L'associazione "Giovani nel Mondo" ha come principale obiettivo la crescita delle relazione culturali tra giovani da tutti i paesi del mondo. L'obiettivo è condotto attraverso una continua attività di collaborazione con associazioni giovanilli ed istituzioni operanti in ogni parte del mondo. In particolare, negli unilti anni, Giovani nel Mondo ha costruito una rete di relazioni con il Kazakhstan con la partecipazione ad eventi  quale il MUN ad Almaty che ha visto la partecipazione dello staff e dei soci della nostra associazione.
Il quadro di insieme presenta una crescente collaborazione tra i due paesi. La presenza italiana in Kazakhstan risale al 1992, quando i rapporti fra i due paesi si sono costantemente rafforzati, tanto dal punto di vista economico quanto da quello politico e culturale. Un primo trattato di partenariato strategico è stato firmato nel 2009, al fine di stimolarne l’interscambio commerciale, al quali si aggiunge un business forum italo-kazako a cui è stato dato avvio lo scorso anno. Nel 2014 l’Italia si è confermata terzo paese esportatore del Kazakhstan, nei settori dell’abbigliamento, della metallurgia e dei prodotti minerari. Nel 2015, inoltre, è stato ufficialmente presentato l’Anno della Cultura Italiana in Kazakhstan con l’obiettivo di allargare l’offerta culturale del nostro paese ad artisti, scrittori, musicisti, registi kazaki, a cui si aggiungono le numerosi borse di studio per studenti italiani presso l’Università di Almaty.
 
Alla luce delle crescenti relazioni non solo della nostra associazione, ma dell'Italia con il maggiore paese dell'Asia Centrale, il nostro staff ha intervistato Stefano Ravagnan, Ambasciatore Italiano in Kazakhstan: commercio e cultura i pilastri della sua attività.  Le attività attualmente svolte sono rivolte ad una promozione rafforzata dell’Ambasciata così da poterne fare un punto di riferimento per operatori economici e protagonisti del settore pubblico ed istituzionale.
 
Lei ricorda come o quando ha deciso di intraprendere un percorso diplomatico/internazionale?
Suona da libro “Cuore”, ma già alle elementari i compagni di classe mi prendevano in giro per la mia intenzione di fare il diplomatico. All’epoca ovviamente non sapevo precisamente cosa questa professione significasse,  ma ne ero comunque affascinato. Vengo da un ambiente di imprenditori privati, l’unico collegamento con la pubblica amministrazione era un nonno Prefetto. Credo che la decisione sia stata conseguenza della mia grande passione per la storia in generale, di cui divoravo testi, come per il giornalismo, che mi interessava quasi esclusivamentenella sua dimensione internazionale. Di sicuro quando iniziai l’Università avevo già le idee chiare tanto che nel piano di studi della facoltà di Giurisprudenza inserei ogni insegnamento possibile relativo a discipline internazionalistiche.
 
Quali consigli, anche di carattere pratico, ha per i giovani che aspirano ad intraprendere la carriera diplomatica?
Il primo e’ quello di non precludersi alternative, posto che i numeri per l’accesso sono molto limitati ed e’ meglio orientare quindi gli studi in maniera non esclusiva. Per chi e’ interessato alla vita internazionale vi sono oggi molte altre possibilità grazie alle attività all’estero delle imprese, così come nelle organizzazioni internazionali. Il secondo consiglio è quello di valutare bene le caratteristiche richieste oggi ad un diplomatico, molto più ampie che in passato. Credo pochi ancora pensino al diplomatico protagonista di ricevimenti e cocktail, si tratta invece di essere capaci di approfondire tematiche economiche anche complesse, come quelle energetiche, gestire personale e fondi ottimizzando risorse limitate, assistere e consigliare le imprese, promuovere lingua e cultura grazie a sponsor e attività di fund raising. Il tutto senza perdere quello che ritengo debba essere il valore aggiunto di un diplomatico, la rapidità e capacità di analisi rispetto alle dinamiche del Paese in cui si lavora o alle tematiche di cui ci si occupa al Ministero del proprio Stato di appartenenza. Sicuramente occorre essere consapevoli che ai tanti stimoli sul piano professionale corrispondono non pochi sacrifici a livello di vita personale.
 
