Se sei un giovane tra i 15 e i 29 anni, residente in Italia – cittadino comunitario o straniero extra UE, regolarmente soggiornante  – non impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo, la Garanzia Giovani è un’iniziativa concreta che può aiutarti a entrare nel mondo del lavoro, valorizzando le tue attitudini e il tuo background formativo e professionale.
 
“Per altre opportunità simili, andate alla sezione”Formazione per le carriere internazionali
 
Ente: Unione Europea e Fondo Sociale Europeo. Il Fondo sociale europeo (FSE) è il principale strumento utilizzato dall’UE per sostenere l'occupazione, aiutare i cittadini a trovare posti di lavoro migliori e assicurare opportunità lavorative più eque per tutti. A questo fine, l’FSE investe nel capitale umano dell’Europa: i lavoratori, i giovani e chi è alla ricerca di un lavoro. Grazie a una dotazione di 10 miliardi di euro l’anno, l’FSE aumenta le prospettive occupazionali di milioni di cittadini europei, prestando particolare attenzione a chi incontra maggiori difficoltà a trovare lavoro.
 
Dove: Italia e paesi membri dell’UE
 
Destinatari: giovani tra i 15 e i 29 anni residenti in Italia
 
Scadenza: senza scadenza, sempre aperto
 
Descrizione dell’offerta: La Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Con questo obiettivo sono stati previsti dei finanziamenti per i Paesi Membri con tassi di disoccupazione superiori al 25%, che saranno investiti in politiche attive di orientamento, istruzione e formazione e inserimento al lavoro, a sostegno dei giovani che non sono impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo (Neet - Not in Education, Employment or Training). Programmi, iniziative, servizi informativi, percorsi personalizzati, incentivi: sono queste le misure previste a livello nazionale e regionale per offrire opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, in un’ottica di collaborazione tra tutti gli attori pubblici e privati coinvolti.
 
Requisiti: Per poter aderire a Garanzia Giovani occorre non essere impegnato in un’attività lavorativa né inserito in un corso scolastico o formativo
 
Documenti richiesti: Variano in funzione del servizio di Garanzia Giovani a cui ci si iscrive
 
Costi/retribuzione: Il servizio è gratuito
 
Guida all’application: Occorre registrarsi on line al seguente link.
 
Informazioni utili: Tutte le risorse stanziate dal Progetto Europeo “Garanzia Giovani” dovranno essere impegnate entro dicembre 2015
 
Link utili:
 
Contatti utili:
Hai ancora delle perplessità sul Programma Garanzia Giovani? Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure per quesiti di carattere tecnico (es. procedure di registrazione, recupero nome utente e password, malfunzionamenti del sistema) scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Altrimenti consulta le FAQ!
 
 
 
A Cura di Silvia Cipullo
 
 “Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUI e scoprilo!”
 
“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al  Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!”
La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente.
 
LA REDAZIONE
 
 
 
Una delle più grandi aspirazioni dei ragazzi di oggi, studenti universitari, laureandi, o neolaureati, sembra essere trovare un proprio posto all’interno del mondo, principalmente fantasticando sulla tanto ardita e forse poco conosciuta carriera internazionale, sulle istituzioni europee o sulle numerose aziende che l’Europa e il mondo più in generale ospitano ma non sempre valorizzano. Ci basti notare, a tale proposito, che in questo particolare momento per l’Europa e per il nostro paese in particolare (con tutte le problematiche presenti e che verranno per un attimo date per scontate) i giovani si sentono pronti contrariamente a quanto molti sostengano, a rimboccarsi le mani e a fare capolino nel mondo del lavoro, per quanto poco purtroppo venga loro permesso. 
Qual è allora, per coloro che per la prima volta devono bussare alle porte dell’Europa e cercare il proprio posto al suo interno, l’approccio migliore per cominciare? Isfol, grazie al suo Manuale dello stage in Europa, tenta di dare se non una risposta, quanto meno delle direttive precise che si prospettano d’essere d’aiuto per i giovani.
 
