PATH ti offre la possibilità di partecipare ad un Talent Management Program sulle Risorse Umane! Affrettati e candidati subito
 
Per questa e altre opportunità simili, vai alla sezione “Cooperazione, Sviluppo e Volontariato
 
Ente: PATH è un’organizzazione internazionale no-profit che si prefigge l’obiettivo di supportare e creare progetti volti al sostegno delle vite umane  e al miglioramento delle condizioni di salute dei popoli attraverso l’innovazione. La visione di cui Path si fa portatrice è di un mondo in cui le condizioni di salute siano alla portata di tutti, indipendentemente dal loro luogo di provenienza. Grazie ai suoi partners, PATH porta la sua innovazione operando in diverse nazioni, soprattutto dell’Africa e dell’Asia per combattere i problemi legati alla salute dei popoli.
 
Dove: Seattle, Washington, Stati Uniti
 
Destinatari: Studenti universitari attualmente iscritti a un programma di Laurea Triennale in un’università accreditata e riconosciuta
 
Quando: dall’1 Ottobre 2014 al 31 Dicembre 2014
 
Scadenza: Posizioni aperte
 
Descrizione dell’offerta:
Il progetto consiste nel fornire assistenza per l’esecuzione di un piano comunicativo per il PLAN Carreers Menu. Esso coinvolgerà l’esperienza in un ambiente collaborativo, in cui l’esposizione alle risorse umane dell’organizzazione sarà notevole. Il project management includerà reclutamento e selezione, organizzazione immediata e un cambio manageriale all’interno di una cultura. Gli obiettivi dell’internship sono:
-   Imparare come analizzare dati di ricerca e presentarli in un modo coinvolgente e convincente
-   Acquisire esperienza nel coordinare presentazioni ed eventi per un particolare gruppo di persone attraverso esposizioni chiare e concise
-   Sviluppare capacità comunicative con gli altri
 
Requisiti:
-   spiccata versatilità e multi-tasking
-   abilità comunicative scritte e orali
-   esperienze che abbiano coinvolto il lavoro di squadra
-   conoscenza di Microsoft Office Suite
 
Documenti richiesti: lettera motivazionale che spieghi come lo stage potrebbe contribuire allo sviluppo degli obiettivi e al conseguimento della propria carriera
 
Costi/retribuzione: non previsti
 
Guida all’application: Compilare il form online sul sito dell’offerta
 
Informazioni utili: Seattle si trova nello stato di Washington precisamente tra l 'oceano pacifico e il lago Washington . Questa città è la principale della regione Pacific Northwest e viene riconosciuta molto spesso con il soprannome di'' Emeral city'', non casuale , infatti questa cittadina è circondata da pini e sempreverdi che appunto affermano il suo soprannome. Oltre ad essere caratterizzata da grandi grattacieli e alla sua urbanizzazione Seattle ha una storia lunga 4.000 anni che fa di questa città una vera e propria fonte di cultura oltre che di tecnologia. Seattle è stata individuata dagli studenti del Central Connecticut State University come una tra le 69 città più letterate d'America. Inoltre l'istruzione a Seattle è tra le più qualificate: oltre ad essere esteticamente una delle città più ricercate dai turisti è anche molto gettonata dai vari studenti che vi si recano per frequentare i vari corsi di studio. Seattle è di recente stata nominata la città della musica grunge grazie ad artisti come Nirvana, Mudhoney, Alice in Chains, Foo Fighters, Pearl .
 
Link utili:
 
Contatti utili:
PATH
2201 Westlake Avenue, Suite 200
Seattle, WA 98121 USA
Tel: 206.285.3500
Fax: 206.285.6619
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 “Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUIe scoprilo!”
 
“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al  Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!”
BRAC ti offre l’opportunità di partecipare a un’internship in Communication o in Microfinance! Candidati subito
 
Per questa e altre opportunità simili, andate alla sezione “Cooperazione, Sviluppo e Volontariato
 
Ente: BRACè un'organizzazione dedicata allo sviluppo per alleviare la povertà responsabilizzando i poveri, aiutandoli a portare cambiamenti positivi nella loro vita e cercando di creare opportunità per i poveri.
Il loro viaggioè iniziato nel 1972 in Bangladesh, e nel corso della loro evoluzione, hanno svolto il ruolo importante  di riconoscere e affrontare le tante diverse realtà di povertà. BRAC crede che non esiste una sola causa della povertà, per questo tenta di contrastare la povertà su tutti i fronti possibili.
 
Dove:Rangpur e Savar, Bangladesh
 
Destinatari: Studenti laureati
 
Quando: Per l’offerta di internship sulla comunicazione, il periodo va da inizio Marzo 2014 a fine Aprile 2014 (2 mesi), mentre per l’internship in Microfinance, le posizione sono aperte per tutto l’anno, di conseguenza il periodo sarà specificato una volta accettata l’application
 
Scadenza: Internshipin Communications (20 Febbraio 2014) Microfinance (Offerta aperta tutto l’anno)
 
Descrizione dell’offerta:
 
Internship in Communications:
-  lavoro con la squadra e contribuirà in diversi progetti nel corso dell’intenship
-   intervista a personalità locali ed internazionali
-   Reperire e preparare materiali utili a creare piccole compilations di video al fine di diffondere i messaggi di BRAC
-   Assisterei preparativi per il Frugal Innovation Forum, compresi gli aggiornamenti del sito web, materiale promozionale, infografica, supporto logistico, ecc.
-   Sostenere altre attività del progetto in base alle esigenze dello staff
 
Internship in Microfinance:
-  Gli internslavoreranno a stretto contatto con la squadra e contribuiranno in diversi progetti nel corso del tirocinio
-   Presenterannoil loro lavoro in riunioni interne, scriveranno pubblicazioni per il  blog di BRAC, e condurranno visite sul campo
 
Alcune delle principaliattività che ci aspettiamo che gli interns eseguiranno durante la permanenza comprendono:
-  Documentazione durante l’esecuzione dei progetti interni
-  Lavoro di ricerca sui temi trattati dai progetti di BRAC
-  Creazione distorie di casi e testimonianze
-  Nuove pratichedi test, sondaggio e informazione
 
Requisiti:
I requisiti per le offerte sopra presentate sono:
-  Studenti laureatio post-laureati di università pubbliche e private di fama
- CGPA non inferiore a 3,3
-  Aver maturato esperienza in diversi contesti
-  Ottima conoscenza della lingua Inglese, a coloro i quali attesteranno anche un minimo di conoscenza base del Bangladesh verranno accreditati maggiori punti per la selezione all’internship
-  Fortecapacità comunicative e forti relazionali interpersonali sono considerate necessarie all’attività di internship e comunicazione
-  Desideroso diimparare, proattivo e in grado di lavorare in modo indipendente
 
