L’organizzazione internazionale per i diritti umani, Human Rights Watch dà la possibilità a giovani studenti universitari di far parte del loro team a San Francisco per un tirocinio di 5 mesi. Non farti sfuggire questa occasione e candidati subito

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione

 

Ente: Human Rights Watch è un’organizzazione non governativa, no profit per la tutela e la difesa dei diritti umani. Il suo staff, composto da più di 400 membri in tutto il mondo, è formato da professionisti dei diritti umani, tra cui gli esperti nazionali, avvocati, giornalisti e docenti universitari di diversa estrazione e nazionalità. Fondata nel 1978, Human Rights Watch è nota per il suo accurato studio dei fatti, un'informazione imparziale, un uso efficace dei mezzi di comunicazione, e la difesa mirata, spesso in collaborazione con i gruppi locali per i diritti umani. Ogni anno, Human Rights Watch pubblica più di 100 relazioni sulle condizioni dei diritti umani in circa 90 paesi, garantendo un ampio impatto sui media locali e internazionali. Grazie alla sua influenza, Human Rights Watch riesce a ottenere incontri con i governi, le Nazioni Unite, l’ African Union e l'Unione europea, le istituzioni finanziarie, e molte aziende durante i quali promuovere cambiamenti nella politica e nella pratica a favore dei  diritti umani e della giustizia in tutto il mondo

 

Dove: San Francisco, California

 

Destinatari: studenti universitari

 

Quando: da agosto a dicembre, 10/15 ore a settimana con occasionali turni notturni

 

Scadenza: fin quando il candidato ideale non verrà individuato

 

Descrizione dell’offerta: Questo tirocinio si concentrerà principalmente sulla raccolta di fondi sul coinvolgimento sociale. Adatto a coloro che vogliono  fare esperienza stimolante all'interno di una grande organizzazione internazionale ben organizzata e senza fini di lucro. Il tirocinante acquisirà conoscenza delle questioni prioritarie relative ai diritti umani dell'organizzazione e svilupperà competenze in materia di raccolta fondi, pianificazione degli eventi e monitoraggio delle informazioni. Al tirocinante verranno affidate queste mansioni:

-organizzazioni di eventi per la raccolta fondi

- uso di database

- gestione della posta elettronica e stesura di lettere

- mantenere relazioni con i donatori

 

Requisiti:

- studenti iscritti all’università e/o laureati

- competenze informatiche ad es. della suite di MS Office

- esperienze nel fundraising e nell’organizzazione di eventi  sono preferenziali

 

Retribuzioni: non retribuito

 

Guida all’application: per candidarsi bisogna registrarsi al portale per le candidature e insieme a:

- Curriculum Vitae  

- lettera motivazionale

- un breve campione di scrittura inedito

 

Informazioni utili:  agli studenti potrebbero essere asegnati crediti accademici, poiché i tirocini di Human Rights Watch offrono un'esposizione diretta al funzionamento di un'organizzazione internazionale per i diritti umani, una stretta supervisione da parte dello staff di Human Rights Watch e opportunità di frequentare conferenze, corsi di formazione ed eventi speciali relativi ai diritti umani. Gli studenti dovrebbero verificare  i requisiti necessari con le loro singole istituzioni accademiche

 

Link utili: link all'offerta

Human Rights Watch

                      

Contatti Utili:

350 Sansome St., Suite 1000

San Francisco, CA 94104 USA

Tel: +1-415-362-3250

Contact San Francisco Office

sito web

 

a cura di Maria Longombardo

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Sei uno studente o sei laureato in  Giornalismo, in Affari Internazionali, Film o ambiti correlati o sei impegnato nella lotta per i diritti umani? Human Rights Watch offre la possibilità di unirsi al suo team grazie a due internships. Candidati ora!



Per altre opportunità simili visita la sezione Organizzazioni Internazionali  

 

Ente: Human Rights Watch è un’organizzazione non governativa, no profit per la tutela e la difesa dei diritti umani. Il suo staff, composto da più di 400 membri in tutto il mondo, è formato da professionisti dei diritti umani, tra cui gli esperti nazionali, avvocati, giornalisti e docenti universitari di diversa estrazione e nazionalità. Fondata nel 1978, Human Rights Watch è nota per il suo accurato studio dei fatti, un'informazione imparziale, un uso efficace dei mezzi di comunicazione, e la difesa mirata, spesso in collaborazione con i gruppi locali per i diritti umani. Ogni anno, Human Rights Watch pubblica più di 100 relazioni sulle condizioni dei diritti umani in circa 90 paesi, garantendo un ampio impatto sui media locali e internazionali. Grazie alla sua influenza, Human Rights Watch riesce a ottenere incontri con i governi, le Nazioni Unite, l’ African Union e l'Unione europea, le istituzioni finanziarie, e molte aziende durante i quali promuovere cambiamenti nella politica e nella pratica a favore dei  diritti umani e della giustizia in tutto il mondo

 

Dove: New York e Ginevra

 

Destinatari: Studenti o laureati in Giornalismo, in Affari Internazionali, Film o ambiti correlati o giovani che dimostrano impegno nei diritti umani

 

Quando: Da settembre 2018 per un minimo di 3 mesi

 

Scadenza: Fino al completamento dei posti

 

Descrizione dell’offerta: Human Rights Watch offre la possibilità di frequentare due internships, una al Development and Outreach Department di Human Rights Watch, a Ginevra, e l’altra presso la Multimedia Division di Human Rights Watch a New York.

