Your first Eures job, il nuovo servizio europeo per l’impiego consente a numerosi giovani di trovare opportunità di lavoro che sognano. L’iscrizione è gratuita!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: YfEj - Your Forst Eures Job - è un servizio europeo per l’impiego. La Piattaforma EUJOB4EU raccoglie in un unico luogo il curriculum di giovani candidati provenienti dai 28 Stati UE + Islanda e Norvegia interessati ad un’esperienza professionale all’estero e le offerte di lavoro (impiego/apprendistato/tirocinio) di datori di lavoro europei che ricercano giovani lavoratori. L’iniziativa fornisce diversi tipi di servizi (informazione, reclutamento, matching, collocamento e finanziamento) sia per i giovani candidati che per i datori di lavoro interessati ad assumere personale proveniente da paesi diversi.

Questi sono nel dettaglio i servizi offerti:

- supporto pre-placement: rivolto alle imprese per identificare i loro reali bisogni e definire le offerte di lavoro; rivolto ai giovani in cerca di occupazione per registrarsi sulla piattaforma

- servizi di reclutamento e matching

- benefici finanziari: rivolti ai giovani in cerca di occupazione per far fronte alle spese di viaggio e consentire loro di partecipare a colloqui di lavoro e trasferirsi in altri paesi UE per un’opportunità di impiego. Rivolti alle imprese che sottopongono un “integration programme” per i giovani recentemente assunti

- corsi di lingua o altri tipi di formazione per candidati pre-selezionati

- supporto per il riconoscimento delle qualifiche dei candidati pre-selezionati

- tutoraggio per tirocinanti ed apprendisti

 

Dove: YfEj copre tutti i 28 paesi membri dell’UE:

Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Paesi Bassi, Regno Unito, + Islanda e Norvegia

 

Destinatari e requisiti: per partecipare all’iniziativa e beneficiare dei servizi di reclutamento e supporto, si deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

 Candidati:

- Nazionalità di uno dei 28 paesi membri dell’UE + Islanda e Norvegia

- Età compresa tra i 18-35 anni

- Legalmente residenti in uno dei 28 paesi membri dell’UE + Islanda e Norvegia

- Essere alla ricerca di un lavoro/tirocinio/apprendistato in uno dei 28 paesi membri dell’UE + Islanda e Norvegia

 

Datori di lavoro:

- organizzazioni di grandi dimensioni o PME (piccole e medie imprese) con sede in uno dei 28 paesi membri dell’UE + Islanda e Norvegia

 

Impiego:

- contratto della durata minima di 6 mesi, impiego full-time o part-time (con un monte ore minimo non inferiore al 50% dell’equivalente full-time)

- sede in uno dei 28 paesi membri dell’UE + Islanda e Norvegia diverso dal paese di residenza del candidato

- essere conforme alla legislazione nazionale in materia di lavoro e protezione sociale ed assicurare protezione e benefici adeguati

- assicurare retribuzione e contratto scritto

- per apprendistato e tirocinio è necessario fornire gli strumenti per l’apprendimento e la formazione di specifiche abilità sul posto di lavoro con relativo rilascio di certificato/dichiarazione che attesti l’effettiva acquisizione di competenze e abilità alla fine dell’incarico

 

Descrizione dell’offerta: l'iniziativa YfEj intende fornire ai giovani un’esperienza di lavoro e formazione. 

Il Programma è innanzitutto uno degli strumenti sviluppati dalla Commissione Europea per contrastare il fenomeno della disoccupazione in Europa, aiutando i giovani ad acquisire esperienza lavorativa in altri Stati membri.

Your first EURES job inoltre si fonda sull’idea secondo la quale la mobilità professionale è sempre una fonte di potenziamento e crescita per tutti gli attori coinvolti: il lavoratore mobile si apre a nuove esperienze culturali, personali e professionali e l’azienda che trae vantaggio da uno staff multiculturale caratterizzato da approcci diversi e complementari nonché da un know-how ed una storia professionale unici. La circolazione delle persone significa circolazione delle culture, delle menti, delle idee e porta ad una contaminazione positiva tra i lavoratori e i cittadini europei.

La mobilità inoltre, è una delle misure promosse dalla Commissione Europea per rafforzare la cittadinanza europea, rafforzando il senso di appartenenza ad una società comune e limitando gli stereotipi ed i fenomeni di razzismo. La mobilità professionale consente la costruzione di una cittadinanza basata sulla reciproca conoscenza e sulla condivisione della vita quotidiana

 

Informazioni utili: l'UE sta finanziando diversi progetti YfEj. Una panoramica di tutte le iniziative attualmente implementate è disponibile sul Portale EURES nelle sezioni dedicate ai candidati e ai datori di lavoro

 

Link utili:

Sito yfEj

Area Riservata

Guida YfEj

 

Contatti Utili:

per avere contatti diretti col sito, clicca qui dove è possibile compilare un forum per iscriversi alla Newsletter e ricevere aggiornamenti in tempo reale in base alle proprie esigenze

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa.

L’organismo dell’Unione Europea BEREC offre l’opportunità di entrare nei suoi uffici di Riga con un praticantato di 6 mesi in diversi profili nell’Unità di Amministrazione e Finanze.

 

Per altre opportunità simili vedi la nostra sezione Europa

 

Ente: L'Organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche (BEREC) è un'agenzia dell'Unione europea che ha sede a Riga (Lettonia). Il BEREC è costituito da un comitato dei regolatori, composto dai responsabili delle 27 autorità nazionali di regolamentazione (ANR) il quale compito è promuovere un'attuazione coerente della normativa europea migliorando in tal modo il funzionamento del mercato interno, aiutare la Commissione europea e le ANR ad attuare la normativa europea in materia di comunicazioni elettroniche, fornire consulenze al Parlamento europeo e al Consiglio dell'Unione europea ed integrare, a livello europeo, le funzioni normative.

