La Commissione europea offre, con due scadenze l'anno, interessanti possibilità di tirocinio per laureati in aree amministrative oppure in ambito linguistico, presso le Sezioni che la compongono, con sede principalmente a Bruxelles. Si tratta di tirocini della durata di cinque mesi, rivolti a neolaureati che desiderino familiarizzarsi con le attività dell’istituzione e maturare un'esperienza professionale di stampo internazionale. Approfittane!
 
Ente:  La Commissione Europea è l'organo esecutivo dell'UE, che rappresenta e difende gli interessi dell’Europa nel suo complesso. Essa prepara le proposte per nuove normative europee, gestisce il lavoro quotidiano per l'attuazione delle politiche UE, ne gestisce il bilancio, attribuisce i finanziamenti e stanzia i fondi, rappresenta l'UE sulla scena internazionale. I commissari che la compongono, uno per ogni stato membro, rappresentano la guida politica della Commissione durante il mandato di cinque anni. Il Presidente attribuisce a ogni Commissario la responsabilità per settori specifici.Il lavoro quotidiano della Commissione è svolto dai suoi funzionari, ovvero dal personale amministrativo, giuristi, economisti, traduttori, interpreti, personale di segreteria,  ecc, strutturati in servizi chiamati "Direzioni generali" (DG).
 
Dove: Bruxelles o (più raramente) Lussemburgo.
 
Destinatari: Laureati (anche Laurea triennale) provenienti da tutto il mondo, con una ottima conoscenza dell'inglese, del francese o del tedesco e di un'altra lingua ufficiale dell'UE
 
Quando:
- da Marzo a Luglio 
- da Ottobre a Febbario
 
Scadenza:
- per il primo ciclo: entro 31 Agosto
- per il secondo ciclo: entro il 31 Maggio
 
Generalmente è possibile candidarsi ai tirocini di marzo entro agosto dell’anno precedente ed ai tirocini di ottobre entro febbraio dello stesso anno. Ma è consigliabile controllare periodicamente il sito della Commissione per assicurarsi dell'uscita del bando e della precisione delle relative scadenze.
 
Descrizione dell’offerta:
 
-Tirocini amministrativi
La Commissione apre le porte ai giovani laureati con l’obiettivo di fornire un'opportunità unica e un'esperienza diretta del funzionamento della Commissione Europea in particolare e delle istituzioni comunitarie in generale. Il tirocinio intende inoltre fornire l'opportunità di comprendere gli obiettivi e i traguardi dei processi di integrazione e delle politiche dell'Unione, consentendo ai tirocinanti di acquisire un'esperienza diretta e di conoscere il lavoro quotidiano dei dipartimenti e servizi della Commissione. Si tratta di un’opportunità unica di lavorare in un ambiente internazionale, multiculturale, plurilingue e multietnico, contribuendo allo sviluppo della comprensione, della fiducia e della tolleranza reciproche, promuovendo l'integrazione europea nello spirito delle nuove strategie di governo e attraverso una partecipazione attiva per stimolare la consapevolezza della vera cittadinanza europea.
 
-Tirocini per traduttori
La Commissione Europea organizza due volte l'anno dei tirocini di una durata che va dai 3 ai 5 mesi per laureati che desiderino fare esperienza professionale di traduzione. I candidati selezionati verranno assegnati ad una unità di traduzione costituita da traduttori della stessa lingua madre. I tirocinanti svolgeranno lo stesso lavoro dei loro colleghi, traducendo da almeno due lingue della Comunità nella loro lingua madre. L’obiettivo è quello di fornire a giovani laureati l'opportunità di applicare le conoscenze teoriche da loro acquisite nel corso degli studi, fornendo loro competenze pratiche che li aiuteranno ad entrare nel mondo della traduzione professionale.
 
Requisiti:
-Cittadinanza di uno Stato membro dell'UE o di uno dei Paesi candidati (un numero limitato di posti è riservato ai cittadini dei paesi terzi)
-Diploma di laurea (almeno Laurea triennale)
-I candidati degli Stati membri devono possedere una conoscenza approfondita di almeno due lingue comunitarie, di cui una delle lingue di lavoro della Commissione europea (inglese, francese o tedesco)
-I candidati dei paesi terzi devono possedere una conoscenza approfondita di almeno una lingua di lavoro della Commissione europea (inglese, francese o tedesco)
-Non aver lavorato precedentemente per più di 6 settimane presso istituzioni o enti dell'UE
 
Per i candidati ai tirocini di traduzione:
 
-Devono essere in grado di tradurre nella propria lingua madre due altre lingue ufficiali dell'UE
-La loro lingua madre deve essere una delle lingue ufficiali dell'UE
-la loro prima lingua sorgente deve essere inglese, francese o tedesco
-la loro seconda lingua sorgente può essere una qualsiasi tra le lingue ufficiali dell'UE
 
Documenti richiesti:
Nella fase di preselezione online non è richiesto alcun documento, se non la compilazione dell'appilication form online. Ai candidati pre-selezionati verranno richiesti i seguenti documenti:
 
-copia della carta d'identità o del passaporto
-copia del/i diploma/i universitario/i
-documenti comprovanti le competenze linguistiche richieste (certificati di esami, studio all'estero, o altro)
-documenti certificanti l'esperienza lavorativa (se richiesta).
 
