Sei un giovane professionista appassionato del settore della comunicazione e del giornalismo? Allora il Rome Press Game è un’opportunità da non perdere!

 

L’evento, organizzato dall’Associazione “Giovani nel Mondo”, avrà luogo durante il Festival delle Carriere Internazionali previsto a Roma dal 7 al 10 marzo 2020. La simulazione è la prima al mondo nel suo genere e ruota attorno al mondo del giornalismo internazionale, offrendo ai partecipanti di tutto il mondo un’esperienza diretta nel settore. 

 

Per questo siamo alla ricerca di tutor che aiutino i partecipanti a svolgere i compiti a loro assegnati durante i quattro giorni di evento. Ogni tutor selezionato verrà assegnato ad uno specifico settore: giornalismo online, trasmissioni radiofoniche, giornalismo televisivo, traduzione e interpretariato. 

 

Sarà compito dei tutor, fra le altre cose, assistere i partecipanti mentre intervistano importanti  figure internazionali (ambasciatori ed esperti del settore) nonché collaborare con loro al fine di creare contenuti interessanti sul Festival delle Carriere Internazionali.

 

Ai tutor verrà inoltre richiesto di preparare tutto il materiale didattico necessario per i partecipanti nonché lavorare a stretto contatto con il Program Director e l’Executive Director nell’organizzazione dell’evento.

 

Si tratta di un’ottima opportunità per chi desidera fare esperienza nel settore. Il Rome Press Game arricchirà il vostro Curriculum Vitae e la vostra esperienza personale e vi darà l’occasione di incontrare personalità di spicco del settore a livello internazionale.

 

Requisiti per le posizioni di tutor di televisione, radio e giornalismo: 

  • Esperienza pregressa in una simulazione di giornalismo in Italia o all’estero;
  • ottima conoscenza della lingua inglese (almeno livello C1) dato che sarà la lingua maggiormente utilizzata durante l’evento;
  • capacità di gestire il tempo e rispettare le scadenze;
  • conoscenza di una delle seguenti lingue: francese, spagnolo, tedesco, russo, arabo, cinese;
  • buone capacità di ricerca;
  • esperienza pregressa come tutor/guida;
  • laurea triennale in comunicazione, lingue, traduzione e interpretariato, lettere, giornalismo e scienze politiche;
  • è preferibile la conoscenza delle piattaforme online di WordPress e Joomla;
  • è preferibile un’esperienza in televisione, radio o giornalismo.

 

Requisiti per le posizioni di tutor di traduzione e interpretariato:

  • Conoscenza delle lingue e esperienza nel settore della traduzione e dell’interpretariato;
  • pazienza e impegno (qualità importanti soprattutto per la traduzione);
  • capacità di gestire il tempo e rispettare le scadenze;
  • socievolezza e autocontrollo (interpretariato);
  • capacità di verifica dei fatti.

 

Benefit:

I tutor selezionati avranno diritto ai seguenti benefit:

  • partecipazione gratuita al festival;
  • vitto e alloggio nell’hotel ufficiale dell’evento;
  • parziale rimborso delle spese di viaggio per e da Roma;
  • certificato finale. 

I candidati interessati devono inviare il proprio CV e una lettera motivazionale a  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 29 settembre 2019.

Per ulteriori informazioni contattare 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

+390689019538

o visitare 

http://www.internationalcareersfestival.org/ 

http://www.internationalcareersfestival.org/static/4/rome-press-game/presentation 



Da oggi è possibile candidarsi alla seconda edizione del Festival delle Carriere Internazionali, l’evento più atteso dell’anno per aspiranti diplomatici, funzionari internazionali del mondo no-profit o aziendale che vogliono lanciare la propria carriera!
 
Con un solo click, attraverso il sito ufficiale dell’evento www.festivaldellecarriereinternazionali.org, migliaia di giovani da tutto il mondo concorreranno per prendere parte ad un Festival unico nel suo genere ideato dall’Associazione Giovani nel Mondo per far incontrare il talento di studenti e neo-laureati con centinaia di opportunità internazionali.
 
