07-05-2012

SVILUPPO SOCIOECONOMICO

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Rientrano in questo settore tutti gli enti che hanno la mission specifica di promuovere  forme di sviluppo finalizzate all'autonomia economica, alla sostenibilità ambientale e al rispetto dei diritti umani all’interno di paesi disagiati o considerati sottosviluppati. L’azione di questa particolare tipologia di soggetti di cooperazione è svolta in ogni circostanza con un approccio pragmatico, teso a valutare di volta in volta  e criticamente l'adeguatezza e l'efficacia dei propri sforzi per raggiungere gli obiettivi definiti e la soddisfazione dei beneficiari e di tutti gli altri attori coinvolti. La comunità locale, con i suoi bisogni e le sue aspirazioni, assume un ruolo di primo piano all'interno dei programmi proposti. I progetti sono pensati nel rispetto della cultura e delle tradizioni e ricercano il dialogo e la collaborazione con le loro organizzazioni preesistenti sul territorio. Ciò che distingue gli enti impegnati sul piano dello sviluppo è dunque il non perseguimento di un’azione unilaterale nei confronti della popolazione a cui si rivolge, ma una vera e propria cooperazione con quest’ultima finalizzata alla realizzazione di progetti a suo beneficio.
COOPI
“Cooperazione Internazionale” è un’organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente che lotta contro ogni forma di povertà per migliorare il mondo. E' stata fondata nel 1965 da padre Vincenzo Barbieri. In oltre quarantacinque anni di lavoro ha realizzato 1.300 progetti in 53 paesi, coinvolgendo 50 mila operatori locali e assicurando un beneficio diretto a 80 milioni di persone. Oggi COOPI è presente in ventitré paesi con 194 progetti di sviluppo e di emergenza. I finanziatori istituzionali principali sono l'Unione Europea, le agenzie dell'ONU, il Governo italiano, gli Enti locali e altri Governi Europei. I progetti di COOPI sono inoltre sostenuti da donatori privati, aziende, fondazioni e da volontari. Coloro che collaborano come volontari con COOPI sono persone motivate, interessate ai temi della solidarietà e della cooperazione allo sviluppo in favore dei Paesi del sud del Mondo. 
Per realizzare gli interventi di solidarietà nel mondo, COOPI si avvale della collaborazione di professionisti junior e senior pronti a partire e a mettere a disposizione le proprie competenze. Agronomi, amministratori/logisti, economisti, educatori, esperti di progetti acqua e ambiente, esperti di diritti umani, formatori, health managers, ingegneri civili e architetti, personale sanitario a vari livelli di specializzazione, project manager, psicologi, veterinari sono impiegati in progetti di sviluppo ed emergenza in Africa, America Latina, Asia, Europa e Medio Oriente.
CIPSI
CIPSI è un coordinamento nazionale, nato nel 1985, che associa 48 organizzazioni non governative di sviluppo (ONGs) ed associazioni che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale. I principali ambiti operativi sono la promozione e la gestione di progetti di lotta alla povertà basati su un approccio di partenariato, il sostegno ad attività produttive tramite il micro credito o tramite programmi consortili a livello tematico o geografico; la formazione di operatori, educatori e quadri per Associazioni di cooperazione oltre che la sensibilizzazione e responsabilizzazione dell’opinione pubblica sul piano dei comportamenti solidali attraverso attività di Educazione allo Sviluppo (EaS), Campagne pubblicitarie, in ambito scolastico ed extrascolastico, scambi culturali e gemellaggi. Il Cipsi coinvolge spesso Istituzioni locali, nazionali ed internazionali a sostegno delle attività promosse dalle Organizzazioni associate e delle richieste formulate dai partner del Sud. A “Solidarietà e Cooperazione CIPSI” aderiscono circa cinquanta Associazioni di cooperazione internazionale operanti in Africa, Asia ed America Latina, con progetti a sostegno di iniziative locali di sviluppo nel paesi del Sud del mondo. A livello di articolazione territoriale, attraverso le Associazioni aderenti, Solidarietà e Cooperazione CIPSI coinvolge in Italia 120.000 persone, con 175 gruppi di appoggio beneficiando oltre 6 milioni di persone nel mondo. Ogni anno Solidarietà e Cooperazione CIPSI organizza dei corsi di primo e secondo livello volti a formare e specializzare operatori impegnati nella cooperazione e solidarietà internazionale. 
 
Letto 1756 volte Ultima modifica il 07-05-2012
Altro in questa categoria: « SETTORI E AREE DI INTERVENTO
Devi effettuare il login per inviare commenti

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.