L’internship al Development and Outreach Department di Human Rights Watch è più adatta a tutti coloro i quali sono interessati ad acquisire esperienza in un'organizzazione internazionale no-profit di grandi dimensioni e ben organizzata. I tirocinanti acquisiranno conoscenze e competenze nel condurre ricerche di potenziali clienti e donatori, utilizzando database, pianificazione di eventi e raccolta di fondi. Gli stagisti impareranno a conoscere le priorità dei diritti umani dell'organizzazione. Al fine di fornire un'esperienza di tirocinio valida e completa, gli stagisti parteciperanno a riunioni di pianificazione e dipartimento con il personale e potrebbero avere l'opportunità di usufruire di corsi di formazione e briefing interni. Nello specifico lo stagista si occuperà di  pianificazione di importanti eventi di fundraising e sensibilizzazione di HRW, redazione di lettere di riconoscimento e altra corrispondenza correlata ai donatori, coordinamento della comunicazione dei donatori, utilizzo di database, contributo alla traduzione e conduzione di ricerche desk per progetti di sviluppo e sensibilizzazione. Gli stagisti collaboreranno strettamente con il personale per identificare e creare opportunità per il coinvolgimento dei donatori informando i sostenitori esistenti e potenziali del nostro lavoro.

L’internship alla Multimedia Division di Human Rights Watch è rivolta agli studenti interessati a una carriera nel campo dei diritti umani o del giornalismo, che sperano di acquisire formazione e esperienza pratica nella produzione di video e nel fotoritocco. Sotto stretta supervisione del team Multimedia, gli stagisti avranno l'opportunità di imparare e di essere coinvolti in ogni fase del processo di produzione, tra cui: partecipazione a riunioni di produzione e interviste ai ricercatori, trascrizione, ricerca di filmati, sottotitolazione di filmati, modifica di foto e utilizzo software di editing video. Nello specifico lo stagista si occuperà di:

-Tutti gli aspetti del flusso di lavoro di produzione video

-Riunioni di gruppo, discussioni sulla produzione di video e discussioni sulla strategia dei media digitali / social

-Interviste ai ricercatori nello studio multimediale

-Gestione dei contenuti multimediali e sistemi di distribuzione del contenuto

-Ricerca di contenuti da utilizzare nelle pubblicazioni multimediali

-Processo di editing di video e foto

-Script di disegno per video full length e social media



Requisiti: Per l’internship  al Development and Outreach Department di Human Rights Watch , il candidato ideale deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

-Ottime capacità di comunicazione in inglese e in francese, sia scritta che orale

-Ottime competenze informatiche (utilizzo del pacchetto Office e di applicazioni di internet)

-Dimostrato impegno nei diritti umani e in questioni internazionali

-Capacità di lavorare in un team

 

Per l’internship alla  Multimedia Division di Human Rights Watch , il candidato ideale deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

-essere studenti o laureati in Giornalismo, Affari Internazionali, Film o ambiti correlati

-Forte interesse per il lavoro sui diritti umani, il giornalismo, la produzione di video e la fotografia

-Forti capacità di comunicazione scritta e verbale

-Precedente conoscenza o esperienza nell'uso di strumenti di produzione video per una sala stampa

-È richiesta l'iscrizione a un programma universitario per la durata del tirocinio

 

Costi o Retribuzioni: Le internships non sono pagate

 

Guida all’application: Per candidarsi alle internship è necessario registrarsi al seguente indirizzo  inserendo il proprio CV e una lettera motivazionale

 

Informazioni utili: Nonostante le internship non siano pagate, gli stagisti potranno essere rimborsati per alcuni pranzi e costi di viaggio locali

 

Link utili:

Development & Outreach Intern  

 Multimedia Intern  

 Human Rights Watch  

 

Contatti Utili: Per qualsiasi problema con il processo di candidatura scrivere una mail a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


a cura di Ilaria Tosches

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE



La delegazione dell’UE nella Repubblica del Kazakistan offre possibilità di un tirocinio retribuito in Kazakistan; se sei un giovane neolaureato con interesse per i diritti umani questa è l’occasione che fa al caso tuo!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: La delegazione dell'UE nella Repubblica del Kazakistan è stata aperta nel 1994. L'ufficio, con sede ad Almaty, è stata la prima delegazione dell'UE in Asia centrale. Nel 2007, l'ufficio della delegazione dell'UE in Kazakistan è stato trasferito ad Astana, la nuova capitale del paese. Il ruolo della delegazione è:

- Rappresentare gli interessi dell'UE in Kazakistan

- Coordinarsi con le ambasciate dei paesi dell'UE

- Sviluppare relazioni in settori quali la cooperazione politica, l'economia, il commercio e l'assistenza esterna, in particolare attraverso l'attuazione dell'accordo rafforzato di partenariato e cooperazione tra l'UE e il Kazakistan

- Controllo delle politiche dell'UE in tutti i settori, in particolare attraverso the EU-Central Asia: Strategy for a New Partnership

- Promuovere e difendere i valori e gli interessi dell'UE

- Mantenere e aumentare la consapevolezza e la comprensione dell'UE

 

Dove: Astana, Kazakistan

 

Destinatari: giovani laureti

 

Quando: a partire da ottobre 2018

 

Scadenza: 31 luglio 2018

 

Descrizione dell’offerta: il tirocinio ha la durata di 5 mesi, il candidato si occuperà di:

- raccogliere e monitorare le informazioni

- analizzare gli sviluppi politici e dei diritti umani in Kazakistan

- assistenza per la stesura  di rapporti politici

- bozze di note di approfondimento su temi specifici

- contribuire alle attività amministrative

- assistere nella preparazione della rassegna stampa quotidiana

- partecipare a conferenze e seminari su richiesta e riferire

 

Requisiti:  Il candidato ideale possiede:

- conoscenza generale della politica kazaka e della situazione dei diritti umani in Kazakistan

- ottime capacità di lingua inglese

- buone conoscenza della  lingua russa

- capacità di gestire le questioni politicamente sensibili in modo responsabile

- ottime capacità analitiche e di redazione;

 

Retribuzioni: 1.200 € mensili

 

Guida all’application:  per candidarsi bisogna inviare una lettera motivazionale e il proprio CV in inglese a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; con Oggetto: "Paid Political Traineeship"

 

Informazioni utili:  coloro che verranno selezionati saranno sottoposti ad un test online, in caso di esito positivo dovranno sostenere un colloquio conoscitivo

 

Link utili: link all’offerta

       

Contatti Utili:

Kosmonavtov st. 62, 7th floor
Z05E9E1, Astana, Kazakhstan
Telephone: + 7 7172 97 45 40

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

a cura di Maria Longombardo

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa.