Parlando del Kazakhstan, suo Paese di accreditamento, quali sono le opportunità di studio e formazione per i giovani italiani? Che suggerimenti darebbe ad un giovane italiano interessato a studiare in Kazakhstan?.
Ad oggi gli scambi con l’Italia, come del resto con gli altri Paesi europei, sono in larga misura unidirezionalie ritengo vada invece promossa una maggiore presenza di studenti e ricercatori italiani nelle più qualificate Università kazakhe, tanto più che la diffusione dell’inglese attenua la barriera linguistica.  Credo che questo Paese sia di grande interesse per chi voglia occuparsi delle dinamiche del vasto e articolato mondo ex-sovietico; si ha infatti l'opportunità di fruire di un osservatorio che non sia esclusivamente quello di Mosca. Ci sono poi tematiche di portata economica e geo-strategica  come quelle energetiche o delle grandi reti di trasporto terrestre tra Cina ed Europa di cui tanto si discute in questi ultimi anni.
 
Durante il suo mandato da Ambasciatore in Kazakhstan, quali obiettivi vorrebbe raggiungere? Quali le sfide che si trova ad affrontare ogni giorno ma che più la appassionano?
Il mio primo obiettivo e’ stato quello di rilanciare presenza e visibilità dell’Ambasciata, farne un punto di riferimento per i nostri operatori economici e un interlocutore costante e qualificato con le Amministrazioni pubbliche italiane e kazakhe. Ringrazio quindi il Ministero che mi ha sostenuto autorizzando l’assunzione di valido personale locale e un ampliamento degli spazi disponibili. Il secondo è stato ed è una presenza più diffusa nelle Regioni del Paese, ne ho visitate buona parte anche alla ricerca di opportunità di scambi ed investimenti. In tale contesto l’impulso dato alla programmazione culturale con l’Anno della Cultura Italiana in Kazakhstan - finanziato da sponsorizzazioni private - credo abbia conseguito lo scopo di migliorare l’offerta rispetto alla forte domanda di Italia presente in questo Paese. Un obiettivo non ancora conseguito e sul quale sto lavorando e’ quello di migliorare l’insegnamento dell’italiano, in questo settore la nostra offerta non e’ sempre all’altezza. Infine citerei la partecipazione all’Expo ad Astana il prossimo anno, anche in quanto organizzatori di quella di Milano credo faremo il possibile per svolgervi un ruolo di primo piano.
 
Quali ritiene siano le somiglianze e le affinità tra Italia e Kazakhstan?
Sono due Paesi evidentemente lontani per geografia e con un percorso storico molto diverso.  Eppure da parte kazaka vi e’ una fortissima simpatia verso l’Italia così come da parte italiana, specie grazie al successo della partecipazione kazaka all’Expo Milano, vi e’ una curiosità crescente verso questo Paese, prima poco noto alla nostra opinione pubblica. Direi che un tratto comune e’ quello della curiosità verso lo straniero e le sue tradizioni, che anche nel caso kazako sono veramente interessanti  e che sto conoscendo man mano
 
Di Emilia Sgariglia, Christopher Riccardo, Roberto De Girolamo
BNL (gruppo BNP Paribas) dà la possibilità di inviare autocandidature tutto l’anno. Leggi qui!
 
Per opportunità simili visita la sezione Altre Opportunità
 
Ente: BNL (gruppo BNP Paribas), fondata nel 1913, uno dei principali gruppi bancari in Italia, con oltre 13mila collaboratori, 2,5 milioni di clienti privati, 130mila tra piccole imprese e professionisti ed oltre 33mila tra imprese ed enti.Dal 2006 la Banca fa parte del Gruppo BNP Paribas leader europeo nei servizi bancari e finanziari che opera su scala mondiale. L’Italia è uno dei mercati domestici del Gruppo insieme a Francia, Belgio e Lussemburgo. BNP Paribas è una banca leader in Europa con una presenza a livello internazionale. E’ attiva in 75 paesi con oltre 189 mila collaboratori, di cui più di 146 mila in Europa. Il Gruppo è quotato alla Borsa di Parigi (CAC 40); è negoziato a Milano (nella sezione MTA International Solutions), Francoforte, Londra e New York; è inoltre presente nei principali indici borsistici internazionali.
 
Dove: Italia
 
Destinatari: Interessati in possesso dei requisiti richiesti
 
Durata: Non specificata
 
Scadenza: E' sempre possibile presentare la propria candidatura
 
Descrizione dell’Offerta: BNL BNP Paribas offre la possibilità di candidarsi autonomamente per posizioni a tempo pieno in Italia. Tra le possibili aree di impiego vi sono: Business Activities (Rete Retail Banking); Clientela Privati e Aziende. Il livello di studi richiesto non è specificato, né sono richieste precedenti esperienze lavorative.
 
