Sei uno studente interessato a vivere un’esperienza innovativa in Irlanda? Vuoi provare qualcosa di diverso? Sfrutta l’opportunità che avrai per pochi giorni di saperne di più sull’attività dell’International Criminal Court presso l’Irish Centre for Human Rights di Galway e candidati ora!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Formazione

 

Ente: L’ICC (International Criminal Court) è un’istituzione internazionale, con sede all’Aia, risalente al periodo della Seconda Guerra mondiale, quando furono istituiti dei tribunali militari internazionali (il primo fu chiamato a giudicare nel processo di Norimberga, mentre il secondo nel Processo di Tokyo) che in quanto tali avevano competenza giurisdizionale solo per i crimini di guerra. La campagna per l'istituzione della Corte penale internazionale fu rilanciata negli anni ‘90 da una coalizione di 300 organizzazioni non governative. L’ente, che si occupa dei crimini internazionali più gravi nella comunità internazionale, quali il genocidio, i crimini contro l'umanità, i crimini di guerra e anche  il crimine di aggressione, ha una competenza complementare a quella dei singoli stati e può dunque intervenire solo se e quando tali stati non vogliano o non possano intervenire per punire i crimini di natura internazionale

 

Dove: Galway, Irlanda

 

Destinatari: L’evento è destinato a studenti in possesso di laurea specialistica, professionisti legali, accademici e personale di organizzazioni non governative

 

Quando: Cinque giorni, dal 19 al 23 giugno 2017

 

Scadenza: E’ possibile effettuare la registrazione fino al 1 giugno 2017

 

Descrizione dell’offerta: L’offerta consiste in una Summer School di cinque giorni riguardante l’attività della Corte Penale Internazionale presentata e discussa mediante lezioni frontali tenute da specialisti ed accademici oltre alla quale si aggiungono attività sociali. Le lezioni si incentreranno su aspetti più specifici quali: il genocidio, i crimini di guerra, i crimini contro l’umanità, crimine di aggressione, giurisdizione, diritto a giusto processo e via discorrendo  

 

Requisiti: Non specificato

 

Costi/Retribuzioni: Per la partecipazione alla Summer School è necessario pagare un importo di 400 euro se la registrazione viene effettuata entro il 1 aprile 2017. Nel caso in cui questa venga effettuata successivamente, il costo ammonta a 450. La cifra include tutti i materiali per la conferenza, tutti i pranzi, i rinfreschi, le attività sociali e le cene serali di chiusura. Inoltre, nel prezzo, è compresa anche una copia complementare del libro del prof. William Schabas “An Introduction to the International Criminal Court”

 

Guida all’application: Per registrarsi e poter partecipare, è necessario compilare il modulo disponibile online (vedi Link utili)

 

Informazioni utili: Per maggiori informazioni, contattare Sarah Creedon, candidata al dottorato di ricerca presso l’Irish Centre for Human Rights all’indirizzo indicato o ai recapiti telefonici (vedi Contatti utili)

 

Link utili:

 

Sito ufficiale dell’International Criminal Court

Pagina dell’evento

Modulo di registrazione e pagamento

 

Contatti utili:

 

Per contattare l’università ospitante l’evento, cliccare qui

 

Per maggiori informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Telefono: +353 (0)91 493948

 

A cura di Marco Berardini

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

LA REDAZIONE

 

Sono trascorsi 365 giorni in assenza di Giulio Regeni, 365 giorni che Amnesty continua la sua e la nostra battaglia in difesa dei diritti umani, mobilitando milioni di persone verso un unico scopo: ottenere risposte. Non sarà di certo la mancanza di quest’ultime ed il silenzio di chi sa a far passare la morte di Giulio come una delle tante morti considerate ormai fuori moda. Sono 365 giorni senza verità, e nonostante risulti ancora lontana, la determinazione e la speranza nel trovarla non si sono mai fermate perché non si vuole far morire Giulio due volte. E’ per questo che il 25 gennaio, ad un anno dalla tragica scomparsa e dalla successiva tortura e morte del giovane ricercatore italiano, Amnesty ha organizzato una manifestazione a Roma all’Università La Sapienza per continuare a chiedere “Verità per Giulio Regeni”

 

Potrai venire a conoscenza di altre manifestazioni ed eventi per promuovere la tutela dei diritti umani, consultando la sezione Cooperazione

 