Stai frequentando un corso di laurea in giurisprudenza o possiedi già una laurea in giurisprudenza? Questa internship è quello che fa per te! Unisci i tuoi studi con la battaglia per i diritti delle donne in tutto il mondo e aiuta l’organizzazione MADRE e rendere migliore la vita e il futuro delle donne

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione  

 

Ente: MADRE è un'organizzazione internazionale che i diritti umani delle donne e lavora in collaborazione con organizzazioni femministe in tutto il mondo per affrontare problemi di salute e diritti riproduttivi, sviluppo economico, istruzione e altri diritti umani. MADRE lavora per promuovere i diritti umani delle donne soddisfacendo bisogni immediati e creando soluzioni durature per le comunità in crisi. I partner sono rappresentati da donne leader, in quanto conoscono in maniera precisa quali siano le minacce che le loro comunità affrontano e ciò di cui le donne e le ragazze hanno bisogno per vivere una vita migliore. Attraverso la costruzione di scuole e cliniche, le donne delle comunità partner della organizzazione installano rifugi e centri di consulenza fornendo aiuto a tutte le donne in difficoltà, e di conseguenza diventano leader apprezzati nelle loro comunità. Inoltre, guadagnano una nuova posizione per chiedere politiche che tutelino i diritti delle donne. MADRE rafforza le organizzazioni locali che supportano donne in guerra e in  disastri e ciò che tutto questo comporta loro, aiutando le comunità a diventare comunità più sicure e più salutari per le donne e le famiglie. MADRE ha progetti attivi in Colombia, Guatemala, Iraq, Kenia, Nicaragua, Palestina, Siria e Haiti

 

Dove: New York

 

Destinatari: Ragazze e ragazzi che stanno frequentando un corso di laurea o abbiano conseguito la laurea in giurisprudenza 

 

Quando: I candidati potranno scegliere se svolgere la internship in primavera o in estate

 

Scadenza: Per partecipare alla opportunità di internship in primavera, la scadenza è il 15/07/2018. Se invece si vuole partecipare alla internship in estate, la scadenza è il 15/11/2018

 

Descrizione dell’offerta: L’organizzazione MADRE offre l’opportunità di partecipare alla internship come Human Rights Legal Advocacy Intern. Sotto la supervisione degli esperti avvocati dei diritti umani di MADRE, lo studio legale per i diritti umani aiuterà il team di MADRE a implementare iniziative legali di advocacy per far avanzare i diritti umani delle donne e creare cambiamenti sociali positivi in contesti di guerra, conflitti, disastri e le loro conseguenze. Nello specifico il candidato dovrà:

-Condurre ricerche giuridiche, produrre memorandum, relazioni e briefing sui diritti umani in relazione alle aree tematiche in cui lavora MADRE, incluse donne, pace e sicurezza, violenza sessuale e di genere, diritti delle persone LGBTIQ e diritti delle popolazioni indigene e afro-discendenti in situazioni di conflitto e disastri
-Monitorare, analizzare e riferire sugli sviluppi e le tendenze nelle principali politiche internazionali e negli spazi decisionali come il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in vista del lavoro di difesa legale di MADRE
-Condurre redazione di memorandum, relazioni e lettere di sensibilizzazione all'ONU e agli organismi regionali per i diritti umani
-Seguire e partecipare ai processi delle Nazioni Unite, tra cui la annual Commission on the Status of Women(CSW),  High-level Political Forum ed UN Security Council Open Debates
-Rappresentare MADRE in occasione di riunioni ed eventi, se necessario
-Fornire supporto amministrativo e logistico limitato al team di Advocacy


Requisiti: Il candidato ideale deve essere in possesso dei seguenti requisiti:

- Frequentare una università di giurisprudenza o essere in possesso di una laurea in giurisprudenza

- Dimostrare interesse e comprensione verso i diritti delle donne e della parità di genere

- Elevate capacità di ricerca, analisi, scrittura e comunicazione

- Buona conoscenza di spagnolo e arabo, sia scritto che orale è altamente desiderata

- Dimostrare interesse per i meccanismi internazionali e regionali in materia di diritti umani;

- Essere appassionato della missione di MADRE



Costi o Retribuzioni: Non specificato

 

Guida all’application: Per candidarsi come Human Rights Legal Advocacy Intern inviare il proprio CV ed una lettera di presentazione a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Informazioni utili: Persone di colore, donne, persone LGBTIQ e persone con disabilità sono incoraggiati ad inviare la loro candidatura

 

Link utili:

link all'offerta

 MADRE

 

Contatti Utili:

MADRE

121 West 27th Street # 301

New York, NY 10001 USA

Telefono: (212) 627-0444

Fax: (212) 675-3704

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

a cura di Ilaria Tosches

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE



Una delle più importanti organizzazioni non governativa a livello mondiale, Amnesty International, organizza campi estivi in tutta Italia. Partecipa anche tu, interagisci con esperti e con chi ha sofferto ed aumenta la tua consapevolezza sui diritti umani!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Cooperazione  

 

Amnesty International è un'Organizzazione non governativa indipendente, una comunità globale di difensori dei diritti umani che si riconosce nei principi della solidarietà internazionale. L'associazione è stata fondata nel 1961 dall'avvocato inglese Peter Benenson, che lanciò una campagna per l'amnistia dei prigionieri di coscienza. Attualmente, Amnesty International è un movimento globale di oltre sette milioni di persone che svolgono campagne per un mondo in cui i diritti umani siano goduti da tutti. E’ un movimento globale di oltre sette milioni di sostenitori, soci e attivisti in più di 150 paesi e territori, impegnati in campagne per porre fine a gravi violazioni dei diritti umani. In Italia i soci e i sostenitori sono oltre 65.000.