Requisiti: I requisiti richiesti dipendono dalla posizione per la quale si presenta la propria candidatura
 
Documenti richiesti: Non specificati
 
Guida all’application:Gli interessati devono procedere alla candidatura registrandosi dopo aver cliccato su Invia Candidatura in fondo a questa pagina
                                                                                                   
Informazioni utili: Su BNL Jobs è possibile creare il proprio Video CV, in cui il candidato possa raccontare chi è, i suoi interessi, i suoi punti di forza. BNL organizza anche Orientamente by BNL, una giornata di orientamento e crescita in cui i neolaureati incontrano gli esperti della selezione di BNL e si confrontano su diversi temi aziendali. Attraverso presentazioni, simulazioni e prove pratiche, vi forniremo strumenti utili per superare lo stress da prova di selezione. Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
Link utili:
 
 
 
Contatti utili:
 
BNL Ufficio Selezioni: mail
 
A cura di Giovanni De Angelis
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
Pubblicato in Altre opportunità
Il Servizio Nazionale di Protezione Civile fonda la sua attività sul volontariato, un corpo di 800.000 persone ne fanno già parte, per far sì che la sicurezza. L’opportunità di entrare in questa grande famiglia di volontari è sempre aperta, ti basta cercare una delle quasi 4.000 associazioni più vicine a te!
 
Per opportunità simili visita la sezione Cooperazione, Sviluppo e Volontariato
 
Ente: La “protezione civile” è l’insieme delle attività messe in campo per tutelare l’integrità della vita, i beni, gli insediamenti e l’ambiente dai danni o dal pericolo di danni che derivano dalle calamità: previsione e prevenzione dei rischi, soccorso delle popolazioni colpite, contrasto e superamento dell’emergenza e mitigazione del rischi.
La protezione civile non è un compito assegnato a una singola amministrazione, ma è una funzione attribuita a un sistema complesso: il Servizio Nazionale della Protezione Civile. Istituito con la legge n. 225 del 1992, il Servizio Nazionale ha come sue componenti le amministrazioni centrali dello Stato, le Regioni e le Province Autonome, le Province, i Comuni e le Comunità montane.
Il Servizio Nazionale opera a livello centrale, regionale e locale, nel rispetto del principio di sussidiarietà. Il contesto territoriale del nostro Paese, soggetto ad una grande varietà di rischi, rende infatti necessario un sistema di protezione civile che assicuri in ogni area la presenza di risorse umane, mezzi e capacità operative in grado di intervenire rapidamente in caso di emergenza, ma anche di operare per prevenire e, per quanto possibile, prevedere eventuali disastri. Questo complesso sistema di competenze trova il suo punto di raccordo nelle funzioni di indirizzo e coordinamento affidate al Presidente del Consiglio dei Ministri, che si avvale del Dipartimento della Protezione Civile.
 
Dove: Italia
 
Destinatari:Tutti
 
Scadenza: Aperto sempre
 
Descrizione dell’offerta: Il volontariato di protezione civile è nato sotto la spinta delle grandi emergenze che hanno colpito l'Italia negli ultimi 50 anni. Una grande mobilitazione spontanea di cittadini rese chiaro che a mancare non era la solidarietà della gente, ma un sistema pubblico organizzato che sapesse impiegarla e valorizzarla.
Con la legge n. 225 del 24 febbraio 1992, istitutiva del Servizio Nazionale della Protezione Civile, le organizzazioni di volontariato hanno assunto il ruolo di "struttura operativa nazionale" e sono diventate parte integrante del sistema pubblico.
Il volontariato, come previsto dalla legge istitutiva del Servizio Nazionale di Protezione Civile, è una delle strutture operative insieme a Vigili del fuoco, forze armate e di polizia, corpo forestale, servizi tecnici e di ricerca scientifica, Croce rossa, Sistema sanitario nazionale e soccorso alpino e speleologico. I volontari costituiscono una delle componenti più vitali del sistema: oltre ottocentomila persone, distribuite sul territorio nazionale, aderiscono a organizzazioni che operano in molteplici settori specialistici. Nell'elenco nazionale del Dipartimento della Protezione Civile sono iscritte oltre 4.000 organizzazioni, tra cui oltre 3.850 organizzazioni locali in diverse Regioni italiane.
 
Requisiti: è richiesto semplicemente un vivo interesse per la tematica di protezione civile oltre alla predisposizione nello svolgere attività di volontariato e lavorare in gruppo. Altri requisiti possono essere richiesti dalle varie associazioni.
 