Un’occasione unica di incontro e networking tra giovani brillanti, istituzioni, società, ONG, organizzazioni internazionali, aziende e network televisivi e radiofonici, il tutto patrocinato da importanti enti, tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, le Agenzie ONU di IFAD e World Food Programme, il Ministero degli Affari Esteri, il Comitato Giovani UNESCO e Roma Capitale.
 
L’iter online di candidatura ai vari progetti è semplice e diretto, e permette ai giovani iscritti di scegliere il programma più adatto a loro per lanciare la propria carriera ed eventualmente di usufruire di una delle tantissime borse di studio a disposizione.
 
Quest’anno dall’ 11 al 14 Marzo 2017 Roma ospiterà 35.000 giovani provenienti da tutti i continenti del mondo. Dopo il successo seguito al lancio della prima edizione dello scorso marzo e il numero sempre crescente di università estere aderenti al progetto, la volontà di creare un evento unico nel suo genere è diventata realtà: 5 i progetti a cui si può aderire con a disposizione ben 250 borse di studio, rese possibili anche grazie il prezioso aiuto di importanti sponsor tecnici quali Albatravel, Barel e WEP. In più saranno presenti vari workshop, seminari e stand dove gli studenti potranno acquisire direttamente delle abilità pratiche, per non parlare dell’acclamata maratona e concerto finale previsti a coronazione di questo appuntamento annuale. Roma sarà dunque palcoscenico inedito di lingue e culture da tutto il mondo, di ambizione, tenacia, capacità e il tutto in uno spirito innovativo, giovane e collaborativo.
 
I partecipanti possono scegliere all’interno del Festival il percorso più adatto a loro sulla base del proprio background accademico e delle proprie aspirazioni lavorative. Quattro in particolare i percorsi proposti:
 
ROME MODEL UNITED NATIONS - Simulazione delle Nazioni Unite, indicata per studenti di relazioni internazionali, scienze politiche e giurisprudenza;
 
ROME BUSINESS GAME - Simulazione di case studies aziendali, indicata per studenti di economia, ingegneria, marketing e informatica;
 
ROME PRESS GAME - Simulazione di attività giornalistiche, web, radio e televisione, indicata per studenti di comunicazione, interpretariato e traduzione, lettere e filosofia;
 
CORSO DI ORIENTAMENTO ALLE CARRIERE INTERNAZIONALI - Corso pratico di orientamento al carriere internazionali, indicato per studenti di tutte le discipline.
 
Il Festival ha però anche una sezione espositiva che è la Fiera delle Carriere Internazionali, una grandissima area aperta sia ai partecipanti dei 4 progetti che al pubblico. La Fiera sarà quindi suddivisa in un'area formazione e in un'area lavoro e consentirà a migliaia di giovani un incontro diretto con esperti del settore sia se alla ricerca di una formazione adeguata che se invece orientati ad uno stage e tirocinio in azienda, istituzioni internazionali e ONG.
 
Uno dei punti chiave del Festival è l’approccio pratico alla ricerca del lavoro in ambito internazionale e la possibilità di incontrare esperti del settore e delle risorse umane alla ricerca di talenti da inserire nel proprio organico. L’articolato mondo delle carriere internazionali non avrà più segreti per i partecipanti che avranno l’opportunità di confrontarsi face to face con funzionari degli Organismi Internazionali, rappresentanti delle più importanti ONG in Italia e nel Mondo, HR di prestigiose aziende, rappresentanti delle top Universities e Business School.
 
Il Festival è ideato e realizzato dall’Associazione Giovani nel Mondo, no-profit nata in Italia per favorire percorsi di internazionalizzazione in un’ottica di accesso alle carriere, popolare sia in Italia che all’estero per la nota simulazione diplomatica RomeMUN ma anche per il sito bilingue www.carriereinternazionali.com, piattaforma unica come ponte tra i giovani e le opportunità di lavoro e formazione.
 
 
INFO E CONTATTI
Giovani nel Mondo Association
Via Policarpo Petrocchi 10
00137 Roma – Italia
0689019538
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
UFFICIO STAMPA
Eleonora Mantovani
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pubblicato in Notizie

Il Festival delle Carriere Internazionali è un’occasione di incontro e networking tra brillanti giovani, istituzioni, società, ONG e organizzazioni internazionali, che per la sua seconda edizione si terrà dal 11 al 14 Marzo 2017 nella splendida cornice della città di Roma.

