Lavorare in Europa

Lavorare in Europa (122)

Categorie figlie

La rivista

La rivista (4)

La rivista trimestrale di orientamento alle carriere internazionali "Go International - I Giovani e le Carriere Internazionali" si colloca in un'ottica di continuità rispetto all'impegno assunto dall' Associazione Giovani nel Mondo: aprire ai giovani una finestra sull'articolato, e alle volte ancora poco conosciuto, mondo lavorativo delle relazioni internazionali, consentire loro di  comprenderne dinamiche e meccanismi, ed ovviare ai dubbi e alle perplessità che aleggiano attorno a questa tipologia di carriere giovani interessati alla prospettiva internazionale  che potranno trovare nella rivista uno strumento utile di orientamento, una bussola per mettere a fuoco percorsi di studio e di vita, definizione questa appropriata per una carriera di stampo internazionale! I destinatari della rivista siete dunque proprio voi, studenti universitari e di master, neolaureati e dottorandi, delegati del RomeMUN! Punto di forza della nostra rivista sono senza dubbio le numerose testimonianze raccolte attraverso le interviste rilasciate sia da persone che da più tempo, e in maniera più stabile, hanno intrapreso una carriera internazionale raggiungendo posizioni di prestigio, sia da giovani agli esordi della loro carriera che possono dunque suggerirvi informazioni pratiche sulla loro esperienza personale. La rivista non si propone di sostituire le fonti ufficiali ma piuttosto di dare conto delle numerose opportunità esistenti, fornendo una preziosa descrizione del contesto nonché notizie utili per ulteriori approfondimenti. La rivista Go International inoltre tratta una settore diverso in ogni numero così da facilitare una comprensione più sistematica del complesso e vastissimo mondo delle organizzazioni internazionali. Ognuno dei 4 numeri trimestrali è dedicato a: Formazione per le Carriere internazionali, Europa, Nazioni Unite, Cooperazione e Volontariato. In questa sezione potrai consultare gratuitamente i numeri in archivio della rivista (anno 2011) previa registrazione al sito, e potrai anche abbonarti ai numeri del 2012, avendo così accesso al  numero di Aprile 2012 sulla cooperazione e volontariato nonchè ai successivi tre numeri che saranno pubblicati durante l'anno.

 

    
Visualizza articoli ...
Le istituzioni europee offrono numerose opportunità di tirocinio presso i propri uffici, indispensabili per farsi un’idea sul lavoro all'interno dell'UE e vivere un’esperienza che sia al contempo di apprendimento e professionale, in un ambiente multietnico e multiculturale particolarmente stimolante!
Il più delle volte è richiesto il diploma di laurea, in modo da poter svolgere funzioni simili a quelle attribuite ai giovani funzionari del grado AD iniziale, ma sempre più giovani che non hanno ancora concluso la carriera universitaria hanno la possibilità, a seconda dei casi, di cogliere queste occasioni. I programmi di tirocini vengono gestiti dalle stesse istituzioni. Si consiglia vivamente di non presentare la propria candidatura l'ultimo giorno valido, per evitare che una grande affluenza di domande blocchi il sistema!
- Agenti temporanei: possono essere chiamati a svolgere una serie di mansioni temporanee per un periodo massimo di sei anni per ricoprire incarichi specifici (impieghi altamente specializzati), ovviare alla penuria di organico quando gli elenchi di riserva dei concorsi siano esauriti, rispondere ad esigenze specifiche nel settore scientifico, lavorare nei gabinetti dei Commissari. Se una direzione generale intende assumere un agente temporaneo invierà l’avviso di posto vacante e il profilo ricercato alle Rappresentanze permanenti degli Stati membri o pubblicherà tale avviso sul proprio sito Internet.
 
L’auto-candidatura per le posizioni temporanee avviene inserendo i tuoi dati nella banca dati del sito “EU CV online” http://ec.europa.eu/civil_service/job/cvonline/index_it.htm gestito dalla DG Risorse umane e sicurezza della Commissione europea.
 
Alcune istituzioni assumono personale locale con contratti a breve termine e su base temporanea (fino a sei mesi) attraverso le agenzie interinali: Start People, Tempo-Team e ADECCO di Bruxelles o MANPOWER in Luxembourg.
 
- Esperti Nazionali Distaccati (END): sono dipendenti pubblici nazionali opersone occupate nel settore pubblico che lavoranotemporaneamente per un'istituzionedell'UE. In questo caso si realizza uno scambioreciproco di competenze e conoscenze tra le istituzioni europee e quelle degli Stati membri.
Nel 2010, la Commissione europea ha potuto contare su uno staff composto da 32140 persone. Di queste, soltanto il 5% ricopre posizioni di management (grado AD9 in su, al quale solitamente le persone più valide ci arrivano dopo circa 15 anni di carriera). Il grosso dello staff è pertanto composto da funzionari AD (32,99%), agenti temporanei AD (2,2%), amministratori AST (34,1%), agenti temporanei AST (3,5% ), agenti contrattuali (18,6%), esperti nazionali distaccati (3.6% ). Circa il 53% del personale è composto da donne, che ricoprono posizioni sempre più di prestigio rispetto al passato, e circa il 99% del personale è laureato, anche se poi non tutti i profili richiedono la laurea quale requisito di accesso. Il 30% ha meno di 40 anni, e si punta ad aumentare nei prossimi anni la percentuale di personale di età inferiore ai 29 anni che, al 2010, era pari al 5,3%. Per quanto riguarda l’’Italia, nel 2010 hanno lavorato in Commissione circa 37oo funzionari italiani, l’11% dell’organico europeo, e ciò fa del nostro Paese il più rappresentato nelle istituzioni europee dopo il Belgio. Nei prossimi 10 anni circa il 50% dei funzionari e il 60% del management andrà in pensione … quindi cosa aspettate!
 