Giulio il 15 gennaio avrebbe compiuto 29 anni e dover leggere un condizionale anziché un indicativo crea un certo senso di rabbia ed impotenza, soprattutto se si tratta di un giovane la cui verità sulla morte è ancora oscura. Era al Cairo per svolgere la sua ricerca quando, il 25 gennaio 2016, il quinto anniversario della “Rivoluzione del 25 gennaio”, è scomparso. Il suo corpo, con evidenti segni di tortura, è stato ritrovato nove giorni dopo, il 3 febbraio, in un fosso ai bordi dell’autostrada Cairo-Alessandria. Da allora è partita una grande campagna e migliaia di persone, enti, scuole, media hanno esposto striscioni con la richiesta di verità per Giulio Regeni ed Amnesty ha avuto un ruolo fondamentale in numerose manifestazioni ed eventi per ricordare il ragazzo e per mantenerne salda la memoria. Amnesty International, infatti, nasce come organizzazione non governativa indipendente e sin dall’anno della sua fondazione nel 1961 si muove verso la creazione di una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale, una comunità globale che ad oggi ha raggiunto oltre i sette milioni di persone che svolgono campagne per un mondo in cui i diritti umani siano goduti da tutti.

Tra le numerose campagne condotte da Amnesty non può passare inosservata quella per continuare a chiedere “Verità per Giulio Regeni” e la manifestazione ad essa collegata proprio adesso che ricorre il primo anniversario della scomparsa e successiva morte

 


Dove e quando: Il 25 gennaio Amnesty International ricorderà Giulio ad un anno dalla sua scomparsa con un evento interamente dedicato a lui. L’incontro avrà luogo dalle 12.30 alle 15 alla Sapienza in Città Universitaria, Piazzale Aldo Moro 5, nello specifico di fronte al Prato della Sapienza

 

 

Modalità di partecipazione: Per poter permettere l'organizzazione e l'assegnazione dei cartelli, è importante segnalare la propria partecipazione scrivendo all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando un riferimento e il numero di persone che saranno presenti alla mobilitazione. Infatti a tutti i partecipanti sarà dato un cartello con un numero, da 1 a 365, come i giorni trascorsi, che dovrà essere sollevato ad un segnale regalato il braccialetto giallo "Verità per Giulio Regeni". 

Il 25 gennaio è una giornata completamente dedicata alla memoria di Giulio Regeni e per questo sono organizzate varie iniziative per tener alta la voce "Verità per Giulio Regeni". Infatti, per coloro che non riusciranno ad essere presenti a Roma, sarà comunque possibile partecipare ad un'iniziativa promossa dai gruppi di Amnesty sul territorio: una fiaccolata che si terrà la sera del 25 gennaio in diverse città d'Italia. Per conoscere l'iniziativa più vicina basta scrivere ad Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

L’evento su facebook

L’appello per chiedere “Verità per Giulio Regeni”

Amnesty 

 

Scritto da Marta Simoncini



La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

L’International Juvenile Justice Observatory mette a disposizione di giovani laureati un’opportunità di tirocinio nell’ambito della comunicazione.

 

Per opportunità simili si prega di consultare la sezione Organizzazioni Internazionali

 

Ente: L’International Juvenile Justice Observatory (in sigla IJJO), fondato nel  2002, è una fondazione belga con sede a Bruxelles che ha ottenuto nel 2006 lo statuto di Public Interest Foundation e attualmente gode dello status di organo consultivo con il Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC). L’ente è supportato non solo da molteplici università, organizzazioni non governative, e dipartimenti di governo ma anche da istituzioni internazionali e regionali. La mission dell’Observatory consiste nel fornire protezione e assistenza ai bambini e agli adolescenti  di tutto il mondo, tutelando i loro diritti e garantendo loro inclusione sociale. L’ente mette inoltre a disposizione un ampio sistema di informazione, di comunicazione, dibattiti, analisi e proposte relative a differenti aree attinenti allo sviluppo della giustizia giovanile nel mondo.