Retribuzione: Prevista ma non specificata.
 
Guida alla compilazione dell’application: le candidature devono essere compilate utilizzando l'apposito formulario online che trovate sulla pagina dedicata ai programmi di tirocinio. Alla compilazione dell'aplication form online si accede previa registrazione al sito della Commissione. In seguito alla creazione del proprio account, si può procedere a completare le varie sezioni del form, anche in più fasi. Per istruzioni dettagliate sul processo di candidatura, consultare l'apposita pagina del sito della Commissione "How do I apply?".
 
Informazioni utili: Bruxelles è la capitale del Belgio, nonché una delle capitali più simboliche d'Europa, poiché infatti ospita le sedi di molte prestigiose istituzioni dell'Unione. Bruxelles è situata nel cuore del Belgio, piccolo Stato che, superando mille vicissitudini, è  divenuto un crogiuolo di culture, lingue e tradizioni, ma soprattutto la culla dell'UE. Bruxelles è anche considerata una delle città più rappresentative dell'integrazione europea, ruolo che condivide con Strasburgo e Lussemburgo. Nella città belga sorgono due fondamentali organi dell'Unione Europea, quali la Commissione ed il Consiglio, il che enfatizza i caratteri interculturali della capitale. La città, in ragione della sua storia e del suo patrimonio culturale, è un luogo eccezionalmente vivo ed animato da influssi profondamente diversi che convivono tra loro.
 
 
Link utili:
Sito della Commissione;
Sito dei programmi di tirocinio offerti dalla Commissione.
 
Contatti utili
Per richiedere ulteriori informazioni puoi compilare l'apposito form cliccando qui.
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull' attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all' opportunità, contattare l' ente proponente.
 
LA REDAZIONE
 
 
Pubblicato in Europa.
Nome dell’ente: Consiglio d’Europa.
 
Chairman: Il segretario generale del Consiglio d’Europa dal settembre 2009 è Thorbjorn Jagland.
 
Data di fondazione: Il Consiglio d’Europa è stato fondato nel 1949.
 
Collocazione:  
Council of Europe Avenue de l'Europe
F-67075 Strasbourg Cedex
Tel. +33 (0)3 88 41 20 00
 
Obiettivi: L’obiettivo principale del Consiglio d’Europa è quello di creare uno spazio democratico e politico comune su tutto il continente europeo, garantendo il rispetto dei principi fondamentali: diritti umani, democrazia e stato di diritto. Tali principi, alla base di una società tollerante e civilizzata, sono requisiti indispensabili per la stabilità, la crescita economica e la coesione sociale del continente. Il Consiglio si propone di favorire la presa di coscienza e la valorizzazione delle identità e delle diversità culturale in Europa, trovare soluzioni comuni ai problemi della nostra società e consolidare la stabilità economica in Europa favorendo le riforme politiche, legislative e costituzionali
 
 
Descrizione dei progetti/attività dell’ente: Le molteplici iniziative del Consiglio d’Europa spesso prendono la forma di convenzioni miranti ad armonizzare le legislazioni nazionali e a renderle conformi alle norme dell’organizzazione. Ad oggi, sono state elaborate 200 convenzioni, la più nota delle quali resta la Convenzione europea dei diritti dell’uomo, che enuncia i diritti e le libertà che gli stati membri hanno l’obbligo di garantire a qualsiasi parte soggetta alla loro giurisdizione. Alle convenzioni si affiancano numerose risoluzioni e raccomandazioni rivolte agli stati membri, il cui ruolo è determinante nella ricerca di soluzioni ai nostri problemi comuni
 
Opportunità: E’ possibile candidarsi a un tirocinio non retribuito presso il Consiglio d’Europa di durata dai due ai cinque mesi. Sono previsti due periodi di tirocinio: da marzo a luglio e da settembre a gennaio. E’ richiesta la laurea è una buona conoscenza di almeno una delle due lingue ufficiali del Consiglio d’Europa (inglese e francese)
 
