Ciao internazionali!


Mi presento: sono Federica e ho 24 anni.


Cosa faccio nella vita? Bè, cerco di fare scelte che si rivelino utili a lungo termine per la mia formazione. Due anni fa ho concluso gli studi della triennale presso L’Orientale di Napoli. Di lì a poco, ho sperimentato vari percorsi di crescita che mi hanno portata in Cina e in svariati ambienti lavorativi. Svariati, appunto, ma tutti con un denominatore comune: “l’internazionalità”.
Dico spesso di essere una ragazza con la mente internazionale e il cuore napoletano. So che c’è tanto al di là del mio campo visivo e questo tanto io vorrei esplorarlo tutto, ma conservando un cuore napoletano, un cuore nazionale... perché questo “tanto e tutto” è in Italia che vorrei riportarlo per trasmettere quell’internazionalità che ho dentro entro i confini nazionali: andare oltre confine entro i nostri confini senza per questo utilizzare una logica separativa.


E’ questa la ragione che mi ha spinta a candidarmi per il tirocinio presso GIOVANI NEL MONDO: il mio desiderio di integrazione e apertura verso tutto ciò che è altro e/o diverso da me.
Ho trovato ciò che stavo cercando? Assolutamente sì. Apertura è la parola chiave. Conoscere l’esistenza di una possibilità è il primo passo verso il raggiungimento dell’obiettivo.
Ecco, con GIOVANI NEL MONDO, io “conosco” straordinarie possibilità che mi aprono la mente e mi avvicinano ad obiettivi sempre più appetibili. Sono fortemente motivata in questo percorso e mi auguro di trasmettere un briciolo di questa motivazione attraverso il mio impegno e la mia dedizione per la redazione.


Auspico che tutti voi, giovani nel mondo, dalla mente internazionale, ricerchiate possibilità come questa e ve ne serviate per la vostra crescita, morale e professionale.
Grazie.

Pubblicato in Rubrica

Mi chiamo Federico, ho 24 anni, e frequento il corso magistrale in Relazioni Internazionali - Cooperazione Internazionale allo Sviluppo presso l’Università degli Studi Roma Tre.

Ho conosciuto l’associazione “Giovani nel Mondo” durante l’ultima Fiera delle Carriere Internazionali. Mi avevano sempre parlato un gran bene di questo evento, e grazie al suggerimento di alcuni miei colleghi universitari ho deciso di passare una delle tante giornate in cui viene svolta la Fiera. Ospiti internazionali, dal mondo accademico ed istituzionale, mi hanno convinto ancora di più della scelta che vorrò fare in ambito lavorativo. Ma non è stata solo la giornata in sé ad avermi colpito. Da semplice visitatore ho potuto percepire la passione e la dedizione dei ragazzi che collaborano con il Presidente Daniele Conte: un lavoro portato avanti da tanti anni sul territorio romano ma rivolto, come mission imprescindibile, verso l’estero e le opportunità accademiche e lavorative che può offrire l’ambito delle Relazioni Internazionali. Spesso i ragazzi che, come me, scelgono di intraprendere questo corso di studio rischiano di trovarsi spaesati di fronte alla vasta scelta di opportunità, le più varie, che gli si offrono davanti, con il pericolo di non imboccare nessuna strada precisa. Il lavoro svolto da Giovani nel Mondo, ed in particolare dal sito carriereinternazionali.com, si pone come obiettivo proprio quello di aiutare i ragazzi a crearsi un proprio percorso occupazionale che possa farli crescere sotto ogni punto di vista.

Dopo aver visto con quanta cura l’intero staff dell’associazione aveva saputo organizzare, come ogni anno, la Fiera delle Carriere Internazionali, ho avuto subito voglia di conoscerli meglio da vicino, per poter entrare in contatto con “Giovani nel Mondo”. Dopo aver parlato a lungo con Daniela Conte ho avuto la possibilità di poter essere parte attiva dell’intera macchina organizzativa, che prepara con cura la Fiera sin dal giorno successivo alla fine dell’evento stesso. Nel far sì che io mi avvicinassi all’associazione ha svolto un ruolo fondamentale una mia amica che, dopo aver collaborato in prima persona con Giovani nel Mondo, ne ha tessuto un elogio del tutto giustificato, come ho potuto appurare durante queste ultime settimane di intenso lavoro.