 

Dove: Murcia, Spagna

 

Destinatari: Laureati

 

Durata: Da un minimo di 3 mesi a un massimo di 6 (definito in base alla disponibilità degli studenti)

 

Scadenza: Non specificato

 

Descrizione dell’offerta: I candidati che svolgeranno il tirocinio nel settore Comunicazioni, saranno coinvolti nelle attività seguenti:

- partecipare a diverse attività lavorative, quali la scrittura, la ricerca e la gestione del sito internet

- contribuire alla stesura del materiale comunicativo (articoli, comunicati stampa, documenti relativi a eventi e briefing, email promozionali o simili)

- controllare le informazioni relative alla comunicazione

- contribuire allo sviluppo di informazioni relative ai social media

- contribuire all’aggiornamento dell’area web

- aiutare a identificare, pianificare e attuare nuove strategie comunicative

 

Requisiti: I candidati dovranno possedere i requisiti seguenti:

- essere in possesso di un diploma di laurea triennale o magistrale in comunicazione, giornalismo, diritto o simili

- avere ottime doti comunicative e di scrittura in inglese, francese o spagnolo

- essere persone creative, versatili, dinamiche e professionali

- dimostrare uno spiccato interesse nel settore dei diritti dei giovani

- avere buone capacità di ricerca

- avere buone conoscenze informatiche (Microsoft Word, Excel, PowerPoint, E-mail e Internet)

- essere abili con i canali social media, quali Facebook, Twitter, Blogging, etc

- avere una buona conoscenza nel settore del graphic design

- essere in grado di lavorare in un team, ma allo stesso tempo in modo autonomo

- essere in grado di rispettare le scadenze

- essere persone precise

 

Retribuzione: Non retribuito

 

Guida all’application: Si ricorda a tutti gli interessati di inviare la propria candidatura, allegando il CV e la lettera motivazionale, al seguente indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Si ricorda che i candidati che saranno selezionati per questo tirocinio avranno la possibilità di collaborare con l’IJJO staff nel settore comunicativo. Si ricorda altresì che il tirocinio inizierà a marzo 2017

 

Link utili:

IJJO

Offerta

Internships

 

Contatti:

Head Office: Rue Mercelis, nº 50. 1050

Brussels-Belgium

Telefono: 00 32 262 988 90

Fax: 00 32 262 988 99

Email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

a cura di Clarissa Subissi

La redazione carriere internazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

La tutela dei diritti umani e la democrazia ti sono sempre stati a cuore e vorresti un mondo più giusto in cui tutti possano esercitare il proprio diritto alla vita? Con Americans for Democracy and Human Rights avrai l'opportunità di provarci!

 

Per altre opportunità simili visitare la sezione Cooperazione 

 

Ente: Americans for Democracy and Human Rights collabora a livello internazionale verso uno scopo che si prefigge di vedere come fine ultimo quello della tutela dei diritti umani e della democrazia nel Bahrain e nel Medio Oriente. A stretto contatto con organizzazioni no-profit ed organizzazioni internazionali lavorano, cooperando in modo tale da arrivare al mantenimento della pace in queste zone, assicurando la democrazia ed i diritti umani alle popolazioni colpite da ingiustizie, sopraffatte da climi di ingiustizia

 

Dove: Washington, DC

 

Destinatari: Tutti coloro che sono interessati all'offerta e che rispondano ai requisiti richiesti. Il destinatario ideale è colui che tiene a cuore la tutela dei diritti umani in zone disastrate

 

Durata: 9 mesi

 

Scadenza: Non specificata

 

Descrizione dell’offerta: Americans for democracy and human rights offre Communication Fellowship. Le tue mansioni saranno:

- sostegno per la campagna marketing dell'Associazione

- uso dei media

- uso dei social network per promuovere l'Associazione

- produzione di materiale promozionale 

- copyedit 

 

Requisiti:

- recente master in comunicazione

-  ottimo utilizzo dei social network

- creatività in nuove strategie di marketing

- lavorare in maniera indipendente 

- lavorare sotto scadenze

- ottima conoscenza dell'inglese

 

Retribuzione: Borsa di studio per la durata dei 9 mesi

 

Guida all’application: Inviare la propria candidatura al seguente indirizzo jobs[at]adhrb.org, allegando CV, lettera motivazionale ed un testo scritto da te

 

Informazioni utili: Avrai del tempo libero in cui potrai rilassarti estraniandoti dal caos della metropoli. Infatti, se la città per voi è troppo caotica, noleggiate una bicicletta con il servizio di bike sharing comunale Capital Bikeshare (8 euro al giorno) e pedalate alla scoperta dei canali Chesapeake e Ohio percorrendo le piste ciclabili che li costeggiano. Poi, parcheggiate la due ruote e noleggiate un kayak per dare uno sguardo alla metropoli stando immersi nel verde

 

Link utili:

ADHRB

Link dell'offerta

 

Contatti utili:

Contatti

 

A cura di Marta Simoncini

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

 

Ti sei sempre interessato alle tematiche che riguardano i rifugiati politici, ma ti senti inerme davanti alla complessità della questione? Non ti preoccupare, da oggi potrai dare il tuo contributo diventando volontario per il Centro Astalli a Roma