Vinci uno degli ultimi posti disponibili compilando la registrazione online, le iscrizioni sono aperte fino al 16 Dicembre 2016: 

http://www.internationalcareersfestival.org/registration.asp

 
Con un solo click, attraverso il sito ufficiale dell’evento www.festivaldellecarriereinternazionali.org, migliaia di giovani da tutto il mondo concorreranno per prendere parte ad un Festival unico nel suo genere ideato dall’Associazione Giovani nel Mondo per far incontrare il talento di studenti e neo-laureati con centinaia di opportunità internazionali.
 
Un’occasione unica di incontro e networking tra giovani brillanti, istituzioni, società, ONG, organizzazioni internazionali, aziende e network televisivi e radiofonici, il tutto patrocinato da importanti enti, tra cui la Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, le Agenzie ONU di IFAD e World Food Programme, il Ministero degli Affari Esteri, il Comitato Giovani UNESCO e Roma Capitale.
 
L’iter online di candidatura ai vari progetti è semplice e diretto, e permette ai giovani iscritti di scegliere il programma più adatto a loro per lanciare la propria carriera ed eventualmente di usufruire di una delle tantissime borse di studio a disposizione.
 
Quest’anno dall’ 11 al 14 Marzo 2017 Roma ospiterà 35.000 giovani provenienti da tutti i continenti del mondo. Dopo il successo seguito al lancio della prima edizione dello scorso marzo e il numero sempre crescente di università estere aderenti al progetto, la volontà di creare un evento unico nel suo genere è diventata realtà: 5 i progetti a cui si può aderire con a disposizione ben 250 borse di studio, rese possibili anche grazie il prezioso aiuto di importanti sponsor tecnici quali Albatravel, Barel e WEP. In più saranno presenti vari workshop, seminari e stand dove gli studenti potranno acquisire direttamente delle abilità pratiche, per non parlare dell’acclamata maratona e concerto finale previsti a coronazione di questo appuntamento annuale. Roma sarà dunque palcoscenico inedito di lingue e culture da tutto il mondo, di ambizione, tenacia, capacità e il tutto in uno spirito innovativo, giovane e collaborativo.
 
I partecipanti possono scegliere all’interno del Festival il percorso più adatto a loro sulla base del proprio background accademico e delle proprie aspirazioni lavorative. Quattro in particolare i percorsi proposti:
 
ROME MODEL UNITED NATIONS - Simulazione delle Nazioni Unite, indicata per studenti di relazioni internazionali, scienze politiche e giurisprudenza;
 
ROME BUSINESS GAME - Simulazione di case studies aziendali, indicata per studenti di economia, ingegneria, marketing e informatica;
 
ROME PRESS GAME - Simulazione di attività giornalistiche, web, radio e televisione, indicata per studenti di comunicazione, interpretariato e traduzione, lettere e filosofia;
 
CORSO DI ORIENTAMENTO ALLE CARRIERE INTERNAZIONALI - Corso pratico di orientamento al carriere internazionali, indicato per studenti di tutte le discipline.
 
Il Festival ha però anche una sezione espositiva che è la Fiera delle Carriere Internazionali, una grandissima area aperta sia ai partecipanti dei 4 progetti che al pubblico. La Fiera sarà quindi suddivisa in un'area formazione e in un'area lavoro e consentirà a migliaia di giovani un incontro diretto con esperti del settore sia se alla ricerca di una formazione adeguata che se invece orientati ad uno stage e tirocinio in azienda, istituzioni internazionali e ONG.
 
Uno dei punti chiave del Festival è l’approccio pratico alla ricerca del lavoro in ambito internazionale e la possibilità di incontrare esperti del settore e delle risorse umane alla ricerca di talenti da inserire nel proprio organico. L’articolato mondo delle carriere internazionali non avrà più segreti per i partecipanti che avranno l’opportunità di confrontarsi face to face con funzionari degli Organismi Internazionali, rappresentanti delle più importanti ONG in Italia e nel Mondo, HR di prestigiose aziende, rappresentanti delle top Universities e Business School.
 