Grazie all’esperienza che ho potuto vivere, sono stato in grado di entrare all’interno degli ingranaggi dell’associazione, ed ho imparato a lavorare in un gruppo di ragazzi altamente motivati, svolgendo incarichi legati alla stesura di articoli, creazione di contenuti digitali per il web, analisi dei dati e confronto con enti ed istituzioni a livello nazionale ed internazionale, il tutto finalizzato alla cura del sito carriereinternazionali.com. Ogni giorno passato all'interno della redazione ha portato un valore aggiunto al mio bagaglio esperienziale e ha fatto maturare in me una consapevolezza nei miei mezzi di gran lunga maggiore rispetto a prima.  

Un’esperienza di incalcolabile valore, che mi ha permesso di entrare a stretto contatto con il mondo lavorativo, in un ambiente dinamico e proattivo, guidati dal Presidente Daniela Conte e di tutto il gruppo di Giovani nel Mondo. Suggerisco a chiunque voglia compiere i primi passi in questo ambito occupazionale di entrare in Giovani nel Mondo, per conoscere ragazzi da tutto il mondo, pronti a condividere i propri valori e le proprie conoscenze.

 

Federico Sconocchia Pisoni

 

Pubblicato in Rubrica

Mi chiamo Sara Crepaldi, ho 26 anni e attualmente vivo a Roma, città in cui ho terminato due mesi fa i miei studi universitari in interpretariato e traduzione.


Sono originaria del Veneto e la domanda che più spesso mi è stata rivolta da quando vivo nella Capitale è: “Come mai sei scesa fino a Roma per studiare? Di solito sono le persone del sud che si trasferiscono al
nord!” La mia risposta è che sono sempre stata abituata a fare di testa mia e non seguire più di tanto le tendenze. Una mente libera e aperta è un elemento essenziale per chi, come me, ha scelto un percorso di
studi in cui si arriva inevitabilmente in contatto con la diversità culturale.


L’idea di entrare a far parte della redazione di carriereinternazionali.com è arrivata perché io stessa ho utilizzato più volte il sito per trovare esperienze di studio/tirocinio all’estero, e dunque ho pensato sarebbe
stato interessante avere una visione più “dall’interno” del processo di selezione delle opportunità e aiutare chi, come me, è un giovane studente/laureato alla (disperata) ricerca di opportunità. Sin dal primo giorno
ho incontrato persone che condividono con me una serie di valori importanti, come la democrazia, il dialogo e il confronto positivo su questioni di vario genere anche quando le opinioni sono differenti.


Esperienza fino ad ora più che positiva!

Pubblicato in Rubrica

Mi chiamo Riccardo Testa, nato 21 anni fa a Roma.


Studio Giurisprudenza alla LUMSA di Roma e sono da sempre affascinato dal mondo delle relazioni internazionali. Sono cresciuto con il sogno di fare della carriera diplomatica la mia vita e cerco di migliorarmi ed accrescere il mio bagaglio di esperienze ogni giorno affinché questo accada.
Fin dall’inizio della mia carriera accademica ho seguito un’impostazione di studi orientata verso il diritto internazionale. Infatti, al momento dell’iscrizione all’università, sono stato selezionato per prendere parte al Percorso Internazionale di studi della mia facoltà. In breve, questo significa che parte dei corsi che seguo sono insegnati in lingua inglese così come i relativi esami.


Sono nato in una famiglia in cui si respira da sempre politica. Seguendo le orme dei miei ascendenti mi sono attivato in prima persona in questo settore che spesso risulta molto lontano dai cittadini.
Oltre ad aver preso parte alle ultime elezioni dipartimentali della LUMSA come promotore e candidato di una delle liste studentesche, ho partecipato ad una simulazione del Parlamento Italiano.
Quest’esperienza mi ha confermato di aver ragione nell’essere fiducioso nella generazione di giovani talenti che ho incontrato e che un giorno sarà la futura classe dirigente del nostro Paese. Con alcuni di loro si è instaurato un forte rapporto d’amicizia che ci ha portato a collaborare insieme ad un progetto chiamato “Europa per l’Italia”. Grazie a questa nostra iniziativa ho avuto l’occasione di indossare le vesti di relatore in alcuni istituti italiani (tra cui il mio ateneo) per portare ai giovani cittadini comunitari un’idea di Unione Europea destrutturata nelle sue sfaccettature politiche, economiche, storiche e giuridiche. Tutto questo impegno è risultato essere un’ottima risorsa per molteplici interessati elettori per la nuova legislatura del Parlamento Europeo.
Tra le mie passioni rientrano anche gli studi di Criminologia. Al riguardo, recentemente ho ottenuto la qualifica professionale di Esperto di Scienze Forensi, Criminologia Investigativa e Criminal Profiling al termine di un corso di alta formazione annuale. 