In action…: Recentemente il Consiglio d’Europa è impegnato nel promuovere necessarie misure urgenti per ripristinare la libertà di espressione in Turchia. Nils Muižnieks, Commissario per i diritti umani del Consiglio d’Europa si rammarica per il fatto che i progressi tangibili in materia di libertà dei media e libertà di espressione compiuti dalla Turchia in cooperazione con il Consiglio d’Europa siano stati interrotti e rimessi in discussione negli ultimi anni, portando a una situazione già preoccupante al momento della visita del Commissario ad aprile 2016. “In particolare, con un’applicazione eccessivamente ampia delle nozioni di “propaganda terroristica” e di “sostegno a un’organizzazione terroristica”, anche a dichiarazioni e a persone che chiaramente non incitano alla violenza, insieme a un ricorso eccessivo alle disposizioni che puniscono la diffamazione, la Turchia ha intrapreso un percorso molto pericoloso. La contestazione legittima e la critica della politica governativa sono vilipese e represse, il che riduce lo spazio per il dibattito pubblico e democratico e polarizza la società”. Questa situazione si è aggravata notevolmente dall’istituzione dello stato di emergenza che conferisce all’esecutivo turco un potere discrezionale pressoché illimitato e gli consente di applicare misure radicali, compreso contro i media e le ONG, senza dover presentare prove o raggiungere decisioni giudiziarie e sulla base di criteri non chiari per le accuse di “collegamento” a un’organizzazione terroristica. Più informazioni qui
 
Link utili: 
 Sito del Consiglio d'Europa;                                                                 
 
Cavalcanti
Pubblicato in Istituzioni
L’UNOV e l’UNODC offrono, durante l’anno, a studenti la possibilità di candidarsi come stagisti attraverso il loro Internship Programme. La durata è generalmente di 2 mesi, ma lo stage è estendibile anche a 4 o 6 mesi. Cosa aspetti a candidarti? Avrai la possibilità di lavorare in un contesto multiculturale e internazionale!
 
 
Ente: L’UNOV, “Ufficio delle Nazioni Unite in Vienna” è parte distaccata del Segretariato delle Nazioni Unite di New York e comprende: l’UNODC (Ufficio per la Lotta a Crimine e Droga), il COPUOS- (Comitato per l’Uso Pacifico dello Spazio) ed il relativo Segretariato (OOSA, Ufficio per gli Affari dello Spazio Extra-atmosferico), l’INCB (Consiglio Internazionale per il Controllo degli Stupefacenti), l’UNCITRAL (Commissione per il Diritto Commerciale Internazionale), l’UNROD (Registro dei Danni arrecati dalla costruzione del Muro in Palestina) e l’UNSCEAR (Comitato Scientifico sugli Effetti delle Radiazioni Nucleari).
Per saperne di più clicca qui.
 
 
Dove:Vienna, Austria.
 
 
Destinatari:Studenti iscritti a corsi di laurea specialistica/magistrale nelle seguenti discipline: Relazioni Internazionali, Scienze Politiche, Sociologia, Giornalismo, Psicologia, Diritto Internazionale, Finanza, Tecnologia dell’Informazione, Economia o altre discipline affini. Per coloro che fossero iscritti a corsi di laurea a ciclo unico devono aver completato almeno il terzo anno di studio universitario.
 
 
Durata: Minimo 2 mesi-massimo 6 mesi.
 
 
Scadenza:E’ possibile candidarsi durante tutto l’anno.
 
 
Descrizione dell’offerta: Lo scopo del programma è fornire un quadro che consenta a studenti universitari di diversa estrazione accademica e nazionalità di collaborare al sistema delle Nazioni Unite e di arricchire la loro esperienza educativa mediante un lavoro pratico in una organizzazione internazionale. Al tempo stesso, il Programma permette di avere a disposizione di UNOV e UNODC, in via temporanea, l'assistenza di studenti universitari qualificati e motivati. I compiti dello stagista varieranno in base al settore in cui verranno impiegati.
 
Per altre opportunitàsimili, vai alla sezione "Nazioni Unite e Organzizzazioni Internazionali"
 
 
Requisiti: Il candidato ideale è un o studente in Relazioni Internazionali, Scienze Politiche, Sociologia, Giornalismo, Psicologia, Diritto Internazionale, Finanza, Tecnologia dell’Informazione, Economia o altre discipline affini ed ha una conoscenza fluente di almeno una delle lingue di lavoro delle Nazioni Unite (inglese e francese). La conoscenza di altre lingue ufficiali delle Nazioni Unite (arabo, cinese, russo e spagnolo) è un bene.
Nb: figli o fratelli di personaleUNOV / UNODC non possono essere presi in considerazione per uno stage presso UNOV / UNODC.
 
 
Documenti:
-Application compilata in tutte le sezioni
-Documento che provi l’iscrizione ad una università e  gli esami sostenuti
-Curriculum Vitae
-Lettera motivazionale in inglese o francese (circa 150-250 parole)
 
 
Retribuzione:Non prevista.
 
 
Guida all’application:L’application è disponibile al seguente link.
Le domande compilate e la documentazione allegata devono essere presentate, utilizzando l'indirizzo Web sopra, non prima di otto mesi e non più tardi di quattro mesi prima dell'inizio previsto del tirocinio. Le domande incomplete non saranno prese in considerazione. Solo i candidati che hanno successo saranno contattati.
 
