Piccoli accorgimenti per fare “bella figura”

 

Il vantaggio della lettera di presentazione è quello di avere una struttura molto semplice, che incornicia la comunicazione in modo da rendere la lettura scorrevole e, in ogni caso, i contenuti ben posizionati.

Ecco cosa non bisogna mai dimenticare nella stesura di una lettera di presentazione:

- i dati del mittente (nome, cognome, numero di telefono e indirizzo mail);

- i dati del destinatario (possibilmente nome e cognome, per indirizzarla ad una persona precisa)

- il luogo e la data (la lettera deve essere aggiornata, non bisogna dare l’impressione di avere inviato un documento datato o lasciato al caso, con testi standard);

- il consenso al trattamento dei dati personali aggiornato (con riferimento al d.lgs. 196/2003: deve essere segnalato soprattutto nel Curriculum Vitae, ma indicarlo nella lettera è segno di completezza).

Possiamo suddividere la lettera in tre paragrafi principali.

Prima di tutto, chi siamo e perché stiamo scrivendo? È consigliabile non ripetere nuovamente nome e cognome (a cui sono dedicati altri spazi). Le uniche armi a nostra disposizione sono le parole: non importa quanto appariremo simpatici o affabili nel saperci relazionare tramite la lettera di presentazione (queste saranno carte da giocare in sede di colloquio), ma quanto dimostreremo di saper andare dritti al punto. NO a "mi chiamo Mario Rossi, sono un ingegnere...", e invece Sì a "sono un giovane laureato" (se laureati con il massimo e in breve tempo, si può usare l’espressione "sono un brillante neolaureato in"), oppure se si ha già esperienza, ci si può presentare tramite il ruolo professionale (senza riferimenti alle mansioni, che sono nel CV!): sono un perito chimico, un marketing manager, un ingegnere elettronico, un informatico, un esperto selezionatore, un operaio specializzato, ecc.

 

Seconda regola fondamentale è quella di specificare perché la nostra candidatura dovrebbe essere scelta.

Questa fase rappresenta certamente il paragrafo più importante della lettera di presentazione, ed è spesso l’unica parte considerata attentamente dal lettore del CV. Cambia in base al livello di anzianità professionale di ciascuno. Dobbiamo quindi essere perspicaci, stiamo giocando una carta importante, dove inserire sinteticamente ma in maniera efficace:

- la motivazioni: chiarire quelle che ci portano a cercare una specifica posizione di lavoro e parlare dei nostri stimoli: perché abbiamo scelto quell'Azienda piuttosto che un’altra?

- gli obiettivi: gli obiettivi professionali che ci poniamo a breve e a medio-lungo termine. Cosa stiamo cercando in quest’Azienda? Su quali basi pensiamo di poter raggiungere questo traguardo?

- le qualità e punti di forza: possono essere stage e tirocini, altre esperienze di lavoro, tesi e ricerche su tematiche di interesse aziendale, esperienze all’estero, la conoscenza (certificata) di più lingue ed anche un particolare interesse personale per attività strategiche dell’Azienda.

Infine, i ringraziamenti e conclusioni.

Con la parte conclusiva possiamo appellarci dichiaratamente all’attenzione del lettore (“la ringrazio per l’attenzione”), affermando di essere a disposizione per ogni ulteriore chiarimento riguardo la candidatura e, nel frattempo, di restare in attesa di una sua risposta, invitandolo a contattarci nuovamente, indicando i nostri recapiti diretti e le nostre disponibilità.

Una cosa importante: è fondamentale differenziare di volta in volta la lettera di presentazione per dare valore aggiunto alla nostra candidatura. La lettera può avere una parte simile o uguale per tutte le candidature, ma va adattata mettendo in luce ogni volta l’esperienza o la competenza più in linea con l’annuncio.

Importante tenere sempre a mente che l’obiettivo della lettera di presentazione, così come quello del curriculum vita, è quello di andare al colloquio. Ricordate anche che la lettera di presentazione non è il cv, non è necessario ripetere ogni singola esperienza. La lettera serve a sottolineare il perché si è il candidato o la candidata giusto/a per la posizione. Per cui le vostre esperienze devono essere valorizzato alla luce del profilo richiesto nella call.

