serie di questioni politiche alle istituzioni dell'Unione europea, alle organizzazioni civili rom, alle autorità governative e agli organi intergovernativi. Inoltre, collabora con una grande rete di organizzazioni e si adoperano per combattere la discriminazione razziale e l'esclusione sociale, sensibilizzando, promuovendo e sviluppando la politica. ERIO mira a combattere la discriminazione razzista nei confronti dei rom e contribuire ad una migliore consapevolezza del pubblico sui problemi incontrati dalle comunità rom. ERIO promuove i diritti dei Rom attraverso la progettazione e la promozione di politiche orientate al miglioramento della situazione socio-economica e all'inclusione sociale dei Rom in Europa. Inoltre, promuove la partecipazione delle comunità rom nei processi decisionali a livello europeo, nazionale e locale.

 

Dove: Bruxelles

 

Destinatari: studenti universitari

 

Quando: la durata dell’offerta va da un minimo di quattro (4) mesi ad un massimo di sei (6)

 

Scadenza: 31 maggio 2017

 

Descrizione dell’offerta:  il candidato selezionato sarà chiamato a svolgere i seguenti compiti:

- Eseguire ricerche sulle politiche UE e sulla politica nazionale in materia dei problemi dei rom, ricercare e analizzare le misure riguardanti la lotta alla discriminazione e quelle riguardanti l'inclusione sociale

- Assistere nell’elaborazione dei progetti

- Curare la redazione di pubblicazioni

- Supportare il programma di informazione (ad esempio news e-news, newsletter, comunicati stampa, ecc.)

- Assistere all'organizzazione degli eventi

- Curare la correzione, modifica e/o traduzione di testi

- Dare supporto alla manutenzione del database ERIO

- Dare supporto all'aggiornamento del sito web di ERIO

 

Requisiti: il candidato ideale dovrà possedere i seguenti requisiti:

- Il candidato deve essere uno studente e deve poter fornire un contratto ufficiale di tirocinio presso la propria università

- Possedere ottime capacità verbali e di scrittura inglese, possedere abilità linguistiche in francese è un requisito ulteriore

- Essere motivato e in grado di assumere responsabilità e l'iniziativa come parte di un piccolo team di uffici

- Forte capacità di comunicazione e capacità di reporting

- Mostrare impegno nella promozione dell'inclusione dei rom e dei diritti umani

- Capacità di rispettare le scadenze

- Dimostrata conoscenza delle questioni rom, di discriminazione e diritti umani, la conoscenza delle politiche e delle istituzioni dell'Unione europea è un requisito ulteriore

- Dimostrate competenze informatiche

 

Retribuzione: Non retribuito

 

Guida all’application: per potersi candidare il candidato dovrà inviare una mail con allegato il personale CV e una lettera di motivazione all’indirizzo Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: tutte le candidature che non risponderanno ai requisiti non saranno prese in considerazione. La notifica scritta del successo della candidatura sarà inviato solo ai candidati selezionati.

 

Link utili:

Pagina Offerta

Sito Ufficiale ERIO

 

Contatti utili:

Avenue Edouard Lacomblé 17, 2nd floor, 1040 Brussels, Belgium

Tel: +32 (2) 733 34 62

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

A cura di Gregory Marinucci

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

Pubblicato in Europa

In occasione della Festa dell’Europa che ricorre il 9 maggio, carriereinternazionali.com fa il punto della situazione analizzando lo strumento europeo che ha inciso maggiormente sui giovani e che, a nostro parere, ha influito in maniera determinante sulla costruzione dell’identità dell’Unione.

 

A sessantasette anni dalla storica dichiarazione Schuman, a sessanta dalla firma dei Trattati di Roma che segnarono un cambiamento importantissimo nella storia europea ponendo le basi per quella che sarebbe poi diventata l’Unione Europea, molto rimane ancora da fare sulla strada di una vera Unione di Nazioni e di Popoli.

Tanto tempo è passato da quelle parole e molte delle speranze nate e coltivate in quegli anni non sono, purtroppo, ancora realtà. La profonda crisi che in questi anni sta colpendo l’integrità dell’Unione ha ulteriormente allontanato i traguardi posti settant’anni fa.