Conosciamo prima l’ente in questione. 
L’Isfol - Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori  -  è un ente nazionale di ricerca sottoposto alla vigilanza del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, che opera nel campo della formazione, del lavoro e delle politiche sociali, al fine di contribuire alla crescita dell'occupazione, al miglioramento delle risorse umane, all’inclusione sociale e allo sviluppo locale. L'Isfol infatti svolge e promuove attività di studio, ricerca, sperimentazione, documentazione, informazione e valutazione, fornendo supporto tecnico-scientifico allo Stato, alle Regioni e agli Enti locali.
 
Una delle grandi iniziative Isfol a cui i giovani aspiranti alla carriera lavorativa europea, internazionale o nazionale, renderanno onore è senza dubbio la terza edizione del suo Manuale dello stage in Europa, una sorta di guida di orientamento al settore delle carriere internazionali. Il Manuale dello stage in Europa è infatti una guida pratica e di facile consultazione che offre suggerimenti e riferimenti utili per cercare, scegliere, gestire e valorizzare questa esperienza. Esso è corredato da 32 Schede Paese (28 dell’Unione Europea, 3 dello Spazio Economico Europeo e la scheda della Svizzera) in cui vengono fornite dettagliate indicazioni su come muoversi per cercare uno stage, contattare le aziende, preparare la documentazione, trovare un alloggio, conoscere il Paese. 
 
La prima risposta chiara e concisa che Isfol con il suo Manuale intende fornire è che per cominciare una propria carriera lavorativa, la prima parola chiave è: STAGE. 
Partendo dalla sua basilare definizione, possiamo considerare lo stage “un periodo di pratica lavorativa di durata limitata, retribuito o no, con una componente di apprendimento e formazione, il cui obiettivo è l'acquisizione di un'esperienza pratica e professionale finalizzata a migliorare l'occupabilità e facilitare la transizione verso un'occupazione regolare”. Statisticamente è stato dimostrato che i più preparati all’interno del mercato del lavoro, sono coloro che durante il proprio periodo di studi universitari, hanno svolto un periodo di stage o tirocinio all’estero. Non a caso, fare uno stage all’estero durante il proprio percorso di studi è ormai una tendenza che sta prendendo sempre più piede anche in Italia, instaurando gradualmente la pratica, da tempo regola nelle migliori scuole superiori e università europee, di diplomarsi e laurearsi solo dopo aver fatto un tirocinio in una o più aziende sia all’estero che in patria. Questo è dimostrato anche dalle numerose iniziative sovvenzionate e sostenute dalla Commissione Europea, quali l’Erasmus per esempio (A questo proposito consultare gli articoli Erasmus Plus - una reale opportunità internazionaleed Erasmus Plus – tra innovazione e continuità)
Le ragioni di tutto ciò sono facilmente intuibili: innanzitutto un’esperienza all’estero permette di imparare a lavorare in un’altra lingua, rendendosi in questo modo più appetibili e più interessanti sul mercato del lavoro; inoltre è un’occasione per acquisire maggiore conoscenza di sé e delle proprie competenze, per allargare i propri orizzonti culturali e professionali, spingendo sui propri limiti e spronandosi a migliorare, e soprattutto guadagnare un bagaglio di esperienze personali e significative dal punto di vista curriculare che permettono di potersi candidare a posizioni sempre più qualificate, specifiche, con requisiti sempre più alti e collegato a questo, non fondamentale ma pur sempre importante, più retribuite. 
 
Naturalmente gli stages sono ben accetti all’estero, ma anche nel proprio paese d’origine, e possono essere effettuati in qualsiasi momento del proprio percorso personale: preferibilmente partendo dal periodo adiacente agli studi universitari, ma anche dopo la laurea o addirittura dopo il diploma di Scuola Superiore. 
 
Oltre alle numerose indicazioni per come muoversi a cercare uno stages, o per quali requisiti ottenere preferibilmente prima di immergersi nella ricerca, tra cui si ricordano i certificati delle principali lingue europee riconosciuti a livello internazionale (IELTS; Cambridge o TOEFL per l’inglese, DELE per lo spagnolo, DELF per il francese e GOETHE per il tedesco), o ancora su come elaborare la lettera di presentazione e strutturare in maniera adeguata e accattivante il proprio Curriculum Vitae, all’interno del Manuale è possibile trovare diverse sezioni con abbinati i rispettivi enti o organizzazioni. 
Le categorie infatti sono le seguenti:
- Organizzazioni Internazionali (Istituzioni e Agenzie dell’Unione Europea e delle Nazioni Unite, Organizzazione intergovernative o nongovernative)
- Associazioni studentesche internazionali
- Siti web specializzati, i principali siti europei o internazionali di riferimento e alcuni siti italiani che informano sulle opportunità in Europa e nel resto del mondo
A ciò, seguono poi 32 schede paese: in ognuna di esse sono contenuti informazioni circa:
- I settori più dinamici
- Lingua e moneta
- Lo stage
- Cosa fare per trovare un’azienda
- Dove alloggiare
- Tempo libero
- Indirizzi utili
- Alcune aziende italiane presenti sul territorio  
 