 

Dove: Riga, Lettonia

 

Destinatari: Giovani laureati o studenti che avranno ottenuto il certificato di laurea entro l’inizio del tirocinio

 

Scadenza: 7 Luglio 2017. Il tirocinio avrà inizio indicativamente il 1° Ottobre

 

Descrizione dell’offerta: Ci sono multiple posizioni offerte dall’ente, tra le quali:

Area Risorse Umane

- Contribuire allo sviluppo di politiche di risorse umane

- Assistere in diversi progetti di risorse umane

- Supportare la creazione e la manutenzione dei database interni

- Contribuire all’attività di reportistica

- Contribuire al programma di training iniziale

- Supportare il coordinamento di eventi di formazione e attività similari

- Supportare il management delle ferie

- Interagire con stakeholder interni ed esterni su richiesta

 

Information and communication technologies (ICT)

- Assistere nella stesura delle valutazione dello stato corrente dei progetti ICT

- Assistere nello sviluppo, nel lancio e nella condotta di questionari di soddisfazione in ambito ICT

- Mantenere aggiornata la documentazione relativa alle guide sui procedimenti o sui troubleshooting

- Dare assistenza nella configurazione di stazioni di lavoro e laptop, scanner, driver esterni, monitor e altre periferiche hardware

- Creare e mantenere un inventario che può includere hardware, software e altri articoli come cartucce per stampanti ed strumenti esterni

 

Area management dei documenti

- Contribuire allo sviluppo delle politiche di management dei documenti

- Assistere all’implementazione di HERMES-ARES-NomCom1 (HAN) nella Unità di referenza, incluso la preparazione dei documenti per le diverse fasi del progetto

- Provvedere supporto nella creazione, nell’organizzazione e nella manutenzione dei database interni e degli archivi fisici ed elettronici

- Contribuire con documentazione di reportistica per le attività dell’azienda e provvedere con statistiche in ambito dell’archiviazione dei documenti

- Assistere al mantenimento di diversi registri specifici come registro contatto, registro di elaborazione dati personali, registro di acquisizione procedure

- Contribuire inoltre ai report mensili e annuali dell’agenzia

- Contribuire al miglioramento dell’organizzazione delle informazioni dell’agenzia su cloud interno, sul sito dell’agenzia o su altre fonti esterne

 

Requisiti: Questo tirocinio è rivolto ai candidati che:

- Abbiano nazionalità di un paese membro dell’Unione Europea

- Abbiano completato, prima dell’inizio del tirocinio, un ciclo triennale di studi pari a un certificato di laurea o un’educazione equivalente in un campo relativo all’attività di BEREC

- Abbiano una conoscenza molto buona di almeno 2 lingue europee, una lingua deve essere inevitabilmente l’inglese (livello C2)

 

Retribuzione: Al candidato verranno retribuiti 944.59 € al mese.

 

Guida all’application: Per candidarti a questa opportunità compila il modulo per la candidatura che trovi nel sito e allega il tuo Curriculum Vitae (con formato Europass) e la lettera di presentazione. Se vuoi candidarti per più di una posizione, invia una candidatura separata per ciascun profilo.

 

Link utili:

Bando

Link alla candidatura

Homepage BEREC

 

A cura di Roberta Libro

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

Pubblicato in Europa.

La BCE è alla ricerca di una nuova risorsa da inserire nel nuovo ufficio Employee Services Division in the Directorate General Human Resources presso la propria sede. Si cerca di migliorare il servizio di risorse umane e il rapporto al cliente, non perdere questa grande opportunità.

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Europa

 

Ente: la Banca Centrale Europea è uno degli istituti più nuovi dell’Unione Europea, creato nel 1998, formato da più di 2500 dipendenti provenienti da  tutta Europa. Questa istituzione non dipende da nessun altro organo dell’UE e si assicura che ci sia trasparenza su tutto il lavoro eseguito.

L'obiettivo primario della Banca è quello di mantenere i prezzi stabili, cioè di garantire che il potere d'acquisto della moneta unica non sia eroso dall'inflazione. Si assicura costantemente della solidità del sistema bancario europeo , collabora con le 19 banche centrali dell’area dell’euro e con esse forma l’Eurosistema.

 

Dove: Francoforte, Germania

 

Destinatari: laureati in gestione aziendale o in comunicazioni delle risorse umane

 

Quando: contratto da 12 mesi con eventuale proroga

 

Scadenza: 03/07/2017

 

Descrizione dell’offerta: Nel ruolo di Analista HR, il candidato si unirà ad un team, concentrato sulla necessità di garantire l'eccellenza operativa nell'ambito delle operazioni sulle risorse umane.

Il candidato sarà coinvolto in diversi progetti che verranno eseguiti contemporaneamente interagendo con più squadre.

Come analista delle risorse umane nella Employee Services Division si avranno i seguenti compiti:

- raccogliere e analizzare le informazioni sui processi HR

- organizzare workshop con diverse squadre per raccogliere informazioni sui requisiti di business

- sostenere l'amministrazione e il buon funzionamento dei processi di gestione del progetto, compresa la pianificazione del progetto, monitoraggio e reporting

-gestire la comunicazione relative al progetto e garantire un efficace flusso di informazioni.