Arrivato a metà dei miei studi ho iniziato a guardarmi in giro per dare un taglio più pratico ai miei corsi. Ho iniziato a cercare offerte di tirocini presso le più rinomate organizzazioni internazionali e,
quasi casualmente, ho trovato l’Associazione “Giovani nel Mondo” sul web. La mia volontà era di ritrovarmi inserito in un contesto di gruppo e dinamico per arricchire le mie conoscenze e non potevo chiedere di meglio quando sono stato accolto dalla redazione di carriereinternazionali.com.
Dal far parte di quei giovani che vagabondano sulle piattaforme internet delle ONG in cerca di opportunità da cogliere al volo sono passato dal lato di coloro che mettono le proprie risorse a loro disposizione per supportarli nella ricerca. Nonostante sia solo all’inizio della mia carriera, pensare di potermi mettere a disposizione degli altri ed aiutarli, anche se in piccola parte, mi rende
orgoglioso di aver preso parte a questa iniziativa.

Pubblicato in Rubrica

“Impegno, flessibilità, risate, multiculturalità”: se dovessi utilizzare poche parole descriverei così la mia esperienza come tirocinante presso l’Associazione Giovani nel Mondo.

Innanzitutto, mi presento. Mi chiamo Ludovica Ciarravano ho ventidue anni e vivo a Roma dove frequento il primo anno di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali all’ Università La Sapienza. La scelta di intraprendere tale percorso di studi nasce dal mio spiccato interesse per la storia, il diritto, la politica, le relazioni internazionali. I miei interessi di studio non sono tuttavia l’unico motivo che mi hanno portata a laurearmi in Scienze politiche e Relazioni internazionali e a proseguire i miei studi nel medesimo ambito; ho sempre pensato che tale percorso mi avrebbe dato la possibilità di comprendere più a fondo il mondo in cui viviamo, come sia possibile gestire la nostra società e le relazioni con i Paesi stranieri, entrare in contatto con altre realtà, culture, punti di vista e prospettive, grazie anche ai numerosi studenti stranieri che decidono ogni anno di studiare nella mia Facoltà. Ed è per questi stessi motivi che ho deciso di non lasciarmi scappare la possibilità di svolgere un tirocinio nell’ Associazione Giovani nel Mondo. Consulto periodicamente il portale di informazione dell’Associazione “Carriere Internazionali” e poter collaborare con lo staff dell’associazione è stata una grande opportunità per me.

Ho svolto un tirocinio della durata di sei mesi nell’ ufficio dell’associazione, in cui mi sono occupata prevalentemente della pubblicizzazione e organizzazione del “Festival delle Carriere Internazionali”. L’Associazione, infatti, oltre a curare il sito di Carriere Internazionali, organizza ogni anno uno degli eventi più grandi e importanti a livello europeo nell’ambito delle carriere internazionali. Un evento che si compone di quattro progetti dedicati rispettivamente al mondo delle Nazioni Unite, dell’editoria, delle aziende e delle carriere internazionali. Contestualmente al Festival si svolge anche la Fiera delle Carriere internazionali, un’occasione imperdibile per entrare in contatto con numerosissimi enti che operano nell’ambito delle carriere internazionali.

All’inizio della mia esperienza ero particolarmente entusiasta, ma allo stesso tempo spaesata. L’Associazione, in particolare il Presidente Daniela Conte, mi ha fornito strumenti utili e conoscenze per poter svolgere al meglio il mio tirocinio e collaborare con il team per organizzare un evento di vasta portata; sentivo, dunque, la responsabilità di non deludere le aspettative e dare il meglio di me per non sprecare l’opportunità che finalmente avevo di non dedicarmi esclusivamente allo studio, ma intraprendere un’esperienza concreta e dinamica.