 

Per altre opportunità simili visitare la sezione Cooperazione

 

Ente: Accompagnare, servire e difendere i diritti dei rifugiati è da sempre l’impegno del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati. Un impegno che ogni giorno si rinnova in una sfida nuova e originale da affrontare al fianco al Centro Astalli, al quale i rifugiati possono rivolgersi in cerca di aiuto per ricostruirsi una vita in un paese straniero. Tante sono le persone che arrivano in Italia per chiedere protezione, in fuga da guerre e persecuzioni e missione del Centro è quella di garantire a tutti i diritti umani fondamentali, cibo, un posto letto, le cure mediche necessarie, una casa o un lavoro. Tutto ciò dà l’idea di quanto sia ricca la società grazie alla tante persone che ogni giorno svolgono un servizio di volontariato presso le strutture del centro. Dal 1981, quando nacque il Centro Astalli, di strada ne hanno fatta molta: una mensa che distribuisce 400 pasti al giorno, un ambulatorio, quattro centri d’accoglienza, una scuola d’italiano e tanti altri servizi di prima e seconda accoglienza

 

Dove: Roma

 

Destinatari: Tutti coloro i quali sono interessati a svolgere un volontariato e che rispondano ai requisiti richiesti

 

Durata: Non specificata, ma il tuo supporto più duraturo sarà più sarà utile se questo è il tuo scopo, ovvero supportare chi ne ha bisogno, in particolar modo i rifugiati politici ed i migranti

 

Scadenza: Potrai candidarti quando vuoi, senza limiti di scadenza. Il Centro Astalli è sempre lieto di accogliere volontari nel proprio team

 

Descrizione dell’offerta: Il Centro Astalli è formato da persone speciali, come te, che mettono a disposizioni il proprio tempo libero a favore degli ultimi: richiedenti asilo, rifugiati politici e migranti. Il Centro accoglie sempre con piacere volontari che hanno voglia di mettersi in ascolto di chi è in fuga da guerre e persecuzioni ed ha prima di tutto bisogno di sostegno e comprensione. Contribuisci con il tuo piccolo a sostenere la missione, anche perché sarà un modo concreto per aiutare e, soprattutto, un’occasione di incontrare dei rifugiati. Basta bussare alla porta, e provare a dire: Io ci sono ed ecco che potrai dare una mano insieme agli altri volontari

 

Requisiti: Non è richiesto nessun requisito particolare, nessuna distinzione di età, razza e nazionalità, ma basta solamente la tua profonda motivazione ed il tuo smisurato interesse verso il tema sempre più dei rifugiati politici

 

Retribuzione: Nessuna, ma nulla sarà più appagante di sapere che la tua azione ha aiutato chi ne ha bisogno

 

Guida all’application: Per diventare volontario presso il Centro Astalli, manda un’email all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Da molti anni il Centro Astalli promuove nelle scuole i progetti che danno l’opportunità di capire meglio e di contrastare i pregiudizi incontrando nelle classi rifugiati e persone di religioni diverse. Se sei un insegnante o un genitore, considera di proporre nella tua scuola questa esperienza

 

Link utili:

Centro Astalli

Link dell’offerta

 

Contatti utili:

Pagina dei contatti

 

A cura di Marta Simoncini

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

 

C’è chi ha bisogno di te e della tua sensibilità verso temi che riguardano la tutela dei diritti umani. Potrai discuterne nella prima Biblioteca Interculturale di Roma insieme all’Associazione Cittadini del Mondo. Siamo tutti Cittadini del Mondo, ma renditi unico con questa esperienza!

 

Per altre opportunità simili visitare la sezione  Cooperazione

 

Ente: Cittadini del Mondo è un’organizzazione di volontariato indipendente e senza fini di lucro, si propone di contrastare qualsiasi fenomeno di discriminazione ed esclusione sociale e di promuovere la parità di trattamento degli immigrati di prima e di seconda generazione. Da anni si occupa di assistenza socio-sanitaria nei confronti di migranti, rifugiati politici e richiedenti asilo e ciò lo fa anche tramite la prima ed emergente Biblioteca Interculturale di Cittadini del Mondo, tramite la quale intende favorire un servizio gratuito di reperimento, lettura e prestito di libri di autori stranieri e non, in lingua originale. La biblioteca è un luogo di interscambio e conoscenza reciproca tra italiani e stranieri, in cui praticare concretamente percorsi di convivenza basati sul reciproco rispetto e sulla conoscenza delle culture