Documenti richiesti: Cv, lettera motivazionale, attestati di lingua e lettere di raccomandazione da professori se possedute
 
Retribuzione: prevista ma non specificata
 
Guida all’application: Bisogna completare il modulo di application entro e non oltre la data di scadenza, va inviato inoltre il CV e la lettera di presentazione all’indirizzo mail riportato al seguente link e va inserito nell’oggetto della mail il posto vacante per cui si sta concorrendo
 
Informazioni utili:E’ consigliato contattareil proprio medico ben prima del viaggio in Bangladesh per controlli di qualsiasi natura e per effettuare vaccinazioni di richiamo o scadute. BRAC inoltre raccomanda vivamente agli interns di acquistare l'assicurazione medica (a proprie spese) prima della loro partenza per il Bangladesh.
Un altro importante consiglio è di rimanere in contatto con il supervisore alla BRAC di volta in volta per discutere e mettere a punto il tuo intenship. Si può discutere di visite sul campo, posizioni, distanza, mezzi di trasporto, tempo e materiali di lettura richiesta via email.
Per ulteriori informazioni vi rimandamo al seguente link
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Internship Unit
Tel: + 880-2-9881265, 8824180-7.
Ext: 3161
Fax: 880-2-8823542
E-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
“Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUI e scoprilo!”
 

“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al  Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!”

Lo “Sphere Project” è un'iniziativa volontaria offerta da una vasta gamma di agenzie umanitarie in quanto accomunate dall’obiettivo comune di migliorare la qualità dell'assistenza umanitaria e la responsabilità degli attori umanitari  e rendere pubbliche quali sono le difficoltà, i problemi, e le soddisfazioni nel realizzare un progetto umanitario.
 
Per altre opportunità simili, vai alla sezione "Formazione alle carriere internazionali"
Lo Sphere Handbook, è libro che comprende una serie di principi comuni e standard minimi universali nelle aree di salvataggio e di risposta umanitaria più ampiamente conosciuti e riconosciuti a livello internazionale.
Fondata nel 1997, lo Sphere Project non è una organizzazione di appartenenza. E’ un organizzazione, invece, governata da un Consiglio composto da rappresentanti di reti globali di agenzie umanitarie ed oggi è considerata un'importante è vivace comunità di praticanti che operano in risposta alle esigenze internazionali.

Lo Sphere Handbook in Action è  È un corso gratuito e-learning che si propone allo scopo di rafforzare l'uso efficace della Carta Umanitaria e di fornire informazioni utili a sensibilizzare le masse per quanto riguarda la cooperazione internazionale e il volontariato.
Non sono richiesti titoli di studio. Ogni persona può seguire il corso in base ai suoi impegni e al suo proprio ritmo. Il corso utilizza esempi di scenari realistici, aiutando lo studente a conoscere, attraverso messaggi  fondamentali, il mondo del volontariato.  Il corso sarà utile a chiunque sia coinvolto in risposta umanitaria. Tra gli aspetti chiave del lavoro  umanitario esplorati dal corso vi sono:

- la responsabilità alle popolazioni colpite
- i bisogni di creare valutazioni personali
- il coordinamento della risposta e agli aiuti umanitari
- l'imparzialità e la non discriminazione nei confronti delle popolazioni meno agiate

Tutto ciò viene eseguito  mantenendo intatte le realtà internazionali in cui organi e istituzioni europee operano all’insegna della cooperazione.
È possibile inoltre, all’interno del sito dello Sphere Project inserire e raccontare le proprie esperienze personali nell’ambito del volontariato e della cooperazione.

In questo periodo dove le difficoltà, che rendono quasi impossibile la vita in alcuni dei posti più belli del mondo, sono sconosciute ai più, è necessario, secondo gli operatori dello Sphere Project, tentare di avvicinare il più possibile l’uomo all’uomo, creando in questo modo, una vera e propria coscienze internazionale in cui tutti si rendano conto dei privilegi o delle sfortune che caratterizzano il proprio vivere
 
“Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUI e scoprilo!”
 
“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al  Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!”
Incontro fra i Popoli offre stage e tirocini a studenti universitari in varie sedi del mondo, con eventuale aiuto per la tesi! Affrettati e candidati subito!
 
“Per altre opportunità simili, andate alla sezione “Cooperazione, Sviluppo e Volontariato
 
Ente: Incontro fra i Popoli ONG è un'associazione popolare di cooperazione e solidarietà internazionale, sorta nel 1990 e fondata sul volontariato. È ONG (Organizzazione Non Governativa) riconosciuta dal Ministero degli Affari Esteri ai sensi della legge 49/87 ed è accreditata presso l'Unione Europea. È ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) ai sensi e per gli effetti del D. Lgs. n. 460/19997. Partecipa all’AOI (Assemblea delle ONG Italiane) e del Forum SaD (coordinamento di associazioni di Sostegno a Distanza). Incontro fra i Popoli opera principalmente in quattro settori: Cooperazione fra i Popoli, Cultura ed Educazione,
Scambi culturali, Sostegno a Distanza.
 
Dove: a scelta tra
-         Congo: Kinshasa, Shabunda, Uvira, Bukavu, Goma, Mboko, Kindu, Kabinda
-         Camerun: Maroua
-         Ciad: Moundou
-         Nepal: Kathmandu, Surket
-         Sri Lanka: Mannar, Trincomalee
-         Romania: Beius
-         Italia: Cittadella
 
Destinatari: Studenti universitari
 
Quando: Periodo da concordare
 
Scadenza: Stage e tirocini aperti tutto l’anno
 
Descrizione dell’offerta: Agli universitari Incontro fra i Popoli propone lo stage o il tirocinio in una delle sue sedi in Italia o presso uno dei suoi partner nel mondo. I settori possibili sono: programmi e progetti di tipo rurale, microcredito, cooperativismo, tecnologia meccanica, idraulica, ambientale, fasce sociali deboli (donne e bambini), cultura, formazione, educazione scolastica ed oltre, agro-alimentare, agro-forestale, imprenditoria, sanità, ecc.
Ogni stagista-tirocinante, prima di avviare la sua esperienza, segue un breve percorso di formazione presso la sede dell’associazione in Italia. E’ in quest’occasione che vengono scelti località e argomenti del lavoro universitario: è previsto infatti un aiuto a elaborare la propria tesi, per chi lo richiedesse.
 
Requisiti: Non sono richiesti particolari requisiti. Fondamentali sono però l’interesse e la sensibilità alle tematiche sociali e al volontariato.
 