Al di là dei compiti che di volta in volta mi venivano assegnati, ho sempre cercato di essere una “spugna” in ufficio, cioè di assorbire, quanto più possibile, informazioni e capacità dallo staff dell’Associazione, che ormai da dieci anni si occupa con attenzione e competenza alla realizzazione del Festival. In ufficio si respira multiculturalità, ho collaborato in stretto contatto con studenti stranieri e, a distanza, con ragazzi stranieri che avrebbero partecipato all’evento di marzo.

Dal 9 al 12 marzo si è finalmente svolto l’evento che per tanti mesi avevo collaborato ad organizzare: il Festival delle Carriere Internazionali. Ho partecipato all’evento in qualità di staff, ed è stato forse questo il momento in cui ho capito fino in fondo la vastità e la grande partecipazione internazionale all’evento. Si è trattata di una delle esperienze più stimolanti della mia vita. Nell’ambito della Fiera delle Carriere internazionali mi sono dovuta confrontare con rappresentanti di numerosi enti internazionali, con professori, con ragazzi del liceo, e questo mi ha permesso di sviluppare skills comunicative. Ho avuto inoltre la possibilità di entrare in contatto con tantissimi ragazzi provenienti da tutto il mondo, di confrontarmi con loro, di cercare soluzioni ai problemi che di volta in volta si presentavano. Ho condiviso con loro momenti che mi hanno arricchito, nelle conoscenze, nelle competenze, nelle capacità. Ho imparato, confrontandomi con gli altri, a comprendere anche più me stessa, quali sono i miei limiti, ma anche le mie aspirazioni e i miei punti di forza. Non è possibile conoscere fino in fondo le proprie capacità finché non ci si confronta con la realtà, con il lavoro pratico, ed è esattamente l’opportunità che questa esperienza mi ha dato. Al termine del mio tirocinio ho provato soddisfazione per il mio lavoro e ho acquisito maggiore consapevolezza. Questa esperienza mi ha permesso di sviluppare competenze che potrò sicuramente sfruttare in futuro, ma soprattutto, mi ha permesso di conoscere ragazzi in gamba, che mi sono stati di ispirazione, e che non vedo l’ora di incontrare nuovamente. Perché le esperienze sono importanti anche per il loro valore umano. Ringrazio l’Associazione per l’opportunità che mi ha fornito e mi auguro che altri ragazzi come me possano vivere questa esperienza.

 

Pubblicato in Rubrica

Mi chiamo Giulia Brandão Rocha e vengo da São Paulo, Brasile.

Tutto ha avuto inizio per cercare nuove opportunità che mi permettessero di sviluppare nuove competenze al di fuori dell'ambiente universitario a causa del tradizionale modo di apprendere in classe che, a mio avviso non condivide tutta la conoscenza. Gli studenti in relazioni internazionali hanno un'opinione multiforme del mondo ma quando incontrano persone che vivono in ambienti e appartengono a culture diverse, la loro visione d'insieme risulta alterata. In quanto io stessa studentessa in relazioni internazionali sento la necessità di fare esperienze come quelle del Festival delle Carriere Internazionali e di partecipare a eventi internazionali, soprattutto perché non ho mai viaggiato fuori dal mio paese. Di conseguenza, la possibilità di essere Ambasciatore del Festival Internazionale della Carriera è l'opportunità che ho trovato di essere tra persone di talento e studenti che promuovono e costruiscono insieme un evento pieno di diversità.

Essere un Ambasciatore del Festival è diverso da tutto ciò che ho sempre fatto. La mia esperienza come ambasciatrice brasiliana del Festival sta arricchendo le mie capacità personali e professionali grazie ai compiti e ai doveri che sono necessari per promuovere l'evento, come ad esempio presentazioni e discorsi rivolti a un pubblico di molte persone. Oltre a ciò, durante la promozione, ho stretto nuove amicizie con promoter da tutte le parti mondo e con i partecipanti al Festival delle Carriere Internazionali.

