Costa Crociere partecipa all’International Career Festival dal 9 al 12 marzo 2019 a Roma. Grazie alla partnership con Costa, per la decima edizione della manifestazione si aggiunge per la prima volta l’iniziativa “Festival on cruise”, una settimana a bordo di Costa Diadema per un percorso di formazione itinerante che precederà le conferenze del Festival.

 

Costa Crociere partecipa per la prima volta come partner all’International Career Festival (www.internationalcareersfestival.org), una manifestazione di quattro giorni che rappresenta un’occasione di incontro e networking tra studenti, istituzioni, società, ONG e organizzazioni internazionali. Giunto alla sua decima edizione, il festival si svolgerà a Roma, dal 9 al 12 marzo 2019, e avrà come punti chiave simulazioni pratiche, conferenze, incontri con esperti del settore e orientamento alle carriere internazionali, con l’obiettivo di offrire opportunità professionali di successo a giovani talenti.

 

Dalla nuova partnership con Costa Crociere è nata una grande iniziativa per celebrare la decima edizione: il “Festival on cruise”, una settimana di incontri e training giornalieri a bordo dell’ammiraglia Costa Diadema dall’1 all’8 marzo 2019. I giovani che hanno presentato la loro candidatura nei termini stabiliti (candidature chiuse) hanno a possibilità di seguire un percorso di formazione preparatorio e di approfondimento su alcune tematiche del Festival all’interno di una cornice unica: una crociera Costa nel Mediterraneo che toccherà Savona, Marsiglia, Barcellona, Palma di Maiorca e Salerno. I partecipanti al Festival che hanno presentato la loro candidatura nei termini stabiliti (candidature chiuse) aderiranno anche alla crociera formativa, potendo scegliere se imbarcarsi da Civitavecchia l’1 marzo 2019 o da Savona il 2 marzo per poi seguire un programma di visite ad istituzioni locali nei porti visitati e sessioni di training durante la settimana a bordo.

Costa Crociere parteciperà all’International Career Festival in qualità di azienda recruiter, per scoprire e valorizzare giovani talenti. L’evento si articola in 4 progetti distinti, adatti a diversi background accademici: il Rome Model United Nation, la più grande simulazione delle Nazioni Unite in Europa; il Rome Business Game, che prevede case studies aziendali, adatti a profili economici; il Rome Press Game, che simula attività giornalistiche, radiofoniche e televisive; e l’International Career Course, un corso di orientamento alle carriere internazionali.

 

Il Festival è organizzato dall’associazione no-profit Giovani nel Mondo (www.carrierenternazionali.com) che promuove attività formative e culturali a livello nazionale e internazionale, e ha come finalità quella di affiancare i giovani tra i 18 e i 30 anni nel loro percorso di formazione e aiutarli nel loro inserimento professionale. In particolare, l’associazione promuove ricerche nell’ambito dell’educazione, manifestazioni, soggiorni studio all’estero, scambi culturali, gemellaggi con giovani studenti italiani e stranieri, e altri eventi.

 

Non dimenticare di partecipare alla Fiera delle Carriere internazionali. Per maggiori informazioni vai a Iscriviti e partecipa alla Fiera delle Carriere Internazionali l'11 e il 12 marzo 2019 a Roma!

 

 

 Comunicati stampa e foto disponibili su www.costapresscenter.com

 

 

 

Pubblicato in Rubrica

Per l'edizione 2019 tutti gli iscritti al Festival delle Carriere Internazionali avranno la possibilità per la prima volta di ottenere una certificazione linguistica ufficiale grazie al Babbel English Test organizzato in collaborazione con Cambridge!

Inoltre gli iscritti potranno accedere al test ad un prezzo super scontato! E tu? Cosa aspetti?

Babbel ha reinventato il modo di apprendere le lingue e lo ha adattato all’era digitale creando una app che vi permette di iniziare a parlare una nuova lingua fin da subito. Considerata la crescente importanza dell’inglese come lingua globale, non sorprende che molti tra l’oltre un milione di utenti a pagamento, scelgano di imparare proprio questa lingua. Per aiutarvi a certificare le vostre conoscenze linguistiche abbiamo quindi deciso di collaborare con Cambridge English, prestigioso punto di riferimento internazionale nella valutazione e certificazione della lingua inglese.

Il Babbel English Test in collaborazione con Cambridge English offre una certificazione economica, rapida e flessibile, che potrete portare con voi in ogni momento. Cambridge English è nota in tutto il mondo per l’offerta di esami d lingua validi e di alta qualità per tutti i livelli. Difatti, ogni anno, oltre cinque milioni di persone sostengono esami Cambridge, come lo IELTS o il FCE.

Ecco quattro motivi per sostenere il Babbel English Test in collaborazione con Cambridge English:


1. Il Babbel English Test offre flessibilità e libertà, a un prezzo ragionevole

La app di Babbel rende l’apprendimento delle lingue accessibile ed economico: il Babbel English Test in collaborazione con Cambridge English offre esattamente gli stessi benefici, ma nel campo della valutazione linguistica.
È stato creato dagli esperti in didattica delle lingue di Babbel e di Cambridge per aiutare chi sta imparando una lingua a testare le proprie conoscenze in modo semplice e intuitivo, senza restrizioni sul quando e, soprattutto, sul dove. Potrete infatti svolgerlo a casa, in ufficio o in qualsiasi altro luogo dotato di una connessione internet affidabile.
Molte persone trovano che sostenere un esame online sia meno stressante rispetto all’affrontare una prova classica in una scuola di lingue. Gli esperti in didattica di Babbel e Cambridge hanno creato questo esame proprio per venire incontro alle esigenze di questo tipo di studenti.
Il Babbel English Test include una serie di circa 70 domande per sessione d’esame, ciascuna delle quali e? volta a testare in vari modi il livello di comprensione scritta e orale; ci vogliono circa 45 minuti per completarlo.
Nonostante sia breve, il test vi fornirà rapidamente un’idea accurata del vostro livello di conoscenza della lingua. La prova si basa infatti sul Quadro comune europeo di riferimento per la conoscenza delle lingue (QCER), il sistema più utilizzato per descrivere le competenze linguistiche, sia in Europa che all’estero. Potete sostenere l’esame da casa o in ufficio, quando vi risulta piu? comodo.