Documenti richiesti: Nessun documento nello specifico
 
Retribuzioni: Non prevista
 
Guida all’application: Per diventare un volontario di Protezione Civile è necessario iscriversi ad una delle organizzazioni di volontariato di protezione civile inserite negli elenchi Territoriali, che puoi trovare cliccando qui e selezionando poi la tua regione, e nell'elenco Centrale (qui)
 
Informazioni utili: Il ruolo del volontariato è fondamentale durante un'emergenza: la Funzione di supporto Volontariato è fra le prime ad essere attivata e si struttura in una "Segreteria amministrativa" e in un "Coordinamento del volontariato". La Segreteria gestisce gli arrivi e le partenze dei volontari, la loro dislocazione nelle zone operative, censisce materiali e mezzi, fornisce supporto organizzativo e amministrativo. Il Coordinamento acquisisce e rende esecutive le esigenze della Sala Operativa, convoca e attiva gruppi specializzati, individua le risorse da distribuire al volontariato, si occupa della supervisione logistica delle presenze degli operatori; attiva i coordinamenti nazionali e regionali, si coordina con altri enti e Istituzioni, gestisce la banca dati delle organizzazioni a fini operativi.
 
Link utili:
 
Contatti utili:
 
 
A cura di Luigi Pappalardo
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente
 
LA REDAZIONE
L’Agenzia Italiana del Farmaco offre la possibilità di tirocini a laureandi e laureati durante tutto l’anno! Candidati per un’importante esperienza nella PA.
 
Per opportunità simili visita la nostra pagina Europa!
 
Ente: AIFA - L’Agenzia Italiana del Farmaco è l’autorità nazionale competente per l’attività regolatoria dei farmaci in Italia. E’ un ente pubblico che opera in autonomia, trasparenza e economicità, sotto la direzione del Ministero della Salute e la vigilanza del Ministero della Salute e del Ministero dell’Economia. Collabora con le Regioni, l’Istituto Superiore di Sanità, gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico, le Associazioni dei pazienti, i Medici e le Società Scientifiche, il mondo produttivo e distributivo.Nello specifico:garantisce l'accesso al farmaco e il suo impiego sicuro ed appropriato come strumento di difesa della salute;assicura la unitarietà nazionale del sistema farmaceutico d'intesa con le Regioni;provvede al governo della spesa farmaceutica in un contesto di compatibilità economico-finanziaria e competitività dell'industria farmaceutica;assicura innovazione, efficienza e semplificazione delle procedure, in particolare per determinare un accesso rapido ai farmaci innovativi ed ai farmaci per le malattie rare; rafforza i rapporti con le Agenzie degli altri Paesi, con l'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) e con gli altri organismi internazionali; favorisce e premia gli investimenti in Ricerca e Sviluppo (R&S) in Italia, promuovendo e premiando la innovatività.
 
Vuoi conoscere meglio il sistema Europa? Scopriamo l'Europa!E dopo scopri le opportunità in Europa!
 
Dove: Roma, Italia
 
Destinatari: laureandi e laureati da non più di 12 mesi
 
Durata: da 6 mesi ad un massimo di 12 mesi
 
Scadenza: possibilità durante tutto l’anno
 
Descrizione: i tirocini formativi sono attivati con riguardo a progetti attinenti i seguenti ambiti:
- accesso al farmaco e suo impiego sicuro ed appropriato come strumento di difesa della salute
- governo della spesa farmaceutica in un contesto di compatibilità economico-finanziaria e competitività dell'industria farmaceutica
- innovazione, efficienza e semplificazione delle procedure registrative, in particolare per determinare un accesso rapido ai farmaci innovativi ed ai farmaci per le malattie rare
- rapporti con le Agenzie degli altri Paesi, con l'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) e con gli altri organismi internazionali
- conoscenza e cultura sul farmaco e raccolta e valutazione delle best practices internazionali
 
Requisiti: tesi di laurea nell’ambito delle funzioni dell’Agenzia; l'Agenzia tiene conto, inoltre, ai fini della valutazione della candidatura, di eventuali opere, progetti e pubblicazioni inerenti le funzioni dell'Agenzia
 
Documenti richiesti:
- modello di candidatura AIFA
- curriculum vitae, datato e firmato, in formato europeo
- abstract della tesi di laurea in non più di 400 parole, se trattasi di candidato laureato
- copia di eventuali opere, progetti e pubblicazioni (paper, tesine, articoli) inerenti le funzioni dell'Agenzia
- copia di un documento di riconoscimento in corso di validità
 
Retribuzione: prevista, non specificata
 
Guida all’application: la domanda e i relativi allegati devono essere inviati, esclusivamente a mezzo posta elettronica all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e indicare nell'oggetto della e-mail: "Candidatura tirocini AlFA"
 
Link utili:
 
Informazioni utili:
Agenzia Italiana del Farmaco - Via del Tritone, 181 - 00187 Roma
tel. +39 06 5978401
 
Ti potrebbe interessare Internship Consiglio dell’UE!
 