Non tutto però è rimasto immobile e alcune grandi conquiste sono state raggiunte.

Nei primi anni dell’Unione una delle più importanti intuizioni che iniziarono a prendere piede fu la libera circolazione di mezzi, beni, capitali e persone. Una proposta, questa, estremamente innovativa per l’epoca e che fu effettivamente resa operativa nel 1957 con i Trattati di Roma, una delle tappe fondamentali del lungo processo di integrazione europea.

La scelta di aprire le frontiere fu un passo decisivo sulla via della creazione di una vera unione di popoli. La possibilità, fino ad allora mai considerata, di poter circolare all’interno degli stati della Comunità senza l’impedimento delle frontiere di fatto, apriva le porte alla formazione di una nuova generazione veramente “europea”. Oltre che a livello economico e di scambio commerciale, la vera importanza di questa decisione era nel campo sociale e culturale, soprattutto attraverso le università.

Già nel 1969, infatti, grazie all’intuizione della pedagogista italiana Sofia Corradi, si pensò alla possibilità di costruire una grande rete di interconnessione e di scambio tra le Università europee per permettere agli studenti di spostarsi, conoscersi e confrontarsi. Erano i primi passi del Progetto Erasmus.

L’ European Region Action Scheme for the Mobility of University Students, meglio nota come ERASMUS, ha preso effettivamente il via nel 1987 attraverso l’impegno dell’Associazione Giovanile Francese AEGEE e al sostegno del Presidente Mitterrand. L’importanza che il progetto Erasmus ha avuto negli anni passati e continua ad avere oggi a livello europeo viene testimoniata dai numeri. Da quel lontano 1987, anno in cui partirono poco più di tremila studenti, i giovani che hanno fatto le valigie sono aumentati esponenzialmente di anno in anno. Nel 2016 circa ventimila universitari hanno scelto l’Italia come meta e quasi trentamila italiani sono partiti per un’esperienza all’estero. In trent’anni di attività il Progetto Erasmus ha permesso ad oltre quattro milioni di studenti di viaggiare in Europa.

Il risvolto sulla coesione europea, inoltre, è notevole. Non si tratta solo della possibilità di plasmare un pensiero europeista in un ragazzo che vive, studia ed entra in contatto con la cultura, i costumi e le tradizioni di un altro Stato europeo, ma di un progetto che alimenta le future generazioni europee. In occasione del trentesimo anniversario, numerose sono le iniziative in tutta Europa volte a informare e sensibilizzare sulla portata del Progetto Erasmus. In Italia, ad esempio, le tre agenzie nazionali responsabili del progetto, INDIRE, INAPP e AGN, hanno organizzato per la Festa dell’Europa del 9 maggio l’iniziativa “M’illumino d’Erasmus”, un invito a tutti comuni italiani ad illuminare il monumento principale della città con il simbolo Erasmus+, con lo scopo di coinvolgere le amministrazioni locali ad ogni livello nel lavoro di diffusione delle opportunità che l’Europa offre ai propri cittadini.

Altro aspetto da non trascurare è il minimo dispendio economico che tale politica ha comportato. Infatti, impiegando solo 1,3% del bilancio totale annuale dell’UE, il progetto Erasmus risulta essere la politica dell’Unione meno dispendiosa, utilizzando poco più di due miliardi di euro. Sembra un paradosso che la politica meno costosa dell’Europa sia anche quella che maggiormente ha favorito la formazione di uno spirito europeo.

Ormai il Programma Erasmus è uscito dal mero ambito degli scambi universitari per articolarsi in una serie di azioni che permettono ai giovani di vivere esperienze diverse per complessità, impegno e risultati di apprendimento.