Costi/retribuzione: Non prevista
 
Documenti richiesti: Lettera standard per candidati all’estero o per candidati in Italia
 
Guida all’application: Segui le procedure richieste in Lettera standard per candidati all’estero; Lettera standard per candidati in Italia
 
Informazioni utili: Incontro fra i Popoli ha sede operativa a Cittadella (Padova). Per quanto riguarda il colloquio, se vieni da lontano, puoi alloggiare nella casa di accoglienza messa a disposizione dall’associazione stessa con un contributo minimo di 5 euro a notte.
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Contrà Corte Tosoni 99, 35013 Cittadella (PD) - tel/fax: 049 5975338 - Cell. 335 8367012 (Leopoldo) - Cell. 335 8367030 (Maria)
Via Museo 9, 36061 Bassano del Grappa (VI)
Via Citolo da Perugia 35, 35138 Padova
Via Archimede 15, 20068 Peschiera Borromeo (MI) - Cell. 347 1507373 (Claudia)
Via Albareto 1, 43100 San Secondo Parmense (PR) - tel. 0521-873029 - Cell. 3396411952
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
“Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUIe scoprilo!”
 
“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al  Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!”
Ente: Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa (Organization for Security and Co-operation in Europe, OSCE). L’OSCE ha 57 Stati partecipanti. L’OSCE si compone di “Stati partecipanti” e non di “Stati membri” in quanto è ancora aperto il dibattito sul progetto di Convenzione sulla personalità giuridica internazionale, la capacità giuridica, i privilegi e le immunità dell’OSCE. Inoltre, all’Organizzazione aderiscono anche 11 Partner per la cooperazione (Partners for Co-operation): Algeria, Egitto, Israele, Giordania, Marocco, Tunisia, Afghanistan, Giappone, Repubblica di Corea, Tailandia, Australia 
 
Segretario Generale: Ambasciatore Lamberto Zannier, nominato Segretario Generale (SG) dell’OSCE già nel 2011 e riconfermato per un secondo mandato triennale nel 2014. Il SG del’Organizzazione resta in carica per tre anni, ma scaduto tale mandato, vi è la possibilità di rinnovarlo per un ulteriore triennio 
 
Data di fondazione: 5-6 dicembre 1994 durante il Summit di Budapest. L’OSCE nasce dall’evoluzione/istituzionalizzazione della Conferenza sulla Sicurezza e sulla Cooperazione in Europa (Conference on Security and Co-operation in Europe, CSCE). In un clima di progressiva distensione dei rapporti tra i due blocchi della Guerra Fredda, la CSCE viene convocata per la prima volta a Helsinki il 3 luglio 1973 per facilitare ulteriormente il dialogo Est-Ovest. Il 1° agosto 1975, 35 capi di Stato e di governo compresi il Presidente degli Stati Uniti  Gerald Ford e il Segretario Generale del Partito Comunista sovietico Leonid Brezhnev, firmano l’Atto finale di Helsinki riconoscendo e accettando le frontiere esistenti fra gli Stati europei, compresa quella che divideva la Germania in due entità politiche distinte e sovrane. Nel corso degli anni ’80 la CSCE ha tenuto numerosi incontri a livello ministeriale per promuovere il dialogo e la cooperazione tra il blocco occidentale e il blocco orientale. La caduta del Muro di Berlino, se da un lato è il simbolo della fine della Guerra Fredda, dall’altro segna la nascita di nuove sfide sul territorio europeo. La CSCE avverte l’esigenza di reinventarsi e di dotarsi di strumenti propri per meglio rispondere alle nuove minacce alla sicurezza in Europa. Il dialogo sull’istituzionalizzazione della CSCE  inizia durante il Vertice di Parigi del novembre 1990. Il processo di istituzionalizzazione della CSCE culmina 4 anni più tardi a Budapest con la trasformazione della Conferenza in una Organizzazione internazionale, l’OSCE 
 
Collocazione:
Segretariato Generale
Wallnerstrasse 6
A-1010 Vienna – Austria
 
Uffici distaccati: Albania, Bosnia ed Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Serbia, Repubblica Ex-Jugoslava di Macedonia, Moldova, Ucraina, Uzbekistan, Tagikistan, Azerbaigian, Armenia, Kazakistan, Turkmenistan, Kirghizistan
 
Obiettivi dell'Ente: l’OSCE è un foro multilaterale che, dall’area euro-atlantica all’aera euro-asiatica (da Vancouver a Vladivostok), promuove di un approccio olistico alla sicurezza. Tale approccio, infatti, affronta trasversalmente tematiche legate a tre “dimensioni” fondamentali (chiamate “cesti”, "baskets", all’epoca della CSCE): la dimensione politico-militare, la dimensione economico-ambientale; la dimensione umana. L’OSCE, inoltre, mira alla prevenzione/gestione dei conflitti e alla ricostruzione post-bellica   
 
Struttura dell’Ente: la struttura dell’OSCE è molto articolata. Essa è composta dai seguenti organi e istituzioni:
 
Segretariato (Secretariat). Il Segretariato è l’organo esecutivo dell’Organizzazione. Esso è presieduto dal Segretario Generale e fornisce supporto operativo nei seguenti campi: lotta al terrorismo e al traffico di esseri umani; controllo dei confini; attività economiche e ambientali; azione esterna; eguaglianza di genere; prevenzione dei conflitti. Il Segretariato ha il suo quartier generale a Vienna e un Ufficio distaccato a Praga. Il Rappresentante Speciale per la lotta al traffico di esseri umani costituisce un’importante articolazione interna del Segretariato
 
Ufficio per le Istituzioni Democratiche e i Diritti Umani (Office for Democratic Institutions and Human Rights, ODIHR). L’ODHIR ha sede a Varsavia e, in tutta l’area-OSCE, esso si occupa di processi di democratizzazione, monitoraggio elettorale, stato di diritto, tutela dei diritti umani, tolleranza e non-discriminazione
 
Alto Commissario per le Minoranze Nazionali (High Commissioner on National Minorities). Tale carica, istituita nel 1992, mira a identificare qualsiasi potenziale tensione etnica in modo tale da proporre delle soluzioni prima che si pervenga a dei veri e propri conflitti. L’Alto Commissario per le Minoranza Nazionali ha sede a l’Aia
 
Rappresentante per la Libertà dei Media (Representative on Freedom of the Media). Esso osserva i mass media (e la legislazione che ne regola il funzionamento) in tutti e 57 gli Stati partecipanti dell’OSCE per verificare se la libertà di espressione è tutelata. In caso contrario, vengono inviati dei moniti cui lo Stato partecipante in questione è tenuto a conformarsi. Il Rappresentante ha sede a Vienna
 