A cura di Onofrio Pio Lattanzi
 
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle carriere internazionali scopri di più su Associazione Giovani nel Mondo!
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 

LA REDAZIONE

Pubblicato in Europa
Se sei un appassionato di calcio, non perdere l’opportunità di entrare in una delle società più importanti d’italia, l’AS Roma ti aspetta! Il club offre la possibilità di inviare la propria candidatura spontanea, non perdere questa occasione e realizza il tuo sogno
 
Per simili opportunità visita la nostra pagina Altre Opportunità
 
Ente: L'Associazione Sportiva Roma SpA, nota anche come AS Roma o, più semplicemente, Roma, è una società calcistica italiana con sede a Roma, fondata nel 1927, che per la stagione 2015-16 milita nella massima divisione del campionato italiano di calcio. È una delle tre società di calcio italiane (assieme a Lazio e Juventus) a essere quotate in borsa. Includendo la stagione in corso, la Roma ha partecipato a 87 campionati nazionali (seconda squadra per numero di partecipazioni alla Serie A dal 1929-30, dopo l'Inter, al pari della Juventus), di cui uno soltanto in Serie B (1951-52). I giallorossi hanno vinto 3 scudetti, 9 Coppe Italia e 2 Supercoppe italiane.
 
Dove: Roma
 
Destinatari: utenti interessati
 
Quando: non specificato
 
Scadenza: non specificato
 
Descrizione dell’offerta: Se sei creativo, ami le sfide, il lavoro di squadra, condividi i valori del club e se hai l’ambizione, la voglia e l’entusiasmo di aiutare il Club a eccellere dentro e fuori dal campo, l’AS Roma vorrebbe conoscerti. La Società da la possibilità di inviare il proprio curriculum spiegando quali vostre specialità possano contribuire alla crescita del club
 
Requisiti: non sono richiesti dei requisiti particolari, ognuno mette in risalto le proprie capacità e verrà ricontattato a seconda delle necessità della società
 
Costi/Retribuzione: non specificato
 
Guida all’application: Invia il tuo CV e una lettera di presentazione, specificando nel dettaglio il tuo campo di specializzazione e spiegando il motivo per cui credi di poter contribuire alla crescita della Società, all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
 
Informazioni utili: Nell’estate del 1927, con grande soddisfazione degli sportivi romani dell’epoca, attraverso la fusione fra le tre società sportive Alba-Audace, Fortitudo-ProRoma e Foot Ball Club di Roma (meglio noto come Roman) nacque l'Associazione Sportiva Roma. Come annunciato dai maggiori quotidiani dell’epoca (tra gli altri Il Messaggero e La Gazzetta dello Sport nella sua edizione romana), l’accordo fu raggiunto nel tardo pomeriggio del 7 giugno 1927. La missione ebbe subito successo: la Roma nella sua stagione d’esordio 1927-28 si aggiudicò subito il suo primo titolo: la Coppa Coni, conquistata battendo in finale il Modena.
 
Link utili:
 
A cura di Alessandra Marsico
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Pubblicato in Altre opportunità
Vuoi collaborare con la rivista geopolitica “Il Caffè Geopolitico”?  Questo è il tuo momento, candidati!
 
Per altre offerte simili visita il nostro sito alla sezione Altre Opportunità
 
Ente: Nel giugno del 2009, il Caffè Geopolitico è nato per un motivo: parlare di esteri, raccontare quanto accade nel mondo. Questa è la base di partenza: creare e diffondere una conoscenza accessibile e aggiornata delle dinamiche geopolitiche che segnano il mondo che ci circonda. Dopo circa dieci mesi di vita, in cui quello che doveva essere solamente un “grande blog” si rivela essere uno strumento seguito e in crescita, ad aprile 2010 nasce l’Associazione Culturale Il Caffè Geopolitico, senza fini di lucro, non schierata politicamente, apartitica e non confessionale, formata da giovani esperti e appassionati di relazioni internazionali. Perché un’Associazione Culturale? L’obiettivo, importante e ambizioso, è proprio quello di creare, stimolare e condividere una “cultura degli esteri”. Raccontare i fatti sul nostro sito è necessario, fondamentale, ma non ancora sufficiente.
 