 
2. E' incentrato su situazioni di vita reale e su conversazioni autentiche

Come il contenuto delle lezioni di Babbel, il Babbel English Test vi permette di acquisire la sicurezza sufficiente per usare le vostre competenze linguistiche nella vita reale. Proprio per questo motivo, gli esercizi di lettura all’interno del test includono, ad esempio, immagini di manifesti e segnali stradali; mentre gli esercizi di ascolto includono registrazioni di madrelingua che parlano con diversi accenti, trasmissioni radiofoniche e conversazioni realistiche.
Molti esami di inglese tradizionali si concentrano sull’inglese legato al mondo accademico o del business. Questo approccio può essere importante per chi vuole frequentare un corso universitario in inglese, ma per chi gia? lavora o ha semplicemente un interesse personale nell’imparare la lingua, la certificazione di inglese di Babbel è più appropriata e più utile.


3. Una prova della vostra conoscenza dell’inglese per la vostra crescita professionale

Oggi il mercato del lavoro è sempre più competitivo e una conoscenza base della lingua inglese viene richiesta per un vasto numero di posizioni. Distinguersi dagli altri diventa dunque essenziale per chi cerca lavoro. Molti candidati internazionali parlano bene l’inglese, ma quanti di loro possono fornire una certificazione che lo provi? Come altri esami messi a punto da Cambridge English, il Babbel English Test vi garantisce questo vantaggio.
I risultati del vostro test sono documentati su un certificazione ufficiale, che puo? essere presentata a potenziali datori di lavoro per provare il vostro livello di conoscenza della lingua inglese e che può essere inserita, in versione digitale, all’interno del vostro profilo professionale online.

Una qualificazione Cambridge English allegata al vostro curriculum o inserita nel vostro profilo LinkedIn, non è solo una prova del fatto che avete raggiunto un buon livello di inglese, ma dimostra anche a potenziali datori di lavoro che siete disposti a dedicare del tempo al miglioramento del vostro inglese e di altre conoscenze utili in campo professionale. Al momento, il test può certificare fino al livello B1 del QCER (intermedio). Non appena completerete il test, riceverete una certificazione con una vostra foto e l’indicazione del livello che siete riusciti a raggiungere. Come la maggior parte delle certificazioni Cambridge English, anche questa è valida a vita.

 
4. Un modo per provare il vostro livello di inglese a voi stessi

State seguendo un corso di inglese, usando una app per l’apprendimento delle lingue o siete semplicemente curiosi di testare quanto ricordate del semestre trascorso all’estero quando eravate all’università? Sostenere il Babbel English Test e? un ottimo modo di verificare il vostro livello attuale. Inoltre, alcuni studi hanno dimostrato che prepararsi per un test può essere motivante e avere persino effetti positivi sull’apprendimento. Oltre a darvi un’idea precisa del vostro livello attuale, il Babbel English Test vi motiverà dunque a continuare a studiare e vi renderà più sicuri nell’usare la lingua inglese nella vita reale. Grazie alla sua comodità e al costo ridotto, il Babbel English Test può essere anche sostenuto per verificare il proprio livello mentre ci si prepara per un esame particolarmente impegnativo o per decidere se vale o meno la pena di investire tempo e denaro in un corso di lingua, in una app o in altri metodi di apprendimento.

 

Per ulteriori info

+390689019538

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.internationalcareersfestival.org

 

Pubblicato in Rubrica

Nuova deadline per iscriversi all'unico evento in Europa dedicato a giovani-lavoro e internazionalità: il Festival delle Carriere Internazionali 2019.

Non lasciarti sfuggire l'occasione di dare inizio alla tua carriera internazionale! C'è tempo fino al 25 Gennaio! L'evento patrocinato da importantissime istituzioni italiani e internazionali è un’occasione di incontro e networking tra brillanti giovani, istituzioni, società, ONG e organizzazioni internazionali, che per la sua decima edizione si terrà dal 9 al 12 marzo 2019 nella splendida cornice della città di Roma. Orientamento alle Carriere Internazionali - Simulazioni Pratiche - Incontri con Esperti del Settore - Competizioni con Migliaia di Studenti Internazionali - Opportunità per una carriera di successo- Valorizzazione del talento. Sono gli elementi chiave dell‘unico evento in Italia dedicato a GIOVANI, LAVORO E INTERNAZIONALITA’. In occasione della sua decima edizione tante novità che renderanno l'evento ancora più speciale e unico del solito, a disposizione per l'edizione 2019 ben 250 borse di studio per i candidati più meritevoli che ne faranno domanda.

 

Ente: Giovani nel Mondo non persegue scopi di lucro, è indipendente, apolitica ed aconfessionale. L’Associazione persegue finalità formative e culturali di carattere nazionale e internazionale; si rivolge principalmente ai giovani di età compresa fra i diciotto e i trenta anni con lo scopo di affiancarli ed accompagnarli nel loro percorso di formazione e di crescita sia professionale, accademica che socio-culturale. In particolare Giovani nel Mondo promuove: manifestazioni internazionali come il famoso Festival delle Carriere Internazionali già RomeMUN, soggiorni studio all’estero, scambi culturali, gemellaggi con giovani studenti italiani e stranieri; incontri, manifestazioni, eventi atti a facilitare la partecipazione e il coinvolgimento dei giovani alle attività di enti internazionali e nazionali, pubblici e privati che operano in settori affini. In particolare  il Festival delle Carriere Internazionali è un appuntamento ormai di riferimento nel panorama dell'orientamento al lavoro e alla formazione dei giovani che aspirano ad un percorso internazionale.