Missioni sul campo (Field Operations). L’OSCE assicura una rete capillare di missioni sul campo nei Balcani occidentali, nel Caucaso del Sud e in Asia Centrale. In tal modo, l’Organizzazione ha offerto e continua ad offrire un fondamentale sostegno nei processi di transizione democratica e/o di costruzione degli apparati statali dopo gli eventi politici degli anni ’90
  
Assemblea Parlamentare (Parlamentary Assembly). L’Assemblea Parlamentare dell’OSCE costituisce la dimensione rappresentativa dell’Organizzazione. In seno all’Assemblea Parlamentare siedono 323 membri provenienti dai Parlamenti nazionali degli Stati Partecipanti. Essi facilitano il dialogo parlamentare al fine di far fronte alle minacce alla democrazia in tutta l’area-OSCE. L’Assemblea Parlamentare ha sede a Copenaghen
 
Corte di Conciliazione e Arbitrato (Court of Conciliation and Arbitration). Con sede a Ginevra, la Corte si occupa di dirimere in maniera pacifica le controversie tra gli Stati partecipanti dell’Organizzazione. La Corte è stata istituita nel 1995 tramite la Convenzione sulla Conciliazione e l’Arbitrato (Convention on Conciliation and Arbitration) di cui sono parte solo 33 Stati dell’Organizzazione
 
Gruppo di Minsk (Minsk Group). Co-presieduto dalla Francia, dalla Federazione Russa e dagli Stati Uniti, il Gruppo facilita il dialogo circa la situazione conflittuale che ruota attorno al  Nagorno-Karabakh
 
Joint Consultative Group. Con sede a Vienna, il Joint Consultative Group si occupa di tutte le questioni inerenti al rispetto delle disposizioni contenute nel Trattato sulle Forze Armate Convenzionali (Treaty on Conventional Armed Forces). In particolare, il Joint Consultative Group cerca di: risolvere conflitti interpretativi sul testo del trattato; assicurare l’effettivo rispetto delle norme del trattato; considerare le eventuali controversie che possono sorgere dall’attuazione del trattato in questione 
 
Open Skies Consultative Commission. Con sede a Vienna, l’Open Skies Consultative Commission (OSCC) sorveglia l’attuazione delle disposizioni contenute nell’ Open Skies Treaty. L’Open Skies Treaty vanta 34 Stati parte ed è entrato in vigore nel gennaio 2002. Sul territorio degli Stati parte, il trattato stabilisce un regime di sorvolo non armato
 
Attività dell'Ente: l’OSCE si occupa degli aspetti militari della sicurezza; dei temi legati all’energia sostenibile, all’ambiente e allo sviluppo economico; della tutela dei diritti fondamentali. In particolare, l’Organizzazione svolge le sue attività nei seguenti settori:
 
Controllo del traffico di armi. Dopo la fine della Guerra Fredda un cospicuo numero di armi in eccedenza è stato immesso nel mercato in maniera del tutto illegale. L’OSCE, operando sul campo, contribuisce ad arrestare la diffusione di queste armi e offre assistenza ai fini della loro distruzione. L’organo principale dell’Organizzazione che si occupa di tale attività è il Forum for Security Co-operation
 
Gestione dei confini. L’OSCE si adopera per accrescere la sicurezza dei confini nelle aree a rischio (Asia centrale in particolare) facilitando il flusso di persone, merci e tutelando i diritti umani. A Dushanbe in Tagikistan ha sede il Border Management Staff College dell’Organizzazione. Si tratta di un istituto che si occupa della formazione degli ufficiali addetti alla sicurezza dei confini. Tali ufficiali provengono sia dagli Stati partecipanti, sia dai Partner per la Cooperazione
 
Lotta al traffico di esseri umani.  Il traffico di esseri umani è un fenomeno presente in quasi tutti gli Stati partecipanti dell’OSCE. Alcuni di essi si qualificano come “Paesi d’origine” del traffico, altri come “Paesi di destinazione”.  L’OSCE combatte il traffico di esseri umani tramite il controllo dei confini, il rafforzamento dello Stato di diritto e la lotta alle discriminazioni. Le attività in tale ambito sono coordinate dal Rappresentante Speciale per la lotta al traffico di esseri umani
 
Lotta al terrorismo. L’OSCE conduce la sua lotta al terrorismo utilizzando tutta l’esperienza maturate nel campo della prevenzione dei conflitti e della gestione delle crisi. La maggior parte della misure di contrasto al terrorismo ricadono nei più importanti e delicati ambiti di competenza dell’Organizzazione come la formazione di agenti di polizia e il monitoraggio dei confini
 
Prevenzione e risoluzione dei conflitti. L’OSCE svolge attività di mediazione all’interno dei cosiddetti “conflitti congelati”.  L’Organizzazione ha costituito il Gruppo di Minks (presieduto congiuntamente dalla Francia, dalla Federazione Russa e dagli Stati Uniti d’America) per facilitare il dialogo circa l’atavica situazione conflittuale che ruota attorno al  Nagorno-Karabakh. Per la Transdniestria, invece, è stato costituito il cosiddetto “dialogo 5+2" che include la Moldova, la Transdniestra, tre mediatori (Federazione Russa, Ucraina e l’OSCE) e due osservatori (Stati Uniti e Unione Europea).  Infine, per stabilizzare la situazione creatasi in Georgia dopo il conflitto dell’estate del 2008, l’OSCE in collaborazione con l’Organizzazione delle Nazioni Unite e l’Unione Europea, ha presieduto il team dell’International Geneva Discussion e opera al fine di evitare l’insorgenze di incidenti (diplomatici e non) che possano scaturire in situazioni conflittuali
 
Attività in campo economico e ambientale. L’OSCE supporta la crescita economica cercando di rafforzare le piccole e medie imprese monitorando e agendo contro la corruzione e il riciclaggio internazionale di denaro. In campo ambientale, l’OSCE supporta gli Stati partecipanti affinché utilizzino in maniera sostenibile le risorse naturali. A tal fine l’Organizzazione favorisce l’implementazione di progetti per la gestione ottimale delle acque, del suolo e per lo smaltimento di rifiuti tossici
 
Diritti umani, diritti delle minoranze, eguaglianza di genere. L’OSCE monitora gli standard di tutela dei diritti umani in tutti e 57 gli Stati partecipanti. In particolare, ergendosi a strenuo difensore della tolleranza e della non-discriminazione, l’Organizzazione promuove e preserva i diritti delle minoranze nazionali con particolare riferimento ai Rom e ai Sinti. Inoltre, l’OSCE mira al conseguimento della totale eguaglianza di genere implementando progetti volti al women empowerment e incitando alcuni degli Stati partecipanti a rivedere tutte le leggi nazionali che non garantiscono alle donne le medesime opportunità previste per gli uomini 
 