 

Dove: Roma

 

Durata: Non è specificata ma l’Associazione Cittadini del Mondo sarà lieta di accogliere voi e ciò che potrete offrire al progetto della prima biblioteca interculturale di Roma, per tutto il tempo che vorrete dedicare a questa vostra esperienza

 

Scadenza: Per gli stessi motivi di cui sopra, in riferimento allo spirito umanitario di Cittadini del Mondo, non vi è nessuna scadenza. L’Associazione aspetta volontari a braccia aperte ogni qualvolta si presentino

 

Descrizione dell’offerta: Cittadini del Mondo cerca volontari interessati a partecipare al progetto della prima biblioteca interculturale di Roma, dove il tuo supporto sarà fondamentale. Infatti, accanto al servizio di prestito di libri ed altri materiali, l’Associazione Cittadini del Mondo ha previsto una serie di attività volte a promuovere la conoscenza delle realtà migratorie nel nostro paese, a favorire l’incontro tra diverse culture e l’inclusione delle comunità straniere nella vita sociale e culturale del territorio, tutte attività che svolgerai durante il tuo volontariato. Tra i libri di cui ti dovrai occupare nel lavoro di catalogazione potrai trovare anche testi in quegli idiomi che, ritenuti minori o comunque troppo distanti dalle nostre strutture sintattiche (Somalo, Tigrino, Amarico, Cinese), non trovano nella nostra città un adeguato canale espressivo. Oltre ai libri, è possibile il prestito di materiale audiovisivo e multimediale (film, documentari, strumenti didattici). Un’intera sezione, poi, sarà dedicata a testi relativi a tematiche legate all’immigrazione in Italia, all’intercultura e alla conoscenza delle culture altre, tutti argomenti che potrai approfondire nel corso di questa esperienza

 

Requisiti: Essendo tutti cittadini del Mondo, come sottolinea il nome stesso dell’Associazione, senza alcuna distinzione e discriminazione, non è richiesto nessun requisito particolare, se non quello di:

- essere studenti provenienti da qualsiasi angolo della Terra

- conoscere quante più lingue possibili

- conoscere tecniche di catalogazione  

 

Guida all’application: Invia un’email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Potrai, inoltre, effettuare l’iscrizione alla biblioteca (necessaria per il prestito) e utilizzare il wifi gratuito e la sala lettura

 

Link utili:

Biblioteca interculturale

Cittadini del Mondo

 

Contatti utili:

Pagina dei contatti

 

A cura di Marta Simoncini

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE 

La Open Society Foundations offre una cospicua borsa di studio per richiedenti provenienti da ogni parte del mondo che dovranno argomentare due specifici temi proposti dalla fondazione. Che vinca il migliore!

 

Per altre opportunità simili visita Formazione

 

Ente: La Open Society Foundations nasce nel 1979 grazie a George Soros, il quale ambiva a stabilire società aperte al posto di forme di governo autoritarie.Sin dal principio,la fondazione forniva 10 milioni di dollari per gli aiuti umanitari e supporto alle popolazioni nel dopoguerra. Oggi la Open Society Foundations è un'organizzazione internazionale a tutti gli effetti

 

Dove: New York

 

Destinatari: Diplomati/Laureati

 

Quando: Non specificata data d’inizio ma la borsa di studio vale per un anno

 

Scadenza: 1 marzo 2017

 

Descrizione dell’offerta: Si invitano i candidati a presentare discussioni relative ad una o ad entrambe le seguenti proposte:

I diritti umani sono ovunque sotto assedio. Perché?

- coloro che svolgono analisi e report sui diritti umani sono stati influenzati dai quadri giuridici che li portano ad ignorare squilibri di potere che causano poi violazione dei diritti

- i leader politici giocano sempre di più nell’alimentare la paura paragonando i diritti umani al cavallo di Troia: guardarsi quindi bene dagli “altri”.