Dove: Italia
 
Destinatari: Studenti di Scienze Politiche et similia
 
Durata: Non specificata
 
Scadenza: Continua
 
Descrizione dell’offerta: Il Caffè Geopolitico non ricerca solo studenti per scrivere articoli di politica ma qualsiasi tipo di candidatura è ben accetta. Diventa un chicco di questa redazione e scrivi per il sito web. Se la tua passione è parlare di politica investi il tuo tempo in questa avventura e preparati a coinvolgere i tuoi lettori!
 
Requisiti: Studenti di scienze politiche e non solo possono far richiesta per collaborare con “Il Caffè Geopolitico” con competenze e conoscenze del mondo attuale. In particolare si ricercano persone con conoscenze in : Nord America, Caucaso, Asia Centrale, Scandinavia, Africa sub-sahariana.
 
Retribuzione: Non specificata
 
Guida all’application: Per candidarsi inviare il modulo al seguente Link. Entro 48 ore ti arriverà una mail con le informazioni necessarie.
 
Informazioni utili: Il Caffè Geopolitico è alla ricerca anche di studenti e non solo che vogliano cimentarsi nell’uso di strumenti per la creazione di mappe e infografiche. Diventa un chicco di questo meraviglioso Caffè!
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
A cura di Laura Grandinetti
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
Pubblicato in Altre opportunità
Non perdere l’opportunità di dare un contributo reale al nostro paese: iscriviti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco come volontario e sostieni l’Italia quando ne ha più bisogno
 
Per simili opportunità visita la nostra pagina Cooperazione, Sviluppo e Volontariato
 
Ente: Il Corpo nazionale dei vigili del fuoco (in acronimo CNVVF) è un corpo di polizia ad ordinamento civile della Repubblica italiana, con funzioni di pubblica sicurezza, polizia giudiziaria e di polizia amministrativa. Dipende dal Ministero dell'interno, in particolare dal Dipartimento dei vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile. Il CNVVF nasce nel 1941, composto dai Vigili del Fuoco Permanenti e dai Vigili del Fuoco Volontari.
 
Dove: Comando provinciale della provincia in cui si è interessati contribuire
 
Destinatari: Cittadini italiani tra i 18 e i 25 anni
 
Quando: Il personale volontario, a differenza di quello permanente, non è vincolato da un rapporto di impiego e svolge la sua attività ogni qualvolta se ne manifesti il bisogno.
 
Scadenza: Non prevista
 
Descrizione dell’offerta: I vigili del fuoco volontari, nel momento in cui hanno il decreto di nomina, hanno gli stessi obblighi dei vigili permanenti ed hanno, durante l'espletamento delle funzioni, la qualifica di Agente o Ufficiale di Polizia Giudiziaria, a seconda del grado che possiedono. Le squadre di volontari dipendono dal Comando Provinciale e possono operare tutti i giorni dell'anno. In occasione di pubbliche calamità o catastrofi, il personale volontario può essere chiamato in servizio temporaneo e destinato in qualsiasi località. Oppure, in caso di particolari necessità, può essere inoltre chiamato in servizio temporaneo nel limite di 20 giorni. In queste circostanze, i datori di lavoro per i quali i volontari lavorano stabilmente hanno l'obbligo di lasciare disponibili questi dipendenti, ai quali deve essere conservato il posto occupato. I vigili del fuoco volontari sono obbligati a frequentare periodici corsi di addestramento pratico presso i comandi provinciali VV.F. di residenza. Hanno in dotazione sia la divisa, che è simile a quella dei vigili del fuoco, che il relativo equipaggiamento, ovviamente da restituire nel caso in cui ci si cancella dagli elenchi del personale volontario.
 
Requisiti:
- Cittadinanza Italiana, uomo o donna, con un'età compresa tra i 18 ed i 45 anni.
- Godere dei diritti politici e non essere stati dispensati o licenziati dall'impiego presso la Pubblica Amministrazione.
- Diploma di istruzione secondaria di primo grado (licenza media inferiore)
- Idoneità psicofisica e attitudinale (accertata dai competenti Comandi Provinciali)
- Requisiti di qualità morali e di condotta
 
Costi/Retribuzione: Non prevista
 
Guida all’application: I cittadini che intendono arruolarsi nei quadri volontari devono inoltrare la domanda presso il Comando provinciale di residenza, o presso il Comando dei Vigili del Fuoco della provincia limitrofa, nel caso si desideri essere impiegati presso quest'ultima provincia
 
Informazioni utili: È incompatibile con la posizione di Vigile Volontario a domanda il personale permanente in servizio nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e delle altre istituzioni pubbliche preposte all'ordine ed alla sicurezza pubblica, con eccezione degli appartenenti ai Corpi di Polizia degli enti locali, previo nulla osta delle amministrazioni competenti; gli amministratori di società e dei titolari di impresa che producono, installano, commercializzano impianti, dispositivi e attrezzature antincendio e dei titolari di istituti, enti e studi professionali che esercitano attività di formazione, vigilanza, consulenza e servizi nel settore antincendio
 