Good governance. L’OSCE supporta gli Stati partecipanti nella lotta alla corruzione e nella costruzione di istituzioni solide e democratiche. In tale contesto, l’Organizzazione si serve principalmente di due strumenti: monitoraggio elettorale e controllo della libertà dei mass media. In caso di elezioni all’interno degli Stati partecipanti, previo consenso dello Stato ospitante, l’OSCE invia osservatori elettorali per verificare se le elezioni in questione si svolgono secondo standard democratici contenuti nel Documento di Copenaghen, firmato nel 1990 dagli Stati partecipanti dell’Organizzazione. Inoltre, l’OSCE fornisce assistenza tecnica in caso di revisione delle leggi elettorali. L’Organizzazione si erge anche a garante della libertà di espressione tramite il monitoraggio dei mass media degli Stati partecipanti. In base al risultato delle sue valutazioni, l’Organizzazione può anche incitare lo Stato/gli Stati partecipante/i in questione a rivedere le leggi che regolano il settore dei mass media 
 
Opportunità dell'Ente: l’OSCE offre una vasta gamma di opportunità d’impiego, sia presso il Segretariato, sia presso gli Uffici distaccati. I posti vacanti sono disponibili per tutti i cittadini dei 57 Stati partecipanti. Di seguito, le varie opportunità di carriera dell’Organizzazione:
 
Contracted. Impiego a contratto. Si tratta di un impiego limitato nel tempo, soprattutto nel campo del supporto amministrativo, sia presso il Segretariato, l’ODIHR, l’Alto Commissariato per le Minoranze Nazionali, il Rappresentante per la libertà dei media, sia presso le missioni sul campo 
 
Seconded. Esperti nazionali distaccati. Possibilità di impiego soprattutto nelle missioni sul campo. In questo caso, la prima fase di selezione per la nomina degli esperti nazionali distaccati è di competenza dei singoli Stati partecipanti
 
Junior Professional Officer (JPO) Programme. L’OSCE possiede un programma per assunzione di JPO. Tale programma è dedicato ai giovani laureati che vogliono iniziare una carriera all’interno dell’Organizzazione. La posizione di JPO è trattata alla stregua di una posizione “seconded”, dunque il processo di selezione passa per il tramite dei singoli Stati partecipanti. Le opportunità di impiego come JPO non vengono pubblicate con cadenza regolare. È opportuno, dunque, monitorare le offerte della sezione “seconded” sul sito dell’Organizzazione
 
Tirocini. L’OSCE offre possibilità di tirocinio a giovani laureati/laureandi. Le scadenze per potersi candidare a tale posizione non sono calendarizzate, ma vengono fissate sulla base delle esigenze dei vari Uffici dell’Organizzazione 
 
Consulenze. L’OSCE offre possibilità di impiego anche nel campo della consulenza. L’Organizzazione richiede consulenze sulla base di necessità tecniche ad hoc
 
Short-term Positions. Impieghi di breve periodo sulla base di necessità momentanee e ad hoc
 
Fellowship Programme. Due volte all’anno, l’Assemblea Parlamentare dell’OSCE offre l’opportunità di svolgere un Fellowship Programme presso la sua sede a Copenaghen
 
 
Link utili:
 
Ritalba Mazzara
Pubblicato in Istituzioni
13-12-2013

Emergency

Nome dell’ente:
“Emergency - Life Support for Civilian War Victims” ONG-ONLUS
 
Chairman dell’ente:
Il fondatore di Emergency è l’italiano Gino Strada,mentre l’attuale presidente è la figlia Cecilia Strada
 
Data di fondazione: è un’associazione umanitaria fondata a Milano nel 1994. Emergency è stata giuridicamente riconosciuta Onlus nel 1998 e Ong nel 1999. Dal 2006 invece è riconosciuta come Ong partner delle Nazioni Unite - Dipartimento della Pubblica Informazione
Collocazione: Emergency è un’associazione indipendente e neutrale, nata per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà
Sede di Milano
Via Gerolamo Vida 11, 20127 Milano
Tel (+39) 02 863161 Fax (+39) 02 86316336
 
Sede di Roma
Via dell'Arco del Monte 99 A, 00186 Roma 
Tel (+39) 06 688151 Fax (+39) 06 68815230
 
Obiettivi: lo scopo dell’organizzazione è quello di promuovere una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Questo compito così esteso ed ambizioso è supportato dal contributo enorme di migliaia di volontari e di sostenitori. I principi che guidano queste attività sono espressi nel “Manifesto per una medicina basata sui diritti umani” che dichiara il "diritto a essere curato" come un diritto fondamentale e inalienabile appartenente a ciascun membro della famiglia umana e chiede una sanità basata sull'equità, sulla qualità e sulla responsabilità sociale. Hanno finora sottoscritto il Manifesto: Ciad, Egitto, Eritrea, Etiopia, Gibuti, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Centrafricana, Ruanda, Sierra Leone, Somalia, Sudan, Sud Sudan, Uganda
 
Descrizione dei progetti/attività dell’ente:
I principali ambiti di intervento sono la medicina (pediatria, cardiologia, oculistica, ecc.), la chirurgia (pronto soccorso, chirurgia di guerra, chirurgia plastica, ecc.), la riabilitazione e la reintegrazione sociale (fisioterapia, formazione professionale, ecc.). Dal 1994 ad oggi Emergency è intervenuta in 16 Paesi, curando oltre 5.400.000 persone
Affinché tutti abbiano diritto a cure mediche gratuite, Emergency:
- Offre assistenza completamente gratuita
- Garantisce cure a chiunque ne abbia bisogno, senza discriminazioni politiche, ideologiche o religiose
- Fornisce una risposta sanitaria di elevata qualità
- Forma il personale locale fino al raggiungimento della completa autonomia operativa
 
Emergency costruisce e gestisce:
- Ospedali dedicati alle vittime di guerra e alle emergenze chirurgiche
- Centri di riabilitazione fisica e sociale
- Posti di primo soccorso per il trattamento delle emergenze
- Centri di maternità
- Poliambulatori e ambulatori mobili per migranti e persone disagiate
Emergency si attiva costantemente per ricercare volontari e donazioni economiche per finanziare le sue missioni e i suoi progetti. Attualmente ad esempio sono in corso i lavori di ampliamento del Centro chirurgico e pediatrico di Goderich, in Sierra Leone, finanziati anche grazie alla campagna di donazione via Sms dell'ottobre 2010 che ha permesso di raccogliere ben 734.776 Euro
 