Queste proposte devono intendersi come provocazioni e non come prese di posizione, utili per stimolare dibattiti e polemiche produttive. Il borsista selezionato avrà la possibilità di continuare la propria ricerca e studi sul tema e di collaborare con una coorte, nella speranza che dalla teoria si passi alla pratica: riforme politiche

 

Requisiti:

- ottima conoscenza scritta e parlata della lingua inglese

- alte competenze e conoscenze relative ai temi affrontati

 

Retribuzioni:  $80,000 o $100,000

 

Guida all’application: Per candidarsi bisogna seguire la procedura online cliccando qui

 

Informazioni utili: La borsa di studio è specificamente rivolta allo studio dei temi sopra citati, non potrà essere utilizzata per coprire tasse/iscrizioni universitarie. Tutti i candidati verranno informati dell’esito della propria domanda il 24 marzo 2017

 

Link utili:

Link dell'offerta

 

Contatti utili:

224 West 57th Street

New York, NY 10019

United States

Numero:

+1-212-548-0600

Fax:

+1-212-548-4600

 

A cura di Martina Pignatelli

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

LA REDAZIONE

Sei uno studente laureato e interessato al tema dei diritti umani e vorresti approfondire i tuoi studi all’estero? La fondazione Alessandro Pavesi Onlus mette a concorso una borsa di studio. Candidati ora e non perderti questa opportunità!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Formazione

 

Ente: La Fondazione Alessandro Pavesi Onlus è un’organizzazione non di lucro nata dopo la tragica morte del giovane studente Alessandro Pavesi a causa di un incidente stradale. In linea con i valori etici e sociali del giovane, con i suoi studi e le sue aspirazioni, la Fondazione nasce per diffondere i principi del diritto alla vita, della legalità e della convivenza civile, nonché della solidarietà.

In particolare intende promuovere l’importanza delle regole come elementi fondanti della convivenza civile, nel rispetto dell’altrui autonomia, come anche la conoscenza ed il rispetto dei diritti inviolabili della persona.

 

Dove: Non specificato

 

Destinatari: A tutti gli studenti interessati e in possesso dei requisiti richiesti

 

Quando: Minimo 6 mesi durante l’anno accademico 2017/2018

 

Scadenza: 31 gennaio 2017

 

Descrizione dell’offerta: La Fondazione mette a concorso una borsa di studio del valore di euro 12.500 per permettere al candidato vincitore il perfezionamento degli studi all’estero nel campo dei diritti umani intitolata ad “Alessandro Pavesi”. La borsa comporta la frequenza per l'anno accademico 2017-2018 di un corso di perfezionamento a scelta del candidato ed in linea con il percorso di studio svolto, della durata prevista non inferiore a 6 mesi consecutivi presso università o centri di ricerca. Per maggiori informazioni visitare la pagina ufficiale del bando (vedi Link utili)

 

Requisiti: I candidati che presentano domanda devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

- residenza italiana

- titolo di laurea specialistica conseguita posteriormente al 31 luglio 2014 presso un’università italiana con una tesi inerente ai diritti umani

- ottima conoscenza della lingua straniera utilizzata nei corsi prescelti

- assenza di condanne penali a carico

 

Il candidato può anche sottoporre attestazioni sulla conoscenza delle lingue straniere con particolare riferimento a quella utilizzata nei corsi prescelti per la fruizione della borsa

 

Retribuzione: Il valore della borsa equivalente a 12.500 euro

 

Documenti richiesti: E’ necessario allegare assieme alla domanda di partecipazione compilata attraverso il modulo online i seguenti documenti:

- il proprio “curriculum vitae” dal quale emerga il quadro degli studi e delle eventuali attività professionali svolte

- una relazione che illustri le motivazioni del candidato e le finalità che si ripromette di conseguire con i corsi selezionati

- la documentazione relativa alla laurea e agli esami sostenuti con relative votazioni

- una copia della tesi

- una sintesi della tesi di laurea che riporti i contributi essenziali del candidato sull’argomento discusso nella tesi

 

Guida all’application: Per potersi candidare occorre compilare la domanda di partecipazione utilizzando il modulo online reperibile sul sito ufficiale della Fondazione (vedi Link utili) inviandola con allegati i documenti richiesti entro e non oltre la scadenza specificata

 

Informazioni utili: La borsa di studio Alessandro Pavesi è incompatibile con altre forme di finanziamento assimilabili, quali assegni di ricerca, borse di dottorato di ricerca ovvero ogni altra forma di sussidio per lo studio.

La graduatoria dei candidati sarà pubblicata sul sito della Fondazione indicativamente entro il 30 aprile 2017.

I nominativi dei vincitori saranno inseriti nell’albo d’onore della borsa di studio Alessandro Pavesi

 

Link utili: 

Sito ufficiale della Fondazione

Pagina dell’offerta

 

Contatti utili:

Fondazione Alessandro Pavesi ONLUS

via Crispi 74

80121 Napoli

tel. +39 081-682412

fax +39 081-681829

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

A cura di Marco Berardini

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Sei uno studente laureato e interessato ad approfondire il tema dei diritti umani? L’università del Sussex ti offre la possibilità di candidarti per un dottorato di ricerca sul campo e di potenziare la tua carriera. Non perdere questa straordinaria opportunità!