La parte migliore sono i feedback che ricevo delle presentazioni. Ascoltare i "grazie mille per averlo condiviso" da persone che non conoscevano l'evento, vederli interessati all'opportunità e porre domande è sorprendente! Alla fine, non vedo l'ora di vedere i risultati di tutti i promoter e di godermi questo straordinario evento a marzo 2019.

 

Pubblicato in Rubrica

Il mio nome è SALHI Narimane e vengo dall’Algeria. Sono un’attivista del settore giovanile, frequento un master in finanza e lavoro come product manager in un'azienda farmaceutica.

Ho iniziato il mio viaggio con il Festival delle Carriere Internazionali nel 2017  come promoter in Algeria e ho partecipato come delegata nel Rome MUN con l’UNEP in rappresentanza della Russia.

Ho fatto la campagna promozionale inizialmente su Facebook e sui social media  e ho anche fatto alcune presentazioni per gli studenti; il viaggio non è stato facile, è stata la mia prima esperienza di promozione e ho dovuto affrontare alcune situazioni difficili ma sono riuscita a gestirle e ho trovato le giuste  soluzioni. Poi, è arrivato il grande giorno, ho preso l'aereo con la mia delegazione e siamo finalmente arrivati a Roma per partecipare a quell'evento di cui stavamo parlando da mesi, il Rome MUN. Mi sono goduta ogni singolo momento e ho quindi deciso di tornare di nuovo. Durante la mia seconda partecipazione sono stata selezionata come coordinatrice e vice presidente avendo così una doppia responsabilità: come coordinatrice ho lavorato con i promoter nella regione MENA e in alcuni paesi africani. Organizzavo incontri online, ricevevo i loro reports, rispondevo alle loro domande e li aiutavo a promuovere l’evento. Ogni volta che partecipo ad un programma televisivo ho l’opportunità di sponsorizzare l’evento così che anche io continuo a promuovere e a parlare della mia esperienza come partecipante. Ma il mio impegno con il Festival delle Carriere Internazionali non si ferma qui, sono stata infatti selezionata anche come vice presidente. Ho avuto l'onore di lavorare con il signor George, con cui presiedevo il comitato dell'UNESCO, il più grande del Rome MUN 2018. Ho avuto l’opportunità di condividere l'esperienza anche con altri delegati sul gruppo di Facebook. Li ho aiutati a prepararsi e a semplificare la loro presentazione. A tal fine ho fatto una serie di webinar per rispondere alle loro domande, alcune volte mi capitava di farlo durante le mie pause pranzo perché è molto importante essere presente per i delegati anche perché per la maggior parte di loro era la prima esperienza MUN ed era quindi importante formarli attentamente sulle procedure. Quando ci siamo incontrati e li ho visti all’opera, sono rimasta stupita dalla loro motivazione, ho avuto modo di constatare come la conferenza ha avuto impatto positivo su di loro.

I primi giorni molti tra i delegati erano timidi, ma già a partire dalla seconda sessione tutti sono stati coinvolti, discutevano in modo molto professionale e, ad essere onesti, è stato molto difficile scegliere il miglior Delegato perché tutti hanno fatto del loro meglio. Hanno imparato a parlare in pubblico e a difendere la posizione dei paesi che avevano assegnati.  E’ stata un'esperienza molto profonda, sentivo che i delegati erano sotto la mia responsabilità. Dal momento che lavoro nel settore della salute, per deformazione professionale quando vedevo uno dei miei delegati in difficoltà facevo tutto il possibile per farli sentire a loro agio, eravamo tutti come fratelli e sorelle, abbiamo passato dei bei momenti, abbiamo imparato insieme e ci siamo divertiti insieme. In ogni comitato c'erano persone provenienti da ambienti diversi, paesi diversi, culture diverse ma il Festival delle Carriere internazionali ci ha uniti, come uno grande famiglia, mi sono sentita davvero a casa con la mia famiglia e non vedo l'ora che inizi la prossima edizione per incontrare altre persone fantastiche. Il Festival delle Carriere Internazionali non è solo un evento, è una comunità, è una famiglia; questo grande mondo è diventato una piccola casa. Ho incontrato molte persone in altri paesi e poi li ho incontrati di nuovo a Roma e sono sicura che li incontrerò ancora. Ho fatto grandi amicizie grazie al Festival delle Carriere Internazionali e, come attivista per i giovani, questo evento fa passi da gigante verso e per un futuro migliore, perché la gioventù è il futuro e poiché possiamo diffondere tolleranza e pace attraverso questo tipo di eventi, possiamo sperare in un mondo e in un futuro migliore, perché la nostra generazione è in grado di apportare un cambiamento positivo.