 

Amnesty International offre l’opportunità di partecipare ai suoi campi estivi. I campi estivi non sono campi di lavoro o di volontariato, ma rappresentano una opportunità di esperienza  e attivazione. In questo modo si può lottare contro l'indifferenza, ed una volta a casa, si può continuare a lottare cambiando non solo la vita degli altri, ma anche la propria. I campi estivi sono diversi tra di loro e si svolgeranno in tutta Italia.

Le varie destinazioni sono:

-Passignano

Il campo estivo nella località di Passignano è adatto per i ragazzi e le ragazze tra i 14 ed i 19 anni e si svolgerà dal 24 al 30 giugno oppure dal 1 al 7 luglio. Il campo estivo di sette giorni sarà pieno di incontri e attività con testimoni, esperti e formatori per affrontare i temi della migrazione, della tortura, della trasparenza delle forze di polizia, dei diritti delle persone Lgbti, della libertà di espressione e della responsabilità di espressione. I partecipanti prenderanno parte anche alla sperimentazione di un videogioco sul linguaggio e sull’odio. Giocando, contribuiranno alla realizzazione di una nuova forma di coinvolgimento su temi su cui dobbiamo interrogarci e attivarci di più. Passignano è una full immersion nei diritti umani, nella cornice di una bella casa colonica ristrutturata, con fattoria didattica annessa, immersa tra gli ulivi, in cui capire anche chi si vuole essere rispetto a tutto quello che accade a scuola, per strada, sui social

-Lampedusa

Il campo estivo a Lampedusa è diviso per due fasce di età ed in due diversi periodi. Il primo comprende ragazzi e ragazze dai 19 ai 35 anni di età e si svolgerà dal 21 al 28 luglio, mentre il secondo è riservato per gli over 35, dal 25 agosto al 1 settembre. Dal 2011 l’isola di Lampedusa accoglie il Campo di formazione e attivazione per i diritti umani di Amnesty. Nell’isola che negli ultimi anni è diventata terra-simbolo di approdo, morte e speranza, si ritroveranno uomini e donne da ogni parte d’Italia per vedere, confrontarsi, capire, formarsi con esperti e protagonisti delle tematiche migratorie. In questa settimana verranno approfondite tematiche relative ai diritti dei migranti e dei rifugiati, con focus sul linguaggio di odio che spesso attacca proprio questa categoria di persone, nonché presentate le possibili soluzioni raccontate da esperti nel settore

-Riace e Camini

Il campo estivo a Riace e Camini comprende ragazzi e ragazze tra i 18 e i 35 anni, svolgendosi dal 2 al 9 agosto ed analizza la narrativa sull’accoglienza e alcuni degli stereotipi che la caratterizzano attraverso l’esperienza diretta di progetti e nuovi modelli di gestione del fenomeno migratorio. Una settimana di confronto e riflessione sulle diverse declinazioni teoriche e pratiche di interazione e di inclusione sociale, sperimentandone l’impatto sul territorio e valutandone la replicabilità in un percorso costruito insieme a esperti, operatori sul campo, testimoni e gli stessi partecipanti al campo. Quello di Riace e Camini è il nuovo nato tra i campi di Amnesty International.

 

Dove: Varie destinazioni in tutta Italia da scegliere in base alla propria disponibilità 

 

Costi : I campi estivi di Amnesty international prevedono una quota di partecipazione che varia a seconda delle destinazioni. Nella quota di partecipazione sono compresi vitto, alloggio ed eventuali mezzi per arrivare dall’aeroporto/stazione ferroviaria fino al luogo dei campi estivi

 

Guida all’application: Per iscriversi ai campi estivi di Amnesty international è necessario registrarsi presso i link delle varie destinazioni

 

Informazioni utili: Le iscrizioni ai campi estivi resteranno aperte fino al termine dei posti disponibili per ogni destinazione

 

Link utili:

 

Passignano 24-30 giugno Consigliato a: ragazzi e ragazze che vogliono iniziare un percorso che li farà diventare i nostri attivisti di domani

 

Lampedusa 18-35 anni Consigliato a: giovani uomini e donne che vogliono essere protagonisti del cambiamento, partendo da un’esperienza formativa e umana unica.

 

Lampedusa over 35 Consigliato a: persone a partire dai 35 anni che si vogliono regalare questo momento di profonda riflessione, messa in discussione e condivisione in un periodo in cui Lampedusa dà il meglio di 

 

Riace e Camini Consigliato a: giovani uomini e donne che vogliono essere protagonisti del cambiamento, partendo da un’esperienza formativa e umana unica.

 

Amnesty International  

 

Contatti Utili: Per qualunque tipo di informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare al numero 064490209





 

a cura di Ilaria Tosches

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Dedica il tuo tempo libero ad una causa importante: diventa volontario per S.O.S Telefono Azzurro. Un bambino o una bambina aiutati oggi, un mondo migliore domani!