Le azioni di Scambi giovanili e del Servizio Volontario Europeo rappresentano un caposaldo nelle prospettive di formazione dei giovani interessati ad intraprendere un percorso non solo di istruzione ma di apprendimento attraverso impegno ed esperienze dirette. La programmazione Erasmus Plus 2014-2020 prevede azioni per le scuole di ogni ordine e grado, la possibilità di frequentare master e corsi di formazione, opportunità di specializzazione per insegnanti, ricercatori, docenti universitari e quanti sono impegnati nel settore giovanili come operatori. Erasmus Plus presenta anche azioni destinate a finanziare progetti per la costruzione di partenariati e conoscenze strategiche tra settori differenti, soprattutto istruzione superiore, istituzioni e organizzazioni profit. Anche Giovani nel Mondo ospita ragazzi con il programma Erasmus, un modo per crescere insieme

Insomma, si tratta di un Programma che è ormai un pilastro dell’intera politica di formazione ed educazione dell’Unione Europea, dei singoli stati membri e non solo. La partecipazione all’Erasmus non è infatti limitata ai 28 (27 tra poco) paesi che compongono l’Unione, ma prevede la partecipazione anche di paesi partner europei e non. I paesi del Medio-Oriente, della sponda sud del Mediterraneo, dei Balcani e dell’Est Europa e Caucaso sono parte integrante della strategia di costruzione della coscienza europea, della diffusione dei principi e dei diritti alla base dell’Unione. Non dimentichiamo che alcuni paesi, pur non essendo membri dell’Unione, sono parte integrante di Erasmus Plus, la Turchia, ad esempio, elemento fondamentale per la gestione pacifica delle emergenze e della pace nel continente.

Guardando oltre i confini del continente, una parte dei finanziamenti è volta alla creazione di reti e partenariati con i paesi di altri continenti attraverso sia progetti che scambi.

Proprio per questo grande successo, le istituzioni europee puntano a rafforzare il progetto Erasmus, infatti l’obiettivo è quello di aumentare i fondi dagli attuali due miliardi a venti per la previsione di bilancio 2020-2026. All’interno delle spinte anti-europeiste che stanno caratterizzando questi ultimi anni, il Progetto assume più che mai, con la sua idea di cultura interconnessa e di universalità di conoscenze, un’importanza fondamentale. La creazione di un’identità europea radicata nelle giovani generazioni è infatti alla base dell’idea stessa di questo progetto. Il vento nazionalista che contraddistingue l’Europa in questi ultimi anni sta portando ad una chiusura culturale e sociale dei singoli paesi mentre lo spirito di apertura che porta in sé l’idea di Erasmus è una delle vie percorribili per contrastarlo. Certamente attraverso lo scambio tra culture, i viaggi e il continuo allargamento dell’Europa con l’inclusione di nuovi Stati che portano con loro tradizioni e realtà sempre diverse, si fa sempre più attuale e necessaria l’idea di uno spazio libero in cui non esistano limiti, confini e barriere.



Jasmina Poddi e Gregory Marinucci

 

Link Utili per saperne di più:

INDIRE

ISFOL

Agenzia Nazionale per i Giovani

Erasmus Plus

Pubblicato in Rubrica

L’ufficio UE per la proprietà privata offre preziose opportunità di apprendimento per i giovani all'inizio della carriera con dei tirocini retribuiti nella sede di Alicante

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Europa!

 

Ente: L'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (sigla in inglese EUIPO) si chiama così dal 23 marzo 2016, il suo nome precedente era infatti Ufficio per l'armonizzazione nel mercato interno (UAMI). Più in generale comunque, è l'agenzia preposta alla gestione dei marchi e del design industriale per il mercato interno dell'Unione europea. L'EUIPO ospita anche l'Osservatorio europeo sulle violazioni dei diritti di proprietà intellettuale. L'Osservatorio, che è stato affidato nel giugno 2012, riunisce parti interessate pubbliche e private nella lotta contro la pirateria e la contraffazione.

 

Dove: Alicante, Spagna

 

Destinatari: Candidati in possesso dei requisiti richiesti

 

Scadenza: Non specificata

 

Descrizione dell’offerta: Il lavoro del candidato riguarda l’attività di supporto al lavoro dell’ufficio che rende possibile la conoscenza professionale applicata al campo di studi affrontati dai giovani laureati in modo da fare acquisire anche una certa pratica al loro sapere teorico. Inoltre ciò gli permette di conoscere gli obiettivi e le procedure che concernono la gestione dei marchi e del design industriale dell’Unione Europea.

