Scoprire l'Europa

Scoprire l'Europa (14)

Il Trattato di Lisbona entrato in vigore il 1° dicembre 2009 ha in parte modificato l'architettura istituzionale dell'UE, specie per ciò che riguarda la sua azione esterna, introducendo nuove figure quali la Presidenza stabile del Consiglio Europeo, attualmente affidata a H. Van Rompuy, che assicura al livello di Capi di Stato e di Governo la  rappresentanza esterna dell’UE in ambito PESC, la Presidenza stabile del Consiglio Affari Esteri (CAE), attualmente affidata a Catherine Ashton, che ricopre anche la carica di Alto Rappresentante (AR) dell'Unione per gli Affari esteri e la Politica di sicurezza e che assicura la coerenza e il coordinamento dell'azione esterna dell'UE, e un nuovo soggetto, il Servizio Europeo di Azione Esterna (SEAE), “ibrido” tra la Commissione e il Consiglio e di cui  l’AR si avvale nell’esercizio delle sue funzioni. Tale peculiare natura del SEAE è chiaramente riflessa nella decisione del Consiglio del 26.7.2010,  che ne ha fissato l’organizzazione, che lo definisce un “organo dell’UE che opera in autonomia funzionale”. Il SEAE è “ibrido” non solo per le molteplici funzioni esercitate dall’Alto Rappresentante che lo guida, ma anche per la composizione del suo personale. A regime, il SEAE sarà composto da personale proveniente per i 2/3 dalla Commissione e dal Segretariato Generale del Consiglio e per 1/3 dalle diplomazie degli Stati Membri.
Consulta il sito ufficiale www.eeas.europa.eu
www.ecb.int
Il Garante è un'autorità di sorveglianza indipendente il cui compito è garantire il rispetto del diritto alla vita privata nel trattamento dei dati personali da parte delle istituzioni e degli organismi dell’UE. Nell’esercizio delle sue attività il Garante riveste tre ruoli principali: di supervisione, di consultazione e di cooperazione. La sede ufficiale si trova a Bruxelles. Nel 2009 Peter Hustnix è stato rinominato garante europeo della protezione dei dati, mentre Giovanni Buttarelli ha assunto la carica di garante aggiunto. Il loro mandato scadrà nel gennaio 2014. Consulta il sito ufficiale www.edps.europa.eu
03-05-2012

MEDIATORE EUROPEO

Scritto da
Il Mediatore europeo, o Ombudsman (in Italia: difensore civico), è una figura istituita dal Trattato di Maastricht incaricata di ricevere le denunce di cittadini o società nei casi di cattiva amministrazione delle istituzioni europee. E’ nominato dal Parlamento europeo, per un mandato rinnovabile di 5 anni e ha sede a Strasburgo. Consulta il sito ufficiale www.ombudsman.europa.eu
03-05-2012

COMITATO DELLE REGIONI

Scritto da
Il Comitato delle regioni (CdR) è l’organo consultivo costituito dai rappresentanti degli enti locali e regionali dell’Unione europea. Nel quadro del processo decisionale, Commissione, Consiglio e Parlamento sono tenuti a consultare il CdR prima che l'UE prenda decisioni in materia di politiche regionali, ambiente, e istruzione, settori di cui sono competenti i governi locali e regionali. I membri del Comitato, attualmente 344, sono rappresentanti politici eletti, oppure rappresentanti di rilievo, di enti locali o regionali nel loro paese di origine. Consulta il sito ufficiale www.cor.europa.eu
Il Comitato economico e sociale europeo (CESE) è l’organo consultivo che rappresenta datori di lavoro, sindacati, agricoltori, consumatori e altri gruppi d’interesse, ovvero esprime gli interessi della società civile in materia di politica economica e sociale. Trasmette i propri pareri alle maggiori istituzioni, in particolare al Consiglio, alla Commissione e al Parlamento europeo. E’ attualmente composto da 344 membri, nominati dal Consiglio dell’Unione, con un mandato di 4 anni e si riunisce a Bruxelles una volta al mese.
Consulta il sito ufficiale www.eesc.europa.eu
03-05-2012

