Oxford University Press è un dipartimento dell’Università di Oxford e lavora nella convinzione che l’educazione possa cambiare la vita di tutti al meglio.
 
Nel nostro lavoro quotidiano siamo animati dalla convinzione che sia possibile raggiungere i migliori risultati attraverso un processo collaborativo in cui lavoriamo insieme a esperti e studenti, ascoltandoci e imparando reciprocamente. Lavoriamo a stretto contatto anche con accademici e con professionisti nell’ambito delle tecnologie, per sviluppare materiali innovativi di alta qualità e poter promuovere il miglior ambiente possibile attraverso cui apprendere e insegnare.
 
La casa editrice offre una gamma vastissima di pubblicazioni in ambiti molto diversi fra loro e non solo tradizionali. Pubblichiamo in molti paesi, in più di 40 lingue e in una varietà di formati dalla carta al digitale. Le pubblicazioni si rivolgono a tutti i settori scolastici, dalla scuola materna all’università a individui e istituzioni. Attualmente pubblichiamo più di 6.000 titoli ogni anno in tutto il mondo in una varietà di formati, fra cui dizionari, testi di apprendimento dell’inglese, libri per bambini, riviste specializzate, monografie, testi di musica, testi per la scuola secondaria su tutte le materie.
 
I criteri che ci guidano nella pubblicazione di ogni opera sono la qualità e la capacità di rispondere al principio di diffondere veramente l’educazione e la conoscenza.
 
L’attività della casa editrice ebbe inizio nel 1478, dopo soli due anni dalla nascita della prima casa editrice in Inghilterra. La sua esistenza formale come editore universitario fu sancita nel 1586 e nel diciassettesimo secolo ebbe inizio la stampa della versione della Bibbia autorizzata da Re Giacomo. Nel 1896 fu aperta la sede di New York e in seguito in Canada nel 1904, in Australia nel 1908, in India nel 1912 e in Sud Afrita nel 1914.
 
Oxford University Press è oggi presente in 50 paesi ed è considerata la più grande casa editrice universitaria al mondo.Oxford University Press è un dipartimento dell’Università di Oxford e lavora nella convinzione che l’educazione possa cambiare la vita di tutti al meglio.
 
Nel nostro lavoro quotidiano siamo animati dalla convinzione che sia possibile raggiungere i migliori risultati attraverso un processo collaborativo in cui lavoriamo insieme a esperti e studenti, ascoltandoci e imparando reciprocamente. Lavoriamo a stretto contatto anche con accademici e con professionisti nell’ambito delle tecnologie, per sviluppare materiali innovativi di alta qualità e poter promuovere il miglior ambiente possibile attraverso cui apprendere e insegnare.
 
La casa editrice offre una gamma vastissima di pubblicazioni in ambiti molto diversi fra loro e non solo tradizionali. Pubblichiamo in molti paesi, in più di 40 lingue e in una varietà di formati dalla carta al digitale. Le pubblicazioni si rivolgono a tutti i settori scolastici, dalla scuola materna all’università a individui e istituzioni. Attualmente pubblichiamo più di 6.000 titoli ogni anno in tutto il mondo in una varietà di formati, fra cui dizionari, testi di apprendimento dell’inglese, libri per bambini, riviste specializzate, monografie, testi di musica, testi per la scuola secondaria su tutte le materie.
 
I criteri che ci guidano nella pubblicazione di ogni opera sono la qualità e la capacità di rispondere al principio di diffondere veramente l’educazione e la conoscenza.
 
L’attività della casa editrice ebbe inizio nel 1478, dopo soli due anni dalla nascita della prima casa editrice in Inghilterra. La sua esistenza formale come editore universitario fu sancita nel 1586 e nel diciassettesimo secolo ebbe inizio la stampa della versione della Bibbia autorizzata da Re Giacomo. Nel 1896 fu aperta la sede di New York e in seguito in Canada nel 1904, in Australia nel 1908, in India nel 1912 e in Sud Afrita nel 1914.
 
Oxford University Press è oggi presente in 50 paesi ed è considerata la più grande casa editrice universitaria al mondo.

Rubrica

  • A Bonn la Climate Change Conference

    A Bonn la Climate Change Conference Dal 6 al 17 novembre 2017 3900 partecipanti, 2mila funzionari governativi, 1800 rappresentanti di organismi e agenzie dell'Onu, organizzazioni intergovernative…
    06-11-2017 242 in Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.