 

Requisiti: Per essere idoneo il candidato:

- Ha completato il primo ciclo di un corso di istruzione superiore (diploma universitario) e ha conseguito una laurea o un titolo equipollente prima dell'inizio del tirocinio

- Possiede una conoscenza pratica di una delle cinque lingue di lavoro dell'EUIPO (inglese, francese, tedesco, italiano e spagnolo), corrispondente al livello B1 del quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue

 

Retribuzione: Ai tirocinanti saranno retribuiti 1000€ mensili

 

Guida all’application: Per poter candidarsi è necessario registrarsi al sito e quindi accedere con il proprio account e inviare la candidatura per “tirocinio giovani professionisti”

 

Informazioni utili: L’inizio del tirocinio può variare dal 1° Settembre al 15 Ottobre

 

Link utili:

Link al tirocinio

Bando tirocinio

Sito EUIPO

 

A cura di Roberta Libro

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa

Il Centro di traduzione dell’UE cerca traduttori con perfetta padronanza del tedesco e di almeno 2 delle lingue ufficiali dell’UE

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Europa!

 

Ente: Il Centro di traduzione degli organismi dell'Unione europea (CDT) è un'agenzia dell'Unione europea fondata nel 1994 con sede a Lussemburgo. Il centro è autofinanziato, è stato costituito per venire incontro alle necessità di traduzione delle altre agenzie dell'Unione europea. Dietro accordi volontari di cooperazione fornisce anche servizi alle istituzioni dell'UE ed agli altri organismi che hanno propri servizi di traduzione. Il Centro ha un carico di lavoro sempre maggiore e al giorno d’oggi vi ci lavorano oltre 110 traduttori.

 

Dove: Lussemburgo

 

Destinatari: candidati in possesso di un diploma di laurea

 

Scadenza: Hai tempo fino al 29 Maggio 2017 per candidarti

 

Descrizione dell’offerta: Il lavoro del candidato riguarda l’attività di supporto al Centro di traduzione e di revisione e traduzione di testi a lui sottoposti

 

Requisiti: Per essere idoneo il candidato deve possedere:

- Diploma di Laurea ottenuto in uno degli Stati membri dell’UE

- Padronanza della lingua tedesca (o madrelingua) con conoscenza della lingua inglese e una a scelta tra francese e spagnolo

- Almeno un anno di esperienza professionale come traduttori

- Conoscenza degli strumenti di traduzione assistita e gestione terminologica

- Preferibile conoscenza di una quarta lingue fra quelle ufficiali dell’UE

 

Retribuzione: Da contratto la retribuzione sarà di € 4.637,77. Oltre lo stipendio di base i dipendenti potranno usufruire anche di assegni di famiglia, indennità di espatrio e altre indennità.

 

Guida all’application: Per poter candidarsi è necessario registrarsi al sito e quindi accedere con il proprio account, scegliere la vacancy e inviare la candidatura.

 

Informazioni utili: Si comunica che il processo di selezione si articola in una parte scritta e una orale. Il candidato sarà infatti sottoposto prima a prova scritta di traduzione e revisione di un testo e successivamente ad un colloquio con il comitato di selezione che ne valuterà l’idoneità. Per altre informazioni si rimanda al documento pdf che trovi dal link alla vacancy sotto la voce “Traduttore Tedesco”

 

Link utili:

Link alla vacancy

Sito Centro di Traduzione

 

Contatti:

Bâtiment Drosbach

12E rue Guillaume Kroll

L-1882 Luxembourg

 

A cura di Roberta Libro

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

LA REDAZIONE

 

Pubblicato in Europa

L’organizzazione EUMETSAT è alla ricerca di coordinatori di eventi e conferenze nella sede di Darmstadt, in Germania.

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Europa

 

Ente: EUMETSAT è un’organizzazione ntergovernativa attiva a livello europeo e fondata nel 1986 che gestisce la rete europea dei satelliti meteorologici. Il loro obiettivo principale è quello di rilevare dati satellitari accurati su meteo, clima e ambiente e comunicarli ai loro Paesi membri europei ma anche ai loro partner internazionali e a tutti gli utenti nel mondo. Al giorno d’oggi, infatti, rilevare dati satellitari è estremamente importante per conoscere le previsioni meteorologiche e per allertare nei tempi giusti intere popolazioni in caso di gravi cambiamenti meteo.