Opportunità: Lavorare con Emergency significa portare assistenza altamente qualificata e gratuita in contesti colpiti da conflitti o da crisi sanitarie complesse. L’Associazione ricerca costantemente personale qualificato in ambito medico-chirurgico, ma anche tecnici, amministratori e logisti esperti nella gestione di progetti sanitari. Emergency ricerca anche la collaborazione di Università, Scuole di Specializzazione, Società Scientifiche, Associazioni professionali e Fondazioni interessate a contribuire alle attività cliniche, di ricerca e raccolta dati o al coinvolgimento diretto di personale sanitario esperto o in formazione specialistica
Link utili:
Sito di Emergency
 
Matteo De Vita
Pubblicato in No Profit
13-12-2013

Actionaid

Nome dell’ente:
ACTIONAID
 
Chairman:
Il direttore esecutivo della Segreteria Internazionale di ActionAid è Chris Kinyanjui.
Invece, il presidente di ActionAid Italia è Orietta Maria Varnelli.
Data di fondazione:
La branca originaria da cui nacque ActionAid è fondata nel 1972 in Gran Bretagna.
Il primo passo per la fondazione di ActionAid Italia si ha nel 1989, quando l’ong inglese apre una sezione di “Azione Aiuto” a Milano, unica attività erano le adozioni a distanza di bambini etiopi.
E’ nel 1998 che l’ente viene riconosciuto ONLUS dallo Stato Italiano e 8 anni dopo ONG.
Il ramo italiano fa ora parte di ActionAid International.
 
Collocazione:
ActionAid International ha proprie istituzioni operative attualmente in più di 60 Paesi.
 
La sede centrale:   
ActionAid – International Secretariat,
Postal Address - PostNet Suite 248, Private Bag X31,
Saxonwold 2132, Johannesburg, South Africa. 
Tel.: +27 11 731 4500
Fax: +27 11 880 8082
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La sede italiana:  
ActionAid International Italia Onlus 
Via Broggi 19/a 20129, Milano
Tel.: (+39) 02.742001
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .
                                   
Obiettivi:
ActionAid mira a combattere la fame, la povertà, le discriminazioni, promuovendo altresì il rispetto dei diritti umani.
L’Organizzazione lavora quindi al fine di:
1)      Garantire il diritto al cibo di tutte quelle persone cui viene negato;
2)      Promuovere un nuovo stile di governance che sia equa e partecipata (Accountability)
3)      Combattere la marginalizzazione e l’oppressione delle donne, difendendone i diritti e promuovendone la partecipazione e la promozione sociale come reale fattore di sviluppo, non solo economico, ma culturale
4)      Favorire la reale diffusione di una educazione di qualità e che non solo sia aperta a tutti, ma che a tutti i minori riesca ad arrivare
5)      Ricostruire socialmente ed economicamente quelle realtà dove guerre e catastrofi naturali hanno condotto i Paesi ad una situazione di emergenza assoluta
 
Descrizione dei progetti/attività dell’ente
Le attività di ActionAid per raggiungere gli obiettivi sopra citati sono numerose e variegate:
Fame: portareil sostegno diretto alle comunità locali perché raggiungano la sicurezza alimentare; supporto ai movimenti, alle reti e alle associazioni di contadini per la condivisione di pratiche agro-ecologiche e sostenibili, conoscenze tecniche e capacità; campagne a sostengo dei diritti dei contadini; azioni di pressione nei confronti dei decisori politici (su temi quali: sostenibilità, maggior controllo sulle multinazionali, diritto al cibo)
Accountability: perlopiù pressione politica affinché valori quali trasparenza, rendicontabilità, partecipazione e responsabilità diventino punti cardine dell’azione economica e politica; in quest’ottica ActionAid chiede il rispetto dell’accordo internazionale che prevede la devoluzione dello 0,7% del PIL nazionale come aiuto pubblico allo sviluppo
Donne: prevenzione e contrasto delle violenze sulle donne; campagne di sensibilizzazione e informazione sulla violenza di genere e pressione politica sulle istituzioni perché ci siano cambiamenti concreti a livello legislativo; studi e ricerche condotte nell’ottica del “gender studies” Educazione: progettazione e implementazione di progetti e programmi educativi volti soprattutto a donne e bambini, ma non trascurando metodi e azioni ad hoc che puntino alla formazione degli adulti; costruzione di centri educativi; pressione a livello nazionale e internazionale per rendere l’istruzione davvero gratuita e di qualità.
Emergenza: aiuti umanitari di prima necessità; interventi volti alla prevenzione e all’abbattimento dei rischi di disastri; ricostruzione materiale, economica e sociale con attenzione a ché sia un processo duraturo e sostenibile, e non solo emergenziale; intervento in favore di popolazioni che vivono in teatri di guerra.
 
Opportunità:
Le opportunità offerte dall’ente possono così dividersi:
-          Attivista: è una figura di volontario che mette a disposizione il proprio tempo per promuovere le campagne di sensibilizzazione dell’ente
-          Dialogatore “face to face”:è una figura che si occupa di sensibilizzare quelle persone che si dimostrino interessate, a sostenere regolarmente, e non, i progetti e le campagne promosse da ActionAid; una figura che quindi lavora nel settore della comunicazione e del fundraising
Requisiti:
-condivisione della mission dell’ente
-buone capacità comunicative, relazionali e di lavoro in team
-pregressa esperienza nel settore (opzionale)
Condizioni economiche: retribuzione minima garantita e incentivi al raggiungimento degli obiettivi.
 
Per candidarsi: inviare una mail con CV e lettera motivazionale al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
  • Consulenti e figure professionali:spesso l’ente è alla ricerca di figure professionali specifiche che portino le loro capacità e competenze al servizio della mission di ActionAid. Le figure richieste sono tra le più diverse, si può visitare il seguente link per essere sempre aggiornati. .
Chi volesse proporre la propria candidatura anche in assenza di annunci per posizioni aperte può indirizzare il proprio CV a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , indicando l’area di interesse.
 
In action…:
Nel 2009, in occasione del  30° anniversario della Convenzione per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione contro le donne (CEDAW) approvata dalle Nazioni Unite, ActionAid insieme ad altre organizzazioni ha lanciato la campagna “Lavori in corsa: 30 anni CEDAW”, per diffondere informazioni sull’importanza di questo strumento di diritto internazionale, sia per il nostro paese che per i paesi in via di sviluppo. La piattaforma “Lavori incorsa: 30 anni CEDAW” monitora costantemente la performance dell’Italia nell’attuare la condizione, producendo analisi indipendenti sulla condizione delle donne nel nostro paese.
Per maggiori informazioni clicca qui

Link utili:
 
Valentino Prudentino
Pubblicato in No Profit
Ogni anno, per il mese di dicembre a Roma (e in altre città italiane), il movimento Paese dell’Arcobaleno (Comunità di Sant'Egidio) organizza la raccolta di giocattoli usati. Il "Rigiocattolo" è appunto il nome dell'iniziativa di vendita di giocattoli.