 

di Giuditta Pecorari 

Pubblicato in Rubrica

Che il tuo campo di studi sia ingegneria, economia, comunicazione o marketing non importa! FCA Group cerca studenti e neolaureati a cui fornire e offrire un’opportunità di apprendimento direttamente in azienda. Non te la far ripetere una seconda volta e manda il tuo curriculum a Fiat and Chrysler.

 

Per opportunità simili visita la sezione Altre Opportunità 

 

Ente: Fiat Chrysler Automobiles (FCA), il settimo costruttore automobilistico al mondo, progetta, sviluppa, produce e commercializza in tutto il mondo vetture, veicoli commerciali, componenti e sistemi di produzione. FCA, inoltre, opera attraverso società localizzate in 40 paesi e intrattiene rapporti commerciali con clienti in circa 150 paesi. Tra i valori che animano la società vi è la valorizzazione del merito, ecco perché FCA è in continuo contatto con università e atenei per dare opportunità ai giovani promettenti. Inoltre vanta la ricerca ma soprattutto l’accettazione della competizione, nel senso che la FCA intende risultare credibile e affidabile ma non scendendo a ogni compromesso che il mercato spesso chiede

 

Dove: Torino

 

Destinatari: Studenti e neolaureati

 

Quando: Non specificato

 

Scadenza: Open

 

Descrizione dell’offerta:

Opportunità per gli studenti

Agli studenti che stanno per concludere il proprio percorso di studi e sono interessati a mettersi alla prova sin da ora, FCA propone un’ opportunità di stage e project work curriculari.
Nelle aziende del Gruppo lo stagista avrà l’opportunità di intraprendere un’esperienza di lavoro compatibile con il suo percorso di studi. Verrà inoltre affiancato da un tutor esperto e, insieme a molti altri colleghi, prenderà parte a progetti strutturati e concordati in rispondenza agli obiettivi di studio e ai suoi interessi. Lo stage potrà essere effettuato nelle diverse aree funzionali e potrà anche essere finalizzato alla stesura della tesi di laurea.

 


Opportunità per i neolaureati


Ai neolaureati FCA offre l’ opportunità di inserimento nel mondo del lavoro. Esperienze che sapranno sollecitare la crescita professionale
Un’esperienza di stage o di placement presso una delle aziende del nostro Gruppo potrà rivelarsi l'occasione ideale per far confrontare lo stagista con le sfide e le opportunità del mondo del lavoro. FCA offre un’ampia gamma di offerte formative e professionalizzanti nelle diverse aree aziendali (Sales & Marketing, Finance, Quality, Supply Chain, Engineering/Design e Manufacturing). Poiché FCA intende garantire all’esperienza dello stagista l'attenzione necessaria che serve per costruire le grandi squadre, lo stage presso le aziende del Gruppo prevederà momenti dedicati di affiancamento e sostegno da parte di tutor incaricati..

 

Requisiti: Non specificati, ma i candidati saranno oggetto di un processo di selezione atto a valutare competenze e capacità

 

Documenti richiesti: Curriculum e richiesta di stage

 

Retribuzione: Non specificata

 

Guida all’application:

Opportunità per gli studenti:

Mandare il curriculum e la richiesta di stage alla casella di posta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Opportunità per i neolaureati:

Segnalare il curriculum e la richiesta di stage scrivendoci alla casella di posta Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Inoltre bisogna che il candidato approfondisca le aree professionali di suo interesse nella sezione "Percorsi di carriera" e segnalare la candidatura cliccando su "Join us"

 

Informazioni utili: Fiat Chrysler Automobiles (FCA), azienda italo-statunitense di diritto olandese, è il settimo gruppo automobilistico mondiale.
Fanno parte del gruppo i marchi FIAT, Alfa Romeo, Maserati, Lancia, Fiat Professional, Abarth, Jeep, Chrysler, Dodge, Ram Trucks, Mopar, SRT.

Il presidente è John Elkann e l’amministratore delegato Sergio Marchionne.

Per quanto riguarda Torino, sede dello stage, non è una città banale, anche perché una volta lì c’è molto da fare e molto da vedere anche nelle vicinanze. Come non nominare le colline del Po e le valli di Susa?

E’ servita magnificamente da metro e bus: un servizio molto puntuale e ordinato che ti permetterà di vivere la città nel modo più sereno possibile.