 

Vuoi saperne di più? Leggi le esperienze di chi ha già partecipato e conosci i protagonisti della decima edizione

 

Dove: Roma, Italia. Per la decima edizione è prevista anche la possibilità di aderire ad una Crociera di formazione pre-evento nel Mediterraneo sulla bellissima Costa Diadema.

 

Destinatari: studenti liceali, universitari o laureati

 

Quando: dal 9 al 12 marzo 2019 (la crociera pre-evento si svolgerà dal 1 all'8 marzo 2019)

 

Scadenza: Le application e le registrazioni posso essere effettuate entro il 25 gennaio 2019.

Per coloro i quali avessero fatto domanda di borsa di studio i risultati saranno disponibili intorno al 10 Gennaio 2019.

Per chi avesse già pagato per intero la quota di adesione al festival ricordiamo che c'è tempo fino al 25 gennaio per prenotare il pacchetto alloggio presso lo Sheraton Parco de Medici che è anche la sede principale dell'evento.

 

 

Descrizione: Il Festival è un contenitore all'interno del quale si svolgono diversi progetti in contemporaneo, i partecipanti dunque possono scegliere all’interno del Festival il percorso più adatto a loro sulla base del proprio background accademico e delle proprie aspirazioni lavorative.

4 i percorsi che i partecipanti possono scegliere:

ROME MODEL UNITED NATIONS - Simulazione delle Nazioni Unite, indicata per studenti di relazioni internazionali, scienze politiche e giurisprudenza;

ROME BUSINESS GAME - Simulazione di case studies aziendali, indicata per studenti di economia, ingegneria, marketing, informatica;

ROME PRESS GAME - Simulazione di attività giornalistiche, web, radio e televisione, indicata per studenti di comunicazione, interpretariato e traduzione, lettere e filosofia;

INTERNATIONAL CAREERS COURSE - Corso pratico di orientamento  al carriere internazionali, indicato per studenti di tutte le discipline.

L'accesso a questi 4 progetti è a numero chiuso.

Il Festival ha però anche una sezione aperta al pubblico che è la Fiera delle Carriere Internazionali, una grandissima area espositiva che è aperta sia ai partecipanti dei 4 progetti che al pubblico. La Fiera è suddivisa in un'area formazione e in un'area lavoro e consente a migliaia di giovani un incontro diretto con esperti del settore sia se alla ricerca di una formazione adeguata che se invece orientati ad uno stage e tirocinio in azienda, istituzioni internazionali e ONG.

I progetti del Festival delle Carriere Internazionali sono piuttosto complessi ed articolati e per favorire un'adeguata partecipazione è consigliabile effettuare una preparazione pre-evento.

Giovani nel Mondo offre all'interno del pacchetto di base della conference fee l'accesso ad una serie di materiali didattici che sono ovviamente differenziati sulla base del progetto al quale si partecipa nonchè una serie di webinar online pre-conferenza molto preziosi per avere un'idea più chiara dell'esperienza che si sta per vivere.

Per il decimo anniversario però GnM ha deciso di offrire ai propri soci un'opportunità ulteriore ovvero la possibilità di seguire un percorso di formazione dal vivo pre-conferenza. Si tratterà di una serie di incontri di approfondimento sia sull'aspetto pratico-procedurale dell'evento che sulle carriere internazionali in genere così da rendere maggiormente consapevoli i partecipanti e dunque meglio pronti ad affrontare con soddisfazione l'esperienza finale di partecipazione al Festival.

Questo percorso di formazione si terrà inoltre all'interno di una cornice unica: la bellissima nave Costa Diadema, grazie alla partneship con la società Costa Crociere. Trattandosi di un Festival delle Carriere Internazionali GnM ha deciso di proporre un viaggio tra alcune delle città più belle del mediterraneo nella settimana antecedente al Festival. Durante la settimana di viaggio sarà possibile partecipare ogni giorno ad una sessione di 3 ore di preparazione strutturata ad hoc per l'evento conclusivo del Festival. Inoltre i partecipanti avranno la possibilità di vivere gli innumerevoli servizi offerti da Costa Diadema e visitare città meravigliose come: Savona-Marsiglia-Barcellona-Palma de Maiorca e Palermo, tutte destinazioni che nei secoli sono state teatro di scambio di culture, tradizioni, storia, commercio e collaborazioni tra stati e nazioni diverse.

Per la prima volta dunque il Festival si fa itinerante e oltre all'esperienza romana i partecipanti interessati potranno aderire anche alla settimana di formazione-viaggio pre-evento.

 

Requisiti: Possono candidarsi:

-Liceali del 4 o 5 anno;

-Studenti di Corsi di laurea triennale;

-Studenti di Corsi di laurea magistrale;

-Studenti di Master di I o II livello;

-Studenti laureati (non oltre un anno dal conseguimento del titolo);

-Dottorandi;

E' richiesto un livello B1 di inglese (in linea con gli standard europei) per partecipare al Festival. Sarà necessario caricare un certificato di lingua o fare il test d'inglese online fornito dai nostri partner.

-Certificato di lingua: Sarà richiesto di uploadare il certificato nell'area riservata che proverà il proprio livello di inglese. E' possibile caricarne sia uno fornito da un'istituzione di lingua inglese che dalla propria università,

-Test di inglese online: Se non avete un certificato, dovrete fare un test di inglese online (sarà possibile accedere al test tramite l'application form) che durerà circa 30 minuti. Una volta completato, il risultato sarà mandato al vostro indirizzo e-mail, la mail in questione andrà caricata nella propria area riservata come screenshot o pdf.