Nei due mesi precedenti vengono avviate le raccolte dei giocattoli usati nelle scuole e nei quartieri. I bambini e gli adolescenti del movimento portano i loro giocattoli e coinvolgono altri compagni a fare lo stesso.
Le piazze si trasformano in un villaggio del Paese dell'Arcobaleno: i bambini, nelle strade attorno, distribuiscono gli inviti e chiedono alle persone di comprare un rigiocattolo, spiegando il senso dell'iniziativa. La piazza è invasa dalle bancarelle e i bambini e gli adolescenti sono impegnati a vendere, consigliare, spiegare. Poi ogni acquirente viene accompagnato alla cassa ed al banco per i pacchetti (con carta riciclata, naturalmente). Moltissime persone passano e acquistano i regali per Natale. I canti e le musiche della "band del Paese dell'Arcobaleno" (composta interamente  da ragazzi e da bambini) attirano moltissime persone.
 
Un giocattolo usato svolge diverse funzioni:
-Per i bambini: Serve a rallegrare altri bambini e aiuta a rendere il Natale pieno di gioia anche per quei piccoli che non hanno la fortuna di ricevere regali nuovi .
-Per l’ambiente: Il giocattolo va riutilizzato perché i materiali plastici con cui è costruito sono in genere inquinanti, per questo bisogna farlo vivere il più a lungo possibile, perché quando si getta via nei rifiuti, finisce in un inceneritore o in una discarica, continuando ad inquinare l'ambiente.

Dal 1998 bambini e ragazzi del movimento hanno dato vita all'iniziativa. Essi stessi si sono fatti promotori fra i coetanei e con il loro entusiasmo hanno coinvolto migliaia di persone e raccolto più di 7.000 giocattoli.

Lo scorso anno sono stati venduti in tutto più di 6000 giocattoli. I 1000 rigiocattoli invenduti sono stati inviati in Albania per l'ospedale pediatrico di Tirana e per i rifugiati kossovari.
L'iniziativa viene ripetuta ogni anno non solo a Roma ma in molte altre città italiane ed europee, e rappresenta un'opportunità per tutti di recuperare i giocattoli.
 
Main partner del "Rigiocattolo" 2010 è il gruppo assicurativo AXA MPS, che, in un’ottica di protezione del futuro e di attenzione verso una società sostenibile, promuove iniziative in materia di education delle nuove generazioni e sostiene progetti di tutela dell’infanzia”.
 
Link utili:
  
Dove: Tutto l'anno, i giocattoli possono essere consegnati in:
Via del Porto Fluviale, 2 - 00154 Roma
 
 Quando: giovedì e sabato h.17-19
 
Pubblicato in Eventi e Ultime Notizie
Ente: ArciStrauss  - L′associazione culturale ″Strauss″ è un’associazione no-profit affiliata all’Associazione Nazionale Arci, da qui il nome “ArciStrauss”
 
Chairman:Jose Mario Messina, eletto Presidente dell’Associazione nel settembre 2010
 
Data di fondazione:L' Associazione ArciStrauss ha iniziato ad operare nel 1999 autofinanziandosi
 
Collocazione:
Piazzale Mongibello s.n.c. 93014 Mussomeli (CL)
Tel. 0934 993971
Fax. 0934 084138
 
Obiettivi dell'Ente: ArciStrauss si prodiga per la promozione di una società multiculturale e multietnica partendo dalla formazione dei giovani. Infatti, sin dalla sua fondazione, l’Associazione ha sempre lavorato con i giovani promuovendo mobilità giovanile europea, scambi culturali, manifestazioni (teatrali, musicali, sportive) a livello locale, seminari, momenti di incontro e socializzazione con l’obiettivo infondere una cultura della diversità e della legalità improntata ad una logica “glocal”. Tra le attività realizzate in passato, sono da segnalare: la Festa della Musica; la Carovana Antimafia; conferenze e seminari su tematiche di interesse comune; il raduno Writing and Hip hop; gli sportelli Infogiovani e Info H.
 
Attività dell'Ente: L’Associazione ArciStrauss propone una vasta gamma di attività sia a livello locale, sia a livello europeo
 
Ecco le principali attività locali promosse:
-      Sportello Informagiovani, sportello informativo e di orientativo, rivolto a tutte le fasce di età ed attrezzato per rispondere a curiosità e problemi di varia natura;
-       Internet Point, servizio che offre la possibilità di collegarsi gratuitamente a internet ed usufruire di tutti i servizi digitali;
-    Info-H, sportello dedicato ai diversamente abili che svolge funzioni informative, di consulenza e di orientamento in merito a scuola, lavoro, previdenze economiche, turismo, attività ludico-sportive, volontariato, associazionismo, legislazione, ausili, riabilitazione;
-      Radio Giornale Europa, radio web nata da un progetto europeo che raccoglie numerosi giovani del territorio provinciale affinché possano esprimere idee e opinioni;
-       ALTERnativo, periodico di informazione sulla politica locale;
-       L’Europa a Scuola, serie di incontri mirati nelle scuole secondarie di secondo grado volti a promuovere l’Unione Europea fra i giovani;
-     Sportello Crea-impresa e orienta lavoro, sportello che offre assistenza e consulenza gratuita a chiunque voglia intraprendere un percorso di auto imprenditoria e a chiunque sia alla ricerca di offre supporto anche nella ricerca di un impiego/percorso formativo di vario genere;
-    Laboratori multimediali, di lingue, pittura e decoupage che consentono a numerosi giovani e non solo, del distretto socio-sanitario D10 e D4 di acquisire/migliorare le competenze informatiche, linguistiche e artistiche;
-        Borse Lavoro, servizio svolto in collaborazione con l’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni di Caltanissetta, rivolto ai giovani del Distretto socio-sanitario D10 aventi problemi di tipo legale ai fini del loro reinserimento in società attraverso attività lavorative tutorate;
-        Sportello Europa, servizio che offre informazioni e consulenza gratuita su tutto il mondo legato alla mobilità giovanile europea.
 