 

Per altre opportunità simili, vai alla sezione Cooperazione

 

Ente:  SOS Il Telefono Azzurro Onlus, è un’Associazione senza scopo di lucro che promuove un rispetto totale dei diritti dei bambini e degli adolescenti. Con le sue attività promuove le loro potenzialità di crescita e li tutela da abusi e violenze che possono pregiudicarne il benessere e il percorso di crescita. Nata nel 1987, nei suoi primi trent’anni di vita, l’associazione SOS Il Telefono Azzurro Onlus ha aiutato più di 72.000 minori, in media 2.400 ogni anno.

SOS Il Telefono Azzurro Onlus ascolta ogni giorno bambini e adolescenti e offre risposte concrete alle loro richieste di aiuto, anche attraverso la collaborazione con istituzioni, associazioni e altre realtà territoriali.

Oltre alle 3 linee di ascolto (1.96.96, 114 e 116.000) l’Associazione è attiva sul territorio nazionale con diverse attività di assistenza, sensibilizzazione e raccolta fondi, grazie anche allo straordinario lavoro dei volontari.

 

 

Quando: è possibile presentare la propria candidatura in qualsiasi momento

 

Descrizione dell'offerta

I volontari sul territorio nazionale sono più di 500 (raggruppati in più di 30 gruppi locali) e provengono da diversi settori professionali, ma tutti condividono la sensibilità verso le problematiche dei minori. Se anche tu hai a cuore le tematiche che coinvolgono il mondo dell’infanzia e dell’adolescenza e vuoi essere parte attiva in difesa dei loro diritti entra nel nostro TEAM! 

Potrai aiutarci in molti progetti e attività:

- Eventi di sensibilizzazione e raccolta fondi - aiutaci nell’organizzazione di manifestazioni, eventi ed attività di informazione e promozione di una vera cultura di tutela dell’infanzia. Partecipa e proponi attività di raccolta fondi nazionali e locali, 

- Progetto Scuola – Educazione - Partecipa alle attività laboratoriali rivolte agli studenti della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e secondaria su tematiche quali: i diritti dell’infanzia, il fenomeno del bullismo, la sicurezza e l’uso consapevole di internet, la multiculturalità.

- Progetto Bambini e Carcere – unisciti ai nostri volontari nelle attività a favore dei minori che attendono l’incontro con i genitori detenuti. Aiutaci ad agevolare gli incontri tra genitori e figli in un contesto difficile da comprendere e da gestire

- Progetto Risposta Telefonica 1.96.96 - La linea 1.96.96 è il numero d’ascolto gratuito, dedicato non solo ai bambini e agli adolescenti, ma anche agli adulti. Entra a far parte della squadra di volontari che, a Milano, svolgono l’attività di prima accoglienza delle chiamate in entrata e la gestione di alcune tipologie di casi.

Volontariato in sede - cerchiamo volontari a supporto delle attività che svolgiamo nelle sedi di Roma, Modena e Milano. Aiutaci nelle attività di Segreteria, Raccolta fondi, Comunicazione, Risorse umane, Amministrazione, IT…o se sei madrelingua aiutaci nelle attività di formazione della Lingua Inglese, per quanto riguarda l’orale, attraverso momenti di conversazione individuale con lo staff.

Per saperne di più sui progetti e cercare il gruppo locale più vicino a te visita la pagina www.azzurro.it.  E se non lo trovi, aiutaci a creare un gruppo dove ancora non esiste!

 

Requisiti richiesti:

L'importante è essere motivati e condividere i principi di S.O.S. Telefono Azzurro!

 

Guida all'application: Basta inviare una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per poter accogliere e valorizzare il contributo di ciascuno, soprattutto per il volontariato in sede, è necessario l'invio di un breve CV eventualmente con l'indicazione del settore in cui si desidera offrire il proprio contributo – oppure si può compilare il form online su www.azzurro.it/it/sostienici/diventa-volontario

Link utili:

S.O.S. Telefono Azzurro

Offerta di volontariato

“Ius & Nomos – diritto e formazione” è un’associazione costituita da avvocati ed operatori del diritto esperti in materia di tutela internazionale dei diritti dell’uomo. Il suo primo obiettivo è quello di diffondere la cultura giuridica relativa alla materia dei diritti fondamentali garantiti dalla legislazione italiana, comunitaria e internazionale promuovendo altresì le politiche ed i principi sanciti in materia dalle istituzioni comunitarie ed internazionali. Obiettivo ultimo dell’associazione è quello di fornire un servizio informativo costantemente aggiornato attraverso la costituzione di un Osservatorio dedicato ai temi più importanti ed attuali legati al diritto dell’immigrazione. L’associazione collabora con i maggiori Enti Istituzionali, università ed organismi di rilevanza nazionale ed internazionale (U.N.H.C.R. - United Nations High Commissioner for Refugees, il C.I.R. – Consiglio Italiano Rifugiati e la Federazione Italiana Emigrazione Immigrazione) che perseguono obiettivi analoghi al fine di formulare proposte nella direzione di una sempre maggiore tutela dei diritti fondamentali della persona. A tal fine l’associazione fornisce assistenza ed orientamento legale aderendo a specifici progetti in materia di tutela dei diritti fondamentali della persona. Le attività formative sono dedicate esclusivamente all’aggiornamento professionale degli operatori del diritto e degli operatori comunitari ed internazionali interessati al perfezionamento del proprio know-how nel settore della tutela internazionale dei diritti dell’uomo. La progettazione dei corsi di formazione che vengono proposti ha come obiettivo quello di utilizzare al meglio la professionalità dei propri docenti. La metodologia didattica adottata è sempre di taglio teorico-pratico - questo al fine di favorire sia chi è già professionalmente attivo, sia chi desidera introdursi nel settore. L’idea di fondo è quella di sopperire ad oggettive lacune del nostro sistema formativo post-universitario da una parte (i.e. carenza di nozioni-competenze pratiche come completamento di quelle teoriche), e di accesso a settori specifici del mercato del lavoro che abbiano un orientamento ed un indirizzo europeo e/o internazionalistico dall’altra.