È altamente suggerita agli studenti di selezionare il progetto più in linea con il proprio percorso di studio.

 

Guida all’application: La procedura da seguire è completamente automatica ed è la seguente:

APPLICATION -> TEST DI INGLESE -> REGISTRAZIONE O BORSA DI STUDIO

-L’APPLICATION degli aspiranti partecipanti dovrà pervenire entro il 25 gennaio 2019. (Per gli studenti che devono sostenere il test di lingua inglese dovrà arrivare contestualmente, ovvero entro il 25 gennaio, anche la copia del pagamento dei €15,00 di quota associativa).

-Se selezionati, i candidati devono compilare la Registration Form e versare almeno un primo acconto di €150 entro e non oltre 7 giorni dalla ricezione della mail di accettazione al progetto (comunque non oltre il 25 gennaio 2019);

-Il saldo della quota di adesione per coloro che si saranno regolarmente registrati dovrà pervenire entro il 25 gennaio 2018;

-Per coloro i quali avessero fatto domanda di borsa di studio i risultati saranno disponibili intorno al 10 Gennaio 2019

Link utili: Festival delle carriere internazionali

RomeMun

Rome press game

Rome business game

Corso del orientamento

Fiera

 

Link per la registrazione

“Do we do wars for ideological reasons?”

Il Dr. Guillaume Lasconjarias, rappresentante del consiglio di difesa della Nato, apre il suo intervento al Festival delle Carriere Internazionali di Roma con questo dubbio irrisolto, chiedendosi se veramente lo scontro d’ideologie tra occidente e oriente si sia ultimato con la fine della guerra fredda e se si sia ancora disposti a morire per un’idea. O se lo si sia mai stati.

Inizia subito con un’attenta analisi della recente storia dell’Organizzazione.

Racconta del 2012, un anno importante per la Nato, segnato dal termine della missione in Asia per la stabilizzazione e la ricostruzione del territorio afghano.

Più di 150 000 soldati erano stati impiegati per questa missione senza però vedere risultati efficaci. Il vento europeo stava cambiando e ogni nazione cercava di ritirare i propri contingenti il più rapidamente possibile.

Una mancanza di coesione strategica tra le nazioni del Patto Atlantico è ciò che non ha permesso non solo la definizione di un obiettivo comune, ma soprattutto un modus operandi cooperativo per raggiungerlo.

Il Dr. Lasconjarias continuerà a ripetere questo concetto applicandolo alle varie sfide accolte dalla Nato negli ultimi 6 anni, ovvero da quando è diventato Research Adviser per il NATO Defense College.

Nel settembre 2014 durante il Wales summit sono state prese misure per assicurare un proseguimento della collaborazione degli alleati senza mettere sull’attenti la potenza russa, la maggior investitrice nel proprio settore militare, con la quale erano iniziate relazioni delicate e controverse data la precaria situazione balcanica.

In quel preciso momento, paesi come la Crimea e l’Ucraina, rappresentavano infatti la linea di fuoco che la Nato non avrebbe dovuto pestare.

Una volta passato il Rubicone, la Nato avrebbe pronunciato l’ Alea iacta est internazionale, rompendo definitivamente il già precario rapporto con la Russia.

La delicatissima situazione non è cambiata nel corso di questi quattro anni.

Queste simultanee e costanti crisi possono minare lo stesso concetto di Alleanza, in un momento in cui risulta molto difficile per ogni nazione fidarsi del proprio vicino.

La stessa alleanza, per essere mantenuta, ha bisogno di continuo coinvolgimento e di politiche comuni volte stabilità.

Rotture interne all’Alleanza porterebbero non solo ad una Russia più aggressiva, ma anche alla destabilizzazione dell’intero sistema internazionale.

Ciò che però il nostro ospite ribadisce è che i progetti e le politiche intraprese dalla Nato sono investimenti a medio-lungo termine.

Il dialogo e il negoziato sono processi che danno frutti con pazienza, e difficilmente l’organizzazione si è prestata a soluzioni con effetto immediato.

In questo senso, misure per aumentare e mantenere una stabilità internazionale, anche nelle zone più critiche, sono state prese durante il summit di Varsavia nel luglio 2016.

 

Il Dr. Guillaume Lasconjarias chiarisce che la Nato aborra l’idea di un ritorno alla Guerra Fredda, ma che negli ultimi anni si è tornato a considerare l’impensabile, data la radicalizzazione delle posizioni di Mosca e la rinascita di dialettiche autoritarie e nazionaliste in tutto il mondo.

Anche i rapporti con il neo presidente degli Stati Uniti non sono iniziati con tè e biscotti al burro; il Dr. Lasconjarias ammette anche che la propaganda politica non è del tutto una cartina tornasole di ciò che sarà la presidenza e mr. Donald Trump, infatti, ha già fatto marcia indietro sulla sua presunta totale sfiducia nella Nato.

 

Tanti sono gli obiettivi dell’organizzazione, ma il nostro ospite, ormai onesto con la realtà, ammette come non si possa avere una dimensione strategica senza una dimensione di difesa: per questo motivo la Nato si sta adattando al clima di tensione internazionale implementando le spese per la difesa e una più chiara pianificazione strategica per derimere nuove crisi internazionali che purtroppo sono alle porte.

Un chiaro approccio d’indagine sociale su fenomeni che stanno alla base di problemi odierni è ciò che caratterizza il nostro ospite, che con grande schiettezza e onestà intellettuale in 80 minuti riesce a riassumere una gran parte della situazione odierna vissuta con gli occhi del gigante Nato.