 

Requisiti:

- laurea in gestione aziendale o in comunicazione delle risorse umane, o sei anni di esperienza combinata con una formazione adeguata

- esperienza nel contribuire con successo a progetti, preferibilmente nel settore delle risorse umane

- ottima conoscenza della lingua inglese e di un’altra tra le lingue ufficiale dell’Unione Europea

- capacità di collaborare, gestire gli stakeholder, dirigere il cambiamento, pensare analiticamente e fornire risultati di alta qualità.

 

Retribuzione: non specificato

 

Guida all’application:  Le domande devono essere fatte in inglese e presentate utilizzando l'apposito modulo online che potrete trovare cliccando qui.

Il processo di reclutamento può includere un esercizio di pre-selezione, un esercizio scritto, una presentazione e interviste.

 

Informazioni Utili: si richiedono candidati provenienti dagli Stati membri dell’Unione Europea. I requisiti richiesti per il posto vacante devono essere soddisfatti entro la data di scadenza.

Si offre un contratto a tempo determinato di 12 mesi, che può essere prorogato ad oggetto di prestazioni individuali e per esigenze organizzative.

 

Link Utili:

Vacancy page

 

Contatti:

email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

telefono +49 69 1344 1300

per ulteriori informazioni visita il sito

 

A cura di Valeria Ruggiero

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa.

Adesso puoi partire verso bellissime città europee per vivere un’esperienza di stage ed aiutare Procter & Gamble a delineare nuove strategie di business!

 

Per altre opportunità simili visita la nostra sezione Altre opportunità

 

Ente: Procter & Gamble Co., anche conosciuto come P&G, è una compagnia americana di beni di consumo con sede centrale a Cincinnati in Ohio. E’ stata fondata nel 1837 da William Procter e James Gamble. William Procter era un fabbricante di candele, nato in Inghilterra, mentre James Gamble era un fabbricante di saponi irlandese. Emigrati entrambi negli Stati Uniti, si sono stabiliti a Cincinnati e per un fortuito caso sposarono le sorelle Olivia e Elizabeth Norris che, conosciuto il suocero Alexander Norris li convinse a diventare partner in affari. Così nacque Procter & Gamble. Principalmente si occupava di prodotti di igiene personale e pulizia, pian piano la compagnia crebbe e si espanse fuori da Cincinnati e dagli Stati Uniti e ingrandì anche il bacino di prodotti vantando brand come Pantene, Gillette, Kellogs, Duracell. Nel 2011 è stata anche inclusa da Fortune Magazine al quinto posto nella classifica World's Most Admired Companies.

 

Dove: Diverse destinazioni in Europa (Svizzera, Svezia, Danimarca, Francia, Regno Unito, Italia, Olanda, Belgio, Germania, Finlandia, Portogallo, Spagna, Grecia, Norvegia)

 

Destinatari: Studenti con una buona conoscenza dell’inglese

 

Scadenza: Non specificata

 

Descrizione dell’offerta: Il ruolo in Consumer and Market Knowledge influenza direttamente le strategie di business. il design del prodotto, prezzo e investimenti sui media. Le attività principali includono la scoperta di cosa hanno bisogno i consumatori, perchè lo vogliono e come possono essere influenzati tramite esplorazioni immersive, analisi approfondite ed una buona ricerca. Nel ruolo di tirocinante, farai parte di un team multi-funzionale, lavorando a stretto contatto con Brand Management, Finance, Sales, R&D e altri, esplorando costantemente nuove opportunità per la crescita del business.

 

Requisiti: P&G cerca candidati fluenti in Inglese e in possesso dei seguenti requisiti:

- Forti capacità analitiche, conoscenza dell’analisi dei dati

- Background in Dati Analitici, Studi sociali o antropologici/psicologici è un plus

- Capacità analitiche e orientamento al lavoro di squadra

- Attitudine positiva e proattiva

- Creatività, innovazione, iniziativa, comunicazione, svolgere i compiti fino al termine

- Abilità di contribuire e influenzare su tutti i livelli e le funzioni

- Una disponibilità di almeno 2 mesi

- Per ruoli in paesi specifici, può essere richiesta una conoscenza linguistica

 

Retribuzione: Non specificata

 

Guida alla candidatura: Per candidarti a questa posizione di tirocinio collegati al link giù e clicca su “Apply”. Prepara il tuo CV in inglese da allegare (includi inoltre esempi di esperienze che hai fatto anche fuori dall’ambiente accademico) ed una presentazione con i tuoi ultimi voti. Nota bene che gli allegati non possono essere più di 500 KB ciascuno.

 

Link utili:

Pagina della vacancy

P&G Homepage

 

A cura di Roberta Libro

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

Pubblicato in Altre opportunità.

Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa istituisce il premio “Miglior tesi sul Parlamento Europeo” mettendo in palio una somma di 500 euro. Il premio si inserisce nell’ambito del progetto “Il Parlamento dei diritti”, volto a facilitare la comprensione del ruolo del Parlamento Europeo nella definizione delle politiche per la tutela e promozione dei diritti fondamentali nell’Unione.

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Formazione

 

Ente: Oservatorio BalcaniCaicaso Transeuropa è un think tank che si occupa di sud-est Europa, Turchia e Caucaso ed esplora le trasformazioni sociali, politiche e culturali di sei paesi membri dell'Unione Europea (UE), di sette paesi che partecipano al processo di Allargamento europeo e di buona parte dell'Europa post-sovietica coinvolta nella politica europea di Vicinato.