Per raggiungere Torino si può usare sia il treno,  che l’aeroporto internazionale di Torino

 

Link utili:

Pagina dell’offerta

Sito Web della società

Join Us

 

Contatti utili:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

A cura di Sara Candido

 

La redazione carriereinternazionali.com declina ogni responsabilità sull’attendibilità delle informazioni contenute nella scheda. Per informazioni in merito all’opportunità, contattare l’ente proponente

 

LA REDAZIONE

Pubblicato in Altre opportunità.
Una volta finita l’università ci ritroviamo tutti, o quasi a a farci la stessa domanda, e adesso come faccio a trovare un lavoro?
Dopo tanti anni di studio e qualche lavoro occasionale, ci si ritrova sì con una laurea sul cv, ma senza vere esperienze lavorative.
Oggigiorno è diventato sempre più difficile trovare lavoro senza questa tanto richiesta esperienza. Siamo di fronte a un paradosso: come si fa maturare esperienze lavorative se nessuno ci dà l’opportunità di iniziare? Avere un curriculum ricco è assolutamente importante e il modo migliore per dargli la giusta spinta è fare uno stage che permetta di raggiungere le competenze necessarie che i datori di lavoro richiedono.
 
Per avere una marcia in più la cosa migliore da fare è svolgere lo stage all’estero così da rendersi ancora più interessanti.
Un’esperienza professionale all’estero infatti dimostra una serie di capacità incredibilmente allettanti per un recruiter: abilità di adattamento, apertura mentale, voglia di mettersi in gioco, spirito di collaborazione e molte altre capacità. Perché allora non andare in Cina, uno dei paesi più stimolanti a livello professionale e ricco di opportunità!
La scelta di uno stage in Cina mostrerà certamente una grande voglia di misurarsi con se stessi!
 
ll primo impatto con la Cina potrebbe essere un po’ sconcertante ma non ci si deve preoccupare, se all’inizio potrà sembrare un mondo diverso dal nostro, basterà ambientarsi un po’ e tenere la mente aperta per vivere a pieno la terra del dragone. Non ci si può non innamorare del cibo, della gentilezza delle persone e anche di tutte le loro stranezze. La ricchezza culturale della Cina e la storia antica regalano molto a livello personale! Percorrere la muraglia cinese, perdersi tra i palazzi della città proibita di Pechino o rilassarsi nei meravigliosi giardini di Shanghai, sono solo alcune delle esperienze da non lasciarsi scappare.
 
Perciò cosa ci si porta a casa una volta finita questa esperienza? Competenze lavorative, aneddoti divertenti, amicizie internazionali, ricordi indimenticabili e tanta voglia di ritornare!
 

CRCC Asia organizza stage in Cina già da dieci anni e si è guadagnata il titolo di azienda leader nel campo degli stage all’estero. I nostri programmi si svolgono nelle tre città più dinamiche della Cina, Pechino, Shanghai e Shenzhen, e hanno una durata che va da 1 a 3 mesi. Collaboriamo con oltre 500 aziende sia internazionali che cinesi e offriamo 14 settori di stage differenti.

 

Se ritieni di essere la persona giusta per questo percorso di crescita personale e professionale e desideri distinguerti dalla massa vieni sul nostro sito e scopri tutti i nostri programmi!

 

CANDIDATI ORA!

Vuoi scrivere un CV in inglese ma non sai da dove partire o hai le idee confuse? Questa infografica di Kaplan International fa proprio al caso tuo. Gli insegnanti dei corsi di Business English Kaplan hanno collaborato alla sua redazione rendendola ricca di consigli ​​per chi vuole scrivere un CV in inglese a prova di recruiter.
 
Una semplice traduzione del CV dall’italiano all’inglese non serve perché sonodiverse sia le informazioni richieste che la struttura, e il formato europeo viene considerato negativamente dal selezionatore anglosassone.
 
Se poi vuoi avere anche un Inglese fluente puoi scoprire come migliorare il tuo inglese velocemente con Kaplan: in 10 settimane avanzi di livello e certifichi le tue competenze. Inoltre, entro il 24 Ottobre puoi approfittare dell’offerta e ottenere 2 settimane gratuite.
 
Visualizza l’infografica Kaplan dedicata al CV in inglese.  CLICCA QUI
 

Rubrica

  • A Bonn la Climate Change Conference

    A Bonn la Climate Change Conference Dal 6 al 17 novembre 2017 3900 partecipanti, 2mila funzionari governativi, 1800 rappresentanti di organismi e agenzie dell'Onu, organizzazioni intergovernative…
    06-11-2017 214 in Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.