 

Per altre opportunità simili, visita la sezione Formazione

 

Ente: L’Università del Sussex è un’istituzione chiave nella ricerca e nella formazione accademica. Fondata nel 1960, è ubicata in una località vicino Brighton nel sud dell’Inghilterra. La sua attività principale si incentra sulla ricerca come dimostrato dai dati e dalle statistiche del 2014 secondo le quali oltre il 75 per cento dell’attività di ricerca dell’università è reputata eccellente e come una delle più prestigiose nel mondo in quanto a originalità, valore e accuratezza. L’università conta oltre 14000 studenti dei quali più di un terzo sono studenti già laureati. Inoltre, i valori portanti che hanno caratterizzato fin da sempre la formazione all’interno dell’istituzione accademica sono il pensiero creativo, la diversità culturale, lo stimolo intellettuale e la multidisciplinarietà 

 

Dove: Falmer, vicino Brighton, nel sud dell’Inghilterra

 

Destinatari: Tutti gli studenti laureati, interessati e in possesso dei prerequisiti richiesti

 

Quando: La durata varia a seconda della scelta effettuata tra Master of Philosophy o Dottorato di ricerca. Generalmente:

- un MPhil dura tre anni se a tempo pieno e quattro anni se part time. Questo tipo di master è meno specifico del dottorato di ricerca e il titolo finale conseguito è Master of Philosophy.

- un dottorato di ricerca dura quattro anni se a tempo pieno e sei anni se part time

 

Scadenza: Anche le scadenze variano a seconda del periodo scelto per l’inizio del corso post-laurea e del periodo di apertura delle registrazioni che sono tre durante l’anno:

- dicembre per la sessione di gennaio  

- aprile per la sessione di maggio

- primi di settembre per la sessione di settembre

 

Descrizione dell’offerta: I candidati saranno coinvolti nella ricerca inerente all’area dei diritti umani superando l’approccio strettamente giuridico, lavorando con esperti di facoltà e indagando sulle dinamiche umane alla base di alcuni processi come la povertà, la violenza, le questioni identitarie, la globalizzazione e l’emergenza di forme di governance globali. Inoltre, i candidati potranno usufruire in maniera ottimale del contesto accademico e di un ambiente fortemente internazionale durante lo svolgimento delle varie attività

 

Requisiti: I candidati dovranno rispettare i seguenti requisiti:

- una laurea specialistica in una disciplina relativa all’area di ricerca sui diritti umani. Inoltre, è necessario che i candidati mandino una bozza di proposta di ricerca (di quattro o cinque pagine) che indichi la natura, gli obiettivi e le motivazioni principali alla base del progetto di ricerca

- un punteggio finale nel test IELTS di 6.5 con un punteggio ottenuto di minimo 6 in ogni sezione

 

Costi/retribuzioni: Non specificato

 

Guida all’application: I candidati possono fare domanda per un massimo di tre programmi post-laurea. Se si intende presentare più di una candidatura, è necessario inviare una proposta di ricerca specifica ad ogni area di studio per cui si presenta la candidatura. Occorre, inoltre, inviare i seguenti documenti durante la presentazione della propria domanda:

- Proposta di ricerca

- Certificato di laurea triennale o specialistica (se disponibili)

- Due referenze accademiche (una delle referenze deve provenire dall’ultima università frequentata in ordine cronologico)

- CV

Se il certificato di laurea da presentare non è scritto in lingua inglese, i candidati dovranno provvedere ad inviarne una copia tradotta in inglese corretto. Qualora i candidati siano studenti internazionali interessati ad un programma di scienze o ingegneria, sarà necessaria l’approvazione da parte del “Quadro accademico e tecnologico di approvazione” (ATAS nel corrispondente acronimo inglese)

 

Link utili:

 

Sito ufficiale dell’Università del Sussex

Pagina dell’offerta

Pagina di rinvio alle procedure generali per la candidatura

 

Contatti utili:

 

Research Student Administration Office  

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

+44 (0) 1273 876550

 

A cura di Marco Berardini

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Un mondo affascinante quello della politica e l'IFES è l'ente internazionale che si occupa della corretta esecuzione delle elezioni dei paesi di tutto il mondo. Se sei interessato a temi quali la democrazia e i sistemi elettorali e hai a cuore i diritti dei popoli di essere governati secondo legge, allora leggi le call di questa scheda!