Nato nel 2000 in risposta al bisogno di informazione e dibattito espresso dalla società civile impegnata per l'integrazione dei Balcani nell'UE, OBC Transeuropa promuove la costruzione dell'Europa dal basso sviluppando le relazioni transnazionali e sensibilizzando l'opinione pubblica su aree al cuore di numerose sfide europee. Per realizzare la sua missione OBC Transeuropa ha sviluppato un approccio integrato che intreccia il giornalismo online, la ricerca, la formazione, la divulgazione e il policy advice. OBC Transeuropa facilita l'interazione e lo scambio a livello europeo tra i suoi lettori e utenti, che comprendono: organizzazioni della società civile, giornalisti, ricercatori e studenti; policy makers; operatori economici; migranti; semplici curiosi. Attraverso il lavoro di monitoraggio OBC Transeuropa identifica temi chiave su cui sviluppa ricerca empirica, pubblica paper e libri, realizza documentari. Favorisce inoltre il confronto tra esperti, decisori politici e società civile con conferenze, incontri pubblici e sui social media, promuovendo iniziative di crowdsourcing e organizzando dibattiti online sul sito.

 

Dove: non specificato

 

Destinatari: Il premio è destinato a laureandi e laureati di corsi di laurea triennale che tra gennaio 2015 e la sessione estiva del 2017 abbiano presentato una tesi con il Parlamento Europeo come oggetto

 

Quando: anno accademico 2016/2017

 

Scadenza: 31/07/2017

 

Descrizione dell’offerta: Il progetto "Il Parlamento dei diritti" vuole contribuire a una migliore comprensione del ruolo del Parlamento europeo nella vita democratica dell’Unione e nella definizione di politiche europee per i diritti fondamentali. Le domande di partecipazione saranno valutate da OBC Transeuropa, che procederà all’assegnazione del premio sulla base di una insindacabile valutazione della qualità e dell’originalità degli elaborati presentati. La graduatoria sarà pubblicata sul Portale di Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa. L'esito della selezione sarà comunque notificato al/alla vincitore/vincitrice via email e telefonicamente. Il premio di 500 euro verrà conferito alla presenza di rappresentanti del Parlamento Europeo in Italia.

 

Requisiti: non specificato

 

Costi e Retribuzioni: premio tesi pari a 500 €

 

Guida all’application: Le domande di partecipazione devono essere inviate a Osservatorio Balcani e Caucaso - Transeuropa tramite posta elettronica all seguente Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tassativamente entro il 31 luglio 2017.

Nell’oggetto del messaggio di posta elettronica dovrà essere riportata la dicitura: “Premio Il Parlamento dei Diritti” assieme all’indicazione del nome e del cognome del/della candidato/a.

Tutti i documenti richiesti dal presente bando, compresa la domanda redatta in carta libera secondo il fac-simile allegato e firmata dal candidato, devono essere inoltrati in formato PDF.

Nella domanda, ciascun candidato dovrà indicare, sotto la propria responsabilità:

- cognome e nome, data e luogo di nascita;

- luogo di residenza e codice fiscale;

- indirizzo di posta elettronica presso il quale si chiede che siano fatte pervenire le comunicazioni relative al premio, nonchè i recapiti telefonici;

- titolo della tesi con cui si concorre;

- dichiarazione di consenso alla gestione e conservazione dei dati personali.

Alla domanda di partecipazione dovranno essere allegati, in formato PDF :

- copia di un documento d’identità in corso di validità

- copia della tesi

- l’abstract della tesi (massimo 250 parole)

- autocertificazione recante la seguente dichiarazione: “Dichiaro di aver inviato in data odierna all’attenzione della Segreteria di OBC-Transeuropa il file in formato PDF non modificabile della mia tesi di laurea. Consapevole della responsabilità che mi assumo, certifico che detto testo corrisponde perfettamente a quello della mia tesi di laurea con titolo (indicare il titolo)

- certificato di iscrizione o certificato di laurea dell’università di afferenza

- il curriculum vitae

- autorizzazione alla pubblicazione totale e/o parziale della tesi sul sito web di OBC-Traseuropa e sul sito dell’Ufficio d’Informazione in Italia del parlamento Europeo  e sui canali social istituzionali ad esso connessi

Le domande prive della firma del candidato, non complete, non regolari o comunque non pervenute entro il termine sono inammissibili.

 

Informazioni utili: OBC Transeuropa è un progetto indipendente della Fondazione Opera Campana dei Caduti con sede a Rovereto (TN). È promosso dal Forum trentino per la Pace e i Diritti Umani e sostenuto dalla Provincia autonoma di Trento tramite l'Assessorato alla cooperazione allo sviluppo e dal Comune di Rovereto. Ha un accordo di partenariato con il Parlamento Europeo e realizza progetti co-finanziati dal Ministero degli Affari Esteri italiano, dall'Unione Europea, da fondazioni private ed enti pubblici e privati italiani ed europei.

 

Link Utili:

Bando

 

Contatti:

Linkedin

Facebook

 

 

 

 

A cura di Barbara Parisse

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Smart Energy Challenge 2017 è il nuovo concorso sul risparmio energetico. Hai qualche idea? Partecipa

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Altre Opportunità

 

Ente: Swedish Institute (SI), con uffici a Stoccolma e Parigi che ha lo scopo di comprendere le diverse culture, acquistando diverse competenze. L'Istituto aiuta la Svezia a raggiungere diversi obiettivi internazionali in materia di politica estera, istruzione, aiuto internazionale e sviluppo. Le attività al suo interno si interessano di vari campi quali: cultura, società, ricerca, istruzione superiore, impresa, innovazione, democrazia e sviluppo globale. L'obiettivo principale è quello di creare relazioni reciproche con altri paesi del mondo

 

Dove: Svezia

 

Destinatari: sono invitati tutti coloro che vogliono cogliere questa sfida, fornendo la migliore idea o soluzione alla seguente domanda:

 

Come si può spingere la gente verso l'efficienza energetica in maniera divertente?