Il Festival è ideato e realizzato dall’Associazione Giovani nel Mondo, no-profit nata in Italia per favorire percorsi di internazionalizzazione in un’ottica di accesso alle carriere, popolare sia in Italia che all’estero per la nota simulazione diplomatica RomeMUN ma anche per il sito bilingue www.carriereinternazionali.com, piattaforma unica come ponte tra i giovani e le opportunità di lavoro e formazione.
 
Per maggiori informazioni rimani sempre aggiornato e seguici su www.internationalcareersfetival.org! 
 
 
INFO E CONTATTI
Giovani nel Mondo Association
Via Policarpo Petrocchi 10
00137 Roma – Italia
0689019538
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
 
 
Ognuno di noi ha un paio di ali ma solo chi sogna impara a volare! Urbeaero al Festival delle Carriere Internazionali.
Cerchi il tuo posto nel mondo? Partecipa alla Fiera delle Carriere Internazionali, anche URBEAERO ci sarà!
Se sei un giovane Jonathan Livingston URBEAERO è la scuola che ti permette di rendere la tua passione per il volo un sogno tangibile.
 
La sede della scuola si trova presso l’aeroporto di Roma Urbe. La struttura è stata pensata per offrire spazi confortevoli e funzionali. Con i suoi istruttori motivati la scuola è a disposizione per sviluppare progetti addestrativi mirati a soddisfare chi vuole lavorare in cielo.
Alle lezioni di teoria la scuola affianca i suoi corsi pratici: con le ore di volo URBEAERO cerca di formare al meglio i suoi giovani iscritti. Una scuola che ti insegna alla perfezione come utilizzare le tue ali.
 
Da Urbeaero è possibile seguire infatti vari corsi specifici che rilasciano licenze per poi diventare padroni del cielo:
-  PPL: Licenza di pilota privato
-  ATPL INTEGRATO: Licenza di pilota di linea
-  ATPL MODULARE: Licenza di pilota di linea
-  MCC: Multi Crew Coordination
-  LMA: Licenza di Tecnico Manutentore
-  MAIP: Market Assessment And Interview Process
 
Al rilascio di licenze Urbeaero si impegna a garantire ai suoi studenti altri corsi:
-  IR: Abilitazione al volo strumentale
-  TEA: Test of English for Aviation
-  MEP: Multi Engine Piston
- CPL: Licenza di pilota commerciale
- AOPA: il seguente esame di lingua inglese è finalizzato al conseguimento del livello di Aviation English necessario a superare il Language Proficiency check dell’ICAO.
 
Disponibilità, professionalità, flotta aeromobili allo stato dell’arte, strutture impeccabili, organizzazione eccelsa: questi sono i pregi riconosciuti a URBEAERO  da tutti i suoi studenti.
Con i suoi innumerevoli corsi pratici e teorici URBEAERO si propone di darti tutte le carte in regola per conquistare il cielo.
La collaborazione tra Urbeaero e la nostra associazione Giovani Nel Mondo si basa su un comune denominatore: rendere i sogni realtà!
Favorire la competitività dei giovani attraverso la loro internazionalizzazione è il nostro obbiettivo. Vieni quindi a scoprire ulteriori dettagli al nostro Festival delle Carriere Internazionali. Urbeaero ci sarà!
“Nei nostri sogni siamo in grado di volare… e forse questo è un ricordo di come siamo stati pensati per essere”. [Madeleine Engle]
Un’esperienza all’estero è oggi un elemento che non può mancare nel tuo curriculum! E allora che aspetti? Vola da noi!
 
Per ulteriori informazioni visita il sito di Urbeaero:
 
Contatti:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Laura Grandinetti
Quella di Giuseppe Scelza è senza alcun dubbio una storia di successo, una storia che racconta di come un giovane laureato in Economia si sia tuffato nella carriera imprenditoriale partendo dal nulla: a 18 anni inizia la sua attività nel settore dei trasporti postali e a soli 24 anni acquisisce il marchio internazionale MAIL BOXES ETC. per la città di Battipaglia, divenendo così il franchisee MBE più giovane d’Italia.
Da lì in poi comincia una scalata che ha del notevole, nel 1995 acquisisce la concessionaria di area MBE per tutta la regione Campania, dove raggiunge risultati record, cui seguiranno le acquisizioni anche delle concessionarie in Molise, Abruzzo e di alcune province del Lazio.
E’ invece del 2000 l’apertura del centro pilota MBE di Roma, che svilupperà performance record estendendo il successo di Scelza anche nella Capitale.
Complessivamente sono stati aperti oltre 120 punti vendita in franchising nelle aree sotto la sua guida, raggiungendo nel 2015 un fatturato aggregato, con la rete dei 120 punti vendita in franchising, di oltre 20 milioni di euro.
Tuttavia i successi di Giuseppe Scelza non sono legato soltanto al mondo MAIL BOXES ETC.: nel 2007 ha realizzato il MAJESTIC Business Center, un avanzatissimo Centro Servizi di oltre 12 mila metri quadrati con sede a Battipaglia, che offre uffici, locali commerciali, depostiti e servizi di logistica, spedizione, e-commerce e molto altro ancora.