Link utili:
 
 
 
A cura di Alessandra Marsico
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
 
Candidati subito e diventa parte della grande famiglia di Volontarie e Volontari dell'UNICEF Italia, attiva in ogni angolo del nostro Paese per realizzare iniziative nazionali e locali a beneficio dei bambini in tutto il mondo
 
Per altre opportunità simili visita la sezione Nazioni Unite e Organizzazioni Internazionali
 
Ente: Younicef è la rete attiva dei giovani volontari UNICEF interessata a sostenere, nel segno della promozione e della tutela dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza, le iniziative del Comitato Italiano per l'UNICEF. I ragazzi e le ragazze di Younicef si propongono di essere promotori della partecipazione attiva, sostenitori del contributo che i giovani possono portare per lo sviluppo della comunità di appartenenza. La mobilitazione giovanile porta allo sviluppo di strumenti necessari per una effettiva collaborazione ed interscambio. Younicef è una rete attiva radicata sul territorio nazionale attraverso i Comitati locali, organizzata in gruppi di ragazzi e ragazze che sostengono, attraverso un vincolo forte, focalizzato sull’advocacy e sulla raccolta di fondi, la missione dell’UNICEF.
 
Dove: Italia                          
 
Destinatari: Giovani compresi tra i 14 e i 30 anni
 
Durata: Variabile
 
Scadenza: Candidature aperte tutto l’anno
 
Descrizione offerta: Il candidato verrà inserito all’interno dei progetti attivi al momento del proprio arrivo presso la rete attiva dei giovani volontari UNICEF Italia. In
particolare, potrà selezionare l'ambito di volontariato ad esso più idoneo esprimendo una o più scelte tra le seguenti categorie:
 
- Amico dell’UNICEF
- Attivismo online
- Campagna “Vogliamo Zero!”
- Campagna antirazzismo “IoComeTu”
- Città Amiche dei bambini
- Iniziative locali generiche
- Orchidea Unicef
- Ospedali Amici dei bambini
- Pigotta
- Scuola
- Università
 
Requisiti: Ogni giovane motivato di età compresa tra i 14 e i 30 anni può candidarsi scegliendo la categoria di interesse ad esso più affine
 
Retribuzione: Non prevista
 
Documenti richiesti: Non è richiesto alcun documento specifico
 
Guida all’application: Il candidato dovrà inviare il form online andando a compilare tutte le sue parti relative ai propri dati personali, recapiti, le proprie relazioni con
l’UNICEF, e l’ambito di volontariato prescelto, al seguente link. Una volta compilato il form, il candidato riceverà un'email contenente il link per confermare l'avvenuta acquisizione della sua richiesta. A breve scadenza verrà così contattato telefonicamente o per e-mail per un colloquio conoscitivo
 
Info utili: I gruppi Younicef sono presenti in molte province italiane. Se nella tua provincia non è stato ancora costituito il gruppo Younicef, sarai contattato dal Presidente del Comitato provinciale. Questa candidatura non è finalizzata a svolgere attività di volontariato all'estero
 
Link:
 
 
Contatti utili:
 
Comitato Italiano per l'UNICEF onlus
Via Palestro 68, 00185 Roma
Email:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Numero Verde: 800-745.000
 
A cura di Eleonora Mantovani
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
LA REDAZIONE
Il World Food Programme ti aspetta a Roma per un’incredibile esperienza che ti calerà in una realtà ricca di stimoli allo scopo di mettere in pratica le conoscenze acquisite durante i tuoi studi
 
ENTE: World Food Programmeè parte del sistema delle Nazioni Unite ed è finanziato in maniera volontaria. Costituisce il braccio operativo per quanto riguarda gli aiuti alimentari ed è in prima linea nella lotta contro la fame. Ogni anno gli aiuti raggiungono oltre 90 milioni di persone in più di 70 paesi, grazie alle dotazioni del Programma che includono 30 navi, 70 velivoli e 5 mila camion per il trasporto di cibo e l’assistenza
 
Se vuoi sapere di più sul World Food Programme leggi l’intervista a Vichi De Marchi della redazione di Carriere Internazionali cliccando qui
 