Segue poi un’interessante appendice circa la Carta europea della qualità per i tirocini e gli apprendistati.
Per concludere: “Oggi più che mai uno stage in Europa rappresenta un investimento per il tuo futuro che vale la pena di affrontare. Non si tratta soltanto di una straordinaria occasione di crescita personale e professionale, ma anche e soprattutto del miglior biglietto da visita per entrare nel mondo del lavoro”. Questa la vera e definitiva risposta che Isfol si propone di dare ai giovani, a coloro che hanno la voglia e l’entusiasmo di costruirsi il proprio futuro con coraggio e spirito di sacrificio, alla volta dell’Europa e delle sue, a volte celate, numerose opportunità.
 
Per scaricare il Manuale visitare il seguente link 
 
 
Margherita Greguol
 
Pubblicato in Formarsi
Trivago offre moltissime offerte di lavoro e internship, anche per studenti universitari come te! Che aspetti, conosci questa realtà!
Per altre opportunità simili, vai alla sezione "Nazioni Unite e Organizzazioni Internazionali"
 
Ente: Trivago nato solamente 8 anni fa, è attualmente il più grande motore di ricerca hotel al mondo. Ogni mese, 45 milioni di utenti lo utilizzano come punto di partenza nella ricerca viaggi. Trivago aiuta gli utenti a trovare l'hotel ideale e prenotarlo al miglior prezzo. La sua sede è situata a Düsseldorf, in Germania. Con dipendenti provenienti da più di 30 nazioni diverse il team è molto vivace e internazionale. Con Trivago il lavoro non viene visto come un modo per guadagnarsi da vivere, ma un modo divertente e dinamico di fare esperienza nell’ambito lavorativo. Trivago propone gli stessi valori di una famiglia: ritiene indispensabile infatti, all’interno della sua realtà, integrare pienamente tutti i collaboratori. A questo fine vengono regolarmente organizzate dal team Trivago, attività diverse come partite di calcio e lezioni di yoga.
Nel corso degli ultimi anni, Trivago è diventato il più grande comparatore prezzi hotel e sito di informazione del mondo, e una delle aziende internet di maggior successo in Europa del decennio in corso. Tecnologia è la chiave del successo firmato Trivago. Effettuare ricerche live su più di 200 siti web diversi per più di 600.000 hotel in un batter d'occhio, è un ottimo incentivo. Il business, inoltre, è di vitale importanza. L’azienda stessa ammette che non sarebbe in grado di offrire questo unico servizio gratuito se non fosse economicamente di successo. L’asset di Trivago è il brand: è importante farsi conoscere in tutto il mondo per quello che l’azienda è, per i servizi che offre e per la velocità, la qualità con cui li offre. La storia è un altrod ei suoi fondamenti: il quartier generale di Trivago è nato e rimane a Dusseldorf, in Germania.
 
Dove: La maggior parte delle offerte consiste in internships o vacancies da svolgere nella sede principale di Düsseldorf, Germania, ma ci sono anche opportunità a Majorca, Spagna
 
Destinatari: Giovani laureati o laureandi che rispettino il profilo di qualità cercate dal team Trivago
 
Quando: Sono in costante riaggiornamento nuove candidature, posti di lavoro, stage, etc
 
Scadenza: Differente a seconda dell’offerta. Esiste la possibilità di offrire all’azienda una candidatura spontanea. Tempi e dettagli della collaborazione verranno stabiliti conseguentemente.
 