Le principali attività svolte dall’Associazione a livello europeo sono le seguenti:
-        Programma Comunitario “Gioventù in Azione” (ex Gioventù), programma tramite il quale dal 2002 ArciStrauss ha partecipato a diverse iniziative in tutta Europa (scambi culturali, seminari, corsi di formazione, iniziative giovanili). Tale programma ha permesso ad Arci Strauss di sviluppare un fitto partneriato europeio diventando così tra le Associazioni più attive del Sud Italia nell’ambito della mobilità giovanile europea. In particolare, ArciStrauss è stata partner di progetti di mobilità in Spagna, Francia, Grecia, Finlandia, Svezia, Polonia, Danimarca, Germania, Portogallo, Lettonia, Repubblica Ceca, Lituania, Estonia, Ungheria, Turchia, Romania, Bosnia, Cipro, Irlanda, Bulgaria, Slovacchia, Slovenia, Austria, Malta;
-        Servizio Volontario Europeo (SVE), dal 2008 ArciStrauss è attiva anche nell'ambito dello SVE essendo stata accreditata come organizzazione di invio ed ospitante. Inoltre l’Associazione ha dato vita alla “European Strauss”, una ENGO (environmental non-governmental organization), costituita da numerose associazioni di diversi Paesi europei, tutte affiliate alla Strauss,  che promuove la mobilità giovanile europea e tutti i valori dell’Unione Europea
 
Opportunità dell'Ente: Arci Strauss proponeScambi Culturali Europei, Servizio Volontario Europeo (SVE), Seminari e TC (Training Course)
 
Gli Scambi Culturali Europei sono progetti che promuovono la mobilità giovanile e l’apprendimento interculturale attraverso gli scambi socioculturali tra gruppi di giovani provenienti da diversi Paesi europei ed extra-UE. I progetti sono rivolti a giovani di età compresa fra i 13 e i 25 anni (spesso si ha la presenza di giovani sino a 30anni), legalmente residenti in uno dei Paesi aderenti al programma “Gioventù in Azione”. Coloro che vogliono candidarsi per partecipare a Scambi Culturali Europei tramite ArciStrauss devono compilare il “modulo adesione” presente nell’area download e inviarlo insieme ad un semplice curriculum vitae all’indirizzo mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Qualora il candidato non avesse ancora compiuto i 18 anni di età, inviare anche il modulo “autorizzazione per minorenni” . Una volta selezionati, occorre  versare la quota specificata nella descrizione dello scambio, inviare via mail copia del versamento e del documento d’identità, seguire tutte le istruzioni organizzative che verranno inviate via mail.
 
Servizio Volontario Europeo (SVE)  ha un duplice obiettivo. Da un lato accresce la solidarietà tra i giovani, dall’altro esso si configura come un vero "servizio di apprendimento". Infatti, i giovani che partecipano allo SVE oltre ad operare a favore delle comunità locali, sviluppano nuove capacità e apprendono nuove lingue, entrando in contatto con nuove culture.  Un progetto SVE può svolgersi in vari settori o aree di intervento (cultura, gioventù, sport, assistenza sociale, patrimonio culturale, arte, protezione civile, ambiente, sviluppo cooperativo). Sono esclusi interventi ad alto rischio in situazioni immediatamente successive a crisi (aiuti umanitarie, aiuti immediatamente successivi a catastrofi). Il progetto SVE è aperto a tutti i tutti i giovani dai 18 ai 30 anni residenti in uno dei Paesi aderenti al programma Comunitario “Gioventù in Azione”. In alcuni casi eccezionali anche i giovani a partire dall’età di 16 anni possono partecipare allo SVE. Per candidarsi a uno dei progetti gestiti da ArciStrauss  occorre inviare il proprio CV, possibilmente in formato Europass, e una lettera motivazionale, il tutto in inglese o nella lingua del paese ospitante se la si conosce, all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
Seminari e TC (Training Course)comprendo una serie di progetti volti a promuovere lo scambio di esperienze, competenze e best practices tra le organizzazioni giovanili. A tali progetti possono partecipare tutti coloro che sono residenti in uno dei Paesi aderenti al Programma Comunitario “Gioventù in Azione” senza alcun limite di età. Coloro che vogliono candidarsi per partecipare ad uno dei progetti dell’area “Seminari e TC” devono compilare il “modulo adesione” presente nell’area download e inviarlo insieme ad un semplice CV all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Una volta selezionati occorreversare la quota specificata nella descrizione dello scambio, inviare via mail copia del versamento e del documento d’identità, seguire tutte le istruzioni organizzative che verranno inviate via mail.   
 
 
Link utili:
 
Ritalba Mazzara

 

Pubblicato in No Profit
Nome dell’ente:Oxfam International.
 
Chairman dell’ente: il ruolo di Presidente Onorario è attualmente vacante. Il ruolo di direttore esecutivo è ricoperto da Winnie Byanyima.
 
Data di fondazione: Oxfam International è stata costituita nel 1995 da un gruppo di organizzazioni non governative indipendenti. Il loro obiettivo era quello di lavorare insieme per un maggiore impatto sulla scena internazionale per ridurre la povertà e l'ingiustizia. A questa rete di ONG aderisce OXFAM Italia.
 
Collocazione: il Segretariato Internazionale ha sede ad Oxford, Regno Unito. La Segreteria gestisce uffici a Bruxelles, Ginevra, New York, Washington DC e Brasilia. Ad oggi ci sono 17 organizzazioni membri della confederazione Oxfam International, con sedi in Australia, Belgio, Canada, Francia, Germania, Gran Bretagna, Hong Kong, Irlanda, India, Italia, Giappone, Messico, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Quebec, Spagna e Stati Uniti.
Sede centrale:
Oxfam House
John Smith Drive Cowley
Oxford OX4 2JY
United Kingdom
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Fax: +44 1865 472 600
Phone: +44 1865 473 727
 
Obiettivi: la visione di Oxfam è un mondo giusto senza povertà. Lo scopo di Oxfam è di contribuire a creare soluzioni durature all'ingiustizia della povertà. Oxfam lavora a contatto con la comunità, cercando di influenzare i potenti del mondo e sensibilizzarli sul tema della povertà. Oxfam ritiene che il rispetto dei diritti umani sia l’unico modo duraturo per sconfiggere la povertà e l’ingiustizia, permettendo alle persone di far valere la loro dignità e garantendogli uno sviluppo sostenibile.         
Descrizione dei progetti/attività dell’ente: Oxfam lavora con migliaia di organizzazioni partner locali, concentrandosi su alcuni settori chiave:
·         Sviluppo: programmi a lungo termine per sradicare la povertà e combattere l'ingiustizia.
·         Emergenze: immediata assistenza salva-vita per le persone colpite da catastrofi naturali o da conflitti.
·         Campagne: Oxfam si presenta come parte di un movimento globale per il cambiamento, attraverso l’innalzamento della consapevolezza pubblica sulle cause della povertà e l’incoraggiamento alla gente comune ad agire per un mondo più giusto.
Opportunità: Oxfam pubblica costantemente annunci per opportunità di lavoro, internship e volontariato. Per consultare le vacancies disponibili consultare il Link. Per fare volontariato presso Oxfam, consultare il linko direttamente il sito di Oxfam Italia.
 
Link utili:
 
Linda Patumi
 
Pubblicato in No Profit

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.