Quest'anno, sono coordinatrice del Nord Africa, e felice di lavorare con Hossem BERKAN, che è un ex delegato dell’Algeria al MUN e ha brillato a Roma nel Press Game del 2018, inoltre è uno dei miei promoter quest'anno e faremo del nostro meglio per diffondere lo spirito di questo grande evento. Mi sento estremamente affezionata al Festival perché ho imparato molto e ringrazio Giovani nel Mondo per avermi dato l’opportunità di far parte di questa fantastica famiglia.

Ci vediamo a Roma!

Narimane






Pubblicato in Rubrica

La Fiera delle Carriere Internazionali è giunta alla sua decima edizione. Non perdere l'opportunità di farne parte. Iscriviti subito, gratuitamente e non dimenticare che Tutte le carriere passano per Roma!

 

La Fiera delle Carriere Internazionali è l’unico evento a Roma che dà la possibilità ai giovani siano essi studenti di liceo, studenti universitari o neolaureati di incontrare gli enti che offrono formazione, stage e lavoro premiando così le ambizioni di ragazzi e ragazze che vogliono sedersi al tavolo delle opportunità professionali in ambito internazionale.

 

Giunta alla sua decima edizione, la Fiera delle Carriere Internazionali si è affermata negli anni come evento di eccellenza e rappresenta un’occasione unica di incontro e confronto tra i giovani e le realtà attive nel mercato internazionale del lavoro.

L’evento, organizzato dall’Associazione Giovani Nel Mondo, si svolgerà i giorni 11 e 12 marzo 2019 all’interno del Festival delle Carriere Internazionali un'iniziativa interamente dedicata a studenti e laureati che vogliono farsi strada nel competitivo ma affascinante mondo delle carriere internazionali.

La cornice e location della Fiera sarà l'elegante Sheraton Parco de' Medici Rome Hotel sito in via Salvatore Rebecchini, 39 - Roma. Sarà messo a disposizione dei partecipanti interessati un servizio navetta dalla stazione ferroviaria più vicina.

 

La Fiera delle Carriere Internazionali sarà aperta al pubblico per 2 dei 4 giorni dedicati al Festival e darà l’opportunità a circa 60.000 giovani di incontrare oltre 200 espositori e confrontarsi face to face con funzionari degli Organismi Internazionali, rappresentanti delle più importanti ONG in Italia e nel Mondo, HR di prestigiose aziende e rappresentanti delle top Universities e Business School di prestigio, sia italiane che straniere.

 

Ma questo imperdibile evento dà molto di più; infatti durante la Fiera potrai partecipare a Recruiting Sessions Workshops pratici di approccio alla ricerca del lavoro in ambito internazionale e a  conferenze con speakers di prestigio. Imperdibili novità sono:

- l'area Video Fair in cui, tramite collegamento online potrai incontrarti con prestigiosi enti internazionali,

- l' Area Digitale, interamente dedicata all’innovazione tecnologica e finalizzata ad una partecipazione attiva e “social” dei giovani coinvolti.

Non è solo informazione quindi ma anche possibilità concrete. Nel caso in cui si desiderasse fare dei colloqui è possibile comunicare le proprie preferenze tramite il form d'iscrizione. L'iscrizione è gratuita.

 

Quali sono quindi gli obiettivi principali della Fiera delle Carriere Internazionali. Senza dubbio:

- Far conoscere e valorizzare il mondo delle carriere internazionali,

- Offrire opportunità di stage e tirocinio ai partecipanti

- Offrire delle possibilità di colloquio o simulazioni di colloquio

- Far conoscere le proposte di atenei, accademie ed enti di formazione italiani ed esteri che propongono percorsi universitari e di alta formazione,

- Favorire le opportunità di carriera proposte da Aziende, Enti no-profit e Organismi Internazionali,

- Favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro,

- Promuovere il dialogo e lo scambio tra il sistema educativo e il sistema economico-produttivo per colmare il gap tra il mondo della formazione e del lavoro, valorizzandone le migliori esperienze. 