Cosa vuol dire lavorare per l’Unione europea? Lavorare in Europa rappresenta sicuramente un’esperienza interessante, formativa ed anche impegnativa. Significa svolgere un lavoro stimolante che permette di lavorare e viaggiare in vari paesi, collaborare con colleghi di 27 nazionalità, quindi venire a contatto con altre culture, imparare a confrontarsi con ottiche diverse e saper trovare sempre un punto di incontro. Significa, inoltre, avere l’opportunità’ di cambiare funzioni nel corso della carriera e lavorare con nuove tecnologie e con nuove lingue. Non da ultimo… vuol dire anche poter contare su di un trattamento economico vantaggioso. Quali sono le opportunità da cogliere? Le opportunità sono diverse. Si possono sostanzialmente dividere in tre grandi categorie: vi sono le esperienze rivolte a giovani laureati o neolaureati, senza esperienze lavorative, come i tirocini presso gli uffici delle istituzioni europee. Si tratta di esperienze temporanee di alcuni mesi che però mettono i giovani già in contatto con temi concreti e con ambienti di lavoro internazionali e multiculturali molto stimolanti e formativi. Vi sono, poi, le esperienze rivolte a neolaureati con già un minimo di esperienza professionale, alle quali si accede partecipando ai concorsi che l’Ufficio europeo di selezione del personale (EPSO) bandisce due volte l’anno per posizioni a tempo indeterminato presso tutte le istituzioni. C’è, infine, l’area che offre la possibilità di svolgere un’esperienza lavorativa rivolta a professionisti con un’esperienza professionale acquisita presso le istituzioni nazionali, quindi rivolta al personale delle Pubbliche Amministrazioni, che per un periodo di quattro anni può essere distaccato presso le Direzioni della Commissione europea, come Esperto nazionale distaccato (END) . [Intervista al Ministro Plenipotenziario Massimo Gaiani, Dipartimento Politiche Europee, PCM]
Ente: Segretariato Generale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) Segretario Generale: l'attuale Segretario Genarale è Antonio Guterres, nominato il 1° gennaio 2017. La sua esperienza lo ha portato a ricoprire le più alte cariche dell'Organizzazione. Dal 2005 al 2015 è stato Alto Commissario ONU per i rifugiati Data di fondazione: 26 giugno 1945 con la firma della Carta dell’ONU Collocazione: Quartier generale 760 United Nations Plaza, New York New York 10017, United States Uffici distaccati a…
                                                                        Oggi daremo uno sguardo a…
La Giornata Mondiale per la Diversità culturale si festeggia ogni anno il 21 maggio, a partire dal 2002, in seguito all’adesione unanime dell’UNESCO alla Dichiarazione Universale sulla Diversità Culturale, durante la 31esima sessione della Conferenza Generale dell'UNESCO tenutasi a Parigi il 2 novembre 2001. La prefazione dell’atto costitutivo afferma che: “L'ampia diffusione della cultura e l'educazione degli uomini alla giustizia, alla libertà e alla pace sono indispensabili alla dignità dell'uomo e costituiscono un dovere primario…
Da qualsiasi prospettiva si voglia guardare alla libertà di stampa, è innegabile che essa occupa una posizione centrale per quel che riguarda la realizzazione e lo “stato di salute” delle nostre democrazie. La nostra Costituzione associa tale libertà al più ampio concetto di libertà di espressione del pensiero tanto che la stampa, incisivo mezzo di manifestazione del pensiero, è stata circondata da speciali garanzie costituzionali (cfr. art. 21 della Cost.). Da un punto di vista…
I paesi orientali e africani si stanno impadronendo sempre più dell’attenzione mondiale, sia con i loro impressionanti ritmi di sviluppo che per gli scenari bellici che li vedono protagonisti. Ogni giorno la distanza tra l’Europa e questi paesi si accorcia…
Obiettivo di questo articolo è fare un quadro d'insieme sulle migliori università della Germania. Lo Speciale Studiare in Germania si compone anche di un articolo sul funzionamento generale del sistema scolastico tedesco. Di seguito vengono riportate delle classifiche dei migliori…
Studiare all'estero è sempre un'esperienza formante, permette di confrontarsi con altre realtà ed aprire la mente. Come sarà ad esempio studiare in Germania?Obiettivo di questo articolo è fare un quadro generale sul sistema d'istruzione tedesco, soffermandosi in particolare sulle università…

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.