Chiara Sandri

Team 5 - Press Game

 

Il Carriere Internazionali in Tour per la sua ottava tappa torna ospite dell'Università degli Studi di Bari. 

Il tema di questo incontro riservato a studenti e neo-laureati è: Una Carriera Internazionale: Come fare? Strumenti e Opportunità

Il Carriere Internazionali in Tour sta viaggiando in queste settimane nelle principali università d’Italia per orientare tutti gli studenti che vorrebbero iniziare una carriera internazionale. Durante il tour gli studenti hanno la possibilità di conoscere le concrete opportunità di accesso all’ambito mondo delle carriere internazionali, incontrando da vicino figure diplomatiche e rappresentanti di grandi organizzazioni internazionali. Iscriviti qui!

L'ottava tappa si svolgerà il 6 Dicembre presso la sala 1 del Polifunzionale Studenti Ex Palazzo delle Poste-nei pressi del Palazzo Ateneo in Via Nicolai

L’evento sarà occasione per presentare il Festival delle Carriere Internazionali.

All'evento del 6 dicembre novembre sarà possibile reperire informazioni in più sul Festival e sui progetti che ne fanno parte ovvero RomeMUNRome Business GameRome Press GameInternational Careers Course, nonché sul bando per 250 borse di studio disponibili per la partecipazione.

Per dare un'anticipazione di quelle che saranno le numerose opportunità offerte ai partecipanti del Festival, in occasione dell'evento sarà anche possibile effettuare dei colloqui per un contratto di lavoro di 12 mesi con LIDL Italia, gli interessati possono mandare il loro cv a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 1 dicembre, ulteriori informazioni su questa opportunità sono disponibili a questo link.

La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione. Per iscriversi a questa tappa o alle successive si prega di compilare questo form

L’evento si svolgerà secondo il seguente programma:

 

Una Carriera Internazionale: Come fare? Strumenti e Opportunità

06 dicembre 2017 ore 14.00 Università degli Studi di Bari 

Sala 1 – Polifunzionale Studenti – Piazza Cesare Battisti

 

14:00 Registrazione dei partecipanti
14:30 Rettore Antonio Felice Uricchio - Università degli Studi di Bari - Saluti Istituzionali
14:45 Dott. ssa Daniela Conte – Presidente Giovani nel Mondo – Il Festival delle Carriere Internazionali
15:00 LIDL Graduate Programme -Generazione Talenti – Lavorare per una multinazionale – Opportunità e competenze richieste
15:30 Luciano Nieddu – UNINT – Le competenze richieste per una carriera internazionale
16:00 Francesco Celentano - Segretario Alumni UniBA - Come prepararsi per una carriera all'estero
16:30 Emanuela De Luca e Regina D’Acquaviva - Wall Street English – Gli Strumenti per riuscire all'estero: le lingue
17:00 Prof.ssa Silvana Calaprice- Comitato Unicef Bari - Opportunità per i giovani

 

Per iscriversi compilare il form disponibile qui

 

INFO E CONTATTI

Giovani nel Mondo Association

Via Policarpo Petrocchi 10

00137 Roma – Italia

0686767305

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.internationalcareersfestival.org

www.carriereinternazionali.com

Dopo il successo degli ultimi tre anni, il Carriere Internazionali in Tour per la sua quinta tappa fa scalo nella città di Milano.

Il tema di questo quinto incontro, riservato a studenti e neo-laureati, è: Avviare una Carriera Internazionale di Successo – strumenti e consigli utili.

Il Carriere Internazionali in Tour toccherà nelle prossime settimane le principali

università d’Italia, per orientare tutti gli studenti che vorrebbero iniziare una carriera internazionale.

Durante il tour, gli studenti avranno la possibilità di conoscere le concrete opportunità di accesso all’ambito mondo delle carriere internazionali,

incontrando da vicino figure diplomatiche e rappresentanti di grandi organizzazioni internazionali. Iscriviti qui!

 

In collaborazione con il COSP, (Centro per l'Orientamento allo Studio e alle

Professioni), la quinta tappa si svolgerà il 20 Novembre presso l'Aula Magna

dell'Università degli Studi di Milano, in Via Festa del Perdono 7.

L’evento sarà un’occasione per presentare il Festival delle Carriere Internazionali.

All'evento del 20 novembre sarà possibile reperire informazioni in più sul Festival e sui progetti che ne fanno parte, ovvero RomeMUNRome Business GameRome Press GameInternational Careers Course, nonché sul bando riguardo le 250 borse di studio disponibili per la partecipazione.

Per dare un'anticipazione di quelle che saranno le numerose opportunità, offerte ai partecipanti del Festival, in occasione dell'evento sarà anche possibile effettuare dei colloqui con due degli enti presenti: Medici senza Frontiere e LIDL Italia.

Nel dettaglio, LIDL Italia propone un contratto di lavoro retribuito di 12 mesi con il percorso LIDL Graduate Programme, mentre Medici senza Frontiere una possibilità di stage nel settore fundraising.

 

Per il LIDL Graduate Programme i requisiti sono i seguenti:

- Titolo di studio completato (Laurea Magistrale o Triennale) - preferibilmente Economia o Ingegneria Gestionale - consideriamo anche altri percorsi purché associati ad esperienze lavorative/interessi/tesi in ambito retail

 - Tempistica media per conseguimento titolo: triennale massimo quattro anni, magistrale due/due e mezzo

- Votazione: a partire da 95/110

 

Mentre per lo stage con Medici senza Frontiere i requisiti sono:

- una laurea in economia, marketing, magari indirizzo no profit, o se con altro titolo

- che abbiano avuto esperienza all’interno della raccolta fondi.

 

Gli interessati per entrambe le posizioni possono mandare il loro cv a

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro il 16 novembre, indicando nel testo della email: Medici senza Frontiere oppure LIDL.