L'IFES propone addirittura 3 stage. Fai la domanda, che aspetti?

Se sei interessato ad altre opportunità simili non dimenitcare di visitare la sezione Organizzazioni Internazionali sul sito carriereinternazionali.com

 

Ente: L’acronimo IFES sta per International Foundation for Electoral Systems. È un ente che rappresenta il leader mondiale nella promozione della democrazia e si impegna con zelo per la difesa della democrazia, del buon governo e delle elezioni in tutto il mondo. Dalla programmazione volta a garantire l'integrità elettorale e la responsabilità per attività volte ad aiutare le popolazioni sottorappresentate, IFES offre ai cittadini di tutto il mondo ad avere una voce per garantire i propri diritti e la loro adeguata rappresentanza dai loro governi.

 

Dove: Stati Uniti o Virginia

 

Destinatari: Laureati e studenti universitari

 

Quando: Non specificato

 

Scadenza: Open

 

Descrizione dell’offerta: L’IFES offre tre tirocini:

Paid Intern Africa

Paid Intern Asia

Paid Intern - Contracts and grants

 

I tirocini remunerati sono una posizione progettata per fornire di un’adeguata formazione il laureato e lo studente universitario con una visione dall'interno dello sviluppo internazionale di IFES. Gli studenti che partecipano a questo programma svilupperanno competenze essenziali che di solito non vengono raggiunte all’interno del contesto universitario per consentire loro la transizione dal mondo accademico alla vita professionale. In qualità di membro più giovane della squadra, lo stagista fornirà il supporto logistico e amministrativo per i progetti della squadra dell'Africa/Asia.

Responsabilità lavorative:

- Condurre ricerche, anche da riviste accademiche e predisporre i supporti di stampa

- Fornire supporto logistico e amministrativo sui paesi / progetti assegnati

- Fornire assistenza durante lo sviluppo del programma in relazione alle esigenze del progetto e le competenze del tirocinante

- Assistere il team di programmi di editing / scrittura di rapporti, comunicati stampa, aggiornamenti del sito e dei materiali informativi

- Aiutare a preparare moduli finanziari e progetti di accordi in base alle esigenze

- Assistere e riferire sulle riunioni interne ed esterne e di altre discussioni sui progetti assegnati

- Esecuzione di altre funzioni a seconda delle esigenze

 

Requisiti:

- Istruzione: Diploma con la data di conseguimento del titolo (non deve risalire a più di 12 mesi prima del momento della candidatura all’internship) oppure certificato di laurea o certificato di iscrizione ad un college o ad un’università accreditata. Gli ambiti disciplinari a cui si fa riferimento sono: affari internazionali, scienze politiche, o corsi di laurea affini.

- Esperienza: Nessuna. La familiarità con le questioni politiche, economiche e sociali in Africa sono un di più e sono apprezzate anche conoscenze dimostrate e interesse per le questioni elettorali e la democrazia. Precedente esperienza di stage con una ONG internazionale verrà valutata positivamente.

- Competenze informatiche: Familiarità col pacchetto Office e capacità di usare applicazioni web-based rappresentano un motivo di preferenza.

- Competenze generali: Lo stagista deve essere orientato ai dettagli e organizzato. Deve possedere la capacità di darsi priorità e di gestire le attività rispettando le scadenze. Deve essere, inoltre, un bravo comunicatore, sia verbalmente che per iscritto. Sono apprezzate inoltre qualità di lavorare in squadra e di collaborazione.

- Conoscenze linguistiche: Inglese richiesto. Un'altra lingua rappresenta un di più

 

Documenti richiesti: Il modulo di candidatura

 

Retribuzione: Retribuito

 

Guida all’application: Compilare il form nella pagina delle offerte cliccando sul pulsante "Apply now" e seguendo le istruzioni

 

Informazioni utili: Il ruolo dello stagista può essere autonomamente gestito. Inoltre lo stagista non avrà alcuna responsabilità fiscale e gli è richiesto di mantenere rapporti collaborativi con i colleghi e altri membri della divisione.

Sullo stagista non verrà esercitato alcun controllo.

Fino al 10% del prezzo del viaggio può essere rimborsato

 

 

Link utili:

Paid Intern - Africa

Paid Intern- Asia

Paid Intern - Contracts and Grants

 

 

Contatti utili:

Indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tel: +1 (202) 350-6700

 

A cura di Sara Candido

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

LA REDAZIONE

Rubrica

Servizio Volontariato Europeo

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.