 
Informazioni utili:
Vienna, spesso definita “capitale culturale dell’Europa”, è una città moderna dalla bellezza e dal fascino unici. Per secoli è stata la "porta" che dall’Occidente conduceva in Oriente, l’ingresso privilegiato dell‘est europeo al cuore del Vecchio Continente. La città dispone di comode infrastrutture, è pulita, sicura, verde ed offre famose attrazioni turistiche come la residenza imperiale dell’Hofburg, il Duomo di Santo Stefano, il Castello di Schönbrunn, il Castello del Belvedere, gli edifici monumentali del Ring, casa Hundertwasser, Haashaus, le viette medievali e le piazze barocche. Dura ormai da qualche secolo e non sembra sbiadirsi con il tempo invece la fama di "città in musica" o di "capitale a passo di valzer", appellativi che accompagnano da sempre la descrizione di Vienna: sembra il minimo per una capitale che ha dato i natali a compositori del calibro di StraußeSchubert, ha ospitato artisti di rilievo assoluto, quali Beethoven e Mozart e da anni saluta l'arrivo di ogni anno nuovo con uno spettacolare concerto dell’Orchestra Filarmonica trasmesso in tutto il mondo. Sono questi motivi ad attrarre turisti e visitatori di tutto il mondo, uniti al fascino di una cultura complessa, alla ricchezza di collezioni prestigiose ed alla bontà di un'arte pasticcera che non ha eguali al mondo!!!La Sacher Torte è lì a testimoniarlo.
Documentazione necessari all’ingresso in Austria: E’ necessario viaggiare con uno dei due documenti (Passaporto/Carta d’Identità valida per l’espatrio) non scaduti.
L’Austria fa parte dell’UE e aderisce allo Spazio Schengen. I cittadini italiani, quindi, in possesso di un documento d’identità in corso di validità (passaporto o carta d’identità valida per l’espatrio), non subiscono il controllo nei viaggi tra Italia ed Austria o altri Paesi dello spazio Schengen (tutti i Paesi confinanti con l’Austria aderiscono a Schengen). Il documento d’identità deve essere esibito in caso di richiesta da parte delle Autorità locali.
N.B. Per coloro che posseggono una Carta d’Identità valida per l’espatrio rinnovata è importante che prendano visione su quanto segnalato a questo link: http://www.viaggiaresicuri.it/index.php?4862.
Assicurazione medico-sanitaria: La situazione sanitaria in generale è ottima.
Il livello qualitativo e quantitativo delle strutture sanitarie locali è eccellente. Ogni tipo di medicinale è reperibile in loco.
I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) in Austria possono ricevere le cure mediche necessarie e urgenti previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), stampata sul retro della Tessera Sanitaria nazionale (TS) o della Carta regionale dei servizi per le regioni Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sicilia. Coloro che non l'hanno ancora ricevuta possono rivolgersi alla propria ASL e richiedere il "Certificato sostitutivo provvisorio".
Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it(Aree tematiche "salute e cittadino"; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere il viaggio, un'assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura di eventuali spese sanitarie, anche il rimpatrio aereo o il trasferimento del malato in un altro Paese.
 
 
Link utili:
Bando Internship Programme;
Link del sito web dell’UNOV/UNODC;
Per avere notizie sulla sicurezza nelle varie zone del Paese si può consultare il sito del Ministero degli Affari Esteri italiano al seguente link: www.viaggiaresicuri.mae.aci.it
Per ottenere informazioni di carattere generale (cultura, trasporti, citylife, shopping, sistemazioni) su Vienna si veda il  sito web
 
 
Contatti utili:
AMBASCIATA D’ITALIA A VIENNA, AUSTRIA
Capo Missione: Amb. Eugenio d’Auria
Indirizzo: Metternichgasse, 13 - 1030 Wien
Tel: 004317125121 Tel: 004317135671 Fax: 004317154030
Homepage: www.ambvienna.esteri.itE-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cancelleria Consolare dell'Ambasciata d'Italia a Vienna, AUSTRIA
Indirizzo: Ungargasse 43 - 1030 Vienna
Tel: +43-1-7135671 Fax: +43-1-7154030
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Orari al pubblico:
lun – ven: dalle 9:00 - 11:00 mer: anche dalle 14:00 - 15:00
Orario per i visti: 11:30-12:30
“Servizio di reperibilità per le urgenze, disponibile nel fine settimana e nei giorni festivi: tel. +43 676 708 488 4 (dalle ore 9:00 alle ore 22:00) o in alternativa Ministero Affari Esteri telefono + 39 06 36912790.
 
 
A Cura di Roberta Romanò
 
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
 
 

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.