 

Dove: Darmstadt, Germania

 

Destinatari: Candidati in possesso di un diploma di scuola superiore 

 

Scadenza: 30 Maggio 2017

 

Descrizione dell’offerta: il lavoro del candidato consta di supportare il management dell’organizzazione nella preparazione e pianificazione delle conferenze; è inclusa la gestione del budget ed eventuali negoziazioni da partners e altri sponsor; definizione del programma delle conferenze e preparazione degli annunci; supporto alle campagne lanciate da EUMETSAT inclusa l’organizzazione del pre-lancio e dell’evento di per sè e la cooperazione con agenzie di organizzazione eventi

 

Requisiti: Per essere idoneo il candidato deve possedere:

- Diploma di scuola superiore

- Certificato di abilità in uno dei campi relativi all’offerta

- Ottima conoscenza della lingua inglese e tedesca (per comunicare con i fornitori) e una buona conoscenza della lingua francese

- Gradita esperienza professionale nel campo di gestione di eventi e conferenze in un ambiente internazionale di stampo scientifico

- Buona conoscenza del pacchetto Office e degli strumenti di conferenze online

 

Retribuzione: Prevista ma non specificata. Si comunica però che il contratto stipulato sarà della durata di 4 anni con possibilità di proroga

 

Informazioni utili: I colloqui si terranno la prima settimana di Agosto 2017

 

Link utili:

Link alla candidatura

Sito EUMETSAT

 

A cura di Roberta Libro

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa

Ti piacerebbe lavorare per un istituto europeo a Bruxelles? Vorresti impegnarti per promuovere i rapporti tra l’Unione Europea e l’Asia? Non perdere questa occasione e candidati subito!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Organizzazione: EIAS è un centro di ricerca politica, che promuove il dialogo tra l'Unione europea e l'Asia; il principale scopo del think tant è fornire formazione accademica ed esperienza pratica per quanto riguarda gli affari UE-Asia e riunire tutte le parti interessate sul piano istituzionale, diplomatico, accademico, imprenditoriale e civile. EIAS cerca di agire come punto focale di incontro per le relazioni UE-Asia e gli studi in Europa. Inoltre organizza convegni, seminari e briefing su questioni rilevanti in Asia, l'UE e la cooperazione tra Asia-UE.

 

Dove: Bruxelles

 

Destinatari: tutti gli studenti interessati e in possesso dei requisiti

 

Quando: da un minimo di tre (3) ad un massimo di sei (6) mesi partendo da settembre 2017

 

Scadenza: settembre 2017

 

Descrizione dell’offerta: i candidati selezionati per l’internship saranno chiamati a svolgere i seguenti compiti:

- organizzare e seguire conferenze, seminari e altri eventi, segnalando tali attività con documenti specifici

- intraprendere attività di ricerca sulle relazioni UE-Asia, con conseguente articoli e in special modo documenti di ricerca

- assistere con ricerche preliminari a progetti di ricerca commissionati

- contribuire al lavoro quotidiano dell'istituto, alla gestione e all'aggiornamento dei mezzi di comunicazione web e social dell'Istituto

 

Requisiti: i candidati devono avere ottima competenza nei seguenti settori: relazioni internazionali, finanza, migrazione, commercio internazionale, economia e commercio. EIAS attualmente è anche alla ricerca di uno stagista con un background in IT e Webdesign

 

Retribuzione: non retribuito

 

Guida all’application: ai fini della candidatura, gli interessati devono inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. includendo il CV, una lettera di motivazionge, un campione di scrittura di due pagine su qualsiasi argomento riguardante le relazioni internazionali e l'indicazione della propria disponibilità.

 

Informazioni Utili: A causa del grande numero di candidature, evitare di contattare l'ufficio per segnalare la singola candidatura. L'ente contatterà direttamente i candidati selezionati.