 

Nell’ambito delle attività di formazione, l’associazione sta promuovendo il corso di specializzazione “DIRITTO DELL’IMMIGRAZIONE E RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE”, nella sua XI edizione.



IL CORSO

 

Il Corso di Specializzazione “DIRITTO DELL’IMMIGRAZIONE E RICONOSCIMENTO DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE” (oltre 150 ore di alta formazione) vuole favorire una migliore specializzazione ed una maggiore mobilità  intra-europea, facilitando il collegamento tra le competenze professionali degli operatori del diritto con le competenze specifiche di chi invece opera o vuole operare presso organizzazioni nazionali ed internazionali, studi legali, uffici di consulenza ed orientamento, o Enti attivi nel settore della tutela internazionale dei diritti dell’uomo – diritti cd. trasversali ed interdisciplinari che influenzano, ed anzi sono sempre più “vincolanti”, nei più diversi ambiti; spaziando dal diritto in senso stretto (dall’ambiente, all’immigrazione, alla tutela della famiglia o alla garanzia del giusto processo), fino a materie quali la conciliazione stragiudiziale, la comunicazione, la protezione sociale e la mediazione interculturale, ed in generale tutte le materie che promuovono direttamente o indirettamente la gestione “dell'integrazione”.

 

La scadenza dell’iscrizione al corso è stabilita per il 31 gennaio 2018.

 

Il corso si terrà a Roma, da febbraio ad ottobre 2018.

 

BENEFICIARI E PROFILO IN USCITA

 

Il corso è diretto ad avvocati, consulenti legali, operatori socio-legali, consulenti del lavoro, giuristi, ricercatori, praticanti legali, mediatori culturali, assistenti sociali, funzionari delle pubbliche amministrazioni, nonché a coloro che operano nel settore delle politiche comunitarie ed internazionali interessati ad acquisire gli strumenti idonei, sia pratici che teorici, necessari per la corretta gestione ed applicazione della normativa – in ambito nazionale ed europeo - relativa all’immigrazione, alla tutela dei rifugiati e al riconoscimento della protezione internazionale.

Il corso è altresì finalizzato all’inserimento lavorativo, anche in stage, presso organismi nazionali o internazionali (imprese, organizzazioni, associazioni, ONG, studi legali) operanti nel settore e/o nostri partners.

 

OBIETTIVI DEL CORSO E METODOLOGIA DIDATTICA

 

-  Dare l’opportunità di specializzarsi ed ampliare la propria competenza professionale nel settore dell’immigrazione, per il quale il mercato del lavoro richiede oggi i maggiori aggiornamenti

-  Costruire team o networks professionali interdisciplinari. Favorire dunque la creazione di figure professionali innovative che abbiano un profilo interdisciplinare: il ruolo di tali figure è ormai indispensabile e sarà sempre più centrale. L'obiettivo finale è ottenere best practices, un elevato grado di trasversalità e flessibilità nel lavoro, risultati concreti condivisi, capacità di creare networks altamente qualificati

-  Far acquisire la giusta preparazione sia a livello teorico-generale che pratico-specifico grazie a:

-Simulazione di casi pratici

-Esercitazioni scritte settimanali e gruppi di lavoro

-Laboratori Didattici Multidisciplinari: attraverso il lavoro di gruppo, i corsisti si confronteranno con immigrati e richiedenti asilo, al fine di individuare le problematiche dei flussi migratori ovvero simulare la raccolta storia da parte delle ONG e l’audizione innanzi alla Commissione Territoriale per il riconoscimento della Protezione Internazionale.

-Redazione di atti, ricorsi, temi e pareri relativi a casi e problematiche attuali e di maggior interesse

- Incoraggiare la diffusione dei migliori strumenti operativi

- Approfondire la rilevanza delle informazioni sui Paesi di Origine (ECOI - European Country of Origin Information)

-Fornire il più completo e aggiornato pacchetto formativo in materia



L’ISCRIZIONE AL CORSO COMPRENDE:

 

Oltre 150 ore di alta formazione

- Prove pratiche (esercitazioni in aula, homework, questionari a risposta multipla, redazione temi, pareri e consulenze, atti, ricorsi nazionali ed internazionali). N.B. Le tracce saranno assegnate in base al profilo formativo-professionale dei corsisti: (a) professioni forensi; (b) operatori umanitari, operatori socio-legali e mediatori culturali

- Tutto il materiale didattico necessario (dispense, formulari, slides di approfondimento, aggiornamenti ed integrazioni in tempo reale via e-mail)

- Tutoring in aula e supporto didattico -organizzativo a cura della dott.ssa Nohemy Graziani

- Assistenza on-line per richieste, informazioni ed integrazioni materiale didattico

-  Workshops di approfondimento

-  Partecipazione attiva ai Laboratori Didattici Multidisciplinari

-  Stages: selezionati dalle organizzazioni del partenariato promotore

Il numero massimo di 30 iscritti al fine di garantire una elevata qualità didattico-formativa.



INFORMAZIONI E CONTATTI

Link al bando

www.jusnomos.com – www.iusnomos.eu

Segreteria organizzativa:  06/89016876

3286140900 (Avv. Giovanna Intorcia)   

Numero verde gratuito: 800.926.124

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  



a cura di Daniela Esposito

Il Budapest Centre for Mass Atrocities Prevention offre un'opportunità di tirocinio su una delle più importanti tematiche di grande rilievo nella politica internazionale. Candidati!