 

La partecipazione all’evento è gratuita previa registrazione. Per iscriversi a questa tappa o alle successive si prega di compilare questo form



L’evento si svolgerà secondo il seguente programma:

 

09:00 Registrazione dei partecipanti

 

10:00 Saluti Istituzionali dell'Università degli Studi di Milano

 

10:15 Dott. ssa Daniela Conte – Presidente Giovani nel Mondo – Il Festival delle Carriere Internazionali

 

10:30 LIDL Graduate Programme -Generazione Talenti – Lavorare per una multinazionale – Opportunità e competenze richieste

 

 11:00 Dott.ssa Maria Luisa Garofalo – Medici senza frontiere – Lavorare in una ONG

 

11:30 Dott. Federico Pieri – EU Careers Ambassador in Italy – Lavorare per le Istituzioni Europee – Simulazione di test EPSO

 

12.15 Dott.ssa Francesca Frigo – Istituto Studi Politici Internazionali ISPI – La Carriera Diplomatica – Concorso e modalità di accesso

 

12:45 Dott. Fabio Bisogni - UNINT- Le competenze richieste per una carriera internazionale

 

13:00 Dott. Guido Ferrari / Dott. Luca Calvani - WSE Italy - Un CV e una job interview di successo in inglese

 

dalle 11.00 in poi Colloqui con LIDL Italia

dalle 12 in poi Colloqui con Medici senza Frontiere

 

Il Tour nelle prossime settimane toccherà le seguenti città:

Milano

Napoli

Perugia

Messina

Bari

Per iscriversi a una di queste tappe compilare il form disponibile qui

 

INFO E CONTATTI

Giovani nel Mondo Association

 

Via Policarpo Petrocchi 10

00137 Roma – Italia

0686767305

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.internationalcareersfestival.org

www.carriereinternazionali.com

 

Dal 24 al 27 marzo 2018 si terrà presso UNINT il Festival delle Carriere internazionali, organizzato dall’Associazione Giovani nel Mondo. Se sei uno studente o un laureato UNINT e sei interessato ad uno dei progetti, candidati per una borsa di studio!

 

L'Associazione Giovani nel Mondo e l'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) hanno iniziato una collaborazione in vista del prossimo Festival delle Carriere Internazionali che organizzato da GnM sarà ospitato proprio da UNINT nei giorni 24-27 marzo 2018.

Alla luce di questa collaborazione, i due enti hanno attivato un programma congiunto che consentirà a 100 studenti e neolaureati UNINT di accedere con una borsa di studio a copertura totale della quota di partecipazione ad una delle simulazioni del Festival 2018.

 

Il Festival delle Carriere Internazionali è nato nel 2015 e vede crescere sempre più l’adesione dei giovani ai progetti. Giunto alla terza edizione, il Festival rappresenta un’occasione unica per sviluppare competenze trasversali e mettersi alla prova in sfide che simulano la complessità dell’attuale mondo di lavoro in diversi settori.

Il Festival, inoltre è un’occasione di incontro e networking tra brillanti giovani, istituzioni, società, ONG e organizzazioni internazionali.

I 100 posti disponibili saranno così ripartiti tra i 4 progetti di cui si compone il Festival delle Carriere Internazionali:
- n. 30 posti per il progetto Rome Model United Nations, simulazione delle Nazioni Unite
- n. 20 posti per il progetto International Careers Course, corso pratico di orientamento al carriere internazionali
- n. 20 posti per il progetto  Rome Business Game, simulazione di case studies aziendali
- n. 30 posti per il progetto Rome Press Game, simulazione di attività giornalistiche, web, radio e televisione

L’associazione Giovani nel Mondo si riserva il diritto di variare del 10% l’assegnazione dei posti sui diversi progetti sulla base del numero delle richieste ricevute per ogni singolo progetto.

 

Avranno diritto al contributo i primi 100 candidati che risulteranno in possesso di ciascuno dei seguenti requisiti:

- aver fatto richiesta tramite compilazione del form UNINT accessibile da qui a partire dalle ore 13:00 del giorno 31 ottobre 2017

- aver completato correttamente il modulo di application all’International Careers Festival, entro 3 giorni dalla compilazione del form UNINT e comunque non oltre il 3 dicembre 2017

- aver debitamente versato la quota associativa annuale di €15 per diventare socio dell'Associazione Giovani nel Mondo (unico costo che lo studente dovrà sostenere per la sua partecipazione all'evento) entro il 15 dicembre 2017

- aver dimostrato di avere un livello di conoscenza della lingua inglese almeno intermedia (livello B1 del quadro europeo di riferimento) attraverso un certificato di lingua inglese entro il 15 dicembre 2017. Per gli studenti UNINT sarà sufficiente in alternativa aver superato almeno un esame dei corsi tenuti in lingua inglese presenti nel proprio piano di studi e fornire una prova allegando foto del libretto attestante il superamento dell'esame. Ove nessuna di queste condizioni si verifichi,  sarà necessario effettuare il test di lingua inglese disponibile sul portale di registrazione all’International Careers Festival, accessibile al seguente link

- essere regolarmente iscritti all'Università degli Studi Internazionali di Roma (UNINT) o esser neo-laureati da un massimo 12 mesi dal conseguimento del titolo al momento della richiesta di iscrizione al progetto.

 

Si sottolinea che solo i primi 100 che avranno completato l’intera procedura di iscrizione risulteranno vincitori dell'esenzione dal versamento della quota di adesione al Festival delle Carriere Internazionali. I candidati vincitori riceveranno una email entro il 22 dicembre 2017 con le indicazioni necessarie per procedere alla conferma della propria presenza all'evento. Saranno confermati vincitori soltanto coloro i quali avranno seguito nei tempi previsti dall'Associazione la procedura operativa indicata nell'email di esenzione. In caso di rinuncia da parte degli aventi diritto la graduatoria proseguirà a scorrimento.