 

Quando: non specificato

 

Scadenza: 22 agosto 2017, non oltre le ore 23.59

 

Descrizione dell’offerta: il concorso, che si chiama Smart Energy Challenge, sfida a trovare idee innovative e creative per ridurre l'utilizzo dell'energia. L’idea deve riguardare qualsiasi cosa che aiuti gli individui a creare uno stile di vita più sostenibile in una delle seguenti aree:

- le famiglie

- il cibo

- il viaggio o trasporto

 

Requisiti: non ci sono requisiti specifici, bisogna essere creativi e originali con un'idea relativa all'energia sostenibile che sia sul tema degli alimenti, sulle famiglie, sui viaggi o nei trasporti; collegarla ad un problema importante a livello locale o globale e infine, trovare il modo migliore per avere un impatto positivo sulla società

 

Costi/Retribuzioni: non specificato

 

Guida all’application: per partecipare occorre andare sul sito SI (il link è presente in fondo a questo articolo nella sezione Link Utili), delle pagina dedicata; registrarsi; completare il profilo; sviluppare un'idea o una soluzione secondo modalità e termini indicati precedentemente e inviare il tutto direttamente dalla pagina

 

Informazioni utili: la competizione si è aperta ufficialmente il 10 maggio e i vincitori verranno annunciati a Settembre

 

Link utili:

Sito SI

Sito SI Login

 

Contatti Utili:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

a cura di Pecorari Giuditta

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Altre opportunità.

European Youth Award è un contest europeo dedicato ai giovani, alle start-up e a imprenditori sociali sotto i 33 anni, creatori di progetti di carattere digitale come siti web, campagne online, app e installazioni interattive che abbiano un impatto sulla società. Esprimi il tuo talento per disegnare il futuro dell’Europa!

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Europa

 

Ente: European Youth Award (EYA) è un festival di carattere europeo per motivare giovani talenti, imprenditori sociali e start-up per produrre progetti digitali con un impatto sulla società. Lo scopo del festival è di mettere in luce il potenziale dei giovani nel creare soluzioni innovative attraverso l’uso di internet e la tecnologia mobile, il tutto in linea con gli obiettivi definiti dal Consiglio d’Europa, Europa 2020 e gli UN Sustainable Development Goals. L’ European Youth Award festival è un evento unico che combina conoscenza, innovazione, networking, ispirazione, motivazione, che ha luogo a Graz (Austria), a Novembre. L’evento è pubblico e comprende 3 giorni di conferenze e una cerimonia di gala. EYA è organizzato dalla International Center for New Media, un’organizzazione no-profit con sede a Salisburgo ed il patrocinio del Congresso delle Autorità locali e regionali.

 

Dove: Graz, Austria

 

Destinatari: sono invitati a partecipare al festival:

- ‘Rockstar’ del digitale e giovani sviluppatori

- Start-up creative e pionieri di internet

- Manager e leader dell’economia

- Persone con mentalità innovativa

- Studenti e accademici creativi

- Imprenditori nel campo del sociale

- Esperti internazionali, speaker, coach e mentori

- Giornalisti e rappresentanti della stampa

 

Quando: dal 29 Novembre 2017 al 2 Dicembre 2017

 

Scadenza: 15 Luglio 2017

 

Descrizione dell’offerta: esperti internazionali provenienti dall’industria creativa, conosciuta come Grande Giuria, valuteranno le candidature in 3 step. Le innovazioni più entusiasmanti saranno annunciate tra la fine di Settembre e l’inizio di Ottobre. I vincitori saranno invitati all’ EYA festival (Evento Vincitori) per lanciare i propri progetti a Graz. I vincitori avranno dunque l’opportunità di presentare il proprio progetto di fronte ad un’ audience di alto livello, ma anche di discutere e confrontare le proprie idee con giovani ed esperti provenienti da tutta Europa.

I progetti possono essere presentati in ogni lingua, ma registrazione e modulo di partecipazione devono essere redatti in inglese

 

Le categorie tematiche dei progetti digitali presentati devono rientrare nei seguenti tempi, ovvero una delle 8 categorie di #EYA17:

  1. Healthy Life
    2.    Smart Learning
    3.    Connecting Cultures
    4.    Go Green
    5.    Cittadinanza attiva
    6.    Economia Sostenibile
    7.    Open Innovation
    8.   Categoria Speciale 2017: WATER

Ogni Applicant può  presentare più di un progetto

 

Requisiti: il contest è pubblico e aperto a tutti coloro che hanno meno di 33 anni

 

Costi e Retribuzioni: non specificato

 

Guida all’application: per candidarsi sarà necessario registrarsi sulla seguente pagina e seguire le indicazioni

 

Informazioni utili: è consigliabile elaborare un progetto con un preciso target ed esprimere chiaramente l’impatto che si pensa possa avere sulla società. Sono apprezzate anche le motivazioni personali che hanno contribuito alla creazione del progetto.