 

Per altre opportunità simili visita la sezione Europa

 

Ente: Il Budapest Centre for Mass Atrocities Prevention è nato grazie ad una raccomandazione sottoposta dal un comitato direttivo presieduto da David Hamburg, Presidente Emerito della Carnegie Corporation di New York e Presidente del Comitato consultivo delle Nazioni Unite sulla prevenzione del genocidio, e da Javier Solana, Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza comune dell'Unione europea, per la creazione di un Centro internazionale per la prevenzione del genocidio e dei crimini contro l'umanità in Europa. Il governo ungherese rispose in modo proattivo a questa raccomandazione e venne istituita la Fondazione Internazionale per la Prevenzione del genocidio e delle atrocità di massa, registrata a Budapest il 1 Gennaio 2011. Si tratta di un ente internazionale non governativo con esperienza tecnica e politica unica nel campo della prevenzione dei conflitti, dei diritti umani e del diritto umanitario internazionale, infatti, svolge un ruolo attivo di informazione e prevenzione in situazioni di violazioni dei diritti umani fondamentali. Collabora con le principali Istituzioni Europee ed Internazionali. In ambito UE ha lanciato la Task Force on the EU Prevention of Mass Atrocities per contribuire agli sforzi dell'Unione Europea per quanto riguarda la protezione dei diritti umani e rendere la prevenzione del genocidio una priorità della politica estera europea.

La Fondazione è aperta, senza alcun tipo di discriminazione in base alla nazionalità e non è soggetta al controllo di nessuna organizzazione internazionale e regionale o nessun governo o stato, ma è sottoposta solo alle regole e agli scopi della Fondazione stessa. Il suo staff è composto da esperti internazionali, ricercatori, avvocati internazionali, analisti, mediatori e diplomatici.

 

Dove: Budapest o Roma

 

Destinatari: Laureati di secondo livello

 

Quando: Non specificato

 

Scadenza: Open

 

Descrizione dell’offerta: Il Budapest Centre offre un numero limitato di tirocini per residenti e non-residenti a studenti laureati. Nel caso in cui tutte le posizioni per il tirocinio da residente siano piene, il centro dà la possibilità di offrire il tirocinio da non residenti a candidati particolarmente forti. Al/alla tirocinante sarà assegnato un progetto specifico di ricerca o all’organizzazione per un evento. Le responsabilità saranno limitate allo scopo del progetto a meno che non sia strettamente necessario un supporto in altre attività.  

 

Requisiti:

- Laurea di secondo livello in un campo attinente

 - Ottima conoscenza di Inglese (Conoscenza di Francese, Spagnolo, Arabo, Russo o Ungherese è un vantaggio)

 - Competenze informatiche

- Interesse per i diritti umani e tematiche riguardanti la prevenzione di genocidi e atrocità

- Conoscenza base delle Organizzazioni Internazionali e Regionali



RetribuzioniNon previste; il supporto economico o il rimborso spese del candidato devono essere previste dalla propria istituzione di nomina o dal proprio governo

 

Guida all’application: Per candidarsi, inviare il CV e la lettera motivazionale a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. In caso il Curriculum sia adatto, prima del colloquio il candidato dovrà mandare 2 lettere di referenza.  



Link utili:

Tirocinio

Budapest Centre

 

Contatti Utili:

Budapest Centre for Mass Atrocities Prevention

1118 Budapest, Villányi út 47

Ungheria

Tel e Fax : +36 21 252 4525, +36 21 252 4525

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 





a cura di Ruino Martina Pia

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE 

Pubblicato in Europa.

La crisi del popolo Rohingya è un problema umanitario sempre più discusso. Evidentemente, non lo è da San Suu Kyi, il cui silenzio in merito alla questione ha comportato la revoca del suo tributo “Freedom of Oxford”.

 

I Rohingya sono un gruppo etnico, la cui origine è molto discussa e quasi incerta. Sono linguisticamente legati al Bangladesh, ma sono insediati per lo più in Birmania. La Birmania conta più di 800.000 musulmani, la maggior parte dei quali si definisce Rohingya.

 

La mancata denuncia dell’esercito birmano da parte di Aung San Suu Kyi, e il suo silenzio sulle accuse di “pulizia etnica”, sono state ampiamente discusse dai capi mondiali e da associazioni come Amnesty.

Ed è stato proprio questo suo silenzio che ha portato il Consiglio della città di Oxford alla revoca del  Freedom of Oxford, tributo conferitole nel 1997 per la sua battaglia in favore della democrazia, seguito anche dalla rimozione di un suo ritratto dalle pareti della prestigiosa università cittadina, dove la leader birmana ha studiato filosofia, politica ed economia tra il 1964 e il 1967 e dove il defunto marito ha insegnato.

 

La crisi dei Rohingya è una crisi dei diritti umani con serie conseguenze e ripercussioni in ambito umanitario. In Birmania hanno accesso limitato ai servizi basilari (acqua, igiene, sanità ed educazione scolastica), è vietato loro viaggiare senza autorizzazione, sono costretti a lavorare all’interno dei loro villaggi e non hanno diritto alla cittadinanza, cosa che li rende una delle maggiori popolazioni apolidi, senza patria.

Questa crisi ha dimensioni molto estese, in quanto sono in continuo i numeri di episodi di violenza, e conseguentemente di fuggitivi Rohingya richiedenti asilo nei Paesi confinanti, soprattutto in Bangladesh. Nel 2014 molti Rohingya hanno provato a fuggire clandestinamente su barche, finendo talvolta nelle mani di organizzazioni coinvolte nella tratta e nello sfruttamento degli esseri umani.