 

Sarà possibile accedere al form UNINT e iniziare la procedura di candidatura a partire dalle ore 13:00 del giorno 31 ottobre 2017, cliccando qui

 

di Elisa Onorati

 

Cosa significa studiare relazioni internazionali oggi? Come intraprendere una carriera internazionale? E più nello specifico, cosa significa lavorare in Europa? Quali sono i canali di accesso alle carriere nelle Agenzie e nelle istituzioni dell’Unione Europea?

Queste alcune delle domande che hanno trovato risposta nella prima tappa del Carriere Internazionali in Tour, tenutosi il 2 ottobre presso l’Università degli Studi Internazionali di Roma – UNINT

L’evento ha avuto ampia risonanza tra studenti di tutte le età, dai liceali, a universitari e neo-laureati che si avvicinano al mondo del lavoro. I partecipanti hanno avuto l’opportunità di incontrare figure diplomatiche di spicco e rappresentanti di importanti aziende e organizzazioni internazionali, cha hanno raccontato agli studenti le loro esperienze di vita.

Ad aprire l’evento è stata la Dott.ssa Daniela Conte, Executive Director del Festival delle Carriere Internazionali che ha introdotto i relatori e presentato l’associazione Giovani nel Mondo, richiamando l’attenzione sul Festival delle Carriere Internazionali che si svolgerà a Roma dal 24 al 27 Marzo 2018, occasione unica in Italia di simulare praticamente una carriera internazionale con giovani provenienti da oltre 100 paesi diversi al mondo.

Il primo intervento è stato quello della Prof.ssa Antonella Ercolani, Preside della Facoltà di Scienze Politiche nonché docente di Politica Internazionale e Diritti Umani presso la UNINT. Ricordando che la prima cattedra di relazioni internazionali è nata nel 1919 in risposta alla Prima Guerra Mondiale, la Professoressa ha sottolineato l’importanza di una stretta collaborazione tra l’università e le istituzioni, affinché oggi si accresca una consapevolezza fondamentale: il raggiungimento dell’aggregazione politica può essere l’unico strumento per garantire sicurezza e libertà.

Alla Prof.ssa Ercolani ha fatto seguito l’intervento di S.E. Stefani Baldi, Ambasciatore Italiano in Bulgaria. Sua premura è stata spiegare cosa si intenda per carriera internazionale e quali potrebbero essere gli sbocchi per i giovani. L’Ambasciatore ha fatto riferimento infatti a: carriera diplomatica, lavoro presso gli organismi internazionali, le istituzioni europee, ai percorsi presso le grandi imprese di respiro internazionale nonché all’articolato mondo delle ONG. (Se vuoi scoprire di più su carriera diplomatica e ONG non perdere la seconda tappa del Carriere Internazionali in Tour in programma a Firenze il 25 ottobre). Baldi ha poi ricordato le competenze trasversali di inserimento in tutti questi contesti lavorativi internazionali ovvero la conoscenza delle lingue, un ciclo completo di studi accademici ed eventualmente un master, ma anche esperienze lavorative e di vita all’estero, con un nutrito bagaglio di soft skills.

A prendere la parola è stato poi Luca Marco Giraldin, Program Director del Rome Business Game 2017 - progetto cardine del Festival delle Carriere Internazionali, una simulazione interamente dedicata a case studies aziendali, che offre ai migliori partecipanti la possibilità di accedere a stage in aziende prestigiose.

A tal proposito è intervenuta la Dott.ssa Sara Labanti, responsabile risorse umane per il centro Italia di LIDL, che ha presentato il progetto “Graduate Program: Generazione Talenti”, un programma per giovani laureati che prevede un contratto della durata di un anno con ottime possibilità di fare carriera all’interno dell’azienda; tra i requisiti che possono fare la differenze per accedere a questo tipo di programmi dinamicità e voglia di mettersi in gioco.

Un focus sulla carriera presso le istituzioni europee è stato offerto dal Dott. Federico Pieri, EU Career Ambassador in Italy che dopo averci raccontato la sua esperienza, ha illustrato le modalità di recruitment dell’Unione Europea, simulando con gli studenti un’eventuale candidatura attraverso le procedure di selezione dell’EPSO (European Personnel Selection Office).

bando EPSO per esperti linguistici  

Come lavorare in Europa

Alessandro Giovine - MAECI, Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale - ha fornito una panoramica sulle possibilità di prendere parte a missioni civili promosse dall’Unione Europea in ambito di Politica Estera e Sicurezza Comune (PESC), e di politica di sicurezza e difesa comune (PSDC), ovvero recarsi sul campo come osservatori ed esperti di tematiche precise. Nonostante si tratti di posizioni aperte in ambito europeo, la selezione è condotta dal Ministero italiano.

La Dott.ssa Serena Pegoraro e la Dott.ssa Teresa Hancock hanno puntato l’attenzione sull’importanza della conoscenza delle lingue per essere competitivi nel contesto internazionale, spiegando come e quando certificare il proprio livello di conoscenza della lingua inglese e proponendo una serie di percorsi personalizzati e innovativi proposti da Wall Street English Italia.

Nell’ambito delle esperienze formative in Europa la Dott.ssa Klaudzya Haponava ha presentato la scuola BMHS (Business and Hotel Management School), con sede a Lucerna in Svizzera che offre agli studenti un ampio spettro di possibilità di crescita nel mondo turistico e internazionale con borse di studio e programmi di specializzazione, ricordando che il settore travel e tourism è quello con  il maggior tasso di crescita al mondo (4% ogni anno) e con uno dei maggiori margini di inserimento lavorativo a livello manageriale.