Possono partecipare soggetti provenienti dai seguenti 59 paesi: Albania, Algeria, Andorra, Armenia, Austria, Azerbaijan, Belgium, Belarus, Bosnia and Herzegovina, Bulgaria, Croatia, Cyprus, Czech Republic, Denmark, Egypt, Estonia, Finland, France, Georgia, Germany, Greece, Hungary, Iceland, Ireland, Israel, Italy, Jordan, Kosovo, Latvia, Lebanon, Liechtenstein, Lithuania, Luxembourg, Malta, Mauritania, Republic of Moldova, Monaco, Montenegro, Morocco, Netherlands, Norway, Palestine, Poland, Portugal, Romania, Russian Federation, San Marino, Serbia, Slovak Republic, Slovenia, Spain, Sweden, Switzerland, Syria, The former Yugoslav Republic of Macedonia, Tunisia, Turkey, Ukraine, United Kingdom

 

Link Utili:

Regole del contest

Come candidarsi

 

Contatti:

Pagina Facebook

Twitter

 

 

A cura di Barbara Parisse

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

Pubblicato in Europa.

Una professione in forte espansione: la progettazione europea. 157 miliardi di Euro vengono ogni anno gestiti dall’Unione Europea, in gran parte destinati al finanziamento di progetti in tutti i settori economici e produttivi (ambiente, istruzione, cultura, industria, servizi, enti pubblici, cooperazione, formazione). La figura dell’Esperto in Progettazione Europea è sempre più richiesta indipendentemente dallo specifico ambito di riferimento.

Il MasterProgramme in Europrogettazione si tiene a Bruxelles in lingua italiana dal 9 ottobre 2017 al 28 aprile 2018: un percorso formativo altamente specialistico per conoscere tecniche, strumenti e metodi di successo per la progettazione europea, completato da Project Work in azienda, visite alle Istituzioni Europee, partecipazione ad Eventi europei e a reali attività di progetto. Ogni aspetto dei progetti europei viene sperimentato con esercitazioni pratiche e workshop concreti, per vivere un’esperienza professionale completa nella Capitale d’Europa! 

 

 

Ente: IDP European Consultants e IHF asbl sviluppano da oltre 25 anni progetti internazionali ed europei, sono fornitori e partner di Istituzioni internazionali ed Università europee: i Docenti del MasterProgramme sono esperti in Project Management, valutatori per la Commissione Europea e Project Manager per diversi consorzi europei e per World Bank.

Il MasterProgramme in Europrogettazione è un percorso completo che propone non solo formazione, ma anche una serie di attività che permettono di vivere un’esperienza concreta toccando realmente con mano i diversi aspetti della progettazione. L’approccio formativo seguito è altamente interattivo e promuove il coinvolgimento diretto dei partecipanti

 

Dove: Bruxelles, Capitale d’Europa e cuore della vita professionale Europea!

 

Destinatari: Non c’è campo della società che l’Europa non finanzi! Possono partecipare laureati e laureandi in qualsiasi disciplina interessati a politiche comunitarie, programmi e progetti europei, internazionalizzazione

 

Quando: Dal 9 Ottobre 2017 al 28 Aprile 2018: 680 ore

  

Scadenza: Puoi inoltrare la tua candidatura fino al 28 settembre 2017

 

Programma: Il MasterProgramme ha una durata di 680 ore incluso Project Work in azienda cosi strutturate:

- 9 Moduli di formazione: Impianto Istituzionale dell’Unione Europea, Strategie e Politiche Comunitarie; Programmi a Gestione Diretta; I Fondi Strutturali: programmazione 2014-2020; Appalti Europei; Fonti di Informazione; Tecniche e Strumenti di Progettazione; Budget e Rendicontazione; Procedure ed Elementi Amministrativi; Project Cycle Management e Logical Framework

- 5 Workshop: Permettono ai partecipanti di sperimentare direttamente i concetti e gli strumenti appresi durante i moduli formativi: Progettazione; Shock Therapy; Progettare nei Fondi Strutturali; Definizione del Budget di Progetto; Progettare con l’approccio Project Cycle Management

- 3 seminari di approfondimento: Redazione progettuale in Inglese; Elementi di Project Management in ambito Europeo; Comunicazione e Diffusione dei risultati

- Project Work in azienda: un periodo dedicato ad un progetto individuale su temi reali, stabilito di concerto con il proprio tutor

- Visite alle istituzioni europee e ad altre organizzazioni presenti a Bruxelles, per incontri diretti con i responsabili delle politiche e dei programmi europei

- Eventi: partecipazione ad eventi istituzionali e info days che permettono di sperimentare dal vivo le esperienze reali della vita professionale a Bruxelles

- Partecipazione ad attività di progetto: i partecipanti potranno assistere ad alcune attività di progetti reali, con l’opportunità di entrare nel vivo di progetti europei in corso, una possibilità particolare offerta dalla presenza di IDP European Consultants ed IHF asbl in numerosi consorzi transnazionali

- Costruisci il tuo lavoro!: il programma prevede sessioni individuali di orientamento alla professione. Queste si accompagnano e si completano con momenti di incontro con professionisti e practitioners che illustrano il loro percorso professionale e forniscono suggerimenti utili allo sviluppo della propria carriera

 

Quota di partecipazione: La quota di partecipazione è pari a € 12.000,00 (Iva non dovuta ai sensi della legislazione belga), ed include Welcome Package (pernottamento di due notti all’arrivo, scheda telefonica belga, carta trasporti pubblici, assistenza logistica); Coffee Breaks; Materiale didattico, copia del materiale utilizzato dagli speakers, pubblicazioni divulgative; Attestato di frequenza. La quota può essere versata in 2 rate.