 

Il suo nome è inoltre legato a VISA Passport, un servizio di assistenza per la richiesta di visti su passaporti che in poco tempo è diventato un punto di riferimento nella consulenza delle pratiche consolari. VISA Passport offre consulenza per il rilascio di visti turistici, di studio e d’affari per Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Cina e altre nazioni.

 

l’attività svolta da VISA Passport ha una chiara proeizione internazionale, aprendo ai giovani contatti con l’estero. Proprio per questa azione indiretta all’internazionale, abbiamo intervistato Giuseppe Scelza alla vigilia della partecipazione di VISA Passport al Festival delle Carriere Internazionali che si terrà a Roma. L’intervista nasce dalla nostra curiosità sulla storia di questa esperienza di successo. Per noi giovani è importante capire come si arrivi ad operare su un mercato così vasto e internazionale.

 

Dott. Scelza, la Sua è una storia piuttosto insolita per i giorni nostri: un giovane originario del Sud Italia che si costruisce la strada del proprio successo in un contesto territoriale arido di storie come la sua. Qual è stato il suo segreto e quali sono state le decisioni chiave?
Il territorio sicuramente può contribuire alla realizzazione di un imprenditore, ma non è l’unico fattore. Per me è stato determinante l’avere chiaramente in mente gli obiettivi da raggiungere ed il porsi di anno in anno obiettivi sempre più ambiziosi. Di fronte alle difficoltà quotidiane, non arrendersi mai. Affrontare i problemi quotidiani come nuove sfide che aiutano a migliorare se stessi e la propria squadra. Limitare al minimo le sconfitte e per quelle inevitabili tramutarle in “opportunità”. Svolgere il lavoro che piace nella vita, con passione e…. divertendosi.

 

Cosa direbbe ai giovani Scelza di oggi, ossia quei giovani italiani che vedono il loro futuro in modo nebuloso e che non trovano il loro posto nella società? Qual è la lezione che sente di potergli trasmettere?
La mia esperienza è dal lato imprenditoriale, ma ritengo che abbia fattori comuni anche per il lavoro dipendente.
Come nelle imprese, anche nelle persone, la fase di avvio "Start Up” è quella più critica e dura da affrontare.
Tutti coloro i quali hanno affrontato o stanno per affrontare questa fase, sanno di cosa sto parlando. Il fattore comune che contraddistingue chi la supera positivamente è di cercare/creare il lavoro, non attenderlo, nella consapevolezza che il lavoro di oggi non sarà lo stesso tra 5 anni. Oggi il "posto fisso” è retaggio di un tempo ormai a noi remoto, quindi in un mondo che cambia velocemente, le imprese hanno cicli di vita molto più breve e di conseguenza anche i lavoratori dipendenti, devono formarsi, crescere e svilupparsi in un mercato del lavoro in continua evoluzione e cambiamento. Tutto questo non è l’eccezione ma è la regola! Il nostro mondo, costituito da un mercato globale e digitale, dove tutto cambia rapidamente, sono numerose le opportunità che si possono cogliere. Basta solo impegnarsi nel cercarle o crearle. La New Economy, impone a tutti noi una elevata propensione al cambiamento. Bisogna vivere e formarsi per essere sempre di più  “resilienti”, cioè plasmabili al cambiamento continuo.