Tipi di offerte: Le offerte che Trivago mette a disposizione, rigorosamente per giovani qualificati, motivati e brillanti, sono suddivise in 5 così chiamate Job Categories:
- Apprenticeship
- Entry-level
- Experienced
- Internship
- Student-Job/Part-time
Ogni offerta viene inoltre classificata a seconda del Department di referenza. I dipartimenti che Trivago propone sono:
- Brand Marketing
- Business Intelligence
- Communication
- Country Development
- Finance/Legal
- Human Resources
- IT
- Online Marketing
- Product/Content/Design
- Sales/Account Management
- Strategy/Organization
Per consultare le posizioni aperte, cliccare sul seguente link, personalizzando la propria ricerca in base alle personali esigenze e interessi.
 
Requisiti: Le qualità principali che Trivago ricerca nei suoi candidati sono:
- Ottima conoscenza della lingua inglese, sia scritta che orale
- Grandi doti comunicative
- Atteggiamento intraprendente, volenteroso, versatile e flessibile
- Puntualità e rispetto per le scadenze assegnate
- Spiccate doti organizzative: sapere organizzare il proprio tempo è una dote indispensabile per il team Trivago
- Disponibilità a cambiare velocemente i piani, e capacità di sapersi perfettamente adattare ad un eventuale nuovo ordine del lavoro
- Capacità di saper lavorare in maniera efficiente sia singolarmente che in squadra
A seconda dell’offerta di lavoro o di stage, può essere richiesta la conoscenza di altre lingue europee tra cui il Tedesco, il Francese e lo Spagnolo.
 
Documenti richiesti: Form online, da allegare Curriculum Vitae, eventuali e aggiuntive competenze linguistiche e/o informatiche e Lettera Motivazionale (Formato PDF o MS Word)
 
Costi/retribuzione: Retribuzioni sempre previste, variabili a seconda dell’offerta, della Job Category e del dipartimento in riferimento.
 
Guida all’application: per candidarsi completare i form online allegati ad ogni offerta presente sul sito, alla voce POSIZIONI APERTE
 
Informazioni utili su come candidarsi e su come avviene il processo di assunzione:
- Quando viene presentata una candidatura, assicurarsi che il proprio CV sia in grado di dare una panoramica generale della propria carriera; per quanto concerne la lettera di presentazione e di motivazione invece, essa dovrà spiegare perché il candidato ha scelto di proporsi per quella specifica posizione e perché si ritiene di essere il candidato ideale.
La candidatura deve essere inviata in lingua inglese.
- Quando la candidatura ha avuto esito positivo il passo successivo è il colloquio. Questa fase è particolarmente importante per Trivago, perché permette all’azienda di capire se il candidato potrà entrare a far parte di quella realtà, sulla base delle competenze e della personalità che emerge nel corso del colloquio stesso. È importante presentarsi al colloquio con conoscenze complete riguardo all’azienda Trivago, a ciò che fa, ai suoi obiettivi e alla sua realtà. Le domande del colloquio verteranno sulle motivazioni personali riguardo la scelta della posizione in questione e su precedenti esperienze lavorative.
- Il processo di assunzione inizia con la ricezione della tua candidatura. Questo primo passo porta automaticamente a un esame approfondito dei tuoi documenti da parte dell’azienda. Ogni singola candidatura viene controllata dal dipartimento delle risorse umane e ogni reparto corrispondente.. Una volta individuata l’affinità del candidato con trivago egli verrà invitato per un colloquio. L'intervista può essere sia per telefono o skype sia di persona presso la sede a Düsseldorf. In entrambi i casi il potenziale futuro del candidato in azienda dipenderà dall'esito dell'intervista. Calcolare circa 1,5 ora di tempo. Le interviste telefoniche sono di solito un po' più brevi, da 30 minuti a 1 ora, ma le interviste personali possono anche richiedere più tempo. Il candidato riceverà una risposta finale fino a due settimane dopo l'intervista a seconda di quanti colloqui abbiamo per la posizione per cui stai facendo domanda.
 

Link utili:

Posizioni aperte 

Fonte ufficiale dei contenuti:

trivago 

 
 
Contatti utili:
Bennigsen-Platz 1
40474 Düsseldorf
Germania
Assistenza clienti al link
 
 
 
 “Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUI e scoprilo!”
 
 

“Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al  Rome Model United Nations la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!”

Due volte l’anno l’ECDC, Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie, offre stage retribuito da 3 a 6 mesi a giovani laurearti.
 