Per i domiciliati nella Regione Lazio, sono previste borse di studio totali grazie al bando Torno Subito (scadenza 21 Giugno 2017) che coprono l’intera quota di partecipazione al MasterProgramme più le spese di permanenza a Bruxelles per l’intera durata. Lo staff IDP-IHF è a disposizione per assistere gratuitamente i candidati nella predisposizione delle domande

 

Link utili:

LINK dell'offerta

 

Contatti utili:

Telefono Italia: 085 8673010

Telefono Bruxelles:  +32.2.2802766

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il COR (comitato delle regioni) offre l’opportunità di seguire un corso online completamente gratuito nella modalità MOOC - Massive Open Online Courses. Il corso si concentrerà sul bilancio UE e il finanziamento per le regioni e le città. Approfondisci le tue competenze in materia di bilancio UE!

 

Per opportunità simili visita la nostra sezione Europa

 

Ente: il Comitato Europeo delle Regioni è nato nel 1994 come assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell’Unione Europea. Composta da 350 membri provenienti da 28 stati membri dell’UE. Attraverso il COR gli enti locali e regionali dell’UE possono essere interpellati sugli sviluppi della legislazione europea che incide sugli enti regionali e locali.

Il COR si esprime su tutte le grandi questioni d'interesse regionale e locale e si occupa principalmente di: la coesione economica, sociale e territoriale; occupazione; affari sociali; istruzione, la gioventù e la cultura; sanità pubblica; trasporti;  sport; ambiente, energia e cambiamenti climatici.

 

Dove: online

 

Destinatari:  chiunque sia interessato a UE ed agli affari regionali e locali

 

Quando: dal 31 ottobre al 9 dicembre 2016

 

Scadenza: 3 luglio 2017

 

Descrizione dell’offerta: questo corso MOOC è nato grazie alla cooperazione della Banca Europea degli Investimenti (BEI), della Commissione europea - Direzione generale per la politica regionale- e della direzione generale del Bilancio (DG BUDG).

Il corso è costituito da video, schede, infografica, web-streaming e da dibattiti dal vivo ed ha una durata di sei settimane in cui è richiesto un impegno da parte del candidato di 2 ore a settimana.

Il MOOC si costituisce da 6 moduli, ognuno di durata di una settimana.  I partecipanti si concentreranno su un tema a settimana e avranno l'opportunità di valutare i loro progressi di apprendimento tramite un quiz settimanale. Ogni settimana vi sarà un dibattito in diretta da parte di un esperto sui temi della settimana che avrà luogo presso il Comitato delle regioni, e sarà trasmesso in diretta web sulla piattaforma del corso. I partecipanti saranno in grado di porre le loro domande direttamente agli altoparlanti durante le sessioni.

 

Requisiti: il corso è diretto principalmente agli stakeholder attivi a livello regionale e locale, ma tutti i candidati interessati sono invitati a partecipare al corso.

 

Costi e retribuzioni: gratuito

 

Guida all’application: per partecipare bisogna registrarsi al seguente form

 

Informazioni utili: Alla fine del MOOC, i partecipanti riceveranno una dichiarazione di partecipazione a condizione che abbiano seguito almeno il 80% dei contenuti del corso obbligatori.

 

Link Utili:

info MOOC

sito COR

 

Contatti:

B - 1040 Brussels

Tel: +32 2 282 22 11

Fax: +32 2 282 23 25

Contact form

 

A cura di Valeria Ruggiero

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa.

In occasione della Festa dell’Europa che ricorre il 9 maggio, carriereinternazionali.com fa il punto della situazione analizzando lo strumento europeo che ha inciso maggiormente sui giovani e che, a nostro parere, ha influito in maniera determinante sulla costruzione dell’identità dell’Unione.

 

A sessantasette anni dalla storica dichiarazione Schuman, a sessanta dalla firma dei Trattati di Roma che segnarono un cambiamento importantissimo nella storia europea ponendo le basi per quella che sarebbe poi diventata l’Unione Europea, molto rimane ancora da fare sulla strada di una vera Unione di Nazioni e di Popoli.

Tanto tempo è passato da quelle parole e molte delle speranze nate e coltivate in quegli anni non sono, purtroppo, ancora realtà. La profonda crisi che in questi anni sta colpendo l’integrità dell’Unione ha ulteriormente allontanato i traguardi posti settant’anni fa.

Non tutto però è rimasto immobile e alcune grandi conquiste sono state raggiunte.

Nei primi anni dell’Unione una delle più importanti intuizioni che iniziarono a prendere piede fu la libera circolazione di mezzi, beni, capitali e persone. Una proposta, questa, estremamente innovativa per l’epoca e che fu effettivamente resa operativa nel 1957 con i Trattati di Roma, una delle tappe fondamentali del lungo processo di integrazione europea.

La scelta di aprire le frontiere fu un passo decisivo sulla via della creazione di una vera unione di popoli. La possibilità, fino ad allora mai considerata, di poter circolare all’interno degli stati della Comunità senza l’impedimento delle frontiere di fatto, apriva le porte alla formazione di una nuova generazione veramente “europea”. Oltre che a livello economico e di scambio commerciale, la vera importanza di questa decisione era nel campo sociale e culturale, soprattutto attraverso le università.

Già nel 1969, infatti, grazie all’intuizione della pedagogista italiana Sofia Corradi, si pensò alla possibilità di costruire una grande rete di interconnessione e di scambio tra le Università europee per permettere agli studenti di spostarsi, conoscersi e confrontarsi. Erano i primi passi del Progetto Erasmus.