 

Internazionalità, Opportunità e Competitività sono quindi le parole chiave di questa edizione che promette un successo senza eguali.

 

Dopo tali premesse non puoi che partecipare. Iscriviti ora e gratuitamente compilando l'apposito form   

 

La Fiera delle Carriere Internazionali è organizzata con il patrocinio di IFAD, WFP, del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e della Rappresentanza Italiana della Commissione Europea e fra le realtà che hanno partecipato alle scorse edizioni ricordiamo: il College of Europe, Aiesec, FAO, EPSO, Servizio Civile Nazionale, Save the Children, Telefono Azzurro, Amnesty International, ONE, Medici Senza Frontiere,  le agenzie ONU di Roma come UNICEF, UNHCR, UNICRI, UNDESA e UNIDO, il World Food Programme, IFAD, l’ISPI, Barel, WEP,  Sara Assicurazioni,  World Bank, Columbia University, Sole 24 Business School, Cambridge University, Alitalia, Apple, Barilla, Eataly, Trenitalia, e molti altri enti di prestigio internazionale.

I partecipanti ai 4 progetti del Festival delle Carriere Internazionali, ossia RomeMUN, Rome Business Game, Rome Press Game e Corso di orientamento alle carriere internazionali, potranno accedere liberamente alla fiera durante i giorni dell'evento.

   

Per maggiori informazioni visita:

Form di iscrizione

Associazione Giovani Nel Mondo

Festival delle Carriere Internazionali

Tutte le carriere passano per Roma!

Sito carriereinternazionali.com

 

Info e Contatti:

Giovani nel Mondo Association

Via Policarpo Petrocchi 10

00137 Roma – Italia

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

+390689019538

 

 

Il Carriere Internazionali in Tour per la sua seconda tappa sbarcherà per la prima volta a Firenze, grazie alla cooperazione bilaterale con l’Università degli Studi di Firenze! Il tema di questo secondo incontro riservato a studenti e neo-laureati è: Lavorare in Diplomazia e nel mondo delle ONG – strumenti e consigli utili.

Il Carriere Internazionali in Tour toccherà nelle prossime settimane le principali università d’Italia per orientare tutti gli studenti che vorrebbero iniziare una carriera internazionale. Durante il tour gli studenti avranno la possibilità di conoscere le concrete opportunità di accesso all’ambito mondo delle carriere internazionali, incontrando da vicino figure diplomatiche e rappresentanti di grandi organizzazioni internazionali. Iscriviti qui !

La seconda tappa si svolgerà il 25 Ottobre nell’Aula Tesi 0.05 - Edificio D15 - Polo delle Scienze Sociali, in Via delle Pandette a Novoli ore 14.00.

L’evento sarà occasione per presentare il Festival delle Carriere Internazionali e per parlare nel dettaglio di due ambiti percorsi lavorativi: il concorso diplomatico da un lato e una carriera nel mondo del no-profit dall’altro con uno sguardo all’ articolato settore delle Organizzazioni Non Governative. Un’occasione preziosa di networking con esperti che lavorano nel settore e che possono dare una visione concreta e pratica ai giovani interessati,  nell’ottica di favorire la creazione di un ponte diretto tra il mondo delle opportunità e quello dei giovani talenti.

Questo evento di orientamento alle carriere internazionali è un’ottima opportunità per conoscere dal vivo questo ambito lavorativo ed avere una visione lineare di quali siano i passi da compiere per poter accedervi a pieno titolo.