Per altre opportunità simili vai alla sezione “Europa” 
 
Ente:Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC), istituito nel 2005 a Stoccolma, è un'agenzia dell'Unione europea volta a rafforzare le difese dell'Europa contro le malattie infettive. Al fine di realizzare questa missione, ECDC lavora in collaborazione con gli organismi nazionali di tutela della salute in tutta Europa per rafforzare e sviluppare la sorveglianza della malattia a livello continentale e i sistemi di allerta precoce.
Nell'ambito della sua missione, il Centro:
 
-         ricerca, raccoglie, confronta, valuta e divulga i dati scientifici e tecnici ;
 
-         fornisce pareri scientifici e assistenza scientifica e tecnica compresa la formazione;
 
-          fornisce informazioni tempestive alla Commissione , agli Stati membri , alle agenzie comunitarie e alle organizzazioni internazionali che operano nel settore della sanità pubblica ;
 
-          coordina la Rete europea di organismi che operano nei settori nell'ambito della missione  del centro Centri
-         promuove lo scambio di informazioni , competenze e migliori pratiche , e facilita lo sviluppo e l'attuazione di azioni comuni .
 
Dove:Stoccolma, Svezia
 
Destinatari: giovani laureati (almeno triennale)
 
Quando: stages da 3 a 6 mesi
 
Scadenza: Scadenza invernale 30 gennaio 2014; Scadenza primaverile 30 aprile 2014
 
Retribuzione: € 1.200  al mese più rimborso delle spese e di viaggio.
 
Descrizione dell’offerta: Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie propone un programma di tirocinio mirato verso neolaureati che si trovano all'inizio di una nuova carriera professionale. Lo scopo del programma è quello di fornire agli allievi una conoscenza del Centro e il suo ruolo nell'ambito delle attività dell'Unione europea fornendo anche la possibilità di acquisire conoscenze pratiche ed esperienza professionale.
 
Requisiti:
- essere cittadini di uno Stato UE,
- essere in possesso di una laurea almeno di primo livello,
- conoscere molto bene almeno due lingue ufficiali UE, di cui una deve essere obbligatoriamente l’inglese.
 
Documenti Richiesti: curriculum vitae in formato Europeo in inglese
 - Cover letter in Inglese Pdf
 - Coppia dei diplomi/a di laurea ottenuti/o
- altri certificati rilevanti
 
Come candidarsi: le candidature vanno inviate a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. allegando tuti i documenti richiesti ( descritti sopra)
 
 Informazioni Utili:
 
Contatti Utili:
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Link Utili
 
 
 
 
Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUI e scoprilo!
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations, la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!
 
Pubblicato in Europa.
Due volte l’anno l’ECDC, Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie, offre stage retribuito da 3 a 6 mesi a giovani laurearti.
 
Per altre opportunità simili vai alla sezione “Europa” 
 
Ente:Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie (ECDC), istituito nel 2005 a Stoccolma, è un'agenzia dell'Unione europea volta a rafforzare le difese dell'Europa contro le malattie infettive. Al fine di realizzare questa missione, ECDC lavora in collaborazione con gli organismi nazionali di tutela della salute in tutta Europa per rafforzare e sviluppare la sorveglianza della malattia a livello continentale e i sistemi di allerta precoce.
Nell'ambito della sua missione, il Centro:
 
-         ricerca, raccoglie, confronta, valuta e divulga i dati scientifici e tecnici ;
 
-         fornisce pareri scientifici e assistenza scientifica e tecnica compresa la formazione;
 
-          fornisce informazioni tempestive alla Commissione , agli Stati membri , alle agenzie comunitarie e alle organizzazioni internazionali che operano nel settore della sanità pubblica ;
 
-          coordina la Rete europea di organismi che operano nei settori nell'ambito della missione  del centro Centri
-         promuove lo scambio di informazioni , competenze e migliori pratiche , e facilita lo sviluppo e l'attuazione di azioni comuni .
 
Dove:Stoccolma, Svezia
 
Destinatari: giovani laureati (almeno triennale)
 
Quando: stages da 3 a 6 mesi
 
Scadenza: Scadenza invernale 30 gennaio 2014; Scadenza primaverile 30 aprile 2014
 
Retribuzione: € 1.200  al mese più rimborso delle spese e di viaggio.
 