CORTE DEI CONTI

Scritto da
La Corte dei conti è stata istituita nel 1975 e ha sede a Lussemburgo. Esercita il controllo sulla legittimità e sulla regolarità delle finanze dell'UE. Il suo ruolo è quello di migliorare la gestione finanziaria dell'UE e di riferire in merito all'uso dei fondi pubblici. La Corte ha inoltre il diritto di sottoporre a controllo qualsiasi persona fisica od organizzazione che gestisca i fondi dell’UE, non ha poteri giuridici propri e qualora i controllori scoprano frodi o irregolarità, ne informano l’OLAF, l’Ufficio europeo per la lotta antifrode. La Corte dei conti è composta da un cittadino di ciascuno Stato membro, nominato dal Consiglio per un mandato rinnovabile di sei anni. I membri eleggono tra di loro un presidente, che rimane in carica per un periodo rinnovabile di tre anni. Il portoghese Vítor Manuel da Silva Caldeira è stato eletto presidente nel gennaio 2008. Consulta il sito ufficiale www.eca.europa.eu
La Corte di giustizia, istituita nel 1952 dal Trattato CECA (Comunità europea del carbone e dell’acciaio) è una delle istituzioni più vecchie dell’Unione, e ha sede a Lussemburgo. La Corte di giustizia assicura il rispetto e l’interpretazione uniforme della legislazione dell’UE. Si occupa, inoltre, di giudicare le controversie tra i governi dei Paesi membri e le istituzioni dell'UE. Anche i privati cittadini, le imprese o le organizzazioni possono portare un caso all'attenzione della Corte se ritengono che un'istituzione dell'UE abbia leso i loro diritti. In alcune delle sue funzioni è affiancata da un Tribunale di primo grado o di prima istanza. È composta da un giudice per ciascuno Stato membro, in modo da rappresentare tutti i 27 ordinamenti giuridici nazionali dell’UE. Tuttavia, per motivi di efficienza, raramente la Corte si riunisce in seduta plenaria. Di norma, si tratta di riunioni in “grande sezione”, costituita da 13 giudici, o in sezioni di cinque o tre giudici.
 
Consulta il sito ufficiale www.curia.europa.eu
03-05-2012

COMMISSIONE EUROPEA

Scritto da
La Commissione europea, la cui sede è a Bruxelles, è stata istituita al fine di rappresentare l’interesse europeo comune a tutti gli Stati membri. Svolge il ruolo di custode dei trattati e  di difensore dell’interesse generale attraverso il diritto di iniziativa nel processo legislativo. Parlamento e Consiglio traducono, poi, in atti legislativi le proposte della Commissione. E’ responsabile dell’attuazione delle politiche comuni, della gestione del bilancio e dei programmi dell’UE. Ogni sua proposta deve rispettare i principi di sussidiarietà e di proporzionalità a dimostrazione del fatto che la Commissione non opera a vantaggio di uno degli Stati membri o di un gruppo di interesse. La Commissione è composta da un delegato per stato membro, che però deve essere completamente indipendente dal governo nazionale che lo indica, da circa 40 direzioni generali (DG) e servizi, suddivisi a loro volta in direzioni e queste ultime in unità. I documenti di studio e ricerca proposti dalla Commissione e approvati del Consiglio e dal Parlamento prendono il nome di libri verdi, tesi a stimolare la riflessione e lanciare la consultazione a livello europeo su temi particolari, e di libri bianchi contenenti proposte per azioni comunitarie in campi specifici. L’attuale Presidente della Commissione, scelto dai governi degli Stati membri ed in seguito approvato dal Parlamento, è il politico portoghese José Manuel Barroso. Consulta il sito ufficiale www.ec.europa.eu

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.