La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione. Per iscriversi a questa tappa o alle successive si prega di compilare questo form

L’evento si svolgerà secondo il seguente programma:

 

14:00: Registrazione dei partecipanti


14:30: Quando il Talento incontra l'Opportunità - Festival delle Carriere Internazionali


Saluti Istituzionali dell'Università degli Studi di Firenze -  Prorettore alle Relazioni Internazionali Prof.ssa Giorgia Giovanetti


Dott. Luca Marco Giraldin Von Lahnstein - Director del Business Game- Festival delle Carriere Internazionali - Come avviare una carriera di successo


Consigliere Eva Alvino – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – Il concorso Diplomatico

 

Dott.ssa Caterina Sironi / Dott.ssa Laura Garrett - Wall Street English - Gli strumenti per riuscire all'estero 


Prof. Antonio Magliulo – UNINT – Le competenze economiche richieste nelle ONG internazionali

 

Dott.ssa Roberta Masciandaro - COSPE – Lavorare nelle ONG


Dott.ssa Klaudzya Haponava – BHMS – Una Carriera internazionale che parte dalla
Svizzera

 

Il Tour nelle prossime settimane toccherà le seguenti città:

Venezia

Pisa

Milano

Napoli

Messina

Bari 

Per iscriversi a una di queste tappe compilare il form disponibile qui 

 

INFO E CONTATTI

Giovani nel Mondo Association

Via Policarpo Petrocchi 10

00137 Roma – Italia

0686767305

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.internationalcareersfestival.org

www.carriereinternazionali.com

 

 

Dal 23 al 27 Marzo avrai l’opportunità di partecipare come tutor durante il Rome Press Game 2018. L’evento singolare organizzato dalla Associazioni Giovani nel Mondo prenderà vita durante il Festival delle Carriere Internazionali, ospitato annualmente dalla magnifica capitale italiana.

Il Rome Press Game è la prima simulazione mondiale del suo tipo, dedicato interamente al mondo del giornalismo internazionale, offrendo a giovani menti esperienze dirette negli ambiti del reportage, radio e scrittura giornalistica.

Dunque, se la comunicazione e il giornalismo sono la tua passione non perdere l’occasione di partecipare, diventando un elemento essenziale dell’evento. Sarà tua responsabilità come tutor preparare il materiale didattico necessario ai partecipanti, collaborare affianco al Program Project Director e l’Excecutive Director in preparazione all’evento, e infine l’importante ruolo di guidare e controllare una delle squadre di partecipanti.

 

Ente: L’Associazione Giovani nel Mondo non persegue scopi di lucro, è indipendente, apolitica ed aconfessionale. L’Associazione persegue finalità formative e culturali di carattere nazionale e internazionale; si rivolge principalmente ai giovani di età compresa fra i diciotto e i trenta anni con lo scopo di affiancarli ed accompagnarli nel loro percorso di formazione e di crescita sia professionale, accademica che socio-culturale

 

Posizione aperta: Tutor per il Press Game

 

Descrizione dell’offertaSiamo alla ricerca di individui giovani e con qualche esperienza nell'ambito della comunicazione e giornalismo. Sarai incaricato di seguire il lavoro dei giovani durante le quattro giornate di attività programmate che riguarderanno le principali sfere del mondo giornalistico; web, radio, televisione e interpretazione.

 

Requisiti:

-Precedente esperienza in un Press Game o simulazioni analoghe in Italia e/o all’estero

-Conoscenza approfondita della lingua inglese (livello minimo C1) come base (l’intero svolgimento dei giochi sarà in inglese)

-È richiesta inoltre la conoscenza di una o più delle seguenti lingue: francese, spagnolo, tedesco, russo, arabo, cinese  Capacità di ricerca

-Precedente esperienza come tutor/assistente

-Titolo di laurea triennale, possibilmente in comunicazione, lingue, interpretariato, lettere, giornalismo e scienze politiche

-Sarà motivo di preferenza la conoscenza ed il corretto uso delle piattaforme WordPress e joomla

 

Scadenza: Si ci può candidare inviando il proprio CV al Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.,  fino al 8 ottobre 2017 dopo di che si procederà con le selezioni.

Inoltre per chi è interessato si possono svolgere i colloqui  presso l' UNINT con la director del  Programma Shanti Kodituwakku Hettiarachchilage durante l'evento di orientamento del 2 Ottobre organizzato da Giovani nel Mondo. 

 

Dove:Roma, Festival delle Carriere Internazionali

 

Quando: da Novembre 2017 a Marzo 2017 da remoto e sul posto dal 23 al 27 Marzo

 

Retribuzione: Vitto e alloggio durante la conferenza. Rimborso parziale del biglietto aereo o treno da/a Roma

 

Link utili:
www.internationalcareersfestival.org
www.romebusinessgame.org



Contatti utili:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.