 

Link Utili:

Pagina dell'offerta

Sito Ufficiale EIAS

 

Contatti Utili:

European Institute for Asian Studies (EIAS) a.s.b.l

Rue de la Loi 26, 10th

Floor, 1000 Brussels

Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Telefono: +32 2 230 81 22

 

A cura di Gregory Marinucci


La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

Pubblicato in Europa

Ti interessa l’Europrogettazione ma non sai da dove iniziare? Puoi iscriverti al corso ISPI “Europrogettazione: finanziamenti e metodi” che si terrà nei giorni 31 marzo e 1 aprile a Milano (Palazzo Clerici 5).

Due giorni di lezioni frontali e interattive, oltre a esercitazioni e lavori di gruppo, per conoscere il mondo dell’Europrogettazione che, oltre a essere particolarmente interessante, offre diverse opportunità professionali.  

 

Durante il corso “Europrogettazione: finanziamenti e metodi”  potrai acquisire i principali strumenti utili a predisporre e valutare progetti comunitari. Per realizzare progetti vincenti, infatti, serve conoscere le linee di finanziamento, i metodi di valutazione comunitari e le varie fasi del lavoro (dalla redazione e valutazione di un progetto alla ricerca di partner internazionali ai criteri di finanziabilità).  Se vuoi frequentare questo corso, vai direttamente sul sito: le iscrizioni si chiudono a breve!

 

E se poi vorrai continuare con un percorso più approfondito, nei giorni 19 e 20 maggio ci sarà “Europrogettazione: tecniche e strumenti”, organizzato sempre in ISPI per fornire conoscenze applicate nella gestione di progetti europei. Sempre con la partecipazione di docenti esperti del settore, saranno trattati i principali aspetti di Europrogettazione partendo dal quadro di riferimento normativo e dalle opportunità disponibili (Focus su Horizon 2020) per passare poi alle più efficaci pratiche di gestione del budget, rendicontazione e corretta gestione amministrativa.

 

Per avere maggiori informazioni sui corsi di Europrogettazione e su tutti gli altri corsi della Winter e Summer School dell’ISPI, puoi dare un’occhiata online o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

*********************************************

Europrogettazione: finanziamenti e metodi

A partire dalla seconda metà degli anni '80, la crescente disponibilità di risorse erogate dalle istituzioni comunitarie ha rappresentato una nuova opportunità per le società, le amministrazioni pubbliche e le organizzazioni del Terzo settore italiane. Tuttavia, in molti casi tale opportunità non è stata colta pienamente dagli operatori nazionali a causa di una conoscenza limitata delle linee di finanziamento, dei metodi di valutazione comunitari o degli strumenti necessari per la presentazione di "buoni progetti". Obiettivo del corso è fornire i principali strumenti conoscitivi e metodologici per la predisposizione e valutazione di progetti comunitari; la didattica sarà fortemente interattiva poiché, unitamente a sessioni dedicate alle specificità dei finanziamenti comunitari, si procederà con esercitazioni e lavori di gruppi volti all'apprendimento di efficaci metodi di progettazione.

Questo corso è propedeutico per la frequenza del corso "Europrogettazione: tecniche e strumenti".

Corso utile al conseguimento del Diploma in "Affari europei".

DATA SVOLGIMENTO: Venerdì, 31 Marzo, 2017 - Sabato, 1 Aprile, 2017

 

Europrogettazione: tecniche e strumenti

Il corso intende completare l'offerta formativa dell'ISPI in tema di europrogettazione ed è rivolto a chi ha frequentato il corso propedeutico "Europrogettazione: finanziamenti e metodi” (propedeutico obbligatorio). Tramite la presentazione e discussione di tecniche e strumenti di europrogettazione, il corso intende fornire conoscenze applicate al fine di gestire progetti europei seguendo modalità efficaci e strumenti utili. La didattica segue un'impostazione interattiva, con sessioni dedicate alle specificità della gestione dei progetti europei ed esercitazioni/lavori di gruppi volti ad un apprendimento business oriented.

Per poter accedere a questo corso è necessario aver frequentato il corso base di "Europrogettazione" ed avere una buona conoscenza del ciclo del progetto ("Project Cycle Management"), per la quale l'ISPI conta una proposta formativa specifica.