A chiudere la conferenza è stato l’intervento di Nicola Coppola, Youth Ambassador di ONE, una grande ONG che fondata da Bono Vox leader degli U2 si occupa di povertà estrema e malattie prevenibili, specialmente in Africa, promuovendo programmi per il miglioramento delle condizioni di vita nei paesi sottosviluppati. ONE aprirà a breve una call per selezionare decine di ragazzi in tutta Italia interessati da diventare a loro volta Youth Ambassador di questa prestigiosa organizzazione non governativa.

L’evento ha riscosso un notevole successo, un ottimo punto di partenza per le restanti tappe del Carriere Internazionali in Tour che si terranno nei prossimi mesi in giro per l’Italia.

Siti Utili:

Carriere Internazionali

UNINT - Università degli Studi Internazionali di Roma

Festival delle Carriere Internazionali

Carriere Internazionali in Tour

LIDL

Stefano Baldi - Ambasciato Italia in Bulgaria

EPSO

Ministero Affari Esteri e Cooperazione Internazionale

BHMS

Wall Street English

ONE

Pubblicato in Rubrica

In un mondo interconnesso e dinamico, saper comunicare globalmente è una delle skill più richieste nel mondo del lavoro. Ogni azienda di medie-grandi dimensioni ha necessità di interfacciarsi con l’estero e l’inglese risulta la lingua più utilizzata a livello globale, per questo motivo certificare il proprio livello di padronanza della lingua è fondamentale per superare le selezioni nelle migliori aziende: per costruire una carriera di successo è importante saper interloquire con manager da ogni parte del mondo ed essere pronti a telefonate, meeting, presentazioni, e-mail.

 

Le abilità di comprensione e di dialogo in lingua inglese sono applicabili in ogni ambito, averne la padronanza apre le porte ad infinite possibilità come promozioni, accessi facilitati a stage all’estero, acquisizione di ruoli lavorativi di rilevanza, possibilità di dialogo con il mondo.

 

La scuola di inglese Wall Street English, con oltre 400 centri nel mondo e 70 centri in Italia, offre percorsi personalizzati e innovativi per guidare studenti e lavoratori nell’apprendimento della lingua inglese seguendo esigenze formative specifiche e ponendo particolare attenzione alle esigenze dello studente che verrà seguito approfonditamente da tutor certificati.

L’esclusivo metodo Wall Street English rispetta il naturale ritmo di apprendimento di ogni studente per assicurare il raggiungimento degli obiettivi: parlare, ascoltare, leggere e scrivere fluentemente in lingua inglese in ogni ambito lavorativo e personale.

 

Come certificare il proprio livello di conoscenza della lingua inglese

Attestare il proprio livello di conoscenza della lingua inglese è fondamentale in qualsiasi ambito: aziende, enti pubblici e istituti scolastici riconoscono i certificati come prova della padronanza linguistica del candidato.
Scegliere di certificare il proprio livello di inglese significa arricchire il proprio Curriculum Vitae e portare la propria istruzione ad un livello superiore.
Nei centri Wall Street English è possibile valutare il proprio livello di partenza con un tutor e seguire un percorso didattico suddiviso in 20 livelli di apprendimento, dal principiante all’avanzato. I 20 livelli di apprendimento di Wall Street English sono allineati con il CEFR: lo standard riconosciuto a livello internazionale.

 

Certificazioni internazionali, uno slancio verso il futuro

Esiste poi la possibilità di ottenere certificazioni internazionali valide per accedere alle più prestigiose università estere e quando si intende intraprendere una carriera lavorativa all’estero.
Vediamo come scegliere l’esame idoneo al proprio obiettivo:

L’esame IELTS è l’ideale se si intende lavorare o intraprendere un percorso di studi all’estero, ha una validità di 2 anni e fornisce una valutazione del livello del candidato da 1 a 9. L’obiettivo del percorso della scuola Wall Street English sarà quello di preparare il candidato al superamento del test IELTS con garanzia di successo.
Superando il test TOEFL si avrà accesso alle università di Canada, Stati Uniti, Australia e Inghilterra. Nelle scuole Wall Street English è possibile frequentare i corsi di preparazione all’esame TOEFL sotto la supervisione di tutor certificati che seguono il candidato fino al raggiungimento del risultato.


Il test BULATS è uno dei più rinomati in ambito business e viene scelto da numerose realtà aziendali per comprovare il livello di preparazione della lingua inglese dei candidati. Wall Street English assicura corsi di preparazione altamente performanti,  la possibilità di svolgere il test nelle proprie sedi e di ricevere immediatamente il certificato del test in sede.

 La certificazione TOEIC consente di validare il proprio livello di conoscenza della lingua inglese in ambito business ed è indicata per chi desidera intraprendere una carriera lavorativa internazionale. Il test valuta le capacità linguistiche comuni in un ambiente lavorativo. Il test ha una durata di 2 ore e include 200 domande che attestano comprensione e dialogo in situazioni lavorative come conversazioni telefoniche, meeting, conference call. Preparandosi all’esame TOEIC presso un centro Wall Street English si avrà la garanzia di ricevere una preparazione di alto livello e di seguire i propri ritmi naturali di studio.

 

Se vuoi incontrare di persona gli insegnanti e i formatori di Wall Street Institute, ti aspettiamo il 2 ottobre presso UNINT alla prima tappa del Carriere Internazionali in Tour . Scarica qui il programma e le indicazioni su come partecipare

Rubrica

Follow Us on

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, solo per alcune funzionalità tecniche dei servizi offerti.
Puoi prendere visione dell’informativa estesa sull’uso dei cookie cliccando QUI.

Cliccando su "ok" acconsenti all’uso dei cookie.