DOVE:Roma
 
DESTINATARI:Interessati che rispettino i requisiti
 
QUANDO:Non specificato
 
SCADENZA: 31 dicembre 2020
 
DESCRIZIONE DELL’OFFERTA: I WFP Voluntary Assistants sono persone che donano il loro servizio al World Food Programme, non hanno relazioni con lo United Nations Volunteers Programme e nemmeno col WFP Intern Programme.
Il WFP invita i residente di Roma che sono interessati al volontariato a candidarsi.
Tutti gli interessati saranno soggetti a un colloquio e a una valutazione che confermi le skills dichiarate al momento dell’application.
Fare volontariato col WFP significa aiutare a sconfiggere la fame sofferta da milioni di persone nel mondo, i volontari WFP fanno la differenza in molte aree strategiche sia all’interno dell’organizzazione che nel mondo
 
Per scoprire le altre opportunità vista la nostra pagina Nazioni Unite e Organizzazioni Internazionali
 
REQUISITI:
-Cittadinanza italiana
-Cittadinanza di un Paese dell’UE in possesso di un valido “permesso di soggiorno”
-Cittadininanza di un Paese esterno all’UE, ma residente a Roma e in possesso di un permesso di lavoro per l’Italia
 
DOCUMENTI RICHIESTI:
-CV
-Account con Username e Password
 
RETRIBUZIONE:Non prevista
 
GUIDA ALL’APPLICATION:
-Creare un CV online e un account con username e password
-Candidarsi a questa application usando username e password
I candidati riceveranno una mail che confermerà la ricezione della mail
 
INFORMAZIONI UTILI:
L’application rimane valida per 3 mesi, se dopo questo tempo si è ancora interessati e non si è stati contattati si prega di candidarsi nuovamente
LINK UTILI:
 
 
CONTATTI UTILI:
L'ufficio del WFP per l'Italia si trova a Roma Via Cesare Giulio Viola, 68/70 – Parco dei Medici - 00148
Tel: (+39) 06 656 70 430
Email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ms. Vichi de Marchi – portavoce per l’Italia
Tel: (+39) 06 65132058
Fax: (+39) 06 65132840
e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
A cura di Tommaso Boldrini
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente. LA REDAZIONE
Sogni un futuro frizzante? Inizia da qui! Coca Cola ti offre uno stage a Milano nel canale marketing!
 
Per altre offerte simili visita il nostro sito alla sezione Altre Opportunità
 
Ente: the Coca-Cola Company è una delle più grandi aziende produttrici e distributrici di bevande analcoliche e concentrati di sciroppi a livello mondiale. La sede è in Atlanta ma il suo prodotto ha attraversato qualsiasi confine. Coca-Cola HBC Italia è una delle maggiori realtà nel settore delle bevande analcoliche in Italia e il più grande imbottigliatore di prodotti della The Coca-Cola Company sul territorio nazionale. La società si occupa da sempre della gestione dei processi di produzione, vendita e distribuzione nel paese. Opera in 28 paesi e serve oltre 581 milioni di persone. La Holding del gruppo, Coca-Cola HBC AG, ha la sede in Svizzera ed è quotata nel segmento premium della Borsa di Londra.
 
Dove: Milano
 
Destinatari: studenti laureati in Economia, Trade Marketing, Marketing et similia
 
Durata: 6 mesi
 
Scadenza: ancora in corso
 
Descrizione dell’offerta: lo stagista avrà il compito di supportare il team in tutta una serie di attività che vanno dall’elaborazione e il mantenimento di report interni. Nello specifico si occuperà di:
-  Estrazione e analisi dati di sell-in e sell-out
-  Analisi assortimentali per canale
- Analisi promozionali per canale
- Analisi volantini e dinamiche promozionali
- Gestione dell’intero flusso delle attività in-store (briefing, report, allocazione risorse, confronto con la forza vendita ecc.)
- Supporto nella costruzione di presentazioni per la forza vendita
 
Requisiti:
- Laurea in Economia, Trade Marketing, Marketing et similia
- Ottima conoscenza della lingua inglese
- Ottima conoscenza di Power Point ed Excel
- Team Working
- Learning Agility
 
Retribuzione: non specificata
 
Guida all’application: registrarsi e inviare il proprio Curriculum Vitae al seguente Link
 
Info utili: rendi la tua vita frizzantina arricchendo il tuo curriculum con un’esperienza lavorativa di alto livello professionale. Entra nel settore e vai a vivere per 6 mesi nella città d’Italia che non dorme mai: Milano! Il lavoro è a tempo pieno ma questo non esclude che tu possa girovagare e accrescere non solo il tuo CV ma anche il tuo bagaglio personale!
 
Link:
 
A cura di Laura Grandinetti
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
  
Pubblicato in Altre opportunità

Rubrica

Servizio Volontariato Europeo

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.