 

Qual è il risultato che ha raggiunto di cui si sente più orgoglioso?
Sicuramente l’aver contribuito a creare attività imprenditoriali che prima non esistevano:
Innanzitutto, una rete in franchising con oltre 120 punti vendita MAIL BOXES ETC. ed un numero complessivo superiore a 400 persone dedicate, nelle regioni Lazio, Campania, Abruzzo e Molise, dove sono Concessionario di Area del medesimo marchio. I centri MBE sono diventati leader di mercato nel settore delle Spedizioni con corriere espresso in tutto il mondo, Imballaggio, Grafica e Stampa, Fornitura di prodotti per ufficio, ecc., grazie all’impegno costante e passione profusa da tutta la squadra.
In secondo luogo ho realizzato, un centro multiservizi e polifunzionale denominato MAJESTIC Business Center che si estende su una superficie coperta di oltre 12.000 mq., unico nel suo genere di offerta dedicata a: Spazi Fisici (uffici arredati pronti all’uso, coworking, locali, depositi, sale riunioni ed aree di parcheggio); Servizi Logistici Integrati (magazzini, imballaggi, trasporti, spedizioni, rete distributiva nazionale e punti di prossimità per consegne a privati) e Servizi Professionali (reception, segretariato, web-marketing, consulenza IT, legale e finanziaria) nonché agevolazioni per servizi bancari e utenze.
Infine un Centro di Servizi di spedizione, consulenza ed assistenza per Visti Passaporti.

 

Nel mondo globalizzato e altamente competitivo in cui oggi siamo immersi un’esperienza all’estero può sicuramente costituire una marcia in più: è alla luce di questa considerazione che dobbiamo leggere l’idea VISA Passport?
Rientra nei miei piani futuri, dopo aver consolidato il business in Italia per il rilascio di visti turistici, di studio e d’affari per Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Cina ed altre nazioni
 

 

Dalle sue attività è evidente l’importanza che per lei hanno le esperienze internazionali. Quali crede sia il valore aggiunto di formarsi anche all’estero? Quando seleziona i suoi collaboratori, cosa cerca in loro? quali sono i punti di forza?
La formazione in altri paesi è sicuramente un valore aggiunto determinante per il successo dell’imprenditore e dei manager in una visione di mercato globale
Ogni risorsa umana in azienda è un valore aggiunto, quindi deve contribuire a creare valore per se e per l’azienda.
A mio avviso sono importanti le valutazioni delle pregresse esperienze effettuate in aziende, anche mediante stage, aver svolto master specialistici, anche all’estero, nonché l’attitudine a lavorare in team e per obiettivi con un predisposizione verso il cambiamento,

 

 
Tommaso Boldrini
 
Pubblicato in Altre opportunità.
Il mondo in cui viviamo è un mondo sempre più interconnesso in cui un ruolo fondamentale è giocato dall'apparato massmediologico e informativo. Per questo motivo all'interno del progetto del RomeMUN, la simulazione diplomatica che da anni forma migliaia di studenti da tutto il mondo, è nata l'esigenza di dare spazio a questo aspetto sempre più centrale all'interno del vasto mondo delle relazioni internazionali. Dal 2012 il Model United Nations di Roma è seguito dalle più importanti emittenti di tutto il mondo. Da quest'anno l'interesse e la passione per il mondo dell'informazione e del giornalismo hanno permesso la creazione del Rome Press Game, il primo caso al mondo di una simulazione di attività giornalistiche sia multimediali che di carta stampata, che durerà per i quattro giorni di lavoro del MUN. Il tutto sotto gli occhi di esperti del settore e redazioni vere e proprie, negli scorsi anni sono intervenuti tra gli altri Erik Salerno del Messaggero, Alessandro Politi di Limes e Emanuela del Re Presidente di EPOS (International Mediating and Negotiating Operational Agency).
 
I partecipanti al Rome Press Game saranno divisi in due macro gruppi di lavoro, uno in lingua italiana e l'altro in lingua inglese. I gruppi saranno i seguenti: redazione giornalistica online, redazione televisiva, redazione radiofonica e team di traduttori. I posti disponibili sono 200, riservati a studenti italiani, europei ed extraeuropei. Il progetto ha già ricevuto il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti e della nota rivista Limes a conferma dell’alto valore formativo del progetto. Il Rome Press Game è organizzato da Giovani nel Mondo e da carriereinternazionali.com. I protagonisti della simulazione lavorano già alacremente all'organizzazione.
 
