17-02-2016

Verso il Festival delle Carriere Internazionali: conosciamo Visa Passport

Quella di Giuseppe Scelza è senza alcun dubbio una storia di successo, una storia che racconta di come un giovane laureato in Economia si sia tuffato nella carriera imprenditoriale partendo dal nulla: a 18 anni inizia la sua attività nel settore dei trasporti postali e a soli 24 anni acquisisce il marchio internazionale MAIL BOXES ETC. per la città di Battipaglia, divenendo così il franchisee MBE più giovane d’Italia.
Da lì in poi comincia una scalata che ha del notevole, nel 1995 acquisisce la concessionaria di area MBE per tutta la regione Campania, dove raggiunge risultati record, cui seguiranno le acquisizioni anche delle concessionarie in Molise, Abruzzo e di alcune province del Lazio.
E’ invece del 2000 l’apertura del centro pilota MBE di Roma, che svilupperà performance record estendendo il successo di Scelza anche nella Capitale.
Complessivamente sono stati aperti oltre 120 punti vendita in franchising nelle aree sotto la sua guida, raggiungendo nel 2015 un fatturato aggregato, con la rete dei 120 punti vendita in franchising, di oltre 20 milioni di euro.
Tuttavia i successi di Giuseppe Scelza non sono legato soltanto al mondo MAIL BOXES ETC.: nel 2007 ha realizzato il MAJESTIC Business Center, un avanzatissimo Centro Servizi di oltre 12 mila metri quadrati con sede a Battipaglia, che offre uffici, locali commerciali, depostiti e servizi di logistica, spedizione, e-commerce e molto altro ancora.

 

Il suo nome è inoltre legato a VISA Passport, un servizio di assistenza per la richiesta di visti su passaporti che in poco tempo è diventato un punto di riferimento nella consulenza delle pratiche consolari. VISA Passport offre consulenza per il rilascio di visti turistici, di studio e d’affari per Stati Uniti, Regno Unito, Canada e Cina e altre nazioni.

 

l’attività svolta da VISA Passport ha una chiara proeizione internazionale, aprendo ai giovani contatti con l’estero. Proprio per questa azione indiretta all’internazionale, abbiamo intervistato Giuseppe Scelza alla vigilia della partecipazione di VISA Passport al Festival delle Carriere Internazionali che si terrà a Roma. L’intervista nasce dalla nostra curiosità sulla storia di questa esperienza di successo. Per noi giovani è importante capire come si arrivi ad operare su un mercato così vasto e internazionale.

 

Dott. Scelza, la Sua è una storia piuttosto insolita per i giorni nostri: un giovane originario del Sud Italia che si costruisce la strada del proprio successo in un contesto territoriale arido di storie come la sua. Qual è stato il suo segreto e quali sono state le decisioni chiave?
Il territorio sicuramente può contribuire alla realizzazione di un imprenditore, ma non è l’unico fattore. Per me è stato determinante l’avere chiaramente in mente gli obiettivi da raggiungere ed il porsi di anno in anno obiettivi sempre più ambiziosi. Di fronte alle difficoltà quotidiane, non arrendersi mai. Affrontare i problemi quotidiani come nuove sfide che aiutano a migliorare se stessi e la propria squadra. Limitare al minimo le sconfitte e per quelle inevitabili tramutarle in “opportunità”. Svolgere il lavoro che piace nella vita, con passione e…. divertendosi.

 

Cosa direbbe ai giovani Scelza di oggi, ossia quei giovani italiani che vedono il loro futuro in modo nebuloso e che non trovano il loro posto nella società? Qual è la lezione che sente di potergli trasmettere?
La mia esperienza è dal lato imprenditoriale, ma ritengo che abbia fattori comuni anche per il lavoro dipendente.
Come nelle imprese, anche nelle persone, la fase di avvio "Start Up” è quella più critica e dura da affrontare.
Tutti coloro i quali hanno affrontato o stanno per affrontare questa fase, sanno di cosa sto parlando. Il fattore comune che contraddistingue chi la supera positivamente è di cercare/creare il lavoro, non attenderlo, nella consapevolezza che il lavoro di oggi non sarà lo stesso tra 5 anni. Oggi il "posto fisso” è retaggio di un tempo ormai a noi remoto, quindi in un mondo che cambia velocemente, le imprese hanno cicli di vita molto più breve e di conseguenza anche i lavoratori dipendenti, devono formarsi, crescere e svilupparsi in un mercato del lavoro in continua evoluzione e cambiamento. Tutto questo non è l’eccezione ma è la regola! Il nostro mondo, costituito da un mercato globale e digitale, dove tutto cambia rapidamente, sono numerose le opportunità che si possono cogliere. Basta solo impegnarsi nel cercarle o crearle. La New Economy, impone a tutti noi una elevata propensione al cambiamento. Bisogna vivere e formarsi per essere sempre di più  “resilienti”, cioè plasmabili al cambiamento continuo.

 

Qual è il risultato che ha raggiunto di cui si sente più orgoglioso?
Sicuramente l’aver contribuito a creare attività imprenditoriali che prima non esistevano:
Innanzitutto, una rete in franchising con oltre 120 punti vendita MAIL BOXES ETC. ed un numero complessivo superiore a 400 persone dedicate, nelle regioni Lazio, Campania, Abruzzo e Molise, dove sono Concessionario di Area del medesimo marchio. I centri MBE sono diventati leader di mercato nel settore delle Spedizioni con corriere espresso in tutto il mondo, Imballaggio, Grafica e Stampa, Fornitura di prodotti per ufficio, ecc., grazie all’impegno costante e passione profusa da tutta la squadra.
In secondo luogo ho realizzato, un centro multiservizi e polifunzionale denominato MAJESTIC Business Center che si estende su una superficie coperta di oltre 12.000 mq., unico nel suo genere di offerta dedicata a: Spazi Fisici (uffici arredati pronti all’uso, coworking, locali, depositi, sale riunioni ed aree di parcheggio); Servizi Logistici Integrati (magazzini, imballaggi, trasporti, spedizioni, rete distributiva nazionale e punti di prossimità per consegne a privati) e Servizi Professionali (reception, segretariato, web-marketing, consulenza IT, legale e finanziaria) nonché agevolazioni per servizi bancari e utenze.
Infine un Centro di Servizi di spedizione, consulenza ed assistenza per Visti Passaporti.

 

Nel mondo globalizzato e altamente competitivo in cui oggi siamo immersi un’esperienza all’estero può sicuramente costituire una marcia in più: è alla luce di questa considerazione che dobbiamo leggere l’idea VISA Passport?
Rientra nei miei piani futuri, dopo aver consolidato il business in Italia per il rilascio di visti turistici, di studio e d’affari per Stati Uniti, Regno Unito, Canada, Cina ed altre nazioni
 

 

Dalle sue attività è evidente l’importanza che per lei hanno le esperienze internazionali. Quali crede sia il valore aggiunto di formarsi anche all’estero? Quando seleziona i suoi collaboratori, cosa cerca in loro? quali sono i punti di forza?
La formazione in altri paesi è sicuramente un valore aggiunto determinante per il successo dell’imprenditore e dei manager in una visione di mercato globale
Ogni risorsa umana in azienda è un valore aggiunto, quindi deve contribuire a creare valore per se e per l’azienda.
A mio avviso sono importanti le valutazioni delle pregresse esperienze effettuate in aziende, anche mediante stage, aver svolto master specialistici, anche all’estero, nonché l’attitudine a lavorare in team e per obiettivi con un predisposizione verso il cambiamento,

 

 
Tommaso Boldrini
 
Letto 3216 volte

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.