Corso utile al conseguimento del Diploma in "Affari europei".

DATA SVOLGIMENTO: Venerdì, 19 Maggio, 2017 - Sabato, 20 Maggio, 2017

Sei uno studente o un neolaureato e sogni una carriera in una realtà multinazionale? Mondelez International, azienda leader nel Food and Beverage, ricerca nuovi talenti da impiegare nelle sedi di tutta Europa! Candidati ora: opportunità aperte tutto l’anno!

 

Per opportunità simili consultare la sezione Altre Opportunità

 

Ente: Mondelez International è una multinazionale statunitense leader del settore alimentare. L’azienda tratta marchi che in precedenza ricadevano sotto il marchio Kraft Foods come Cipster, Fattorie Osella, Fonzies, Milka, Oreo, Philadelphia e tanti altri. Il nome dell’azienda ha origine dall’unione della parola 'Monde' che deriva da 'mondo' e 'Délez' è un altro modo di dire 'deliziosa'. Mondelez International opera in circa 165 paesi al mondo fra cui America Latina, America Settentrionale, Europa, India, Medio Oriente e Africa. L'azienda vende i suoi prodotti a catene di supermercati, grossisti, punti di grande distribuzione, distributori, negozi autonomi ma utilizza anche i servizi di uffici e agenti di vendita indipendenti in alcune delle sue sedi internazionali.

 

Dove: Tutta Europa

 

Destinatari: Coloro in possesso dei requisiti richiesti

 

Durata: 2 o 3 anni per i Programmi per laureati, 3 o 12 mesi per i tirocini, 2 o 4 anni per i Programmi di apprendistato

 

Scadenza: Dipende dalla posizione scelta

 

Descrizione dell’offerta: Mondelez International cerca costantemente nuovi talenti da impiegare in Programmi per laureati, tirocini o Programmi di apprendistato in tutte le sedi europee.

Graduate Program: i candidati avranno la possibilità di lavorare in una realtà internazionale costantemente in collaborazione con esperti del settore in un programma di durata 2 o 3 anni

Tirocini e Stage: i candidati selezionati avranno la possibilità di crescere all’interno di una Azienda multinazionale sotto la supervisione di un tutor per il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Programmi di apprendistato: i candidati selezionati avranno la possibilità di crescere all’interno di un business internazionale e diventeranno parte di un Team dove condividere le conoscenze e sviluppare le conoscenze necessarie al ruolo assegnatogli

 

Requisiti: I candidati al Graduate Program offerto da Mondelez dovranno possedere i requisiti seguenti:

- essere in possesso di una laurea

- non aver partecipato a nessun altro Programma dopo la laurea

- aver passato un test online messo a disposizione da Mondelez International al momento della candidatura

I candidati ad una posizione di tirocinio o stage presso Mondelez International devono possedere i seguenti requisiti:

- non essere ancora in possesso di un diploma di laurea

- possedere i requisiti richiesti dalla specifica call

I candidati selezionati per un Programma di apprendistato devono possedere i seguenti requisiti:

- essere disposti ad aderire al Programma per un periodo che va dai 2 ai 4 anni

- essere in possesso dei requisiti professionali richiesti dalla specifica call

- possedere una qualifica professionale riconosciuta a livello nazionale

 

Retribuzione: Prevista ma non specificata

 

Guida all’application: Gli interessati, per inviare la propria candidatura, dovranno candidarsi all’offerta che rispecchia le loro qualifiche sulla pagina ufficiale delle carriere Mondelez International

 

Informazioni utili: Si ricorda che i candidati saranno selezionati sulla base delle loro conoscenze e della loro esperienza in un settore simile, indipendentemente dalla loro religione, etnia o cultura

 

Link utili:

Pagina dell’offerta

 

Contatti:

European Headquarters

Lindbergh-Allee 1

8152 Glattpark

Switzerland

Tel: +41 58 440 40 40

Pagina contatti


A cura di Marta Simoncini

La redazione carriere internazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Pubblicato in Altre opportunità

Rubrica

Servizio Volontariato Europeo

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.