Ma perché partecipare al Rome Press Game?
Nel mondo delle relazioni internazionali il ruolo dell'informazione è sempre più centrale. Non solo per quanto riguarda l'aspetto giornalistico, ma anche quello della comunicazione istituzionale, come ci racconta il responsabile della comunicazione per UNICEF Italia. La simulazione del Press Game in particolare, con l'approccio learning by doing, ha lo scopo di far acquisire ai partecipanti una serie di conoscenze nell'ambito di tutti gli aspetti del giornalismo. Il ruolo dell'informazione nelle relazioni internazionali non si esaurisce però solo con la cronaca giornalistica. Negli ultimi anni il ruolo dei comunicatori istituzionali e non, ha subito una forte impennata. Addetti uffici stampa ed esperti di comunicazione sono sempre più richiesti sia da governi che organizzazioni non governative per fronteggiare le numerose sfide di questo secolo. Negli ultimi anni un ruolo fondamentale è giocato dai social network, che si stanno sempre più configurando come il futuro dell'informazione e della comunicazione. Il giornalismo e il mondo dei comunicatori in generale, sono sempre più influenzati da questi strumenti online che hanno rivoluzionato il modo stesso di fare informazione. Durante il Rome Press Game inoltre i partecipanti avranno anche modo di strutturare delle campagne di comunicazione per note agenzie non governative, come Unicef Italia ad esempio e queste stesse campagne saranno messe poi realmente in pratica dalle agenzie coinvolte nel progetto.
 
Il lavoro giornalistico non è il solo possibile nell'ambito comunicativo, c'è molto di più. In un mondo sempre più interconnesso e globalizzato, il ruolo dei traduttori e degli esperti in comunicazione è diventato di fondamentale importanza. La conoscenza delle lingue, soprattutto di quelle rare, è ormai un asset fondamentale per chi vuole occuparsi di informazione. La comunicazione istituzionale è allo stesso modo necessaria. Sia il lavoro del traduttore che del comunicatore di professione, sono complementari all'attività giornalistica propriamente detta, così come di primaria importanza è la conoscenza degli strumenti informatici e dei social network che pian piano si stanno sostituendo all'informazione massmediologica classica.
 
Partecipare al Rome Press Game, costituisce un'esperienza nodale non solo per quanti aspirano ad intraprendere una carriera giornalistica, ma anche per tutti coloro che magari con un background incentrato sulla conoscenza delle lingue o della comunicazione, vogliono confrontarsi e avere la possibilità di partecipare all'unica simulazione di questo genere all'interno dei Model United Nations. La simulazione si svolgerà in diversi momenti con una preparazione pre-conferenza teorica e pratica nel corso della quale verrà fornito il materiale didattico adeguato. Tutti i partecipanti saranno poi affiancati da Tutor, junior e senior, già inseriti nel mondo del giornalismo, delle radio e della televisione, ma anche della traduzione e della comunicazione. Il Rome Press Game inoltre è parte del Festival delle Carriere Internazionali un grande evento di orientamento pratico al lavoro per giovani pieni di voglia di mettersi in gioco in un contesto internazionale, i partecipanti dunque oltre a simulare il lavoro di giornalisti-traduttori ed addetti stampa potranno anche seguire workshops, seminari e tavole rotonde sulle soft skills, elemento ormai fondamentale da inserire in un cv internazionale.
Il Rome Press Game come tutti i progetti del Festival delle Carriere Internazionali mette in palio 20 borse di studio a copertura totale per i migliori candidati che ne faranno domanda e inoltre premierà i migliori partecipanti con opportunità pratiche di lavoro come la possibile visita lavoro agli uffici di comunicazione della portavoce del famoso Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite, o l’opportunità di entrare nella redazione di carriereinternazionali.comPartecipare è un'ottima occasione sia per quanti coltivano la passione per il giornalismo, sia per quanti invece hanno un'interesse per la comunicazione, ma che ancora sono indecisi sul proprio futuro lavorativo. Prendere parte al Rome Press Game può costituire un'importante passo verso la scelta della carriera che più fa per te!


Per ulteriori informazioni sul progetto scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o chiamare 0689019538
 
Alessio Caschera
Pubblicato in Altre opportunità.

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.