L’ European Region Action Scheme for the Mobility of University Students, meglio nota come ERASMUS, ha preso effettivamente il via nel 1987 attraverso l’impegno dell’Associazione Giovanile Francese AEGEE e al sostegno del Presidente Mitterrand. L’importanza che il progetto Erasmus ha avuto negli anni passati e continua ad avere oggi a livello europeo viene testimoniata dai numeri. Da quel lontano 1987, anno in cui partirono poco più di tremila studenti, i giovani che hanno fatto le valigie sono aumentati esponenzialmente di anno in anno. Nel 2016 circa ventimila universitari hanno scelto l’Italia come meta e quasi trentamila italiani sono partiti per un’esperienza all’estero. In trent’anni di attività il Progetto Erasmus ha permesso ad oltre quattro milioni di studenti di viaggiare in Europa.

Il risvolto sulla coesione europea, inoltre, è notevole. Non si tratta solo della possibilità di plasmare un pensiero europeista in un ragazzo che vive, studia ed entra in contatto con la cultura, i costumi e le tradizioni di un altro Stato europeo, ma di un progetto che alimenta le future generazioni europee. In occasione del trentesimo anniversario, numerose sono le iniziative in tutta Europa volte a informare e sensibilizzare sulla portata del Progetto Erasmus. In Italia, ad esempio, le tre agenzie nazionali responsabili del progetto, INDIRE, INAPP e AGN, hanno organizzato per la Festa dell’Europa del 9 maggio l’iniziativa “M’illumino d’Erasmus”, un invito a tutti comuni italiani ad illuminare il monumento principale della città con il simbolo Erasmus+, con lo scopo di coinvolgere le amministrazioni locali ad ogni livello nel lavoro di diffusione delle opportunità che l’Europa offre ai propri cittadini.

Altro aspetto da non trascurare è il minimo dispendio economico che tale politica ha comportato. Infatti, impiegando solo 1,3% del bilancio totale annuale dell’UE, il progetto Erasmus risulta essere la politica dell’Unione meno dispendiosa, utilizzando poco più di due miliardi di euro. Sembra un paradosso che la politica meno costosa dell’Europa sia anche quella che maggiormente ha favorito la formazione di uno spirito europeo.

Ormai il Programma Erasmus è uscito dal mero ambito degli scambi universitari per articolarsi in una serie di azioni che permettono ai giovani di vivere esperienze diverse per complessità, impegno e risultati di apprendimento.

Le azioni di Scambi giovanili e del Servizio Volontario Europeo rappresentano un caposaldo nelle prospettive di formazione dei giovani interessati ad intraprendere un percorso non solo di istruzione ma di apprendimento attraverso impegno ed esperienze dirette. La programmazione Erasmus Plus 2014-2020 prevede azioni per le scuole di ogni ordine e grado, la possibilità di frequentare master e corsi di formazione, opportunità di specializzazione per insegnanti, ricercatori, docenti universitari e quanti sono impegnati nel settore giovanili come operatori. Erasmus Plus presenta anche azioni destinate a finanziare progetti per la costruzione di partenariati e conoscenze strategiche tra settori differenti, soprattutto istruzione superiore, istituzioni e organizzazioni profit. Anche Giovani nel Mondo ospita ragazzi con il programma Erasmus, un modo per crescere insieme

Insomma, si tratta di un Programma che è ormai un pilastro dell’intera politica di formazione ed educazione dell’Unione Europea, dei singoli stati membri e non solo. La partecipazione all’Erasmus non è infatti limitata ai 28 (27 tra poco) paesi che compongono l’Unione, ma prevede la partecipazione anche di paesi partner europei e non. I paesi del Medio-Oriente, della sponda sud del Mediterraneo, dei Balcani e dell’Est Europa e Caucaso sono parte integrante della strategia di costruzione della coscienza europea, della diffusione dei principi e dei diritti alla base dell’Unione. Non dimentichiamo che alcuni paesi, pur non essendo membri dell’Unione, sono parte integrante di Erasmus Plus, la Turchia, ad esempio, elemento fondamentale per la gestione pacifica delle emergenze e della pace nel continente.

Guardando oltre i confini del continente, una parte dei finanziamenti è volta alla creazione di reti e partenariati con i paesi di altri continenti attraverso sia progetti che scambi.

Proprio per questo grande successo, le istituzioni europee puntano a rafforzare il progetto Erasmus, infatti l’obiettivo è quello di aumentare i fondi dagli attuali due miliardi a venti per la previsione di bilancio 2020-2026. All’interno delle spinte anti-europeiste che stanno caratterizzando questi ultimi anni, il Progetto assume più che mai, con la sua idea di cultura interconnessa e di universalità di conoscenze, un’importanza fondamentale. La creazione di un’identità europea radicata nelle giovani generazioni è infatti alla base dell’idea stessa di questo progetto. Il vento nazionalista che contraddistingue l’Europa in questi ultimi anni sta portando ad una chiusura culturale e sociale dei singoli paesi mentre lo spirito di apertura che porta in sé l’idea di Erasmus è una delle vie percorribili per contrastarlo. Certamente attraverso lo scambio tra culture, i viaggi e il continuo allargamento dell’Europa con l’inclusione di nuovi Stati che portano con loro tradizioni e realtà sempre diverse, si fa sempre più attuale e necessaria l’idea di uno spazio libero in cui non esistano limiti, confini e barriere.



Jasmina Poddi e Gregory Marinucci

 

Link Utili per saperne di più:

INDIRE

ISFOL

Agenzia Nazionale per i Giovani

Erasmus Plus

Pubblicato in Rubrica

Rubrica

Servizio Volontariato Europeo

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.