 

Lo stato della Birmania è stato spesso richiamato in merito alla pericolosa situazione in cui si trova tale gruppo etnico. L’ultimo episodio di violenza si è verificato nell’estate del 2017, quando, dopo attacchi alla stazione di polizia da parte dell’Arakan Rohingya Salvation Army (ARSA), l’esercito birmano ha reagito con brutali rastrellamenti che spinsero più di centomila Rohingya a cercare rifugio in Bangladesh. La situazione è stata definita dall’ONU come “incubo umanitario e dei diritti umani”.

Leggi un altro approfondimento sulla Crisi umanitaria in corso


Per saperne di più:

ONU sulla questione Rohingya

La crisi Rohingya

L’Organizzazione Non Governativa Alkarama è sempre alla ricerca di tirocinanti da inserire nel proprio staff ed offre due diversi programmi: il programma Legal Internship ed il programma Media Internship. Scegli il programma che fa per te e parti per Ginevra!

Per opportunità simili visita la nostra sezione Cooperazione

 

Ente: Alkarama è un’Organizzazione Non Governativa con sede a Ginevra e nata nel 2004 con l’obiettivo di assistere tutte quelle persone che nel mondo arabo sono soggette o a rischio di esecuzioni extragiudiziali, sparizioni forzate, tortura, detenzione arbitraria. Comportandosi da intermediario tra le vittime e i meccanismi internazionali dei diritti umani, Alkarama lavora per la costruzione di un mondo arabo in cui gli individui vivono in condizioni di libertà e di dignità, protetti dallo Stato di Diritto. Alkarama fornisce assistenza legale pro bono alle persone vittime di violazioni di diritti umani, senza alcuna discriminazione. L’organizzazione concentra i propri sforzi contro le violazioni del diritto alla vita, alla dignità, all’integrità fisica come esecuzioni extragiudiziali, sparizioni forzate, tortura, detenzione arbitraria. Utilizzando i meccanismi internazionali di difesa dei diritti umani e lavorando a stretto contatto con l' Alto commissariato delle Nazioni Unite per i diritti umani (OHCHR), Alkarama documenta casi individuali di violazione grazie al contatto diretto con le vittime, le loro famiglie o i loro legali. Alkarama porta all’attenzione dei media i casi e le situazioni di cui si occupa, aiutando le vittime e dando loro una voce. Per far ciò Alkarama fa sempre più affidamento sui social media, in particolare Twitter e Facebook.

 

Dove: Ginevra, Svizzera

 

Destinatari:

Legal Internship: tutti coloro in possesso di specialistica in legge o scienze sociali, con una componente di diritto internazionale

Media Internship: laureati in giornalismo, comunicazione, diritti umani o relazione internazionale

 

Quando: è possibile candidarsi per due round: da Gennaio a Giugno o da Luglio a Dicembre

 

Scadenza: le scadenze saranno visualizzate ad Ottobre per la sessione Gennaio-Giugno e ad Aprile per la sessione Luglio-Dicembre

 

Descrizione dell’offerta: il programma di tirocinio - sia nel dipartimento legale che di comunicazione - dà l’opportunità ai giovani laureati, con interesse verso il mondo arabo, di fare un’esperienza in un’ONG multiculturale, lavorando in cooperazione con le Nazioni Unite, per difendere le vittime di violazione di diritti umani nella zona del Medio Oriente - Nord Africa. I tirocinanti di Alkarama avranno l’opportunità di contribuire in modo significativo al lavoro dell’organizzazione e guadagnando un’eccellente esperienza che può essere portata avanti nel resto della propria carriera. Alkarama offre un’internship full-time di 6 mesi nella sua sede a Ginevra.

LEGAL INTERNSHIP

Il lavoro del tirocinante nel campo legale include una varietà di compiti tra cui ricerche, interviste di vittime e registrazioni di testimonianze, denuncie e reclami da presentare alle Nazioni Unite, partecipazione e trascrizione note a conferenze delle Nazioni Unite tra cui Human Rights Council, Universal Periodic Review, sintetizzando le informazioni dei singoli casi di violazione dei diritti umani e stesura di rapporti.

MEDIA INTERNSHIP

Il tirocinante del programme Media lavora a stretto contatto con i suoi colleghi sia del reparto legale che multimediale. Il lavoro include la scrittura di notizie e contenuti per il sito web di Alkarama, pubblicazione di articoli, manutenzione e monitoraggio di social media e network (Twitter/Facebook) e database contatti. Il tirocinante dovrà inoltre contribuire alla produzione di lavoro audio-video

 

Requisiti:

LEGAL INTERNSHIP

Il tirocinante ideale è in possesso di Laurea specialistica in legge o scienze sociali con una componente di diritto internazionale, parla e scrive fluentemente in Inglese e Francese. La conoscenza di un’altra lingua (in particolare dell’Arabo) è valutata molto positivamente. Il candidato dovrà avere forti doti analitiche e di scrittura, e uno spiccato interesse verso il tema dei diritti umani in Medio Oriente

MEDIA INTERNSHIP

Il tirocinante ideale è in possesso di una laurea in giornalismo, comunicazione, diritti umani o relazioni internazionali, con esperienza pregressa in un’organizzazione nel campo dell’informazione o della comunicazione, con una buona padronanza dei social media e strumenti multimediali. Il tirocinante dovrà inoltre avere un’ottima padronanza dell’Inglese e, preferibilmente, del Francese e dell’Arabo, e uno spiccato interesse verso il tema dei diritti umani in Medio Oriente

 

Costi e Retribuzioni: retribuito

 

Guida all’application: quando disponibile, l’application form sarà disponibile su questo sito

 

Informazioni utili: Alkarama fa parte dell’iniziativa We pay our interns

 

Link Utili:

Vacancy

 

Contatti:

Alkarama Foundation | 150 route de Ferney

CH-1211 Genève 2

Phone: +41 22 734 1006

Fax: +41 22 734 1034






A cura di Barbara Parisse

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.

LA REDAZIONE

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.