Descrizione dell’offerta: Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie propone un programma di tirocinio mirato verso neolaureati che si trovano all'inizio di una nuova carriera professionale. Lo scopo del programma è quello di fornire agli allievi una conoscenza del Centro e il suo ruolo nell'ambito delle attività dell'Unione europea fornendo anche la possibilità di acquisire conoscenze pratiche ed esperienza professionale.
 
Requisiti:
• essere cittadini di uno Stato UE,
• essere in possesso di una laurea almeno di primo livello,
• conoscere molto bene almeno due lingue ufficiali UE, di cui una deve essere obbligatoriamente l’inglese.
 
Documenti Richiesti: curriculum vitae in formato Europeo in inglese
 ♦ Cover letter in Inglese Pdf
 ♦ Coppia dei diplomi/a di laurea ottenuti/o
♦ altri certificati rilevanti
 
Come candidarsi: le candidature vanno inviate a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. allegando tuti i documenti richiesti ( descritti sopra)
 
 Informazioni Utili:
 
Contatti Utili:
 
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Link Utili
 
 
 
 
Vuoi candidarti per questa o altre opportunità e non sai come fare?
CLICCA QUI e scoprilo!
Se sei interessato a conoscere meglio il mondo delle relazioni internazionali, se hai voglia di mettere alla prova le tue doti diplomatiche e capire se questa è la strada che fa per te, partecipa al Rome Model United Nations, la più grande simulazione Onu in Italia! Non perdere questa opportunità!
 
Pubblicato in Europa.
Shareurope è il primo social network per gli italiani che vivono, hanno vissuto o sono in partenza per una nuova città europea
 
Che cos’è ShareEurope? È la prima community online dedicata alla mobilità europea; è un social network che mette in contatto coloro che hanno vissuto o stanno vivendo un’esperienza all’estero con quei soggetti che si trovano ad affrontare la stessa avventura per condividere informazioni, impressioni, consigli.
Pianificare un trasferimento all’estero non è mai stato cosi semplice!
 
Attraverso Shareurope gli utenti potranno condividere impressioni, consigli, idee, emozioni e opinioni su una città europea d'interesse e scambiarsi informazioni indispensabili come ad esempio il costo della vita, la ricerca di una casa, trovare lavoro.
Come funziona? Iscriversi è semplice, basta creare un profilo personale e si potranno leggere le esperienze vissute da altri italiani all’estero e condividere la propria. Gli utenti possono avere e dare informazioni su:
 
-Università, luoghi di lavoro e associazioni (servizi offerti, qualità, costi);
-Ricerca della casa e quartieri migliori dove vivere;
-Ricerca di un lavoro:
-Qualità e il costo della vita in quella città europea (supermercati, farmacie ecc.);
-Procedure burocratiche per assicurazioni e visti;
-Locali, bar, mostre e eventi che si svolgono in quella città
 
E molto, molto altro!
A chi è rivolto? Il sito è gratuito e aperto a tutti, dai lavoratori interessati a prospettive di lavoro estero, italiani già residenti all'estero, giovani in partenza, già partiti o ritornati, giovanissimi in cerca di un'esperienza all’estero per imparare una lingua e così via.
 
 
Shareurope nasce dallo stesso team di Scambieuropei il primo sito italiano e gratuito dedicato alla mobilità giovanile in Europa. Con quasi 87.000 fan su Facebook, Scambieuropei.com promuove offerte di lavoro, stage e volontariato all’estero, borse di studio e concorsi per i giovani italiani che vogliono vivere attivamente l’Europa.L’idea è quella di sviluppare lo stesso progetto in diversi paesi europei (in previsione ci sono lo sviluppo della pagina in spagnolo, francese e inglese) con l'obiettivo di coprire, sul lungo termine, l'intera area UE
In programma c’è una partnership con i soggetti che lavorano con la mobilità europea come i Centri Rapporti Internazionali delle Università italiane su cui si sta lavorando sarà quella di raccogliere tutte le testimonianze dei ragazzi di ritorno dal progetto Erasmus all’interno della pagina web, in modo da creare il primo documento standard di valutazione post-erasmus.
 
Per maggiori informazioni
 
 
Pubblicato in Europa.

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.